Principale > I dadi

Help-Alco.ru

Per il mio consiglio medico dalla categoria "sei severamente proibito...", nella mia sincera convinzione, dovrebbero esserci dati scientifici non ambigui. Un paziente russo con colite ulcerosa o morbo di Crohn sentirà più di una volta che "ha bisogno di seguire una dieta rigorosa" (non è necessario), "non puoi avere figli" (puoi), "non puoi essere vaccinato" (ne hai bisogno!) E devi evitare lo stress psico-emotivo " (sapere come). Come puoi non bere? Ma l'alcol è "rigorosamente controindicato". Capiremo.

(Pronto a credere alla parola: scorri fino all'ultimo paragrafo)

Un bicchiere può essere. Tre - busto

Bere alcol causa IBD?

A luglio 2017 sono stati resi disponibili i risultati di uno studio prospettico davvero epico: si chiama così - EPIC (European Prospective Investigation on Cancer and Nutrition). Nel 1993, un incredibile numero di partecipanti (262.451 persone) ha iniziato a compilare questionari su ciò che mangia e beve. Da allora, sono stati osservati: la colite ulcerosa sviluppata in 198 persone durante questo periodo, e il morbo di Crohn - nell'84 (notiamo che questi sono i casi della prima malattia). Questi "sfortunati" partecipanti sono stati selezionati "coppia" - partecipanti senza IBD, ma della stessa età e con altre caratteristiche identiche (ad esempio, i fumatori sono stati confrontati con i fumatori). Un tale studio - quando le persone vengono confrontate con una malattia e molto simili a loro, le persone senza una malattia ("case-match") valutano in modo affidabile se l'alcol (e non altri fattori) influenzano la probabilità di IBD. Come si è scoperto, nessun effetto. Né il fatto del consumo di alcol, né la regolarità del suo uso, né la quantità di alcol consumato aumentavano (ma non diminuivano) la probabilità di sviluppare il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. Naturalmente, tali studi sono stati condotti prima, ma l'EPIC è il primo e finora l'unico studio prospettico.

Un mese fa è apparsa una meta-analisi degli studi epidemiologici esistenti (ce ne sono nove): 3.689 casi di colite ulcerosa e 335.339 persone incluse come controlli. Il numero di bevande consumate a settimana non era correlato al rischio di colite ulcerosa. Stiamo aspettando una meta-analisi simile per il morbo di Crohn. Ma noi, in senso stretto, non siamo preoccupati della comparsa di IBD da birra e whisky, ma la seguente domanda:

Può iniziare una esacerbazione di una IBD esistente dopo aver bevuto alcol?

Davvero non lo sappiamo. L'etanolo causa uno stress ossidativo, cambia significativamente la concentrazione di citochine infiammatorie (ad esempio l'interleuchina-12) e aumenta la permeabilità della parete intestinale per le endotossine batteriche, e durante l'IBD, la risposta immunitaria a queste endotossine è eccessiva. Il rischio di peggioramento della IBD durante l'assunzione di alcol, senza dubbio, aumenta. Ma non sappiamo quanto questo rischio aumenta. La maggior parte dei dati scientifici ottenuti in modelli di laboratorio (topi, colture cellulari, ecc.) O in studi di pazienti non molto grandi. Ad esempio, gli spiritosi americani di Chicago nel 2011 hanno irrigato le persone con la remissione di un buon vino rosso IBD per una settimana (il vino era davvero buono: i partecipanti bevevano 1-3 bicchieri di cileno 2003 Cabernet Sauvignon al giorno). Ci sono stati alcuni partecipanti: 7 sani, 8 persone con remissione della colite ulcerosa e 6 persone con remissione della malattia di Crohn. I risultati erano incoerenti. Da un lato, le persone con IBD (ma non quelle sane) hanno bruscamente e significativamente aumentato la permeabilità intestinale: è stato studiato dando loro un cocktail di carboidrati scarsamente assorbiti - mannitolo, lattulosio e sucralosio - prima e dopo la settimana alcolica. In base alla quantità di questi carboidrati che vengono poi escreti nelle urine, è possibile giudicare la permeabilità della parete intestinale ("assorbibilità" dei carboidrati). L'aumento della permeabilità intestinale è una manifestazione precoce di esacerbazione di IBD, quindi il consumo settimanale di vino sembra aumentare il rischio di infiammazione. Questa è solo un'infiammazione significativa, a quanto pare, le persone con remissione dell'IBD non si sono sviluppate: al contrario, la degustazione settimanale del vino cileno ha ridotto significativamente il livello di calprotectina - una proteina neutrofila, il cui contenuto nelle feci riflette l'attività dell'infiammazione. In generale, risultati contrastanti.

L'unico (!) Studio prospettico che ha valutato direttamente il rischio di esacerbazione durante l'assunzione di alcol è stato pubblicato nel 2004. I pazienti con remissione della colite ulcerosa (191 persone) sono stati osservati durante l'anno, ricevendo periodicamente da loro questionari compilati con informazioni sui prodotti e le bevande prese. Esacerbazione sviluppata in circa la metà dei pazienti (52%). L'assunzione moderata di alcol non ha aumentato il rischio di esacerbazione (IC al 95% per il rapporto di probabilità di 0,53-2,79), ma l'assunzione di grandi dosi di alcol ha raddoppiato la probabilità di recidiva (OR 2.42, CI 1,04-5,62). Non c'è stata una dose specifica di "soglia" nello studio: un terzo dei partecipanti è stato preso come "abusivo" con la dose totale massima di alcol assunto a settimana.

Questo è tutto ciò che sappiamo. Ci sono molti lavori retrospettivi (quando un paziente descrive eventi in passato): in un lavoro, il 75% delle persone con IBD ha riferito che i sintomi della malattia si sono aggravati dopo aver bevuto alcolici. Questo è solo, gonfiore e diarrea - non sempre una manifestazione di infiammazione. Inoltre, tali studi sono inclini a "richiamare pregiudizi" (bias di richiamo). La mente umana tende a sovrastimare le relazioni causa-effetto nel passato. Ad esempio, in un altro sondaggio, il 46% delle persone con IBD "ricordava" che i loro sintomi peggioravano dopo acuto, il 33% dopo il grasso e il 22% dopo l'alcol. Tali studi non sono considerati affidabili.

Dal momento che non esiste virtualmente alcuna ricerca qualitativa, resta da ascoltare l'opinione degli esperti. Le raccomandazioni della Società Europea (ESSO, 2016-2017), dell'American College of Gastroenterology (ACG) e del NICE britannico sull'alcol - non una parola. L'ultima volta sull'alcol e il rischio di IBD è stato discusso nel 2017 durante la riunione del gruppo di interesse sulla ricerca sull'alcol e l'immunologia (AIRIG). Con riserve su "quanto poco sappiamo" concordato sul fatto che le persone con IBD non dovrebbero: (a) assumere alcolici ogni giorno, (b) assumere alcolici in modalità "ubriaco". Nella medicina inglese, questo termine (binge drinking) di solito significa assumere più di 5 "drink" per sera (5 colpi, 5 bicchieri di vino o 5 boccali di birra).

Questo è già "binge drinking"

L'alcol interagisce con i farmaci per il trattamento dell'IBD?

Di tutti i principali farmaci che possono trattare una persona con IBD, solo il metronidazolo "dà" una reazione grave mentre si beve alcolici allo stesso tempo. Questo medicinale, utilizzato principalmente per il morbo di Crohn perianale, blocca l'acetaldeide deidrogenasi, un enzima che neutralizza l'acetaldeide (l'alcol viene convertito in esso). È l'acetaldeide che provoca una sbornia mattutina con frequenti battiti del cuore, ansia e altri sintomi "piacevoli". Una reazione di antabus grave (la cosiddetta reazione di accumulo di acetaldeide) è una cosa pericolosa. Con il resto dei farmaci non è così chiaro:

La mesalazina è compatibile con l'alcol. Esistono molte storie dell'orrore sull'effetto tossico della mesalazina sul fegato su Internet, ma la frequenza reale di qualsiasi reazione "epatica" non supera il 2,9% e nella maggior parte dei casi è un aumento temporaneo (reversibile) e insignificante degli enzimi epatici sierici. Inoltre, la maggior parte delle reazioni sono causate dalla solfasalazina obsoleta e non dalla mesalazina "pura".

I glucocorticosteroidi sistemici (prednisone, metilprednisolone-metipred) aumentano il rischio di ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale. Come l'alcol, ovviamente. Sia l'alcol che gli steroidi danneggiano lo strato di muco gastrico, esponendo la parete all'acido cloridrico. Quindi durante il periodo di trattamento con questi farmaci da alcol è meglio astenersi, ma senza fanatismo: il sanguinamento dall'ulcera non si aprirà da un bicchiere di vino.

L'azatioprina e il suo derivato 6-mercatopurina, così come il metotrexato, sono immunosoppressori che possono causare epatite o pancreatite indotte da farmaci. Quasi tutti i casi di epatite / pancreatite quando si ricevono immunosoppressori si sviluppano nei primi due mesi di trattamento. Come nel caso della mesalazina, la frequenza assoluta di queste reazioni non è elevata, dall'1,4 al 3,3% all'anno di trattamento. Per identificarli in tempo, i medici nei primi 2-3 mesi controllano il livello degli enzimi epatici. Pertanto, nei primi mesi è meglio non complicare l'interpretazione dei test da parte del proprio medico e non assumere alcol, altrimenti si rischia di "cancellare" un aumento degli enzimi epatici in azatioprina / metotrexato, per rimanere senza un trattamento efficace. Quando viene selezionata la dose del farmaco, sembra che non sia necessario rinunciare completamente alle bevande che ridono: finora è stato pubblicato un solo caso di epatite grave, e anche quello causato da alcolici pesanti (800 g di etanolo per 3 giorni) in un paziente con malattia di Crohn che ha ricevuto azatioprina per un lungo periodo.

L'alcol può migliorare l'effetto immunosoppressivo dell'azatioprina? Teoricamente, sì: l'alcol inibisce la tiopurina metiltransferasi - un enzima che inattiva la 6-mercaptopurina (un derivato dell'azatioprina). Di conseguenza, la 6-mercaptopurina si accumula e aumenta il suo effetto sulle cellule immunitarie. In una persona che, mentre assume l'azatioprina, inizia a bere molto, in linea di principio, l'effetto "immunosoppressivo" del farmaco può aumentare - i leucociti "cadranno". In effetti, in questo caso, in cui l'effetto eccessivo dell'azatioprina potrebbe essere spiegato solo dall'alcol, non è descritto in letteratura.

Nyak e alcol che possono

Categorie di sezione

Che tipo di alcol puoi bere nella colite ulcerosa

La colite è una malattia infiammatoria intestinale pericolosa. Al momento, la sua eziologia non è ancora ben studiata ei sintomi di questa malattia sono gravi. Vale la pena notare che la maggior parte degli specialisti è incline a credere che la colite sia provocata da fattori come abitudini malsane, cioè fumo e alcol. Inoltre, per coloro che abusano di bevande contenenti alcol, le malattie infiammatorie nell'area intestinale sono più lunghe e difficili. Pertanto, non vi è quasi alcun dubbio sulla risposta alla domanda se la birra può essere utilizzata durante la colite.

La birra è consentita per la colite?

Una tale bevanda alcolica, come la birra, è altamente indesiderabile da usare in caso di colite. Il fatto è che l'alcol contenuto in esso infetta il sistema parasimpatico vegetativo. Alla fine, c'è una predominanza delle funzioni del sistema simpatico, cioè c'è una restrizione della peristalsi nell'area rettale, che porta alla colite. Inoltre, le persone che, anche con la colite, continuano regolarmente a consumare birra e altri tipi di alcol, di solito soffrono di stitichezza cronica, dal momento che non usano abbastanza per scrivere.

Inoltre, gli specialisti moderni, quando viene chiesto se la birra può essere utilizzata per la colite, citano come esempio una tale patologia infiammatoria, come la colite alcolica, tipica per coloro che abusano regolarmente di bevande contenenti alcol. Pertanto, la birra nella colite è tra i prodotti del gruppo bannato. Fumare solo aggrava ulteriormente la malattia.

Quindi, la birra durante la colite, specialmente se originariamente aveva una natura alcolica, non può essere consumata. In ogni caso, tutte le bevande contenenti alcool, inclusa la birra, con la colite intestinale, influenzano ulteriormente la mucosa nell'intestino, di conseguenza il paziente può ottenere una bruciatura chimica delle pareti. Esternamente, questo si manifesta in diarrea frequente, in cui può anche essere rilevato sanguinamento - questo è il sintomo principale della colite per coloro che abusano di alcol.

Sebbene sia impossibile consumare birra durante la colite, alcuni esperti consentono l'inclusione del vino nella dieta di tali pazienti, sebbene solo in medicinali, cioè in quantità strettamente limitate - nella dose minima. Sì, e non sempre, tale trattamento può essere accettabile.

Dieta con colite

La base del trattamento della colite, così come tutte le altre malattie che colpiscono lo stomaco e l'intestino, è una dieta speciale. Quindi, nel caso di colite acuta grave acuta, il primo giorno si raccomanda di limitarsi a bere eccezionalmente abbondante - fino a 8 bicchieri d'acqua al giorno. È permesso anche il tè forte. Per i prossimi due giorni viene prescritta una dieta a base di alimenti semi-liquidi e liquidi, sebbene a volte sia integrata con alcune verdure frullate. Durante questo periodo, i pasti dovrebbero essere 5-6 pasti al giorno, ma in piccole porzioni.

In ogni caso, senza una dieta rigida e l'esclusione di tutti gli alimenti proibiti, sarà estremamente difficile curare la colite, e talvolta non è affatto possibile.

Oggetto: Serve aiuto per i nuovi arrivati ​​con NJK

Membro del forum Diagnosi Colite ulcerosa Registrazione Indirizzo Perm Regione Età 25 Messaggi 37

Hai bisogno di aiuto nuovo arrivato con Nyak

In breve, ho 18 anni. Questa diagnosi è stata fatta 2 mesi fa. Viene trattato con Prednisolone e Mesacol. Inoltre, bere Mezim e olio di pesce. Condizioni soddisfacenti

5. C'è qualcuno con una malattia simile da Perm e dalla regione? Se sì, in quali ospedali sono stati trattati?

Grazie in anticipo per le risposte.

Colite alcolica

Colite alcolica si verifica in persone che si sottopongono al frequente uso di bevande alcoliche in grandi quantità. Allo stesso tempo, la pancreatite cronica si sta sviluppando attivamente, accompagnata principalmente da una violazione del metabolismo dei grassi. Conseguenza di questo diarrea. La colite si sviluppa di nuovo

Cause e sintomi della colite da alcol

In un certo numero di persone dipendenti dall'alcol, la colite appare a causa dell'effetto del succo dell'intestino tenue sulla membrana mucosa del colon. Il risultato: la normale flora batterica del colon è esposta agli effetti diretti dell'alcool, e muore, lasciando il posto a uno patogeno, che alla fine causa infiammazione della mucosa del colon.

La stitichezza a lungo termine negli alcolisti cronici non è rara. Uno dei motivi di ciò è il basso consumo di cibo o la mancanza di snack.

Altra ragione l'alcol colpisce principalmente il sistema nervoso autonomo parasimpatico. Di conseguenza, la predominanza della funzione del sistema simpatico, che limita la motilità intestinale, porta alla riduzione della muscolatura liscia delle sue pareti. Con la sconfitta dell'alcol nello stesso grado di nervi intestinali simpatici e parasimpatici, l'intestino diventa pigro, rilassato, perde la capacità di svolgere la funzione di evacuazione. Stitichezza - come conseguenza di questo processo. Comprese tutte le manifestazioni cliniche, contribuisce allo sviluppo della colite.

Colite alcolica

Il trattamento è molto banale:

Se il paziente smette di bere la colite alcolica scomparirà.

Il rimanente apparato neuromuscolare del colon ripristinerà la sua funzione. Resta un paradosso per il fatto che le persone dipendenti dall'alcool non rifiutano l'alcol.

Per i pazienti con colite alcolica, i medici prescrivono pillole di senna; Olio di vaselina 4 volte al giorno, 1-2 cucchiai; applicazione delle procedure idriche; clisteri con infuso di camomilla; inviare pazienti ai sanatori.

L'esperienza di vita mostra l'inefficacia di qualsiasi farmaco e aiuto agli alcolizzati. Le statistiche della colite alcolica ogni anno aumentano solo. La prevenzione medica della colite alcolica è insostenibile, sono necessarie misure sociali attive per prevenire l'alcolismo.

Cibo a colite alcolica

L'efficacia del trattamento della colite dipende dalla dieta. Il cibo per la colite alcolica dovrebbe essere completo, contenere le vitamine necessarie, le sostanze richieste dal corpo per la vita normale. Limitare le fibre vegetali grossolane, i grassi di origine non vegetale.

video 20 fatti sull'alcol

Posso bere vini alcolici e fumare quando ho una colite?

Video: CHE COSA SARANNO SE BEER BEVANDE OGNI GIORNO

La colite è una malattia infiammatoria intestinale molto pericolosa, accompagnata da sintomi gravi. La sua eziologia è ancora completamente sconosciuta, ma la maggior parte degli esperti tende a ritenere che le cattive abitudini, come l'alcol e il fumo, stiano provocando altri fattori oltre all'eredità. Si nota che nelle persone che abusano di bevande alcoliche, tutti i sintomi che accompagnano le patologie infiammatorie intestinali sono presenti da anni, anche se la malattia stessa non viene diagnosticata.

Questo è spiegato abbastanza semplicemente. L'alcol colpisce principalmente il sistema nervoso autonomo parasimpatico, determinando la predominanza delle funzioni che il sistema simpatico svolge. E lei è responsabile della limitazione della motilità intestinale, che corrisponde alla colite. Inoltre, le persone che abusano non sono rari costipazione cronica, che contribuisce al piccolo consumo di cibo.

Video: è possibile bere alcolici durante la gravidanza? Posso bere alcolici durante la gravidanza

Ci sono anche un tipo di malattia infiammatoria intestinale, come la colite alcolica, che si verifica in persone che abusano di liquidi contenenti alcol, bevendoli spesso e in grandi quantità. Promuove questo ed eccessivo fumo, contribuendo al forte restringimento dei vasi sanguigni. Sebbene negli ultimi tempi si sia sentito un tale parere che le persone che fumano sono meno suscettibili alle malattie intestinali, non si dovrebbe fare affidamento su di esso, poiché non ha conclusioni o spiegazioni scientifiche.

Perché le persone che soffrono di alcolismo spesso sviluppano la colite? Le bevande contenenti alcol agiscono sulla mucosa intestinale in modo sorprendente, invocando una bruciatura chimica delle pareti dell'organo digestivo. La conseguenza di questo è frequente diarrea con scarico sanguinante - il sintomo principale della colite negli alcolisti.

Video: In che modo l'alcol influenza l'aspetto delle donne?

Ma, nonostante il comprovato impatto negativo delle forti bevande alcoliche sugli organi digestivi, c'è nella medicina popolare e nella possibilità di curare la colite con il vino. Per fare questo, prendere un grado speciale, Cahors, normalizza l'attività degli organi digestivi e migliora l'appetito.

Inoltre, presenta buone proprietà di lavorazione a maglia, contiene grandi quantità di vitamina PP, così come il rubidio, che promuove l'escrezione di radionuclidi dal corpo. Usato, ricevuto un sacco di ottime recensioni, vino con colite le dosi più basse, appena prima di un pasto.

Tintura di alcol propoli - applicazione

Tintura alcolica di propoli viene utilizzata sia esternamente che all'interno. All'interno la tintura alcolica di propoli viene utilizzata sotto forma di risciacquo.

In questo caso, è ampiamente usato per varie malattie della cavità orale, dei denti e delle gengive. Un effetto positivo sul trattamento della tonsillite cronica.

La preparazione della tintura alcolica alla propoli per il risciacquo può essere fatta a casa. Per il risciacquo, utilizzare una soluzione di acqua e alcool al 3%.

Dentro la tintura di alcol può essere utilizzato nei seguenti casi: con l'influenza, vari raffreddori, infiammazioni, tubercolosi, bronchite cronica, ipertensione e ulcera gastrica, così come la colite.

Colite ulcerosa

Medico proctologo di altissima categoria, dottorato di ricerca

La situazione è piuttosto complicata per capirlo in absentia nella modalità di consultazione virtuale. È ovvio che il trattamento conservativo prescritto non è pienamente efficace. Quindi devi cambiarlo, rafforzarlo.

26 novembre 2012

Ciao, ho 22 anni. Sono stato malato di NUC per quasi 2 anni, che poi "si addormenta", poi "si sveglia". Incontro un ragazzo che è malato di epatite B cronica e ha voluto ottenere una vaccinazione, ma il mio medico è molto contrario e non so perché.

E c'è anche un dolore sul lato destro e sul fegato, ho letto che NK può donare al fegato - è davvero vero?

In precedenza, quando il NUC si svegliava, lo trattavamo con 500 mg di pillole di salphalk e clisteri o supposte, ma ora è necessario desametasone - questo significa che la malattia sta progredendo?

E se NJK, ad esempio, non si preoccupa di circa 6 mesi, allora la vaccinazione può essere effettuata

Grazie mille per la risposta.

Posso bere alcolici con pancreatite e cosa?

Quasi tutti sanno che l'alcol ha un effetto negativo sugli organi del tratto gastrointestinale, incluso il pancreas. È infiammato e non può funzionare normalmente. Di conseguenza, malattie come pancreatite, cancro e così via. Puoi combatterli, ma prima devi abbandonare l'uso di bevande alcoliche.

Pancreatite e alcol

Alcol con pancreatite - è compatibile l'uno con l'altro?

Molti credono che bere alcolici durante l'infiammazione del pancreas sia possibile, ma in piccole quantità. Questo è un errore. Il pancreas, danneggiato dalle tossine, non può produrre enzimi necessari per la normale digestione del cibo. Per questo motivo, una persona non può né bere né mangiare. Per migliorare il normale funzionamento dell'apparato digerente in caso di pancreatite, è costretto a prendere farmaci. Nessuno dei farmaci la cui azione è volta a ripristinare le funzioni degli organi del tratto gastrointestinale, non è compatibile con l'alcol. Se bevi farmaci per la pancreatite insieme a bevande alcoliche, puoi guadagnare le seguenti complicazioni:

    Dal sistema nervoso. Grave capogiro, emicrania, disturbi del sonno, perdita di coscienza, irritabilità, perdita di autocontrollo, delusioni. Se bevi alcol con pancreatite e allo stesso tempo prendi potenti enzimi, puoi anche provare attacchi di panico, allucinazioni. Dal sistema digestivo. Non saldare cibo, vomito costante, sapore sgradevole in bocca, dolore all'addome, povere feci, gonfiore. Bere alcolici per la pancreatite, puoi guadagnare altre malattie - gastrite, ulcera, colite, bulbi, cirrosi. Dal momento che il sistema cardiovascolare. Cardiopatia coronarica, aritmia, ipertensione, ictus, cattiva circolazione altro. L'abuso di alcol durante la pancreatite può essere fatale.

Regole semplici da notare

Per evitare problemi di salute dovresti sempre ricordare:

La causa della formazione di pancreatite sono le bevande alcoliche.

In qualsiasi bevanda alcolica, quale valore non sarebbe, c'è una certa dose di alcol. È una tossina che avvelena fortemente il corpo umano nel suo complesso. Non è consigliabile bere alcolici nel trattamento di eventuali malattie, perché non è realistico recuperare in questo modo, ma è possibile complicare la situazione.

    Bere alcol anche in piccole quantità può causare un attacco di pancreatite anche nel caso in cui una persona sia completamente sana.

La birra è anche considerata una bevanda alcolica. Quando la pancreatite non è autorizzata a berlo, poiché la sua azione provoca il duro lavoro del pancreas e l'eliminazione di insulina extra.

Gli effetti tossici dell'alcol sul pancreas sono considerati molto più forti che sul fegato.

conclusione

Se bevi bevande alcoliche con pancreatite, puoi provocare il verificarsi di gravi malattie degli organi interni. L'alcol mina gravemente il sistema immunitario. Se il corpo è già indebolito dall'infiammazione del pancreas, non può combattere altre malattie al livello adeguato.

Spesso l'alcol provoca un attacco acuto di pancreatite. In questo caso, la persona si lamenta di un forte taglio o dolore sordo nell'addome, che può dare alla parte bassa della schiena o della scapola. La sua temperatura corporea può aumentare, mancanza di respiro, debolezza nei muscoli e la pressione può apparire. Per migliorare le condizioni del paziente, deve essere urgentemente ricoverato in ospedale e l'intossicazione da alcol deve essere rimossa.

Bere alcol nelle malattie croniche e acute di qualsiasi organo interno è pericoloso per la salute. È meglio aderire alle raccomandazioni dei medici e condurre uno stile di vita corretto.