Principale > I dadi

CleverMindRu

Tu sei quello che mangi. Questa espressione trasmette più accuratamente la connessione tra cibo e corpo, cibo e cervello. Questo è davvero importante! È più facile per le persone credere in una favola bella che in una semplice verità. Il cibo è uno degli elementi più importanti responsabili sia del tuo corpo che del cervello.

Immagina una persona senza bisogni inferiori soddisfatti, intendiamo COSTANTEMENTE sottonutriti. Quali sono le sue preoccupazioni? È capace di sviluppo produttivo, qualcosa da imparare? Alcuni potrebbero obiettare, dicono, "... quando ero uno studente, a volte la sessione era affamata, si sono seduti e hanno consegnato tutta la sessione". Quindi, il nostro corpo è molto plastico ed è in grado di correggere le carenze nutrizionali. Solo qui, da un punto di vista scientifico, se la quantità di nutrienti necessari è normale, il cervello lavora in modo più produttivo, perché non ha bisogno di produrre ormoni dello stress e neurotrasmettitori, ridistribuendo l'energia attraverso la perdita di peso o l'aumento di peso. Pertanto, l'abbondanza di nutrizione è estremamente importante per il normale funzionamento del cervello. Si scopre che uno studente con una dieta normale sarà in grado di apprendere meglio del suo collega denutrito, ceteris paribus.

Sebbene, naturalmente, tutto possa accadere nella vita, forse semplicemente non c'è cibo, ma è necessario imparare. Alcuni tipi di studenti di tecnologia dei primi anni '90. In questo caso, il corpo ridistribuisce correttamente tutto, mentre perderete peso, l'immunità si indebolirà, ma il cervello funzionerà ". È dannoso per il cervello, solo violenza contro di esso, ed è meglio non permetterlo se c'è una possibilità.

Un altro esempio è la persona che mangia troppo. Ricorda il detto "Una pancia piena da imparare è sorda!", Questo è esattamente il punto. Da un lato, c'è abbondanza di cibo, energia e carburante per il cervello dovrebbe essere un sacco, ma io non voglio fare nulla. Si tratta di inibire i neurotrasmettitori, come ad esempio il GABA. Dopo un pasto pesante, la produzione di questi neurotrasmettitori aumenta, il cervello dà il comando di "calmare" tutto il corpo. E per il desiderio di imparare, devi solo fare qualcosa, è glutammato, dopamina, cioè neurotrasmettitori eccitatori. Ecco perché, dopo un pasto abbondante, diventi pigro e non ti importa di tutto.
Trova nella foto almeno una persona che è troppo grassa / magra.

Per il normale funzionamento e lo sviluppo del cervello, è necessaria l'assunzione di cibo esattamente sufficiente! Niente di più, niente di meno. Questo indicatore è puramente individuale, noi (clevermind.ru) non possiamo nemmeno raccomandare 30 kcal condizionali per 1 kg, perché non sappiamo chi cammina a piedi ogni giorno e chi si siede a casa, chi regolarmente si allena e chi ha visto la palestra solo nei film. Quindi sperimenta e ricorda cosa ha preceduto il tuo stato eccellente, quando eri al tuo meglio, cosa hai fatto, mangiato, quanto hai dormito, ecc.

Proteine, grassi e carboidrati per il cervello.

Come sapete, le proteine ​​sono un materiale da costruzione per il nostro corpo. Nel processo di digestione, la proteina si scompone in amminoacidi, che vengono successivamente utilizzati attivamente dal cervello. Ad esempio, l'amminoacido glicina è un forte neurotrasmettitore nel cervello. La nota glicina in piccole pillole è un prodotto derivato dalle proteine.

Grassi. Il cervello è in gran parte composto da acqua e grasso. La prosperità di grassi e acidi grassi è molto importante per il cervello, se non altro per la loro somiglianza fisica. Immagina di eliminare completamente il grasso dal cibo - questo è uno stress serio, anche con una quantità sufficiente di proteine ​​e carboidrati, il cervello si "impoverisce". Allo stesso tempo, vari disturbi minori nel funzionamento del cervello possono causare gravi malattie.

I carboidrati. Qui si sviluppa una strana situazione, come i carboidrati: è combustibile per tutto il corpo, compreso il cervello, ma allo stesso tempo, con una carenza di carboidrati, il corpo usa parte del grasso come energia. Un'altra cosa è che ottieni carboidrati da quasi ovunque, e la loro mancanza è quasi irreale. Un posto importante tra i carboidrati sono gli alimenti con un alto indice glicemico, questi sono i cibi più piacevoli, gustosi e dolci. Zucchero, cioccolato, focacce, dolci, soda.

I cibi dolci sono ricchi di glucosio e il glucosio è il principale tipo di carburante più importante per il cervello. È più facile pensare in glucosio, puoi metterlo in una zuccheriera). Tutti gli alimenti dolci hanno un altro vantaggio significativo: la produzione di ormoni della gioia - endorfine, neurotrasmettitori: serotanina, glutammato e dopamina. È importante ricordare la misura: sarà meglio bere un tè dolce con un biscotto un paio di volte al giorno di cioccolatini, torte, ecc. Ogni giorno. L'eccesso di dolcezza minaccia non solo l'obesità e la mancanza di desiderio di fare qualcosa, ma anche il diabete.

Vitamine essenziali

Sarebbe più corretto dire che tutte le vitamine in gioco sono necessarie, ma questa è una risposta piuttosto politica. È giusto, e non si può discutere, ma è per il cervello che le vitamine del gruppo B, la vitamina C e gli acidi grassi come l'omega 3, l'omega 6 sono più importanti: l'assenza di vitamina A o D avrà un effetto minore sul cervello, sebbene aumenti il ​​rischio di una vista compromessa e raccolga il rachitismo).

Prodotti specifici

Cosa dovresti mangiare per un buon funzionamento del cervello e dei neurotrasmettitori, per il normale benessere e la salute.

Il pesce è un prodotto molto utile per il cervello, l'olio di pesce ha molte sostanze utili, vitamina A, Omega 3, Omega 6, oligoelementi. Mangiare pesce, preferibilmente bollito o cotto, un sacco di benefici.

Latticini - le vitamine del gruppo B e il calcio già regnano qui. L'unica cosa - il latte non è affatto digerito.

Le uova sono una grande fonte di aminoacidi, cioè di proteine. E tuorlo d'uovo è ricco di colina, vitamina B4, che nel corpo diventa il neurotrasmettitore acetilcolina, che viene prodotto durante l'allenamento. Quindi mangia uova e impara.

Zucchero come fonte di glucosio. Un paio di tazze di tè dolce, puoi bere tranquillamente tutti i giorni, se non hai disturbi con gli ormoni tiroidei. Ancora una volta! Non abusare! Vuoi una torta - mangiala, ma non dovrebbe essere su base continuativa.

Verdure, frutta - un insieme di fibre e una varietà di vitamine.

Carne - aminoacidi + grassi. Vi consigliamo di diversificare questo prodotto, un piatto di agnello un paio di volte al mese, maiale una volta alla settimana, carne di manzo e pollo per il resto del tempo. Quindi ottieni le proprietà e le sostanze benefiche più elevate dalla carne.

Carboidrati: cereali (farina d'avena, semola), riso, orzo, grano saraceno... Per meno pane.

Una volta un paio di settimane, non è vietato mangiare fast food e berlo con una piccola quantità di alcol, a condizione che vi sia una rigida disciplina per il resto del tempo. Qui l'enfasi è sulla produzione di endorfina e serotonina. Se lo fai in una cerchia di amici, e poi vai al cinema o in qualche altro posto carino, allora questo è considerato come una scarica del cervello / scarica con buoni ormoni e neurotrasmettitori, e c'è anche un beneficio da questo.

regolarità

Nella prima parte dell'articolo abbiamo già detto che l'eccesso di cibo e la malnutrizione sono cattivi. Perché il cervello funzioni, è meglio mangiare in piccole porzioni, ma spesso, mentre non si riempie di cibo in se stessi, se non c'è un tale desiderio. Ideale quando stai appena iniziando a provare segni di fame o hai un brontolio allo stomaco prima di mangiare. Con l'assunzione regolare di cibo in piccole quantità, non solo non sovraccarichi / sottoponi il sistema digestivo, ma i neuroni producono anche neurotrasmettitori nella modalità corretta, quando non ci sono salti e gocce. Questa è la condizione migliore perché il cervello funzioni.

Post scriptum Nutrizione, sonno, buon umore e stili di vita sani sono molto più importanti per lo sviluppo del cervello rispetto ai nootropici, che puoi acquistare in farmacia. Certo, ci sono farmaci molto gravi che hanno molti effetti collaterali e che non possono essere acquistati senza violare la legge (modafinil, Ritalin, per esempio), saranno molto più forti, ma non hanno senso per gli obiettivi a lungo termine dello sviluppo e dell'intelligenza cerebrale.

Linea di fondo:

1. Non aspettarti una mente buona, con un consumo regolare di cibo "cattivo".

  1. Non mangiare troppo, gli impulsi nervosi nei neuroni creeranno neurotrasmettitori "inibitori" e sarai troppo pigro per fare qualsiasi cosa.
  2. Non morire di fame L'auto ha bisogno di carburante, il cervello ha bisogno di sostanze nutritive, non lo deride.
  3. Mangia un po ', ma spesso. Consenti solo un leggero grado di fame.
  4. Per raggiungere il successo nella vita attraverso "l'intelligenza" sono prodotti importanti come pesce, latte, carne, uova, verdura, frutta e dolci (in piccole quantità).

Buona fortuna! Mangiare per bene e non per fare del male!)

Nutrizione del cervello

Il buon funzionamento del cervello non è solo un'alta intelligenza di una persona, ma anche la salute della sua sfera emotiva, così come il benessere in generale. Il cervello non solo riceve e invia segnali dal mondo esterno, ma analizza anche lo stato interno di una persona. Il dolore, la fatica, così come la gioia e il piacere sono percepiti e trasmessi attraverso il cervello. Sonno sano e buona memoria dipendono direttamente anche dallo stato del cervello.

Certo, il cervello ha bisogno di un carico intellettuale. Ma per il suo sviluppo non meno importante è il cibo ordinario, che dà al cervello una carica di energia e forza per il lavoro.

Ci sono molte diverse cellule nel cervello che hanno bisogno di un'alimentazione diversa. Una carenza nutrizionale può provocare l'invecchiamento precoce delle cellule cerebrali e l'inibizione degli impulsi nervosi che entrano nel cervello e dal cervello. È importante capire che una corretta alimentazione per il cervello non è una specie di cibo speciale, ma i cibi a cui siamo abituati. Solo tu hai bisogno di sapere quali sono utili per il cervello e quali no.

Proteine ​​alimentari per il cervello

Certamente, le proteine ​​sono una delle sostanze più necessarie per il lavoro completo del cervello. Quando vengono ingeriti con il cibo, le proteine ​​si degradano in amminoacidi, che sono responsabili della trasmissione di impulsi nervosi attraverso sostanze chiamate neurotrasmettitori.

Grazie a queste sostanze, le cellule cerebrali interagiscono tra loro, trasmettendo segnali a tutti gli organi interni di una persona. Pertanto, le proteine ​​dovrebbero essere incluse quotidianamente nel menu.

Allo stesso tempo, è necessario sapere che gli alimenti proteici non sono solo carne, ma anche prodotti vegetali (cereali, legumi, noci (le noci sono particolarmente utili), semi, lattuga, ecc.). Frutta e verdura contengono anche proteine.

In generale, la mancanza di proteine ​​nel corpo si manifesta con un aumento della fatica, incapacità di concentrazione, una diminuzione non solo dell'attività mentale ma anche fisica. Tuttavia, la completa digestione delle proteine ​​è impossibile senza i carboidrati.

Carboidrati cerebrali

Carboidrati per il corpo umano come carburante per l'auto, ma il loro valore non è limitato a questo. I carboidrati sono coinvolti nella produzione di insulina, un ormone necessario per i processi metabolici nel corpo. Nel cervello, l'insulina svolge un ruolo speciale, in quanto può aumentare la velocità di trasmissione degli impulsi nelle cellule. Tuttavia, un eccesso di carboidrati nel corpo porta ad un pericoloso aumento della quantità di insulina nel sangue e questo può portare non solo al diabete, ma anche a uno stato di stanchezza cronica, apatia, sonnolenza.

I carboidrati ideali sono i carboidrati lenti, che sono ricchi di cibi vegetali e cereali. I carboidrati vengono assorbiti più lentamente e lo zucchero entra gradualmente nel sangue.

Le mono-diete (solo proteine ​​o solo contenenti carboidrati) sono considerate particolarmente pericolose per il cervello, poiché quelle e altre sostanze sono necessarie per la piena attività di questo organo.

Alimento di cervello grasso

L'importanza del grasso per il cervello enfatizza la sua stessa struttura, perché il cervello è per lo più tessuto adiposo. I grassi sono molto necessari per il corpo perché non solo gli danno energia, ma forniscono anche la conduttività termica dei tessuti, le membrane cellulari di tutto l'organismo sono costituiti da essi. Tuttavia, non tutti gli alimenti grassi saranno utili.

Il più prezioso per il cervello e il corpo nel suo complesso sono gli acidi grassi Omega-3, Omega-6, che sono ricchi di pesce grasso, semi e noci e oli vegetali (soprattutto lino, mais e oliva). Tuttavia, è importante tenere presente che il massimo beneficio dagli oli vegetali può essere ottenuto usandoli come parte delle insalate, piuttosto che usarli quando si frigge. Oltre ai grassi sani, i pesci contengono anche fosforo, che è necessario per le cellule cerebrali.

Valutando l'importanza dei grassi per la salute del corpo e del cervello in particolare, non è possibile escluderli dalla loro dieta, anche in termini di perdita di peso.

Colina per il cervello

Parlando dei benefici dei grassi per il cervello, è impossibile non notare che, insieme agli acidi grassi, una sostanza come la colina crea fosfolipidi - un materiale da costruzione per le membrane cellulari, che promuove anche la trasmissione di impulsi dalle membrane cellulari ai loro nuclei. Inoltre, la colina può distruggere l'omocisteina (una tossina cerebrale molto pericolosa).

La fonte più affidabile di colina è il tuorlo d'uovo. Tuttavia, ricordando l'alto contenuto di colesterolo in esso contenuto, non dovresti abusare di questo prodotto. Oltre alle uova, la colina si trova in latticini, pesce, arachidi, piantine di grano, verdure (la maggior parte è in cavoli), carne e fegato.

Antiossidanti per il cervello

L'importanza degli antiossidanti per la salute del cervello risiede nella loro capacità di combattere i radicali liberi, proteggendo le cellule da eccessive reazioni ossidative. I radicali liberi sono "colpevoli" dell'invecchiamento precoce del corpo, che il corpo diventa suscettibile allo stress e alla depressione.

La fonte di antiossidanti è costituita da frutta e verdura, con un consumo regolare che migliora significativamente lo stato della memoria e altri processi intellettuali.

Vitamine per il cervello

Il cervello, come ogni altro organo umano ha bisogno di una certa quantità di vitamine e minerali. Tuttavia, i più preziosi per il cervello sono considerati vitamine del gruppo B, che sono molti in verdure e frutta verdi.

Una corretta alimentazione per il cervello

La prima regola è non mangiare troppo, poiché un eccesso di calorie nel corpo influisce non solo su una diminuzione dell'attività mentale, ma può anche provocare malattie degenerative del cervello. Eccesso di cibo, provociamo la rapida distruzione delle cellule cerebrali, poiché processando il cibo in eccesso, il corpo è costretto a usare più ossigeno, producendo radicali liberi che distruggono le cellule. Pertanto, il consumo di calorie in eccesso rende le cellule cerebrali deboli, accelerando il loro processo di invecchiamento.

La seconda regola è di non morire di fame e rinunciare alla dieta mono, dal momento che il cervello ha bisogno di cibo regolare e vario. Il rispetto della dieta aiuterà a mantenere l'attività intellettuale per tutto il giorno, senza sovraccaricare il sistema digestivo. È importante fare colazione al mattino, ed è meglio abbandonare completamente le cene tardive.

La terza regola è una dieta variata per il cervello. Questa regola include non solo l'uso di vari prodotti, ma anche la giusta combinazione di essi. Ad esempio, un contorno di verdure dovrebbe essere servito al mantello e pesce. Ma le proteine ​​animali in un unico apporto dovrebbero essere non più di una specie, cioè carne o pesce, in modo che il corpo non debba spendere enormi quantità di energia per digerire il cibo.

Che tipo di cibo è pericoloso per il cervello

Troppo dolce e confetteria è pericoloso per la salute del cervello. I benefici dei carboidrati lenti sono già stati enfatizzati. Ma dolci e dolci non sono utili per il cervello. Oltre a bevande gassate dolci.

Eccessi di cibi grassi possono anche compromettere la funzionalità cerebrale. Grassi animali saturi possono innescare blocchi nei vasi sanguigni e bloccare i nutrienti e il sangue dall'entrare nel cervello. La quantità ideale di grasso è 75-90 grammi al giorno, questi sono grassi di origine vegetale e animale. Il più nascosto (così come i grassi trans dannosi) nei prodotti semilavorati, fast food, prodotti di affumicatura nei negozi. Non utile da questo punto di vista, e l'uso del gelato.

L'abuso di alcol è il modo giusto non solo per il rapido invecchiamento delle cellule cerebrali, ma anche per la loro morte. Il beneficio può essere ottenuto solo da vino rosso naturale secco, ricco di antiossidanti. Ma il forte alcol provoca non solo la memoria, ma provoca anche il blocco dei vasi cerebrali, e in alcuni casi può persino diventare una causa di oncologia.

Ci sono molte polemiche intorno al tè e al caffè, come bevande utili per l'attività cerebrale. Da un lato, queste bevande danno energia, stimolano l'attività mentale e fungono da strumento preventivo per rafforzare l'elasticità dei vasi sanguigni. Tuttavia, l'abuso di queste bevande può portare non solo ad un aumento della pressione sanguigna, ma anche all'esaurimento nervoso. Il caffè sano sarà preparato con fagioli macinati e il tè preparato con foglie di tè. Cioè, il rifiuto di caffè istantaneo e bustine di tè porterà il corpo solo a beneficio.

Il consumo di cioccolato è anche controverso per la salute del cervello, poiché non tutte le barrette di cioccolato saranno utili. Solo il cioccolato nero naturale con un alto contenuto di fave di cacao stimolerà il cervello. Pertanto, scegliere il cioccolato per il cervello dà la preferenza a quello in cui il contenuto di cacao è almeno del 75%. Sfortunatamente, la maggior parte dei prodotti a base di cioccolato contengono molto zucchero, aromi artificiali, grassi.

Rivedi la tua dieta e sicuramente troverai l'opportunità di renderla ancora più utile per il cervello e l'intero organismo.

Proteine ​​del cervello

La quota di proteine ​​rappresenta circa il 40% della massa secca del cervello. Il tessuto cerebrale è un oggetto difficile da studiare la composizione proteica a causa dell'alto contenuto di lipidi e della presenza di complessi proteico-lipidici.

Per la prima volta A.Ya. Danilevsky ha diviso le proteine ​​del tessuto cerebrale in soluzioni insolubili e solubili in acqua e sale. La materia grigia è più ricca (30%) di proteine ​​solubili del bianco (19%) e il bianco contiene più (22%) proteina insolubile rispetto al grigio (5%). Combinando metodi, circa 100 frazioni proteiche solubili sono state isolate dal cervello.

Il tessuto nervoso contiene proteine ​​semplici e complesse.

Le proteine ​​semplici sono l'albumina (neuroalbumina), le globuline (neuroglobuline), le proteine ​​cationiche (istoni, ecc.) E le proteine ​​di supporto (neuroscleroproteine).

Poiché l'albumina e le globuline del cervello differiscono in qualche modo nelle loro proprietà fisico-chimiche da proteine ​​sieriche simili, sono solitamente chiamate neuroglobuline neuroalbuminamina.La quantità di neuroglobuline nel cervello è relativamente piccola - in media del 5% rispetto a tutte le proteine ​​solubili. La neuroalbumina è la principale componente proteica delle fosfoproteine ​​del tessuto nervoso e rappresenta la maggior parte delle proteine ​​solubili (89-90%). In uno stato libero, la neuroalbumina è rara. La maggior parte delle neuroglobuline fa parte di proteine ​​complesse. In particolare, si combinano facilmente con lipidi, acidi nucleici, carboidrati e altri componenti non proteici.

Le proteine ​​che nel processo di separazione elettroforetica a pH 10,5-12.0 si spostano verso il catodo sono chiamate cationici.I principali rappresentanti di questo gruppo di proteine ​​nel tessuto nervoso sono istoni, che sono suddivisi in cinque frazioni principali a seconda del contenuto di residui nelle loro catene polipeptidiche lisina, arginina e glicina.

Le neuroscleroproteine ​​sono caratterizzate come proteine ​​di supporto strutturale. I principali rappresentanti sono neurocollageni, neuroelastine, neurostromine, ecc. Rappresentano circa l'8-10% di tutte le proteine ​​semplici del tessuto nervoso e si trovano principalmente nella sostanza bianca del cervello e del sistema nervoso periferico.

Le proteine ​​complesse del tessuto nervoso sono rappresentate da nucleoproteine, lipoproteine, proteolipidi, fosfoproteine, glicoproteine, ecc. Nel tessuto cerebrale ci sono molte formazioni supramolecolari più complesse: liponucleoproteine, lipoglicoproteine, complessi nucleoproteici lipoglicole.

Le nucleoproteine ​​sono proteine ​​che appartengono a DNP o RNP. Alcuni di loro sono estratti dal tessuto cerebrale con acqua, alcuni - con mezzi fisiologici, e il terzo - 0,1 g. soluzione alcalina.

Le lipoproteine ​​costituiscono una grande parte delle proteine ​​idrosolubili nel tessuto cerebrale. La loro componente lipidica consiste principalmente di fosfolipidi e colesterolo.

I proteolipidi sono le uniche proteine ​​complesse che vengono estratte da solventi organici, ad esempio una miscela di cloroformio e metanolo. A differenza delle lipoproteine, la componente lipidica in esse prevale sulla componente proteica. Il maggior numero di proteolipidi è concentrato nella mielina, in piccole quantità fanno parte delle membrane sinaptiche e delle vescicole sinaptiche.

Le fosfoproteine ​​sono proteine ​​complesse, il cui gruppo protesico è spesso un gruppo fosfato, collegato da un tipo di legame estere con un residuo di serina. Il contenuto di fosfoproteine ​​nel cervello è più alto che in altri organi e tessuti - circa il 2% in relazione a tutte le complesse proteine ​​del cervello. Le fosfoproteine ​​si trovano nelle membrane di varie strutture morfologiche del tessuto nervoso.

Le glicoproteine ​​rappresentano un gruppo estremamente eterogeneo di proteine. Dalla quantità di proteine ​​e carboidrati che compongono le glicoproteine, possono essere divisi in due gruppi principali. Il primo gruppo di glicoproteine ​​contiene dal 5 al 40% di carboidrati e loro derivati; parte proteica principalmente da albumina e globuline. Il secondo gruppo di glicoproteine ​​contiene il 40-85%. carboidrati, spesso c'è un componente lipidico; la loro composizione può essere attribuita alle glicolipoproteine.

Negli ultimi anni, un certo numero di proteine ​​specifiche sono state scoperte nel tessuto nervoso. In particolare, la proteina S-100, o la proteina di Moore, è chiamata proteina acida, poiché contiene una grande quantità di residui di acido glutammico e aspartico. Questa proteina è concentrata principalmente nella neuroglia (85-90%), nei suoi neuroni non più del 10-15% del numero totale nel cervello. La concentrazione di proteina S-100 aumenta durante l'allenamento (addestramento) degli animali (la partecipazione alla formazione, la conservazione della memoria può non essere diretta, ma mediata)

Enzimi Nel tessuto cerebrale ci sono molti enzimi del metabolismo dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine. Nella forma cristallina, l'acetilcolinesterasi e la creatina chinasi sono state isolate dal SNC. Molti enzimi del tessuto cerebrale si trovano in diverse forme molecolari (isoenzimi): lattato deidrogenasi, creatina chinasi, esochinasi, glutammato deidrogenasi, colinesterasi, malato deidrogenasi, fosfatasi acida, aldolasi, monoammino ossidasi, ecc.

Cibo per il cervello e la memoria

1. Proteine ​​2. Amminoacidi 3. Carboidrati 4. Grassi 5. Vitamine 6. Oligoelementi

Per lo sviluppo del cervello e il suo funzionamento richiede un costante apporto di nutrienti. Consumano tutte le stesse sostanze che sono necessarie al corpo nel suo complesso: proteine, carboidrati, grassi, minerali, acqua e vitamine.

Le proteine ​​ti permettono di sintetizzare amminoacidi che aiutano a trasmettere impulsi da una cellula nervosa all'altra. I carboidrati sono principalmente necessari per la produzione di energia. I grassi sono coinvolti nei processi metabolici. Vitamine e minerali regolano l'attività cerebrale, le sue reazioni metaboliche. Una corretta alimentazione per il cervello coinvolge il rapporto di proteine, grassi e carboidrati, e per questo è necessario combinare diversi gruppi di prodotti.

proteine

Gli ormoni speciali del cervello, i neurotrasmettitori sintetizzati dagli amminoacidi, sono responsabili del controllo delle principali funzioni del sistema nervoso centrale (motorie, emotive, sensazioni di dolore e piacere). Sono anche responsabili delle attività del sonno, controllano il centro dell'appetito, hanno un impatto sull'attività intellettuale, mnestica, migliorano l'umore. Gli alimenti ricchi di proteine ​​promuovono l'ingresso di amminoacidi nel corpo: carne, pesce, latticini, uova, legumi, noci, semi, verdure a foglia verde.

Aminoacidi

Elenchiamo alcuni aminoacidi in prodotti proteici che sono particolarmente utili per il sistema nervoso centrale.

  1. Acido glutammico Forma insieme ad un enzima speciale acido gamma-aminobutirrico (GABA), che viene consumato dai neuroni come fonte di energia. Soprattutto il GABA è indicato nei casi in cui i vasi cerebrali sono affetti, la memoria, l'attenzione, il linguaggio soffre, si notano vertigini. Ha anche un effetto calmante. Contenuto in prodotti vegetali e animali, ma viene distrutto durante il riscaldamento, quindi è utile scegliere quelli che non richiedono la lavorazione: spinaci, cavoli, prezzemolo, semi.
  2. Triptofano. Partecipa alla formazione della serotonina - uno dei principali ormoni-mediatori del cervello. Carenza porta a una diminuzione dell'umore, allo sviluppo della depressione, disturbi del sonno, sentimenti di tensione e paura, disturbi ossessivo-compulsivi. Soia e piselli, formaggio olandese, pollo, coniglio, manzo, sugarello e aringa, i fiocchi di latte sono particolarmente ricchi di triptofano.
  3. Glycine. Il noto neurotrasmettitore acido, che è onnipresente nel sistema nervoso centrale, ha un effetto inibitorio sui motoneuroni, aumenta la produzione di GABA. Migliora la memoria, la concentrazione e la distribuzione dell'attenzione, ha un effetto positivo sui vasi sanguigni e sulla circolazione sanguigna, ha un effetto sedativo. Una grande quantità si trova in carne di manzo, fegato, soia, sesamo, arachidi, semi di zucca e di girasole, mandorle, grano saraceno, lenticchie.
  4. Taurina. Svolge un ruolo enorme per lo sviluppo delle cellule cerebrali e retiniche del bambino, che consuma dal latte materno o dalla formula artificiale.
  5. Lisina. La sua carenza influisce sulla sintesi delle proteine, che si esprime in un aumento della fatica, affaticamento, irritabilità. Il lavoro dei processi cognitivi è disturbato: l'attenzione e la memoria soffrono. Le fonti di lisina sono legumi (anche vasi in espansione) uova, carne rossa, maiale, pollame, formaggio, merluzzo e sardine.

Se una persona è vegetariana, dovrebbe calcolare il suo menu in modo che contenga regolarmente cibi proteici: a differenza della carne, un prodotto vegetale non contiene l'intera gamma di amminoacidi, devono essere "prelevati" da altri.

carboidrati

Una corretta alimentazione per far funzionare il cervello in modo efficace è impossibile senza glucosio, che entra nella circolazione sanguigna dopo la rottura dei carboidrati. È la principale fonte di energia per il sistema nervoso centrale e contribuisce allo sviluppo dell'insulina, necessaria per la rapida trasmissione degli impulsi nei neuroni.

Il cibo, povero di carboidrati, può portare a conseguenze negative per lo stato del cervello: la memoria si deteriora, la concentrazione è persa, si verificano sbalzi d'umore, sonnolenza, affaticamento, vertigini e ritardi di sviluppo nei bambini.

Carboidrati "utili" - complessi. L'uso frequente di monosaccaridi è dannoso per il cervello: a causa del fatto che lo zucchero nel sangue è regolarmente elevato, il pancreas è difficile da far fronte alla produzione di insulina. Il metabolismo lipidico è compromesso, il che influisce negativamente sui vasi: le loro pareti diventano più sottili. Inoltre, una persona può sperimentare stanchezza cronica e sonnolenza.

I carboidrati complessi vengono assorbiti più lentamente, lo zucchero arriva gradualmente. Alimenti con la loro presenza: cereali (grano saraceno, riso non lavorato e miglio, farina d'avena), pane integrale, pasta di grano duro, legumi, verdure.

Non dovresti rinunciare ai carboidrati semplici, poiché i prodotti che li contengono possono avere sostanze benefiche per il cervello: vitamine, minerali e acqua (per esempio, frutta). Inoltre, a volte ci sono situazioni in cui il cervello deve essere rafforzato e la memoria viene attivata (durante lo sforzo mentale), quindi la ricezione periodica di qualcosa di dolce è possibile.

Quali grassi sono necessari per il cervello?

Gli acidi grassi omega-6 e omega-3 sono essenziali per lo sviluppo e la funzione del cervello. La persona inizia a consumarli dalla nascita - attraverso l'allattamento al seno o una miscela. Indipendentemente, il corpo non li produce. In un adulto, la mancanza di grasso aumenta la probabilità di depressione. Gli alimenti che contengono acidi grassi migliorano la funzione cerebrale: linguaggio, memoria, attenzione, percezione e circolazione cerebrale. Tuttavia, i grassi saturi sono necessari per il sistema nervoso centrale - il rischio di demenza con il loro uso moderato è ridotto di oltre un terzo.

Il cervello umano è il 60% di grassi saturi. Sono il componente principale delle sue cellule.

Prodotti per il cervello che sono fonti di grassi: pesce, carne, uova, noci, formaggio, oli vegetali, avocado, olio di cocco, arachidi.

vitamine

Quando si parla di vitamine che sono utili per l'attività cerebrale e il corretto sviluppo del SNC, significano prima di tutto le vitamine B.

Sono coinvolti nella sintesi diretta dei neurotrasmettitori. Ognuno di essi varia in varia misura, influenza l'attività del cervello: migliora la memoria, l'attenzione, aiuta ad alleviare la fatica e lo stress mentale. Effetto positivo sui vasi cerebrali e sulla circolazione sanguigna riducendo la coagulazione del sangue

Quali vitamine B sono più importanti:

  • B1 - la vitamina principale con cui viene attivato il cervello. Senza la sua presenza, l'acido lattico comincia ad accumularsi, il che porta a una grave stanchezza, all'interruzione dell'attività del cuore. Di conseguenza, la circolazione sanguigna si deteriora e le navi si assottigliano. Il cibo che non contiene questa vitamina può portare alla paralisi. Quando viene riscaldata, la vitamina viene distrutta, è preferibile dare verdura e frutta fresca.
  • B3 è una vitamina in grado di aumentare l'energia a livello intracellulare. Prodotti che stimolano l'attività cerebrale: grano saraceno, carne, uova, noci, latte, legumi e pesce.
  • B6 è coinvolto nella sintesi di serotonina e norepinefrina. La sua ricezione è utile come misura ausiliaria nella lotta contro i disturbi depressivi. Sono ricchi di: banane, legumi, latte, fegato, cereali, cavoli, noci.
  • La carenza di vitamina B12 contribuisce alla violazione della formazione delle membrane nervose, che può portare gradualmente a una diminuzione della vista, della memoria, delle vertigini, dell'affaticamento cronico, dell'irritabilità. Partecipa anche alla regolazione dell'attività umana quotidiana. Contenuto in carne, latte, formaggio, cavoli di mare.

Tutte queste vitamine sono assorbite dal corpo a causa della vitamina C, che si trova negli agrumi, ribes nero, cavolo, rosa selvatica, menta, olivello spinoso, pomodori, mele, albicocche, peperoni, kiwi.

Vitamine D, E e bioflavonoidi, dilatando i vasi sanguigni del cervello, prevengono le emorragie. La vitamina D si trova nel burro, latticini, tuorlo d'uovo, olio di pesce. Vitamina E - in oli vegetali, latte, noci, uova, fegato, semi, legumi. Bioflavonoidi - in bacche fresche e frutta, tè verde.

Elementi traccia

Una corretta alimentazione per il cervello non è possibile senza la presenza di oligoelementi. Elenchiamo il più utile per lui.

Quindi, per il lavoro efficace del cervello e del sistema nervoso centrale è necessario l'intero set di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali. La mancanza di una sostanza può spesso portare alla scomparsa di un'altra, quindi è così importante utilizzare tutti i prodotti necessari in vari modi combinandosi tra loro.

11 prodotti per migliorare la memoria e la funzione cerebrale

Il tuo cervello è fantastico. Essendo il centro di controllo di tutto l'organismo, è lui che controlla il battito del cuore, la respirazione, ogni movimento, pensiero e sensazione del tuo. Ecco perché è importante mantenerlo nella massima condizione di lavoro. Ma come si fa?

Prodotti che migliorano la memoria e il funzionamento del cervello

Ciò che mangiamo influisce notevolmente sulla salute del cervello. In questo articolo abbiamo raccolto i prodotti più utili per il cervello e la memoria e spieghiamo perché è così importante che ogni elemento di questo elenco sia presente nella dieta.

Raccomandiamo di leggere i metodi efficaci, come migliorare la memoria e le funzioni cerebrali.

Pesce grasso

Quando si tratta di prodotti che migliorano la memoria e il funzionamento del cervello, prima di tutto il pesce grasso viene in mente alla maggioranza. E per una buona ragione.

Le specie ittiche come il salmone, la trota e le sardine sono ricche di acidi grassi omega-3, che hanno un effetto benefico sulla memoria, sulla percezione e sull'informazione.

E il cervello ha il 60% di grassi e metà di essi sono simili nella struttura all'omega-3. Il cervello usa questi acidi per produrre cellule nervose.

Questo non mette fine alle proprietà benefiche degli acidi grassi omega-3.

Un apporto sufficiente di questa sostanza può rallentare il declino mentale che inevitabilmente deriva dall'età e impedisce anche l'insorgenza della malattia di Alzheimer.

Allo stesso tempo, la mancanza di omega-3 porta non solo alla riduzione delle prestazioni, ma anche alla depressione.

Uno degli studi ha rivelato che le persone che consumano regolarmente pesce bollito hanno più materia grigia nel loro cervello, che contiene cellule nervose che controllano la nostra memoria, le emozioni e le capacità decisionali.

Se la tua mattinata inizia stabilmente con una tazza di caffè, allora siamo felici di informarti che stai facendo tutto bene. Il caffè contiene caffeina e antiossidanti utili per la funzione cerebrale.

La caffeina migliora l'attività cerebrale nelle seguenti aree:

  • Migliora l'attenzione: la caffeina blocca la produzione di adenosina, una sostanza che provoca sonnolenza, permettendo a una persona di percepire meglio l'ambiente.
  • Migliora l'umore: la caffeina stimola la produzione di sostanze come la serotonina, che è nota per aiutare a migliorare l'umore.
  • Aumento della concentrazione: gli studi hanno dimostrato che i soggetti che hanno bevuto una grande tazza di caffè al mattino e molti altri piccoli durante la giornata hanno affrontato meglio il lavoro che richiedeva un'elevata concentrazione di attenzione.

Il consumo regolare di caffè riduce anche il rischio di sviluppare malattie neurologiche come il morbo di Parkinson e l'Alzheimer. Molto probabilmente, questo è in parte dovuto all'elevata concentrazione di vari antiossidanti nella bevanda.

mirtillo

I mirtilli sono un altro prodotto benefico per il cervello e per tutto il corpo.

Nel mirtillo, come in altre bacche luminose, il contenuto di antociani è elevato - una sostanza vegetale con effetto anti-infiammatorio e antiossidante. Ti permette di rallentare il processo di invecchiamento del cervello e lo sviluppo di malattie neurodegenerative.

Inoltre, gli antiossidanti contenuti nei mirtilli si accumulano nel corpo, migliorando la comunicazione tra le cellule cerebrali.

Studi su animali hanno confermato che i mirtilli migliorano la memoria e aiutano anche nella lotta contro la perdita di memoria a breve termine.

Prova ad aggiungere alcune bacche al porridge o al frullato del mattino.

curcuma

Recentemente, questo ricco condimento giallo, che è l'ingrediente principale del curry, ha causato molto rumore.

Grazie alla sostanza - la curcumina, che stimola la circolazione sanguigna, la curcuma è uno dei prodotti per migliorare la memoria. Ha le seguenti proprietà benefiche:

  • Migliora la memoria: mangiare la curcuma aiuta a migliorare la memoria nei pazienti con malattia di Alzheimer. Elimina anche le placche amiloidi. Quali sono le caratteristiche principali di questa malattia.
  • Aiuta a combattere la depressione: la curcuma migliora la produzione di serotonina e dopamina - ormoni che migliorano l'umore. Gli studi hanno trovato che la curcumina può fermare le sindromi depressive e 6 settimane di assunzione di antidepressivi.
  • Stimola la crescita delle cellule cerebrali: la curcumina aumenta il fattore neurotrofico che influenza la crescita delle cellule cerebrali. Ciò consente di superare il declino legato all'età nello sviluppo mentale, tuttavia, fino alla fine di questo fenomeno, gli scienziati non sono ancora stati studiati.

Per ottenere il massimo dalla tua curcumina, prova ad aggiungere curry ai tuoi piatti e impara a preparare il tè alla curcuma.

broccoli

I broccoli sono ricchi di sostanze salutari, inclusi gli antiossidanti. 100 grammi di questo prodotto contengono oltre il 100% dell'apporto giornaliero raccomandato di vitamina K. Questa vitamina liposolubile è necessaria per la formazione di sfingolipidi - come i grassi, contenuti in quantità significative nelle cellule cerebrali

Numerosi studi hanno confermato che la vitamina K aiuta a migliorare la memoria.

Oltre alla vitamina K, i broccoli contengono un numero di sostanze con un effetto anti-infiammatorio e antiossidante, che aiuta il corpo a combattere i danni cerebrali.

Semi di zucca

I semi di zucca contengono potenti antiossidanti che prevengono i danni dei radicali liberi al corpo e al cervello. Inoltre, è una buona fonte di magnesio, ferro, zinco e rame.

Ognuna di queste sostanze è necessaria per una migliore funzionalità cerebrale:

  • Zinco: carenza di zinco nel corpo porta a molte malattie neurologiche, come il morbo di Alzheimer, la depressione e il morbo di Parkinson.
  • Magnesio: il magnesio fa bene alla memoria e all'apprendimento. Bassi livelli di questa sostanza portano a emicrania, depressione ed epilessia.
  • Rame: il cervello utilizza il rame per controllare gli impulsi nervosi. La carenza di rame può portare alla malattia di Alzheimer.
  • Ferro: la carenza di ferro spesso causa la consapevolezza della nebulosa e la disfunzione cerebrale.

I ricercatori si concentrano più spesso sulla ricerca sui micronutrienti rispetto ai semi di zucca stessi. Tuttavia, è proprio in loro che tutte le sostanze elencate sono sufficientemente contenute, quindi questo prodotto è sicuramente la pena aggiungere al tuo menu per migliorare la memoria e la funzione del cervello.

Cioccolato fondente

Cioccolato fondente e polvere di cacao contengono un numero di sostanze utili per il cervello, come i flavonoidi, la caffeina e gli antiossidanti.

I flavonoidi sono un tipo di antiossidante vegetale. Hanno un effetto benefico sulle parti del cervello responsabili dell'apprendimento e della memoria. I ricercatori hanno confermato che questo ingrediente migliora la memoria e rallenta i cambiamenti legati all'età nel cervello.

Diversi anni fa è stato condotto uno studio su larga scala, a cui hanno preso parte oltre 90 persone. Di conseguenza, gli scienziati hanno scoperto che quelli dei soggetti, che più spesso mangiavano cioccolato, affrontarono molto meglio i compiti per la memoria.

Il cioccolato non è solo un prodotto per il cervello e la memoria, ma anche un modo legale per migliorare l'umore. Tuttavia, non è completamente compreso se ciò sia dovuto alla composizione del cioccolato o al suo gusto.

I dadi

Gli studi hanno dimostrato che mangiare noci migliora la salute del cuore, e un cuore sano ha un effetto positivo sulla salute del cervello. Nel 2014, gli scienziati hanno dimostrato che le noci migliorano le capacità cognitive e prevengono il verificarsi di malattie neo-degenerative.

Un altro studio ha dimostrato che le donne che mangiavano regolarmente le noci per diversi anni, hanno una memoria migliore, rispetto a quelle che mangiavano noci raramente o non mangiavano affatto.

Tutte queste proprietà positive possono essere spiegate dall'elevato contenuto di grassi sani in noci, antiossidanti e vitamina E.

La vitamina E protegge le cellule cerebrali dai danni causati dai radicali liberi. Ciò consente di rallentare lo sviluppo dei processi neurodegenerativi.

Le noci non sono per niente che sembra un cervello. Sono i più benefici di tutti a causa del loro alto contenuto di acidi grassi omega-3.

arance

Mangiando una arancia al giorno, si ottiene una dose giornaliera di vitamina C. Inoltre, è utile per il cervello, dal momento che la vitamina C, secondo gli studi del 2014, impedisce l'emergere di un numero di malattie e di cambiamenti legati all'età nel cervello.

La vitamina C è un potente antiossidante che protegge efficacemente il cervello dai radicali liberi.

Oltre alle arance, una quantità sufficiente di vitamina C si trova nei peperoni, nel guave, nel kiwi, nei pomodori e nelle fragole.

Le uova sono una grande fonte di molte sostanze benefiche per il cervello, comprese le vitamine B6 e B12, l'acido folico e la colina.

Potresti essere interessato a sapere: proteina è proteina o no.

La colina è un importante micronutriente che il nostro corpo utilizza per sintetizzare l'acetilcolina, un neurotrasmettitore che aiuta a regolare l'umore e la memoria. Gli studi hanno dimostrato che un'adeguata assunzione di questa sostanza migliora significativamente la memoria. Sfortunatamente, la dieta di molte persone non contiene abbastanza colina.

Il tuorlo d'uovo è la migliore fonte di questo benefico micronutriente. La quantità raccomandata di colina è di 425 milligrammi al giorno, per le donne 550. Un uovo contiene fino a 112 mg di colina.

Anche le vitamine del gruppo B contenute nelle uova svolgono un ruolo significativo nella salute del cervello.

Per cominciare, aiutano a rallentare i cambiamenti legati all'età nel cervello.

Inoltre, la depressione e la demenza possono spesso essere causate dalla mancanza di queste particolari vitamine.

Al momento sono state fatte molte ricerche sugli effetti delle uova sulla salute del cervello. Tuttavia, i benefici delle sostanze in essi contenute sono stati a lungo noti e confermati dagli scienziati.

Tè verde

Come con il caffè, la caffeina nel tè verde migliora la funzione cerebrale.

Ma oltre alla caffeina, il tè verde contiene una serie di altre sostanze benefiche.

Uno di questi è la L-teanina, un amminoacido in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e aumentare l'attività del neurotrasmettitore GABA, che aiuta a ridurre l'ansia.

La L-teanina aumenta anche la frequenza delle onde alfa nel cervello, che aiuta a rilassare, riducendo la sensazione di affaticamento.

Alcuni studi hanno scoperto che la L-teanina contrasta gli effetti rinvigorenti del caffè, aiutando a rilassarsi e ad addormentarsi.

Il tè verde è anche ricco di polifenoli e antiossidanti, che proteggono contro la menomazione mentale e il rischio di sviluppare malattie come l'Alzheimer e il Parkinson.

Inoltre, il tè verde migliora la memoria.

Prodotti utili per il cervello e la memoria: il risultato

Una corretta alimentazione è la chiave per una buona memoria e un cervello sano.

Alcuni alimenti, come frutta, verdura, tè e caffè, contengono antiossidanti utili che proteggono il cervello dai danni.

Altri, come noci e uova, sono ricchi di sostanze che supportano la memoria e lo sviluppo del cervello.

Una corretta alimentazione per il cervello e migliorare il funzionamento del sistema nervoso - 7 regole

Per migliorare la concentrazione, la memoria e la sensibilità del recettore, non è necessario utilizzare neurostimolatori moderni, vari farmaci nootropici e altri agenti farmacologici.

Tutto questo può essere raggiunto un aggiustamento banale della dieta, compresi i prodotti "giusti".

Secondo la ricerca, la dieta quotidiana per esempio influisce sull'attività mentale di una persona.

Gli scienziati confermano che l'uso di determinati alimenti stimola la produzione di serotonina, dopamina, norepinefrina e altri neurotrasmettitori.

Qual è la dieta più benefica per il cervello? Esistono diete specializzate che eviteranno il degrado delle funzioni cerebrali in età avanzata, oltre a migliorare le funzioni cognitive nei soggetti sani e giovani? Tutte le risposte nel nostro articolo.

7 regole generali di alimentazione per tutti

Il cervello è l'organo che utilizza la più diversificata lista di micronutrienti per svolgere le sue attività. Ad esempio, minerali, vitamine A e C e proteine ​​sono prevalentemente necessari per la crescita muscolare. Per le ossa - la stessa proteina, vitamine D, K e minerali. Ma per il cervello necessario:

  • vitamina C;
  • il glucosio;
  • ferro;
  • magnesio;
  • manganese;
  • lecitina;
  • acidi omega;
  • proteine;
  • oligoelementi minerali;
  • Vitamine del gruppo B;
  • vitamine K, A, E, PP.

Sulla base di questo, puoi fare una lista generalmente accettata di regole efficaci e semplici, così come un metodo passo-passo per un'alimentazione corretta e sana per i neuroni e le cellule cerebrali:

  1. Includere antiossidanti nella dieta. Il più delle volte - questa è la vitamina E e i suoi derivati. Con l'aiuto di antiossidanti, il processo di ossidazione naturale delle cellule nervose viene significativamente inibito. A differenza dello stesso tessuto muscolare, i neuroni si rigenerano molto lentamente. E se non si includono gli antiossidanti nella dieta, allora la degradazione del cervello è inevitabile (e con l'età è anche accelerata).
  2. È necessario combinare prodotti. La dieta deve essere variata. Non ci sarà alcun beneficio per le attività di benessere se una persona mangia prevalentemente carne ogni giorno, poiché contiene un minimo di vitamine. Gli alimenti proteici dovrebbero essere combinati con frutta e verdura sana per il cervello, ma allo stesso tempo non dimenticare il glucosio (dolci). Altrimenti, il cervello non riceve abbastanza micronutrienti e si verifica una carenza di ossigeno (poiché l'ossigeno viene utilizzato attivamente per assorbire proteine ​​e grassi).
  3. Non trascurare la colazione Un tempo, c'era una tendenza che un completo abbandono della colazione è il modo più semplice per "ripulire" il corpo dalle tossine e dalle tossine. E per sostituire questa assunzione di cibo è presumibilmente il migliore con una tazza di tè o caffè con una sorta di torta. Tuttavia, è al mattino che il corpo assorbe meglio i micronutrienti e il glucosio necessario al cervello. Quindi almeno una colazione leggera ma completa dovrebbe essere ancora.
  4. Assicurati di includere nella dieta pesce. Il loro principale vantaggio è l'alto contenuto di acidi omega-3, che vengono utilizzati dal cervello solo per rigenerare le cellule nervose, oltre a proteggere quelli esistenti dall'azione di tossine e infezioni. Idealmente, dovresti mangiare regolarmente pesce di mare di varietà grasse (un'altra opzione è assumere integratori nutrizionali a base di olio di pesce). Per ulteriori informazioni sugli effetti degli acidi omega-3 sul cervello, consultare un articolo a parte.
  5. Rifiuto completo di alcol Nonostante i molti miti sui benefici di alcune bevande alcoliche, l'alcol etilico danneggia il cervello. Pertanto, se possibile, da alcol in qualsiasi forma e in qualsiasi quantità dovrebbe essere abbandonato, solo se non stiamo parlando di tutti i tipi di tinture terapeutiche. Inoltre, una piccola quantità di vino rosso può essere utile per i vasi cerebrali.
  6. Non mangiare di notte. Di notte, il cervello dovrebbe riposare. Se, tuttavia, per mangiare anche un piccolo pezzo di caramelle poco prima di coricarsi, il sistema nervoso non sarà in grado di "rilassarsi completamente" - dovrà regolare il processo digestivo. Ecco perché al mattino una persona si sentirà stanca.
  7. È necessario bere quotidianamente almeno 8 bicchieri di acqua pura. Questo include anche tè e caffè. Il metabolismo dell'acqua salata influisce direttamente sul cervello. Se nel corpo c'è una concentrazione troppo bassa dello stesso potassio - l'attenzione e la concentrazione diminuiscono immediatamente più volte, e tuttavia la persona allo stesso tempo sente un costante desiderio di addormentarsi (anche se se vai a dormire non sarai in grado di dormire). Leggi di più sull'importanza dell'acqua per il cervello in un articolo separato.

Sembrerebbe che le regole siano semplici, ma in pratica solo il 5-10% della popolazione totale aderisce ad esse. Tuttavia, il rispetto di queste regole riduce significativamente la probabilità di sviluppare vari tipi di malattie del sistema nervoso e riduce il rischio di demenza nella vecchiaia del 70%. Le stesse raccomandazioni sono presentate ufficialmente dall'OMS (Organizzazione mondiale della sanità).

Una dieta più specifica dipende dai tuoi obiettivi.

In linea di principio, per raggiungere un determinato obiettivo (migliorare la concentrazione, l'attenzione, la memoria) non è necessario cambiare drasticamente la dieta. Inoltre, al cervello "non piacciono" i cambiamenti cardinali e spesso a causa di ciò si sviluppano le nevrosi. Ma puoi regolare la dieta un po ', a seconda dei tuoi obiettivi e desideri. Considereremo i 5 obiettivi più popolari.

1. Per migliorare la memoria

Per la maggior parte, al fine di migliorare la memoria, è necessario normalizzare l'equilibrio salino, nonché includere nei prodotti dietetici che normalizzano il lavoro del sistema circolatorio e contengono olii essenziali. Di conseguenza, per migliorare la memoria dovrebbe essere usato il più spesso possibile:

  1. Acqua potabile Secondo i medici, dovresti bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Inoltre, è meglio bere acqua pulita, e non tutti i tipi di bevande, tanto meno caffè. Il normale equilibrio salino consente di raggiungere una concentrazione ottimale nella linfa di potassio, necessaria solo per il metabolismo intercellulare dei neuroni.
  2. Estratto di ginkgo biloba. Questo componente negli ultimi tempi estremamente spesso aggiunto agli additivi alimentari. Come mostrato, questa pianta migliora la circolazione sanguigna nel cervello e stimola anche il processo di assimilazione dell'ossigeno da parte delle pareti intercellulari dei neuroni.
  3. Rosemary. Contiene un elenco di oli essenziali, compreso l'acido carnosico, che migliora la memoria. Secondo gli scienziati, l'uso quotidiano del rosmarino (come una spezia) migliora la memoria di circa il 18 - 25%, e questo effetto è più evidente nei bambini. Il rosmarino aiuta anche a prevenire i bambini con ADHD.

2. Aumentare l'attenzione e la concentrazione

Per migliorare l'attenzione e la concentrazione, il cervello deve essere dotato di sufficiente ferro, magnesio e zinco. Sfortunatamente, lo stesso zinco nella maggior parte delle verdure e dei frutti non è contenuto. Solo in piccole quantità si trova in alcune varietà di miele che sono utili per il cervello (soprattutto nel caso del miele, che è piuttosto costoso). Totale, i medici per migliorare l'attenzione, raccomandano di includere nella dieta:

  1. Miele varietà scure. Il miglior grano saraceno o padevogo. Inoltre, il miele "fresco" - meglio è.
  2. Citrus. Contengono una quantità considerevole di ferro e zinco. E sono anche utili per il sistema cardiovascolare come prevenzione del deficit di emoglobina.
  3. Frutti di mare. Le stesse vongole e aragoste contengono una notevole quantità di zinco. Ad esempio, 200 grammi di polpa di granchio saranno sufficienti per garantire la quantità giornaliera di metalli necessari per il normale funzionamento del sistema nervoso.

3. Per migliorare l'umore

Al fine di migliorare l'umore e sbarazzarsi di stress o depressione prolungata dovrebbe mangiare cibi che stimolano la produzione di serotonina. Per fare questo, la dieta dovrebbe includere:

  1. Legumi. I piselli o fagioli in scatola sono i migliori. A proposito, questi prodotti sono spesso mangiati da americani, francesi e italiani. Forse è per questo che sembrano più felici?
  2. Varietà di pesce grasso Non necessariamente marino. Contiene una quantità considerevole di acidi omega-3, che accelera la produzione di serotonina.
  3. Fegato di manzo È utile non solo per il sistema circolatorio, ma aumenta anche la concentrazione di serotonina nel sangue.

4. Per sbarazzarsi della depressione e ridurre lo stress

Ma a questo proposito, gli scienziati raccomandano di aumentare la presenza nella dieta di cioccolato e altri prodotti contenenti glucosio e cacao. Il meglio è:

  1. Cioccolato fondente Migliora in modo completo il cervello, compresa l'eliminazione della depressione prolungata o la riduzione al minimo del rischio di insorgenza.
  2. Frutta secca Contengono una grande quantità di fruttosio e contengono anche fibre che influiscono positivamente sul lavoro del tratto digestivo. A differenza dello stesso cioccolato, dalla frutta secca non cresce forte.
  3. Banane. Sono una delle fonti naturali più semplici di carboidrati "sicuri". Ma non dovresti abusarne: gli acidi contenuti nelle banane irritano la mucosa gastrica. Con un uso frequente, può innescare la gastrite.

5. Per il tono generale del corpo

Il cervello svolge un ruolo chiave nell'assicurare il tono normale del corpo - ottimizza tutti i processi fisiologici e allo stesso tempo produce serotonina (che viene spesso chiamata "l'ormone della felicità"). Totale, per migliorare il tono si consiglia di utilizzare:

  1. Vitamine del gruppo B. Sono anche necessarie per la normalizzazione del sistema endocrino, che, ad esempio, aiuta le donne a trasferire il fallimento ormonale molto più facilmente, e gli uomini ad acquisire fiducia in se stessi, e rafforza anche i nervi. Dove sono le vitamine B? Puoi consigliare frutti di mare, noci, riso marrone (marrone), piselli, legumi, fiocchi d'avena.
  2. Lecitina. È uno degli antiossidanti naturali più importanti. E allo stesso tempo, normalizza il lavoro congiunto di diverse aree del cervello in una sola volta. Un gran numero di lecitina si trova in soia, porridge, uova di pollo e quaglie e fegato di pollame.
  3. Magnesio Normalizza il lavoro dei vasi sanguigni del cervello, ottimizzando in tal modo il "trasporto" di micronutrienti al tessuto cerebrale. Una grande quantità di magnesio si trova nel pane di cereali, nei verdi, nel riso.

Dieta Keto

Oltre alle raccomandazioni individuali, esistono ancora diete intere volte a migliorare l'attività cerebrale. Una di queste diete è la dieta chetonica.

La dieta Keto è finalizzata a ridurre la presenza di carboidrati nella dieta e ad ottenere energia dai grassi. Allo stesso tempo, gli esperti raccomandano di ridurre al minimo la quantità di proteine ​​consumate.

Il dibattito su quale tipo di carburante il cervello ha bisogno di più - chetoni o glucosio, è in corso da molto tempo. Con il giusto approccio, tale nutrizione aiuterà davvero a migliorare il funzionamento del cervello e libererà il corpo dalle "tossine proteiche" che riceve da ogni sorta di fast food e cibi pronti.

D'altra parte, non si dovrebbe attenersi a questa dieta a lungo termine. Meglio di tutti - in brevi periodi, per normalizzare il peso. E la costante osservanza delle keto-diete può provocare l'aterosclerosi e l'accumulo di massa grassa in eccesso.

Dieta MIND

La dieta MIND è una dieta cumulativa basata su DASH e diete mediterranee. Infatti, è solo finalizzato a migliorare la funzionalità dell'intero sistema nervoso.

E consiste in una semplice regola: l'inclusione nella dieta di alimenti come noci, legumi, bacche, cereali integrali, olio d'oliva e vino rosso non zuccherato (in quantità molto limitate, esclusivamente per la prevenzione dell'ipertensione).

Questa dieta è davvero utile e migliora la memoria, ma allo stesso tempo è incompatibile con gli sport attivi - questa sfumatura deve essere considerata.

Controlla anche le infografiche:

Ora parliamo di nutrizione dannosa.

Quali prodotti dovrebbero essere scartati?

Ci sono molti prodotti dannosi per il cervello che influenzano negativamente il lavoro del cervello. E, sfortunatamente, nella dieta dell'uomo moderno, occupano quasi il primo posto. Secondo le raccomandazioni dei nutrizionisti, i seguenti prodotti dovrebbero essere rifiutati o almeno limitati:

  1. Grassi animali Questo include grasso di maiale, salsicce, salsicce, strutto. Sebbene siano una buona fonte di energia, aumentano significativamente il rischio di aterosclerosi e ictus.
  2. Alcol. Accelera lentamente ma sicuramente la degradazione del sistema nervoso, distrugge i neuroni, riduce la sensibilità tattile. I medici dicono che il tasso alcolico "sicuro" consentito per un adulto non è superiore a 70 ml di vino rosso al giorno. Tutto il resto è destinato a danneggiare il corpo. Soprattutto dovrebbe essere evitata la birra.
  3. Carboidrati ad assorbimento rapido Provocano un forte aumento del glucosio nel sangue, in cui le pareti interne dei vasi cerebrali sono danneggiate, e di più - aumenta il carico sul sistema endocrino (il cui lavoro è regolato dal cervello). È meglio sostituirli con i frutti, che sono anche una fonte di carboidrati semplici, ma contengono quantità moderate di zucchero.
  4. Grasso trans L'opzione più semplice è la margarina o il cosiddetto "olio da cucina". Sono abbastanza tossici e cancerogeni. Gli scienziati hanno già dimostrato che il consumo regolare di grassi trans aumenta significativamente il rischio di cancro.

Video utile

Alla vostra attenzione vi presentiamo un video sull'argomento:

Totale, in modo che il cervello continui a funzionare normalmente, non è necessario contattare le aziende farmacologiche per aiuto. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente rivedere la dieta e includere i cibi "giusti". Se per qualcuno è difficile - è meglio cercare aiuto dai nutrizionisti che selezioneranno la dieta ottimale, tenendo conto delle caratteristiche fisiologiche individuali del paziente.