Principale > Frutta

Vitamina B1. Vitamina energetica

La vitamina B1 può essere chiamata energia vitaminica, perché, in senso figurato, svolge un ruolo chiave nella fornitura di energia agli organi. Non può essere conservato a lungo nel corpo e deve essere presente nell'assunzione giornaliera di cibo.

La vitamina B1 (tiamina, una polvere cristallina bianca con un odore caratteristico e sapore amaro) è una vitamina solubile in acqua che è instabile nel corpo, il suo eccesso viene rimosso quotidianamente con l'urina. Ha un impatto significativo sull'assorbimento del cibo e sulla fornitura di energia dagli organi di proteine, grassi e carboidrati. Si trova principalmente nei cereali integrali. Con il suo consumo inadeguato, ci sono molti rischi: affaticamento grave, perdita di peso, problemi cardiaci, ecc.

Cos'è la vitamina B1?

La vitamina B1 è stata trovata in studi di avitaminosi. Alla fine del 19 ° secolo, il dottore olandese Aikman iniziò a lavorare su questa patologia, che era molto comune in quel momento in Estremo Oriente, dove esisteva come risultato del mangiare esclusivamente riso sbucciato. Si è scoperto che il trattamento di tale origine con l'avitaminosi è possibile consumando riso intero. In seguito al lavoro di Aikman, Casimir Funk nel 1911 assegnò la vitamina B1 (tiamina) dal guscio del riso. La sintesi della vitamina B1 è stata effettuata nel 1936 da Andersad e Westphal, e ora la vitamina B1 è prodotta industrialmente.

La vitamina B1 è solubile in acqua, quindi si perde facilmente quando si lavano verdure e frutta affettate. Inoltre, è estremamente instabile per il riscaldamento, quindi è facilmente perso durante la cottura. Viene assorbito dall'intestino tenue e quindi diffuso in tutti i tessuti, viene immagazzinato nel corpo in quantità molto piccole, anche con il suo uso eccessivo. Eccesso escreto nelle urine.

Funzioni e proprietà della vitamina B1

La funzione principale della vitamina B1 è il suo ruolo nel metabolismo e nell'assorbimento dei nutrienti (proteine, grassi e carboidrati):

  • è necessario per il metabolismo dei carboidrati e delle proteine ​​e partecipa anche alla sintesi dei lipidi
  • svolge un ruolo importante nell'assorbimento e nell'utilizzo di zuccheri, grassi e proteine
  • funge da catalizzatore per le reazioni biochimiche che forniscono all'organismo energia (motivo per cui è importante in caso di grave affaticamento e esaurimento)
  • contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso partecipando alla trasmissione degli impulsi nervosi (quindi è uno stimolatore della funzione cerebrale, ha un effetto positivo sull'attenzione e sulla memoria, aiuta ad affrontare i problemi di irritabilità)
  • stimola l'appetito (quindi spesso richiesto con forte perdita di peso e in caso di anoressia)
  • aumenta l'assorbimento di ossigeno da parte delle cellule
  • necessario per l'ossidazione di alcol, perché il corpo umano è difficile far fronte a questo problema (quindi, la vitamina B1 è utilizzata nel trattamento dei disturbi neuropsichiatrici, l'alcolismo)
  • regola la pressione sanguigna
  • promuove una buona funzione muscolare e ha un effetto analgesico (specialmente in dosi elevate, usate in reumatologia)
  • aiuta nel trattamento della mielite (infiammazione del midollo spinale) e degli effetti della poliomielite.

Bisogno quotidiano di vitamina B1. istruzione

L'assunzione giornaliera raccomandata (RSD) di vitamina B1 è di 1,5 mg al giorno per un adulto, ma può essere raddoppiata o triplicata in casi speciali (ad esempio, nelle donne in gravidanza o in allattamento, negli atleti). In questo caso, l'apporto calorico di cibo consumato ogni giorno dovrebbe essere di 2400 calorie, cioè 0,6 mg per 1000 calorie consumate.

In caso di una leggera carenza di vitamina B1, il dosaggio è di 50 a 100 mg al giorno per via orale. In alcuni casi speciali, potrebbe essere necessario assumere da 100 a 300 mg al giorno per via orale come terapia di mantenimento e da 500 mg a 1,5 g al giorno per via orale (o da 100 a 500 mg / die per via intramuscolare) a scopo terapeutico (solo su indicazione di un medico specialista).

Vitamina B1

La vitamina B1 (tiamina) è una sostanza idrosolubile che si rompe sotto l'influenza di un ambiente alcalino e trattamento termico. Il composto cristallino incolore è insolubile in alcool, non è immagazzinato nel corpo umano e non è tossico. La sintesi nel corpo umano si verifica nella microflora del colon.

  • Formata nel corpo sotto forma di pirofosfato di tiamina (forma fosforilata di tiamina);
  • Svolge un ruolo importante nello scambio di carboidrati e interazioni acide (lattico e piruvico);
  • Necessario per la sintesi del metabolismo dell'acetilcolina, del grasso, delle proteine ​​e del sale dell'acqua;
  • Ha un impatto sull'attività e sul trofismo del sistema nervoso.

La tiamina è coinvolta nella formazione del sangue e migliora la circolazione sanguigna nel corpo, ottimizza la funzione cerebrale e l'attività cognitiva. Questo elemento ha un effetto positivo sul livello di crescita ed energia, normalizza l'appetito e la capacità di apprendere. La vitamina B1 è necessaria per il tono muscolare normale del cuore, dello stomaco e del tubo digerente. Il composto di tiamina agisce come un antiossidante, proteggendo il corpo dall'invecchiamento, così come gli effetti del tabacco e dell'alcool.

La vitamina B1 è conosciuta dal 1911 grazie alla scoperta di Casimir Funk, che scoprì la tiamina nella crusca di riso e la chiamò vitamina, a causa del contenuto di azoto nella molecola. Nella sua forma pura, questo composto fu isolato nel 1926 da B. Jansen.

Fonti di vitamina B1

La vitamina B1 si trova negli alimenti di origine vegetale e animale. I prodotti sottoposti a trattamento termico contengono una quantità insignificante di tiamina, motivo per cui, al fine di ricostituire il fabbisogno giornaliero di questo elemento, è necessario mangiare alcuni cibi crudi o riempire la mancanza di vitamine con l'aiuto di complessi preparati vitaminici.

Fonti vegetali B1

  • Pane integrale;
  • Cereali - porridge, riso non trasformato;
  • Verdure - asparagi, cavoletti di Bruxelles, broccoli;
  • Legumi - piselli verdi;
  • Frutta - arance, uva (uvetta), prugne (prugne);
  • Bacche - marsh mirtillo, fragolina di bosco, olivello spinoso, ribes nero;
  • Alghe - alghe, spirulina;
  • Erbe - prezzemolo, erba medica, foglie di lampone, menta piperita, trifoglio, acetosa, salvia, erba gatta, pepe di cayenna, semi di finocchio, rosa canina, fieno greco, camomilla, ortica, luppolo.

Fonti animali B1

  • Carne - manzo, maiale, pollame;
  • Frattaglie - fegato;
  • Diverse varietà di pesce;
  • Tuorlo d'uovo

Assunzione giornaliera di vitamina B1 e raccomandazioni per l'assunzione

La tiamina ha proprietà chelanti, così come tutti i composti del gruppo B, che influenza favorevolmente l'assimilazione del corpo delle sostanze utilizzate in combinazione con questo elemento.

Il bisogno di vitamina B1 aumenta con l'età, poiché gli anziani diminuiscono la capacità di assimilare e metabolizzare la tiamina, il che indica la necessità di utilizzare dosaggi più elevati di questo composto.

Tariffa giornaliera di B1 per bambini

Nell'infanzia, l'assunzione supplementare di vitamina B1 è necessaria per una dieta squilibrata, quando i cereali raffinati e i prodotti di farina, così come i cibi cotti, costituiscono la maggior parte del menù giornaliero.

  • Da 0 a 1 anno - 0,4-0,5 mg;
  • Da un anno a tre - 0,8 mg;
  • Da 4 a 6 anni - 0,9 mg;
  • Da 7 a 10 anni - 1,2 mg.

Tasso giornaliero di B1 per gli uomini

Per le persone che consumano tè e alcol in grandi quantità, è necessario un ulteriore dosaggio di tiamina, poiché con dosi normali di vitamina si può verificare una carenza. Il fabbisogno giornaliero di vitamina B1 per i maschi è compreso tra 1,2 e 1,5 mg, a seconda dell'età e dell'abuso delle cattive abitudini.

Tariffa giornaliera B1 per le donne

Durante varie malattie e durante il periodo di riabilitazione, durante l'allattamento e la gravidanza, così come durante l'aumento dello sforzo fisico, è necessario aumentare il dosaggio di vitamina B1, solo dopo aver consultato un medico (specialmente durante la gestazione o l'alimentazione del bambino).

  • Da 11 a 75 anni e oltre - 1,0-1,3 mg;
  • Donne incinte - 1,5 mg;
  • Infermieristica - 1,6 mg.

Video da Internet

Segni di una mancanza di vitamina B1

Una carenza completa di tiamina porta ad un metabolismo dei carboidrati compromesso, con conseguente accumulo di acido piruvico e acido lattico. Con l'avitaminosi di questo elemento, è possibile osservare lesioni del sistema nervoso centrale, una diminuzione della capacità di contrarre il muscolo cardiaco, così come l'interruzione del tratto digestivo. Una carenza di vitamina B1 porta a un grave esaurimento generale e ad edema parziale o diffuso.

Cause di ipovitaminosi

Le ragioni della carenza di tiamina nel corpo umano sono l'insufficiente assunzione di questo elemento dal cibo e il consumo eccessivo di prodotti che ne impediscono l'assorbimento. Pesce e pesce fresco contengono un alto tasso di fattori anti-tiaminici (tiaminasi), che contribuiscono alla distruzione della vitamina B1. Caffè e tè inibiscono l'assorbimento di questo composto, impedendone l'assorbimento nell'intestino.

Sintomi diagnostici di ipovitaminosi:

  • Blocco del metabolismo dei carboidrati;
  • Cellule muscolari e tessuto nervoso ridotte;
  • Trasformazione di carboidrati in grassi e violazione della sintesi di acidi grassi;
  • Atrofia muscolare e ritardo nello sviluppo fisico nei bambini;
  • Insufficienza circolatoria.

Gli effetti dell'ipovitaminosi

Una carenza di vitamina B1 nel corpo può portare a gravi malattie del sistema cardiovascolare, al sistema nervoso centrale, alla comparsa di dermatosi di origine neurogenica, nonché a disfunzioni organiche del cervello. I disordini metabolici e l'insorgere di malattie del sistema endocrino sono anche conseguenze dell'ipovitaminosi tiamina.

Segni di overdose di vitamina B1

Quando si consuma l'assunzione giornaliera di sovradosaggio di vitamina B1 non si osserva. La somministrazione parenterale di un alto dosaggio di tiamina può causare shock anafilattico. Un sovradosaggio di questa sostanza può causare reazioni allergiche e, con l'uso prolungato di grandi dosi, alla discordanza del metabolismo enzimatico del fegato e della distrofia del corpo. Può anche verificarsi una disfunzione renale.

L'interazione della vitamina B1 con elementi di questo gruppo non è raccomandata, specialmente con le vitamine B6 e B12. I farmaci contenenti alcool interferiscono con il normale assorbimento della tiamina e gli antibiotici riducono il suo livello nel corpo.

Vitamina B1 (tiamina)

descrizione

La vitamina B1, o il suo altro nome, la tiamina, svolge uno dei ruoli più importanti nel mantenimento del normale funzionamento del corpo umano. Se si mangiano fonti alimentari contenenti l'elemento descritto quotidianamente, oltre a prendere vari integratori vitaminici in dosi ragionevoli, è possibile ottenere enormi benefici per la salute dalla tiamina.

La vitamina B1 aiuta nella conversione dei carboidrati in energia. Inoltre, la sostanza descritta svolge un ruolo importante nel metabolismo.

La storia della scoperta della vitamina B1 è strettamente interconnessa con la pericolosa malattia di beri-beri, diffusa nei paesi dell'Est. Questa malattia provoca un disturbo mentale, debolezza muscolare, che porta allo scompenso cardiaco. Nel 1911, Casimir Funk fu isolato dalla crusca di riso un elemento biologicamente attivo che poteva alleviare i sintomi della malattia. Poiché l'azoto era parte della sostanza, Funk lo chiamava un calorico. E il 1937 segnò una nuova scoperta. Durante questo periodo, Williams ha sviluppato una formula chimica che indicava la tiamina. Dopo questo elemento ha iniziato a produrre in maniera massiccia in impianti industriali.

L'elemento descritto può essere indicato come:

  • Thio-vitamina;
  • aneurina;
  • pirofosfato di tiamina;
  • tiamina.

Tuttavia, nonostante una così grande varietà di nomi dell'elemento, spesso la vitamina B1 si chiama tiamina.

Il valore della vitamina B1 per il corpo

La vitamina descritta è un elemento che, in linea di principio, è facilmente assorbito dall'uomo. Una volta all'interno del corpo, la vitamina B1 viene assorbita nelle pareti dell'intestino tenue e del sangue. La parte restante della sostanza descritta, che non è stata sottoposta al processo di aspirazione, viene scissa da un enzima speciale, contenuto nelle fonti alimentari o formato da microrganismi nell'intestino. In ventiquattro ore, il corpo può assorbire da una volta e mezzo a cinque milligrammi della sostanza studiata. La vitamina B1 viene eliminata dal corpo insieme all'urina.

Cos'è la tiamina per il corpo umano? Gli scienziati identificano le seguenti importanti funzioni della vitamina B1, che svolgono un ruolo fondamentale nell'attività dell'intero organismo:

  1. Rafforza i nervi da vari danni. Il corpo richiede questa vitamina, poiché l'elemento in studio è responsabile della normale attività degli enzimi che ossidano il glucosio. L'elemento descritto contribuisce allo sviluppo della guaina mielinica, che rafforza i nervi da una varietà di lesioni.
  2. Protegge il corpo dai disturbi emotivi. La mancanza di tiamina provoca spesso un rapido cambiamento di umore. Di conseguenza, appare l'irritabilità e c'è un'ansia costante. Di conseguenza, il corpo è sottoposto a stress, portando a depressione e apatia.
  3. Responsabile del miglioramento del livello di pensiero e memoria.
  4. Aiuta a proteggere l'immunità. La sostanza in questione mantiene i muscoli coinvolti nel processo digestivo in una corretta forma attiva. Inoltre, la tiamina aumenta la secrezione di acido cloridrico, che è necessario per assorbire le fonti alimentari consumate e l'assorbimento dei nutrienti, che fornisce un forte sistema immunitario.
  5. Aiuta il corpo a mantenere un buon metabolismo. L'elemento in esame controlla la conversione dei carboidrati in glucosio e assicura anche la separazione dei grassi e delle proteine ​​coinvolte nel metabolismo.
  6. Tiene il cuore in un ritmo normale. Affinché il cuore sia in buona forma, i nervi e i muscoli devono essere in contatto normale tra loro e la tiamina segue questo in modo che l'interazione neuromuscolare avvenga al livello appropriato.
  7. Migliora la vista Il contatto neuromuscolare è responsabile di assicurare che l'informazione sia trasportata dal sistema visivo al cervello. Se c'è una buona concentrazione di vitamina B1 nel corpo umano, la qualità dell'elaborazione delle informazioni visive migliorerà, il che ridurrà significativamente l'aspetto delle malattie degli occhi (ad esempio, la cataratta e il glaucoma).

I benefici della vitamina B1 per gli uomini è che l'effetto della tiamina riduce gli effetti del tabacco e dell'alcool sul corpo.

Inoltre, la vitamina B1 necessaria nel bodybuilding a causa del fatto che la tiamina migliora l'intensità dell'allenamento. L'esercizio più lungo e più intenso si verifica, più la vitamina B1 è richiesta dal corpo. Mangiare cibi che sono ricchi di tiamina ogni giorno migliorerà la capacità del corpo di recuperare rapidamente dopo ogni allenamento.

Perché una donna ha bisogno della vitamina B1? Gli specialisti distinguono le seguenti proprietà di base della tiamina:

  • agisce come un analgesico;
  • inibisce i cambiamenti legati all'età nella pelle;
  • accelera la crescita dei capelli grazie al miglioramento della circolazione sanguigna.

Per i bambini, la vitamina B1 è utile perché l'elemento descritto è coinvolto nella formazione dello scheletro, nel normale funzionamento del sistema nervoso centrale e nell'aumentare il livello di attenzione e memoria.

Tariffa giornaliera

Il fabbisogno giornaliero di vitamina B1 è calcolato in base all'età della persona e a determinate condizioni del corpo.

Quindi, la norma della vitamina B1 dovrebbe corrispondere a tali indicatori (la concentrazione dell'elemento è indicata in milligrammi):

  • da zero a nove mesi - 0,2;
  • da dieci a un anno - 0.3;
  • da uno a tre anni - 0,5;
  • da quattro a dieci anni - 0,7;
  • ragazzi da undici a quattordici anni - 0,9;
  • giovani da quindici a diciotto anni - 1.1;
  • ragazze di età compresa tra gli undici ei quattordici anni - 0,7;
  • ragazze dai quindici ai diciotto anni: 0,8;
  • femmine da diciannove e oltre - 1.1;
  • sesso maschile da diciannove a cinquanta anni - 1.2;
  • uomini sopra i cinquanta - 1,4;
  • nella fase di trasporto di un bambino e durante l'allattamento al seno - 1.4.

Affinché la concentrazione di tiamina nel corpo umano sia ad un livello normale, le donne incinte, durante il periodo dell'allattamento, così come i malati, devono regolare il dosaggio giornaliero di vitamina B1 esclusivamente sotto la supervisione di un ufficiale medico.

Ipovitaminosi tiamina

L'ipovitaminosi della vitamina B1 ha effetti molto dannosi. Ad esempio, un fallimento funzionale nell'attività del cervello, del cuore e del sistema nervoso. Se almeno una di queste funzioni è disturbata, potrebbe esserci un disturbo mentale e varie malattie che influenzano negativamente il funzionamento di tutti gli organi interni.

Il personale medico cita le seguenti cause di carenza di vitamina B1 nel corpo:

  • anoressia;
  • Morbo di Crohn;
  • vecchiaia;
  • dipendenza da alcol;
  • uso eccessivo di diuretici.

La carenza di tiamina può anche colpire i pazienti che richiedono una procedura terapeutica chiamata "rene dialitico".

La mancanza di vitamina B1 porta allo sviluppo di avitaminosi, che ha un effetto negativo sull'attività del sistema visivo, respiratorio e cardiaco, nonché su uno dei tipi di amnesia, che porta a un malfunzionamento funzionale del cervello, causando una riduzione delle capacità mentali, dei disturbi nervosi e della coordinazione muscolare..

Se la mancanza di tiamina comporta una diminuzione delle capacità mentali, allora sarà impossibile ripristinarli aumentando il dosaggio di vitamina B1.

Disturbo della coordinazione muscolare può essere corretto attraverso l'uso di supplementi nutrizionali o l'introduzione di iniezioni.

Sintomi di carenza di vitamina B1:

  • atrofia muscolare;
  • malattia infiammatoria dei nervi periferici (neurite);
  • vertigini;
  • forte dolore muscolare (mialgia);
  • stati depressivi;
  • colite;
  • costipazione;
  • diarrea;
  • disturbo del sonno, insonnia;
  • scarso appetito;
  • la memoria decade;
  • sbalzi d'umore;
  • nausea accompagnata da scarico di vomito;
  • aumento della dimensione del cuore (cardiomegalia);
  • affaticamento.

Per riempire il corpo con vitamina B1, è consigliabile iniziare a mangiare cibi che sono saturi con l'elemento in studio. Inoltre, per ridurre il rischio di sviluppare una deficienza della sostanza descritta, è necessario integrare la dieta con prodotti alimentari, comprese altre vitamine del gruppo B (niacina, piridossina, cianocobalamina, acido pantotenico e riboflavina). L'interazione di queste vitamine nel corpo umano migliora il metabolismo dei carboidrati.

Se il cibo da solo non è sufficiente, l'ufficiale medico può prescrivere al paziente integratori di vitamina B1. La dose giornaliera della sostanza prescritta solo dal medico. Non automedicare, altrimenti potrebbero esserci gravi problemi di salute.

Sostanze ipervitaminosi

L'ipervitaminosi da vitamina B1 può verificarsi a causa dell'assunzione eccessiva di varie formulazioni medicinali e degli integratori vitaminici contenenti tiamina. Un sovradosaggio di vitamina B1 è più spesso influenzato da persone a cui viene diagnosticato alcolismo, problemi digestivi o problemi al fegato.

Un eccesso di vitamina B1 è accompagnato dai seguenti rischi per la salute:

  • alta temperatura corporea;
  • spasmi muscolari;
  • bassa pressione sanguigna;
  • gonfiore;
  • aumento della sudorazione;
  • arrossamento della pelle, eruzione cutanea sul corpo;
  • irritabilità;
  • battito cardiaco frequente.

Un sovradosaggio di vitamina B1 può verificarsi anche se una grande dose di un'iniezione viene immediatamente introdotta nel corpo.

Per rimuovere la tiamina dal corpo, una persona dovrà essere ricoverata in ospedale, dove il suo medico curante prescriverà le necessarie cure mediche per lui.

Prodotti che includono la vitamina B1

La tiamina può essere rilevata sia nelle fonti alimentari vegetali che animali. Con la mancanza di un elemento nel corpo, sarà necessario mangiare integratori alimentari, tra cui la tiamina. Al fine di evitare una carenza della sostanza descritta, è necessario seguire una dieta equilibrata.

Fonti alimentari di origine vegetale contenenti vitamina B1:

  • funghi;
  • cereali - mais;
  • cereali - grano, riso, grano saraceno, miglio, farina d'avena e semole d'orzo;
  • pasta prodotta con varietà di grano duro;
  • alghe;
  • verdure - patate, melanzane, zucca, pomodoro, cavolo (broccoli, cavoletti di Bruxelles e cavolfiore possono essere utilizzati), carote, barbabietole e spinaci;
  • prodotti della famiglia delle leguminose - lenticchie, soia, piselli (verde e giallo), così come fagioli (colore bianco e nero);
  • asparagi;
  • semi e noci - cedro, semi di girasole, noci;
  • lievito di birra;
  • bacche fresche e agrumi - arancia, fragola;
  • pane integrale.

Quali fonti animali contengono vitamina B1?

  • latticini (formaggi a pasta dura, latte);
  • uova (solo pollo);
  • prodotti a base di carne (manzo, tacchino, pollo);
  • prodotti ittici (salmone, sgombro, sardina);
  • frattaglie (fegato o manzo o pollo).

La più alta concentrazione dell'elemento descritto è nei seguenti prodotti alimentari (il volume di una sostanza è misurato in milligrammi):

  • cedro - 33,8;
  • Lievito di birra - 9.6;
  • riso integrale - 2.3;
  • alghe - 2,66;
  • semi di girasole - 2.

Una bassissima concentrazione di vitamina B1 si trova nelle seguenti fonti alimentari:

  • fegato di manzo - 0,32 milligrammi;
  • Cavoletti di Bruxelles - 0,16 milligrammi;
  • asparagi - 0,30 milligrammi.

Sotto l'influenza di un regime di temperatura molto elevata, la vitamina B1 perde tutte le sue proprietà benefiche. Se vuoi che l'elemento descritto rimanga nel prodotto nella fase di creazione del piatto, le verdure utilizzate devono essere cotte usando il metodo a vapore, è consigliabile immergere i cereali con i fagioli per un paio d'ore in acqua tiepida, e poi bollirli in questo molto liquido fino a quando non sono pronti.

Gli esperti dicono: se cucini correttamente, seguendo i consigli sopra, sarà molto più tiamina.

Tuttavia, i medici chiamano dipendenze gastronomiche che sono in grado di rimuovere la vitamina B1 dal corpo. Questo include:

  • bere bevande alcoliche;
  • consumo di prodotti ittici crudi e molluschi;
  • consumo eccessivo di tè (specialmente varietà nere e verdi), caffè forte, cacao e cioccolata calda.

Per evitare l'ipovitaminosi da vitamina B1, è necessario correggere correttamente la dieta.

Compatibilità con altri elementi utili

Con l'uso simultaneo di fondi, tra cui la tiamina e altri composti terapeutici dovrebbe essere consapevole della compatibilità della vitamina B1 con altri elementi.

Ad esempio, gli esperti sconsigliano l'assunzione di tiamina insieme all'assunzione di composti diuretici, "digossina" e "fenitoina".

La vitamina B1 funziona bene con le vitamine B9 e B12, producendo un amminoacido responsabile della liberazione dal corpo di sostanze tossiche.

Assumendo vitamina C con tiamina, ti proteggerà in modo permanente dalla decomposizione prematura della vitamina B1.

In combinazione con il magnesio, la tiamina diventa il catalizzatore principale all'interno del corpo.

Ma se la vitamina B1 è combinata con B6 e B12 nella soluzione di iniezione, allora, molto probabilmente, ci sarà un'allergia alla tiamina.

Tiamina contenente

I preparati medicinali contenenti vitamina B1 sono prodotti nelle seguenti forme:

  • in pillole;
  • sotto forma di integratori alimentari;
  • soluzioni di iniezione;
  • capsule;
  • fiale.

Le formulazioni medicinali più conosciute e più richieste in cui si trova la tiamina sono farmaci:

  • "Benfolipen";
  • "Combilipen";
  • Bromuro di tiamina;
  • "Cloruro di tiamina";
  • Fiala di tiamina;
  • "Fosfotiamin".

La vitamina B1 è assunto per via orale. Tuttavia, se il paziente non può bere il farmaco da solo, soprattutto se il paziente ha nausea con vomito e diarrea, il medico può prescrivere iniezioni. Le iniezioni con la sostanza descritta devono essere eseguite esclusivamente sotto la supervisione del medico curante.

Iniezioni di tiamina sono, in linea di principio, tollerate abbastanza bene dal corpo. Con l'introduzione dell'iniezione si può sentire un po 'di dolore. Ciò è dovuto al fatto che la soluzione di iniezione contiene un piccolo valore di pH. Inoltre, con la somministrazione endovenosa del composto con tiamina, possono verificarsi allergie, specialmente nelle donne durante la menopausa e negli alcolisti.

La vitamina B1 utilizza:

  • beri-beri;
  • l'alcolismo;
  • stress regolare;
  • Morbo di Alzheimer;
  • il glaucoma;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • diabete di tipo 2;
  • danno alla mucosa della bocca;
  • malattie della pelle;
  • malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • debolezza muscolare;
  • visione offuscata, in particolare opacizzazione del cristallino (cataratta);
  • malattia ginecologica (cancro cervicale);
  • colite ulcerosa.

Tuttavia, la vitamina B1 è controindicata nelle persone a cui viene diagnosticata l'intolleranza individuale ai farmaci contenenti la sostanza studiata.

Se sospetti di avere o una deficienza o un eccesso di vitamina B1, allora puoi donare il sangue per un'analisi che determinerà il livello di tiamina nel corpo. Per passare correttamente l'analisi, è necessario non mangiare nulla tre ore prima della consegna e non fumare un'ora prima dell'analisi.

Vitamina B1 (tiamina)

Caratteristiche generali della vitamina B1 (tiamina)

La vitamina B1 appartiene all'intero gruppo di vitamine del gruppo B. La vitamina B1 è una vitamina idrosolubile, è una sostanza cristallina incolore, che viene distrutta quando riscaldata.

La storia della scoperta della vitamina B1 è indissolubilmente legata alla malattia di beriberi (tradotto significa "non posso, non posso"), che è distribuito principalmente in oriente. Questa malattia è accompagnata da un disturbo mentale e da una perdita muscolare che porta allo scompenso cardiaco. Nei bambini, il beriberi è caratterizzato da vomito, distensione addominale, mancanza di appetito e convulsioni.

Nel 1911, Casimir Funk ottenne una sostanza biologicamente attiva dalla crusca di riso, che contribuì ad alleviare la sindrome dolorosa di beriberi, e poiché la molecola conteneva azoto, la chiamò vitamina (calorico). E solo nel 1937, grazie a R. Williams, apparve una formula chimica, così come il nome stesso di "tiamina", e iniziò la prima produzione industriale di tiamina.

Attualmente, la vitamina B1 ha le seguenti varianti dei nomi: tiamina, pirofosfato di tiamina, tio-vitamina, aneurina. Il nome tiamina è principalmente usato.

In medicina, ci sono le seguenti forme di vitamina B1: tiamina, fosfotiamina, benfotiamina, cocarbossilasi (tiamifosfato).

Disponibile sotto forma di compresse o soluzione iniettabile.

Proprietà fisiche e chimiche della vitamina B1

La vitamina B1 è una formula composta piuttosto complessa - C12H17N4OS. Questa sostanza è altamente solubile in acqua e, una volta riscaldata, collassa rapidamente, quindi, quando si cuociono piatti a base di prodotti contenenti tiamina, si perdono alcune delle proprietà benefiche della vitamina B1. Esternamente, assomiglia al sale (sostanza cristallina), è inodore.

Fonti alimentari di vitamina B1

La tiamina si trova nei seguenti alimenti: pinoli (33,8 mg di vitamina B1 per 100 g di prodotto), riso integrale (2,3 mg), semi di girasole (1,84 mg), maiale (1,45 mg), pistacchi (1,0 mg), piselli verdi (0,9 mg), arachidi (0,7 mg), lenticchie (0,50 mg), farina d'avena (0,49 mg), grano saraceno (0,43 mg), semole di miglio (0,42 mg), frattaglie di animali e uccelli (fegato, polmoni, reni, stomaco, cuore, cervello), pane integrale (0,25 mg), uovo di gallina (0,12 mg), asparagi ( 0,10 mg), patate (0,10 mg), cavolfiore (0,10 mg), arancia (0,09 mg), e anche in molte verdure in quantità medie: cipolle, fagioli, broccoli, carote, zucca, pomodori, piselli, barbabietole, cavoletti di Bruxelles, spinaci, melanzane.

Bisogno quotidiano di vitamina B1

Fabbisogno giornaliero di vitamina B1:

  • per uomini adulti - 1,2-2,1 mg;
  • per gli anziani - 1,2-1,4 mg;
  • per le donne di 19 anni - 1,1-1,5 mg (nelle donne in gravidanza più di 0,4 mg, in quelle in allattamento - di 0,6 mg);
  • per i bambini, a seconda dell'età - 0,3-1,5 mg (0-6 mesi - 0,2 mg al giorno, 6-12 mesi - 0,3 mg, 1-3 anni - 0,5 mg, 4-8 anni - 0,6 mg, 9-13 - 0,9 mg, 14-18 anni - 1,0 mg).

Proprietà utili di vitamina B1

La vitamina B1 (tiamina) svolge un ruolo importante nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi, nonché nei processi di eccitazione dei nervi nelle sinapsi. Protegge le membrane cellulari dagli effetti tossici dei prodotti di perossidazione (calorifico).

La tiamina migliora la funzione cerebrale, la memoria, l'attenzione, il pensiero, normalizza l'umore, aumenta la capacità di apprendimento, stimola la crescita di ossa e muscoli, normalizza l'appetito, rallenta il processo di invecchiamento, riduce gli effetti negativi di alcol e tabacco, mantiene il tono muscolare nel tratto digestivo, elimina il mal di mare e allevia la cinetosi, mantiene il tono e il normale funzionamento del muscolo cardiaco, riduce il mal di denti.

Le proprietà nocive della vitamina B1

Con l'introduzione di tiamina sotto forma di iniezioni, alcune persone manifestano reazioni allergiche, quali: orticaria, prurito, shock anafilattico.

Assorbimento di vitamina B1

L'assorbimento di ogni vitamina e minerale richiede solitamente il soddisfacimento di determinate condizioni.

La vitamina B1 è ben assorbita in assenza di alcol e caffè nel corpo. Per un migliore assorbimento dovrebbero essere consumati prodotti contenenti vitamina B1, freschi, senza trattamenti termici, perché quando viene riscaldato, collassa.

Carenza di vitamina B1 nel corpo

La distruzione e l'eliminazione della vitamina B1 dal corpo può contribuire all'alcol, al tè, al caffè e allo zucchero, nonché ai diuretici e ai lassativi.

La carenza di vitamina B1 si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Stanchezza aumentata;
  • irritabilità;
  • depressione;
  • Insonnia o sonno ansioso;
  • Menomazione della memoria;
  • Perdita di concentrazione;
  • Appetito peggiore;
  • Costante sensazione di freddo o, al contrario, sensazione di calore nelle braccia e nelle gambe;
  • Diarrea o costipazione ipotonica;
  • nausea;
  • Mal di testa;
  • Coordinamento alterato del movimento;
  • Debolezza muscolare;
  • Dolore ai polpacci delle gambe;
  • Mancanza di respiro, con il minimo sforzo;
  • Autostima ridotta;
  • Drammatica perdita di peso;
  • Gonfiore delle mani e dei piedi;
  • Bassa pressione sanguigna;
  • Soglia bassa del dolore.

Con una forte carenza di vitamina B1 può sviluppare beri-beri, che comporta una malattia di beri-beri. Ha i seguenti sintomi: paralisi, scarsa memoria, mal di testa costante, tachicardia e dolore cardiaco, mancanza di respiro, gonfiore, mancanza di appetito, debolezza generale, atrofia muscolare, dolore addominale, stitichezza persistente, nausea, perdita di peso, andatura da barcollamento.

Eccesso di vitamina B1 nel corpo

Un eccesso di tiamina in realtà non si verifica, dal momento che è solubile in acqua ed è impossibile ottenerlo in eccesso con il cibo. B1 è costantemente escreto naturalmente attraverso il tratto digestivo o con l'urina.

L'eccesso di tiamina può verificarsi solo quando si entra attraverso l'iniezione di vitamina in forma sintetica. In questo caso, possono verificarsi reazioni allergiche, vari spasmi, una diminuzione della pressione e un aumento della temperatura corporea. Inoltre è stata riscontrata intolleranza individuale ai farmaci con vitamina B1, che si manifesta sotto forma di prurito o orticaria.

L'interazione della vitamina B1 (tiamina) con altre sostanze

  1. La vitamina B1, che interagisce attivamente con l'acido folico (vitamina B9) e la vitamina B12, partecipa alla sintesi della metionina, un amminoacido necessario per la neutralizzazione dei prodotti tossici.
  2. Se si fa un'iniezione simultanea di vitamina B1 con vitamine B6 e B12, può verificarsi una reazione allergica alla tiamina e B6 e B12 la aumentano più volte.
  3. La vitamina C protegge la tiamina dalla distruzione prematura.
  4. La tiamina entra in forma attiva in combinazione con il magnesio, in questo stato è in grado di svolgere funzioni vitali nel nostro corpo (calorico).
  5. Sale, tè nero e caffè distruggono la vitamina B1. Viene anche distrutto dal fumo, prendendo alcuni antibiotici e farmaci anti-tubercolosi.

Maggiori informazioni sulla vitamina B1, vedere il video "Vitamina B1"

Dose giornaliera di vitamina B1

Vitamina B1: fonti, tasso di consumo. Eccesso e mancanza di vitamina B1 nel corpo

La vitamina B1 (tiamina) è inclusa nel gruppo delle vitamine idrosolubili del gruppo B. Durante il trattamento termico in ambiente alcalino, è facilmente distrutta.

Nel corpo umano, si trasforma in cocarbossilasi. Questa sostanza è responsabile dell'assorbimento di grassi e carboidrati e contribuisce anche al normale funzionamento del sistema nervoso e all'attivazione delle difese del corpo.

Questa vitamina fu inizialmente ottenuta dalla crusca di riso nel 1911. E l'autore di questa scoperta fu Casimir Funk. E nella sua forma pura, la tiamina fu isolata per la prima volta nel 1926 da B. Jansen.

La vitamina B1 in natura è sintetizzata da piante e molti microrganismi. Ma il corpo umano e gli animali non sono in grado di sintetizzare la tiamina.

Bisogno quotidiano di vitamina B1

Ogni persona dovrebbe ricevere una dose giornaliera di vitamina B1. Per un adulto, questo fabbisogno giornaliero varia da 1,3 a 3,0 mg. La necessità di tiamina aumenta del 30-50% con l'aumento dello stress fisico e mentale, così come durante l'ipotermia, sotto stress, durante il periodo di malattia e il recupero dopo di esso.

Più vitamina B1 è necessaria per le donne in gravidanza e in allattamento, così come coloro che hanno iperfunzione della ghiandola tiroidea, malattie infettive croniche, diabete, bruciare malattie, sottoposti a chirurgia o sottoposti a un lungo ciclo di trattamento con antibiotici e farmaci sulfa.

Va notato che la nostra dieta abituale non è in grado di soddisfare pienamente il fabbisogno giornaliero di vitamina B1. Pertanto, la maggior parte di noi richiede un'ulteriore assunzione di tiamina.

Una maggiore quantità di vitamina B1 è necessaria per coloro che mangiano principalmente cibi bolliti o farina raffinata e prodotti a base di cereali. Anche coloro che consumano regolarmente tè e bevande alcoliche hanno bisogno di dosi più elevate. Con l'età, l'uomo ha anche bisogno di sempre più tiamina. Ciò è dovuto al fatto che il corpo delle persone anziane non è più in grado di assorbire e metabolizzare B1 come prima.

Carenza di vitamina B1

La carenza di questa vitamina può causare l'interruzione del sistema cardiovascolare e nervoso. e disturbi del tratto gastrointestinale.

Con una forte carenza di questa vitamina nel corpo, il beriberi si sviluppa. Questa malattia è che si verifica una violazione del metabolismo dei carboidrati nel corpo, si accumulano acido lattico e piruvico. Allo stesso tempo, ci sono tali lesioni del sistema nervoso come polineurite, che può portare alla paralisi. Il normale funzionamento del muscolo cardiaco si arresta. Il cuore allo stesso tempo aumenta di dimensioni e l'impulso si accelera. Il muscolo cardiaco cessa di contrarsi efficacemente, il che porta ad un aumento della frequenza cardiaca e ad un aumento della frequenza cardiaca. Il paziente perde l'appetito e il peso, inizia la stitichezza e il forte gonfiore.

È possibile capire che l'ipovitaminosi B1 si sviluppa nel corpo secondo alcuni segni primari. Quindi, da parte del sistema nervoso, le manifestazioni come pianto, irritabilità, depressione, una sensazione di ansia interna, perdita di memoria, insonnia (a volte persistente) dovrebbero essere allertate. Il paziente si sente freddo anche a temperatura ambiente, le sue membra diventano intorpidite, il dolore e il prurito si verificano, la coordinazione può deteriorarsi, l'affaticamento mentale e fisico aumenta. Inoltre, questa carenza di vitamina B1 può causare danni cerebrali e la sindrome di Wernicke-Korsakov, che è intrinseca negli alcolisti.

Il sistema cardiovascolare risponde alla mancanza di tiamina sviluppando tachicardia, ipotensione e mancanza di respiro anche con poco sforzo. Da parte dell'apparato digerente si sviluppa stitichezza o diarrea, l'appetito peggiora, diminuiscono le gocce di peso, compare la nausea e il fegato aumenta.

Va notato che il più delle volte la mancanza di tiamina nel corpo si sviluppa a causa di disturbi alimentari. In primo luogo, una persona può mangiare troppo pochi alimenti contenenti vitamina B1. In secondo luogo, il consumo eccessivo di alimenti che contengono quantità significative di sostanze che distruggono la tiamina è possibile. Ad esempio, pesce e frutti di mare freschi contengono molta tiaminasi, che distrugge la vitamina B1. E il tè e il caffè interferiscono con l'assorbimento della tiamina.

Eccesso di vitamina B1

La tiamina non è solitamente caratterizzata da ipervitaminosi. Tuttavia, un sovradosaggio di questa vitamina porta ad un aumento dell'attività dell'acetilcolina, che occupa un posto importante nella patogenesi dell'allergia. Se la vitamina B1 viene assunta in quantità eccessive per lungo tempo, ciò può portare a problemi ai reni e al fegato.

Fonti di vitamina B1

La più grande quantità di vitamina B1 contiene i seguenti prodotti: legumi (piselli, fagioli, lenticchie, ecc.), Farina d'avena e grano saraceno, cavolo. carote. noci, patate, germe di grano e avena. Riso non lucidato e crusca di riso, segale, pane nero, fegato, maiale, lievito di birra, farina integrale, mandorle e tuorli sono ricchi di questa vitamina.

Effetti collaterali e controindicazioni

In alcuni casi, lo sviluppo di reazioni allergiche e persino shock anafilattico. Soprattutto riguarda la somministrazione parenterale di vitamina B1.

La principale controindicazione all'uso della vitamina B1 è la presenza di malattie allergiche nella storia. Molto spesso, le reazioni allergiche si sviluppano nelle donne durante la menopausa, così come nelle persone che soffrono di alcolismo. La vitamina B1 è controindicata per chi ha una storia di intolleranza alla droga.

Indicazioni per l'uso di vitamina B1

Questa vitamina è utilizzata nel trattamento della paresi, radicolite, polineurite, malattie del sistema nervoso, endocrino e cardiovascolare, così come gli organi digestivi e le malattie della pelle di origine nervosa. Esistono prove dell'efficacia della tiamina nella prevenzione del morbo di Alzheimer. La vitamina B1 aiuta a migliorare il funzionamento del sistema nervoso e aiuta a sbarazzarsi del dolore in varie malattie neurologiche. Il ricevimento di tiamina è indicato per malattie quali: neurite e polineurite, sindrome astenovegetativa e paralisi periferica.

I dermatologi usano la vitamina B1 per il trattamento di eczema, psoriasi, dermatosi di origine neurogenica, prurito della pelle di varie eziologie, piodermite. La tiamina è indicata per miocardite, insufficienza circolatoria e endoarterite.

Da parte del sistema digestivo, la vitamina B1 è indicata per il trattamento di alcuni tipi di gastrite cronica, ulcere gastriche e duodenali, enterite cronica con sindrome da malassorbimento, epatite, cirrosi epatica, pancreatite cronica. La tiamina è indicata per tireotossicosi, diabete e obesità.

Funzioni di vitamina B1 nel corpo

Questa vitamina regola lo scambio di carboidrati e amminoacidi nel corpo. Ha una grande influenza sui processi di formazione del sangue e del metabolismo dell'acqua, sulla funzione dei sistemi cardiovascolare, digestivo, endocrino e nervoso. La tiamina è anche necessaria per la formazione di acetilcolina. Questo agente è responsabile della trasmissione degli impulsi nervosi.

La vitamina B1 stimola l'attività cognitiva e la funzione cerebrale. È necessario mantenere il tono dei muscoli del cuore, dello stomaco e dell'intero tratto digestivo.

La tiamina è un antiossidante. che protegge il corpo umano dagli effetti negativi del tabacco e dell'alcool, rallenta il processo di invecchiamento.

La vitamina B1 ha un effetto positivo sulla crescita, i livelli di energia, la capacità di apprendimento e il normale appetito.

Autore: Vereshchagina Sophia
L'articolo è protetto da copyright e diritti connessi. Quando si utilizza e ristampa il materiale, è necessario un link attivo al portale femminile www.MonoPolik.ru!

Vitamina B1 (tiamina). Tariffa giornaliera Mancanza di vitamina B1 (tiamina)

Un ruolo importante nel metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine ​​è la vitamina B1 (tiamina), che partecipa anche al processo di conduzione dell'eccitazione nervosa nelle sinapsi. Questo elemento ha la capacità di proteggere le membrane delle cellule umane esposte agli effetti tossici dei prodotti di perossidazione.

È noto che la vitamina B1 (tiamina) non è in grado di accumularsi nel corpo, quindi una persona non ha riserve di questa sostanza, che, se necessario, potrebbe essere utilizzata in aggiunta. A questo proposito, il corpo dovrebbe ricevere quotidianamente vitamina B1 dal cibo, che in realtà non è così semplice. Il fatto è che è instabile, cioè inizia a decomporsi facilmente in presenza di alcali, così come durante alte temperature prolungate. Ad esempio, il sale viene spesso aggiunto a fagioli o piselli per una preparazione rapida, ma questo distrugge completamente la vitamina B1. Pertanto, questi piatti sono raccomandati per il sale solo dopo la loro preparazione.

Inoltre, è noto che questa vitamina è completamente decomposta sotto l'azione del caffè. Questo significa solo una cosa: gli amanti del caffè con le proprie mani rimuovono un componente così importante dal corpo, guadagnando così malattie del sistema nervoso e digestione. A proposito, noci, legumi, carne e anche grano saraceno e farina d'avena possono vantare la maggiore quantità di vitamina B1 (tiamina).

Assunzione giornaliera di vitamina B1 (tiamina)

Affinché questa vitamina indispensabile porti esclusivamente beneficio alla nostra salute, è necessario osservare il dosaggio corretto. Pertanto, l'assunzione giornaliera di vitamina B1 (tiamina) per gli adulti è di 1,3 - 2,6 mg. È chiaro che questo si applica al gruppo di adulti sani che non hanno malattie associate a carenza di vitamina B1 (tiamina). Allo stesso tempo, le donne in gravidanza e in allattamento, gli anziani, così come coloro che sono sottoposti a un aumento dello sforzo fisico hanno bisogno di più di questa sostanza. Tuttavia, in pratica, se una persona riceve un'alimentazione sana, non è necessario aumentare il fabbisogno giornaliero di vitamina B1 (tiamina).

Mancanza di vitamina B1 (tiamina)

Come una sovrabbondanza e la mancanza di vitamina B1 (tiamina) nel corpo può causare danni irreparabili per la salute umana. Prima di tutto, se c'è una carenza di questa sostanza, può verificarsi una terribile malattia da beri-beri, che causa un grave disturbo del metabolismo dei carboidrati. Di conseguenza, il sistema nervoso è interessato e persino la paralisi è possibile. Altre conseguenze di questa malattia comprendono i disturbi del tratto digerente e, di conseguenza, l'esaurimento.

Inoltre, con la mancanza di vitamina B1, il prurito, l'insonnia, il dolore agli arti e il loro intorpidimento spesso appaiono, la memoria si deteriora. Una persona si stanca facilmente e rapidamente e diventa molto irritabile. In generale, se il corpo manca di questa vitamina, quasi tutti gli organi vitali sono seriamente colpiti.

Home> Vitamine, minerali> Vitamina B1 (tiamina). Effetto caratteristico sul corpo

Vitamina B1 (tiamina). Effetto caratteristico sul corpo

La vitamina B, come mostrato dai ricercatori, non è rappresentata da una singola sostanza, ma da un gruppo di composti di struttura simile. Vitamina B1 - la tiamina apre questa gamma. Sulle proprietà fisiche è una sostanza cristallina incolore, instabile alla temperatura e facilmente solubile in acqua. Per il consumo prodotto sotto forma di soluzione per iniezione e compresse.

Aspetto storico dell'apparenza

All'inizio del ventesimo secolo, lo scienziato biochimico Funk riuscì a ottenere un composto contenente azoto dalla crusca di riso. La sostanza attenuò i sintomi del beriberi, accompagnato dalla sconfitta delle funzioni emotive, mentali e cardiache.

Solo dopo un po ', verso la metà del secolo scorso, lo scienziato Williams è stato in grado di descrivere la struttura della molecola di vitamina (C12 H17 N4 OS), che ha segnato l'inizio di una produzione di sostanze sintetiche. Allo stesso tempo, è apparso il nome banale "thiamin", che ha sostituito l'aneurina che era obsoleta in quel momento. Inoltre, ci sono altri due nomi della sostanza: pirofosfato di tiamina e tio-vitamina.

Proprietà fisiche della vitamina B1

La sostanza in apparenza ricorda il sale da tavola - piccoli cristalli bianchi inodori. La vitamina B1 è altamente solubile in acqua, e a temperature elevate è instabile (specialmente in soluzioni alcaline, in un mezzo acidificato, tuttavia, non si deteriora). A causa di questa proprietà durante il trattamento termico di prodotti con un contenuto di vitamina B1 della sostanza è di solito perso.

Fonti naturali di vitamina B1

Spesso nei prodotti di fabbrica si trova il marchio "arricchito con vitamina B1". Ciò significa che la tiamina sintetica viene aggiunta artificialmente al prodotto per migliorare l'efficacia della composizione.

Per quanto riguarda la sostanza naturale, le fonti più ricche di vitamina B1 sono i prodotti vegetali: legumi, semi, noci, lievito e alghe. Piccole quantità di tiamina si trovano nel pane integrale e nel riso, e in concentrazioni trascurabili, la sostanza si trova nelle verdure - piselli, pomodori, asparagi, patate, melanzane e spinaci.

Tra le fonti di carne si possono notare maiale, fegato, cuore e reni. Manzo, pesce, tuorli d'uovo e latticini sono anche ricchi di tiamina.

Il contenuto più elevato è indicato in prodotti come (% del fabbisogno giornaliero):

  • lievito alimentare - 9,6 mg in 2 cucchiai (635%);
  • alghe - 2,66 mg in un bicchiere (215%);
  • semi di girasole - 2 mg in un bicchiere (165%);
  • fagioli - 0,57 mg in un bicchiere (49%);
  • lenticchie e fagioli bianchi - 0,52 mg per tazza (44%);
  • Fegato - 0,33 mg in 370 g (27%);
  • Asparagi - 0,3 mg in 1 tazza (25%).

Bisogno quotidiano di vitamina B1

La dose giornaliera di vitamina varia a seconda del sesso e dell'età. Più sostanza è necessaria se la razione principale è costituita da prodotti che sono stati sottoposti a trattamento termico prima del consumo. La necessità di aumentare la vitamina durante la malattia e durante il periodo di recupero dopo di essa, durante la gravidanza o l'allattamento al seno, con esercizio fisico intenso.

Spesso per ragioni mediche, aumentare il dosaggio richiesto di tiamina per gli anziani a causa del fatto che l'assorbimento della sostanza diminuisce con l'età.

L'assunzione giornaliera media di vitamina B1 varia in base alla fascia di età:

Funzioni di tiamina nel corpo

La tiamina colpisce quasi tutti i sistemi del corpo, fornendo un effetto terapeutico e profilattico. Ciò è dovuto alla sua funzione nel corpo.

metabolica

  • garantire il corretto svolgimento dei processi metabolici;
  • produzione di molecole di energia ATP;
  • assimilazione di proteine ​​e grassi dal cibo;
  • produzione di cellule del sangue.
  • la formazione di guaine mieliniche attorno alle terminazioni nervose;
  • aumento dell'umore;
  • miglioramento della memoria;
  • trattamento della depressione;
  • ridurre gli effetti dello stress;
  • trattamento della sindrome cerebellare.

cardiovascolare

  • assicurare il normale funzionamento dei ventricoli del cuore;
  • trattamento di arrhythmias;
  • prevenzione dell'insufficienza cardiaca.

digestivo

  • mantenere il tono muscolare del tratto digestivo;
  • normalizzazione della secrezione di acido cloridrico.

Spotting

  • prevenzione del glaucoma e della cataratta;
  • rafforzare i muscoli oculari;
  • protezione del nervo ottico.

Benefici della vitamina B1

La tiamina è necessaria per il corretto funzionamento di molte funzioni del corpo. Quindi, è di grande importanza nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei lipidi del corpo. La vitamina influenza la permeabilità della membrana della cellula, non permettendo che i prodotti di perossidazione causino danni tossici all'organismo.

La vitamina B1 influenza l'aspetto nervoso e psico-emozionale della vita, concentrando l'attenzione, accelerando i processi mentali, migliorando la memoria e l'umore. Inoltre, la capacità di apprendimento di una persona è migliorata e il lavoro dei neuroni del cervello è normalizzato.

Influisce sulla connessione e sui parametri fisici del corpo. Quindi, la vitamina rallenta in modo significativo il processo di invecchiamento del corpo, aiuta a rafforzare e far crescere le ossa, tonifica il tratto digestivo e normalizza l'appetito. La tiamina ha un effetto benefico sull'apparato vestibolare: le manifestazioni di chinetosi e cinetosi si riducono.

La vitamina è necessaria anche per il normale funzionamento del muscolo cardiaco - le aritmie sono eliminate. La sostanza riduce anche l'impatto negativo delle cattive abitudini sul corpo.

Essendo un potente antiossidante, la tiamina aiuta con gravi forme di intossicazione e intossicazione da alcool come adiuvante.

Le proprietà dannose della vitamina B1

La vitamina B1 può causare allergie se iniettata. In generale, la pelle è soggetta a lesioni - prurito o orticaria è possibile. In rari casi, si verifica uno shock anafilattico.

Assorbimento di vitamina B1

L'alcol e la caffeina hanno un effetto importante sulla digeribilità della vitamina B1. Lo zucchero e il tè riducono anche gli effetti benefici della vitamina. A causa del fatto che la vitamina B1 è solubile in acqua, l'assunzione di diuretici e lassativi distrugge e rimuove la sostanza dal corpo.

Al fine di massimizzare la tiamina invariata, è meglio utilizzare i prodotti in una forma termicamente non trasformata.

Sintomi di carenza di vitamina B1 nel corpo

La carenza del composto nel corpo può verificarsi per due ragioni: consumo insufficiente di alimenti contenenti vitamine e basso assorbimento della vitamina.

La tiamina beriberi ha evidenti manifestazioni cliniche:

  • irritabilità, apatia, depressione;
  • stanchezza;
  • problemi del sonno (insonnia, peggioramento della qualità del sonno);
  • concentrazione ridotta;
  • la memoria decade, i problemi con il ricordo;
  • sentirsi freddo o caldo negli arti;
  • diminuzione dell'appetito;
  • problemi con il tratto digestivo (stitichezza, diarrea);
  • problemi con l'apparato vestibolare;
  • debolezza muscolare, dolore al polpaccio;
  • la comparsa di mancanza di respiro anche con un carico debole;
  • gonfiore degli arti;
  • perdita di carico;
  • perdita di peso significativa;
  • indebolimento della soglia del dolore.

Nei casi gravi di beriberi, il beri-beri può svilupparsi. tuttavia, è più comune tra i popoli dell'Asia orientale. La malattia include la maggior parte dei segni di carenza di tiamina allo stesso tempo. Sintomaticamente, si manifesta come mal di testa, dolore allo stomaco e al cuore, memoria debole, paralisi, stitichezza, nausea, squilibrio dell'andatura, perdita di appetito e, di conseguenza, peso.

Sovradosaggio, eccesso di vitamina B1 nel corpo

Una dose eccessiva di vitamina, che il corpo riceve con prodotti naturali o sotto forma di compresse, non viene praticamente osservata, poiché la tiamina è solubile in acqua - un eccesso della sostanza viene dissolto nei fluidi corporei e rimosso dal corpo.

L'eccesso di vitamina può essere notato solo nel caso di iniezione - una sostanza sintetica in alcuni casi provoca reazioni allergiche, orticaria, spasmi muscolari, una diminuzione della pressione o un aumento della temperatura corporea complessiva.

Tiamina in preparati

Quando l'ipovitaminosi e la carenza di vitamine prescrivono il farmaco - Vitamina B1.

Inoltre, il farmaco viene utilizzato in terapia complessa per molte malattie e diete, con sforzo fisico, disturbi nervosi, durante la gravidanza e l'allattamento.

Forma di dosaggio del farmaco Vitamina B1: iniezione intramuscolare, capsule, compresse.

Controindicazioni farmaco vitamina B1. con violazioni delle funzioni escretorie dei reni, con ipersensibilità, con aumento della pressione, con intolleranza individuale.

Prima di utilizzare il farmaco Vitamina B1 contenente tiamina - consultare un medico.

Comportamento della tiamina a contatto con altre sostanze.

La vitamina B1 funziona bene con molte sostanze. Quindi, reagendo con le vitamine B9 e 12, produce metionina, un amminoacido che neutralizza le tossine nel corpo. La presenza simultanea nell'iniezione di vitamine B6, 12 e tiamina aumenta il rischio di allergia a quest'ultimo - le prime due sostanze aumentano la risposta a B1.

La vitamina C protegge il composto dalla distruzione e la sostanza più attiva se associata al magnesio.

Allo stesso tempo, la tiamina è combinata con la caffeina. Un cattivo effetto sulla vitamina è l'uso eccessivo di conservanti - sale e zucchero. Completamente la vitamina B1 si decompone interagendo con i solfiti.

Tiamina per viso e capelli

La buona condizione della pelle del viso e dei capelli è impossibile senza un sufficiente contenuto di tutti gli elementi necessari nel corpo. Attualmente, ci sono molte maschere in cui si raccomanda di aggiungere la vitamina B1 disciolta per arricchire ulteriormente la composizione.

Questa procedura non ha un effetto terapeutico - è più efficace prendere la tiamina all'interno. La procedura può solo mantenere l'aspetto della pelle e dei capelli, ma non di più.

La vitamina B1 è necessaria per la salute, quindi è meglio assicurarsi che il corpo non sviluppi la sua carenza. Per fare ciò, è necessario regolare la dieta e, se non è possibile includere una quantità sufficiente di tiamina nella dieta, è possibile utilizzare complessi multivitaminici. La vitamina ha un effetto terapeutico su quasi tutti i sistemi del corpo quando viene assunto per via orale.