Principale > Frutta

Qual è la necessità quotidiana di un adulto nello iodio? Il tasso di utilizzo giornaliero per il corpo di adulti e bambini

Lo iodio viene dal cibo, è necessario per la sintesi degli ormoni.

Su quanto lo iodio entra nel corpo, dipende dalla qualità della tiroide, dal benessere generale.

La carenza di iodio è quasi impercettibile. E nelle fasi iniziali quasi non si manifesta.

Pertanto, tutti coloro che si preoccupano della loro salute dovrebbero conoscere il loro livello di iodio, il bisogno quotidiano del corpo.

I benefici dello iodio e perché è necessario

L'organismo richiede lo iodio per sintetizzare gli ormoni tiroidei, che influenzano la crescita, il metabolismo e la riproduzione. La ghiandola tiroidea influenza la frequenza con cui il cuore batte, la quantità di grasso o di glicogeno che si deposita nel corpo.

Per sostenere (in caso di carenza) la ghiandola tiroide produce ormoni: tetraiodotironina (T4) e triiodotironina (T3). Nella loro azione, gli ormoni sono simili.

ATTENZIONE! Senza carenza di iodio, il rapporto degli ormoni dovrebbe essere: 1 parte da T3 a 4 parti T4 (da 1 a 4).

Gli ormoni controllano la vita. Sono basati sullo iodio, che svolge le funzioni vitali più importanti. È responsabile per il metabolismo, la gestione di BZHU, influenza il lavoro del cervello, il sesso. ghiandole mammarie, regola il sistema nervoso. La crescita e lo sviluppo dei bambini è impossibile senza questi ormoni.

IMPORTANTE. Carenza di iodio: fame nascosta. I bambini ne soffrono maggiormente: ci sono difficoltà nell'apprendimento, nell'apprendimento di nuove conoscenze e abilità. La funzione tiroidea diminuisce, si verifica ipotiroidismo.

Lo iodio ha un valore di salute speciale. Le sue funzioni sono diverse:

  • regolazione del livello di consumo di ossigeno da parte delle cellule;
  • crescita del corpo;
  • stato di sviluppo fisico e mentale;
  • regolazione del cuore, dei vasi sanguigni, del tratto gastrointestinale, del tessuto osseo, muscolare, sessuale, nervoso;
  • miglioramento del benessere mentale, fisico;
  • bruciare il grasso in eccesso;
  • attivazione dell'attività mentale;
  • migliorare la condizione della pelle.

Necessità quotidiana del corpo

La carenza di iodio può essere trovata se si esegue un esame delle urine e del sangue. Urina, il sangue deve essere assunto più volte (preferibilmente con un intervallo di tempo di 3-4 giorni). I dati consentiranno di calcolare il suo livello medio e ottenere informazioni più accurate.

Qual è la necessità quotidiana di un adulto nello iodio, decidere le caratteristiche individuali del corpo. Molto dipende dai processi che avvengono nel corpo (durante la gravidanza e l'allattamento, le donne ne hanno bisogno più che in altre occasioni).

La quantità giornaliera di iodio dipende dall'età e dal sesso della persona. Un adulto dovrebbe ricevere 150 mcg al giorno.

Per una donna, questa cifra varia: il criterio per determinare la norma giornaliera per il gentil sesso è lo stato di salute e la presenza della gravidanza (allattamento al seno). Durante il giorno una bella signora mostra un consumo di 150-250 mg. Ma i bambini hanno bisogno di meno iodio al giorno: da 50 μg a 120 μg.

Secondo l'OMS, l'assunzione giornaliera di iodio per una persona è:

  • Neonati (fino a 1 anno) - 50 μg;
  • Bambini in età prescolare (sotto i 7 anni) - 90 mcg;
  • Scolari da 7 a 12 anni - 120 mcg;
  • Da 12 anni - 150 mcg;
  • Durante l'allattamento, gravidanza - 200-250 mcg;
  • Donne (menopausa) - 150 mcg;
  • Adulti - 150 mcg;
  • Anziani: 100 mcg.

La tua attenzione è fornita con un articolo su come fare un'analisi dello iodio nel corpo in condizioni cliniche e di casa.

Carenza di iodio: segni e caratteristiche del processo

Quando lo iodio è basso, il rapporto tra T3 e T4 cambia. Il cervello richiede T4 e, con la mancanza di iodio, non è sufficiente. Se una persona vive dove c'è carenza, allora è impossibile ottenere questa sostanza dai prodotti alimentari (o non è sufficiente o viene rapidamente distrutta).

Quando la carenza di iodio si verifica, gozzo. Dall'inizio della mancanza di questo elemento prima che l'apparenza del gozzo passi il tempo. Quando il deficit è minimo, i segni di carenza sono: insufficienza di memoria, intelligenza ridotta, un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea. Nelle donne, l'abilità riproduttiva soffre. La probabilità di aborti spontanei, mortalità perinatale e neonati morti sta aumentando.

Gozzo - un aumento della tiroide (la sua funzione non è compromessa). Se non si cura la ghiandola tiroidea, aumenta del 5% o più. Quando la malattia progredisce, non obbedisce più alle funzioni di regolazione, gli ormoni sono secreti nel loro ritmo. In tal caso, è indicato un intervento chirurgico.

1,5 miliardi di persone hanno un rischio di malattie associate alla carenza di iodio. Di questi, 0,5 miliardi: ci sono segni di malattie che appaiono con una carenza.

Il risultato della mancanza

  • Irritabilità, letargia, sonnolenza, desiderio senza argomenti, diminuzione della memoria, livello di QI e concentrazione.
  • Aritmia, i farmaci non aiutano, aumento della pressione a causa dell'edema delle pareti dei vasi sanguigni. L'aterosclerosi si sviluppa, che è caratterizzata dalla resistenza ai farmaci e alla dieta.
  • Il livello di emoglobina diminuisce, i preparati di ferro fanno poco per aiutare.
  • L'immunità soffre. Debole funzione protettiva del corpo si verifica anche quando la funzione tiroidea è ridotta al minimo. Il corpo è poco resistente alle infezioni, frequenti raffreddori, malattie croniche sono esacerbate.
  • Il ciclo mestruale è rotto, si verifica infertilità, mastopatia, capezzoli irritano e si spezzano.
  • Un gonfiore appare intorno agli occhi, l'assunzione di diuretici non aiuta, ma peggiora la condizione. C'è una dipendenza dai farmaci diuretici.
  • La crescita ossea rallenta, il processo di crescita del corpo è disturbato.

Inoltre, ci sono deviazioni individuali dalla norma nelle persone di diverse età:

  • Adulti. Nelle donne, il ciclo mestruale è disturbato, si verifica infertilità, mastopatia, i capezzoli irritano e si spezzano.
  • Bambini e adolescenti. Difficoltà e ritardo dello sviluppo. Soffro di memoria, intelligenza, sviluppo mentale, fisico e mentale.
  • Le persone anziane Disturbi metabolici, diminuzione dell'immunità, mal di testa e irritabilità, obesità, aterosclerosi e processi infiammatori delle vie respiratorie.

Eccesso di offerta di iodio: caratteristiche e sintomi

Oltre alla carenza di iodio, c'è un surplus. Nell'ipertiroidismo, il livello di iodio aumenta.

La tiroide non viene ingrandita, ma si verifica una malattia geriatrica con tachicardia, esoftalmo e gozzo. C'è una maggiore sudorazione, debolezza muscolare. L'ipertensione, la distrofia della pelle, l'ingrigimento, la depigmentazione della pelle, l'atrofia muscolare compaiono. Anche i sintomi di un eccesso di iodio sono:

  • ulcere della pelle;
  • nausea, vomito;
  • mal di testa;
  • congiuntiviti;
  • febbre;
  • dolore articolare;
  • mal di stomaco;
  • disturbo del sonno;
  • alto livello di eccitabilità;
  • grave perdita di peso;
  • tosse, naso che cola.

Quali alimenti contengono iodio


La dose giornaliera di iodio per l'uomo è disponibile attraverso l'uso di tali prodotti (per ogni 100 g):

  • feijoa: 80-300 mcg;
  • fegato di merluzzo - 400-800 mcg;
  • cavolo di mare - 200-300 mcg;
  • calamaro - 150-200 mcg;
  • nasello, pollock, eglefino - 140-150 mcg;
  • cod - 120-135 mcg;
  • gamberi - 88-95 mcg;
  • pesce persico - 50-60 mcg;
  • Capelin, pesce gatto, passera, tonno, pesce gatto - 40-50 mcg;
  • vedi la lista completa

Mangiare sale iodato. Ma non lasciarlo scaldare. In questo caso, lo iodio evapora, quindi il cibo deve essere salato alla fine della cottura.

Importante: non puoi usare iodio con il latte. In una goccia di iodio - 6000 mcg, che è 30-40 volte più della norma giornaliera. Risultato: la ghiandola tiroidea è bloccata.

Per liberarsi da carenza di iodio è necessario usare preparazioni speciali. Gli integratori alimentari sono efficaci se lo iodio è integrato nella molecola proteica del latte, quindi il corpo umano li percepirà correttamente.

Quando il livello di iodio nel corpo umano è noto e viene rilevata una carenza di iodio, è necessario contattare un endocrinologo. Lo specialista prescriverà farmaci per normalizzare i livelli di questo elemento. E se c'è un eccesso di questa sostanza, è necessario un riesame della dieta e la consultazione con un medico. Non tutti hanno l'opportunità di vivere vicino al mare o in una regione dove c'è abbastanza iodio. Pertanto, è importante monitorare regolarmente le condizioni del tuo corpo e migliorare il tuo benessere.

Quanto lo iodio è necessario per una persona: segni, effetti e prevenzione della carenza di iodio

Medici e scienziati di tutto il mondo parlano dei benefici dello iodio per l'uomo. È stato scientificamente provato che la carenza di questo elemento può portare a gravi interruzioni nel lavoro di un certo numero di sistemi del corpo umano. Il pericolo di carenza di iodio sta nel fatto che, a differenza, ad esempio, dell'anemia da carenza di ferro, questa patologia allo stadio iniziale praticamente non si manifesta. Tuttavia, gli effetti negativi della carenza di iodio sono molto evidenti, soprattutto quando si tratta di bambini in età prescolare e scolare, così come le donne incinte. Quanto lo iodio di una persona ha bisogno di consumare al giorno, quali primi segni di carenza di iodio dovrebbero avvisarti e quali prodotti contengono il 53 ° elemento della tavola periodica che è importante per noi? Proviamo a capirlo.

Il ruolo biologico dello iodio

Come elemento traccia, lo iodio è presente in tutti gli organismi viventi, negli animali e nell'uomo, questo elemento fa parte degli ormoni tiroidei prodotti dalla tiroide (tiroxina T4 e triiodotironina T3). Normalmente, il corpo di un adulto contiene da 12 a 20 mg di iodio (a seconda del peso corporeo). Fai attenzione: Il fabbisogno giornaliero di iodio dipende dall'età, dal peso corporeo e dallo stato fisiologico del corpo umano. Inoltre, è importante considerare la regione di residenza. È provato che le persone che vivono sulle coste dei mari e degli oceani, la carenza di iodio viene diagnosticata raramente. La molecola di tiroxina contiene 4 atomi di iodio - questo ormone è prodotto nella ghiandola tiroidea ed è un tipo di deposito dei suoi ormoni. Nei tessuti periferici, la tiroxina viene convertita in triiodotironina (1 molecola T3 contiene 3 atomi di iodio). È la triiodotironina che colpisce quasi tutti gli organi e i sistemi umani. Questo ormone, come il T4, può anche essere prodotto nella ghiandola tiroidea, tuttavia, per la normale produzione di T3 e T4, il corpo deve ricevere una quantità sufficiente di iodio in modo alimentare (con cibo). Durante il giorno, la ghiandola tiroide umana con una quantità sufficiente di iodio proveniente dall'esterno può produrre circa 90-110 mcg di T4 e solo 5-10 mcg di T3. Con un apporto insufficiente di iodio, il corpo è costretto a compensare il deficit, ricostruendo il sistema di "ipotalamo-ipofisi-tiroide". Di conseguenza, la sintesi della tireoliberina e dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) aumenta e la ghiandola tiroide inizia a produrre più attivamente ormoni tiroidei. Sfortunatamente, questo processo è accompagnato da conseguenze molto negative: un'eccessiva stimolazione del TSH provoca la crescita delle cellule tiroidee - una persona sviluppa un gozzo endemico.

Conseguenze della carenza di iodio

Il termine "disordini da carenza di iodio" è stato introdotto dall'Organizzazione mondiale della sanità nel 1983 e nel 1990 è stato istituito con l'OMS un Consiglio internazionale speciale per il controllo dei disturbi da carenza di iodio. Secondo gli esperti dell'OMS per il 2007, circa un terzo della popolazione mondiale (circa 2 miliardi di abitanti) ha consumato iodio in quantità insufficienti, 1/3 di loro - bambini in età scolare. Con il rischio di carenza di iodio ogni anno nascono 38 milioni di bambini. Oltre al gozzo endemico (aumento uniforme della densità del volume di tutta la ghiandola tiroidea o singoli noduli), la carenza di iodio nell'organismo contribuisce anche a:

  • Diminuzione della funzione tiroidea (ipotiroidismo) [i];
  • lo sviluppo del ritardo mentale (cretinismo) nei bambini;
  • rallentare lo sviluppo mentale, fisico e sessuale di bambini e adolescenti;
  • aumento dei rischi di infertilità femminile, aborto spontaneo e nascita nati morti [ii];
  • la formazione di anomalie congenite nei bambini di madri che soffrono di carenza di iodio [iii];
  • aumentare la mortalità infantile.

I primi segni di carenza di iodio

Purtroppo, come accennato in precedenza, i primi sintomi di carenza di iodio sono molto sfocati. Di norma, le persone si lamentano di:

  • Frequenti mal di testa;
  • nervosismo e irritabilità;
  • affaticamento, stanchezza;
  • umore depresso;
  • deterioramento della memoria;
  • indebolimento dell'intelletto;
  • desquamazione della pelle;
  • irregolarità mestruale nelle donne;
  • apatia.

I segni secondari di carenza di iodio nel corpo sono più evidenti: una persona aumenta la pressione sanguigna e diminuisce il livello di emoglobina (questo è evidente da un esame del sangue generale).

La necessità di iodio durante la gravidanza e nei bambini

Gli scienziati hanno dimostrato che un feto richiede un livello sufficiente di ormoni tiroidei durante l'intero periodo di sviluppo intrauterino. Tuttavia, la chiave è il periodo dalla 1a alla 12a settimana dello sviluppo dell'embrione: in questo momento, la placenta si sta solo formando, quindi il feto è completamente dipendente dalla madre. Se una donna incinta non usa preparazioni di iodio, frutti di mare e sale iodato, la carenza di iodio nel suo corpo può influire negativamente sullo sviluppo del sistema nervoso fetale. Studi condotti da scienziati cinesi hanno dimostrato che lo sviluppo mentale medio della popolazione nelle regioni con carenza di iodio è in media inferiore del 10-15% rispetto a uno senza [iv]. Per comprendere il valore dello iodio per i bambini, citiamo la Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia: "Ogni donna incinta ha il diritto ad un'adeguata assunzione di iodio per assicurare il normale sviluppo mentale del bambino. Ogni bambino ha il diritto ad un'adeguata fornitura di iodio per assicurare uno sviluppo normale. "

Linee guida sull'assunzione di iodio raccomandate dall'OMS

Secondo l'OMS, l'assunzione minima giornaliera di iodio è di 150-200 microgrammi, mentre la maggior parte degli abitanti del pianeta Terra riceve solo da 40 a 80 microgrammi di iodio al giorno. Secondo gli esperti dell'OMS, una dose di 1000 mcg di iodio è sicura. È stata riconosciuta una dose eccessiva e potenzialmente dannosa di 2000 microgrammi (per persone di età pari o superiore a 19 anni). Alla fine del 2007, le raccomandazioni del gruppo di esperti dell'OMS e dell'UNICEF sulla prevenzione della carenza di iodio nelle donne in gravidanza e in allattamento e nei bambini sotto i 2 anni di età sono state pubblicate sulla rivista Public Health Nutrition [v]. Il gruppo di esperti ha rivisto i livelli raccomandati di consumo di iodio nella direzione del loro aumento. Se le donne in gravidanza prima erano raccomandate di utilizzare 200 mcg di iodio, ora hanno aumentato il tasso a 250 mcg. Allo stesso tempo, le norme sul consumo di iodio per bambini al di sotto di un anno sono rimaste invariate: 90 mcg. L'allattamento richiede fino a 300 microgrammi di iodio al giorno. Inoltre, è stato introdotto un concetto come "più di un livello adeguato di assunzione di iodio": questa è la soglia oltre la quale ulteriori dosi di iodio non daranno un effetto positivo. Per le donne incinte, "più di un livello adeguato di assunzione di iodio" è di 500 mcg, per i bambini dei primi anni di vita - 180 mcg. Fabbisogno giornaliero di iodio secondo l'OMS:

Lo iodio 150 mcg è quanto mg

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Lo ioduro di potassio 200 è un farmaco che contiene iodio inorganico ed è la fonte di questo importante elemento per il corpo umano in caso di sua mancanza. Un altro uso del farmaco aiuterà a bilanciare il lavoro di importanti funzioni corporee. Questo è uno strumento indispensabile per le malattie associate alla carenza di iodio nel corpo umano. Il bisogno aumenta ogni anno, perché aumenta il numero di persone che hanno una carenza di questa sostanza utile.

Rilasciare forma, composizione e imballaggio

Lo strumento è disponibile sotto forma di compresse. In 1 compressa, il contenuto di sostanza attiva di ioduro di potassio è 0,264 mg e lo iodio stesso è 0,2 mg.

Il farmaco contiene anche componenti aggiuntivi come lattosio, idrossicarbonato di magnesio, cellulosa microcristallina, sodio croscarmelloso, magnesio stearato, talco, biossido di silicio colloidale.

In confezione di plastica cellulare - 10 compresse. In una confezione di cartone può essere un numero diverso di blister: 1, 2, 3, 4, 5, 10 o 20 pezzi. Confezioni anche con 1 confezione di plastica in cui sono presenti 25 compresse (2 o 4 blister).

Azione farmacologica

Lo iodio appartiene alla categoria degli elementi essenziali, senza i quali è indispensabile quando si ripristinano le normali funzioni della ghiandola tiroidea. Quando gli ioduri entrano nelle cellule dei tessuti del follicolo tiroideo, gli ioni di iodio sotto l'influenza della sostanza ioduro-perossidasi entrano in un processo di ossidazione con la sintesi di iodio semplice, che è incluso nell'eccimero tirosina.

In questo momento, 1 parte dei radicali tirosina nella tireoglobulina viene convertita in iodio, a seguito del quale si formano tironine. La tiroxina e la triiodotironina possono essere considerate le principali tireonine. Queste sostanze si legano alla tireoglobulina, depositata nell'albumina del follicolo tiroideo.

Iodio inserimento dei corpi in quantità sufficiente, esso impedisce la formazione di gozzo endemico, il cui aspetto è dovuto alla mancanza di questo importante elemento nel cibo, ripristina abituale volume di una ghiandola tiroidea nei bambini appena nati e adolescenti colpisce equilibrio T3 e T4 e ripristina il numero di ormoni pituitari al livello normale.

Indicazioni per l'uso ioduro di potassio 200

Il farmaco deve essere assunto nei seguenti casi:

  1. Per la prevenzione delle recidive del gozzo dopo la resezione. Possono essere trattati adolescenti, scolari, donne incinte e madri che allattano.
  2. Per prevenire la recidiva della malattia dopo l'artrotomia tiroidea.
  3. Con il trattamento del gozzo e malattie simili causate da carenza di iodio nei bambini piccoli, compresi i neonati e nelle persone di mezza età.
  4. Per il trattamento dell'ipertiroidismo, preparazione per l'artrotomia della tiroide, trattamento della crisi tireotossica.
  5. Con secrezioni di espettorato ritardate, malattie associate all'infiammazione degli organi respiratori, come l'asma dei bronchi, l'actinomicosi dei polmoni.
  6. Per proteggere la tiroide da iodio altamente radioattivo, radiazioni.
  7. Per il trattamento della sifilide come rimedio aggiuntivo.
  8. Nel trattamento delle malattie degli occhi come la cataratta, l'annebbiamento della cornea e del corpo vitreo, l'apoplessia della membrana dell'occhio, le lesioni dei funghi della congiuntiva e la cornea.
  9. Per il trattamento della bocca secca e della malattia orale, accompagnata da infiammazione delle ghiandole salivari.
  10. Al fine di curare il gozzo e altre malattie carenti di iodio.
  11. Prevenzione della recidiva del gozzo dopo la cessazione del trattamento con ormoni tiroidei.

perché il farmaco viene utilizzato per trattare una varietà di malattie associate a carenza di iodio nel corpo, si può concludere che è un assistente indispensabile di ogni medico esperto.

Come bere ioduro di potassio 200?

Usa il farmaco deve essere 1 volta al giorno dopo un pasto. Le compresse devono bere 200-300 ml di acqua.

Se il farmaco è stato prescritto a neonati o bambini sotto i 6 anni, è meglio non offrire al bambino una pillola intera, ma scioglierla in 30 ml di acqua bollita. Per questo, un cucchiaio è adatto.

Quando si utilizza il farmaco, seguire le raccomandazioni del medico e le istruzioni per l'uso del farmaco.

Per prevenire la comparsa di gozzo endemico, è necessario utilizzare lo strumento nelle seguenti quantità:

  • neonati e bambini fino a 6 anni a 50-100 mcg al giorno;
  • bambini più grandi e adulti 100-200 mcg al giorno;
  • donne in gravidanza e in allattamento non più di 150-200 mcg al giorno.

Nel processo di trattamento del gozzo, prendi come segue:

  • neonati, bambini sotto i 12 anni - 100-200 mcg al giorno;
  • adolescenti e pazienti adulti - 250-400 mcg al giorno.

Al fine di prevenire l'uso del farmaco deve essere entro 2-4 settimane o 2 mesi. Ma se ci sono malattie croniche, il medico può prescrivere un farmaco per tutta la vita.

Se hai bisogno di curare il gozzo in un neonato, allora dovresti prendere il farmaco per 3 settimane. I bambini più grandi, gli adolescenti e gli adulti in questo caso devono usare il farmaco per 6-12 mesi. Ci sono casi individuali in cui l'ammissione è prescritta per un periodo più lungo.

È necessario sapere che la durata del farmaco può essere prescritta solo dal medico curante.

Effetti collaterali

Se assumi il farmaco in quantità sufficienti che non superano le norme consentite, sarai in grado di evitare la comparsa di effetti collaterali.

In rari casi, può svilupparsi: allergia a breve termine, orticaria o angioedema.

Se si utilizza il farmaco più di 200 mg al giorno, esiste la possibilità di sviluppare forme manifeste di ipertiroidismo.

Nel caso di somministrazione a lungo termine del farmaco nella quantità di 300 mg per 1 giorno, può svilupparsi ipertiroidismo indotto da iodio. In misura maggiore, questo vale per le persone anziane che soffrono di gozzo da molto tempo.

Possono comparire anche effetti come un peggioramento del funzionamento della tiroide: ipotiroidismo o iperteriosi. Possono sviluppare parotite, eccesso di potassio, iodio aspetto di intossicazione, che si manifesta come perdita di concentrazione, le variazioni del ritmo cardiaco, gonfiore e intorpidimento, formicolio, dolore nel palmo delle mani e dei piedi.

In caso di intossicazione da iodio a causa di un sovradosaggio, una persona sperimenterà secchezza nella cavità orale, sapore di metallo sulla lingua, eccessivi liquidi salivari, dolore alle gengive e ai denti. Possono esserci gonfiore delle palpebre, arrossamento della superficie degli occhi, rinite, segni di febbre, dermatiti, eosinofilia.

Controindicazioni all'uso di ioduro di potassio 200

L'avvio del farmaco è vietato nei seguenti casi:

  • quando l'ipersensibilità ai singoli componenti del farmaco, anche se usato localmente;
  • dopo la resezione della tiroide;
  • nel rilevamento dell'ipertiroidismo, gozzo tossico diffuso e nodulare, nel processo di utilizzo del farmaco come prescritto da un medico, tranne quando il farmaco viene usato come un agente anti-ipertiroideo, perché l'uso di iodio per un lungo periodo di tempo porta a iperplasia ghiandolare, alla comparsa di adenoma, gozzo o ipotiroidismo;
  • durante il trattamento di adenoma tossico e altre infiammazioni tiroidee benigne;
  • nelle fasi iniziali della gravidanza, tranne nei casi di pericolo di contaminazione del corpo con sostanze radioattive, in cui il medico può prescrivere l'uso di perclorato di potassio;
  • durante l'allattamento.

Istruzioni speciali

Prima di iniziare la terapia, è necessario eliminare i fattori che influenzano negativamente lo stato della ghiandola tiroidea, come l'ipertiroidismo e il gozzo tossico nodulare.

Nel processo di trattamento con questo farmaco in pazienti con anomalie nei reni può sviluppare iperkaliemia, quindi, è necessario monitorare periodicamente il livello di potassio nel corpo.

Quando si utilizza il farmaco è consentito guidare un'auto o altri meccanismi.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Le donne in gravidanza e in allattamento hanno carenza di iodio, quindi è necessario aumentare la concentrazione di questa sostanza nel sangue. Il farmaco inizia a essere usato nel caso in cui la dose giornaliera di iodio non entri nel corpo della madre durante un pasto. Ma prima di prendere la medicina, vale la pena considerare il fatto che le sue sostanze attive possono penetrare nella placenta, e quindi causare la comparsa di iperteriosi o gozzo in un bambino.

Inoltre, il principio attivo del farmaco penetra facilmente nel latte materno. Per questo motivo, durante l'allattamento al seno dovrebbe essere limitato all'uso di piccole dosi del farmaco.

Usare nei bambini

Il farmaco per neonati e adolescenti deve essere usato nelle seguenti quantità:

  • nel trattamento del gozzo - fino a 220 μg;
  • per scopi profilattici - fino a 130 mcg;
  • nel periodo postoperatorio - fino a 250 mg.

I bambini dovrebbero ricevere il farmaco solo dopo essersi consultati con uno specialista.

Domanda di violazioni della funzione renale

L'uso eccessivo di farmaci contenenti iodio nei pazienti anziani può causare lo sviluppo di iperkaliemia. Pertanto, durante il trattamento della malattia renale deve monitorare il lavoro del sistema urinario.

overdose

In caso di sovradosaggio, possono verificarsi le seguenti reazioni corporee:

  • scarico muco diventano colore marrone;
  • un riflesso del vomito incontrollabile viene attivato;
  • c'è diarrea e dolore nell'addome;
  • ci sono segni del processo di disidratazione o shock.

In caso di sovradosaggio, devono essere prese le seguenti misure:

  • rassicurare la persona;
  • lavare lo stomaco;
  • mantenere il tiosolfato di sodio per via endovenosa.

C'è una cosa come il sovradosaggio cronico con iodio, che è accompagnato da sintomi come il gusto metallico sulla lingua, l'infiammazione e il gonfiore delle mucose, l'aspetto del rossore sulla pelle e l'aspetto della dermatite.

Per evitare il sovradosaggio cronico, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco.

Interazioni farmacologiche

Per capire come il farmaco interagisce con agenti aggiuntivi, devi sapere che:

  • i farmaci anti-steroidi compromettono la capacità dello iodio di influenzare il corpo;
  • gli ormoni stimolanti la tiroide, al contrario, accelerano il processo di consumo di iodio da parte dell'organismo;
  • l'uso di inibitori di conversione dell'angiotensina contribuisce alla comparsa di iperkaliemia;
  • la quantità di potassio accumulato dal corpo aumenta durante l'uso di diuretici risparmiatori di potassio.

Lo ioduro di potassio viene assunto contemporaneamente a Euphyllin per il trattamento delle anomalie nel lavoro degli organi respiratori.

Termini e condizioni di conservazione

Il farmaco deve essere conservato a una temperatura di + 15... + 25 ° C in un luogo inaccessibile ai bambini.

Condizioni di vendita della farmacia

Per acquistare medicine non è richiesta la prescrizione del medico. Tuttavia, per evitare complicazioni, si consiglia di consultare uno specialista.

Il prezzo del farmaco dipende dalla regione in cui è stato acquistato.

Il costo dell'imballaggio, che contiene 100 compresse da 0,2 mg, è in media di 130 rubli.

analoghi

Tra gli analoghi più popolari ci sono i seguenti farmaci:

  1. Yodomarin 200, il cui prezzo varia da 150 a 210 rubli.
  2. Jodbalans vale fino a 130 rubli.
  3. Reneval - 140-160 rubli.
  4. Iodostin - 240-270 rubli.
  5. Vitrum iodio. Prezzo medio da 280 a 330 rubli.
  6. Microiodide - 40-60 rubli.

I suddetti medicinali contengono sostanze identiche. L'elemento principale è lo ioduro di potassio. Ciò significa che l'effetto dell'utilizzo di questi fondi sarà lo stesso. Tra di loro, si differenziano solo per il metodo di fabbricazione, il produttore e i componenti aggiuntivi che compongono i preparativi.

Recensioni

Il farmaco ha ricevuto recensioni più positive tra i pazienti, in conformità con i dosaggi.

Alexander, 36 anni, Vitebsk.

Ho sentito che la carenza di iodio riduce l'efficienza della tiroide, del fegato, dei reni e del cuore, e l'uso di tali farmaci per la prevenzione aiuterà a bilanciare il lavoro dei principali organi e sistemi corporei. All'inizio non ci credevo, ma ho deciso di testare il farmaco su me stesso. Ho preso 1-2 compresse durante il giorno per un mese. Sono stato sorpreso dall'effetto. La condizione generale del corpo è migliorata. La debolezza è passata ei risultati dei test hanno iniziato ad avvicinarsi al livello normale. Ora raccomando questo farmaco a tutti.

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Svetlana, 41 anni, Arkhangelsk.

Ho comprato medicine in una farmacia della mia città per non spendere i miei soldi per una droga più costosa. Il prezzo si adatta, soprattutto perché l'effetto dell'uso rimane lo stesso. Mi è piaciuta la dimensione del pacchetto, perché è stato sufficiente per 2 settimane.

Andrei Georgievich, 45 anni, Troitsk.

Ho usato questo farmaco già da 4 anni. I medici hanno determinato che il corpo è soggetto a malattie della tiroide. Il medico ha spiegato che se prendi il farmaco a piccole dosi, eviterai il ripetersi della malattia. Hanno anche raccomandato di essere regolarmente esaminati e di non usare il medicinale per più di 1 anno. Indipendentemente non ha aumentato la dose. Dopo 2 mesi di assunzione, ho iniziato a sentirmi meglio e i risultati del test sono rimasti normali. Il medico ha consigliato di continuare la prevenzione a intermittenza.

Alena, 27 anni, Ekaterinburg.

Ioduro di potassio nella quantità di 0,2 mg al giorno, i medici prescritti per l'uso durante la gravidanza. Ho ottenuto un farmaco a un prezzo inferiore in una farmacia rispetto ai coetanei, e non me ne pento, perché il costo era 1,5 volte inferiore. Ora uso 1 compressa al giorno. Non noto cambiamenti drastici, lo uso per la prevenzione delle malattie della ghiandola tiroidea e perché il feto abbia una quantità sufficiente di iodio nel corpo. Dopo la nascita, inizierò a dare la droga al bambino, perché Ritengo che lo iodio sia necessario per un organismo in crescita.

Quali prodotti contengono iodio - l'elenco completo

Se includi sistematicamente nella tua dieta alimenti contenenti iodio, puoi liberarti dell'affaticamento cronico, aumentare l'immunità, diventare più resistente allo stress. E questo non è sorprendente, perché senza una quantità sufficiente di iodio, la nostra ghiandola tiroidea non può sintetizzare abbastanza ormoni tiroidei. Ma sono gli ormoni tiroidei che influenzano la maggior parte dei processi che si verificano nel nostro corpo.

Un po 'di teoria sul ruolo degli ormoni.

Gli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea sono i principali regolatori di tutti i processi metabolici nel corpo umano. La divisione e la crescita di nuove cellule, la produzione di energia e persino il mantenimento della temperatura al livello richiesto dipendono da loro.

Gli ormoni tiroidei sono responsabili del consumo di ossigeno da parte delle cellule, dell'ossidazione e della proporzione di radicali liberi nel sangue.

Sono gli ormoni della ghiandola tiroidea che sono responsabili dello sviluppo e della crescita dell'organismo, e con la loro mancanza nella crescita della crescita infantile, sorgono vari stati patologici. La loro mancanza durante la gravidanza può portare alla demenza del neonato.

La capacità di resistere alle malattie dipende in gran parte anche dagli ormoni tiroidei, poiché hanno un enorme impatto sull'immunità umana.

Il sistema nervoso e vascolare dipende anche da una quantità sufficiente di ormoni tiroidei.

Stanchezza cronica, nervosismo e stress costante possono verificarsi proprio a causa della mancanza di iodio e, di conseguenza, della mancanza di ormoni tiroidei.

Prodotti contenenti iodio per la tiroide

Prima di scegliere i prodotti contenenti iodio, dovresti scoprire la quantità giornaliera di iodio, che può variare in diversi gruppi di popolazione. Quindi, per un adulto hai bisogno di 150 microgrammi di ioduro al giorno. I bambini hanno bisogno di meno: 100 microgrammi. Ma nelle donne in gravidanza, la necessità di iodio aumenta e ammonta a 290 microgrammi.

Alimenti diversi contengono diverse quantità di iodio, che è in essi sotto forma di ioduro. Alcuni prodotti contenenti iodio sono solo un magazzino di questo elemento traccia, alcuni contengono molto poco di esso.

Tra i prodotti contenenti ioduro, la sua quantità maggiore è contenuta:

  • in frutti di mare - olio di pesce, pesce di mare grasso, alghe, tra cui il capo è alghe;
  • in frutta - albicocche, ciliegie, mele, prugne e uva;
  • nei prodotti lattiero-caseari - latte, formaggio, ricotta.

Ma è necessario sapere che non tutti questi frutti e latticini contengono ioduro in grandi quantità. Quanto lo iodio sarà in loro dipende dal luogo in cui il frutto è cresciuto e il bestiame ha pascolato. Se il terreno su cui crescevano gli alberi e il cibo che il bestiame consumava fosse ricco di questo oligoelemento, allora sarebbe sufficiente nei cibi finali, ma se non lo fosse, allora ci sarebbe molto poco ioduro in essi.

Il più ricco di alimenti iodio cresciuto vicino al mare. Contengono fino a 30 volte di più di questo oligoelemento rispetto ai loro prodotti simili coltivati ​​lontano dal mare.

Elenco di prodotti contenenti iodio per la ghiandola tiroidea

Vita marina

Quasi tutti i frutti di mare contengono iodio, ma in alcuni tipi di prodotti contenenti iodio è molto di più. Ad esempio, il merluzzo, i gamberi e il tonno assorbono questo microcella dall'acqua in modo particolarmente forte. Pertanto, anche cento grammi di fegato di merluzzo forniscono iodio al corpo umano, poiché contengono fino a 350 μg.

alga marina

Il fuco o alghe è il prodotto contenente più iodio, tra tutti gli altri, ad eccezione dell'olio di pesce. Cento grammi di queste alghe contengono fino a 200 mcg di ioduro.

Sale iodato

Tra i prodotti contenenti iodio, è impossibile non notare il sale iodato. È disponibile per tutte le categorie della popolazione e allo stesso tempo contiene una quantità sufficiente di questo microcell. Due grammi di sale iodato copre il deficit del fabbisogno giornaliero della persona. Ma quando lo si usa, si deve ricordare che quando è immagazzinato apertamente, scompare rapidamente e la quantità di iodio in esso diminuisce.

Lo iodio si accumula anche nella carne degli animali, la sua quantità può variare a seconda del tipo di carne e cibo che l'animale ha ricevuto. Tra i prodotti a base di carne contenenti iodio, va rilevata la presenza di carne bovina, nella quale contiene fino a 12 μg e carne di maiale, quest'ultima contiene fino a 17 μg di questo elemento.

Indipendentemente dal metodo di cottura in un uovo di gallina contiene fino a 12 microgrammi di questo elemento.

Pesce d'acqua dolce

Rispetto alla vita marina, i pesci d'acqua dolce contengono molto meno iodio, ma rispetto ad altri alimenti, questo non è così e poco. Il pesce d'acqua dolce contiene fino a 240 μg di iodio nella sua forma grezza e fino a 74 μg nel cibo cotto.

Ci sono molti prodotti contenenti iodio, ma quando vengono utilizzati, si deve ricordare che la quantità di questo oligoelemento nel cibo crudo e negli alimenti cotti può differire notevolmente. Ciò è dovuto al fatto che alle alte temperature lo iodio viene distrutto. Pertanto, dovresti astenervi dal friggerli. È meglio farli bollire o spegnere. Quindi sarà possibile ridurre significativamente la distruzione del microelemento.

I farmaci più efficaci contenenti iodio per la malattia della tiroide

La ghiandola tiroidea è un elemento molto importante del sistema endocrino umano. La sua funzione è la produzione di ormoni, che sono estremamente importanti per il normale funzionamento del corpo. Se la ghiandola tiroidea si deteriora e si sviluppano processi patologici, si presentano sintomi che possono compromettere significativamente la qualità della vita umana.

Le malattie della ghiandola tiroidea possono avere varie cause - questi possono essere processi infiammatori, anomalie dello sviluppo della ghiandola, predisposizione genetica, vari fatti provocatori e così via. Malattie della ghiandola tiroidea possono anche verificarsi a causa di una mancanza di iodio nel corpo. Pertanto, i farmaci contenenti iodio per la tiroide sono farmaci che gli endocrinologi spesso prescrivono ai loro pazienti. I preparati di iodio (contenenti iodio) per la ghiandola tiroidea non sono solo medicinali, ma anche agenti profilattici obbligatori che vengono prescritti a persone con carenza di vitamine.

Indicazioni e controindicazioni

I farmaci contenenti iodio, come tutti gli altri farmaci, hanno entrambe le indicazioni per l'uso e controindicazioni. Lo iodio è un elemento direttamente coinvolto nella produzione di ormoni tiroidei. Con la sua mancanza di ormone tiroxina è prodotta in quantità insufficienti, che è la causa di vari fallimenti nel corpo. Lo iodio entra nel corpo con aria, acqua e cibo. Ma non tutti possono permettersi di respirare aria fresca di mare, che è satura di iodio, e non tutti si preoccupano della dieta del loro cibo e consumano cibi ricchi di iodio. Di conseguenza, si sviluppa una carenza di iodio e tutte le conseguenze che ne derivano sulla ghiandola tiroidea.

I farmaci contenenti iodio sono indicati non solo come farmaci, ma per il miglioramento profilattico della tiroide:

  1. Trattamento e prevenzione della natura endemica del gozzo. Per le persone che vivono in latitudini geografiche con una bassa percentuale in acqua e nell'aria di un elemento così importante come lo iodio, questi farmaci sono particolarmente indicati.
  2. Trattamento e prevenzione del gozzo non tossico.
  3. Trattamento dell'ipertiroidismo (gozzo radioattivo).
  4. Ridurre la sindrome di gozzo con tireotossicosi.

Naturalmente, non si dovrebbe essere portati via con farmaci medicamentosi, può essere abbastanza pericoloso, solo il medico curante dovrebbe prescrivere farmaci con iodio. I preparati di iodio hanno effetti collaterali e controindicazioni.

Ecco un elenco di patologie e malattie in cui lo iodio può solo danneggiare:

  • le allergie;
  • idiosincrasia;
  • tubercolosi polmonare;
  • problemi ai reni e al fegato;
  • periodo di gravidanza e allattamento.

Per quanto riguarda le reazioni avverse, i farmaci contenenti iodio possono innescare il seguente:

  • processi infiammatori nella cavità orale e nella mucosa dei seni nasali;
  • processi infiammatori nelle vie aeree;
  • congiuntivite, arrossamento degli occhi e aumento della lacrimazione degli occhi;
  • eruzione cutanea sotto forma di orticaria;
  • Quincke gonfiore.

Il dosaggio delle compresse contenenti iodio può essere prescritto solo da un medico, ma deve anche determinare la durata del corso di assunzione di questi farmaci. Quindi, i farmaci che contengono iodio, sono mostrati con una mancanza di iodio nel corpo. Naturalmente, solo un medico può diagnosticare la carenza di iodio, ma puoi anche sospettarlo da solo:

  • c'è una tosse che non è associata ad altre malattie e provoca l'effetto del soffocamento;
  • crescita attiva del gozzo, che inizia a spremere le vie aeree;
  • diagnosticata infertilità e impotenza;
  • ci sono problemi con la memoria, nella misura in cui una persona non è in grado di memorizzare cose semplici;
  • difesa immunitaria marcatamente ridotta;
  • appaiono mal di testa senza causa;
  • la pressione sanguigna diventa bassa;
  • l'attività intellettuale sta cadendo;
  • c'è sonnolenza grave.

I medici hanno scoperto che durante il giorno una persona dovrebbe ricevere 150 microgrammi di questo elemento essenziale per il corpo, se ciò non accade, allora le patologie della tiroide non ci metteranno molto ad aspettare.

Il meccanismo dei preparati di iodio nel corpo

La composizione di farmaci contenenti iodio comprende la sostanza di ioduro di potassio, che si riferisce agli elementi traccia che regolano la carenza di iodio. Lo ioduro di potassio è una sostanza incolore di forma cristallina, che odora di nulla e ha un sapore amaro salato.

Dopo che ioduro di potassio entra nel corpo umano nel giusto dosaggio, inizia ad aumentare la produzione di ormoni, che è stato ridotto e disturbato a causa della carenza della sostanza necessaria per questo processo. Il principio attivo del farmaco viene completamente assorbito per due ore e poi inizia a essere distribuito negli spazi all'interno delle cellule. Dopo che tutte le sostanze necessarie dal farmaco vengono assorbite dal corpo, i depositi di ioduro di potassio vengono espulsi attraverso i reni e attraverso la funzione secretoria delle varie ghiandole endocrine.

L'elenco delle preparazioni di iodio più famose ha questo aspetto:

  • jodomarin;
  • Yodostin;
  • ioduro;
  • Mikroyodid;
  • Yodbalans;
  • Antistrmin e altri.

Quasi tutti questi farmaci hanno una diversa forma di rilascio e un diverso dosaggio del principio attivo, cioè ioduro di potassio. Ci sono farmaci destinati al trattamento dei bambini, ci sono per il trattamento degli adulti, e c'è per la prevenzione del gozzo.

Se un farmaco che contiene ioduro di potassio causa un deterioramento della condizione della ghiandola, lo specialista dovrebbe sostituirlo con un altro o ridurre il dosaggio. Pertanto, l'assunzione indipendente e incontrollata di farmaci contenenti iodio è inaccettabile!

Gli effetti collaterali derivanti dall'assunzione di tali farmaci possono essere i seguenti:

  • vomito;
  • mal di testa;
  • le allergie;
  • intorpidimento;
  • problemi digestivi;
  • malattie cardiache;
  • confusione.

Se c'è un sovradosaggio del farmaco, la mucosa orale può diventare marrone. Se si verificano manifestazioni atipiche, è necessaria una consultazione urgente con un medico.

Separatamente, deve essere detto sugli integratori alimentari. Alcuni di loro sono composti da sostanze biologiche contenenti iodio. Dovrebbe essere chiaro che nel trattamento della malattia della tiroide, questi farmaci saranno inutili, non possono sostituire un farmaco. Gli integratori alimentari sono usati come profilassi, in sostanza - è un additivo alimentare. Questi farmaci sono fatti con materie prime vegetali o frutti di mare, eccone alcuni:

È possibile ottenere una remissione stabile con l'aiuto di integratori alimentari, ma il pieno recupero è impossibile.

Caratteristiche dei farmaci contenenti iodio:

  1. Iodio-attivi. Compensa la carenza di iodio e previene lo sviluppo di malattie della tiroide, che possono derivare dalla mancanza di questo elemento. Lo strumento può essere acquistato senza una prescrizione. Non è consigliabile assumere persone che non hanno carenza di iodio, poiché in questo caso si possono verificare nausea, feci alterate e altri effetti collaterali.
  2. Yodbalans. Non consente l'emergere di gozzo, normalizza la dimensione della ghiandola. Non è raccomandato per l'uso in caso di sospetti processi maligni nella ghiandola tiroidea, così come nel trattamento della ghiandola con iodio radioattivo. Esistono numerose controindicazioni, tra cui gozzo nodulare, tireotossicosi, adenoma tossico.
  3. Jodomarin. Permesso per l'uso da parte di donne incinte. Riempie di carenza di iodio e aiuta a combattere il gozzo. Il farmaco può reagire con altri farmaci e pertanto non è consigliabile assumerlo contemporaneamente con farmaci che preservano il potassio, diuretici e farmaci a base di litio. Controindicato nell'ipertiroidismo e nell'adenoma tossico.
  4. Ioduro di potassio. Si raccomanda di ricevere dopo la rimozione della ghiandola, protegge attivamente contro le radiazioni, è prescritto durante la crisi tireotossica. Viene prescritto con molta cautela durante il periodo di gestazione e allattamento.
  5. Tireoidine. Droga ormonale con contenuto di iodio. Ripristina la funzionalità della ghiandola tiroidea, riduce il livello di colesterolo. Può provocare attacchi di angina, quindi è prescritto con cautela.
  6. Merkazolil. È prescritto per gozzo diffuso. Un numero molto grande di effetti collaterali e controindicazioni.

Suggerimenti per assumere farmaci contenenti iodio

I preparati di iodio possono essere prodotti sia in compresse che in forma liquida. Lo iodio farmaceutico liquido è una tintura alcolica, non è adatto per uso interno, è usato solo esternamente. Applicando iodio esternamente è necessario ricordare alcuni punti:

  1. Scendendo sulla pelle (ad esempio, quando si trattano ferite o applicando una rete di iodio), iodio, contribuisce alla ritenzione dei raggi ultravioletti, quindi, dopo aver trattato la pelle con iodio, l'esposizione al sole deve essere esclusa.
  2. Si sconsiglia l'uso di iodio per uso esterno e di preparati contenenti iodio per uso interno contemporaneamente a ammoniaca, ittiolo, preparati di mercurio, olii essenziali.
  3. La tintura di alcool presa all'interno non solo può causare ustioni alle mucose, ma anche provocare malattie della tiroide estremamente gravi.

Con una piccola carenza di iodio nel corpo, non dovresti comprare immediatamente un farmaco che contiene iodio, una leggera carenza di iodio può essere corretta con l'alimentazione. Aggiungi pesce e pesce di mare alla tua dieta, usa il sale iodato in cucina, bevi più latte, mangia cavolo marino, cachi, noci e altri prodotti che contengono l'elemento di cui hai bisogno.

Iodomarin: istruzioni per l'uso

struttura

Una compressa contiene: Principio attivo: ioduro di potassio - 262 mcg (che corrisponde a 200 mcg di iodio).

Eccipienti: lattosio monoidrato, magnesio carbonato di base leggero, gelatina, carbossimetilamido, sale di sodio, diossido di silicio altamente disperso, magnesio stearato.

descrizione

Piatto su entrambi i lati del tablet, bianco o quasi bianco, con una tacca a un lato per la divisione.

Azione farmacologica

Preparazione di iodio inorganico.

Lo iodio è un elemento di traccia vitale. Senza iodio, il normale funzionamento della ghiandola tiroidea è impossibile, gli ormoni di cui svolgono molte funzioni vitali. Sono responsabili del metabolismo di proteine, grassi, carboidrati ed energia nel corpo; regolare l'attività del cervello, i sistemi nervoso e cardiovascolare, le ghiandole genitali e mammarie, la crescita e lo sviluppo del bambino. Particolarmente pericolosa è la mancanza di iodio per bambini, adolescenti, donne in gravidanza e in allattamento.

Iodomarin® 200 compensa la deficienza di iodio nel corpo, prevenendo lo sviluppo di malattie carenti di iodio e contribuendo alla normalizzazione della funzione tiroidea, compromessa dalla carenza di iodio.

Indicazioni per l'uso

- prevenzione delle malattie associate a carenza di iodio nell'ambiente, principalmente in bambini, adolescenti, donne in gravidanza e in allattamento;

- trattamento di gozzo diffuso non tossico,

- trattamento del gozzo eutiroideo diffuso causato da carenza di iodio in bambini, adolescenti e adulti.

Controindicazioni

- aumento della funzione tiroidea;

- ipersensibilità allo iodio;

- adenoma tossico della tiroide, gozzo nodulare (se usato in dosi da 300 a 1000 μg / die), ad eccezione della terapia con iodio preoperatoria;

- Dermatite erpetiforme (senile) Dühring.

Periodo di gravidanza e allattamento

Durante la gravidanza e durante l'allattamento al seno aumenta la necessità di iodio, quindi è particolarmente importante usare Iodomarina® 200 in dosi sufficienti (200 μg / die) per garantire un'adeguata assunzione di iodio nel corpo.

L'uso del farmaco durante la gravidanza e l'allattamento è possibile solo nelle dosi raccomandate.

Dosaggio e somministrazione

1. Prevenzione del gozzo:

Neonati e bambini: da 1/4 a 1/2 compresse Iodomarina® 200 (che corrisponde a 50-100 mcg / giorno).

Adolescenti e adulti: da 1/2 a 1 compressa Iodomarina® 200 (che corrisponde a 100-200 mg / giorno).

Periodo di gravidanza e allattamento: 1 compressa Iodomarina® 200 (che corrisponde a 200 mg / die).

Prevenzione delle recidive di gozzo dopo l'intervento chirurgico per gozzo o dopo la fine del trattamento farmacologico del gozzo con farmaci ormonali tiroidei: da 1/2 a 1 compressa Iodomarina® 200 (che corrisponde a 100-200 mg / die).

Neonati, bambini e adolescenti: da 1/2 a 1 compressa Iodomarina ® 200 (che corrisponde a 100-200 mg / giorno).

Adulti fino a 45 anni: da 11/2 a 21 / g di Iodomarin® 200 compresse (che corrisponde a 300-500 mcg / giorno).

Il farmaco viene assunto dopo i pasti con una quantità sufficiente di liquido. La somministrazione profilattica di Iodomarin® 200 deve essere eseguita di solito entro pochi anni, spesso nell'arco della vita. Per il trattamento del gozzo nei neonati nella maggior parte dei casi 2-4 settimane sono sufficienti; bambini, adolescenti e adulti di solito hanno bisogno di 2 mesi o più. La durata del trattamento è determinata dal medico curante.

Effetti collaterali

Con l'uso profilattico di Iodomarina® 200 a qualsiasi età, così come nel trattamento del gozzo nei neonati, nei bambini e negli adolescenti, di regola, non si osservano effetti collaterali.

In rari casi, l'assunzione costante del farmaco può portare allo sviluppo di "iodismo", che può manifestare un gusto metallico in bocca, gonfiore e infiammazione delle mucose (naso che cola, congiuntivite, bronchite), "febbre da iodio", "acne da iodio". Molto raramente lo sviluppo di angioedema, dermatite esfoliativa. Quando si usa il farmaco in una dose superiore a 150 μg / die, l'ipertiroidismo latente può trasformarsi in forma manifesta. Quando si utilizza il farmaco in una dose superiore a 300-1000 mcg / die, può manifestarsi un ipertiroidismo (specialmente nei pazienti anziani che soffrono di gozzo da molto tempo, in presenza di gozzo tossico nodulare o diffuso).

Interazione con altri farmaci

Modulo di rilascio

Condizioni di conservazione

Periodo di validità

3 anni. La data di scadenza del farmaco è indicata su una scatola di cartone pieghevole. Non usare il farmaco dopo la data di scadenza!

Iodomarin 100, Iodomarin 200 - istruzioni per l'uso, recensioni, prezzo, analoghi economici. Posso prendere medicine durante la gravidanza? Quante compresse da bere per i bambini?

L'Iodomarin è un farmaco di iodio, che viene utilizzato per la prevenzione e il trattamento di malattie causate da carenza di iodio (ad esempio, gozzo endemico), nonché per la prevenzione della carenza di iodio nei periodi di maggiore bisogno (ad esempio durante la gravidanza e l'adolescenza). Inoltre, l'iodomarin è usato per trattare la carenza di iodio e il gozzo eutiroideo diffuso nei bambini e negli adulti.

Varietà, nomi, composizione e forme di rilascio

Attualmente, l'Iodomarin è disponibile in Russia in due varietà, che sono chiamate Iodomarin 100 e Iodomarin 200. Queste varietà differiscono tra loro solo dal numero nel nome e dal dosaggio del principio attivo. Non ci sono altre differenze tra Iodomarin 100 e Iodomarin 200, quindi, in sostanza, queste varietà sono solo la stessa droga con dosaggi diversi della sostanza attiva e nomi diversi. La situazione con le varietà di iodomarin può essere descritta su un esempio: se il paracetamolo di produzione nazionale, prodotto in dosaggi di 200 mg e 500 mg, avesse nomi diversi per ciascun dosaggio - Paracetamolo 200 e Paracetamolo 500, allora questa sarebbe la stessa situazione di con Iodomarin 100 e Iodomarin 200.

Ma dal momento che il registro ufficiale dei farmaci chiamati "Iodomarin 100" e "Iodomarin 200" sono registrati come farmaci separati, dobbiamo anche classificarli come varietà della stessa medicina, anche se, in realtà, queste varietà non sono più di diversi dosaggi dello stesso farmaco. Poiché, in sostanza, Iodomarin 100 e Iodomarin 200 sono la stessa droga con dosaggi diversi del principio attivo, in futuro designeremo entrambi i tipi con il nome comune "Iodomarin", che è ampiamente usato nella vita di tutti i giorni.

In passato, in Russia c'era un altro tipo di droga: il Jodomarin infantile, che era un piatto da masticare, progettato appositamente per i bambini. Ma al momento attuale, la Jodomarin dei bambini non ha superato la procedura di reiscrizione, a causa della quale è assente nel mercato farmaceutico nazionale. In linea di principio, il Jodomarin da bambino non è diverso da Yodomarin 100 e Yodomarin 200, fatta eccezione per il nome e il dosaggio del principio attivo. Pertanto, tutte le proprietà e le caratteristiche di Iodomarin 100 e Iodomarin 200 possono essere estese all'iodomarin dei bambini.

Iodomarin 100 e Iodomarin 200 sono disponibili nella stessa e unica forma medicinale - compresse per somministrazione orale. Le compresse di entrambe le varietà di iodomarin hanno una forma rotonda cilindrica piatta, sono dipinte di bianco o quasi bianco, e sono rischiose su un lato e smussate (il bordo smussato della compressa). Iodomarin 100 è disponibile in flaconi di plastica da 50 o 100 pezzi. Iodomarin 200 è disponibile in blister da 50 o 100 pezzi per confezione.

La composizione di Iodomarina come principio attivo include ioduro di potassio in diversi dosaggi. Iodomarin 100 contiene 131 μg di ioduro di potassio per compressa, che corrisponde a 100 μg di iodio puro. Iodomarin 200 contiene 262 μg di ioduro di potassio per compressa, che corrisponde a 200 μg di iodio puro.

Entrambe le varietà di iodomarin contengono le stesse sostanze dei componenti ausiliari:

  • La silice è altamente dispersa (colloidale);
  • gelatina;
  • Sale di sodio amido carbossimetilico;
  • Lattosio monoidrato;
  • Luce base di carbonato di magnesio;
  • Stearato di magnesio

Dosaggio Yodomarina

Attualmente, il mercato farmaceutico della Russia Iodomarin è disponibile in due dosaggi: 100 mg e 200 mg di iodio puro.

Effetto terapeutico

Lo iodio è un micronutriente necessario per la vita normale, che deve essere ingerito con cibo e acqua. Lo iodio è necessario per la produzione di ormoni tiroidei (T3 - triiodotironina e T4 - tiroxina), che forniscono un normale metabolismo, oltre a regolare il cervello, il sesso (ovaie nelle donne e testicoli negli uomini) e le ghiandole mammarie, il sistema nervoso e cardiovascolare. Inoltre, gli ormoni tiroidei assicurano la normale crescita e lo sviluppo di un bambino sia nel periodo prenatale che dopo la nascita e prima dell'inizio dell'età adulta.

La carenza di iodio porta a malattie della ghiandola tiroidea e, di conseguenza, alla distruzione di tutti gli organi e sistemi il cui funzionamento è regolato dagli ormoni tiroidei (ovaie nelle donne, testicoli negli uomini, ghiandole mammarie, cervello, sistema nervoso, cuore e vasi sanguigni). La carenza di iodio è particolarmente pericolosa per i bambini, gli adolescenti, le donne incinte e le madri che allattano. Quindi, la carenza di iodio nei bambini e negli adolescenti porta a mancanza di età, ritardo nello sviluppo, scarso rendimento a scuola, pubertà alterata, aggressività. Nelle ragazze adolescenti con carenza di iodio, si osservano irregolarità mestruali. La carenza di iodio nelle donne in gravidanza può portare alla morte del feto, al ritardo dello sviluppo, agli aborti spontanei e alla nascita di un bambino con ritardo mentale. La carenza di iodio nelle madri che allattano porta alla distruzione della produzione di latte, al malfunzionamento delle ovaie, al cuore, ai vasi sanguigni, al cervello, nonché a un ritardo nello sviluppo del bambino.

Lo iodio che entra nel corpo a seguito di assunzione di Iodomarin, compensa la carenza di iodio a causa del suo basso contenuto di cibo, prevenendo le malattie prevenibili della ghiandola tiroide e altri organi, che sono controllati dagli ormoni tiroidei. A causa di ciò, la dimensione e il funzionamento della ghiandola tiroidea, così come il lavoro di altri organi e sistemi a seconda dell'azione degli ormoni tiroidei, è normalizzato.

Il fabbisogno giornaliero di iodio per adulti è 150 - 200 μg. Ma in media, i residenti in Russia consumano solo 40-60 mcg di iodio al giorno, a causa del quale l'80% della popolazione ha un deficit di questo elemento, le cui manifestazioni sono abbastanza diverse: dal gozzo al cretinismo. L'assunzione di iodio basso è dovuta al suo basso contenuto di acqua potabile e cibo. Pertanto, quasi tutti i residenti in Russia possono essere raccomandati di assumere periodicamente preparazioni di iodio per colmare la carenza di questo oligoelemento nel corpo.

Dopo l'ingestione, lo iodio viene assorbito nel sangue quasi completamente dall'intestino tenue. Dal sangue, lo iodio entra in tutti i tessuti del corpo, ma è principalmente distribuito nella ghiandola tiroidea, nei reni, nello stomaco, nella ghiandola lattea e nelle ghiandole salivari. In questi organi, l'elemento traccia è incorporato negli enzimi e gli ormoni che regolano il loro lavoro. Inoltre, lo iodio passa attraverso la placenta al feto e nel latte materno. L'eccesso di iodio è escreto principalmente con le urine e parzialmente con la saliva, segreto delle ghiandole bronchiali e sudoripare. Quando la quantità di iodio nel corpo raggiunge il livello ottimale, tutto il suo eccesso, proveniente da cibo o droghe, viene completamente eliminato.

Indicazioni per l'uso

Iodomarin (Iodomarin 100 e Iodomarin 200) - istruzioni per l'uso

Le regole per l'uso di Iodomarin 100 e Iodomarin 200 sono le stesse, quindi considerale insieme, indicando entrambi i tipi di farmaco con lo stesso nome "Iodomarin".

Come prendere?

Le compresse iodomarina dovrebbero essere assunte dopo i pasti, bevendole con una quantità sufficiente di acqua pura non gassata (almeno mezzo bicchiere). Le compresse possono essere suddivise e divise in due in base al rischio che esiste su un lato per ottenere il dosaggio necessario. Si consiglia di ingerire la compressa intera, ma se per qualche motivo è impossibile, allora è meglio non masticarla, ma scioglierla nel latte o nel succo, quindi bere la soluzione preparata della preparazione. La dissoluzione della compressa è raccomandata come metodo di somministrazione ottimale per i bambini. La compressa si scioglie facilmente in liquidi, quindi per somministrare il farmaco a un neonato o adulto può essere miscelata a qualsiasi bevanda (acqua, succo di frutta, latte, ecc.) O cibo liquido (zuppa, purè di patate, brodo, latte, latte artificiale ecc).

L'intera dose giornaliera di iodomarin deve essere assunta una volta al mattino. È meglio prendere le pillole dopo colazione, ma se ciò non è possibile, puoi bere il farmaco in qualsiasi momento prima di pranzo (fino alle 12:00 - 13:00 in punto). L'assunzione di iodomarin nei pomeriggi e nelle sere è indesiderabile perché può causare difficoltà nell'addormentarsi, poiché ha un leggero effetto tonificante.

Il dosaggio di Iodomarin dipende dal farmaco su cui viene assunto, nonché dall'età della persona e dallo stato fisiologico (ad esempio durante la gravidanza, la crescita attiva durante l'adolescenza, ecc.). Considerare il dosaggio di iodomarin per persone di età diverse in condizioni diverse.

Prevenzione della carenza di iodio e crescita del gozzo. Yodomarin è raccomandato per essere preso nei seguenti dosaggi:

  • Neonati (bambini dalla nascita fino a un anno) e bambini sotto i 12 anni - si raccomanda di somministrare 50-100 mcg di iodio (questo corrisponde a metà o una compressa intera di Iodomarin 100 e mezza compressa di Iodomarin 200) una volta al giorno;
  • Bambini di età superiore a 12 anni e adulti (uomini e donne che non allattano al seno e non sono in stato di gravidanza) - Si raccomanda di assumere 100-200 mcg di iodio (ciò corrisponde a 1-2 compresse di Yodomarin 100 e metà o una compressa intera di Iodomarin 200) una volta giorno;
  • Donne in gravidanza e in allattamento - si consiglia di assumere 200 mcg di iodio (questo corrisponde a due compresse di Iodomarin 100 e una compressa di Iodomarin 200) una volta al giorno.

Prevenzione della riformazione del gozzo dopo la sua rimozione chirurgica o il trattamento conservativo di successo. Si raccomanda l'assunzione di Iodomarin sia nei bambini che negli adulti, indipendentemente dall'età, nella stessa dose di 100 - 200 μg di iodio (ciò corrisponde a 1 - 2 compresse di Iodomarin 100 e alla metà o a una compressa intera di Iodomarin 200).

Trattamento del gozzo diffuso eutiroideo nei bambini e negli adulti. Si raccomanda l'assunzione di Yodomarin nei seguenti dosaggi per persone di età diverse:

  • Neonati (bambini dalla nascita ad un anno) e bambini di età compresa tra uno e 18 anni - si consiglia di assumere 100-200 μg di iodio al giorno (questo corrisponde a 1 o 2 compresse di Iodomarin 100 e metà o una compressa intera di Iodomarin 200);
  • Adulti di età compresa tra 18 e 40 anni: si raccomanda di assumere da 300 a 500 microgrammi di iodio (ciò corrisponde a 3-5 compresse di Iodomarin 100 e da 1,5 a 2,5 compresse di Iodomarin 200) una volta al giorno.

Quanto bere Jodomarin?

Il ricevimento di Iodomarin 100 e Iodomarin 200 viene eseguito per diversi anni continuamente per prevenire le seguenti condizioni: carenza di iodio, formazione del gozzo primario e formazione del gozzo secondario (recidiva) dopo il trattamento (chirurgico o terapeutico). Se una persona vive in una regione priva di iodio (cioè in acqua e cibo coltivato nell'area utilizzando acqua locale, basso contenuto di iodio), la somministrazione profilattica di Yodomarina 100 e Iodomarina 200 può essere continuata per tutta la vita.

Tuttavia, nonostante la carenza di iodio nell'acqua praticamente in tutto il territorio della Russia, si raccomanda comunque di prendere con attenzione Iodomarin 100 e Iodomarin 200 per prevenire la formazione di gozzo e la ricaduta di gozzo dopo il trattamento. Dopo tutto, lo iodio non è un elemento completamente innocuo, che può essere assunto in grandi quantità, sperando che l'eccesso venga rimosso dal corpo senza danni e conseguenze. Così, l'uso a lungo termine di preparati di iodio può portare al suo eccesso nel corpo, a seguito del quale si sviluppano fenomeni di cosiddetto "iodismo", che si manifestano come naso che cola, bronchite, gastroenterite, orticaria, febbre, edema, aumento della saliva, lacrimazione e acne sulla pelle. Ciò significa che durante la somministrazione profilattica di Iodomarin, si deve monitorare la propria condizione e, se compaiono segni di "iodismo", è necessario interrompere immediatamente il farmaco. Dopo alcuni mesi, quando i sintomi dello iodismo scompaiono, puoi nuovamente iniziare a prendere iodomarin 100 o iodomarin 200 per la profilassi.

In generale, la durata della somministrazione profilattica di Iodomarin 100 e Iodomarin 200 è determinata in modo ottimale non da calcoli teorici, ma sulla base della concentrazione di iodio nel sangue. Cioè, durante il periodo di assunzione di iodomarin circa una volta ogni tre mesi, si raccomanda di determinare la concentrazione di iodio nel sangue. E se la concentrazione di iodio rimane normale e non si avvicina al limite superiore della norma, allora puoi tranquillamente continuare a prendere iodomarin 100 o iodomarin 200 per la profilassi. Ma se la concentrazione di iodio nel sangue è al di sopra della norma o nella regione del limite superiore della norma, allora Yodomarin dovrebbe essere abolito per diversi mesi. Dopo una pausa di 3-6 mesi, è necessario determinare nuovamente la concentrazione di iodio nel sangue e, se scende al limite inferiore della norma, è possibile iniziare nuovamente la somministrazione profilattica di Yodomarin 100 o Iodomarin 200.

La durata dell'assunzione di iodomarina per il trattamento del gozzo eutiroideo diffuso dipende dall'età del paziente. Pertanto, la durata del trattamento del gozzo nei neonati di età inferiore a un anno è in media 2-4 settimane e negli adolescenti e negli adulti 6-12 mesi. In linea di principio, la durata della somministrazione di Iodomarin 100 o Iodomarin 200 per il trattamento del gozzo diffuso è determinata dall'endocrinologo presente sulla base dello stato della ghiandola tiroidea.

Istruzioni speciali

Iodomarin 100 e Iodomarin 200 compresse contengono lattosio come uno dei componenti ausiliari. Pertanto, le persone che soffrono di intolleranza congenita a galattosio, deficit di lattasi o sindrome da malassorbimento di glucosio / galattosio, dovrebbero rifiutarsi di prendere Yodomarina.

overdose

Una dose eccessiva di Jodomarin 100 e Yodomarin 200 è possibile. Inoltre, il sovradosaggio può essere acuto e cronico (lungo). Il sovradosaggio acuto si sviluppa quando una grande quantità di iodomarin viene assunta in una volta e cronica - con l'uso a lungo termine del farmaco (ad esempio, diversi anni consecutivi senza interruzioni) nelle solite dosi profilattiche.

Il sovradosaggio acuto si manifesta con la colorazione delle mucose marroni, il vomito riflesso (il vomito può essere colorato di blu-viola se il cibo contiene alimenti contenenti amido, come ad esempio patate, pane, pasta, ecc.) E dolore addominale diarrea (spesso con sangue). In caso di avvelenamento grave, la disidratazione (disidratazione) può svilupparsi a causa di diarrea e vomito e shock. Inoltre, in caso di sovradosaggio acuto, in rari casi si può sviluppare una stenosi esofagea.

Overdose cronica si manifesta con il fenomeno dello sviluppo di "iodismo", che è caratterizzato dai seguenti sintomi: gusto metallico in bocca, gonfiore e infiammazione delle mucose di vari organi (naso che cola, congiuntivite, gastroenterite, bronchite), orticaria, febbre, emorragia nella pelle, aumento della salivazione, lacrime, acne sulla pelle, dermatite esfoliativa (formazione di bolle, seguita da peeling). Possono essere attivate malattie infettive nascoste (ad esempio, tubercolosi, che si verificano in forma cancellata) con "iodismo".

Il trattamento del sovradosaggio acuto con Iodomarin 100 o Iodomarin 200 viene eseguito gradualmente. Prima di tutto, lo stomaco viene lavato con una soluzione di proteine, amido o soluzione di tiosolfato di sodio al 5% fino alla completa rimozione delle tracce di iodio. Successivamente, viene eseguito un trattamento sintomatico dei disturbi del bilancio idrico ed elettrolitico (fornire soluzioni di reidratazione, ad esempio Rehydron, Humana Electrolyte, Trisol, ecc.) E, se necessario, misure anti-shock.

La terapia dell'overdose cronica e il fenomeno dello "iodismo" è annullare la ricezione della yodomarina.

Inoltre, l'ipotiroidismo indotto da iodio e ipertiroidismo indotto da iodio sono indicati anche come sovradosaggio di iodomarina. L'ipotiroidismo indotto da iodio è una condizione in cui, a causa dell'assunzione di iodomarina, il livello degli ormoni tiroidei nel sangue scende al di sotto della norma.

L'ipertiroidismo indotto da iodio è una condizione in cui il livello degli ormoni tiroidei nel sangue aumenta al di sopra della norma a causa dell'assunzione di Iodomarina. Ipertiroidismo indotto da iodio (causato da assunzione di iodio) non è un'overdose di Yodomarina nel senso letterale del termine. Tale ipertiroidismo è relativo perché è causato dall'assunzione di iodio in quantità che sono normali per le altre persone, ma sono troppo alti per questa particolare persona.

Il trattamento dell'ipotiroidismo indotto da iodio (causato dalla somministrazione di iodio) consiste nella sospensione di iodomarina e altri preparati a base di iodio, seguiti dall'uso di ormoni tiroidei sotto controllo medico.

Il trattamento dell'ipertiroidismo indotto da iodio viene effettuato a seconda della gravità della condizione. In caso di ipertiroidismo lieve, il trattamento non viene effettuato, poiché la normalizzazione della condizione si verificherà indipendentemente, senza intervento medico. Nelle forme gravi di ipertiroidismo indotto da iodio, viene effettuato un trattamento mirato a sopprimere l'attività della ghiandola tiroidea. Con il corso più grave di ipertiroidismo indotto da iodio, la terapia intensiva viene eseguita in condizioni di rianimazione, plasmaferesi e la ghiandola tiroidea viene rimossa chirurgicamente.

Influenza sulla capacità di operare meccanismi

Iodomarin 100 e Iodomarin 200 non compromettono la capacità di controllare i meccanismi, quindi, sullo sfondo dell'uso di entrambi i farmaci, una persona può impegnarsi in qualsiasi tipo di attività, comprese quelle che richiedono reazioni e concentrazione ad alta velocità.

Interazione con altri farmaci

L'assunzione di iodomarin può ridurre o aumentare l'efficacia dei farmaci tireostatici (tiamazolo, tiocianato, perclorato, ecc.) Usati per trattare l'ipertiroidismo. Pertanto, una diminuzione della concentrazione di iodio nel sangue (carenza di iodio nel corpo) aumenta l'efficacia dei farmaci tireostatici e un aumento della concentrazione di iodio nel sangue al di sopra della norma, al contrario, riduce l'efficacia dei farmaci tireostatici. Pertanto, durante l'intero periodo di utilizzo della tireostatica è necessario astenersi dal prendere l'iodomarina e altri preparati contenenti iodio.

A loro volta, i farmaci tireostatici inibiscono la transizione di iodio in un composto organico, e quindi possono causare la formazione del gozzo. Per questo motivo, anche l'uso simultaneo di farmaci tireostatici e iodomarin non è raccomandato.

Non è consigliabile assumere preparazioni di litio contemporaneamente all'Iodomarina, poiché la loro combinazione contribuisce allo sviluppo di gozzo e ipotiroidismo (una condizione in cui il livello degli ormoni tiroidei nel sangue è inferiore alla norma).

Assunzione di iodomarin in combinazione con diuretici risparmiatori di potassio (Veroshpiron, Spironolactone, ecc.) Può portare a iperkaliemia (il livello di potassio nel sangue è superiore alla norma).

Yodomarin durante la gravidanza

Iodomarin 100 e Iodomarin 200 sono approvati e raccomandati per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento al seno come farmaci che prevengono e compensano la carenza di iodio durante il periodo di maggiore necessità per il corpo di una donna. Pertanto, l'assunzione di iodomarina è raccomandata dai ginecologi in quasi tutte le donne in gravidanza. È particolarmente importante assumere iodomarin o altri preparati a base di iodio durante la gravidanza per le donne che vivono in regioni carenti di iodio. E poiché circa l'80% del territorio della Russia è carente di iodio, quasi tutte le donne incinte nella Federazione Russa devono assumere l'iodomarin per la profilassi durante la gravidanza.

Lo iodio è un oligoelemento molto importante che fornisce sia il normale corso della gravidanza che la nascita di un bambino sano. Pertanto, con la carenza di iodio nel corpo, la gravidanza può essere persa (aborto spontaneo, parto prematuro, morte fetale, ecc.). Inoltre, la carenza di iodio spesso porta alla nascita di bambini mentalmente ritardati - i cretini. La gravità del rischio di cretina dovuto alla carenza di iodio durante la gravidanza può essere illustrata dall'esempio della Svizzera.

Già nel 19 ° secolo, molti bambini mentalmente ritardati - i cretini - nacquero in Svizzera. Questa situazione è stata osservata a causa del fatto che la Svizzera è una regione carente di iodio. Questo paese è uno dei più scarsi in iodio al mondo. Ciò significa che c'è molto poco iodio nell'acqua e cibo coltivato localmente coltivato sull'acqua locale. Di conseguenza, i residenti non hanno ricevuto la quantità necessaria dell'elemento in traccia e durante tutta la loro vita hanno sofferto di carenza di iodio. A causa della carenza di iodio, le donne spesso danno alla luce cretine, poiché lo iodio è necessario per il normale sviluppo cerebrale nel feto durante la gravidanza. Ma non appena nel ventesimo secolo in Svizzera, lo stato cominciò a perseguire una politica di ricostituzione della carenza di iodio, arricchendo l'acqua potabile con iodio, sale iodato e dando necessariamente ioduro di potassio alle donne incinte, la situazione cambiò radicalmente - la nascita dei cretini divenne molto rara.

Pertanto, è ovvio che l'assunzione di iodomarina durante la gravidanza e l'allattamento al seno è una misura molto importante per la prevenzione del ritardo mentale in un bambino e le complicazioni della gestazione. Pertanto, i medici raccomandano che tutte le donne in gravidanza e in allattamento assumano 200 mg di iodomarina (1 compressa di iodomarina 200 o 2 compresse di iodomarina 100) una volta al giorno.

Aumentare il dosaggio di iodomarin più di 200 mcg al giorno durante la gravidanza e l'allattamento non vale la pena, perché può portare a conseguenze negative per il bambino, perché lo iodio passa attraverso la placenta e penetra nel latte materno, e il suo eccesso è anche dannoso, così come la mancanza. Un dosaggio di 200 mcg è bilanciato perché non consente il sovradosaggio, poiché le dosi ottimali di assunzione di iodio stabilite dall'OMS sono di 150-300 mcg al giorno. E anche se una donna con acqua e prodotti riceve altri 100 microgrammi di iodio oltre a 200 microgrammi di iodio, questa quantità non supererà l'impostazione ottimale dell'OMS.

Le uniche situazioni in cui le donne in gravidanza e in allattamento possono e dovrebbero aumentare il dosaggio di Iodomarin sono la prevenzione delle malattie da radiazioni, eseguite dopo incidenti nel settore della ricerca di tecnologia nucleare.

Yodomarin per bambini

Poiché lo iodio è necessario per la produzione di ormoni tiroidei che controllano il lavoro di molti organi e sistemi, è ovvio che per crescita e sviluppo normali un bambino necessita di assumere quotidianamente questo elemento in tracce in quantità ottimali che corrispondono ai bisogni quotidiani. E poiché la Russia è una regione carente di iodio, a un bambino spesso manca la quantità di iodio di cui ha bisogno con cibo e acqua. Il risultato è di cattivo umore, prestazioni scolastiche basse, aggressività, sbalzi d'umore, disturbi nel processo di pubertà, interruzioni nel lavoro del cuore, ecc. Pertanto, i pediatri e gli endocrinologi raccomandano di somministrare ai bambini l'iodomarina o altri preparati di iodio per bambini in Russia per la prevenzione.
I dosaggi di Iodomarin per la prevenzione del gozzo primario e secondario (recidiva dopo trattamento) per i bambini di età diverse sono i seguenti:

  • Neonati (bambini dalla nascita ad un anno) e bambini sotto i 12 anni - si consiglia di somministrare 50-100 mcg di iodio (questo corrisponde a metà o una compressa intera di Iodomarin 100 e mezza compressa di Iodomarin 200) una volta al giorno;
  • Bambini di età superiore a 12 anni: si consiglia di assumere da 100 a 200 microgrammi di iodio (questo corrisponde a 1 o 2 compresse di Iodomarin 100 e metà o una compressa intera di Iodomarin 200) una volta al giorno.

Il ricevimento di Yodomarina per la profilassi può teoricamente continuare indefinitamente, anche durante tutta la vita. Tuttavia, i medici esperti raccomandano di usare un approccio attento all'assunzione di iodomarina e di prevenirne l'uso continuo ea lunghissimo termine, poiché un eccesso di iodio nel corpo è altrettanto pericoloso di una carenza, poiché provoca sintomi di avvelenamento cronico, chiamato "iodismo". "Iodismo" si manifesta con febbre, lacrimazione, salivazione, gonfiore e infiammazione delle membrane mucose di vari organi (bronchiti, riniti, congiuntiviti, gastroenteriti, ecc.), Così come l'orticaria, l'acne.

Pertanto, i medici esperti raccomandano di prendere profilatticamente l'iodomarina, controllando regolarmente il livello di iodio nel sangue (una volta ogni tre mesi). Se la concentrazione di iodio nel sangue è superiore alla norma o al livello del limite superiore della norma, l'assunzione di iodomarina deve essere interrotta per 3-6 mesi. Dopo una pausa, dovresti determinare nuovamente la concentrazione di iodio nel sangue e, se dovesse scendere al di sotto della norma o al limite inferiore della norma, dovresti ricominciare a prendere l'iodomarina per la prevenzione.

Per il trattamento del gozzo diffuso eutiroideo nei bambini, l'Iodomarin è raccomandato per assumere 100-200 μg di iodio al giorno (questo corrisponde a 1 o 2 compresse di Iodomarin 100 e metà o una compressa intera di Iodomarin 200).

La durata del trattamento del gozzo eutiroideo diffuso nei bambini di età inferiore ad un anno varia da 2 a 4 settimane, e nei bambini di età superiore ad un anno, da 6 a 12 mesi. In generale, la durata della terapia è determinata dal medico in base allo stato della ghiandola tiroidea.

Yodomarin per la profilassi

L'iodomarin profilattico è raccomandato per tutte le persone che vivono in regioni carenti di iodio. Le regioni carenti di iodio sono aree in cui vi è poco iodio nell'acqua e prodotti coltivati ​​con acqua locale. In Russia, l'80% delle regioni è carente di iodio.

Se vivi in ​​regioni carenti di iodio, l'assunzione di iodomarin ti consente di riempire la carenza di questo oligoelemento nel cibo e nell'acqua e di fornire al corpo la quantità necessaria di esso. Pertanto, si raccomanda a tutti i residenti in Russia di prendere periodicamente l'iodomarina per la profilassi con i corsi lunghi. Un corso profilattico può durare 6 - 12 mesi, dopo di che si raccomanda di prendersi una pausa per diversi mesi, quindi bere nuovamente Yodomarin e così via per tutta la vita.

Ci sono accuse secondo cui l'iodomarin profilattico può essere assunto per tutta la vita continuamente, senza interruzione. Teoricamente questo è possibile. Tuttavia, medici e scienziati esperti raccomandano di astenersi da questa pratica, perché può portare a un eccesso di iodio nel corpo, che è altrettanto dannoso quanto la mancanza di questo elemento traccia. Dopotutto, un eccesso di iodio può provocare i fenomeni di "iodismo", manifestati da febbre, gonfiore e infiammazione delle mucose di vari organi (rinite, gastroenterite, congiuntivite, bronchite, ecc.), Salivazione, lacrimazione, acne, orticaria, ecc. Iodomarin per la profilassi con interruzioni.

In generale, è ottimale che la somministrazione profilattica di Iodomarin sia guidata dal livello di iodio nel sangue, determinato ogni tre mesi durante il periodo di utilizzo del farmaco. Se la concentrazione di iodio nel sangue era al limite superiore della norma o superiore alla norma, allora il farmaco deve essere sospeso per diversi mesi. L'assunzione ripetuta di iodomarin inizia quando la concentrazione di iodio nel sangue scende al limite inferiore della norma o al di sotto della norma.

Inoltre, prima di iniziare a prendere l'iodomarina per la profilassi, è necessario studiare attentamente la composizione dei complessi multivitaminici che sono accettati al momento. Se lo iodio è già presente nel complesso, allora l'iodomarin potrebbe non essere affatto necessario, o potrebbe essere necessario ad un dosaggio molto più basso. In questo caso, la dose raccomandata di iodomarina è ridotta dalla quantità di μg presente nel complesso multivitaminico.

Effetti collaterali

Con gli usi profilattici e terapeutici di iodomarin a qualsiasi età, di regola, non si osservano effetti collaterali, poiché il farmaco è ben tollerato. Tuttavia, in rari casi quando si assume Iodomarin ai dosaggi raccomandati o, significativamente più spesso, quando si assume il farmaco in dosi superiori a quelle raccomandate, i fenomeni di iodismo possono svilupparsi come effetto collaterale. "Iodismo" si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Gonfiore e infiammazione delle mucose di vari organi (naso che cola, bronchite, congiuntivite, gastroenterite, ecc.);
  • Aumento della temperatura corporea ("febbre da iodio");
  • Acne sulla pelle ("acne di iodio");
  • Sapore metallico in bocca;
  • orticaria;
  • Emorragie nella pelle;
  • Aumento della salivazione;
  • Lacrimazione.

Inoltre, in casi molto rari, l'iodomarin può causare i seguenti effetti come effetti collaterali:
  • Dermatite esfoliativa;
  • angioedema;
  • Ipotiroidismo o ipertiroidismo (disfunzione tiroidea).

Ipotiroidismo o ipertiroidismo di solito si sviluppa quando si assume l'iodomarina in pazienti anziani che soffrono di gozzo da molto tempo.

Controindicazioni

Iodomarin 100 e Iodomarin 200 sono controindicati per l'uso se un adulto o un bambino presenta le seguenti malattie o condizioni:

  • Ipersensibilità individuale o reazioni allergiche a qualsiasi componente di farmaci;
  • Ipertiroidismo manifesto (il livello degli ormoni tiroidei nel sangue è superiore alla norma), manifestato da sintomi clinici;
  • Ipertiroidismo latente (non manifestato dai sintomi clinici) - l'assunzione di iodomarina in dosi superiori a 150 mcg al giorno è controindicata;
  • Adenoma tossico della tiroide e gozzo nodulare (l'uso di iodomarina in dosi superiori a 300 microgrammi al giorno è controindicato), ad eccezione dei casi di iodoterapia preoperatoria con lo scopo di bloccare la ghiandola tiroidea da parte di Plummer;
  • Vecchia dermatite Dühring.

Inoltre, non usare l'iodomarin per l'ipotiroidismo (il livello degli ormoni tiroidei nel sangue è inferiore al normale), tranne quando è provocato da una chiara carenza di iodio.

È anche necessario evitare l'assunzione di iodomarin durante il trattamento con iodio radioattivo e se si sospetta un cancro alla tiroide.

Iodomarin: azione, dosaggio, effetti collaterali, controindicazioni, uso nelle donne in gravidanza, nei bambini (raccomandazione del medico) - video

Analoghi del farmaco

Gli analoghi di iodomarin sono solo farmaci che contengono iodio come principio attivo. Di conseguenza, tutti gli analoghi di iodomarin sono preparati - sinonimi contenenti la stessa sostanza attiva.

Attualmente sul mercato farmaceutico nazionale ci sono i seguenti farmaci analoghi di iodomarin:

  • 9 mesi di compresse di ioduro di potassio;
  • Compresse anti-pillola;
  • Compresse di vitrum di iodio;
  • Iodio Vitrum per bambini compresse masticabili;
  • Compresse di Yodandin;
  • Pillole di Yodbalans;
  • Compresse di ioduro di potassio;
  • Compresse di microioduro

Analogo più economico Yodomarina

Sfortunatamente, al momento non ci sono analoghi che sarebbero significativamente più economici di Yodomarin sul mercato farmaceutico nazionale. Un po 'più economico di Yodomarina - solo compresse di ioduro di potassio (circa il 20-30% in meno rispetto a Yodomarin) e Jodbalans (10-20% in meno rispetto a Yodomarin).

Recensioni

La maggior parte delle recensioni su iodomarin (oltre l'85%) sono positive, a causa dell'effetto evidente del farmaco, della facilità e della praticità d'uso, nonché dell'assenza di effetti collaterali nella pratica.

Nelle recensioni, è stato osservato che l'assunzione di iodomarina ha contribuito a eliminare sonnolenza, incongruità, miglioramento della memoria, concentrazione, condizione dei capelli e delle unghie, e ha anche dato vigore e forza. Come risultato di questo effetto, sia gli adulti che i bambini, che, di conseguenza, hanno lavorato e studiato meglio, sono aumentati sia in background che dopo aver assunto l'iodomarina.

Inoltre, le revisioni indicano che iodomarin efficacemente indurito gozzo diffuso causato dalla carenza di iodio nella dieta. L'efficacia della terapia è stata determinata non solo dalla vista, ma dai risultati degli esami (ecografia della ghiandola tiroidea).

Anche nelle recensioni, si è notato che molte donne hanno assunto Jodomarin durante la gravidanza e l'allattamento al seno e sono state soddisfatte del suo effetto, poiché il farmaco ha contribuito a mantenere il vigore, ha dato forza, ha eliminato la sonnolenza e un cattivo umore "depressivo".

Ci sono poche recensioni negative su Yodomarin, e quasi tutte sono dovute non tanto alle proprietà della preparazione stessa, ma alle varie circostanze che circondano la prescrizione. Così, molti consideravano illegale dare loro Yodomarin per la profilassi senza ultrasuoni e test per gli ormoni tiroidei, che hanno lasciato una recensione negativa sul farmaco, indicando che non era "innocuo", ecc. Tuttavia, tali revisioni difficilmente possono essere considerate direttamente dirette a Jodomarin, dal momento che hanno maggiori probabilità di essere insoddisfatte del medico. Inoltre, ci sono recensioni negative su Yodomarin, a causa della comparsa di acne in risposta alla sua ricezione.

Cosa c'è di meglio di Yodomarina?

Yodomarin è una preparazione di iodio di alta qualità, quindi, è piuttosto difficile dire che è meglio di esso. Un analogo di buona qualità e portabilità di Yodomarina è Jodbalans e ordinario ioduro di potassio. Tuttavia, poiché ogni persona ha caratteristiche individuali, è impossibile prevedere quale particolare farmaco sarà il migliore per lui. Tra le preparazioni con approssimativamente la stessa qualità, è possibile solo con il metodo di campionamento per trovare quello che è meglio per questa particolare persona.

Autore: Nasedkina A.K. Specialista nella conduzione di ricerche su problemi biomedici.