Principale > Frutta

Proprietà degli aminoacidi

Le proprietà degli amminoacidi possono essere divise in due gruppi: chimico e fisico.

Proprietà chimiche degli amminoacidi

A seconda dei composti, gli amminoacidi possono presentare proprietà diverse.

Gli amminoacidi come composti anfoteri formano sali con acidi e alcali.

Come acidi carbossilici, gli aminoacidi formano derivati ​​funzionali: sali, esteri, ammidi.

L'interazione e le proprietà degli aminoacidi con le basi:
I sali sono formati:

Sale di sodio + acido 2-amminoacetico Sale di sodio di acido amminoacetico (glicina) + acqua

Interazione con alcoli:

Gli amminoacidi possono reagire con gli alcoli in presenza di acido cloridrico gassoso, trasformandosi in un estere. Gli esteri di aminoacidi non hanno una struttura bipolare e sono composti volatili.

Metilestere / acido 2-amminoacetico /

Reazione all'ammoniaca:

Le ammidi sono formate:

L'interazione di aminoacidi con acidi forti:

Ottieni il sale:

Queste sono le proprietà chimiche di base degli aminoacidi.

Proprietà fisiche degli amminoacidi

Elenchiamo le proprietà fisiche degli amminoacidi:

  • incolore
  • Avere una forma cristallina
  • La maggior parte degli amminoacidi a punta dolce, ma a seconda del radicale (R), può essere amaro o insipido.
  • Ben disciolto in acqua, ma scarsamente solubile in molti solventi organici.
  • Gli aminoacidi hanno la proprietà dell'attività ottica
  • Fusione con decomposizione a temperature superiori a 200 ° C
  • Il non-volatile
  • Le soluzioni acquose di amminoacidi in ambiente acido e alcalino conducono elettricità

Modifica questa lezione e / o aggiungi un'attività e ricevi denaro costantemente * Aggiungi la tua lezione e / o attività e ricevi denaro costantemente

Aggiungi notizie e ricevi denaro

Aggiungi un tutor al questionario e ricevi applicazioni gratuite per la formazione degli studenti

Aminoacidi Proprietà degli aminoacidi.

Gli amminoacidi, le proteine ​​e i peptidi sono esempi dei composti descritti di seguito. Molte molecole biologicamente attive includono diversi gruppi funzionali chimicamente diversi che possono interagire tra loro e con i gruppi funzionali dell'altro.

Aminoacidi

Amminoacidi - composti bifunzionali organici, che comprendono il gruppo carbossilico - COOH e il gruppo amminico - NH2.

Separati α e β - amminoacidi:

In natura, si trovano principalmente acidi α. La composizione delle proteine ​​consiste di 19 aminoacidi e un ode imminoacido (C5H9NO2):

L'amminoacido più semplice è la glicina. Gli amminoacidi rimanenti possono essere suddivisi nei seguenti gruppi principali:

1) omologhi glicina - alanina, valina, leucina, isoleucina.

2) amminoacidi contenenti zolfo - cisteina, metionina.

3) amminoacidi aromatici - fenilalanina, tirosina, triptofano.

4) amminoacidi con acido radicale - acido aspartico e glutammico.

5) amminoacidi con un gruppo idrossi alifatico - serina, treonina.

6) amminoacidi con gruppo ammidico - asparagina, glutammina.

7) amminoacidi con il principale radicale - istidina, lisina, arginina.

Isomeria degli amminoacidi.

In tutti gli amminoacidi (eccetto la glicina), l'atomo di carbonio è legato a 4 diversi sostituenti, quindi tutti gli amminoacidi possono esistere come 2 isomeri (enantiomeri). Se L e D sono enantiomeri.

Proprietà fisiche degli amminoacidi.

Gli amminoacidi sono solidi cristallini, ben solubili in acqua e scarsamente solubili in solventi non polari.

Ottenere amminoacidi.

1. Sostituzione di un atomo di alogeno per un gruppo amminico in acidi alogenati sostituiti:

Proprietà chimiche degli amminoacidi.

Gli amminoacidi sono composti anfoteri, da allora Contengono nella loro composizione 2 gruppi funzionali opposti - un gruppo amminico e un gruppo ossidrile. Pertanto, reagiscono con entrambi gli acidi e alcali:

La trasformazione acido-base può essere rappresentata come:

Reagisce con acido nitroso:

Reagire con alcoli in presenza di HCl gassoso:

Reazioni amminoacidiche qualitative

Ossidazione con ninidrina per formare prodotti colorati blu-viola. La prolina iminoacida dà colore giallo con ninidrina.

2. Se riscaldato con acido nitrico concentrato, la nitrazione dell'anello benzenico procede e si formano composti gialli.

Quali sono gli amminoacidi e come prenderli correttamente?

Gli amminoacidi sono sostanze organiche complesse costituite da uno scheletro idrocarburico e da due gruppi aggiuntivi: ammino e carbossile. Gli ultimi due radicali determinano le proprietà uniche degli aminoacidi: possono mostrare le proprietà sia degli acidi che degli alcali: il primo - dovuto al gruppo carbossile, il secondo - dovuto al gruppo amminico. Ora che cosa sono gli aminoacidi dal punto di vista della biochimica, abbiamo capito, consideriamo il loro effetto sul corpo umano e il suo uso nello sport.

Per lo sport, gli aminoacidi sono importanti per la loro partecipazione al metabolismo delle proteine. È dai singoli amminoacidi che le proteine ​​sono costruite per la crescita della massa muscolare del nostro corpo - muscolare, scheletrico, epatico, tessuto connettivo. Inoltre, alcuni aminoacidi sono direttamente coinvolti nel metabolismo, ad esempio l'arginina è coinvolta nel cosiddetto ciclo dell'ornitina dell'urea, un meccanismo unico per neutralizzare l'ammoniaca prodotta nel fegato durante la digestione delle proteine.

  • Dalla tirosina nella corteccia delle ghiandole surrenali vengono sintetizzate le catecolamine - adrenalina e norepinefrina - ormoni, la cui funzione è quella di mantenere il tono del sistema cardiovascolare, una reazione istantanea a una situazione stressante e, di conseguenza, la conservazione della vita di un individuo.
  • Il triptofano è un precursore dell'ormone del sonno - la melatonina, prodotta nel corpo pineale - l'epifisi, nel cervello. Con la mancanza di questo amminoacido nella dieta, il processo di addormentarsi è molto più complicato, portando all'insonnia e ad alcune malattie causate da esso. È possibile elencare a lungo, tuttavia, ci concentreremo sull'amminoacido, il cui valore è particolarmente importante per gli atleti e le persone che sono moderatamente coinvolti nello sport.

A cosa serve la glutammina?

La glutammina è un amminoacido che limita la sintesi della proteina che costituisce il nostro tessuto immunitario - i linfonodi e le singole formazioni di tessuto linfoide. Il valore di questo sistema è difficile da sopravvalutare, perché senza un'adeguata resistenza alle infezioni, non è necessario parlare di alcun processo di formazione. Inoltre, ogni sessione di allenamento, sia professionale che amatoriale, viene misurata con lo stress.

Lo stress è un fenomeno necessario per spostare il nostro "punto di equilibrio", cioè per causare determinati cambiamenti biochimici e fisiologici nel corpo umano. Tuttavia, qualsiasi stress è una catena di reazioni che mobilita il corpo. Nell'intervallo, che caratterizza la regressione della cascata di reazioni del sistema simpatico-adrenico (cioè, personificano lo stress), si verifica una diminuzione della sintesi del tessuto linfoide. Per questo motivo, il processo di disintegrazione in esso supera il tasso di sintesi e, pertanto, l'immunità si indebolisce. Quindi, l'assunzione aggiuntiva di glutammina aiuta a minimizzare questo effetto non molto desiderabile, ma inevitabile dell'attività fisica.

Amminoacidi essenziali e sostituibili

Per capire perché gli aminoacidi essenziali sono necessari nello sport, è necessario avere una comprensione generale del metabolismo delle proteine. Le proteine ​​consumate dagli esseri umani a livello del tratto gastrointestinale vengono processate dagli enzimi, sostanze che abbattono il cibo che consumiamo.

In particolare, le proteine ​​si degradano prima ai peptidi - singole catene di aminoacidi che non hanno una struttura spaziale quaternaria. E già i peptidi si scompongono in singoli aminoacidi. Quelli, a loro volta, possono essere assorbiti dal corpo umano. Ciò significa che gli aminoacidi vengono assorbiti nel flusso sanguigno e solo da questo stadio possono essere utilizzati come prodotti per la sintesi delle proteine ​​corporee.

Guardando al futuro, diciamo che l'assunzione di singoli aminoacidi nello sport aiuta a ridurre questo stadio - i singoli aminoacidi saranno immediatamente assorbiti nei processi di sangue e di sintesi e, di conseguenza, l'effetto biologico degli aminoacidi arriverà più velocemente. In totale ci sono venti amminoacidi che compongono l'intero spettro di quest'ultimo. Affinché il processo di sintesi proteica nel corpo umano diventi possibile in linea di principio, l'intera gamma di aminoacidi deve essere presente nella dieta umana.

essenziale

È da questo momento che appare il concetto di indispensabilità. Gli amminoacidi non essenziali sono rigorosamente quelli che il nostro corpo non può sintetizzare da solo con altri aminoacidi. Cioè, appaiono, tranne che dal cibo, da nessuna parte. Ci sono otto più due amminoacidi simili parzialmente sostituibili. Considera in tabella quali alimenti contengono un amminoacido e il suo ruolo nel corpo umano:

Elenco di aminoacidi e loro proprietà

Gli amminoacidi sono unità chimiche strutturali o "elementi costitutivi" che costituiscono le proteine. Gli aminoacidi sono il 16% di azoto, questa è la loro principale differenza chimica dagli altri due nutrienti più importanti: carboidrati e grassi. L'importanza degli aminoacidi per l'organismo è determinata dall'enorme ruolo che le proteine ​​svolgono in tutti i processi vitali.

Qualsiasi organismo vivente dagli animali più grandi a microbi minuscoli consiste di proteine. Varie forme di proteine ​​prendono parte a tutti i processi che si verificano negli organismi viventi. Nel corpo umano, i muscoli, i legamenti, i tendini, tutti gli organi e le ghiandole, i capelli e le unghie sono formati dalle proteine. Le proteine ​​fanno parte di fluidi e ossa. Enzimi e ormoni che catalizzano e regolano tutti i processi nel corpo sono anche le proteine. La mancanza di questi nutrienti nel corpo può portare alla rottura del bilancio idrico, che causa gonfiore.

Ogni proteina nel corpo è unica ed esiste per scopi speciali. Le proteine ​​non sono intercambiabili. Sono sintetizzati nel corpo da aminoacidi, che si formano come risultato della scomposizione delle proteine ​​presenti nel cibo. Quindi, sono gli amminoacidi, e non le proteine ​​stesse, che sono i nutrienti più preziosi. Oltre al fatto che gli aminoacidi formano proteine ​​che costituiscono i tessuti e gli organi del corpo umano, alcuni di essi agiscono come neurotrasmettitori (neurotrasmettitori) o sono i loro precursori.

I neurotrasmettitori sono sostanze chimiche che trasmettono un impulso nervoso da una cellula nervosa all'altra. Pertanto, alcuni aminoacidi sono necessari per il normale funzionamento del cervello. Gli aminoacidi contribuiscono al fatto che vitamine e minerali svolgono adeguatamente le loro funzioni. Alcuni amminoacidi energizzano direttamente il tessuto muscolare.

Nel corpo umano, molti amminoacidi sono sintetizzati nel fegato. Tuttavia, alcuni di loro non possono essere sintetizzati nel corpo, quindi una persona deve riceverli con il cibo. Questi amminoacidi essenziali sono istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano e valina. Amminoacidi sintetizzati nel fegato: alanina, arginina, asparagina, acido aspartico, citrullina, cisteina, acido gamma-aminobutirrico, glutammina e acido glutammico, glicina, ornitina, prolina, serina, taurina, tirosina.

Il processo di sintesi proteica è costantemente nel corpo. Nel caso in cui almeno un amminoacido essenziale sia assente, la formazione di proteine ​​è sospesa. Questo può portare a una serie di problemi gravi - dai disturbi digestivi alla depressione e al ritardo della crescita.

Come nasce questa situazione? Più facile di quanto tu possa immaginare. Molti fattori portano a questo, anche se la tua dieta è equilibrata e consumi abbastanza proteine. Disturbi del tratto gastrointestinale, infezioni, traumi, stress, assunzione di alcuni farmaci, il processo di invecchiamento e uno squilibrio di altri nutrienti nel corpo possono portare a una deficienza di aminoacidi essenziali.

Va tenuto presente che tutto quanto sopra non significa che il consumo di un gran numero di proteine ​​aiuterà a risolvere eventuali problemi. In realtà, non contribuisce alla conservazione della salute.

L'eccesso di proteine ​​crea ulteriore stress per i reni e il fegato, che hanno bisogno di elaborare i prodotti del metabolismo delle proteine, il principale dei quali è l'ammoniaca. È molto tossico per il corpo, quindi il fegato lo converte immediatamente in urea, che quindi entra nel flusso sanguigno nei reni, dove viene filtrato ed escreto.

Finché la quantità di proteine ​​non è troppo grande e il fegato funziona bene, l'ammoniaca viene neutralizzata immediatamente e non causa alcun danno. Ma se è troppo e il fegato non affronta la sua neutralizzazione (a causa di malnutrizione, disturbi digestivi e / o malattie del fegato), nel sangue si creano livelli tossici di ammoniaca. Ciò potrebbe causare molti gravi problemi di salute, tra cui l'encefalopatia epatica e il coma.

Concentrazioni troppo elevate di urea causano anche danni ai reni e mal di schiena. Pertanto, non è la quantità che è importante, ma la qualità delle proteine ​​consumate con il cibo. Adesso è possibile ricevere aminoacidi insostituibili e sostituibili sotto forma di additivi alimentari biologicamente attivi.

Questo è particolarmente importante in varie malattie e nell'applicazione di diete di riduzione. I vegetariani hanno bisogno di integratori contenenti aminoacidi essenziali per il corpo per ottenere tutto il necessario per la normale sintesi proteica.

Esistono diversi tipi di additivi contenenti aminoacidi. Gli amminoacidi fanno parte di alcuni multivitaminici, miscele proteiche. Esistono formule disponibili in commercio contenenti complessi di aminoacidi o contenenti uno o due amminoacidi. Sono presentati in varie forme: in capsule, compresse, liquidi e polveri.

La maggior parte degli amminoacidi esiste in due forme, la struttura chimica di una è l'immagine speculare dell'altro. Si chiamano forme D e L, ad esempio cistina D e cistina L.

D significa dextra (a destra in latino) e L - levo (rispettivamente a sinistra). Questi termini indicano la direzione di rotazione dell'elica, che è la struttura chimica di una data molecola. Le proteine ​​degli animali e degli organismi vegetali sono create principalmente da forme L di amminoacidi (ad eccezione della fenilalanina, che è rappresentata dalle forme D, L).

Gli integratori alimentari contenenti aminoacidi L sono considerati più adatti per i processi biochimici del corpo umano.
Gli amminoacidi liberi o non legati sono la forma più pura. Pertanto, quando si sceglie un additivo contenente amminoacidi, si dovrebbe dare la preferenza a prodotti contenenti amminoacidi cristallini L, standardizzati secondo la farmacopea americana (USP). Non hanno bisogno di digestione e vengono assorbiti direttamente nel flusso sanguigno. Dopo che l'ingestione è assorbita molto rapidamente e, di regola, non causa reazioni allergiche.

I singoli amminoacidi vengono assunti a stomaco vuoto, meglio al mattino o tra i pasti con una piccola quantità di vitamine B6 e C. Se si prende un complesso di aminoacidi, compresi tutti gli essenziali, è meglio fare 30 minuti dopo o 30 minuti prima dei pasti. È meglio prendere e separare gli aminoacidi necessari e un complesso di amminoacidi, ma in tempi diversi. Separatamente, gli amminoacidi non dovrebbero essere presi per molto tempo, specialmente in dosi elevate. Raccomanda la ricezione entro 2 mesi con una pausa di 2 mesi.

alanina

L'alanina contribuisce alla normalizzazione del metabolismo del glucosio. È stata stabilita la relazione tra eccesso di alanina e infezione da virus di Epstein-Barr e sindrome da stanchezza cronica. Una forma di alanina, la beta-alanina, fa parte dell'acido pantotenico e del coenzima A, uno dei più importanti catalizzatori del corpo.

arginina

L'arginina rallenta la crescita dei tumori, compreso il cancro, stimolando il sistema immunitario del corpo. Aumenta l'attività e aumenta le dimensioni della ghiandola del timo, che produce linfociti T. A questo proposito, l'arginina è utile per le persone che soffrono di infezione da HIV e neoplasie maligne.

È anche usato nelle malattie del fegato (cirrosi e degenerazione grassa), contribuisce ai processi di disintossicazione nel fegato (principalmente la neutralizzazione dell'ammoniaca). Il liquido seminale contiene arginina, quindi a volte viene usato nel complesso trattamento dell'infertilità negli uomini. Una grande quantità di arginina si trova anche nel tessuto connettivo e nella pelle, quindi il suo uso è efficace per varie lesioni. L'arginina è una componente importante del metabolismo muscolare. Contribuisce al mantenimento di un equilibrio ottimale di azoto nel corpo, in quanto partecipa al trasporto e alla neutralizzazione dell'eccesso di azoto nel corpo.

L'arginina aiuta a ridurre il peso, poiché provoca una diminuzione delle riserve di grasso corporeo.

L'arginina fa parte di molti enzimi e ormoni. Ha un effetto stimolante sulla produzione di insulina da parte del pancreas come componente della vasopressina (l'ormone pituitario) e aiuta la sintesi dell'ormone della crescita. Sebbene l'arginina sia sintetizzata nel corpo, la sua formazione può essere ridotta nei neonati. Fonti di arginina sono cioccolato, noci di cocco, latticini, gelatina, carne, avena, arachidi, soia, noci, farina bianca, grano e germe di grano.

Le persone con infezioni virali, incluso l'Herpes simplex, non dovrebbero assumere l'arginina sotto forma di integratori alimentari e dovrebbero evitare di consumare alimenti ricchi di arginina. Le madri in gravidanza e in allattamento non dovrebbero mangiare integratori di arginina. La somministrazione di piccole dosi di arginina è raccomandata per le malattie delle articolazioni e del tessuto connettivo, per ridotta tolleranza al glucosio, malattie epatiche e lesioni. La ricezione lunga non è raccomandata.

asparagina

L'asparagina è necessaria per mantenere l'equilibrio nei processi che si verificano nel sistema nervoso centrale: previene sia l'eccitazione eccessiva che l'eccessiva inibizione. È coinvolto nella sintesi degli amminoacidi nel fegato.

Poiché questo amminoacido aumenta la vitalità, l'additivo basato su di esso viene utilizzato per la fatica. Svolge anche un ruolo importante nei processi metabolici. L'acido aspartico è spesso prescritto per le malattie del sistema nervoso. È utile per gli atleti, così come per le violazioni del fegato. Inoltre, stimola il sistema immunitario aumentando la produzione di immunoglobuline e anticorpi.

L'acido aspartico si trova in grandi quantità in proteine ​​di origine vegetale derivate da semi germinati e in prodotti a base di carne.

carnitina

A rigor di termini, la carnitina non è un amminoacido, ma la sua struttura chimica è simile alla struttura degli amminoacidi, e quindi sono considerati generalmente insieme. La carnitina non è coinvolta nella sintesi delle proteine ​​e non è un neurotrasmettitore. La sua funzione principale nel corpo è il trasporto di acidi grassi a catena lunga, nel processo di ossidazione di cui viene rilasciata l'energia. Questa è una delle principali fonti di energia per il tessuto muscolare. Così, la carnitina aumenta la conversione del grasso in energia e previene la deposizione di grasso nel corpo, specialmente nel cuore, nel fegato, nei muscoli scheletrici.

La carnitina riduce la probabilità di complicazioni del diabete mellito associato a metabolismo dei grassi compromessi, rallenta la degenerazione grassa del fegato nell'alcolismo cronico e il rischio di malattie cardiache. Ha la capacità di ridurre il livello dei trigliceridi nel sangue, aiuta a ridurre il peso corporeo e aumenta la forza muscolare nei pazienti con malattie neuromuscolari e migliora l'effetto antiossidante delle vitamine C ed E.

Si ritiene che alcune varianti della distrofia muscolare siano associate alla carenza di carnitina. Con tali malattie, le persone dovrebbero ricevere una quantità maggiore di questa sostanza rispetto a quanto richiesto dalle norme.

Può essere sintetizzato nel corpo in presenza di ferro, tiamina, piridossina e aminoacidi lisina e metionina. La sintesi della carnitina viene effettuata anche in presenza di una quantità sufficiente di vitamina C. Una quantità insufficiente di uno qualsiasi di questi nutrienti nel corpo porta a una carenza di carnitina. La carnitina viene ingerita con il cibo, principalmente con carne e altri prodotti animali.

La maggior parte dei casi di carenza di carnitina sono associati a un difetto geneticamente determinato nel processo della sua sintesi. Possibili manifestazioni di carenza di carnitina comprendono disturbi della coscienza, dolore al cuore, debolezza muscolare, obesità.

A causa della loro maggiore massa muscolare, gli uomini hanno bisogno di più carnitina rispetto alle donne. I vegetariani hanno maggiori probabilità di avere una carenza di questo nutriente rispetto ai non-vegetariani, a causa del fatto che la carnitina non si trova nelle proteine ​​di origine vegetale.

Inoltre, la metionina e la lisina (gli amminoacidi necessari per la sintesi della carnitina) non sono presenti nei prodotti vegetali in quantità sufficienti.

I vegetariani devono assumere integratori alimentari o mangiare cibi arricchiti con lisina, come i fiocchi di mais, per ottenere la quantità necessaria di carnitina.

La carnitina viene presentata in integratori alimentari in varie forme: come D, L-carnitina, D-carnitina, L-carnitina, acetil-L-carnitina.
È preferibile assumere L-carnitina.

citrullina

La citrullina è prevalentemente nel fegato. Aumenta l'apporto energetico, stimola il sistema immunitario, nel processo del metabolismo si trasforma in L-arginina. Neutralizza le cellule del fegato dannose per l'ammoniaca.

Cisteina e cistina

Questi due amminoacidi sono strettamente correlati tra loro, ogni molecola di cistina è composta da due molecole di cisteina collegate tra loro. La cisteina è molto instabile e facilmente convertibile in L-cistina, e quindi un amminoacido passa facilmente in un altro se necessario.

Entrambi gli amminoacidi contengono zolfo e svolgono un ruolo importante nella formazione del tessuto cutaneo e sono importanti per i processi di disintossicazione. La cisteina fa parte della cheratina alfa, la principale proteina delle unghie, della pelle e dei capelli. Promuove la formazione di collagene e migliora l'elasticità e la struttura della pelle. La cisteina si trova anche in altre proteine ​​nel corpo, compresi alcuni enzimi digestivi.

La cisteina aiuta a neutralizzare alcune sostanze tossiche e protegge il corpo dagli effetti dannosi delle radiazioni. È uno degli antiossidanti più potenti, mentre il suo effetto antiossidante è potenziato mentre lo prende con vitamina C e selenio.

La cisteina è un precursore del glutatione, una sostanza che ha un effetto protettivo sul fegato e sulle cellule cerebrali da danni alcolici, alcuni farmaci e sostanze tossiche contenute nel fumo di sigaretta. La cisteina si scioglie meglio della cistina e viene utilizzata più velocemente nel corpo, quindi è più spesso utilizzata nel complesso trattamento di varie malattie. Questo amminoacido si forma nel corpo dalla L-metionina, con la presenza obbligatoria di vitamina B6.

La supplementazione di cisteina è necessaria per l'artrite reumatoide, la malattia arteriosa e il cancro. Accelera il recupero dalla chirurgia, brucia, lega metalli pesanti e ferro solubile. Questo amminoacido accelera anche la combustione dei grassi e la formazione del tessuto muscolare.

La L-cisteina ha la capacità di distruggere il muco nelle vie respiratorie, grazie al quale è spesso usato per la bronchite e l'enfisema. Accelera i processi di recupero nelle malattie degli organi respiratori e svolge un ruolo importante nell'attivazione dei leucociti e dei linfociti.

Poiché questa sostanza aumenta la quantità di glutatione nei polmoni, nei reni, nel fegato e nel midollo osseo rosso, rallenta il processo di invecchiamento, ad esempio riducendo il numero di macchie di pigmento legate all'età. La N-acetilcisteina aumenta più efficacemente il livello di glutatione nel corpo rispetto alla cistina o addirittura al glutatione stesso.

Le persone con diabete dovrebbero fare attenzione quando assumono supplementi di cisteina, poiché ha la capacità di inattivare l'insulina. Nella cistinuria, una rara condizione genetica che porta alla formazione di calcoli di cistina, è impossibile assumere la cisteina.

dimetilglicina

La dimetilglicina è un derivato della glicina, il più semplice amminoacido. È parte integrante di molte sostanze importanti, come gli aminoacidi metionina e colina, alcuni ormoni, neurotrasmettitori e DNA.

In piccole quantità, la dimetilglicina si trova nei prodotti a base di carne, semi e cereali. Sebbene nessun sintomo sia associato alla carenza di dimetilglicina, l'assunzione di integratori alimentari con dimetilglicina ha una serie di effetti positivi, tra cui un miglioramento dell'energia e dell'attività mentale.

La dimetilglicina stimola anche il sistema immunitario, riduce il colesterolo e i trigliceridi nel sangue, aiuta a normalizzare la pressione sanguigna e i livelli di glucosio e aiuta a normalizzare la funzione di molti organi. Viene anche usato nelle crisi epilettiche.

Gamma acido aminobutirrico

L'acido gamma-aminobutirrico (GABA) svolge la funzione di un neurotrasmettitore nel sistema nervoso centrale nel corpo ed è indispensabile per il metabolismo nel cervello. È formato da un altro amminoacido - glutammina. Riduce l'attività dei neuroni e previene la sovraeccitazione delle cellule nervose.

L'acido gamma-aminobutirrico allevia l'eccitazione e ha un effetto calmante, può anche essere preso come tranquillanti, ma senza il rischio di dipendenza. Questo amminoacido è usato nel complesso trattamento dell'epilessia e dell'ipertensione arteriosa. Dal momento che ha un effetto rilassante, è usato nel trattamento dei disturbi delle funzioni sessuali. Inoltre, GABA è prescritto per il disturbo da deficit di attenzione. L'eccesso di acido gamma-aminobutirrico, tuttavia, può aumentare l'ansia, causando mancanza di respiro, tremori alle estremità.

Acido glutammico

L'acido glutammico è un neurotrasmettitore che trasmette impulsi nel sistema nervoso centrale. Questo amminoacido svolge un ruolo importante nel metabolismo dei carboidrati e promuove la penetrazione del calcio attraverso la barriera emato-encefalica.

Questo amminoacido può essere utilizzato dalle cellule cerebrali come fonte di energia. Inoltre neutralizza l'ammoniaca, eliminando gli atomi di azoto durante la formazione di un altro amminoacido, la glutammina. Questo processo è l'unico modo per neutralizzare l'ammoniaca nel cervello.

L'acido glutammico viene utilizzato nella correzione dei disturbi comportamentali nei bambini, così come nel trattamento dell'epilessia, della distrofia muscolare, delle ulcere, delle condizioni ipoglicemizzanti, delle complicanze della terapia insulinica del diabete e dello sviluppo mentale.

glutammina

La glutammina è un amminoacido che si trova più comunemente nei muscoli nella sua forma libera. Penetra molto facilmente nella barriera emato-encefalica e nelle cellule del cervello entra nell'acido glutammico e nella parte posteriore, inoltre aumenta la quantità di acido gamma-aminobutirrico, necessario per mantenere la normale funzione cerebrale.

Questo amminoacido mantiene anche un normale equilibrio acido-base nel corpo e uno stato sano del tratto gastrointestinale, necessario per la sintesi di DNA e RNA.

La glutammina è un partecipante attivo nel metabolismo dell'azoto. La sua molecola contiene due atomi di azoto ed è formata da acido glutammico mediante l'aggiunta di un atomo di azoto. Pertanto, la sintesi della glutammina aiuta a rimuovere l'eccesso di ammoniaca dai tessuti, principalmente dal cervello, e trasporta l'azoto all'interno del corpo.

La glutammina si trova in grandi quantità nei muscoli e viene utilizzata per sintetizzare le proteine ​​delle cellule muscolari scheletriche. Pertanto, integratori alimentari con glutammina sono utilizzati dai bodybuilder e con varie diete, nonché per la prevenzione della perdita muscolare in malattie come neoplasie maligne e AIDS, dopo l'intervento chirurgico e durante il riposo a letto prolungato.

Inoltre, la glutammina viene utilizzata anche nel trattamento dell'artrite, delle malattie autoimmuni, della fibrosi, delle malattie del tratto gastrointestinale, delle ulcere peptiche, delle malattie del tessuto connettivo.

Questo amminoacido migliora l'attività cerebrale ed è quindi utilizzato per l'epilessia, la sindrome da stanchezza cronica, l'impotenza, la schizofrenia e la demenza senile. La L-glutammina riduce il desiderio patologico per l'alcol, e quindi viene usata nel trattamento dell'alcolismo cronico.

La glutammina si trova in molti prodotti di origine vegetale e animale, ma è facilmente distrutta se riscaldata. Spinaci e prezzemolo sono buone fonti di glutammina, ma a condizione che vengano consumati crudi.

Gli integratori alimentari contenenti glutammina devono essere conservati solo in un luogo asciutto, altrimenti la glutamina va in ammoniaca e acido piroglutammico. Non assumere la glutammina per cirrosi epatica, malattia renale, sindrome di Reye.

glutatione

Il glutatione, come la carnitina, non è un amminoacido. Secondo la struttura chimica, è un tripeptide prodotto nel corpo da cisteina, acido glutammico e glicina.

Il glutatione è un antiossidante. La maggior parte del glutatione si trova nel fegato (una parte viene rilasciata direttamente nel sangue), oltre che nei polmoni e nel tratto gastrointestinale.

È necessario per il metabolismo dei carboidrati e rallenta anche l'invecchiamento a causa dell'effetto sul metabolismo dei lipidi e previene l'insorgenza di aterosclerosi. La carenza di glutatione colpisce principalmente il sistema nervoso, causando problemi di coordinazione, processi mentali, tremore.

La quantità di glutatione nel corpo diminuisce con l'età. A questo proposito, le persone anziane dovrebbero riceverlo in aggiunta. Tuttavia, è preferibile utilizzare additivi alimentari contenenti cisteina, acido glutammico e glicina, cioè sostanze che sintetizzano il glutatione. Il più efficace è il ricevimento di N-acetilcisteina.

glicina

La glicina rallenta la degenerazione del tessuto muscolare, in quanto è una fonte di creatina - una sostanza contenuta nel tessuto muscolare e utilizzata nella sintesi del DNA e dell'RNA. La glicina è necessaria per la sintesi di acidi nucleici, acidi biliari e amminoacidi essenziali nel corpo.

Fa parte di molti farmaci antiacidi usati nelle malattie dello stomaco, utili per ripristinare i tessuti danneggiati, in quanto si trova in grandi quantità nella pelle e nel tessuto connettivo.

Questo amminoacido è essenziale per il normale funzionamento del sistema nervoso centrale e per il mantenimento di una buona condizione della ghiandola prostatica. Agisce come un neurotrasmettitore inibitore e, quindi, può prevenire le crisi epilettiche.

La glicina è usata nel trattamento della psicosi maniaco-depressiva, può anche essere efficace per l'iperattività. L'eccesso di glicina nel corpo provoca una sensazione di stanchezza, ma una quantità adeguata fornisce energia al corpo. Se necessario, la glicina nel corpo può trasformarsi in serina.

istidina

L'istidina è un amminoacido essenziale che promuove la crescita e la riparazione dei tessuti, che fa parte delle guaine mieliniche che proteggono le cellule nervose ed è anche necessaria per la formazione dei globuli rossi e dei globuli bianchi. L'istidina protegge il corpo dagli effetti dannosi delle radiazioni, promuove la rimozione di metalli pesanti dal corpo e aiuta con l'AIDS.

Un contenuto troppo elevato di istidina può portare allo stress e persino a disturbi mentali (eccitazione e psicosi).

Il contenuto inadeguato di istidina nel corpo peggiora la condizione nell'artrite reumatoide e nella sordità associata al danno al nervo uditivo. La metionina aiuta ad abbassare il livello di istidina nel corpo.

L'istamina, una componente molto importante di molte reazioni immunologiche, è sintetizzata dall'istidina. Contribuisce anche all'eccitazione sessuale. A questo proposito, l'uso simultaneo di integratori alimentari contenenti istidina, niacina e piridossina (necessari per la sintesi di istamina) può essere efficace nei disturbi sessuali.

Poiché l'istamina stimola la secrezione di succo gastrico, l'uso di istidina aiuta con disturbi digestivi associati a bassa acidità del succo gastrico.

Le persone che soffrono di psicosi maniaco-depressiva non devono assumere istidina, tranne nei casi in cui la carenza di questo aminoacido è ben stabilita. L'istidina si trova nel riso, nel grano e nella segale.

isoleucina

L'isoleucina è uno degli aminoacidi BCAA e aminoacidi essenziali necessari per la sintesi dell'emoglobina. Inoltre, stabilizza e regola i livelli di zucchero nel sangue e i processi di approvvigionamento energetico.Il metabolismo delle isoleucina avviene nel tessuto muscolare.

L'assunzione congiunta di isoleucina e valina (BCAA) aumenta la resistenza e favorisce il recupero muscolare, che è particolarmente importante per gli atleti.

L'isoleucina è necessaria per molte malattie mentali. Una carenza di questo amminoacido porta alla comparsa di sintomi simili all'ipoglicemia.

Le fonti alimentari di isoleucina includono mandorle, anacardi, pollo, ceci, uova, pesce, lenticchie, fegato, carne, segale, la maggior parte dei semi e proteine ​​della soia.

Esistono additivi alimentari biologicamente attivi contenenti isoleucina. È necessario osservare il giusto equilibrio tra isoleucina e altri due amminoacidi ramificati BCAA - leucina e valina.

leucina

La leucina è un amminoacido essenziale, insieme a isoleucina e valina legate a tre aminoacidi BCAA ramificati. Agendo insieme, proteggono il tessuto muscolare e sono fonti di energia, oltre a contribuire al ripristino di ossa, pelle, muscoli, quindi il loro uso è spesso raccomandato durante il periodo di recupero dopo gli infortuni e le operazioni.

Anche la leucina abbassa leggermente i livelli di zucchero nel sangue e stimola il rilascio dell'ormone della crescita. Le fonti alimentari di leucina includono riso integrale, fagioli, carne, noci, soia e farina di frumento.

Gli integratori alimentari contenenti leucina sono utilizzati in combinazione con valina e isoleucina. Devono essere presi con cautela in modo da non causare ipoglicemia. L'eccesso di leucina può aumentare la quantità di ammoniaca nel corpo.

lisina

Lisina: un amminoacido essenziale che fa parte di quasi tutte le proteine. È necessario per la normale formazione delle ossa e la crescita dei bambini, favorisce l'assorbimento del calcio e il mantenimento del normale metabolismo dell'azoto negli adulti.

Questo amminoacido è coinvolto nella sintesi di anticorpi, ormoni, enzimi, formazione di collagene e riparazione tissutale. La lisina è usata nel periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico e gli infortuni sportivi. Abbassa anche i trigliceridi sierici.

La lisina ha un effetto antivirale, specialmente per i virus che causano l'herpes e le infezioni respiratorie acute. L'assunzione di integratori contenenti lisina in combinazione con vitamina C e bioflavonoidi è raccomandata per le malattie virali.

Una carenza di questo amminoacido essenziale può portare ad anemia, emorragie nel bulbo oculare, disturbi enzimatici, irritabilità, affaticamento e debolezza, scarso appetito, ritardo della crescita e perdita di peso, oltre a disturbi della riproduzione.

Le fonti alimentari di lisina sono formaggio, uova, pesce, latte, patate, carne rossa, prodotti a base di soia e lievito.

metionina

La metionina è un amminoacido essenziale che aiuta la trasformazione dei grassi, prevenendone la deposizione nel fegato e sulle pareti delle arterie. La sintesi di taurina e cisteina dipende dalla quantità di metionina nel corpo. Questo amminoacido favorisce la digestione, fornisce processi di detossificazione (principalmente neutralizzazione dei metalli tossici), riduce la debolezza muscolare, protegge dalle radiazioni, è utile nell'osteoporosi e nelle allergie chimiche.

Questo amminoacido è usato nel trattamento dell'artrite reumatoide e della tossicosi della gravidanza. La metionina ha un marcato effetto antiossidante, in quanto è una buona fonte di zolfo, che inattiva i radicali liberi. È usato nella sindrome di Gilbert, anormale funzione epatica. La metionina è necessaria anche per la sintesi di acidi nucleici, collagene e molte altre proteine. È utile per le donne che assumono contraccettivi ormonali orali. La metionina riduce il livello di istamina nel corpo, che può essere utile nella schizofrenia quando aumenta la quantità di istamina.

La metionina nel corpo entra nella cisteina, che è un precursore del glutatione. Questo è molto importante in caso di avvelenamento, quando è necessaria una grande quantità di glutatione per neutralizzare le tossine e proteggere il fegato.

Fonti alimentari di metionina: legumi, uova, aglio, lenticchie, carne, cipolle, soia, semi e yogurt.

ornitina

L'ornitina aiuta a rilasciare l'ormone della crescita, che aiuta a bruciare i grassi nel corpo. Questo effetto è rafforzato dall'uso di ornitina in combinazione con arginina e carnitina. L'ornitina è anche necessaria per il sistema immunitario e la funzionalità epatica, partecipando ai processi di disintossicazione e ripristinando le cellule del fegato.

L'ornitina nel corpo è sintetizzata dall'arginina e, a sua volta, funge da precursore per la citrullina, la prolina, l'acido glutammico. Le alte concentrazioni di ornitina si trovano nella pelle e nel tessuto connettivo, quindi questo amminoacido aiuta a ripristinare i tessuti danneggiati.

Non somministrare integratori alimentari biologicamente attivi contenenti ornitina, bambini, madri in gravidanza e in allattamento e persone con schizofrenia nella storia.

fenilalanina

La fenilalanina è un amminoacido essenziale. Nel corpo, può trasformarsi in un altro amminoacido - tirosina, che, a sua volta, viene utilizzato nella sintesi di due principali neurotrasmettitori: la dopamina e la norepinefrina. Pertanto, questo amminoacido influisce sull'umore, riduce il dolore, migliora la memoria e la capacità di apprendimento e sopprime l'appetito. È usato nel trattamento di artrite, depressione, dolore durante le mestruazioni, emicrania, obesità, morbo di Parkinson e schizofrenia.

La fenilalanina si trova in tre forme: L-fenilalanina (la forma naturale e fa parte della maggior parte delle proteine ​​nel corpo umano), D-fenilalanina (forma specchio sintetica, ha un effetto analgesico), DL-fenilalanina (combina le proprietà utili delle due forme precedenti, di solito usato nella sindrome premestruale.

Gli integratori alimentari contenenti fenilalanina non somministrano donne in gravidanza, persone con attacchi di ansia, diabete, pressione alta, fenilchetonuria, melanoma pigmentato.

prolina

La prolina migliora le condizioni della pelle aumentando la produzione di collagene e riducendo la sua perdita con l'età. Aiuta a ripristinare le superfici cartilaginee delle articolazioni, rafforza i legamenti e il muscolo cardiaco. Per rafforzare il tessuto connettivo, la prolina è meglio utilizzata in combinazione con la vitamina C.

La Prolina entra nel corpo principalmente dai prodotti a base di carne.

serina

La serina è necessaria per il normale metabolismo di grassi e acidi grassi, la crescita del tessuto muscolare e il mantenimento di un normale sistema immunitario.

La serina è sintetizzata nel corpo dalla glicina. Come agente idratante fa parte di molti prodotti cosmetici e preparati dermatologici.

taurina

La taurina è altamente concentrata nel muscolo cardiaco, nei globuli bianchi, nei muscoli scheletrici e nel sistema nervoso centrale. Partecipa alla sintesi di molti altri amminoacidi e fa parte del principale componente della bile, che è necessario per la digestione dei grassi, l'assorbimento delle vitamine liposolubili e il mantenimento dei normali livelli di colesterolo nel sangue.

Pertanto, la taurina è utile per aterosclerosi, edema, malattie cardiache, ipertensione arteriosa e ipoglicemia. La taurina è necessaria per il normale metabolismo di sodio, potassio, calcio e magnesio. Previene l'escrezione di potassio dal muscolo cardiaco e quindi contribuisce alla prevenzione di alcune aritmie cardiache. La taurina ha un effetto protettivo sul cervello, specialmente durante la disidratazione. È usato nel trattamento di ansia e eccitazione, epilessia, iperattività, convulsioni.

Integratori alimentari biologicamente attivi con taurina danno ai bambini con sindrome di Down e distrofia muscolare. In alcune cliniche, questo amminoacido è incluso nel complesso trattamento del cancro al seno. Eccessiva escrezione di taurina dal corpo si verifica in vari stati e disordini metabolici.

Le aritmie, i disturbi della formazione delle piastrine, la candidosi, lo stress fisico o emotivo, le malattie intestinali, la carenza di zinco e l'abuso di alcool portano a una deficienza di taurina nel corpo. L'abuso di alcol interrompe anche la capacità del corpo di assorbire la taurina.

Con il diabete aumenta il fabbisogno di taurina del corpo, e viceversa, l'uso di integratori alimentari contenenti taurina e cistina riduce la necessità di insulina. La taurina si trova nelle uova, pesce, carne, latte, ma non si trova nelle proteine ​​vegetali.

È sintetizzato nel fegato dalla cisteina e dalla metionina in altri organi e tessuti del corpo, a condizione che vi sia una quantità sufficiente di vitamina B6. Con disordini genetici o metabolici che interferiscono con la sintesi della taurina, è necessaria un'integrazione con questo amminoacido.

treonina

La treonina è un amminoacido essenziale che aiuta a mantenere il normale metabolismo delle proteine ​​nel corpo. È importante per la sintesi di collagene ed elastina, aiuta il fegato e partecipa al metabolismo dei grassi in combinazione con acido aspartico e metionina.

La treonina si trova nel cuore, nel sistema nervoso centrale, nei muscoli scheletrici e inibisce i grassi depositati nel fegato. Questo amminoacido stimola il sistema immunitario, in quanto promuove la produzione di anticorpi. La treonina è molto piccola nei cereali, quindi i vegetariani spesso hanno una carenza di questo amminoacido.

triptofano

Il triptofano è un amminoacido essenziale necessario per la produzione di niacina. È usato per sintetizzare la serotonina nel cervello, uno dei più importanti neurotrasmettitori. Il triptofano è usato per l'insonnia, la depressione e per stabilizzare l'umore.

Aiuta con la sindrome da iperattività nei bambini, è usato per le malattie cardiache, per controllare il peso, ridurre l'appetito e aumentare il rilascio dell'ormone della crescita. Aiuta con attacchi di emicrania, aiuta a ridurre gli effetti nocivi della nicotina. Una carenza di triptofano e magnesio può aumentare gli spasmi delle arterie coronarie.

Riso integrale, formaggio di campagna, carne, arachidi e proteine ​​di soia sono le fonti alimentari più ricche di triptofano.

tirosina

La tirosina è il precursore dei neurotrasmettitori norepinefrina e dopamina. Questo amminoacido è coinvolto nella regolazione dell'umore; la mancanza di tirosina porta ad una mancanza di norepinefrina, che, a sua volta, porta alla depressione. La tirosina sopprime l'appetito, aiuta a ridurre i depositi di grasso, promuove la produzione di melatonina e migliora le funzioni delle ghiandole surrenali, della tiroide e dell'ipofisi.

La tirosina è anche coinvolta nello scambio di fenilalanina. Gli ormoni tiroidei si formano quando gli atomi di iodio sono attaccati alla tirosina. Non è quindi sorprendente che il basso contenuto di tirosina nel plasma sia associato all'ipotiroidismo.

I sintomi della carenza di tirosina sono anche bassa pressione sanguigna, bassa temperatura corporea e sindrome delle gambe senza riposo.

Gli integratori alimentari biologicamente attivi con tirosina sono utilizzati per alleviare lo stress, si ritiene che aiutino con la sindrome da stanchezza cronica e la narcolessia. Sono usati per ansia, depressione, allergie e mal di testa, oltre che per disabituarsi ai farmaci. La tirosina può essere utile nella malattia di Parkinson. Le fonti naturali di tirosina sono mandorle, avocado, banane, latticini, semi di zucca e sesamo.

La tirosina può essere sintetizzata dalla fenilalanina nel corpo umano. L'integratore alimentare con fenilalanina viene preso al meglio prima di coricarsi o con cibi contenenti grandi quantità di carboidrati.

Durante il trattamento con inibitori delle monoaminossidasi (solitamente prescritti per la depressione), i prodotti contenenti tirosina devono essere quasi completamente abbandonati e un integratore alimentare con tirosina non deve essere assunto, poiché questo può portare a un aumento imprevisto e brusco della pressione sanguigna.

valina

La valina è un amminoacido essenziale che ha un effetto stimolante, uno degli aminoacidi BCAA, quindi può essere utilizzato dai muscoli come fonte di energia. La valina è necessaria per il metabolismo muscolare, la riparazione del tessuto danneggiato e il mantenimento del normale metabolismo dell'azoto nel corpo.

La valina viene spesso utilizzata per correggere le deficienze pronunciate degli amminoacidi che sono sorte a causa della tossicodipendenza. Il suo livello eccessivamente alto nel corpo può portare a sintomi come parestesie (pelle d'oca), anche allucinazioni.
La valina si trova nei seguenti alimenti: cereali, carne, funghi, latticini, arachidi, proteine ​​di soia.

L'assunzione di valina sotto forma di integratori alimentari deve essere bilanciata con l'assunzione di altri aminoacidi BCAA ramificati - L-leucina e L-isoleucina.

Amminoacidi e loro proprietà

Tra le sostanze organiche contenenti azoto ci sono composti con una duplice funzione. Particolarmente importanti sono gli amminoacidi.

Circa 300 diversi aminoacidi si trovano nelle cellule e nei tessuti degli organismi viventi, ma solo 20 (α-amminoacidi) di essi fungono da collegamenti (monomeri) dai quali sono costruiti i peptidi e le proteine ​​di tutti gli organismi (quindi sono chiamati aminoacidi proteici). La sequenza della disposizione di questi aminoacidi nelle proteine ​​è codificata nella sequenza nucleotidica dei geni corrispondenti. Gli amminoacidi rimanenti si trovano sia sotto forma di molecole libere, sia in forma legata. Molti degli aminoacidi si trovano solo in alcuni organismi, e ci sono quelli che si trovano solo in una delle grandi varietà di organismi descritti. La maggior parte dei microrganismi e delle piante sintetizzano gli aminoacidi di cui hanno bisogno; gli animali e gli esseri umani non sono in grado di formare i cosiddetti aminoacidi essenziali derivati ​​dal cibo. Gli aminoacidi sono coinvolti nel metabolismo di proteine ​​e carboidrati, nella formazione di composti importanti per gli organismi (per esempio, basi purine e pirimidiniche, che sono parte integrante degli acidi nucleici), fanno parte di ormoni, vitamine, alcaloidi, pigmenti, tossine, antibiotici, ecc.; Alcuni aminoacidi fungono da mediatori nella trasmissione degli impulsi nervosi.

Amminoacidi - composti anfoteri organici, che comprendono gruppi carbossilici - COOH e gruppi amminici - NH 2.

Gli amminoacidi possono essere considerati come acidi carbossilici, in molecole di cui l'atomo di idrogeno nel radicale è sostituito da un gruppo amminico.

1. A seconda della posizione relativa dei gruppi ammino e carbossile, gli amminoacidi sono suddivisi in α-, β-, γ-, δ-, ε-, ecc.

2. A seconda del numero di gruppi funzionali, sono acidi, neutri e basici.

3. Per la natura del radicale idrocarburico si distinguono gli amminoacidi alifatici (grassi), aromatici, contenenti zolfo ed eterociclici. Gli amminoacidi di cui sopra sono grassi.

Un esempio di un amminoacido aromatico è l'acido para-amminobenzoico:

Un esempio di un amminoacido eterociclico è il triptofano, un amminoacido α essenziale.

Secondo la nomenclatura sistematica, i nomi degli amminoacidi sono formati dai nomi degli acidi corrispondenti aggiungendo un prefisso amminico e indicando la posizione del gruppo amminico rispetto al gruppo carbossilico. La numerazione della catena di carbonio dall'atomo di carbonio del gruppo carbossilico.

Spesso viene anche usato un altro metodo per costruire i nomi degli amminoacidi, secondo il quale il prefisso aminico viene aggiunto al nome triviale dell'acido carbossilico con l'indicazione della posizione del gruppo amminico mediante la lettera dell'alfabeto greco.

Per α-amminoacidi R-CH (NH2) COOH

, che svolgono un ruolo estremamente importante nei processi vitali di animali e piante, vengono usati nomi banali.

Proprietà utili degli aminoacidi e perché tutti abbiamo bisogno di proteine ​​per segnalibro 1

Funzioni proteiche

È difficile sottovalutare l'importanza delle proteine ​​- regola in modo assoluto tutti i principali processi che si verificano nel corpo. Le sue molecole contengono carbonio (50-55%), ossigeno (19-24%), idrogeno (6-7%), azoto (15-19%) e atomi di altri elementi. Le proteine ​​sono chiamate sostanze organiche contenenti azoto ad alto peso molecolare le cui molecole sono composte da residui di aminoacidi vitali. Vale la pena notare che in natura ci sono circa 80 diversi tipi di aminoacidi, ma solo 22 di essi sono parte della proteina e sono necessari per il lavoro pieno e armonioso del corpo. Ma nonostante il fatto che le proteine ​​costituiscano circa 1/45 del corpo umano, le riserve proteiche che abbiamo sono molto piccole.

Le proteine ​​svolgono un ruolo importante e svolgono molte funzioni che influiscono direttamente sulla qualità della vita umana. Ecco solo una piccola parte di loro:

  1. La proteina fa parte del protoplasma, membrana e nucleo cellulare ed è il materiale di base necessario per la costruzione di assolutamente tutti i tessuti e gli organi del corpo umano.
  2. Le proteine ​​forniscono la forza dei tessuti di supporto e connettivi - sono coinvolti nella costruzione di tali strutture extracellulari come collagene, elastina e beta cheratina.
  3. Le proteine ​​del plasma sono coinvolte nel processo di coagulazione del sangue, contribuendo a ridurre significativamente la perdita di sangue durante varie lesioni.
  4. La proteina si trova nella maggior parte degli ormoni.
  5. Le proteine ​​sono un'ottima fonte di forza: l'ossidazione di un grammo di proteine ​​rilascia energia pari a quattro calorie.
  6. Gli enzimi (sostanza organica della proteina) accelerano tutti i processi biochimici che si verificano nel corpo.
  7. Le proteine ​​sono coinvolte nel trasferimento di nutrienti nel sangue: l'emoglobina fornisce il trasferimento di ossigeno, lipoproteina - grasso, transferrina - ferro.
  8. Le tossine, entrando nel corpo, si formano insieme a complessi inattivi di proteine, che vengono facilmente rimossi dal corpo.
  9. Le nucleoproteine ​​(proteine ​​che comprendono gli acidi nucleici) sono responsabili della trasmissione e conservazione delle informazioni genetiche.
  10. Le proteine ​​influenzano i processi di eccitazione e inibizione nella corteccia cerebrale.
  11. La lizotsina proteica combatte i microbi, dissolvendoli rapidamente e le proteine ​​dell'interferone bloccano la riproduzione dei virus nel corpo.
  12. L'actomiosina (il risultato della combinazione di due proteine ​​- la miosina e l'actina) è l'elemento strutturale più importante e principale che fornisce la contrazione muscolare.

Amminoacidi e loro proprietà

È accettato per dividere gli amminoacidi in quelli sostituibili e insostituibili. Gli aminoacidi essenziali non sono prodotti nel corpo, quindi devono essere forniti dall'esterno con il cibo. Questi includono metionina, triptofano, leucina, lisina, fenilalanina, isoleucina, treonina, valina e talvolta istidina e arginina (poiché non sono sintetizzati nel corpo dei bambini). Gli acidi sostituibili (cistina, alanina, tirosina, serina, acido aspartico e glutammico, prolina, glicina) possono essere prodotti dall'organismo in modo indipendente, ma tuttavia, non dobbiamo dimenticare che essi dovrebbero anche essere forniti con il cibo in quantità sufficiente, poiché mancano nella dieta quotidiana il corpo utilizzerà gli aminoacidi essenziali in una modalità potenziata. Quindi non è solo la presenza di aminoacidi essenziali nel cibo che gioca un ruolo importante, ma anche la loro correlazione con gli amminoacidi non essenziali.

Il valore biologico delle proteine ​​dipende direttamente dalla loro composizione aminoacidica. È consuetudine distinguere tra proteine ​​biologicamente valide (o complete) e proteine ​​inferiori (o meno pregiate). Il primo gruppo contiene tutti gli amminoacidi essenziali, che non si possono dire per il secondo, dove sono anche presenti, ma non per intero. Per molti anni è stato considerato che una volta che le proteine ​​animali sono complete, ha un valore nutrizionale unico e le persone che non mangiano carne sono a rischio. Tuttavia, studi moderni hanno rivelato che il cibo vegetale come fonte di proteine ​​non è affatto inferiore ai prodotti animali.

Alexey Paramonov

Candidato di Scienze Mediche, terapista, gastroenterologo presso il Centro Medico Cliniche Diplomat

In caso di rifiuto della carne, si pone un problema completamente diverso: è l'anemia e il cattivo assorbimento delle vitamine liposolubili. Lo stesso vale per il calcio, che proviene dai prodotti caseari - spesso cercano di sostituirlo con i dadi, ma non è sufficiente. Quindi i vegetariani devono monitorare la densità ossea, fare di tanto in tanto densitometria e assumere più calcio nelle compresse, assicurandosi di monitorare l'assunzione di proteine, ferro e vitamine bilanciati.

Qual è l'equilibrio dell'azoto e le cause di eccesso o carenza di proteine

Nei bambini o nelle persone che si sottopongono a una ripresa a lungo termine dopo gravi malattie, si osserva un bilancio azotato positivo, poiché il corpo sta attraversando un processo attivo di accumulo di massa muscolare, la produzione di ormoni ed enzimi. Cioè, in questo caso, insieme al cibo arriva più azoto di quello che viene escreto dal corpo. L'equilibrio azotato negativo, al contrario, avviene a scarsità di proteine ​​in una dieta quotidiana. Ma qual è la probabilità di guadagnare una carenza di proteine ​​o, al contrario, di affrontare il suo eccesso?

Alexey Paramonov

Candidato di Scienze Mediche, terapista, gastroenterologo presso il Centro Medico Cliniche Diplomat

Ma la carenza di proteine ​​è più comune. Di solito è diagnosticato in persone che perdono peso e sono sull'orlo di anoressia neurogena o già ce l'hanno. Sì, mangiano qualcosa, ma questo non è abbastanza. Anche gli anziani che non vengono assistiti sono a rischio. Il fatto è che spesso la loro dieta è limitata solo a quei prodotti che sono facili da preparare. Di conseguenza, si siedono inconsapevolmente su diverse diete mono, come biscotti con latte o porridge per colazione, pranzo e cena. In entrambi i casi, questo stile di nutrizione porta ad una diminuzione del livello di proteine ​​nel sangue, alla comparsa di edema e ad un calo della pressione sanguigna, che successivamente si traduce in seri problemi di salute.