Principale > Frutti di bosco

Rimedi popolari

Con la partecipazione di vitamina PP, procedono i processi redox nei tessuti corporei. Questo è il ruolo principale della vitamina PP, che ha un effetto benefico sul metabolismo, in particolare sui grassi. Inoltre, la vitamina PP riduce il livello di colesterolo "cattivo" nel sangue, è coinvolto nella formazione di energia da grassi e carboidrati.

La vitamina PP protegge le persone da malattie cardiovascolari come la trombosi e previene anche il verificarsi di diabete e ipertensione. Una significativa mancanza di vitamina PP porta al malfunzionamento del sistema nervoso. L'emicrania, che è una malattia abbastanza complessa, può essere prevenuta o alleviata integrando con vitamina PP.

La salute dell'apparato digerente e, in particolare, dello stomaco dipende da una quantità sufficiente di vitamina PP, perché elimina efficacemente l'infiammazione, stimola la produzione di succo digestivo, attiva le funzioni del pancreas e del fegato, aumenta la velocità del movimento del cibo attraverso l'intestino.

L'acido nicotinico, la niacina, la vitamina B3 e la vitamina PP sono essenzialmente la stessa sostanza, che viene chiamata in modo diverso. Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato il nome acido nicotinico o niacina.

Nella preparazione della dieta, è necessario sapere esattamente fino a che punto la vitamina PP è contenuta in certi prodotti, perché il concetto del fabbisogno giornaliero di vitamina PP è importante, che per una persona sana per adulti è di 20 milligrammi. La vitamina PP per il corpo dei bambini richiede quantità diverse a età diverse: 6 milligrammi per un bambino di mezzo anno e 21 milligrammi al giorno per un adolescente. Durante lo sforzo nervoso e fisico, ad esempio, per le donne durante la gravidanza e l'allattamento, la vitamina PP ha bisogno di più, fino a 25 milligrammi al giorno, e in alcuni casi anche di più.

Mancanza di vitamina PP

Manifestazioni di quantità insufficienti di vitamina PP nel corpo sono molteplici e sgradevoli. In un breve elenco, questi sono vertigini, nausea e perdita di appetito, bruciore di stomaco e problemi generali di digestione, come diarrea, dolore del cavo orale, in particolare gengive.

La carenza di vitamina PP permanente è espressa dalla stanchezza e dalla debolezza muscolare. Irritabilità osservata, apatia, fino a depressione, mal di testa, insonnia. Nei casi più "di punta" si verificano demenza, deliri e allucinazioni. Una persona può perdere l'orientamento nello spazio. La carenza di vitamina RR - la sua completa assenza - porta alla comparsa della pellagra.

Dove contiene vitamina PP

L'acido nicotinico è un componente di molti prodotti. Una grande quantità di vitamina PP si trova in vari alimenti, sia di origine animale che vegetale. I primi sono maiale, fegato di manzo, formaggi vari, carne di pesce, latte e prodotti caseari, reni, uova, carne di pollo bianca.

Tuttavia, nel secondo gruppo di prodotti - di origine vegetale - la vitamina PP è contenuta in quantità maggiori. Questi prodotti sono - broccoli, patate e carote, pomodori, legumi, arachidi, prodotti a base di cereali, germe di grano, prodotti a base di farina di mais, lievito. Dai frutti ricchi di date di vitamina PP. Un sacco di vitamina PP contiene erbe - salvia, acetosa, radice di bardana, erba medica, trifoglio rosso. Un alto contenuto di vitamina PP è notato nel pepe di cayenna e nei cinorrodi.

Sintomi di carenza di vitamina PP e vitamina B6

Carenza di vitamina PP

La carenza di vitamina PP (acido nicotinico) è causata da un'assunzione inadeguata di questa vitamina con il cibo (principalmente mais), un assorbimento insufficiente nell'intestino (con malattie dello stomaco e dell'intestino tenue), un'insolazione elevata (esposizione prolungata al sole nei paesi caldi) o un aumento del fabbisogno corporeo in questa vitamina (durante la gravidanza, duro lavoro fisico).

L'acido nicotinico è coinvolto nella respirazione cellulare, quando la sua deficienza nell'organismo sconvolge il metabolismo, i cambiamenti distrofici e degenerativi si verificano in tutti gli organi e nei tessuti, più pronunciati nella pelle, nei sistemi nervoso e digestivo.

Grave carenza di acido nicotinico si manifesta con i sintomi clinici della pellagra, che si trova in alcuni paesi dell'Asia e dell'Africa. Di solito quando pellagra ci sono segni di carenza di altre vitamine del gruppo B, così come i segni di una mancanza di alcuni aminoacidi contenuti nelle proteine. Il fabbisogno giornaliero di acido nicotinico per un adulto è di 20-25 mg. L'acido nicotinico si trova in molti alimenti (carne, lievito, cereali, grano saraceno, funghi).

Carenza di vitamina PP vitamina

Con carenza di vitamina A di vitamina A, perdita di appetito, secchezza e bruciore in bocca, vomito, diarrea, in alternanza con stitichezza, progressiva debolezza sono osservati. All'esame, la lingua è rosso vivo, edematosa, con ulcerazioni dolorose, e in seguito - lingua lacca. Cambiamenti atrofici e ulcerazioni si trovano in altre parti del tratto gastrointestinale (esofago, stomaco, intestino).

C'è irritabilità, polineurite. Nei casi più gravi, ci sono le convulsioni degli arti. Le lesioni cutanee si manifestano con prurito della pelle, eritema, iperpigmentazione (principalmente sulle parti esposte del corpo e delle estremità), desquamazione della pelle, comparsa di pustole sulla pelle. La funzione del sistema endocrino è compromessa.

Nel trattamento della nutrizione prescritta, oltre a 25 - 100 mg di acido nicotinico al giorno per 2 o 3 settimane.

Carenza di vitamina B6 (piridossina)

Negli adulti, si osserva solo una forma esogena: nella soppressione della flora batterica intestinale, che normalmente sintetizza la piridossina in quantità sufficiente per l'organismo.

Questo accade con l'uso prolungato di antibiotici, sulfanilamide e farmaci anti-tubercolari, con un aumento del consumo di questa vitamina (gravidanza, aumento dello sforzo fisico).

La vitamina B6 è contenuta in quantità sufficienti in molti alimenti, soprattutto in quantità molto elevata nel lievito. La piridossina svolge un ruolo importante nel metabolismo dei grassi e delle proteine, nel metabolismo dell'istamina, nel passaggio degli impulsi nervosi. Il fabbisogno giornaliero di piridossina per gli adulti è di 2 - 2,5 mg.

Con un apporto insufficiente di vitamina B6 con il cibo, si verificano cambiamenti distrofici nelle cellule di vari organi, in particolare la pelle, i sistemi nervoso e digestivo; nei bambini piccoli c'è una crescita rachitica.

Sintomi clinici di avitaminosi da vitamina B6 negli adulti si manifestano per irritabilità o letargia, insonnia, polineurite delle estremità, aumento della sensibilità cutanea. Di disturbi dispeptici, anoressia, stomatite, glossite, dermatite seborroica del viso, del collo e del cuoio capelluto, anemia ipocromica.

Per scopi terapeutici, la piridossina viene prescritta 50-100 mg al giorno per 2 o 3 settimane. Con il trattamento prolungato con antibiotici, sulfonamidi e in condizioni accompagnate da un aumentato bisogno di piridossina (gravidanza, aumento dell'attività fisica, sovraccarico mentale), la piridossina è prescritta a scopo profilattico.

Viene anche mostrata la somministrazione di piridossina (per via intramuscolare!) Per i disturbi del suo assorbimento nel tratto gastrointestinale.

Il ruolo della vitamina PP negli esseri umani

Nella storia a volte ci sono casi in cui uno e quella scoperta sono fatti più di una volta. Così è stato con polvere da sparo, con alcuni oggetti geografici e con la sostanza necessaria per una persona. La vitamina PP è stata inizialmente prodotta durante una reazione chimica tra nicotina e acido cromico o nitrico. A quel tempo, non avevano idea delle sue proprietà utili. Mezzo secolo dopo questa scoperta, un medico, Goldberger, che ha lavorato alla creazione di una medicina per la pellagra, ha avanzato una teoria sull'esistenza di una vitamina in grado di combattere questa malattia. Gli ha dato il nome "PP" (da "pellagra prevention"). E infine, nel 1937, è stato scientificamente provato che l'acido nicotinico e la vitamina PP sono la stessa e unica sostanza. Quindi iniziò ad essere usato per il trattamento della pellagra. Di che altro ha bisogno, vitamina PP, per il corpo?

effetto

La vitamina PP, nota anche come vitamina B3 o niacina, è l'unico composto considerato come un medicinale. Grazie alle sue proprietà biologiche, regola efficacemente il rapporto tra colesterolo e fosfolipidi e riduce anche la quantità di colesterolo totale nel corpo. L'effetto medicinale arriva in pochi giorni. Inoltre, questa vitamina idrosolubile aumenta il numero di sostanze che prevengono le malattie cardiovascolari.

La vitamina PP è anche chiamata la vitamina di calma per il suo effetto sul cervello umano. Ha un effetto vasodilatatore, che migliora l'apporto di sangue cerebrale ed è necessario per il normale funzionamento del cervello, e allo stesso tempo allevia le condizioni dell'emicrania.

Un'altra importante funzione di questo composto è l'attivazione del lavoro degli enzimi che abbattono i grassi e i carboidrati, liberando da essi l'energia necessaria per tutte le cellule del corpo, specialmente quelle cerebrali. Ha anche un effetto calmante e migliora l'effetto dei farmaci prescritti per la depressione, la schizofrenia, un alto livello di ansia. Utilizzare l'acido nicotinico e combattere l'alcolismo.

Partecipa al metabolismo e alla loro sintesi, influenza la produzione di ormoni sessuali. L'uso di vitamina PP è molto utile per i pazienti affetti da diabete. Grazie a questa sostanza, è possibile ridurre significativamente la dose giornaliera di insulina.

Il PP è anche necessario per la prevenzione del diabete - protegge dai danni alle cellule pancreatiche che processano il glucosio.

Nell'osteoartrite, riduce il dolore e aumenta la mobilità articolare. Inoltre, la niacina ha la capacità di eliminare le sostanze tossiche dal corpo, e quindi è stata utilizzata con successo per combattere vari avvelenamenti.

Dove si trova la niacina

Ecco alcuni alimenti che contengono vitamina PP:

  • verdi, compresa la radice di bardana, chicchi di grano germinati;
  • pomodori;
  • latticini;
  • pollo, maiale e pesce;
  • cuore e fegato;
  • funghi - funghi e bianco;
  • noci;
  • le uova

Con qualsiasi trattamento termico, il contenuto di PP nei prodotti è ridotto del 5-40%, non è completamente distrutto da nessun tipo di cottura. La vitamina PP viene assorbita al meglio con le vitamine F e B.

Dovrebbe essere notato che l'assorbimento del corpo di questo composto dal cibo dipende in gran parte dalla forma in cui è contenuto. Per esempio, i chicchi di mais contengono molta niacina, ma in una forma che non è prontamente digeribile per gli esseri umani. Per questo motivo, nei paesi in cui la parte principale della dieta è questo utile e gustoso cereale, i casi di ipovitaminosi PP non sono rari.

I sintomi della carenza di niacina

I seguenti segni possono indicare una mancanza di vitamina PP:

  • periodi di letargia, apatia e vertigini, alta stanchezza;
  • mal di testa;
  • pallore;
  • disturbi del sonno;
  • perdita di peso drastica;
  • palpitazioni cardiache;
  • immunità indebolita.

Questi sintomi accompagnano molti problemi di salute, perché la diagnosi di ipovitaminosi in una fase precoce è difficile.

Le ragioni della mancanza di vitamina PP nel corpo sono le seguenti:

  • mangiare cibi che non contengono questa vitamina;
  • l'incapacità del corpo di assorbirlo;
  • malattia epatica cronica;
  • diarrea;
  • l'alcolismo;
  • nutrizione parenterale, non contenente vitamine;
  • tumori delle cellule endocrine;
  • Malattia di Kharntupa

Nel caso in cui una carenza di vitamine non sia stata prontamente rilevata ed eliminata, compaiono sintomi più gravi e si sviluppa la pellagra. Questa malattia viene spesso definita "tre D" (diarrea, dermatite, demenza), mentre in America viene aggiunto un quarto: "D (eath)". Pellagra è potenzialmente fatale - in assenza di un trattamento adeguato, uccide un massimo di 5 anni.

E, dati i suoi sintomi, gli ultimi anni della sua vita saranno spiacevoli:

  • La dermatite può manifestarsi in diverse forme. Eczema, in cui si formano croste e vescicole, in cui può svilupparsi un'infezione aggiuntiva. La distruzione delle pieghe della pelle. Ispessimento della pelle, perdita di elasticità e formazione di pieghe. Atrofia. Questo fenomeno colpisce anche le mucose, a cominciare dalla bocca. Nelle fasi successive compare la sindrome della "lingua laccata" - un organo gonfio rosso brillante la cui superficie sembra essere verniciata a causa dell'atrofia delle papille.
  • Diarrea - feci molli più volte al giorno, il sangue in esso appare solo alla fine. Anche la nausea, il vomito e il bruciore delle mucose sono caratteristici.
  • Demenza, a volte accompagnata da psicosi organica. Ciò comporta irritabilità, allucinazioni, eccitabilità eccessiva. Può anche svilupparsi la sindrome encefalopatica, che è accompagnata da un annebbiamento della coscienza, tentativi incontrollati di afferrare qualcosa con le mani o la bocca.

supervitaminosis

A volte, nel tentativo di aumentare la quantità di vitamina PP nel corpo, le persone creano un surplus di acido nicotinico. Nonostante il fatto che non porti a una malattia così spiacevole, come la pellagra, non dovrebbe essere permesso che accada.

Segni di ipervitaminosi:

  • disturbo del ritmo cardiaco;
  • svenimento e svenimento;
  • rash cutaneo;
  • nausea.

Solo un medico può decidere se c'è abbastanza vitamina PP nel corpo. Se il sondaggio ha mostrato la necessità di un ulteriore apporto di questa sostanza, fornirà anche istruzioni per l'uso e terrà traccia dei cambiamenti che si verificano nel corpo. L'auto-trattamento è estremamente pericoloso, non è fortemente raccomandato ricorrere ad esso.

Applicazione in cosmetologia

Vitamina PP molto usata per capelli. Ma senza ricorrere all'assunzione di complessi vitaminici o all'aumento del consumo di prodotti in cui è contenuto. Per i ricci erano belli e sani, è necessario utilizzare questa sostanza direttamente su di loro. Puoi strofinare i capelli o creare maschere.

Una delle opzioni per un prodotto di questo tipo:

  • 4 fiale di niacina;
  • 2 cucchiai. l. succo di zenzero

Montare tutti gli ingredienti e applicare sui capelli.

Di cosa ha bisogno la vitamina PP per il corpo quando viene applicata esternamente? Questa sostanza aiuta ad affrontare i capelli ribelli, lottando con la loro perdita, la forfora, stimola la crescita, fa rivivere.

Al fine di mantenere la normale quantità di niacina nel corpo, è necessario sapere quali prodotti contiene, come prepararli meglio e quanto è pericoloso e in eccesso e la mancanza di questa sostanza benefica. Avendo un tale bagaglio di conoscenze, ogni persona è in grado di evitare la "malattia di tre D" e rafforzare la propria salute.

Che cos'è il beriberi: sintomi e trattamento?

Affinché il corpo funzioni normalmente e completamente, è necessario ottenere tutte le vitamine necessarie. La loro mancanza non è così rara, quindi questo problema richiede molta attenzione. Analizziamo perché l'avitaminosi può svilupparsi e come affrontarla con successo.

Che cos'è il beriberi

L'avitaminosi è chiamata condizione patologica del corpo umano, caratterizzata dalla mancanza di una o più vitamine. Arriva sia a causa della malnutrizione, sia a causa di alcune malattie croniche.

Nella maggior parte dei casi, il verificarsi di beri-beri si verifica in inverno, quando non è possibile consumare frutta e verdura fresca. Da un lato, questo disturbo non sembra essere così terribile per una persona, ma a seconda del grado di deficienza delle sostanze necessarie, si possono sviluppare conseguenze piuttosto gravi. Senza le vitamine necessarie, sono interessati molti processi fisiologici.

Cause del beri-beri

Considera più in dettaglio i motivi che possono causare carenza di vitamine.

  • Nutrizione inadeguata o di scarsa qualità, a causa della quale il corpo non riceve vitamine nella giusta quantità. Spesso questa è l'assenza nella dieta di bacche, frutta, verdura ed erbe con un abuso parallelo di prodotti raffinati.
  • Lavoro interrotto del tratto gastrointestinale e di altri organi coinvolti nel processo digestivo. Per questi motivi, la microflora benefica nell'intestino viene soppressa, il cibo non viene normalmente assorbito e alcune vitamine non vengono sintetizzate.
  • Accettazione di alcuni farmaci (ad esempio, farmaci antibatterici o antitubercolari).
  • Il periodo di gravidanza e allattamento.
  • Fattore ereditario
  • Patologia cronica di fegato, reni e cuore.
  • Età oltre 60 anni.

Sintomi. Vitamina A, C, E, D, B2, B1, PP, K

Esistono concetti come la monoavitaminosi (quando il corpo sta sperimentando una carenza di una singola vitamina) e la polavitaminosi (mancanza di più vitamine contemporaneamente). Quest'ultimo è molto meno comune, di solito si sviluppa a causa di diete dure o di digiuno.

Per quanto riguarda la monoavitaminosi, la carenza di ciascuna vitamina specifica ha le sue caratteristiche distintive.

Con una carenza di vitamina A, la pelle diventa secca e inizia a staccarsi, le rughe e le eruzioni cutanee possono comparire sulla pelle. La condizione dei denti si deteriora. L'acuità visiva significativamente ridotta al crepuscolo, ha una sensazione di aridità del bulbo oculare. Spesso ci possono essere nevrosi, apatia, disturbi del sonno, disturbi della memoria, stati depressivi.

Ti invitiamo a guardare il seguente video, che tratta del ruolo che la vitamina A svolge nel corpo, quali sintomi appariranno quando non è abbastanza e come affrontare questa condizione.

La mancanza di vitamina C porta alla perdita di elasticità della pelle, ridotta immunità, letargia, dolore muscolare. Con la monoavitaminosi acuta, le gengive possono sanguinare ei denti cadono e si sviluppano malattie cardiache e vascolari.

La più terribile complicazione è lo scorbuto. Questa malattia è accompagnata dalla distruzione delle ossa tubulari e dalla violazione delle strutture cartilaginee. Nella fase iniziale, i pazienti lamentano capogiri, dolori muscolari e articolari, sonnolenza. Con la progressione della malattia, i seguenti sintomi si uniscono: pelle pallida, aumento della salivazione, gengive sanguinanti, cambiamenti nella papilla interdentale.

La carenza di vitamina E si manifesta con una diminuzione del desiderio sessuale (frigidità nelle donne e impotenza negli uomini), irritabilità e pianto, debolezza e intorpidimento dei muscoli.

La pelle è caratterizzata da una perdita di elasticità, una formazione prematura delle rughe e l'aspetto della pigmentazione.

La carenza di vitamina D porta ad un ammorbidimento delle ossa, dolori articolari, crampi muscolari, aumento di peso. Spesso presente: irritabilità, sbalzi d'umore, depressione, debolezza, affaticamento. L'immunità diminuisce, aumenta la suscettibilità del corpo a varie infezioni (vedi anche - come rafforzare il sistema immunitario).

La carenza di vitamina B2 si manifesta con i seguenti sintomi:

  • la sensibilità del corpo diminuisce;
  • l'appetito sta peggiorando;
  • debolezza generale;
  • riduzione del peso;
  • le reazioni sono inibite;
  • disturbi del sonno;
  • la visione si deteriora;
  • i capelli cadono;
  • malattie dermatologiche;
  • crepe e croste compaiono negli angoli della bocca.

Carenza di vitamina B1 I sintomi più evidenti saranno i cambiamenti nella sfera psico-emotiva. Le funzioni cognitive diminuiscono, la memoria si deteriora, la capacità di lavoro tende a zero, appaiono lacrime e irritabilità.

Successivamente, ci sono cambiamenti nel lavoro degli organi interni. I problemi iniziano con le feci (diarrea e costipazione), gli aumenti del fegato, i mal di stomaco compaiono. La pressione arteriosa diminuisce, si sviluppano malattie cardiovascolari.

La manifestazione più grave è la polineurite. Questa malattia è accompagnata da una violazione del metabolismo dei carboidrati. Si manifesta come mancanza di coordinazione e debolezza muscolare. In alcuni casi, questa malattia può portare alla paralisi.

Manifestazioni di quantità insufficiente di vitamina PP nel corpo saranno: scarso appetito, bruciore di stomaco, nausea, vertigini, diarrea, dolore alla bocca.

Successivamente, ci saranno debolezza muscolare e affaticamento, uno stato apatico.

Le manifestazioni più gravi sono la comparsa di delusioni, demenze e allucinazioni, perdita di orientamento nello spazio, il verificarsi di pellagra.

La carenza di vitamina K si manifesta con la sindrome emorragica. Di solito negli adulti accompagna la malattia di base. Il sanguinamento può essere nasale, dalle gengive, gastrointestinale. Anche caratteristica sarà la comparsa di emorragie intracutanee e sottocutanee. Gli ematomi si formano facilmente, il sangue può persino fuoriuscire dal sito di puntura o dall'incisione.

Avitaminosi Pellagra (video)

Questo video discute le cause, i sintomi clinici, i metodi di trattamento e la prevenzione di una malattia pericolosa: la pellagra. Citato le possibili complicazioni a cui conduce questa malattia.

Avitaminosi: manifestazioni sulla pelle e sulle mani

La mancanza di molte vitamine porta al fatto che influisce sulla condizione della pelle, in particolare, si può prestare attenzione alle mani del paziente.

Una mancanza di vitamina A è accompagnata dalla loro desquamazione. La pelle sarà opaca e pallida, con crepe, e sulle dita potrebbe anche staccarsi. Le unghie esfoliano e si rompono. Sintomi simili possono essere osservati con una mancanza di acido ascorbico e vitamina E.

La carenza di vitamina B12 si manifesta con la formazione di macchie di pigmento sulle mani.

Carenza di vitamina nei bambini

Oltre alle stesse ragioni per lo sviluppo del beriberi come negli adulti, è possibile identificare quanto segue:

  • I bambini che sono nati prematuri sono a rischio di sviluppare carenza vitaminica. Il loro tratto gastrointestinale è ancora immatura, le vitamine semplicemente non possono essere completamente assorbite.
  • L'allattamento al seno prolungato e l'ingresso tardivo di alimenti complementari al bambino possono essere dannosi. Il fatto è che il latte materno contiene poche vitamine C e D. Già a partire da sei mesi, il corpo del bambino ha bisogno di più di queste vitamine rispetto a quelle contenute nel latte materno.

La mancanza di vitamine nei bambini influisce, soprattutto, sul loro sviluppo fisico.

  • La mancanza di sufficiente vitamina A porta alla desquamazione e alla cheratinizzazione della pelle. Inoltre sarà caratterizzato: una diminuzione dell'immunità, il deterioramento della visione crepuscolare.
  • Con una quantità insufficiente di vitamina C, il bambino diventa irritabile, gli arti inferiori possono gonfiarsi, le gengive sanguinare, lo smalto dei denti viene distrutto ei denti cadono.
  • Le carenze di vitamina B1 e B2 nei bambini possono manifestarsi come nausea, vomito, scarso appetito, pelle secca con crepe, crampi, compromissione della coordinazione dei movimenti. I bambini più grandi avranno lamentele di scarsa memoria, insonnia.
  • La carenza di vitamina B6 è accompagnata da crampi, dermatiti, stomatiti e glossite.
  • B12 insufficiente: lingua rosso vivo, macchie sulla pelle, scarso appetito, mancanza di respiro. In manifestazione grave - una diminuzione delle funzioni riflesse, atrofia muscolare, anemia.
  • La mancanza di vitamina D provoca un aumento delle lesioni dovute al rammollimento delle ossa, al rischio di rachitismo, alla carie.
  • La mancanza di vitamina PP si manifesta con dermatiti, diarrea, dermatite da pannolino.
  • Più degli adulti, le carenze di vitamina K sono neonati. Le manifestazioni emorragiche possono svilupparsi in esse per 5-7 giorni dopo la nascita. Una delle peggiori manifestazioni è il sanguinamento intracerebrale.

Trattamento, vitamine con carenza di vitamine

Se la causa del beriberi è nella dieta sbagliata, puoi curarla modificando il menu.

È inoltre necessario tenere conto del fatto che le vitamine possono rapidamente perdere proprietà utili sotto l'azione del trattamento termico. È necessario seguire alcune regole durante la conservazione e la cottura.

La vitamina C viene rapidamente distrutta dal contatto con il metallo. Ciò significa che verdure fresche e frutta non dovrebbero essere messe in un piatto di metallo. Quando si preparano le insalate, è preferibile utilizzare un coltello in ceramica piuttosto che un coltello di metallo.

Alcune vitamine possono perdere proprietà benefiche se esposte al calore o alla luce del sole. Non lasciare a lungo le verdure a foglia verde senza frigorifero. Dovrebbero essere conservati in luoghi bui e freddi.

Tra tutti i metodi di trattamento termico, la cottura a vapore è considerata la più benigna. Anche la cottura al forno o alla griglia aiuta a conservare le vitamine.

Quali prodotti dovrebbero essere utilizzati per compensare la mancanza di vitamine?

La vitamina PP si trova in grandi quantità in latticini, pesce, piselli, pomodori, zucca, pane di segale e grano saraceno.

La vitamina D è ricca di burro, fegato, salmone, caviale rosso, olio di pesce.

Se hai bisogno di riempire la carenza di vitamina C, allora dovresti preferire agrumi, kiwi, crauti, mele, mirtilli, olivello spinoso.

Mangiare carote con burro, fegato, tuorli d'uovo fornirà al corpo la quantità necessaria di vitamina A.

Vitamina B1 abbondano in farina d'avena e farina di grano saraceno, fagioli, piselli, soia, crusca di frumento.

La vitamina B2 è ricca di aneto, spinaci, peperoni dolci, broccoli e cavolfiori.

La vitamina E è molto abbondante in noci, semi, oli vegetali, cereali e legumi.

Trattamento multivitaminico

In nessun caso non si deve sottovalutare il ruolo dei complessi multivitaminici sintetici nel trattamento della carenza vitaminica. Questo metodo è abbastanza popolare, dal momento che è tutt'altro che possibile regolare la dieta nel modo giusto. In questi casi, esiste un'alternativa sotto forma di farmaci farmacologici.

Sono disponibili, di solito in qualsiasi farmacia presenta una vasta gamma di complessi vitaminici. Le istruzioni indicano sempre il dosaggio raccomandato, quindi il loro uso è sicuro in termini di effetti collaterali. Ma scegliendo le vitamine, devi considerare il tipo di avitaminosi che hai. Certo, sarebbe meglio se il medico curante le selezionasse per te.

Rimedi popolari

Per compensare la mancanza di vitamine, usando i metodi della medicina tradizionale. Per questi scopi può essere utilizzata una varietà di erbe e frutti di piante.

Ecco alcune ricette utili:

Una miscela di limone, prugne secche, albicocche secche e miele. Questo è solo un magazzino di vitamine! Il limone, insieme con la buccia essiccata e la frutta secca, deve essere tritato, mescolato con miele, mettere il composto in un barattolo di vetro e metterlo in frigorifero per diversi giorni. Si consiglia di utilizzare questo rimedio multivitaminico tre volte al giorno per un cucchiaino.

Aghi. Da esso puoi cuocere un brodo o una marmellata salutare.

Prendiamo 250 ml di acqua bollente e 50 g di aghi, facciamo bollire per 30 minuti, quindi filtriamo attraverso un setaccio. Bevi due volte al giorno per mezzo bicchiere.

Infusione terapeutica di barbabietole. Questo ortaggio è ricco di vitamine come B9, C, A.

Grattiamo le barbabietole crude grattugiate, le mettiamo in una bottiglia di vetro, versiamo la vodka. Tenuto in un luogo caldo per due settimane.

Un decotto di fianchi. Rosa canina - un campione nel contenuto di vitamina C. I frutti possono essere schiacciati un po ', versare acqua bollente e lasciare fermentare per 30-60 minuti. Questo brodo può essere sostituito con tè normale.

Trattamento locale di avitaminosi sulle mani

  • Vassoi terapeutici di erbe. Fanno bene con peeling e irritazione. Puoi usare menta, tiglio, salvia, camomilla. Le giuste proporzioni: un cucchiaino di materie prime un litro di acqua calda. La durata della procedura è di 15 minuti.
  • Maschera nutriente da una miscela di tuorlo d'uovo, miele e olio vegetale.

prevenzione

Per la prevenzione del beriberi, è necessario monitorare attentamente la dieta. Dovrebbe essere vario, equilibrato, con l'uso obbligatorio di grandi quantità di frutta e verdura fresca.

È inoltre necessario condurre uno stile di vita sano e abbandonare le cattive abitudini. Se necessario, soprattutto nel periodo autunno-inverno, non trascurare l'uso di complessi vitaminici per aiutare un po 'il corpo.

Ora sai come puoi sospettare una mancanza di vitamine e come farcela. Ma ricorda che se osservi misure preventive e controlli attentamente lo stato della tua salute, l'avitaminosi non ti minaccia!

Ipovitaminosi e carenza vitaminica della vitamina PP

Il cosiddetto "acido nicotinico", o in altre parole, una vitamina del gruppo PP, partecipa al metabolismo di minerali, proteine ​​e carboidrati, migliora l'immunità contro i veleni che appaiono nella mucosa intestinale, espande i vasi sanguigni e migliora l'attività di due sistemi principali contemporaneamente - cardiovascolare e nervoso. Inoltre, normalizza il fegato e migliora la crescita di pulcini e giovani uccelli. Un effetto positivo sullo stato del corpo in forma lieve di diabete.

La vitamina PP è un componente di molti cereali, ma si trova in essi nella cosiddetta forma legata e viene utilizzata dall'organismo in modo molto limitato. Questo acido è parzialmente sintetizzato nei tessuti dell'uccello stesso da un amminoacido come il triptofano. Con l'avitaminosi di RR tutti i tipi di uccelli sono malati.

Segni di avitaminosi da vitamina C.

Crescita lenta, diminuzione dell'appetito, diarrea. Si può osservare uno sviluppo di dermatite squamosa sulla schiena, sulla testa e sulle gambe. La copertura di piume cresce male. I nidiacei sono deboli e sedentari.

In casi gravi, gli uccelli malati generalmente smettono di mangiare. Le loro membrane mucose della bocca, quasi tutta la lingua (tranne che per la punta), il gozzo e la parte superiore dell'esofago diventano spesso con una sfumatura bluastra o rosso scuro.

La vitamina PP o "acido nicotinico" si trova in grano saraceno, chicchi di mais, latte e barbabietole, patate, polpa di anguria. Lei ha un sacco di carote, albicocche e uva. Inoltre, la vitamina si trova in lamponi, ciliegie, frutti di chokeberry, così come in foglie di dente di leone e infiorescenze.

Beriberi. Segni, sintomi e manifestazioni di patologia

Segni di carenza di vitamina A

Conseguenze del beriberi A per gli occhi

I sintomi dell'avitaminosi A da parte degli organi visivi sono:

  • accumulo di croste agli angoli degli occhi;
  • Xerosi (danno alla congiuntiva e alla cornea);
  • Macchie di Bito (macchie sull'occhio sclera);
  • keratomalacia (ammorbidimento della cornea);
  • emeralopia (incapacità di adattarsi alla scarsa illuminazione);
  • daltonismo (incapacità di distinguere i colori).
In assenza della quantità richiesta di vitamina A nel corpo, la funzionalità delle ghiandole lacrimali è disturbata. La superficie degli occhi cessa di essere inumidita, per cui non vengono puliti dalla polvere. La contaminazione si accumula agli angoli degli occhi sotto forma di croste e muco congelato.

La mancanza prolungata di retinolo porta allo sviluppo della xerosi, che colpisce la congiuntiva (il tessuto che copre gli occhi e la superficie interna delle palpebre) e la cornea degli occhi. Allo stesso tempo appaiono sulla superficie delle placche degli occhi, che si chiamano macchie di Bito e possono essere grigie o bianche. Successivamente, la congiuntiva diventa grigia, perde la sua lucentezza e sensibilità. I pazienti avvertono sensazione di bruciore, sensazione di corpo estraneo, visione offuscata.
Il prossimo passo nella xerosi è la keratomalacia, che è caratterizzata da ammorbidimento e in alcuni casi disintegrazione della cornea e della congiuntiva. Quando beriberi nei bambini, la cheratomagulazione è la causa della perdita totale o parziale della vista.

Un altro sintomo della carenza di vitamina A è l'emeralopia, il cui secondo nome è la cecità notturna. Con questa patologia, gli occhi non si adattano bene alla mancanza di luce, e la persona comincia a vedere di peggio al buio e di notte. Spesso con carenza di vitamina A si sviluppa la cecità ai colori, in cui una persona smette di distinguere i colori.

Eruzione cutanea con carenza di vitamina A

Conseguenze della carenza di vitamina A.

Manifestazioni di avitaminosi E

Debolezza muscolare nell'avitaminosi E

La debolezza muscolare è un sintomo caratteristico della carenza di tocoferolo. Il tono muscolare alterato porta ad una diminuzione di efficienza, passività e aumento della fatica. La debolezza può manifestarsi sia in tutto il corpo che nelle sue singole parti. Le estremità inferiori e superiori sono più spesso colpite. Oltre alla perdita del tono muscolare, con una carenza di vitamina E, i pazienti lamentano spesso intorpidimento e formicolio alle braccia e alle gambe, perdita di sensibilità, indebolimento dell'afferrare e altri riflessi.

Nelle persone anziane, la carenza di vitamina E è spesso manifestata da un forte dolore ai muscoli del polpaccio che si verifica quando si cammina. Nel tentativo di ridurre il dolore, un paziente con deficit di vitamina E cambia il suo ritmo, che porta alla zoppia.

L'effetto del beriberi E sulla libido di donne e uomini

Avitaminosi E sintomi durante la gravidanza

Il termine tocoferolo, tradotto dal greco, significa portare i posteri. Quindi, la vitamina E fu identificata all'inizio del secolo scorso, quando fu stabilito che senza di esso, il concepimento normale e il corso della gravidanza sono impossibili. Questo elemento ha un effetto positivo sull'ovulazione e sulla maturazione dell'uovo. Anche il tocoferolo prepara il corpo femminile per la fecondazione e la fissazione del feto nell'utero. Pertanto, uno dei sintomi dell'avitaminosi E è l'incapacità di una donna di rimanere incinta. Con lo sviluppo della carenza di tocoferolo nel processo di trasporto di un bambino, i segni di questa condizione patologica compaiono dal primo trimestre.

Sintomi di avitaminosi E sulla pelle

Il tocoferolo è un antiossidante efficace (una sostanza che combatte l'invecchiamento). Con la mancanza di questo elemento, le funzioni di barriera della pelle si deteriorano, con il risultato che è più esposto agli effetti negativi dei fattori ambientali. La pelle con una deficienza di tocoferolo perde il tono, diventando meno elastica e flaccida.

La mancanza di vitamina E influisce negativamente sulla coagulazione del sangue e inibisce la guarigione di graffi e altri danni alla pelle. Inoltre, in assenza della quantità richiesta di tocoferolo, il metabolismo nel corpo è disturbato. Sotto l'influenza di questi fattori, i pazienti con avitaminosi E soffrono di acne e altre eruzioni cutanee. Un sintomo comune della carenza di vitamina E è la comparsa di macchie rosse sul corpo. Spesso, a causa della mancanza di tocoferolo, si sviluppa anemia, che si manifesta con il pallore della pelle.

I sintomi di avitaminosi E sulle mani

Con una carenza di vitamina E aumenta la sintesi di melanina (sostanza pigmentaria), a seguito della quale si formano macchie di pigmento sulla pelle. Molto spesso, la colorazione del pigmento della pelle viene osservata sulle mani.

Secchezza e desquamazione della pelle appartengono anche ai sintomi della carenza di vitamina E.
La pelle si assottiglia e comincia a rompersi. Le piastre unghie perdono la loro forza e diventano fragili.

Disturbo di coordinazione con carenza di vitamina E

Sintomi Avitaminosi B1 (tiamina)

La vitamina B1 o tiamina è una sostanza che è coinvolta in molti processi energetici del corpo, ma agisce principalmente come un enzima nelle reazioni del tessuto nervoso (questa vitamina è anche chiamata antineurotica). Pertanto, una carenza di questa vitamina colpisce principalmente l'attività del sistema nervoso.

I sintomi di vitamina B1 beriberi dal sistema nervoso sono:

  • aumento della fatica;
  • disturbo del sonno;
  • nervosismo e irritabilità;
  • aumento del pianto;
  • debolezza muscolare.
Questi sintomi sono manifestazioni di carenza di vitamina B1 lieve e moderata. Si presentano come conseguenza del metabolismo energetico alterato e della sintesi degli acidi nucleici. È noto che il ruolo biologico della tiamina è quello di fornire un potenziale energetico nel tessuto nervoso (partecipa alla conduzione degli impulsi nervosi), così come nella sintesi di acido desossiribonucleico e ribonucleico (DNA e RNA). Quando la carenza di vitamina B1 si sviluppa nelle cellule nervose, questo colpisce principalmente la velocità degli impulsi nervosi e il metabolismo energetico. Clinicamente, questo è espresso nei suddetti sintomi, vale a dire, aumento della debolezza, irritabilità, pianto e altri sintomi di esaurimento del sistema nervoso.

Grave carenza di vitamina B1 è conosciuta come la malattia chiamata beri-beri.

Avitaminosi di tiamina o beriberi

Questa forma di beriberi si verifica principalmente con insufficiente assunzione di vitamina con il cibo. Si trova in persone che mangiano esclusivamente riso bianco. Nella società moderna, la malattia di beriberi è rara.
Esistono diverse forme di questa patologia, che differiscono nei sistemi corporei coinvolti nel processo patologico.

Le forme cliniche di beriberi sono:

  • forma secca;
  • forma cerebrale;
  • forma bagnata
Beriberi secco
Questa forma è anche chiamata polineuropatia periferica, in quanto è caratterizzata da una lesione delle terminazioni nervose degli arti inferiori. Il termine polineuropatia si riferisce a un processo patologico nelle terminazioni nervose, che è accompagnato da una perdita di funzione dell'area che è innervata dal nervo.

Il beriberi è caratterizzato da lesioni multiple, ma allo stesso tempo simmetriche dei nervi periferici.

I reclami di pazienti con polineuropatia sono:

  • sensazione di bruciore ai piedi;
  • parestesie (disturbi della sensibilità) negli arti inferiori;
  • convulsioni (contrazioni involontarie con dolore severo) nei muscoli del polpaccio;
  • debolezza e stanchezza quando si cammina.
Anche l'andatura del paziente con polineuropatia attira l'attenzione su di sé: il paziente cammina sul bordo esterno del piede e sul tallone, perché l'enfasi sulle dita è molto dolorosa. Se esaminati da un medico, i muscoli del polpaccio appaiono stretti e dolorosi al tatto. Nelle fasi successive si sviluppa l'atrofia muscolare, nella quale i riflessi tendinei e la forza muscolare sono completamente persi. Tutti i tipi di sensibilità scompaiono simultaneamente. Lo stadio finale del beriberi è caratterizzato dallo sviluppo della paralisi (completa mancanza di movimento negli arti). La forma secca del beriberi può verificarsi sia in isolamento che in parallelo con altre forme.

Forma cerebrale
La forma cerebrale del beriberi è anche chiamata poliencefalite emorragica o sindrome di Korsakov-Wernicke. Questa patologia è anche una manifestazione di grave carenza di vitamina B1. Inizialmente compaiono sintomi come disturbi della memoria e disorientamento dell'orientamento nello spazio. Quindi unire i sintomi associati all'insufficienza cerebrovascolare e quali sono i sintomi di encefalopatia.

I sintomi di encefalopatia con beri-beri includono:

  • oftalmoplegia - paralisi dei muscoli oculari, in cui il bulbo oculare diventa immobile (perché i nervi oculomotori sono colpiti);
  • atassia: violazione dell'andatura e coordinamento dei movimenti;
  • confusione: i pazienti sono disorientati nel tempo e nello spazio, e talvolta nella propria personalità.
I suddetti sintomi sono spiegati da una violazione del metabolismo energetico e dall'accumulo di glutammato tossico. L'attività di quegli enzimi in cui la vitamina B1 svolge il ruolo di un coenzima viene ridotta in modo critico (stiamo parlando di tali enzimi come piruvato deidrogenasi e transketolasi). Inoltre, in assenza di vitamina B1 nel tessuto cerebrale, il consumo di glucosio da parte delle cellule nervose è ridotto. Poiché il glucosio è la principale fonte di energia nel tessuto cerebrale, si sviluppa una carenza di energia. In questa carenza e ridotta attività enzimatica, il glutammato si accumula. Ha un effetto neurotossico, cioè viola la struttura e la funzione del sistema nervoso. Allo stesso modo, ha un effetto dannoso sui nervi cranici, che si manifesta con sintomi come nistagmo, oftalmoplegia. In assenza di misure di emergenza per fornire assistenza medica, il coma si sviluppa e la morte è possibile.

Forma bagnata
Con questa forma di beriberi, il sistema cardiovascolare ne risente. È caratterizzato dallo sviluppo della distrofia cardio (danno al muscolo cardiaco) e da una violazione del tono vascolare. La forma umida di avitaminosi B1 si manifesta in due varianti: ipodinamica e iperdinamica. Nella variante ipodinamica, si nota una bassa gittata cardiaca, pertanto le sue manifestazioni principali sono la bassa pressione arteriosa. Nella variante iperdinamica, la gittata cardiaca, al contrario, è elevata. Pertanto, le principali manifestazioni di questa forma sono l'ipertensione e la tachicardia (battito cardiaco frequente). È anche caratterizzato dal rapido sviluppo di insufficienza cardiaca, in cui vi sono edema, mancanza di respiro fino a edema polmonare.

Sintomi beri-beri nei bambini

Nei bambini, l'avitaminosi tiamina è estremamente rara. Di regola, si osserva nei bambini da circa 2 a 4 mesi che sono nati da madri che soffrono di grave beri-beri. Questa patologia si manifesta con sintomi molto diversi.

I sintomi del beriberi nei bambini sono:

  • segni di insufficienza cardiaca - colore bluastro della pelle, respiro sibilante nei polmoni, bassa gittata cardiaca;
  • segni di danni al sistema nervoso - ansia, disturbi del sonno, mancanza di riflessi tendinei;
  • afonia - una condizione in cui la sonorità della voce del bambino è disturbata;
  • assenza prolungata di feci (stitichezza) e altri disturbi del sistema gastrointestinale;
  • menomazione visiva.

Segni di vitamina B B2 (riboflavina)

La vitamina B2 o riboflavina è coinvolta nella regolazione delle funzioni di crescita e della riproduzione cellulare. È coinvolto nelle principali reazioni di riduzione dell'ossidazione del corpo ed è anche necessario per la formazione dei globuli rossi. La riboflavina è anche chiamata vitamina di bellezza, perché fornisce una pelle sana e le sue appendici (capelli e unghie).

Gli organi che sono affetti dalla mancanza di riboflavina includono:

  • pelle e suoi derivati ​​(capelli, unghie);
  • mucose - mucosa della lingua, congiuntiva;
  • occhi - sclera, cornea.

Manifestazioni di vitamina A B2 sulla pelle

Le manifestazioni cutanee nella carenza di vitamina B2 sono i primi tra tutti i segni di carenza vitaminica. La pelle diventa secca e friabile, appaiono delle crepe. Manifestazioni di vitamina B2 beriberi sono dermatite seborroica e cheilite angolare.

I sintomi della dermatite seborroica sono:

  • arrossamento della pelle;
  • peeling e secchezza della pelle;
  • accumulo nei follicoli piliferi sebacei;
  • a volte formazione di scaglie biancastre o gialle.
I sintomi della dermatite possono comparire ovunque, ma i luoghi preferiti sono le ali del naso e dei padiglioni auricolari.
La cheilite angolare è chiamata lesione della pelle e contemporaneamente della mucosa nella zona degli angoli della bocca. Inizialmente, vi è una leggera macerazione (ammorbidimento) negli angoli, che è ulteriormente complicata dalla comparsa di crepe. Nella gente, queste crepe infiammate si chiamano giada. Inoltre, quando si unisce l'infezione, i panini possono diventare infiammati e sanguinare.

La mancanza di vitamina B2 può manifestarsi anche con varie eruzioni cutanee, che spesso hanno l'aspetto di macchie rosse squamose. A volte il letto periunguale può infiammarsi. Tuttavia, molto spesso le unghie diventano fragili. Anche i capelli perdono lucentezza, si spaccano e cadono.

Infiammazione della lingua con carenza di vitamina B2

Sintomi oculari con carenza di vitamine B2

I sintomi oculari con deficit di riboflavina si manifestano in fotofobia, sensazione di bruciore e dolore agli occhi. Tutti questi sintomi sono associati allo sviluppo di blefarite, cheratite e congiuntivite. Quando la blefarite ha infiammato i bordi delle palpebre, con la cheratite - la cornea dell'occhio è interessata. Nei casi gravi di beri-beri può esserci anche una cataratta, in cui l'obiettivo diventa torbido e il paziente perde la vista. La congiuntivite è una manifestazione frequente dei sintomi oculari. In questa manifestazione, gli occhi delle mucose sono sempre rossi e gonfi e il paziente è tormentato dalla fotofobia, dalla sensazione di bruciore e dalla sensazione di sabbia (o altro corpo estraneo) negli occhi.

Nelle fasi successive, quando si sviluppa una grave carenza di vitamina B2, vengono aggiunti i sintomi del sistema nervoso e della sindrome anemica. La disfunzione del sistema nervoso si manifesta in una alterata coordinazione dei movimenti (atassia), sensibilità alterata (parestesie) e riflessi tendinei elevati. La sindrome anemica è caratterizzata da un numero ridotto di globuli rossi e emoglobina. Con l'anemia, vi è anche un aumento della fatica associato a carenza di ossigeno, battito cardiaco frequente e sonnolenza eccessiva.

Avitaminosi B2 in donne in gravidanza

Manifestazioni di avitaminosi B3 (vitamina PP)

Ci sono diversi sinonimi di vitamina B3, la più popolare delle quali è niacina, acido nicotinico, vitamina PP. Questa vitamina è coinvolta in molte reazioni vitali del corpo. Tuttavia, il ruolo principale è la generazione di energia e la normalizzazione del sistema cardiovascolare (cuore e circolazione sanguigna). Dal momento che per ottenere energia, la niacina abbatte i grassi, ha anche un effetto anti-colesterolo.

I sintomi della vitamina B3 beriberi sono:

  • depressione;
  • disfunzione del tratto gastrointestinale;
  • colesterolo elevato.

Depressione con una mancanza di vitamina PP

Disfunzione del tratto gastrointestinale con deficit di vitamina PP

Aumento del colesterolo nella malattia da carenza di vitamina PP

Sintomi di pellagra o avitaminosi PP

Questa patologia è caratterizzata dalla classica triade dei sintomi, che comprende dermatiti, diarrea e demenza (nelle persone - demenza).

dermatite
La dermatite è l'infiammazione della pelle, vale a dire il suo strato superiore - l'epidermide. La dermatite con pellagra è caratterizzata da pelle ruvida e ruvida. Questa è la principale manifestazione della pellagra, perché dall'italiano questo termine significa "pelle ruvida". La pelle allo stesso tempo infiammata, rosso vivo e costantemente traballante. Queste manifestazioni sono particolarmente evidenti su viso, collo, spalle, cioè su quelle parti del corpo esposte ai raggi ultravioletti.

diarrea
La diarrea è chiamata disturbi intestinali, in cui le feci vengono osservate più di 3 volte al giorno. In questo caso, lo sgabello è liquido, non formato, con una miscela di particelle alimentari non digerite. Con sintomi associati alla diarrea di beri-beri come perdita di appetito e digestione compromessa.

demenza
La demenza (demenza) è un grado estremo di danno al sistema nervoso durante la pellagra. Inizialmente, sintomi come debolezza, perdita di memoria, confusione. I pazienti iniziano a dimenticare le cose elementari, a distrarsi. Poi arrivano sintomi come disorientamento nel tempo e nello spazio. La demenza senile si sviluppa, il che significa un completo esaurimento delle funzioni mentali. Nella gente tale condizione è chiamata senile marasma.

Sintomi Avitaminosi B6

L'effetto del beri-beri sulla condizione dei capelli

L'effetto del beriberi sul peso umano

Sonnolenza con carenza vitaminica della vitamina B6

La sonnolenza è uno dei sintomi più comuni della carenza di vitamina B6. La mancanza di vitamina B6 provoca una serie di processi patologici. Di conseguenza, un paziente con carenza di piridossina non dorme bene la notte. La mancanza cronica di sonno porta a distrazioni, incapacità di concentrazione e riduzione della capacità lavorativa.

I fattori che scatenano la sonnolenza sono:

  • la produzione peggiorata di neurotrasmettitori (ormoni che trasmettono impulsi nervosi);
  • fornitura di scarsa qualità delle cellule nervose con glucosio;
  • crampi muscolari durante il sonno.
La vitamina B6 è coinvolta nella sintesi dei neurotrasmettitori, necessari per il normale funzionamento del sistema nervoso centrale e periferico. Inoltre, la mancanza di piridossina influenza negativamente il processo di fornitura di cellule nervose al glucosio. I disturbi del sistema nervoso influenzano negativamente la qualità del sonno, che impedisce al corpo di riprendersi durante la notte e porta alla sonnolenza diurna.
Gli spasmi dei muscoli del polpaccio durante la notte, che sono frequenti con la carenza di vitamina B6, interrompono anche il processo di rilassamento. Allo stesso tempo, le convulsioni hanno un carattere pronunciato, i pazienti si svegliano nel cuore della notte e non riescono a dormire per molto tempo.

Manifestazioni di avitaminosi B6 sul viso

Le lesioni cutanee sono incluse nella triade dei sintomi che accompagnano la carenza di piridossina. Molto spesso, i problemi della pelle assumono la forma di dermatite seborroica, il sito di localizzazione è la faccia.

I sintomi della carenza di vitamina B6 che appaiono sul viso sono:

  • peeling del viso (completo o parziale);
  • pelle secca nell'area delle pieghe naso-labiali;
  • desquamazione della pelle sopra le sopracciglia e intorno agli occhi.

I sintomi di avitaminosi B6 sulle labbra

Perché la carenza di vitamina B6 causa irritabilità?

Segni di vitamina B12

Una carenza di vitamina B12 o cianocobalamina si manifesta in vari disturbi del sistema ematopoietico, nervoso e gastrointestinale (la classica triade dei sintomi). Questi sintomi sono spiegati dal fatto che la vitamina B12 è coinvolta nella sintesi di globuli rossi, colina e acidi grassi di cui il cervello ha bisogno. Inoltre, con la mancanza di cianocobalamina nel corpo, si forma acido metilmalonico tossico, che provoca danni tossici alle corde laterali del midollo spinale e allo sviluppo della mielosi funicolare.

I segni di vitamina B12 beriberi sono:

  • anemia megaloblastica;
  • danno al sistema nervoso;
  • lesione del tratto gastrointestinale.

Anemia con carenza di vitamina B12

L'anemia è una diminuzione del numero di globuli rossi e della concentrazione di emoglobina nel sangue. Con la carenza di vitamina B12 l'anemia è la manifestazione più comune.

La causa dell'anemia è insufficiente e la scarsa qualità della formazione di cellule del sangue, per la cui formazione è necessaria questa vitamina. Quando la carenza di cianocobalamina sviluppa l'emooblastosi, che è caratterizzata da grandi forme di globuli bianchi, piastrine e dalla rapida distruzione dei globuli rossi. Una caratteristica distintiva dell'anemia carente di B12 è che, insieme ai globuli rossi maturi, si riducono anche le forme giovani di globuli rossi (chiamati reticolociti). Ciò significa che il processo patologico è già implementato nella fase di formazione dei globuli rossi. Non c'è solo una diminuzione del numero di cellule del sangue (eritrociti, reticolociti, piastrine), ma anche un cambiamento nella loro forma. Aumentano di dimensioni, ma allo stesso tempo, il loro muro diventa fragile e quindi rapidamente collassano. L'ematoblastosi con avitaminosi B12 è anche caratterizzata da una diminuzione del numero di leucociti e piastrine.

Nell'anemia, una persona sperimenta costante mal di testa, vertigini, debolezza e stanchezza aumentata. La ragione di ciò è la carenza di ossigeno, che accompagna sempre l'anemia (poiché l'emoglobina è un vettore di ossigeno). L'anemia carente di B12 è caratterizzata da una colorazione specifica della pelle. Quindi, la pelle del paziente assume una tonalità di limone. Questo colore è dovuto al rilascio di grandi quantità di bilirubina dai globuli rossi nel sangue. Dona alla pelle una tonalità specifica.

Immagine di laboratorio di sangue in anemia carente di B12

concentrazione inferiore a 3,7 x 10, aumentata di dimensione

ridotto, meno di 4 x 10 al nono grado

ridotto, meno di 180 x 10 al nono grado

meno di 120 grammi per litro

più di 17 - 18 micromoli per litro

inclusioni di eritrociti anormali

corpuscoli Jolly - frammenti nucleari

Anelli di kebot - gusci di globuli rossi distrutti

Malattia intestinale in Avitaminosi B12

Segni di danno al tratto gastrointestinale con carenza di vitamina B12 sono:

  • nausea, vomito;
  • costipazione ricorrente;
  • mancanza di appetito e, di conseguenza, perdita di peso;
  • glossite (infiammazione della lingua), manifestata da una sensazione di bruciore e pungente.
Con un deficit di B12, la glossite si chiama Gunter. È caratterizzato da un cambiamento nella struttura della lingua. Questo si riflette in un cambiamento di colore (la lingua diventa rosso vivo) e la levigatura del suo rilievo.

Va notato che nonostante l'abbondanza di sintomi dal sistema gastrointestinale, il quadro clinico è spesso sfocato. I suddetti sintomi possono periodicamente apparire e scomparire o essere sostituiti da un altro sintomo. Questo è il motivo per cui i pazienti per lungo tempo non cercano l'aiuto di un medico. Sonnolenza e debolezza, mal di testa, nausea intermittente e scarso appetito non forniscono un quadro clinico vivido.

Danni al sistema nervoso nell'avitaminosi B12

La sconfitta del sistema nervoso con una carenza di vitamina B12 spesso accelera la diagnosi di beri-beri. La sindrome neurologica con carenza di cianocobalamina è chiamata mielosi funicolare. La causa dei sintomi neurologici è l'assenza di mielina nel sistema nervoso. La vitamina B12 è coinvolta nelle reazioni del metabolismo della mielina, che forma ulteriormente la guaina mielinica delle fibre nervose. Questa membrana fornisce impulsi nervosi attraverso le fibre nervose 10 volte più velocemente delle fibre non mielinizzate. Pertanto, con la mielosi funicolare, la guaina mielinica degenera con l'ulteriore sviluppo di menomazioni motorie e sensoriali. Questa patologia è caratterizzata da danni a entrambe le colonne posteriori e laterali del midollo spinale.

Le manifestazioni della sindrome neurologica nell'avitaminosi B12 sono:

  • labilità emotiva - irritabilità aumentata, umore basso;
  • andatura instabile;
  • intorpidimento degli arti inferiori;
  • rigidità alle gambe;
  • grave debolezza muscolare;
  • crampi (contrazioni muscolari affilate);
  • nelle fasi avanzate, perdita di sensibilità profonda.

Sintomi Avitaminosi acido folico (vitamina B9)

Anemia con deficit di acido folico

L'anemia con carenza di acido folico è chiamata megaloblastica. È caratterizzato dalla comparsa di grandi forme di globuli rossi (macrociti) di forma ovale irregolare. Viene anche rilevata la granularità del basofilo negli eritrociti e l'ipersegmentazione nucleare nei leucociti. Questa immagine è specifica per anemie megaloblastiche e non si trova in altre specie.

La ragione per lo sviluppo dell'anemia con carenza di acido folico è una violazione della sintesi del DNA e, di conseguenza, una mitosi anormale (divisione cellulare come via della loro riproduzione). Di conseguenza, nel midollo osseo c'è un ritardo nella maturazione dei globuli rossi e la loro ulteriore riproduzione (poiché non c'è abbastanza materiale da costruzione per questo). Pertanto, il processo di formazione del sangue è disturbato, che riguarda non solo gli eritrociti, ma anche altre cellule del sangue.

Immagine del sangue in caso di avitaminosi da acido folico

  • emoglobina inferiore a 120;
  • indice di colore più di 1,05.

Leucociti inferiori a 4 x 10 fino al nono grado

Piastrine inferiori a 180 x 10 al nono grado

Reticolociti (forme giovani di globuli rossi) meno del 2%.

In una macchia di sangue ci sono cellule di varie dimensioni.

La presenza di globuli rossi di varie forme, ad esempio, a forma di bastoncello oa forma di pera.

I leucociti con diversi segmenti di nuclei vengono rilevati.

La presenza di megaloblasti. I megaloblasti sono chiamati precursori eritrocitari di grandi dimensioni con una maturazione ritardata del nucleo, con citoplasma normale.

Danni al tratto gastrointestinale (GIT) con deficit di acido folico

La mitosi anormale (divisione cellulare) si verifica non solo a livello del midollo osseo, ma anche a livello di altri sistemi. Pertanto, la comparsa di cellule epiteliali giganti a livello della mucosa gastrointestinale porta allo sviluppo di processi infiammatori.

Per l'infiammazione con deficit di acido folico comprendono:

  • stomatite - infiammazione della mucosa orale, che è accompagnata da forte dolore;
  • glossite - infiammazione della mucosa della lingua, che si manifesta con una sensazione di bruciore e di bruciore nella lingua;
  • gastrite - una lesione infiammatoria della mucosa gastrica, caratterizzata da dolore allo stomaco, nausea, vomito;
  • enterite - infiammazione della mucosa dell'intestino tenue, accompagnata da un disturbo della sedia.

Carenza di acido folico in donne in gravidanza

L'effetto più drammatico è l'avitaminosi dell'acido folico nelle donne in gravidanza. Questa vitamina prende una decisione decisiva nello sviluppo del feto in una fase precoce della gravidanza (precisamente nel primo trimestre). Partecipa alla formazione del tubo neurale, ai processi di formazione del sangue e alla formazione della placenta stessa.

Le conseguenze della carenza di acido folico nelle donne in gravidanza sono:

  • anomalie del sistema nervoso, che sono molto spesso incompatibili con la vita - ernia cerebrale, idrocefalo ("idropisia cerebrale"), anencefalia;
  • anormalità della formazione e attaccamento della placenta;
  • anormalità dei vasi sanguigni, che porta all'aborto;
  • nascita prematura e, di conseguenza, nascita di bambini prematuri;
  • ritardo mentale e disturbi mentali nei bambini.
Nelle stesse donne incinte, la carenza di acido folico è accompagnata dallo sviluppo dell'anemia megaloblastica, con tutte le conseguenti conseguenze. Il principale pericolo rappresentato dall'anemia per le donne incinte è la mancanza cronica di ossigeno nel feto. Poiché la principale funzione dell'emoglobina, che diminuisce con l'anemia, è il trasporto di ossigeno, mentre diminuisce, si sviluppa la carenza di ossigeno o l'ipossia. L'ipossia cronica è anche la causa di anomalie fetali multiple e lo sviluppo di encefalopatia pediatrica. Lo sviluppo fetale ritardato si verifica in ogni donna su quattro che soffre di anemia. Inoltre, l'anemia durante la gravidanza è pericolosa ad aumentato rischio di sanguinamento uterino (poiché l'anemia megaloblastica è accompagnata da una diminuzione delle piastrine). La minaccia di aborto nell'anemia si verifica nel 30 - 40 per cento dei casi, il distacco prematuro della placenta - nel 25 per cento. Inoltre, il parto nell'anemia è spesso complicato da sanguinamento e complicanze infiammatorie nel primo periodo postpartum.

Manifestazioni di avitaminosi C (scorbuto)

La carenza di vitamina C è una delle più comuni carenze vitaminiche. La vitamina C o l'acido ascorbico regola le funzioni più importanti del corpo. Per capire quanto sia pericolosa la carenza di vitamina C, è necessario conoscerne la funzione e il ruolo biologico.

Le funzioni dell'acido ascorbico nel corpo sono:

  • disintossicazione e neutralizzazione dei radicali superossido;
  • funzione di immunomodulazione, dovuta al recupero di vitamina E e interferone;
  • promuove l'assorbimento del ferro;
  • stimola la sintesi del collagene;
  • partecipa alla formazione della serotonina dal triptofano;
  • ha un effetto rinforzante sui vasi sanguigni;
  • prende parte alla formazione degli acidi biliari.
Pertanto, la vitamina C è coinvolta nel mantenimento del lavoro di molti organi e sistemi. La sua carenza colpisce i sistemi immunitario, ematopoietico, nervoso e gastrointestinale del corpo.
È consuetudine distinguere una mancanza di vitamina C e la sua completa assenza. La mancanza di acido ascorbico si sviluppa entro uno o tre mesi dalla sua carenza nella dieta. La completa mancanza di vitamina C nel corpo è chiamata scorbuto. Questa condizione si sviluppa dopo 3-6 mesi di deficit di acido ascorbico. Ci sono tre livelli di carenza di vitamina C.

I gradi di carenza di vitamina C nel corpo includono:

  • primo grado - manifestato da sintomi come dolore muscolare, affaticamento, aumento delle gengive in volume;
  • secondo grado - manifestata da una perdita di peso, esaurimento mentale, epistassi ricorrenti;
  • il terzo grado è caratterizzato da emorragie negli organi interni, gengirite di natura cancrena, perdita dei denti.

Avitaminosi di primo grado C

Inizia con lievi sintomi di malessere e stanchezza. La ragione di ciò è anemia (diminuzione dell'emoglobina nel sangue) e riduzione dell'immunità. L'anemia si sviluppa a causa di un alterato assorbimento del ferro a livello del tratto gastrointestinale. Pertanto, l'acido ascorbico è coinvolto nella conversione del ferro ferrico in ferro ferroso. Il ferro, che entra nel corpo dal cibo e viene usato per sintetizzare l'emoglobina, ha un terzo grado di valenza, ma a livello della membrana mucosa viene assorbito solo il ferro della seconda valenza. La vitamina C converte il ferro in ferro ferroso, assicurando così il suo assorbimento. Inoltre, eme è sintetizzato dal ferro, parte dell'emoglobina. Quando c'è carenza di vitamina C, il ferro non viene assorbito dalla membrana mucosa, poiché rimane trivalente. Ciò porta alla sua carenza e, di conseguenza, allo sviluppo dell'anemia. Poiché l'emoglobina è un trasportatore di ossigeno, la carenza di ossigeno si sviluppa quando è carente. Pertanto, una persona sperimenta stanchezza, grave debolezza, dolore ai muscoli.

Le gengive si gonfiano un po 'e spesso sanguinano. Piccole emorragie sono anche caratteristiche del primo grado di beri-beri. Si verificano a causa della fragilità eccessiva dei vasi sanguigni e dell'aumento della permeabilità della parete vascolare. L'acido ascorbico svolge un ruolo importante nel migliorare il tono e la resistenza vascolare. Quando è carente, i vasi sanguigni diventano fragili e fragili, quindi qualsiasi colpo provoca la formazione di ematomi ed emorragie.

Avitaminosi di secondo grado C

Avitaminosi di terzo grado C

Nel terzo grado di avitaminosi C, i pazienti sono in condizioni molto gravi. Le emorragie estese si sviluppano nei muscoli e negli organi interni, che comporta varie complicazioni. Ulcere trofiche compaiono sugli arti inferiori a causa di un'infezione da ematoma. La gengivite diventa di natura gangrenosa - le gengive sanguinano costantemente, si gonfiano e si coprono anche di ulcerazioni. Tutto ciò porta al fatto che i denti iniziano a cadere.

Numerose emorragie negli organi interni sono spesso complicate dall'aggiunta di infezione. Pertanto, la mortalità in questa fase dovuta alla sepsi è molto alta.

Sintomi di scorbuto

Tsinga o bruciatura si manifesta con vari sintomi. Nella fase iniziale, è caratterizzato da sintomi generali, manifestati sotto forma di debolezza, stanchezza e dolore alle gambe. Successivamente, debolezza, apatia e sonnolenza si uniscono a queste manifestazioni. Tuttavia, i sintomi specifici dello scorbuto sono frequenti emorragie e danni alle gengive.

Le gengive diventano bluastre, gonfie e facilmente lesive quando si lavano i denti. Il tessuto gengivale si allenta ei denti cominciano a perdere. Nel tempo, il fissaggio dei denti nella mascella si indebolisce così tanto che i denti iniziano a cadere.

A causa della compromissione della sintesi del collagene, la parete vascolare diventa molto fragile. Ciò comporta frequenti emorragie e la formazione di ematomi (accumuli di sangue). Questi ematomi si possono formare negli organi interni, nella pelle, nello spazio subperiostale. Se l'ematoma è localizzato tra l'osso e il periostio (il più delle volte si verifica sull'arto inferiore), provoca un forte dolore. Questo sintomo è spesso osservato nella carenza di vitamina C nei bambini.

Le emorragie nella pelle possono essere sotto forma di una piccola eruzione cutanea (nella fase iniziale) o sotto forma di macchie rosso scuro (ecchimosi). Con lo sviluppo di importanti emorragie, la pelle sotto di loro può essere rifiutata. Quindi, si formano ulcere dello scorbuto. La violazione dell'integrità dei vasi sanguigni negli organi interni è accompagnata da sanguinamento nasale, gastrico, intestinale, renale. Tsinge è sempre accompagnato da anemia, esaurimento fisico e mentale.

I sintomi del beriberi nei bambini

Cause della vitamina D D

La carenza di vitamina D è una patologia comune favorita dalle condizioni climatiche, dalle abitudini alimentari o da alcune malattie.

I fattori che portano alla avitaminosi da vitamina D sono:

  • in sovrappeso;
  • mancanza di luce solare;
  • sistema alimentare vegetariano;
  • deterioramento dell'assorbimento (digeribilità) della vitamina;
  • scarsa trasformazione della vitamina nella forma attiva;
  • assumere droghe che violano il metabolismo della vitamina.
sovrappeso
La maggior parte delle persone, il cui indice di peso supera i 30 (la norma varia da 18, 5 a 25), soffre di carenza di vitamina D. La carenza si sviluppa perché il tessuto adiposo assorbe questa vitamina in grandi quantità.

Mancanza di luce solare
Una forma di vitamina D (colecalciferolo) viene sintetizzata nel corpo dall'esposizione alla luce solare. Pertanto, i residenti delle regioni settentrionali spesso non hanno questo elemento. Inoltre, la carenza di questa vitamina è influenzata da persone che trascorrono molto tempo in stanze dove la luce solare non penetra. La produzione di colecalciferolo è significativamente ridotta quando si utilizzano i filtri solari, poiché non consentono alla pelle di assorbire la luce ultravioletta. Inibisce la sintesi della vitamina D melanina (un pigmento naturale della pelle), quindi le persone con un tono della pelle scura sono più a rischio di sviluppare carenza di vitamina.

Sistema alimentare vegetariano
La vitamina D viene presentata in due forme (colecalciferolo ed ergocalciferolo) e ciascuna di esse si trova in prodotti di origine animale. Pertanto, le persone che seguono una rigida dieta vegetariana e rifiutano pesce, fegato, uova, sono soggette a questa patologia.

Compromissione dell'assorbimento di vitamine
In presenza di alcune malattie, la capacità del corpo di assorbire la vitamina D dal cibo è significativamente ridotta. I processi infiammatori del tratto gastrointestinale (GIT) compromettono le funzioni di assorbimento della membrana mucosa, che porta a una carenza di questo elemento. L'avitaminosi D si riscontra spesso in pazienti con malattia di Crohn (lesione infiammatoria del tratto gastrointestinale), fibrosi cistica (patologia degli organi che secernono muco, compresi gli intestini).

Scarsa trasformazione della vitamina nella forma attiva
Affinché la vitamina D venga assorbita dal corpo, deve passare alla forma attiva. Il processo di elaborazione avviene nel fegato, poi nei reni. Pertanto, quando il deterioramento della funzionalità di questi organi può sviluppare una carenza di questa vitamina. Il più suscettibile al beriberi D a causa della sua scarsa qualità di trasformazione delle persone in età avanzata.

Assunzione di farmaci che violano il metabolismo della vitamina
Il gruppo di farmaci che inibiscono il metabolismo della vitamina D comprende antiacidi (mezzi per abbassare l'acidità del succo gastrico). Ridurre la qualità dell'assimilazione di questi farmaci vitaminici, progettati per combattere il colesterolo alto. Il metabolismo minerale della vitamina D e i lassativi sintetici peggiorano.

Segni di avitaminosi da vitamina D nei bambini

Nei bambini, la carenza di vitamina D influenza lo stato delle ossa e del sistema nervoso. I primi segni della malattia compaiono all'età di 2 - 3 mesi. Il bambino diventa irritabile, in lacrime, non dorme bene. C'è una maggiore suscettibilità agli stimoli esterni - è spaventata da forti rumori, lampi di luce. Prima di tutto, il bambino non dorme bene, si addormenta a malapena, e quando si addormenta spesso si sveglia. Il sonno è molto superficiale e intermittente. Durante il sonno, i genitori del bambino si accorgono che sta iniziando a sudare molto. Soprattutto questa sudorazione è evidente sul cuoio capelluto, nel collo. Il bambino inizia a strofinare la parte posteriore della testa sul cuscino, che porta a zone di calvizie in questa zona.

I muscoli del bambino diventano letargici e si sviluppa ipotonia muscolare. Vale la pena notare che, per i bambini di questa età, al contrario, un tono muscolare aumentato (iper tono) è caratteristico. Pertanto, quando l'ipertono fisiologico viene sostituito dall'ipotonozio, questo è immediatamente evidente. I bambini diventano sedentari e apatici.

La carenza di vitamina D ha un effetto importante sulla struttura ossea. Pertanto, in caso di carenza di vitamina D, le strutture ossee si ammorbidiscono e gli elementi del tessuto osseo vengono riassorbiti. Questo fenomeno è chiamato osteomalacia. È causato da una violazione del metabolismo del calcio e del fosforo, che si verifica con una carenza di vitamina D. È noto che l'effetto biologico della vitamina è quello di garantire l'assorbimento di calcio e fosforo a livello intestinale. Dopo che questi micronutrienti sono stati assorbiti, vengono trasportati dal plasma sanguigno alle strutture ossee. Sotto l'influenza dell'ormone paratiroideo, è saturo di calcio e fosforo delle ossa. Tuttavia, con una mancanza di vitamina questo non accade. Pertanto, l'avitaminosi da vitamina D è accompagnata da un alterato metabolismo del calcio-fosforo.

Le strutture ossee del bambino diventano morbide e, prima di tutto, si notano sulle ossa del cranio. Le suture del cranio diventano malleabili e anche la chiusura di una grande molla viene ritardata. Successivamente, si sviluppa la curvatura delle ossa delle braccia, delle gambe e della colonna vertebrale. Appare un sintomo come "rosario rachitico". Le perline sono chiamate ispessimento, che si formano alla giunzione delle parti cartilaginose e ossee dell'arco costale. Anche ciò che i genitori prestano attenzione è il ritardo nell'aspetto dei primi denti, lo sviluppo del rachitismo.