Principale > I dadi

Quali sono gli amminoacidi e come prenderli correttamente?

Gli amminoacidi sono sostanze organiche complesse costituite da uno scheletro idrocarburico e da due gruppi aggiuntivi: ammino e carbossile. Gli ultimi due radicali determinano le proprietà uniche degli aminoacidi: possono mostrare le proprietà sia degli acidi che degli alcali: il primo - dovuto al gruppo carbossile, il secondo - dovuto al gruppo amminico. Ora che cosa sono gli aminoacidi dal punto di vista della biochimica, abbiamo capito, consideriamo il loro effetto sul corpo umano e il suo uso nello sport.

Per lo sport, gli aminoacidi sono importanti per la loro partecipazione al metabolismo delle proteine. È dai singoli amminoacidi che le proteine ​​sono costruite per la crescita della massa muscolare del nostro corpo - muscolare, scheletrico, epatico, tessuto connettivo. Inoltre, alcuni aminoacidi sono direttamente coinvolti nel metabolismo, ad esempio l'arginina è coinvolta nel cosiddetto ciclo dell'ornitina dell'urea, un meccanismo unico per neutralizzare l'ammoniaca prodotta nel fegato durante la digestione delle proteine.

  • Dalla tirosina nella corteccia delle ghiandole surrenali vengono sintetizzate le catecolamine - adrenalina e norepinefrina - ormoni, la cui funzione è quella di mantenere il tono del sistema cardiovascolare, una reazione istantanea a una situazione stressante e, di conseguenza, la conservazione della vita di un individuo.
  • Il triptofano è un precursore dell'ormone del sonno - la melatonina, prodotta nel corpo pineale - l'epifisi, nel cervello. Con la mancanza di questo amminoacido nella dieta, il processo di addormentarsi è molto più complicato, portando all'insonnia e ad alcune malattie causate da esso. È possibile elencare a lungo, tuttavia, ci concentreremo sull'amminoacido, il cui valore è particolarmente importante per gli atleti e le persone che sono moderatamente coinvolti nello sport.

A cosa serve la glutammina?

La glutammina è un amminoacido che limita la sintesi della proteina che costituisce il nostro tessuto immunitario - i linfonodi e le singole formazioni di tessuto linfoide. Il valore di questo sistema è difficile da sopravvalutare, perché senza un'adeguata resistenza alle infezioni, non è necessario parlare di alcun processo di formazione. Inoltre, ogni sessione di allenamento, sia professionale che amatoriale, viene misurata con lo stress.

Lo stress è un fenomeno necessario per spostare il nostro "punto di equilibrio", cioè per causare determinati cambiamenti biochimici e fisiologici nel corpo umano. Tuttavia, qualsiasi stress è una catena di reazioni che mobilita il corpo. Nell'intervallo, che caratterizza la regressione della cascata di reazioni del sistema simpatico-adrenico (cioè, personificano lo stress), si verifica una diminuzione della sintesi del tessuto linfoide. Per questo motivo, il processo di disintegrazione in esso supera il tasso di sintesi e, pertanto, l'immunità si indebolisce. Quindi, l'assunzione aggiuntiva di glutammina aiuta a minimizzare questo effetto non molto desiderabile, ma inevitabile dell'attività fisica.

Amminoacidi essenziali e sostituibili

Per capire perché gli aminoacidi essenziali sono necessari nello sport, è necessario avere una comprensione generale del metabolismo delle proteine. Le proteine ​​consumate dagli esseri umani a livello del tratto gastrointestinale vengono processate dagli enzimi, sostanze che abbattono il cibo che consumiamo.

In particolare, le proteine ​​si degradano prima ai peptidi - singole catene di aminoacidi che non hanno una struttura spaziale quaternaria. E già i peptidi si scompongono in singoli aminoacidi. Quelli, a loro volta, possono essere assorbiti dal corpo umano. Ciò significa che gli aminoacidi vengono assorbiti nel flusso sanguigno e solo da questo stadio possono essere utilizzati come prodotti per la sintesi delle proteine ​​corporee.

Guardando al futuro, diciamo che l'assunzione di singoli aminoacidi nello sport aiuta a ridurre questo stadio - i singoli aminoacidi saranno immediatamente assorbiti nei processi di sangue e di sintesi e, di conseguenza, l'effetto biologico degli aminoacidi arriverà più velocemente. In totale ci sono venti amminoacidi che compongono l'intero spettro di quest'ultimo. Affinché il processo di sintesi proteica nel corpo umano diventi possibile in linea di principio, l'intera gamma di aminoacidi deve essere presente nella dieta umana.

essenziale

È da questo momento che appare il concetto di indispensabilità. Gli amminoacidi non essenziali sono rigorosamente quelli che il nostro corpo non può sintetizzare da solo con altri aminoacidi. Cioè, appaiono, tranne che dal cibo, da nessuna parte. Ci sono otto più due amminoacidi simili parzialmente sostituibili. Considera in tabella quali alimenti contengono un amminoacido e il suo ruolo nel corpo umano:

Quali gruppi di aminoacidi fanno parte delle proteine?

Gli atleti e molte altre persone ricordano il corso di biologia, che ha parlato dell'importanza delle proteine ​​nel corpo. Gli amminoacidi sono stati menzionati di meno, ma sono la base di tutti i composti proteici. La composizione delle proteine ​​naturali comprende molti aminoacidi diversi, ognuno dei quali è responsabile di diverse funzioni e sono necessari al corpo. L'importanza degli amminoacidi e quanti di loro sono nella composizione della proteina - questo è l'argomento principale dell'articolo.

Amminoacidi - contengono due gruppi funzionali - ammino gruppo - NH2 e carbossile COOH

Aminoacidi che costituiscono le proteine

Gli amminoacidi sono composti di origine organica, formano la struttura delle proteine ​​e sono la base per la loro sintesi. Le proteine ​​sono coinvolte in una serie di processi vitali, particolarmente importanti per lo sviluppo di muscoli e altri tessuti.

La maggior quantità di amminoacidi entra nel corpo attraverso il cibo e quindi contribuisce alla formazione delle proteine. Se hai bisogno di guadagnare massa muscolare, l'accento dovrebbe essere posto sugli amminoacidi nella composizione delle proteine.

La struttura delle proteine ​​è abbastanza complessa, nel quadro dell'articolo solo la sua considerazione di base è possibile, dal momento che molti lavori scientifici sono dedicati a questo problema. Gli aminoacidi sono collegati da legami peptidici, formando un unico insieme. Svolgono il compito di ripristinare il corpo e guarire le ferite.

Esiste un concetto di una proteina ideale, in cui viene rigorosamente indicato il numero di amminoacidi in cui consiste, ma in realtà è più difficile determinare quanti amminoacidi sono inclusi nella composizione. Secondo studi scientifici, sono selezionati un totale di 20 aminoacidi, che dovrebbero essere proteine. La maggior parte delle strutture contiene 20 aminoacidi, ma il loro numero può variare. In caso di violazione a lungo termine della composizione, compaiono violazioni, comprese quelle potenzialmente letali.

Il più delle volte diviso in 2 gruppi principali: intercambiabili e indispensabili. Tra i componenti sostituibili più di tutte le sostanze - 12 pezzi. La loro differenza sta nello sviluppo all'interno del corpo in quantità sufficienti, subordinatamente alla disponibilità del necessario "materiale da costruzione". È facile determinare il numero di insostituibili: 8 pezzi. Sono molto importanti perché provengono esclusivamente dall'ambiente esterno: cibo, additivi o iniezioni.

Gli amminoacidi possono reagire l'uno con l'altro.

È tempo di determinare quanti aminoacidi essenziali fanno parte della proteina:

  • La leucina protegge i muscoli e li ripristina. Promuove il guadagno muscolare;
  • isoleucina stimola il rilascio di energia;
  • la lisina rafforza il sistema immunitario;
  • La fenilalanina è un alfa-amminoacido, influenza il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale;
  • La metionina aiuta a bruciare il grasso sottocutaneo;
  • la treonina colpisce il sistema nervoso centrale, il sistema cardiovascolare e l'immunità;
  • il triptofano è coinvolto nella secrezione di serotonina;
  • La valina accelera il recupero muscolare e migliora i processi metabolici.

Amminoacidi sostituibili sono migliori da reintegrare con il cibo, altrimenti il ​​corpo per coprire completamente la necessità di un atleta non può sempre.

Tra questi ci sono:

  • L'alanina accelera il metabolismo dei carboidrati e stimola l'eliminazione delle tossine. Contenuto in carne, pesce e latticini;
  • L'acido aspartico è una fonte di energia universale. Entra nel corpo da manzo, pollo, latte e zucchero (solo canna);
  • l'asparagina migliora la funzione del sistema nervoso centrale. È abbondante in tutte le proteine ​​animali, patate, noci e cereali;
  • L'istidina è una sostanza costruttiva fondamentale per il corpo e contribuisce al rilascio di cellule del sangue. È relativamente abbondante nel latte, nei cereali e nella carne;
  • la serina migliora la funzione del cervello e del sistema nervoso centrale. Entra nel corpo con arachidi, carne, cereali e soia;

La scissione delle proteine ​​in amminoacidi

  • la cisteina è responsabile della formazione della cheratina. Per nutrire il corpo vale la pena di mangiare carne, aglio, cipolle e uova;
  • L'arginina è uno degli amminoacidi più importanti, che è responsabile della normale funzione dei muscoli, della condizione della pelle, delle articolazioni, accelera la combustione dei grassi e migliora la funzione immunitaria. In natura è presente in carne, latte, noci e gelatina;
  • l'acido glutammico influenza il funzionamento del midollo spinale e del cervello. Entra nel corpo da pesce, spinaci, latte, carne e carote;
  • La glutammina supporta la crescita muscolare e previene i cambiamenti atrofici. Per recuperare, vale la pena mangiare prezzemolo e spinaci crudi;
  • La glicina migliora la qualità della coagulazione del sangue e accelera la conversione del glucosio in energia. Viene fornito con carne, fagioli, latte e pesce;
  • Proline è coinvolta nella costruzione del collagene. Per coprire il deficit, puoi mangiare prodotti animali;
  • la tirosina influenza il livello di pressione e la qualità dell'appetito. La tirosina si trova nelle noci, nelle banane e nei semi.
  • Tipi e compiti di proteine

    Le proteine ​​coprono vari compiti nel corpo, il suo ruolo dipende dal tipo di struttura:

      La miosina è uno dei componenti principali per la crescita muscolare. Una caratteristica della miosina è la partecipazione al normale funzionamento del muscolo cardiaco e del sistema digestivo. Se usato in quantità sufficienti, il flusso sanguigno è normalizzato;

    Cos'è la proteina

  • il collagene è la proteina più importante costituita da aminoacidi, che hanno un'influenza attiva sulla struttura delle ossa, fornendo flessibilità e resistenza delle strutture ossee;
  • Un'altra importante proteina è la creatina, il suo compito principale è quello di fornire protezione immunitaria e aumentare la resistenza alle influenze negative esterne: alte o basse temperature, ferite, irradiazione UV, infezione.
  • Ogni frammento di proteina è composto da aminoacidi e 4 componenti chiave: azoto, idrogeno, carbonio e ossigeno. Il fosforo con zolfo ha un'importanza quasi uguale.

    Le proteine ​​sono divise in 2 categorie a seconda della velocità di azione nel corpo:

    • veloce - questo è proteine ​​del siero del latte, il corpo lo prende dal latte e dai prodotti da esso. La caratterizzazione della proteina risiede nel rapido processo di digestione e separazione della composizione aminoacidica delle proteine. Dopo aver consumato questa proteina, la massa muscolare si forma molto più velocemente, dopo l'esercizio il corpo recupera molto più velocemente, la composizione energetica viene reintegrata e il materiale da costruzione viene reintegrato attivamente;
    • Le proteine ​​lente sono composte da composti più complessi che vengono processati dal corpo per un periodo di tempo più lungo. Più spesso, hanno un effetto prolungato per 6-8 ore. I rappresentanti del gruppo di proteine ​​lente sono la soia e la caseina. Sono utilizzati dagli atleti per sopprimere il catabolismo ed eliminare il grasso corporeo in eccesso.

    Il corpo ha ugualmente bisogno di entrambi i tipi di proteine, altrimenti potrebbero svilupparsi gli effetti della carenza. Una persona normale che non è coinvolta nello sport o nel duro lavoro, è sufficiente 1 g per 1 kg di peso. Se una persona sperimenta carichi intensi, il dosaggio deve essere aumentato di 2-3 volte.

    L'essenza degli amminoacidi

    Le proteine ​​sono il risultato della partecipazione di aminoacidi e tale conoscenza può essere utilizzata per migliorare l'efficacia dell'allenamento. Non dobbiamo dimenticare questa base, altrimenti sarà impossibile raggiungere una costruzione di massa muscolare di successo. I principi della costruzione delle proteine ​​iniziarono a svilupparsi dal 1810 e l'intera composizione fu decifrata prima del 1930. Secondo lo studio, sono stati trovati 20 aminoacidi che costituiscono la proteina. Con l'aiuto di diverse strutture molecolari, sono coinvolti nella creazione di milioni di diverse proteine.

    Una proprietà caratteristica degli amminoacidi è la solubilità nei liquidi e la capacità di un facile ingresso in reazioni chimiche con soluzioni alcaline e acide. L'essenza di diversi aminoacidi è la capacità di agire come un regolatore metabolico e di partecipare alla struttura delle cellule muscolari. Ogni gruppo ha la sua R radicale, aiuta a dividerli in gruppi per natura.

    Se non c'è abbastanza 1 amminoacido nella composizione, il corpo lo prenderà dalla riserva, ma gradualmente la riserva sarà esaurita. Con una carenza di anche un solo elemento, puoi affrontare serie complicazioni e puoi dimenticare la crescita muscolare. A causa di altri amminoacidi non è possibile coprire la mancanza di un altro tipo di elemento.

    In chimica e biologia c'è il concetto di proteine ​​biologicamente complete. Significa che sono presenti tutti gli amminoacidi con un'azione attiva che fanno parte delle proteine. Per ottenere una buona alimentazione, dovresti aggiungere i legumi alla tua dieta. È impossibile determinare quali amminoacidi fanno parte delle proteine ​​di una particolare persona a casa, ma possono essere giudicati solo sulla base dei sintomi. Per garantire il valore biologico delle proteine, è necessario utilizzare la ricerca di laboratorio, rivelerà quanti tipi di aminoacidi sono inclusi nella composizione delle proteine ​​e aiuta a regolare la nutrizione o prescrivere integratori.

    Dopo aver ottenuto il numero richiesto di aminoacidi, subiscono trasformazioni multi-passo che li renderanno adatti per la costruzione di proteine. Il numero minimo di trasformazioni passa dalle proteine ​​di pollo alle uova, poiché la sua composizione è ideale per l'assorbimento umano.

    Perché abbiamo bisogno di aminoacidi nel corpo

    Caratteristiche e funzioni degli amminoacidi basici

    Il maggior valore e il rischio di carenza sono noti in relazione agli aminoacidi essenziali.

    Quanti amminoacidi fanno parte della proteina del gruppo insostituibile:

    È necessario considerare gli amminoacidi più importanti che formano la composizione della proteina:

    • istidina. Fu scoperto nel 1896 e apprese come sintetizzarlo nel 1911. Il suo ruolo principale è quello di mantenere il livello di emoglobina, per partecipare allo sviluppo delle cellule del sangue. È interessante notare che l'istidina è classificata come mediatore del sistema nervoso centrale;
    • La tirosina è uno degli amminoacidi chiave. Fu scoperto nel 1846. Funzioni: accelerare il processo di ripristino della forza muscolare, miglioramento dell'umore, normalizzazione del metabolismo. La tirosina è inserita in quasi tutti gli alimenti sportivi;

    La struttura degli aminoacidi proteogenici

  • La cistina è stata rilevata nel 1810, ma solo dopo 93 anni è stata studiata la struttura della sostanza. Il compito principale è quello di rafforzare i tessuti connettivi, accelerare la guarigione delle aree danneggiate, ripristinare la funzione dei globuli bianchi;
  • La valina è uno degli amminoacidi essenziali e più importanti, fa parte del BCAA. Le funzioni consistono nel rilascio di energia dai muscoli e nella partecipazione alla crescita muscolare. Culturista senza questo aminoacido in proteine ​​non può fare. Con un deficit, c'è una deviazione di coordinazione e un'eccessiva sensibilità della pelle;
  • isoleucina è un membro degli amminoacidi naturali elencati come BCAA. L'isoleucina è una delle più grandi fonti di energia, in grado di eliminare efficacemente la debolezza e l'affaticamento. Colpisce la sintesi dell'emoglobina;
  • Leucina è il terzo componente del BCAA. Fu scoperto nel 1819. La leucina riduce la velocità di distruzione del tessuto muscolare, stimola la rapida guarigione dei tessuti, la fusione ossea e nutre il cervello;
  • La lisina fu scoperta nel 1890 e gli scienziati impararono come sintetizzare solo all'inizio del prossimo secolo. In caso di carenza acuta si osserva anemia, la massa muscolare è notevolmente ridotta, l'intensità della sintesi proteica peggiora. La lisina è coinvolta nella formazione delle proteine ​​del collagene, svolge i compiti importanti di rafforzare i tessuti connettivi e cartilaginei;
  • La metionina fu scoperta negli anni '20. Controlla i livelli di colesterolo, pulisce le pareti dall'accumulo di sostanze nocive, previene l'accumulo di grasso nel fegato e aumenta la quantità di antiossidanti nel sangue. La metionina è importante per la sintesi di adrenalina dalle ghiandole surrenali.
  • risultati

    Avendo affrontato la questione di quanti tipi di aminoacidi sono contenuti nelle proteine ​​e avendo determinato l'importanza di queste sostanze, si può concludere che questi componenti sono vitali. Nella preparazione della dieta, è necessario tenere conto della necessità di amminoacidi, questo proteggerà contro le conseguenze della loro carenza.

    Aminoacidi cos'è

    Chiunque, anche il più piccolo organismo, è costituito da proteine. E sono composti da vari amminoacidi. Le proteine, essendo in forme diverse, svolgono il ruolo principale nell'attività vitale dell'organismo. Formano tutti i muscoli, i tessuti ossei, le ghiandole e gli organi, i capelli, le unghie e altre sostanze organiche che costituiscono la struttura del corpo umano. Tutti gli enzimi e gli ormoni che regolano i processi nell'attività vitale del corpo sono sintetizzati dalle proteine, che significa dagli amminoacidi.

    Gli amminoacidi sono elementi organici costituiti da gruppi carbossile e ammina con atomi di azoto. Ulteriori dettagli saranno discussi su cosa sono gli amminoacidi e quale ruolo hanno per il corpo umano. Le proteine ​​sono costituite da composti di aminoacidi, cambiando la sequenza nella struttura della molecola proteica, possono formare tutti i tipi di questa sostanza. Il corpo umano è costituito da proteine ​​di oltre il 20%. La sua costruzione coinvolge amminoacidi, che in natura ci sono 21 specie. Gli amminoacidi, entrando nel corpo, devono adattarsi alla giusta combinazione. Se un amminoacido non è sufficiente, il corpo ha molti problemi: il metabolismo rallenta, l'eliminazione delle tossine e dei prodotti di decomposizione è in ritardo. Gli anziani soffrono soprattutto di mancanza di connessioni e i giovani hanno molti problemi.

    Tipi di sostanze aminoacidiche

    Tutti sono divisi in tre tipi: indispensabili, semi-sostituibili e sostituibili. Inoltre, si dovrebbero presentare i vantaggi e gli svantaggi di alcune sostanze, nonché le loro funzioni nel corpo umano dopo l'ingestione.

    Amminoacidi essenziali

    Questi composti non sono sintetizzati dal corpo e entrano nel corpo con il cibo. Esistono 9 tipi di composti essenziali, che includono il noto gruppo di BCAA:

    • Leucina, Isoleucina e Valina. Questi sono aminoacidi basici con proprietà speciali. Gli aminoacidi BCAA vengono rapidamente assorbiti, ma non dallo stomaco, ma vengono assorbiti immediatamente nel tessuto muscolare.
    • L'istidina, un composto amminoacidico aromatico, è indispensabile. Nel corpo è responsabile della sintesi dell'emoglobina, il lavoro del sistema immunitario. Ripristina anche i tessuti, quindi è necessario durante la crescita e dopo gli infortuni e le operazioni.
    • Lisina: controlla il sistema di protezione. Partecipa alla produzione di collagene, che supporta la buona condizione di capelli, unghie e pelle.
    • Triptofano - svolge il lavoro di un messaggero chimico nel sistema nervoso. Resiste, senza disintegrarsi, al trattamento termico e non si dissolve in acqua.
    • Metionina - contiene un atomo di zolfo, quindi ha un odore sgradevole. Questo amminoacido è coinvolto nella costruzione di proteine ​​e nella formazione di ormoni - adrenalina e melatonina. Ha proprietà antiossidanti.
    • La fenilalanina è un amminoacido non polare, è responsabile del sistema nervoso ed è un buon antidepressivo. Partecipa alla sintesi di adrenalina e dopamina.
    • La treonina è un composto di amminoacidi polari e non caricati che viene convertito in piruvato, che è coinvolto nella produzione di glucosio e di energia ATP.

    Questi amminoacidi entrano nel corpo dall'esterno, quindi, componendo la dieta dei prodotti, è necessario includere in essi quelli che li hanno nella loro composizione.

    Amminoacidi sostituibili

    Queste sono le strutture prodotte dal nostro corpo in modo indipendente. Ma anche noi dovremmo riceverli con del cibo in più. Quando è attivo nello sport o nel lavoro fisico, quando l'energia dei carboidrati finisce, il corpo inizia a usare le proteine ​​per questo. Ma il nostro corpo non è in grado di sintetizzare gli aminoacidi a un ritmo veloce, quindi dovrebbero essere forniti dall'esterno.

    Composti di amminoacidi sostituibili includono:

    • L'alanina è un composto non polare, di struttura abbastanza semplice. Nei tessuti entra in una reazione chimica e risulta piruvato, che viene poi utilizzato sotto forma di energia.
    • La glicina è l'acido più piccolo, aiuta nella produzione di collagene, prolina e lisina. Come il neurotrasmettitore esegue una regolazione nel tronco del cervello, del midollo spinale e della retina.
    • L'acido aspartico - è coinvolto nella formazione di urea. Stimola anche alcune azioni recettoriali nel sistema nervoso.
    • Asparagina: svolge un'importante funzione nel lavoro del sistema nervoso e nella formazione dell'ammoniaca.

    Affinché il corpo funzioni bene, è necessario un apporto costante e sufficiente di questi amminoacidi.

    Amminoacidi semi-sostituibili

    Queste sostanze possono essere sintetizzate dal corpo solo in una certa quantità. A volte semplicemente non sono sufficienti, specialmente durante gli allenamenti attivi e dopo una grave malattia.

    Questo gruppo include i seguenti amminoacidi:

    • Serina - è coinvolta nei processi metabolici, nella funzione cerebrale e nelle reazioni che coinvolgono gli enzimi.
    • Arginina: riduce il periodo di recupero dopo gli infortuni, favorisce una rapida guarigione delle ferite e stabilizza la pressione sanguigna.
    • Tirosina: è coinvolta nella segnalazione a livello cellulare.
    • Prolina - usato nella sintesi del collagene.
    • Ornitina - svolge un'importante funzione nella sintesi dell'urea, che viene rilasciata dal corpo insieme all'ammoniaca, motivo per cui gli atleti non si sentono stanchi durante l'allenamento.
    • Glutammina - regola l'acidità nei reni, è coinvolta nella creazione di energia nelle cellule, stimola il metabolismo muscolare.
    • La cisteina è coinvolta nei processi enzimatici, lega alcuni metalli.

    Ora capisco perché una persona comune ha bisogno di aminoacidi. Con la loro carenza, tutti i processi nell'attività vitale del corpo inizieranno a fallire e la nostra salute si deteriorerà in modo significativo.

    Opinione di esperti

    La persona userà sempre non aminoacidi, ma proteine. Gli integratori di aminoacidi sono un'alimentazione sportiva altamente specializzata. Va ricordato che per mantenere un normale bilancio azotato, la necessità di proteine ​​varia da 0,45 a 0,57 grammi per chilogrammo di peso corporeo. Nell'alimentazione e nella medicina c'è il concetto di "proteina ideale", che contiene la percentuale ottimale di aminoacidi essenziali. Viene calcolato sulla base del contenuto di isoleucina, leucina, lisina, valina, triptofano, treonina, metionina, cisteina, fenilalanina, tirosina. Soprattutto, la soia, l'uovo e le proteine ​​del latte sono le proteine ​​ideali. Le persone che vogliono guadagnare massa muscolare o perdere peso mentre studiano la dieta e un'alimentazione sana dovrebbero ricordare che la qualità delle proteine ​​è la quantità minima di amminoacido essenziale che contiene in relazione ai bisogni umani. Quindi, non importa quanto sia completa la composizione di aminoacidi, è necessario assumere quell'amminoacido insostituibile, che contiene meno. Dopo i calcoli elementari, sarà chiaro quanta parte di questa proteina consumare per coprire la carenza di amminoacidi dell'ingrediente minimo, se ce n'è uno.

    I benefici e la necessità degli amminoacidi per il corpo umano

    Ora è necessario considerare l'importanza degli integratori di aminoacidi per il corpo umano - perché gli aminoacidi sono necessari nello sport e nella vita di tutti i giorni.

    Aiuto nel recupero muscolare

    Questa funzione di base è più necessaria per gli atleti - bodybuilder, atleti pesanti e altre persone. Il bisogno presentato è correlato al contenuto di 6 tipi di aminoacidi nei muscoli in uno stato di riposo. Durante il periodo di sforzo fisico, si verifica la sintesi proteica, che dà energia per l'allenamento. Ma dopo 10 minuti dall'inizio, l'atleta prova una stanchezza caratteristica e abbastanza giusta, che è spiegata dalla reazione che coinvolge l'enzima alanina aminotransferasi. Questa è una parte integrale dovuta all'assunzione del carico sui muscoli - stiamo parlando di composti intermedi emergenti. Ma la glutammina contenuta nei muscoli e in aggiunta consumata da integratori può dare una carica supplementare di energia, motivo per cui l'allenamento aumenta di durata e l'atleta sente meno fatica e dolore muscolare dopo.

    Consigli pratici: A causa delle caratteristiche presentate, diventa chiaro che per migliorare gli allenamenti, uomini e donne sono invitati a prendere anche la glutammina. Questo amminoacido è contenuto in integratori speciali per l'alimentazione sportiva.

    Sembra sorprendente, ma alcuni tipi di aminoacidi sono coinvolti attivamente nella crescita della massa muscolare. In questo caso, si riferisce alla fenilalanina. Con un aumento della sua produzione, si verifica una reazione con composti proteici - crescita anabolica delle cellule muscolari. L'aumento della sintesi proteica porta ad un aumento del numero di cellule muscolari scheletriche.

    Perdita di peso

    Gli amminoacidi da alimenti o integratori sono necessari per la perdita di peso. I test sono stati condotti per raccogliere prove: due gruppi di donne hanno perso peso in un periodo. Quindi, il primo gruppo ha seguito una dieta con l'uso di prodotti, dove c'è un alto contenuto di aminoacidi. Per il secondo gruppo è stata proposta una dieta semplice. Secondo i risultati di un successivo sondaggio, è stato riscontrato che l'uso di elevati livelli di proteine ​​e aminoacidi porta ad una diminuzione di una maggiore quantità di grasso. Pertanto, al fine di perdere peso, si raccomanda di scegliere la dieta appropriata, dal momento che il contenuto di aminoacidi impedisce un'eccessiva lisciviazione delle proteine.

    Benefici degli integratori di aminoacidi per il diabete

    Il diabete mellito è una malattia cronica che comporta la mancanza di produzione di insulina. Di conseguenza, il livello di glucosio nel sangue aumenta. Lo stato non può essere previsto - si raccomanda solo di attenersi alla dieta appropriata.

    Nota: gli esperti affermano che gli amminoacidi sono in grado di prevenire il verificarsi dell'ipoglicemia.

    In questo caso, dovresti usare prodotti aggiuntivi contenenti arginina. Risulta essere un precursore dell'ossido nitrico, che porta ad un aumento della sensibilità all'insulina - di conseguenza, il paziente può regolare la nutrizione da solo a causa della valutazione della sua condizione.

    Altri benefici

    Oltre ai vantaggi di cui sopra, le formule di aminoacidi offrono i seguenti vantaggi:

    • Antinfiammatorio - numerosi studi hanno rivelato il fatto che gli integratori contenenti aminoacidi per gli atleti hanno un effetto profilattico sull'infiammazione delle articolazioni. Qui la cisteina e la metionina svolgono il ruolo.
    • Rafforzamento dell'immunità - Gli amminoacidi da alimenti o integratori sotto forma di arginina, glutammina e cisteina aumentano la produzione di anticorpi e substrati citotossici che aiutano a prevenire lo sviluppo di batteri e virus che sono penetrati nel corpo.
    • Migliorare la funzione riproduttiva - gli aminoacidi hanno un effetto positivo sulla funzione riproduttiva negli uomini e nelle donne. Studi e test hanno dimostrato che dopo l'uso di vari additivi con il contenuto di aminoacidi ha portato ad un aumento del numero di concepimenti del 30%.

    Queste sono solo funzioni utili di base. Ognuno di loro ha il suo effetto, quindi quando si scelgono additivi dovrebbe essere preferito al più adatto di loro.

    Informazioni sugli integratori per l'allenamento

    Si consiglia l'assunzione di integratori di aminoacidi non solo dagli atleti prima degli allenamenti, ma anche da altri cittadini che desiderano mantenere la salute o perdere peso senza perdere i muscoli. I supplementi sono presentati oggi sotto forma di polvere o compresse. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati preparati in polvere, che vengono aggiunti a succhi o tè - si dissolvono rapidamente e hanno un sapore. Le compresse vengono utilizzate nella maggior parte dei casi con il permesso di un medico, che è associato alla necessità di migliorare le condizioni del tuo corpo. Questo si riferisce all'uso obbligatorio di una dose giornaliera di composti di amminoacidi. Le compresse sono l'opzione migliore. Si raccomanda l'uso di integratori al mattino, così come prima dell'allenamento, se è necessario aumentare la massa muscolare. Altrimenti, le funzionalità dell'applicazione non sono un fattore importante. I tipi e il contenuto di aminoacidi sono considerati in dettaglio, quindi l'importanza del loro uso è ora chiara a tutti. Per usare composti di aminoacidi nella sua forma pura non è raccomandato - ma solo se non si esercita o non si attiene a una dieta per la perdita di peso. È sufficiente sviluppare un menu speciale che ti permetta di aumentare la dose di amminoacidi e ridurre l'assunzione di grassi, che è sempre pericoloso per il corpo umano.

    Aminoacidi

    Gli amminoacidi, o gli acidi amminicarbici, sono composti organici le cui molecole sono gruppi amminici e carbossilici.

    Caratteristiche generali

    Gli amminoacidi sono solitamente sostanze cristalline con un retrogusto dolce, che può essere ottenuto nel processo di idrolisi delle proteine ​​o come risultato di certe reazioni chimiche. Queste sostanze solide solubili in acqua-cristalli sono caratterizzati da un altissimo punto di fusione - circa 200-300 gradi Celsius. Gli amminoacidi servono come "precursori" di un certo numero di poliammidi: proteine, caprone, nylon, enanth, peptidi. Sono un componente dell'alimentazione sportiva e alcuni degli aminoacidi sono stati utilizzati come additivi nell'industria alimentare.

    Sebbene il nome "acido" sia presente nel nome di queste sostanze, le loro proprietà sono più simili al sale, anche se secondo la struttura specifica della molecola, possono avere contemporaneamente capacità acide e basiche. E questo significa - altrettanto efficace con acidi e alcali.

    La maggior parte degli aminoacidi sono di due tipi: isomeri L e isomeri D.

    I primi sono caratterizzati dall'attività ottica e si trovano in natura. Gli aminoacidi di questa forma sono importanti per la salute del corpo. Le sostanze D si trovano nei batteri, svolgono il ruolo di neurotrasmettitori negli organismi di alcuni mammiferi.

    In natura, ci sono 20 cosiddetti aminoacidi proteinogeni standard. Costituiscono in realtà la catena polipeptidica contenente il codice genetico. Negli ultimi anni, la scienza ha iniziato a parlare della necessità di espandere la "famiglia" di amminoacidi, e alcuni ricercatori completano questa lista con altre 2 sostanze: selenocisteina e pirrolisina.

    Amminoacidi nel corpo umano

    Il 20 percento del corpo umano è costituito da proteine ​​coinvolte in quasi tutti i processi biochimici e gli aminoacidi sono il "materiale da costruzione" per loro. La maggior parte delle cellule e dei tessuti del corpo umano sono costituite da amminoacidi, che svolgono un ruolo chiave nel trasporto e conservazione dei nutrienti.

    Questi composti organici sono necessari per la sintesi di ormoni, pigmenti, vitamine, purine. È interessante notare che in natura solo le piante e alcuni microrganismi sono in grado di sintetizzare tutti i tipi di amminoacidi. Ma gli stock di persone (e animali) di alcuni elementi essenziali per la vita degli amminoacidi possono essere ottenuti solo dal cibo. Sulla base della capacità di sintetizzare, queste sostanze utili sono divise in 2 gruppi:

    • insostituibile (il corpo riceve solo dal cibo);
    • sostituibile (prodotto nel corpo umano).

    Gli amminoacidi essenziali sono: arginina, valina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, treonina, triptofano, fenilalanina.

    Amminoacidi sostituibili: alanina, asparagina, aspartato, glicina, glutammina, glutammato, prolina, serina, tirosina, cisteina.

    E nonostante il fatto che il corpo sia in grado di sintetizzare arginina e istidina, questi aminoacidi sono anche tra le cose essenziali, poiché spesso c'è bisogno di integrare le loro riserve dal cibo. Lo stesso si può dire della tirosina, che può passare dal suo gruppo di sostanze sostituibili all'elenco di insostituibili, se il corpo sente una mancanza di fenilalanina.

    Classificazioni popolari

    Nel mondo scientifico per la sistematizzazione degli aminoacidi utilizzando parametri diversi. Esistono diverse classificazioni utilizzate per queste sostanze. Come già notato, si distinguono gli aminoacidi distinti ed essenziali. Nel frattempo, questa classificazione non riflette il grado oggettivo di importanza di ciascuna di queste sostanze, dal momento che tutti gli amminoacidi sono significativi per il corpo umano.

    Altre classificazioni più popolari

    Dati i radicali, gli aminoacidi si dividono in:

    • non polare (alanina, valina, isoleucina, leucina, metionina, prolina, triptofano, fenilalanina);
    • polare non caricato (asparagina, glutammina, serina, tirosina, treonina, cisteina);
    • polare con carica negativa (aspartato, glutammato);
    • polare con carica positiva (arginina, lisina, istidina).

    Data la funzionalità del gruppo:

    • aromatico (istidina, tirosina, triptofano, fenilalanina);
    • eterociclico (istidina, prolina, triptofano);
    • alifatico (a sua volta crea molti altri sottogruppi);
    • immino acido (prolina).

    Data la famiglia biosintetica degli aminoacidi:

    • famiglia del pentoso;
    • famiglia piruvata;
    • famiglia dell'aspartato;
    • la famiglia serina;
    • la famiglia del glutammato;
    • famiglia shikimat.

    Secondo una classificazione diversa, ci sono 5 tipi di amminoacidi:

    • zolfo (cisteina, metionina);
    • neutro (asparagina, serina, treonina, glutammina);
    • acido (acido glutammico, acido aspartico) e basico (arginina, lisina);
    • alifatico (leucina, isoleucina, glicina, valina, alanina);
    • aromatico (fenilalanina, triptofano, tirosina).

    Inoltre, ci sono sostanze le cui proprietà biologiche sono molto simili agli amminoacidi, sebbene in realtà non lo siano. Un esempio lampante è la taurina, chiamata aminoacido, non del tutto corretta.

    Amminoacidi per culturisti

    I bodybuilder hanno una propria classificazione di aminoacidi. Nella nutrizione sportiva utilizzare 2 tipi di nutrienti: amminoacidi e idrolizzati liberi. Al primo appartengono glicina, glutammina, arginina, che sono caratterizzati da una velocità di trasporto massima. Il secondo gruppo è proteine, suddivise al livello di amminoacidi. Tali sostanze vengono assorbite dall'organismo molto più velocemente delle normali proteine, e quindi i muscoli ottengono la loro "porzione" di proteine ​​più velocemente.

    Anche per i bodybuilder gli aminoacidi insostituibili rivestono un'importanza particolare. Sono importanti per mantenere la forma del tessuto muscolare. E poiché il corpo non è in grado di sintetizzarli autonomamente, è importante che i bodybuilder includano una grande quantità di carne e latticini, soia e uova nella dieta. Inoltre, coloro che desiderano costruire muscoli fanno ricorso a integratori alimentari contenenti aminoacidi.

    Per salute e bellezza

    Oltre al fatto che gli aminoacidi svolgono un ruolo importante nella sintesi di enzimi e proteine, sono importanti per la salute dei sistemi nervoso e muscolare, per la produzione di ormoni e anche per il mantenimento della struttura di tutte le cellule del corpo.

    E per i bodybuilder gli aminoacidi sono una delle sostanze più importanti, in quanto contribuiscono al recupero del corpo. Essendo la base per le proteine, gli aminoacidi sono sostanze indispensabili per i muscoli belli. Questi utili elementi aiutano a rendere gli allenamenti più efficaci e, dopo la lezione, alleviano sensazioni dolorose. Come integratore alimentare, prevengono la distruzione del tessuto muscolare e sono un'aggiunta ideale a una dieta proteica. Anche incluso nella funzione di aminoacidi è bruciare i grassi e sopprimere l'appetito eccessivo.

    Bisogno quotidiano: a chi e quanto

    I dosaggi giornalieri sono determinati separatamente per ciascun amminoacido, in base alle esigenze e alle caratteristiche dell'organismo. Nel frattempo, i tassi medi variano tra 0,5 e 2 g al giorno.

    Aumentare il livello di consumo dei complessi di aminoacidi è importante per le persone che sono professionalmente coinvolte nello sport, così come per i momenti di maggiore attività fisica, intenso lavoro mentale, durante e dopo la malattia. Il giusto equilibrio di aminoacidi è importante per i bambini durante la crescita.

    Le tolleranze giornaliere per il complesso di aminoacidi per i bodybuilder vanno da 5 a 20 g di una sostanza per una singola dose. Nel frattempo, combinando l'assunzione di questi nutrienti con l'alimentazione sportiva, è importante conoscere alcune regole. L'efficacia degli amminoacidi (la velocità di assorbimento) è significativamente ridotta se usata insieme al cibo o ai suoi sostituti, proteine ​​o geiner.

    Allo stesso tempo, le persone con malattie genetiche (che violano l'assimilazione degli aminoacidi) non dovrebbero superare l'assunzione giornaliera raccomandata. In caso contrario, il cibo proteico può causare disturbi nel tratto gastrointestinale, allergie. Inoltre, i diabetici, le persone con malattie del fegato o coloro che soffrono di carenze di determinati enzimi sono a rischio di sviluppare squilibri di aminoacidi.

    Consumando cibi proteici, va ricordato che gli aminoacidi da albume d'uovo, pesce, ricotta e carne magra vengono assorbiti più velocemente. E per un assorbimento più intenso dei nutrienti, i nutrizionisti consigliano di abbinare correttamente i prodotti. Il latte, ad esempio, è combinato con pane bianco o grano saraceno e le proteine ​​di ricotta o carne formano un "paio" con prodotti di farina.

    Causa di problemi ormonali

    La mancanza di qualsiasi sostanza benefica, di regola, influisce sulla salute. Immunità ridotta, anemia e mancanza di appetito - un segnale di un grave squilibrio di nutrienti. L'assunzione inadeguata di aminoacidi provoca disturbi ormonali, confusione, irritabilità e depressione. Inoltre, perdita di peso, problemi cutanei, displasia e sonnolenza suggeriscono anche una carenza di aminoacidi.

    eccesso

    Gli aminoacidi in eccesso, così come la mancanza di nutrienti, porta alla distruzione del corpo. È vero che la maggior parte degli effetti negativi di un eccesso di aminoacidi sono possibili solo con l'ipovitaminosi di vitamina A, E, C, B e anche con il deficit di selenio.

    L'uso eccessivo di istidina è quasi sempre una malattia delle articolazioni, capelli grigi in età precoce, aneurisma aortico. L'eccessiva tirosina causa ipertensione, una disfunzione della ghiandola tiroidea. La metionina ad alte dosi è un infarto o ictus.

    Dove cercare gli aminoacidi essenziali

    La maggior parte dei prodotti alimentari (principalmente alimenti proteici) contiene circa 20 aminoacidi, 10 dei quali sono essenziali.

    Nel frattempo, la lista di questi nutrienti è molto più ampia: in natura ci sono circa 2 centinaia di aminoacidi. E molti di loro sono necessari per una vita sana. Alcuni di questi elementi sono componenti attivi dell'alimentazione sportiva, integratori alimentari, farmaci e sono anche usati come additivi per mangimi animali.

    Il complesso quasi completo di aminoacidi essenziali contiene:

    Altre fonti utili di aminoacidi sono uova, latte, carne (manzo, maiale, agnello, pollo), pesce (merluzzo, lucioperca), vari formaggi.

    Interazione con altre sostanze

    Gli aminoacidi idrosolubili sono perfettamente combinati con l'acido ascorbico, le vitamine A, E e le sostanze del gruppo B. Nel complesso sono in grado di apportare molti più benefici. Questa sfumatura è importante da tenere in considerazione durante la compilazione di un menu di alimenti ricchi di vitamine e sostanze nutritive utili.

    Supplementi di aminoacidi

    I bodybuilder usano attivamente gli amminoacidi come integratori alimentari. Esistono diverse forme di rilascio di questi nutrienti: compresse, capsule, polveri, soluzioni e persino iniezioni endovenose.

    Il tempo e la frequenza di assumere aminoacidi come integratori alimentari dipendono dall'obiettivo. Se il farmaco viene preso come un aiuto per guadagnare massa muscolare, allora è necessario bere aminoacidi prima e dopo l'esercizio, così come al mattino. E se la droga in primo luogo dovrebbe svolgere il ruolo di un bruciagrassi, vale la pena di berla più spesso (quante volte è indicata nelle istruzioni per l'uso).

    Come scegliere gli aminoacidi

    Gli aminoacidi sotto forma di additivi bioattivi per la nutrizione sportiva, di norma, il piacere non è economico. E per non buttare via i soldi al vento è importante controllare la qualità della merce prima dell'acquisto. Prima di tutto, dovresti prestare attenzione alla durata di conservazione e alla qualità della confezione, la sostanza e il colore dovrebbero essere pienamente coerenti con la descrizione. Inoltre, la maggior parte degli amminoacidi si scioglie in acqua e ha un retrogusto amaro.

    L'amminoacido consiste di

    Tra le sostanze organiche contenenti azoto ci sono composti con una duplice funzione. Particolarmente importanti sono gli amminoacidi.

    Circa 300 diversi aminoacidi si trovano nelle cellule e nei tessuti degli organismi viventi, ma solo 20 (α-amminoacidi) di essi fungono da collegamenti (monomeri) dai quali sono costruiti i peptidi e le proteine ​​di tutti gli organismi (quindi sono chiamati aminoacidi proteici). La sequenza della disposizione di questi aminoacidi nelle proteine ​​è codificata nella sequenza nucleotidica dei geni corrispondenti. Gli amminoacidi rimanenti si trovano sia sotto forma di molecole libere, sia in forma legata. Molti degli aminoacidi si trovano solo in alcuni organismi, e ci sono quelli che si trovano solo in una delle grandi varietà di organismi descritti. La maggior parte dei microrganismi e delle piante sintetizzano gli aminoacidi di cui hanno bisogno; gli animali e gli esseri umani non sono in grado di formare i cosiddetti aminoacidi essenziali derivati ​​dal cibo. Gli aminoacidi sono coinvolti nel metabolismo di proteine ​​e carboidrati, nella formazione di composti importanti per gli organismi (per esempio, basi purine e pirimidiniche, che sono parte integrante degli acidi nucleici), fanno parte di ormoni, vitamine, alcaloidi, pigmenti, tossine, antibiotici, ecc.; Alcuni aminoacidi fungono da mediatori nella trasmissione degli impulsi nervosi.

    Amminoacidi - composti anfoteri organici, che comprendono gruppi carbossilici - COOH e gruppi amminici - NH 2.

    Gli amminoacidi possono essere considerati come acidi carbossilici, in molecole di cui l'atomo di idrogeno nel radicale è sostituito da un gruppo amminico.

    1. A seconda della posizione relativa dei gruppi ammino e carbossile, gli amminoacidi sono suddivisi in α-, β-, γ-, δ-, ε-, ecc.

    2. A seconda del numero di gruppi funzionali, sono acidi, neutri e basici.

    3. Per la natura del radicale idrocarburico si distinguono gli amminoacidi alifatici (grassi), aromatici, contenenti zolfo ed eterociclici. Gli amminoacidi di cui sopra sono grassi.

    Un esempio di un amminoacido aromatico è l'acido para-amminobenzoico:

    Un esempio di un amminoacido eterociclico è il triptofano, un amminoacido α essenziale.

    Secondo la nomenclatura sistematica, i nomi degli amminoacidi sono formati dai nomi degli acidi corrispondenti aggiungendo un prefisso amminico e indicando la posizione del gruppo amminico rispetto al gruppo carbossilico. La numerazione della catena di carbonio dall'atomo di carbonio del gruppo carbossilico.

    Spesso viene anche usato un altro metodo per costruire i nomi degli amminoacidi, secondo il quale il prefisso aminico viene aggiunto al nome triviale dell'acido carbossilico con l'indicazione della posizione del gruppo amminico mediante la lettera dell'alfabeto greco.

    Per α-amminoacidi R-CH (NH2) COOH

    , che svolgono un ruolo estremamente importante nei processi vitali di animali e piante, vengono usati nomi banali.

    Aminoacidi

    Gli amminoacidi (acidi aminocarbossilici) sono composti organici le cui molecole contengono contemporaneamente gruppi carbossilici e ammine.

    Gli amminoacidi possono essere considerati come derivati ​​degli acidi carbossilici, in cui uno o più atomi di idrogeno sono sostituiti da gruppi amminici.

    Il contenuto

    storia

    La scoperta di aminoacidi nelle proteine

    Proprietà fisiche

    Gli amminoacidi sono sostanze cristalline incolori, ben solubili in acqua. Molti di loro hanno un sapore dolce.

    Proprietà chimiche generali

    Tutti gli aminoacidi sono composti anfoteri, possono presentare proprietà sia acide dovute alla presenza di un gruppo carbossile nelle loro molecole - C O O H, sia proprietà basiche dovute al gruppo amminico - N H 2. Gli aminoacidi interagiscono con acidi e alcali:

    A causa di ciò, le soluzioni di amminoacidi in acqua possiedono le proprietà delle soluzioni tampone, vale a dire sono in uno stato di sali interni.

    Gli amminoacidi possono di solito entrare in tutte le reazioni caratteristiche degli acidi carbossilici e delle ammine.

    Una caratteristica importante degli amminoacidi è la loro capacità di policondensazione, che porta alla formazione di poliammidi, tra cui peptidi, proteine, nylon, nylon.

    Un punto isoelettrico di un amminoacido è il valore del pH a cui la percentuale massima di molecole di amminoacidi ha una carica zero. A questo pH, l'amminoacido è meno mobile nel campo elettrico, e questa proprietà può essere utilizzata per separare gli amminoacidi, così come le proteine ​​e i peptidi.

    La zwitterione è una molecola di amminoacido in cui il gruppo amminico è rappresentato come -NH3 +, e il gruppo carbossile sotto forma di -COO -. Tale molecola ha un significativo momento di dipolo con carica totale zero. È da queste molecole che vengono costruiti i cristalli della maggior parte degli amminoacidi.

    Alcuni amminoacidi hanno diversi gruppi amminici e gruppi carbossilici. Per questi amminoacidi è difficile parlare di qualche zwitterion particolare.

    reception

    La maggior parte degli amminoacidi può essere ottenuta per idrolisi delle proteine ​​o in seguito a reazioni chimiche:

    Isomerismo ottico

    Tutti gli amminoacidi α che costituiscono organismi viventi, ad eccezione della glicina, contengono un atomo di carbonio asimmetrico (treonina e isoleucina contengono due atomi asimmetrici) e hanno attività ottica. Quasi tutti gli amminoacidi α presenti in natura hanno una forma a L e solo gli aminoacidi L sono inclusi nella composizione delle proteine ​​sintetizzate sui ribosomi.

    Questa caratteristica degli aminoacidi "viventi" è molto difficile da spiegare, poiché nelle reazioni tra le sostanze otticamente inattive le forme L e D si formano in quantità uguali. Forse la scelta di una delle forme (L o D) è semplicemente il risultato di una combinazione casuale di circostanze: le prime molecole, da cui la sintesi della matrice poteva iniziare, avevano una certa forma e gli enzimi corrispondenti "adattati" a loro.

    D-amminoacidi negli organismi viventi

    I residui di asparagina nelle proteine ​​strutturali metabolicamente inattive subiscono una racemizzazione non enzimatica spontanea lenta: nelle proteine ​​dentina e dello smalto dei denti, l'L-aspartato diventa D-forma al ritmo di

    0,1% all'anno [2], che può essere utilizzato per determinare l'età dei mammiferi. Durante l'invecchiamento del collagene è stata osservata anche la racemizzazione di residui aspartici: si presume che tale racemizzazione sia specifica dell'acido aspartico e dei proventi dovuti alla formazione dell'anello succinimmidico con acilazione intramolecolare dell'azoto peptidico da parte del gruppo carbossilico libero dell'acido aspartico [3].

    Con lo sviluppo dell'analisi degli amminoacidi in tracce, gli amminoacidi D sono stati trovati per la prima volta nelle pareti cellulari di alcuni batteri (1966) e quindi nei tessuti degli organismi superiori. Pertanto, si ritiene che D-aspartato e D-metionina siano neurotrasmettitori nei mammiferi.

    Alcuni peptidi sono composti da D-amminoacidi, che si formano durante la modificazione post-traduzionale. Ad esempio, la D-metionina e la D-alanina fanno parte degli eptapeptidi oppioidi della pelle degli anfibi sudamericani del phyllomedus (dermorphin, dermenkephalin e deltorfin). La presenza di D-amminoacidi determina l'alta attività biologica di questi peptidi come analgesici.

    Allo stesso modo, si formano antibiotici peptidici di origine batterica che agiscono contro batteri gram-positivi - nisina, subtilina ed epidermide.

    Più spesso, gli amminoacidi D si trovano nei peptidi e nei loro derivati, che sono formati dalla sintesi non ribosomale nelle cellule di funghi e batteri. Apparentemente, in questo caso, gli L-amminoacidi, che sono isomerizzati da una delle subunità del complesso enzimatico che esegue la sintesi del peptide, servono anche come materiale di partenza per la sintesi.

    Aminoacidi proteogenici

    Nel processo di biosintesi delle proteine, 20 α-aminoacidi codificati dal codice genetico sono incorporati nella catena polipeptidica. Oltre a questi amminoacidi, chiamati proteogenici, o standard, in alcune proteine ​​ci sono specifici aminoacidi non standard derivanti dallo standard nel processo di modifiche post-traduzionali. Recentemente, la selenocisteina attivata (Sec, U) e la pirrolisina (Pyl, O) sono talvolta indicate come amminoacidi proteinogenici. Questi sono i cosiddetti 21 ° e 22 ° amminoacidi.

    La questione del motivo per cui questi 20 aminoacidi sono stati "scelti" rimane irrisolta. Non è chiaro cosa questi aminoacidi fossero preferibili ad altri simili. Ad esempio, il principale metabolita intermedio della treonina, delle isoleucina e della biosintesi della metionina è l'omoserina a aminoacido. Ovviamente, l'omoserina è un metabolita molto vecchio, ma per la treonina, l'isoleucina e la metionina ci sono aminoacil-tRNA sintetasi, tRNA e per omoserina no.

    Le formule strutturali di 20 aminoacidi proteogenici sono solitamente date nella forma della cosiddetta tabella degli aminoacidi proteogenici:

    Per memorizzare la designazione a lettera singola degli aminoacidi proteogenici, viene utilizzata la regola mnemonica (l'ultima colonna).

    Biosintesi degli aminoacidi e delle proteine

    AMINOACIDI DI PROTEINE

    BREVE PANORAMICA DEI PRINCIPALI CONCETTI DI AMINOACIDI STANDARD E SINTESI PROTEICA

    Amminoacidi - (acidi aminocarbossilici, amk) - composti organici, nella cui molecola sono contenuti contemporaneamente gruppi carbossilici e amminici (gruppi amminici). ie e acidi minic possono essere considerati come derivati ​​di acidi carbossilici, in cui uno o più atomi di idrogeno sono sostituiti da gruppi amminici.

    • Il gruppo carbossilico (carbossilico) -COOH è un gruppo monovalente funzionale, che fa parte degli acidi carbossilici e determina le loro proprietà acide.
    • Gruppo di ammino - un gruppo monovalente chimico funzionale -NH2, un radicale organico contenente un atomo di azoto e due atomi di idrogeno.

    Sono noti più di 200 amminoacidi presenti in natura che possono essere classificati in diversi modi. La classificazione strutturale si basa sulla posizione dei gruppi funzionali sulla posizione alfa, beta, gamma o delta dell'amminoacido.

    Oltre a questa classificazione, ce ne sono anche altri, ad esempio, classificazione per polarità, livello di pH, nonché il tipo di gruppo di catene laterali (alifatici, aciclici, amminoacidi aromatici, amminoacidi contenenti idrossile o zolfo, ecc.).

    Sotto forma di proteine, gli aminoacidi sono la seconda componente (dopo l'acqua) dei muscoli, delle cellule e di altri tessuti del corpo umano. Gli aminoacidi svolgono un ruolo cruciale in processi come il trasporto di neurotrasmettitori e la biosintesi.

    Struttura generale di aminoacidi

    Gli amminoacidi sono composti organici biologicamente importanti costituiti da un gruppo amminico (-NH2) e acido carbossilico (-COOH) e con una catena laterale specifica per ciascun amminoacido. Gli elementi chiave degli amminoacidi sono carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. Altri elementi sono nella catena laterale di alcuni amminoacidi.

    Fig. 1 - Struttura generale degli amminoacidi α che costituiscono le proteine ​​(ad eccezione della prolina). Componenti della molecola di amminoacido - il gruppo amminico NH2, gruppo carbossilico COOH, radicale (diverso per tutti gli α-amminoacidi), atomo di carbonio α (al centro).

    Nella struttura degli amminoacidi, la catena laterale specifica per ciascun amminoacido è indicata con la lettera R. L'atomo di carbonio situato vicino al gruppo carbossilico è chiamato carbonio alfa e gli amminoacidi la cui catena laterale è collegata a questo atomo sono chiamati amminoacidi alfa. Rappresentano la forma più comune di aminoacidi in natura.

    Negli alfa-amminoacidi, con l'eccezione della glicina, l'alfa-carbonio è un atomo di carbonio chirale. Per gli amminoacidi le cui catene di carbonio sono attaccate al carbonio alfa (come la lisina (L-lisina)), i carboni sono indicati come alfa, beta, gamma, delta e così via. Alcuni amminoacidi hanno un gruppo amminico collegato a un beta o un carbonio gamma e pertanto sono chiamati beta o amminoacidi gamma.

    Le proprietà delle catene laterali degli aminoacidi sono divise in quattro gruppi. Una catena laterale può rendere un amminoacido con un acido debole, una base debole o un emulsoide (se la catena laterale è polare), o una sostanza idrofoba, povera di acqua assorbente (se la catena laterale è non polare).

    Il termine "amminoacido a catena ramificata" si riferisce a aminoacidi con catene laterali non lineari alifatiche, queste sono leucina, isoleucina e valina.

    La prolina è l'unico amminoacido proteinogenico il cui gruppo laterale è collegato al gruppo alfa-ammino e, quindi, è anche l'unico amminoacido proteinogenico contenente un'ammina secondaria in questa posizione. Da un punto di vista chimico, la prolina è quindi un imminoacido, poiché manca un gruppo amminico primario, sebbene nell'attuale nomenclatura biochimica sia ancora classificato come amminoacido, nonché un "N-alchilato alfa-amminoacido" (acidi amminici - acidi carbossilici contenenti imino (NH): fanno parte delle proteine, il loro scambio è strettamente correlato allo scambio di amminoacidi e, per le loro proprietà, l'amminoacido è vicino agli amminoacidi e, come risultato dell'idrogenazione catalitica dell'amminoacido, vengono convertiti in amminoacidi. rupp - Gruppo molecolare NH Bivalente Contenuto in ammine secondarie e peptidi In forma libera non esiste il radicale bivalente dell'ammoniaca.

    ACIDI AMINO ALPHA

    Gli amminoacidi aventi entrambi i gruppi amminici e carbossilici attaccati al primo atomo di carbonio (alfa) sono di particolare importanza in biochimica. Sono conosciuti come 2-, alfa o alfa-amminoacidi (la formula generale nella maggior parte dei casi è H2NCHRCOOH, dove R è un sostituente organico, noto come "catena laterale"); spesso il termine "amminoacido" si riferisce a loro.

    Si tratta di 22 aminoacidi proteogenici (vale a dire "costruzione di proteine"), che sono combinati in catene peptidiche ("polipeptidi"), assicurando la costruzione di un'ampia gamma di proteine. Sono stereoisomeri L (isomeri "di sinistra"), sebbene alcuni batteri e alcuni antibiotici contengano alcuni degli amminoacidi D (isomeri "giusti").

    Fig. 2. Legame peptidico - un tipo di legame ammidico che si verifica quando si formano proteine ​​e peptidi come risultato dell'interazione del gruppo α-ammino (-NH2) un amminoacido con gruppo α-carbossilico (-COOH) di un altro amminoacido.

    Da due amminoacidi (1) e (2) si formano un dipeptide (una catena di due amminoacidi) e una molecola d'acqua. Secondo lo stesso schema, il ribosoma genera catene più lunghe di amminoacidi: polipeptidi e proteine. Diversi amminoacidi, che sono i "mattoni" per le proteine, si distinguono per la radicale R.

    ISOMERI OTTICI AMINOACIDI

    Fig. 3. Isomeri ottici dell'amminoacido alanina

    A seconda della posizione del gruppo amminico rispetto al secondo atomo di carbonio, vengono rilasciati α-, β-, γ- e altri amminoacidi. Per l'organismo dei mammiferi, gli α-amminoacidi sono i più caratteristici. Tutti gli α-amminoacidi negli organismi viventi, eccetto la glicina, contengono un atomo di carbonio asimmetrico (la treonina e l'isoleucina contengono due atomi asimmetrici) e hanno attività ottica. Quasi tutti gli amminoacidi α presenti in natura hanno la configurazione a L e solo gli aminoacidi L sono inclusi nella composizione delle proteine ​​sintetizzate sui ribosomi.

    Tutti gli alfa-amminoacidi standard, ad eccezione della glicina, possono esistere sotto forma di uno dei due enantiomeri, chiamati aminoacidi L o D, che sono immagini speculari l'una dell'altra.

    D, L è un sistema per la designazione di stereoisomeri.

    Secondo questo sistema, la configurazione L è assegnata a una misura stereo, in cui il gruppo di riferimento nelle proiezioni Fisher si trova a sinistra della linea verticale (dal latino "laevus" -left). Va ricordato che nella proiezione di Fisher, l'atomo di carbonio più ossidato si trova nella parte superiore (di solito questo atomo fa parte dei gruppi carbossile COON o carbonile CH = O). Inoltre, nella proiezione di Fisher, tutti i collegamenti orizzontali sono diretti verso l'osservatore e i collegamenti verticali vengono rimossi dall'osservatore. Di conseguenza, se il gruppo di riferimento si trova nella proiezione di Fisher sulla destra, lo stereoisomero ha la configurazione D (dal latino "Dexter" - a destra). Negli amminoacidi α, i gruppi NH servono come gruppi di riferimento.2.

    Gli enantiomeri sono una coppia di stereoisomeri, che sono immagini speculari l'una dell'altra, non compatibili nello spazio. La classica illustrazione di due enantiomeri può essere il palmo destro e quello sinistro: hanno la stessa struttura, ma un diverso orientamento spaziale. L'esistenza di forme enantiomeriche è associata alla presenza di una molecola di chiralità - la proprietà non combina nello spazio con la sua riflessione speculare. Gli amminoacidi sono esempi di molecole chirali.

    Gli enantiomeri sono identici nelle proprietà fisiche. Possono essere distinti solo dall'interazione con un mezzo chirale, ad esempio dalla radiazione luminosa. Gli enantiomeri si comportano allo stesso modo nelle reazioni chimiche con reagenti achirali in un ambiente achirale. Tuttavia, se il reagente, il catalizzatore o il solvente sono chirali, la reattività degli enantiomeri è solitamente diversa. La maggior parte dei composti naturali chirali (aminoacidi, monosaccaridi) esiste come 1 enantiomero. Il concetto di enantiomerismo è importante nei prodotti farmaceutici, perché vari enantiomeri della droga hanno una diversa attività biologica.

    AMIDI ACIDI STANDARD

    (Proteinogenici)

    Nel processo di biosintesi delle proteine, 20 α-aminoacidi codificati dal codice genetico sono incorporati nella catena polipeptidica (vedi Fig. 4). Oltre a questi amminoacidi, chiamati proteogenici, o standard, in alcune proteine ​​ci sono specifici aminoacidi non standard derivanti dallo standard nel processo di modifiche post-traduzionali.

    Nota.: Recentemente, la selenocisteina e la pirrolisina scambiate per via della traduzione sono talvolta denominate amminoacidi proteinogenici. Questi sono i cosiddetti 21 ° e 22 ° amminoacidi.

    Gli amminoacidi sono i composti strutturali (monomeri) che costituiscono le proteine. Si uniscono per formare brevi catene polimeriche chiamate peptidi a catena lunga, polipeptidi o proteine. Questi polimeri sono lineari e non ramificati, ciascun amminoacido nella catena è attaccato a due amminoacidi adiacenti.

    Fig. 5. Ribosoma nel processo di traduzione (sintesi proteica)

    Il processo di costruzione di una proteina è chiamato traduzione e comporta l'aggiunta graduale di aminoacidi alla catena proteica in crescita attraverso i ribozimi, effettuata dal ribosoma. L'ordine in cui vengono aggiunti gli aminoacidi viene letto nel codice genetico usando un modello di mRNA, che è una copia dell'RNA di uno dei geni del corpo.

    Traduzione - biosintesi delle proteine ​​sul ribosoma

    Fig. 6 fasi di allungamento del polipeptide.

    Ventidue amminoacidi sono naturalmente incorporati nei polipeptidi e sono chiamati aminoacidi proteinogeni o naturali. Di questi, 20 sono codificati usando il codice genetico universale.

    I rimanenti 2, selenocisteina e pirrolisina, sono incorporati nelle proteine ​​da un meccanismo sintetico unico. La selenocisteina si forma quando l'mRNA tradotto include un elemento SECIS che chiama il codone UGA invece di un codone di stop. La pirrolisina è utilizzata da alcuni archaea metanogeni nella composizione degli enzimi necessari per la produzione di metano. È codificato con un codone UAG, che in altri organismi solitamente svolge il ruolo di un codone di stop. Il codone UAG è seguito dalla sequenza PYLIS.

    Fig. 7. Catena polipeptidica: la struttura primaria della proteina.

    Le proteine ​​hanno 4 livelli della loro organizzazione strutturale: primaria, secondaria, terziaria e quaternaria. La struttura primaria è una sequenza di residui amminoacidici nella catena polipeptidica. La struttura primaria della proteina viene solitamente descritta usando denominazioni a lettera singola o a tre lettere per residui di amminoacidi.La struttura secondaria è l'ordinamento locale del frammento di catena polipeptidica, stabilizzato da legami idrogeno.La struttura terziaria è la struttura spaziale della catena polipeptidica. Strutturalmente consiste di elementi della struttura secondaria, stabilizzati da vari tipi di interazioni, in cui le interazioni idrofobiche svolgono un ruolo cruciale. Struttura quaternaria (o subunità, dominio) - la disposizione reciproca di diverse catene polipeptidiche come parte di un singolo complesso proteico.

    Fig. 8. Organizzazione strutturale delle proteine

    AMMINOACIDI NON STANDARD

    (Non-proteinogenici)

    Oltre agli amminoacidi standard, ci sono molti altri amminoacidi che sono chiamati non proteogenici o non standard. Tali aminoacidi non si trovano nelle proteine ​​(ad esempio, L-carnitina, GABA) o non vengono prodotti direttamente isolati utilizzando meccanismi cellulari standard (ad esempio, idrossiprolina e selenometionina).

    Gli amminoacidi non standard presenti nelle proteine ​​sono formati dalla modificazione post-traduzionale, cioè una modifica dopo la traduzione nel processo di sintesi proteica. Queste modifiche sono spesso necessarie per il funzionamento o la regolazione della proteina; ad esempio, la carbossilazione del glutammato può migliorare il legame degli ioni calcio e la prolina idrossilazione è importante per il mantenimento del tessuto connettivo. Un altro esempio è la formazione di hypuzin nel fattore di inizio della traduzione EIF5A modificando il residuo di lisina. Tali modificazioni possono anche determinare la localizzazione della proteina, ad esempio l'aggiunta di lunghi gruppi idrofobici può indurre la proteina a legarsi alla membrana fosfolipidica.

    Alcuni aminoacidi non standard non si trovano nelle proteine. Questi sono lantionina, acido 2-aminoisobutirrico, deidroalanina e acido gamma-aminobutirrico. Gli amminoacidi non standard si trovano spesso come vie metaboliche intermedie per gli amminoacidi standard - ad esempio, ornitina e citrullina si trovano nel ciclo dell'ornitina come parte del catabolismo acido.

    Una rara eccezione alla dominanza di alfa-amminoacido in biologia è beta-amminoacido beta-alanina (acido 3-amminopropanoico), che viene utilizzato per sintetizzare l'acido pantotenico (vitamina B5), un componente del coenzima A in piante e microrganismi. In particolare, è prodotto da batteri dell'acido propionico.

    Funzioni degli aminoacidi

    FUNZIONI PROTEINE E NON PROTEICHE

    Molti aminoacidi proteogenici e non proteogenici svolgono anche un ruolo importante, non correlato alla proteina nel corpo. Ad esempio, nel cervello umano, il glutammato (acido glutammico standard) e l'acido gamma-amminobutirrico (GABA, gamma-amminoacido non standard) sono i principali neurotrasmettitori eccitatori e inibitori. L'idrossiprolina (il componente principale del tessuto connettivo del collagene) è sintetizzata da p-lin; L'amminoacido glicina standard viene utilizzato per sintetizzare le porfirine utilizzate nei globuli rossi. La carnitina non standard viene utilizzata per il trasporto dei lipidi.

    A causa del loro significato biologico, gli aminoacidi svolgono un ruolo importante nell'alimentazione e sono comunemente usati negli additivi alimentari, nei fertilizzanti e nella tecnologia alimentare. Nell'industria, gli aminoacidi sono utilizzati nella produzione di farmaci, plastiche biodegradabili e catalizzatori chirali.

    1. Amminoacidi, proteine ​​e nutrizione

    Sul ruolo biologico e le conseguenze della carenza di aminoacidi nel corpo umano, vedere le informazioni nelle tabelle degli amminoacidi essenziali e non essenziali.

    Quando vengono introdotti nel corpo umano con il cibo, 20 amminoacidi standard vengono utilizzati per sintetizzare proteine ​​e altre biomolecole o sono ossidati in urea e anidride carbonica come fonte di energia. L'ossidazione inizia con la rimozione del gruppo amminico attraverso una transaminasi, e quindi il gruppo amminico è incluso nel ciclo dell'urea. Un altro prodotto di transamidazione è il chetoacido, che entra nel ciclo dell'acido citrico. Gli amminoacidi glucogeni possono anche essere convertiti in glucosio tramite gluconeogenesi.

    Dei 20 aminoacidi standard, 8 (valina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, treonina, triptofano e fenilalanina) sono chiamati indispensabili perché il corpo umano non può sintetizzarli indipendentemente da altri composti in quantità necessarie per la crescita normale, possono essere ottenuti solo con cibo. Tuttavia, secondo i concetti moderni, istidina e arginina sono anche aminoacidi essenziali per i bambini. Altri possono essere condizionalmente indispensabili per persone di una certa età o persone che hanno malattie.

    proteine

    Le proteine ​​(proteine, polipeptidi) sono sostanze organiche ad alto peso molecolare costituite da alfa-amminoacidi legati in una catena da un legame peptidico. Negli organismi viventi, la composizione aminoacidica delle proteine ​​è determinata dal codice genetico e nella sintesi, nella maggior parte dei casi, vengono utilizzati 20 amminoacidi standard.

    Fig. 9. Le proteine ​​non sono solo cibo. Tipi di composti proteici.

    Ogni organismo vivente è costituito da proteine. Varie forme di proteine ​​prendono parte a tutti i processi che si verificano negli organismi viventi. Nel corpo, i muscoli, i legamenti, i tendini, tutti gli organi e le ghiandole, i capelli e le unghie sono formati dalle proteine; le proteine ​​fanno parte dei fluidi e delle ossa. Enzimi e ormoni che catalizzano e regolano tutti i processi nel corpo sono anche le proteine. La mancanza di proteine ​​nel corpo è pericolosa per la salute. Ogni proteina è unica ed esiste per scopi speciali.

    CIBO E PROTEINE

    Le proteine ​​sono una parte importante della nutrizione animale e umana (fonti principali: carne, pollame, pesce, latte, noci, legumi, cereali, in misura minore: verdure, frutta, bacche e funghi), dal momento che tutti gli aminoacidi necessari e parte dovrebbe provenire da cibi proteici. Nel processo di digestione, gli enzimi distruggono le proteine ​​consumate in aminoacidi, che sono usati per la biosintesi delle proteine ​​del corpo o subiscono un'ulteriore disintegrazione per l'energia.

    Vale la pena sottolineare che la moderna scienza nutrizionale sostiene che le proteine ​​devono soddisfare il fabbisogno di amminoacidi del corpo, non solo in quantità. Queste sostanze devono entrare nel corpo umano in alcune proporzioni tra loro.

    Il processo di sintesi proteica è costantemente nel corpo. Se manca almeno un aminoacido insostituibile, la formazione di proteine ​​viene sospesa. Questo può portare ad una grande varietà di gravi problemi di salute, dai disturbi digestivi alla depressione e l'arresto della crescita nei bambini. Naturalmente, questa considerazione del problema è molto semplificata, dal momento che le funzioni delle proteine ​​nelle cellule degli organismi viventi sono più diverse delle funzioni di altri biopolimeri - polisaccaridi e DNA.

    Inoltre, oltre alle proteine, un gran numero di sostanze non proteiche (vedi sotto) sono formate da amminoacidi che svolgono funzioni speciali. Per esempio, la colina (una sostanza simile alla vitamina che fa parte dei fosfolipidi ed è un precursore del neurotrasmettitore acetilcolina - i neurotrasmettitori sono sostanze chimiche che trasmettono impulsi nervosi da una cellula nervosa a un'altra, quindi alcuni aminoacidi sono essenziali per la normale funzione cerebrale)..

    2. Funzioni di aminoacidi non proteici

    Neurotrasmettitore amminico

    Nota: i neurotrasmettitori (neurotrasmettitori, mediatori) sono sostanze chimiche biologicamente attive attraverso le quali un impulso elettrochimico viene trasmesso da una cellula nervosa attraverso lo spazio sinaptico tra i neuroni, nonché, ad esempio, dai neuroni al tessuto muscolare o alle cellule ghiandolari. Per informazioni dai suoi stessi tessuti e organi, il corpo umano sintetizza sostanze chimiche speciali - i neurotrasmettitori. Tutti i tessuti e gli organi interni del corpo umano, "subordinato" al sistema nervoso autonomo (ANS), sono dotati di nervi (innervati), cioè le cellule nervose controllano le funzioni del corpo. Come sensori, raccolgono informazioni sullo stato dell'organismo e lo trasmettono ai centri appropriati, e da loro le azioni correttive vanno verso la periferia. Qualsiasi violazione del regolamento autonomo porta al malfunzionamento degli organi interni. Il trasferimento di informazioni, o la gestione, viene effettuata con l'aiuto di speciali sostanze chimiche intermedie, che sono chiamate mediatori (dal mediatore latino - mediatore) o neurotrasmettitori. Per loro natura chimica, i mediatori appartengono a gruppi diversi: ammine biogeniche, amminoacidi, neuropeptidi, ecc. Attualmente sono stati studiati più di 50 composti correlati ai mediatori.

    Nel corpo umano, molti aminoacidi sono usati per sintetizzare altre molecole, ad esempio:

    • Il triptofano è un precursore della serotonina del neurotrasmettitore.
    • La L-tirosina e il suo predecessore, la fenilalanina, sono i precursori delle catecolamine della dopamina dei neurotrasmettitori, l'adrenalina e la noradrenalina.
    • La glicina è il precursore delle porfirine come l'eme.
    • L'arginina è un precursore dell'ossido nitrico.
    • L'ornitina e la S-adenosilmetionina sono precursori delle poliammine.
    • Aspartato, glicina e glutamina sono precursori nucleotidici.

    Tuttavia, non tutte le funzioni dei numerosi altri amminoacidi non standard sono ancora note. Alcuni aminoacidi non standard vengono utilizzati dalle piante per proteggersi dagli erbivori. Ad esempio, la canavanina è un analogo dell'arginina, che si trova in molti legumi e in grandi quantità nella gladiata di Canavalia (canale xifoideo). Questo amminoacido protegge le piante dai predatori, come gli insetti e, se usati, alcuni legumi non trattati possono causare malattie negli esseri umani.

    Classificazione degli aminoacidi proteogenici

    Considerare la classificazione dell'esempio 20 aminoacidi proteinogeni richiesti per la sintesi proteica

    Tra la varietà di aminoacidi, solo 20 sono coinvolti nella sintesi intracellulare di proteine ​​(aminoacidi proteogenici). Circa 40 aminoacidi non proteogenici sono stati trovati nel corpo umano. Tutti gli amminoacidi proteinogenici sono α-aminoacidi. Nel loro esempio, puoi mostrare ulteriori modi di classificazione. I nomi degli amminoacidi sono solitamente abbreviati nella designazione della 3a lettera (vedi la figura della catena polipeptidica nella parte superiore della pagina). Anche i professionisti della biologia molecolare usano simboli a lettera singola per ciascun amminoacido.

    1. Sulla struttura del radicale laterale emettono:

    • alifatico (alanina, valina, leucina, isoleucina, prolina, glicina) - composti che non contengono legami aromatici.
    • aromatico (fenilalanina, tirosina, triptofano)

    Composti aromatici (arene)

    - composti organici ciclici che hanno nella loro composizione il sistema aromatico. Le principali proprietà distintive sono la maggiore stabilità del sistema aromatico e, nonostante l'insaturazione, la tendenza a reazioni di sostituzione e non l'attaccamento.

    Ci sono benzoidi (arene e derivati ​​strutturali di arenes, contengono benzene core) e non-benzoidi (tutti gli altri) composti aromatici.

    L'aromatizzazione è una proprietà speciale di alcuni composti chimici, a causa della quale l'anello coniugato di legami insaturi presenta una stabilità anomala elevata;

    • contenente zolfo (cisteina, metionina) contenente atomo di zolfo S
    • contenente il gruppo OH (serina, treonina, tirosina di nuovo),
    • contenente un ulteriore gruppo COOH (acido aspartico e glutammico),
    • dopolnitelnuyuNH2-gruppo (lisina, arginina, istidina, anche glutammina, asparagina).

    2. Sulla polarità del radicale laterale

    Vi sono amminoacidi non polari (aromatici, alifatici) e polari (cariche di carica, caricate negativamente e positivamente).

    3. Proprietà acido-base

    Le proprietà acido-base sono gli aminoacidi neutri (più), acidi (aspartico e glutammico) e basici (lisina, arginina, istidina).

    4. Per indispensabilità

    Quando necessario per il corpo, secernono quelli che non sono sintetizzati nel corpo e devono essere forniti di cibo - aminoacidi essenziali (leucina, isoleucina, valina, fenilalanina, triptofano, treonina, lisina, metionina). Sostituibili includono tali amminoacidi, il cui scheletro di carbonio è formato in reazioni metaboliche ed è in grado di ottenere in qualche modo un gruppo amminico con la formazione del corrispondente amminoacido. Due amminoacidi sono condizionalmente indispensabili (arginina, istidina), cioè la loro sintesi avviene in quantità insufficienti, specialmente nei bambini.