Principale > Odori

213 deliziose ricette di cibo per persone allergiche (A. A. Sinelnikova, 2014)

Questo libro presenta metodi per affrontare vari tipi di allergie utilizzando gustosi piatti che contribuiranno a rendere il menu appetitoso e vario quando si utilizzano solo quei prodotti che non causano reazioni allergiche nelle persone e aiutano a far fronte alla malattia. I lettori impareranno come mangiare deliziosamente e non avere paura delle reazioni allergiche alle allergie a soia, pesce e pesce, pollame e uova, latte, verdure e frutta, cereali. Inoltre, vengono fornite informazioni sul meccanismo del corso di allergie, prodotti allergenici, dieta generale ipoallergenica, dieta per l'asma bronchiale, allergia ai funghi, pollinosi. Soprattutto, il libro presenta 213 ricette per piatti ipoallergenici gustosi e sani! Rivolto ad un vasto pubblico.

Indice

  • Età delle allergie
  • Allergie alimentari
  • Diete allergiche
  • Ricette di piatti
Dalla serie: il cibo che tratta.

Il frammento introduttivo dato del libro 213 ricette per piatti deliziosi per chi soffre di allergie (A. A. Sinelnikova, 2014) è fornito dal nostro partner di libri - la società litri.

Diete allergiche

Dieta ipoallergenica generale

Una dieta ipoallergenica è adatta a quei casi in cui un prodotto specifico che causa la reazione non è identificato, o se c'è una cosiddetta "prontezza" del corpo per le allergie. Tale dieta dovrebbe consistere di alimenti che sono assenti o contengono quantità minime di sostanze che causano condizioni allergiche. Prodotti adatti ad effetto avvolgente, che prevengono l'assorbimento degli allergeni, contengono una grande quantità di fibre alimentari (farina d'avena, riso, ecc.).

Nel caso in cui la natura dell'allergia resti inspiegabile, non viene utilizzata nella dieta: pesce (soprattutto frutti di mare), frutti di mare, fagioli, uova, noci, agrumi, maionese, pomodori, melanzane, peperoni rossi, funghi, preparati e prodotti a base di carne, miele e altri prodotti a base di api, formaggi, gelati.

Il menu esclude piatti fritti, farina di grano tenero di prima scelta, dolci, cioccolato, marmellata, miele, dolciumi, alcuni frutti e bacche (banane, uva, uvetta, fichi, agrumi, fragole, lamponi, datteri), così come succhi da loro.

In una dieta ipoallergenica non c'è carne grassa, cibi pronti, lardo, fegato, grassi da cucina, carne forte, brodi di pesce e funghi, pesce salato, cibi affumicati, cereali, sottaceti, marinate, snack salati, condimenti, salse.

Diffidare di latte, soia, noci. Limitare il consumo di sostanze che accelerano l'assorbimento degli allergeni: spezie e spezie (cipolle, aglio, senape, pepe), bevande alcoliche e gassate, verdure e pesce salati, caffè e cacao. Quando si segue una dieta ipoallergenica, non è consentito utilizzare prodotti che sono stati sottoposti a trattamenti industriali contenenti coloranti, aromi, aromatici e altri tipi di additivi alimentari.

Per cause inspiegabili, le allergie di solito consentono: carni magre (carne di vitello, carne di coniglio); oliva, girasole, burro; zuppe vegetariane, patate lesse, zuppe di cereali e verdure, cereali di grano saraceno, riso, farina d'avena, cetrioli, prezzemolo, aneto, mele cotte, tè, zucchero, pane nero, frutta secca (eccetto uvetta), yogurt bianco, ricotta fresca, yogurt e altri latticini, tutti i tipi di cavoli, zucca leggera, fagioli verdi. Adatto: zucchine, mele, pere in qualsiasi forma. È possibile utilizzare bevande: composte di frutta, bacche di rosa canina, acqua minerale senza gas, tè.

C'è anche l'opzione di una dieta ipoallergenica rigorosa per manifestazioni allergiche di natura inspiegabile.

Menu a scelta dieta ipoallergenica (proteine, grassi, carboidrati con calorie 1978 kcal)

Per le riacutizzazioni durante i primi tre giorni, durante il giorno sono consentiti solo 4-5 bicchieri di tè debole con una piccola quantità di zucchero. Al secondo stadio vengono aggiunti alla razione pane bianco secco e cereali. Tre giorni dopo, il menu include latte e prodotti caseari (burro, ricotta, formaggio, ecc.). Dopo tre giorni, la dieta viene espansa per includere carne, pesce e in seguito piatti a base di uova, verdure e frutta.

Una dieta esclusiva viene utilizzata non solo per prevenire le allergie alimentari, ma anche per identificare gli allergeni. La conclusione dalla dieta dei prodotti più pericolosi in questo senso consente non solo di migliorare le condizioni del paziente, ma anche di stabilire la causa della malattia. Per fare questo, è necessario mantenere la dieta per due o tre settimane, e poi, se si nota un miglioramento, gli alimenti esclusi possono essere introdotti gradualmente nella dieta uno ogni tre giorni.

Una dieta esclusiva può essere utilizzata in vari casi di allergie alimentari. Di solito, un prodotto sospettato di sviluppare una reazione allergica viene rimosso da una dieta normale per sette-dieci giorni. Allo stesso tempo, proibire tutti i piatti, che possono includere un prodotto sospetto. Se è possibile ridurre la manifestazione di reazioni allergiche, quindi iniziare a aggiungere uno o un altro prodotto a turno. E quando si verifica una reazione, l'effetto allergico di un prodotto è considerato dimostrato.

Se non è possibile eliminare completamente il prodotto dalla dieta, viene utilizzato in piccole quantità. Se possibile, è diluito in acqua bollita nel rapporto di 1: 2, 1:10, 1: 100 e anche 1: 1000 e preso in 1 cucchiaino della soluzione una volta al giorno, quindi giornalmente aumentato la dose (fino a 10 cucchiaini in giorno). Il tasso di dipendenza per tale prodotto è di almeno due o tre mesi. È molto più difficile sviluppare una dipendenza da pesce, carne e altri prodotti insolubili.

In caso di reazioni lievi, si consiglia di assumere una piccola quantità di un prodotto intollerabile (ad esempio, 1 /6 uova, 20-30 ml di latte, ecc.) 45-60 minuti prima del pasto principale. Questo metodo a volte in tre o quattro settimane consente di sbarazzarsi di allergie a un particolare prodotto.

Con l'esacerbazione delle allergie, si raccomanda il digiuno da uno a due giorni. A questo punto, dovresti bere solo tè o acqua deboli in un volume fino a 2 litri al giorno. La dieta successiva viene osservata da uno a cinque giorni e comprende alimenti che sono relativamente raramente la causa di reazioni allergiche. Sono ammessi prodotti a base di pane (pane di grano di pasticceria di ieri), zuppe (cereali su brodo vegetale o vegetariano), porridge (farina d'avena o grano saraceno, cotto in acqua senza burro aggiunto). Mangiare dovrebbe essere almeno sei volte al giorno. Quando i sintomi diminuiscono, la dieta diventa meno severa e include tutti i prodotti sopra elencati. Il numero di pasti può essere ridotto a tre o quattro volte al giorno.

Dieta per l'asma bronchiale

La comparsa di un attacco asmatico è solitamente facilitata da proteine ​​estranee che rientrano nel corpo. A volte queste proteine ​​sono di origine batterica, in altri casi sono alimentari o si trovano in sostanze volatili nell'aria. Se c'è l'asma, ma non c'è una chiara indicazione di una o di un'altra sostanza che provoca allergie, quindi escludere dal cibo tutto ciò che può potenzialmente causare una reazione, e inoltre, spezie e salinità taglienti. La dieta per gli asmatici si basa sulla restrizione dei carboidrati (specialmente zucchero), sale da cucina e liquidi. Ridurre la quantità di proteine ​​animali, escludere i brodi saturi, l'alcol. Ridurre la quantità di queste sostanze riduce la risposta infiammatoria, la prontezza allergica per un attacco. Le vitamine C, P, A, B, calcio e fosforo vengono introdotte nella dieta, che riduce la reattività del corpo.

Accade che gli allergeni presenti nell'aria abbiano proprietà comuni con certe sostanze alimentari. Ad esempio, il polline di graminacee è pericoloso quanto l'erba, il polline di nocciolo lo rende pericoloso per allergie e noci. Se il polline da girasole e girasole causa allergie, non mangiare semi di girasole. Pertanto, se c'è una reazione al polline, vengono esclusi prodotti analoghi, specialmente durante i periodi di esacerbazione della malattia.

La dieta ha lo scopo di alleviare i sintomi e gli attacchi della malattia. Il cibo è cotto a vapore, bollito, in umido o cotto.

La composizione e il contenuto calorico della tabella di dieta per l'asma bronchiale: 100-130 g di proteine, 85 g di grassi, 300 g di carboidrati (complesso). Calorie giornaliere: 2600-2700 kcal.

Liquido libero: 1,5-1,8 l.

Sale: 8-10 g.

La temperatura ottimale del cibo: 15-65 ° C.

Il cibo per chi soffre di asma bronchiale dovrebbe essere frazionario. Hai bisogno di mangiare cinque volte al giorno in piccole porzioni. L'ultimo pasto dovrebbe essere di almeno 2 ore prima di andare a dormire.

Prima colazione: porridge di grano saraceno, ricotta, tè con latte.

La seconda colazione: budino di mele.

Pranzo: zuppa, frittelle con carne, spezzatino di verdure, brodo di rosa canina.

Snack: gelatina di frutta.

Cena: cavolfiore bollito, polpette in salsa, composta di mele.

Per la notte: latte acido.

Opzione di menu per pazienti con asma (proteine, grassi, carboidrati con un contenuto calorico di 2457,3 kcal)

Tabella degli alimenti proibiti numero 9 (soprattutto durante l'esacerbazione dell'asma): zucchero, sciroppi, liquori, miele, dolciumi, pesce e frutti di mare, carne d'anatra e d'oca, caviale di pesce, uova, legumi, noci, agrumi, melone, pesche, lamponi, fragole, pomodori, lievito, cioccolato e miele.

È necessario limitare l'uso di alcuni altri prodotti: semola, pane integrale, ricotta, latte intero, panna acida, carne di maiale e carne di maiale, carne di pollo.

Nei momenti di asma acuta, viene offerta una dieta che rispetta meccanicamente e chimicamente.

Ciò ha un effetto positivo sulle attività degli organi interni. Tale dieta aiuta a ridurre vari disturbi e processi infiammatori, che migliora le condizioni del corpo nell'asma.

Dieta allergia ai funghi

Un allergene comune è la muffa, che è un fungo. I funghi muffa sono microrganismi viventi che parassitano creature e oggetti di origine animale e vegetale. Molto spesso, la muffa viene propagata da spore che si diffondono nell'aria. Salendo sulle mucose, queste dispute causano reazioni allergiche. Al rilevamento di questo tipo di allergia, è necessario abbandonare prodotti contenenti funghi muffa. Questi prodotti includono: formaggi piccanti (roquefort, camembert, formaggio cheddar, qualsiasi formaggio con muffe), latticini, kvas, birra, champagne e altri vini, liquori, carne affumicata, pasta lievitata, crauti, zucchero, fruttosio, sorbitolo, xilitolo, altri prodotti che subiscono fermentazione durante la preparazione.

Se sei allergico ai microrganismi fungini, devi seguire alcune regole:

● escludere dalla dieta tutti i prodotti che si trovano nella muffa;

● prima di mangiare verdure crude o frutta, vengono pelati;

● durante le esacerbazioni, limitare la quantità di cibi crudi, scaldarli;

● conservare i prodotti in contenitori chiusi per non più di un giorno.

Dieta con pollinosi

La pollinosi è una rinocongiuntivite allergica stagionale causata dal polline delle piante. Abbiamo già notato sopra che se c'è una sensibilità al polline di alcune piante, allora i frutti di queste piante possono causare allergie. Ad esempio, se sei allergico al polline dei fiori degli alberi da frutto (mele, pere, ciliegie, prugne, ecc.), Dovresti evitare di consumare i loro frutti. Tuttavia, le noci e alcuni tipi di verdure (carote, sedano, patate novelle, paprica) hanno una struttura comune con polline degli alberi e possono anche causare allergie o aumentarle. Allergeni particolarmente forti - noci, la reazione a loro può verificarsi anche con un contenuto minimo nel cibo.

Durante il periodo di esacerbazioni stagionali della pollinosi, tutti i pazienti sono invitati a escludere il miele, così come le bevande alcoliche, che non solo possono provocare allergie, ma anche indebolire l'effetto degli antistaminici. Se sei allergico al polline degli alberi, è vietato mangiare mele rosse, noci, ciliegie, pesche, albicocche, ciliegie, fragole, patate novelle e carote o bere linfa di betulla. Inoltre, è necessario limitare l'uso di prodotti come zucchero, caramelle, marmellate e altri prodotti dolciari, coloranti alimentari e additivi, sottaceti, sottaceti, carni affumicate, salsicce affumicate, bevande fredde, cioccolato, cacao, gelati, bevande alcoliche.

In alcuni casi, la pollinosi vale la pena di ridurre il consumo di patate, cipolle, cetrioli, pomodori. In nessun caso si dovrebbero usare droghe come la corteccia di olivello spinoso, gemme di ontano, germogli e foglie di betulla, assenzio, farfara, elecampane, camomilla, calendula, corda, achillea, tanaceto, dente di leone. Non è possibile utilizzare fitopreparati da erbe di cereali. Quando si risponde alle erbe di polline (quinoa) non si devono mangiare barbabietole e spinaci.

Se siete allergici al polline di betulla, ontano o nocciolo, dovreste escludere dalla dieta: linfa di betulla, drupacee: prugne, pesche, albicocche, ciliegie, ciliegie, olive, olive, mele, pere, kiwi. Non mangiare noci: legno, noci, mandorle. Pericoloso: verdure e spezie (sedano, aneto, curry, anice, cumino), carote.

Sono ammessi i seguenti alimenti e piatti: pane, prodotti da forno fatti con qualsiasi farina, biscotti, zuppe e piatti a base di carne (manzo magro, carne di vitello, pollame), piatti a base di uova, latte e latticini (yogurt, ryazhenka, kefir, acidophilus milk, panna acida, ricotta non acida, cereali e casseruole di cereali, pasta, verdure (patate del vecchio raccolto, barbabietole, ravanelli, ravanelli, cetrioli, pomodori), legumi (fagioli, piselli, lenticchie, arachidi), bevande (tè, caffè debole con l'aggiunta di latte, acqua potabile e minerale).

Se si è allergici al polline della prateria, l'erba non dovrebbe essere usata: birra e kvas, mais, soia, fagioli, arachidi, acetosa. Per le forme acute di febbre da fieno, è necessario limitare il consumo di cereali, pasta, pane e piatti, che includono farina (polpette, sugo di carne, salse), fragole, fragole, agrumi.

Se sei allergico al polline delle erbe composte (assenzio, ambrosia, quinoa), dovresti escludere dalla dieta: semi di girasole e olio di semi di girasole, halva, maionese, senape, cicoria, bevande, che includono assenzio (vermouth, assenzio), meloni (melone, anguria), verdure e spezie (sedano, aneto, cumino, prezzemolo, curry, pepe, anice, noce moscata, cannella, zenzero e coriandolo), limitare il consumo di carote, aglio, agrumi, banane, pesche, sedano, erbe, composta camomilla, calendula, farfara e altri campi t i rave

Ammessi: pane di grano e segale, prodotti da forno, biscotti, zuppe, carne di manzo magro, vitello, pollo bollito, cotto o in umido, qualsiasi piatto a base di uova, latte e latticini (yogurt, ryazhenka, kefir, latte acidofilo, panna acida, ricotta non acida), porridge di cereali e casseruole, oltre a pasta, verdure (patate, barbabietole, ravanelli, ravanelli, cetrioli, bianco e cavolfiore, cavolo rapa, broccoli), legumi (fagioli, piselli, lenticchie), bevande (tè, caffè debole con aggiunta di latte, acqua potabile e minerale a, frutta e bevande gassate).

Dieta per allergia al latte vaccino

Nella composizione del latte vaccino circa 20 diverse proteine, mentre le allergie sono solitamente causate da solo tre proteine, che vengono distrutte mediante ebollizione, essiccazione, fermentazione. Se si è allergici a queste proteine, viene mantenuta una reazione salutare al latte in polvere, ai latticini e al latte bollito. Se c'è una reazione a tutti i tipi di proteine, dovrai eliminare completamente il latte di mucca dal menu.

Per i bambini del primo anno, l'allattamento al seno diventa una via d'uscita, oltre a nutrirsi con il latte materno. Nella dieta di una madre che allatta non dovrebbe essere anche il latte di mucca. Se è necessario sostituire il latte materno con una nutrizione artificiale, al posto del latte vaccino viene dato il latte, ad esempio il latte di capra o di cavalla. È inoltre possibile utilizzare latte di mandorle e soia per l'alimentazione dei bambini (preferibilmente latte di mandorle, poiché la soia è anche un forte allergene). Parallelamente al latte di mandorle, ai bambini viene prescritta un'infusione di rosa canina (se non c'è allergia) o vitamina C, oltre a soluzioni di vitamina D in quantità corrispondente all'età. Inoltre, i cibi a base di verdure e cereali vengono introdotti presto (sono anche preparati con latte di mandorle o brodo vegetale) e il burro viene sostituito con verdura.

Il periodo minimo della dieta è di tre o quattro mesi, a volte dovrebbe durare sei mesi, un anno o anche diversi anni. Nel menu, dopo questo periodo, il burro, il latte fermentato, viene gradualmente introdotto in piccole porzioni.

Per gli adulti che sono allergici al latte vaccino, sono ammessi nella dieta: tè, surrogato di caffè, succhi di frutta (da frutta consentita in una dieta ipoallergenica), pane di segale, tutti i cereali, tutte le verdure, carne, grassi vegetali. Controindicato: latte, latticini: panna acida, formaggio, ricotta, yogurt, condensato ed essiccato, qualsiasi prodotto contenente frazioni di latte, burro (anche per friggere), panna, gelato, caramello, pane di frumento, salse di panna acida.

Dieta per le allergie al pollame

Se c'è un'allergia alle carni di pollame, è completamente escluso dalla dieta, insieme ai prodotti per i quali viene utilizzato: ripieni di carne, salsicce, salsicce, prodotti semilavorati, ecc.

La carne di coniglio può essere utilizzata al posto della carne di pollame. Puoi sostituire la carne con il pesce. Con questa dieta dovrebbero essere inclusi nella dieta alimenti contenenti ferro: legumi, verdure a foglia, uva passa, semi, cacao. Inoltre, è utile mangiare cibi che contengono vitamine del gruppo B (pesce, legumi, semi, noci, latte, formaggio, pane integrale), magnesio (crostacei, vongole, funghi, cacao, verdure a foglia), rame (aglio, avocado, cavolo di mare). Le proteine ​​di soia e i suoi prodotti possono sostituire le proteine ​​della carne di pollo. Buono per questo tipo di allergia alimentare è l'infusione di ortica, e le ortiche giovani possono essere aggiunte a zuppe e insalate.

Dieta allergia all'uovo

Con questo tipo di allergia, uova, uovo in polvere, albumina d'uovo e prodotti che li contengono sono esclusi dalla dieta. Sono vietati tutti gli alimenti con uova e prodotti a base di carne: salsicce, salsicce, cibi pronti (polpette, polpette), maionese, prodotti per l'impanatura, salse e fonduta, alcuni tipi di caramelle, marshmallow, dolci, torrone. Sono consentite minestre di verdure, piatti a base di carne, frutti di mare, latticini, spezie, prodotti dolciari (senza la partecipazione di uova e loro ingredienti).

Se sei allergico alle uova, puoi sostituirle con quaglia o ocra (prodotto ottenuto nel processo di produzione del latte di soia). Ad esempio, quando si cuoce la pasticceria, viene aggiunto 1 cucchiaio al posto di 1 uovo. un cucchiaio di ocara mescolato con 2 cucchiai. cucchiai d'acqua Si usa anche farina di soia (2 cucchiai di farina, diluiti in 2 cucchiai d'acqua, possono sostituire 1 uovo).

Dieta per grano e altre allergie ai cereali

Quando le allergie al grano escludono tutti i prodotti contenenti questo cereale: farina di grano di tutte le varietà e prodotti da esso, semola, piantine, crusca, pane grattugiato, miscele secche per la preparazione di salse e creme, biscotti, torte, pasta, gnocchi, prodotti impanati, salsicce, salsicce, cibi in scatola, tortini di patate, muffin, pancake, muffin, salse, budini, gelato in cialde, sorbetto, vodka.

L'impasto ottenuto sulla base di farina di riso e mais è spesso ottenuto con grumi. Per ottenere una consistenza uniforme, acqua e latte vengono aggiunti al riso e alla farina di mais e mescolati bene. La farina di soia viene mescolata con altri tipi di farina per ottenere una pasta più elastica).

La farina di frumento può essere sostituita con farina di altri cereali.

● 1 cucchiaio. un cucchiaio di farina di grano nella sua composizione di sostanze nutritive: 1 /2 Art. cucchiai di farina di mais o di fecola; 1 /2 Art. cucchiai di farina di riso, 2 cucchiai. cucchiai di farina di manioca;

● 1 tazza di farina di frumento sarà sostituita 1 /2 bicchieri di farina d'orzo, 1 tazza di farina di mais, 3 /4 tazza di farina d'avena integrale, 1 tazza incompleta di farina di mais macinata finemente, 10 cucchiai. cucchiai di fecola di patate, 15 cucchiai. cucchiai di farina di riso, 1 1 /4 bicchieri di farina di segale, 1 tazza di farina di riso integrale, 1 1 /3 bicchieri di farina d'avena macinata, 1 /2 bicchieri di farina di segale, 1 /2 tazze di fecola di patate, 1 tazza di farina di soia e 3 /4 bicchieri di fecola di patate.

Se sei allergico alle proteine ​​contenute nei cereali, dovresti escludere dalla dieta tutti i prodotti preparati non solo dal grano, ma anche dalla segale, dall'orzo, dall'avena e dal miglio. Semolino, pasta, pane, caffè surrogato a base di grano, confetteria a base di farina, gelato, birra, whisky, vodka di frumento, zuppe in scatola, cubetti di brodo, miscele di zuppe secche, prodotti a base di carne con cereali (salsicce, salsicce, cibo in scatola). Non utilizzare farina di frumento, segale o avena per impanare e preparare salse.

Al momento dell'acquisto di prodotti, è necessario esaminare attentamente l'imballaggio, dal momento che il glutine che può causare allergie può essere parte di sughi pronti, ketchup, senape, gomme da masticare, dolciumi, miscele per fare budini e gelatine, ecc. dietetico, a base di farina di soia con aggiunta di riso o mais o amido di frumento.

Per fornire all'organismo la quantità necessaria di carboidrati complessi contenuti nei prodotti a base di cereali, è necessario sostituirli con patate, radici, legumi. Una grande quantità di carboidrati trovati nelle banane.

In caso di intolleranza ai cereali, è necessario prestare attenzione per garantire che il corpo non presenti una carenza di vitamine e oligoelementi che fanno parte dei prodotti vietati. A tal fine, si raccomanda di includere pesce e frutti di mare nel menu del giorno (contengono vitamine B, A, E, iodio, fosforo, magnesio), latticini (contengono vitamine B, cromo, zinco), carne e verdure a foglia (contengono ferro, rame ). È utile mangiare più frutta e verdura, che include la fibra, necessaria per il normale funzionamento dell'intestino. Una preziosa fonte di fibre è Okara, un prodotto ottenuto dalla spremitura del latte di soia, che abbiamo menzionato sopra.

Dieta per allergie a pesce e pesce

Con questo tipo di allergia è vietato mangiare pesce, così come caviale, farina di ossa e olio di pesce. Con questo tipo di allergia, gli alimenti contenenti proteine ​​della tropomiosina dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta: frutti di mare (gamberetti, granchi, calamari), nonché piatti pronti contenenti i prodotti elencati in qualsiasi forma (pesce in scatola, formaggio e burro con frutti di mare, bastoncini di granchio e. d.). La reazione allergica può causare supplementi dietetici e complessi vitaminici, che includono proteine ​​di origine marina. L'uso di carne affumicata, spezie piccanti, marinate non è raccomandato. Si consiglia di limitare l'assunzione di caffè, tè forte, bevande gassate, prodotti contenenti coloranti e conservanti artificiali.

Eliminando dalla dieta dei prodotti ittici, occorre fare attenzione per garantire che il cibo abbia ricevuto una quantità sufficiente di iodio e acidi polinsaturi essenziali. Lo iodio si trova in alimenti come cavolfiore, feijoa, aronia nera, carne, verdure a foglia. Inoltre, durante la cottura, è possibile utilizzare iodato anziché normale sale da tavola. Gli acidi polinsaturi si trovano in oli di origine vegetale (specialmente molti di loro in lino e cedro), noci, semi di zucca, semi di soia e germe di grano.

La dieta può includere alimenti: brodi e brodi, carne di tutte le varietà, sottoprodotti, salsicce e carne in scatola che non contiene pesce e suoi componenti, funghi, noci, legumi, qualsiasi verdura e frutta, prodotti caseari, pasti a base di cereali, panna e verdura oli, margarina, panna, condimenti per insalata a base di olio vegetale e aceto, pancetta, maionese, sale, zucchero, miele, melassa, marmellata, marmellata, marmellata, cioccolato, dolci, halvah.

Dieta per allergie a verdure e frutta

In caso di reazione allergica a determinati tipi di frutta e verdura (di norma, agrumi, verdure e frutta di colore rosso e giallo), è sufficiente utilizzare una dieta di esclusione, in cui gli alimenti contenenti allergeni sono completamente esclusi dalla dieta. Inoltre, non è consigliabile utilizzare prodotti pronti o semilavorati contenenti frutta e verdura proibite, nonché coloranti e conservanti.

Poiché verdura e frutta, soprattutto quelle fresche, sono una fonte indispensabile di vitamine e minerali, se sono esclusi dalla dieta, si dovrebbe trovare un sostituto equivalente e, se necessario, utilizzare preparati multivitaminici (dopo aver consultato un medico).

Quando l'intolleranza agli agrumi fornisce al corpo la quantità necessaria di vitamina C aiuterà prodotti come cavoli freschi e crauti, broccoli, ribes nero, rosa canina, peperone, ecc.

Se sei allergico alle verdure e ai frutti rossi e gialli (carote, pomodori, zucche, albicocche, fragole, ciliegie, ecc.), Puoi compensare la mancanza di beta-carotene e vitamina A aggiungendo più piatti verdi al menu. verdure a foglia, latticini, tuorlo d'uovo, fegato di manzo, pesce, legumi, oli vegetali, spremitura a freddo.

Indice

  • Età delle allergie
  • Allergie alimentari
  • Diete allergiche
  • Ricette di piatti
Dalla serie: il cibo che tratta.

Il frammento introduttivo dato del libro 213 ricette per piatti deliziosi per chi soffre di allergie (A. A. Sinelnikova, 2014) è fornito dal nostro partner di libri - la società litri.

Dieta per le allergie cutanee

La dieta per le allergie cutanee è molto importante per prevenire un ulteriore sviluppo della patologia. È necessario seguire alcune regole nutrizionali.

E anche per sapere quali prodotti possono e non possono essere mangiati.

Dieta speciale raccomandata per le allergie cutanee

Come quasi tutti gli esperti notano, in caso di lesioni cutanee con manifestazioni allergiche, si dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Si raccomanda di aderire a un certo sistema nutrizionale, che include l'aderenza a una dieta.

Questo cibo è chiamato ipoallergenico. Per capire cos'è questa dieta, è necessario capire la sua essenza in modo più dettagliato.

Quindi, le caratteristiche di questi esperti di dieta includono quanto segue:

  1. Nella dieta del paziente, è necessaria una predominanza di alimenti con un basso contenuto di allergeni. Ciò ridurrà notevolmente la probabilità di reazioni allergiche eliminando i fattori che li provocano.
  2. Si raccomanda di escludere dalla dieta i nutrienti che possono avere un'alta capacità nel campo della sensibilizzazione.
  3. Quando si esegue la nutrizione del paziente con le manifestazioni di allergia sulla pelle, si dovrebbe cercare di mantenere il valore energetico dei prodotti allo stesso livello. Questo non ti permetterà di creare uno squilibrio nella dieta, che permetterà di ridurre il numero di fattori che provocano l'esacerbazione di una reazione allergica.
  4. È anche importante tenere conto delle caratteristiche individuali dei pazienti. Prima di tutto riguarda i dati sull'età.

Oltre a queste caratteristiche, dovrebbe essere chiaro che la scelta di una dieta per una persona allergica alla pelle deve essere effettuata da uno specialista sulla base delle caratteristiche individuali, tenendo conto della presenza di altre malattie al fine di bilanciare il corpo del paziente.

Guarda il video

Menu di esempio per la settimana

Deve essere chiaro che con una dieta, ci sarà sempre un risultato positivo nel liberarsi delle allergie sulla pelle. Pertanto, è necessario attenersi al menu settimanale approssimativo. La base del menu per la dieta, ovviamente, dovrebbe essere il cibo, che gli esperti si riferiscono al tipo a basso allergene.

Questa categoria include quanto segue:

  1. Prodotti lattiero-caseari sotto forma di, per esempio, ryazhenka o kefir.
  2. Qualsiasi acqua minerale Solo è necessario che fosse senza gas.
  3. Manzo con alcuni tipi di maiale. È importante che la carne fosse a basso contenuto di grassi e si raccomanda di mangiarla in forma bollita.
  4. Verdi sotto forma di prezzemolo, aneto e altre erbe.
  5. Alcune verdure, come le rape o cavoli.
  6. Olio a base di olive
  7. Uno e tutti i frutti in forma secca.
  8. Alimenti a base di fegato o reni.

L'uso di questo kit dovrebbe essere bilanciato durante la settimana.

Ciò consentirà di raggiungere i seguenti risultati:

  1. La manifestazione delle reazioni allergiche è significativamente ridotta.
  2. L'attività cellulare diminuisce.
  3. La stabilizzazione dei processi metabolici nel corpo del paziente.

Applica questi prodotti nel menu in proporzioni corrispondenti all'età e al peso della persona. Pertanto, si dovrebbe passare attraverso una consultazione preliminare con un nutrizionista.

Ci sono sei grafici in questo diario:

  1. Il nome del giorno della settimana.
  2. Il tempo approssimativo in cui il pasto viene effettuato con l'indicazione di un insieme specifico di prodotti.
  3. Componenti che fanno parte del piatto accettato.
  4. Il modo in cui la cottura è fatta.
  5. Conservazione degli alimenti (le loro condizioni).
  6. Manifestazioni di una reazione allergica sulla pelle.


Tenere un diario per un paio di mesi, osservando le seguenti regole:

  1. Esecuzione in stretta sequenza di tutte le prescrizioni di uno specialista.
  2. Rapida eliminazione dalla dieta del cibo, in cui vi è un aumento delle manifestazioni di allergie.

Dovresti anche seguire alcune caratteristiche quando prepari i piatti dal set ammesso:

  1. Nella maggior parte dei piatti dovrebbe essere cucinato in forma bollita. In questo caso, è necessario escludere l'aggiunta di sale in essi.
  2. Quando si cucina, sia carne che pesce, è necessario cambiare il brodo due o tre volte.
  3. La temperatura durante la preparazione di questo cibo dovrebbe essere nell'intervallo da 15 a 60 gradi Celsius.
  4. Cucinare le uova dovrebbe essere per 15 minuti.
  5. Se necessario, è necessario macinare il cibo in base ai singoli appuntamenti di uno specialista.

Approssimativamente il menu per la settimana può essere così:

  1. Il lunedì, puoi prendere la farina d'avena per colazione. A pranzo, la migliore zuppa di verdure e carne di manzo. La cena può consistere in riso e patty di vapore. Come bevanda, puoi usare il tè.
  2. Martedì devi mangiare un panino con formaggio e burro per colazione. Per pranzo è anche zuppa di verdure. Per cena, purè di patate.
  3. Il mercoledì, la colazione consiste in insalata di cavolo in olio d'oliva. Il pranzo è una zuppa di polpette povere di grassi. Cena - pasta
  4. Il giovedì a colazione dovresti mangiare insalata di pere e mele condite con yogurt e succo di frutta. Il pranzo è gnocchi con ciliegie e patate. Cena - porridge di grano saraceno e tè.
  5. Il venerdì a colazione - casseruola di ricotta. A pranzo, zuppa di latte. La cena consiste in cavoli in umido e tè.
  6. Il sabato la colazione consiste in fiocchi d'avena con carne bollita. A pranzo puoi mangiare pesce bollito. Per cena - porridge di riso con polpette di carne.
  7. La domenica la colazione consiste in porridge. Pranzo - gnocchi di carne a base di carne magra. Per cena, è meglio mangiare pasta e bere tè.
  • ➤ Come viene trattata la pancreatite acuta con la dieta?

Tabella della dieta richiesta

Per gli adulti, la preparazione del menu per le allergie prende in considerazione i seguenti principi:

  1. Dovrebbe essere sviluppato, dato che nella dieta è principalmente necessario utilizzare cibo vegetale.
  2. È necessario garantire l'assunzione di una quantità sufficiente di liquido. Questo lo libererà rapidamente dalle tossine che si accumulano negli organi digestivi.
  3. È necessario utilizzare principalmente succhi e decotti spremuti a base di rosa canina. Allo stesso tempo, le composte non dovrebbero essere dolci.
  4. È necessario mangiare il cibo, nella preparazione di che usano un insieme minimo di spezie.
  5. È necessario escludere l'uso di aglio con rafano, senape e pepe. Questi componenti inducono il paziente a sviluppare sintomi nel campo dell'intolleranza.

Questo menu di tipo ipoallergenico deve essere osservato per diversi giorni. Successivamente, sulla base delle raccomandazioni del medico, la dieta viene gradualmente estesa.

Dieta in forma di cibo

Per prescrivere correttamente una dieta durante le allergie alimentari, devi prima scoprire quegli alimenti che lo provocano. Pertanto, è necessario consultare uno specialista che effettuerà i test necessari.

Dovrai anche superare una serie di test. Dopodiché, il medico prescriverà una dieta individuale per il paziente.

Quindi, durante la nomina di una dieta, è necessario sapere che ci sono alimenti il ​​cui uso è indesiderabile e quelli che devono semplicemente essere inclusi nella dieta.

Permesso di usare:

  1. Tutti i prodotti sono di tipo acido lattico.
  2. La carne è di tipo magro.
  3. Un certo numero di varietà di pesce.
  4. Verdure di colore verde con patate.
  5. Alcuni tipi di frutta.
  6. Olio vegetale con cereali e pangrattato.
  7. Varie composte a base di frutta secca. Solo non è raccomandato l'uso di cinorrodi e bacche rosse.
  8. Tè di qualsiasi tipo e acqua minerale senza gas.

Devi anche capire che alle prime manifestazioni positive a causa della dieta non può in alcun modo fermarsi. È necessario sottoporsi a ulteriori consultazioni con il medico in modo che possa determinare quale dei prodotti è possibile inserire nella dieta.

video

Tipo ipoallergenico o iliminativo

Al momento c'è una dieta che si chiama ipoallergenico, c'è anche un tipo di eliminazione.

Viene utilizzato quando è noto che le allergie si sviluppano direttamente a causa dell'assunzione di cibo.

Questo tipo di cibo viene utilizzato dopo aver identificato l'allergene principale che provoca lo sviluppo di reazioni.

  1. In questo caso, si raccomanda di rimuovere completamente il cibo dalla dieta che può contenere almeno una piccola quantità di allergene.
  2. Inoltre, un tabù è imposto a mangiare cibi che hanno un'alta percentuale della probabilità di provocare allergie. Questo spesso si riferisce al pesce con cioccolato, così come agrumi e miele.
  3. Allo stesso tempo, è abbastanza importante introdurre una dieta ricca di fibre nella dieta. Ad esempio, può essere frutta con verdure, crusca e alimenti integrali.

Glutine Reaction

Con questa dieta è permesso usare:

  1. Carne di pesce e pollame
  2. Uova di gallina
  3. Prodotti lattiero-caseari, ad eccezione di formaggio e latticini.
  4. Frutta con verdure
  5. Noci con semi
  6. Culture dei fagioli
  7. Miglio con grano saraceno e riso.
  8. Farina di patate e mais.

Non può essere usato per il cibo:

  1. Pane e pasticcini
  2. Cioccolato con dolci
  3. Yogurt con gelato.
  4. Pasta e crusca di frumento.
  5. Birra, patatine e soda.
  6. Burro con margarina e ricotta.
  7. Latte in qualsiasi forma
  8. Salsicce e formaggi
  9. Maionese, bastoncini di granchio e cereali di grano.

Come ricette di piatti che possono essere preparati con questa dieta, è necessario evidenziare:

  1. Carne bollita in acqua non salata.
  2. Pesce che è precotto.
  3. Purè di patate senza l'uso di burro e latte.
  4. Grano saraceno bollito con riso o fagioli.
  5. Insalate da verdure o frutta con l'uso di olio d'oliva.

Cibo per l'asma negli adulti

Come i principali prodotti che sono autorizzati a utilizzare nel cibo, i medici raccomandano questi:

  1. Yogurt o kefir.
  2. Vari cereali
  3. Agnello con pollo e carne magra.
  4. Cavolo con piselli, fagioli e zucca con verdure.
  5. Bacche e frutti che non hanno un colore rosso.
  6. Succhi freschi a base di tali frutti.
  7. Olio vegetale raffinato e varietà di burro fuso.


Gli esperti raccomandano di escludere dalla dieta di tali prodotti:

  1. Brodi di tipo di carne.
  2. Piatti fritti e speziati, così come sottaceti.
  3. Fegato e frutti di mare
  4. Formaggi e salsicce
  5. Ravanello con verdure.
  6. Soda con tè e caffè.
  7. Dolci a base di cioccolato e miele.

Cosa puoi mangiare con eruzioni cutanee

Quando sono necessarie manifestazioni allergiche sulla pelle di una persona, come sopra menzionato, seguire una certa dieta. È anche necessario sapere che esiste un certo insieme di prodotti, il cui consumo è altamente indesiderabile.

C'è un inizio del processo di rilascio di sostanze del tipo chimico, che stimolano il verificarsi di allergie negli esseri umani.

Secondo studi condotti da nutrizionisti, in presenza di un'allergia, i prodotti proibiti includono i seguenti prodotti:

  1. Frutti di mare di varia origine.
  2. Miele di varie collezioni.
  3. Latte di mucche e capre
  4. Uova di gallina
  5. Bacche, così come frutti, in cui il colore ha un colore rosso o arancio.
  6. Bevande a base di cosa o caffè.
  7. Bevande di vario tipo, che contengono alcol.
  8. Tutto basato su pesce o carne affumicata calda e fredda.
  9. Cioccolato in qualsiasi forma
  10. Diversi tipi di spezie, condimenti e salse.
  11. Funghi e piatti a base di loro.
  12. Noci di vario tipo.

Se i pazienti cercano di eliminare questo insieme di prodotti durante una dieta o almeno riducono il loro uso al minimo, ciò contribuirà ad un effetto eccellente.

Specialisti e pazienti notano una diminuzione significativa delle manifestazioni allergiche sulla pelle. Ad esempio, il gonfiore e il prurito sono ridotti al minimo. Inoltre, vi è una diminuzione più rapida dell'eruzione sulla pelle del paziente.

C'è anche una serie di prodotti il ​​cui consumo dovrebbe essere ridotto al minimo. Tali prodotti sono chiamati sredneallergic e possono condurre a manifestazioni di reazioni allergiche.

Secondo gli esperti, questa categoria include tali ingredienti:

  1. Cereali di vario tipo, tra cui segale con grano.
  2. Certi cereali Tra questi si segnalano soprattutto cereali a base di mais e grano saraceno.
  3. Brodi a base di prodotti fito.
  4. Senza eccezioni, legumi.
  5. Pesche con banane e cocomeri.
  6. Patate in qualsiasi forma

Come rimedi popolari che ti permettono di affrontare le eruzioni cutanee, possiamo consigliare:

  1. Fare il bagno sulla base di fanghi terapeutici e sale marino.
  2. Succhi su base naturale di barbabietole e carote.
  3. Boccioli di abete rosso.
  4. Brodi a base di erbe come salvia, erba di San Giovanni, achillea e ginepro.
  5. L'uso del propoli e del decotto di rosa canina con celidonia.
  6. Lozioni con camomilla e successione.
  7. Olio di olivello spinoso.
  8. Tintura di topinambur.
  9. Compresse a base di tè nero e camomilla.
  10. Strofinare la vodka o l'alcol denaturato sulla pelle.
  11. L'uso di unguenti a base di vaselina o catrame.

Possibili conseguenze e complicazioni

Se la dieta non viene osservata e il trattamento non è stato avviato in tempo, possono svilupparsi alcune spiacevoli complicanze.

Tra questi, i più comuni sono:

  1. Shock anafilattico, che è accompagnato da gonfiore della laringe e della cavità orale. Dopo di ciò, potrebbe anche esserci una perdita di coscienza e un arresto cardiaco.
  2. Gonfiore tipo Quincke. È accompagnato da gonfiore di tutti i tessuti causato dall'azione dell'allergene.
  3. Eruzione cutanea sulla pelle.
  4. Gonfiore della pelle e arrossamento di vari tipi.
  5. Prurito persistente, che in alcune situazioni è accompagnato da piccole vesciche con un liquido sulla pelle.

Lesioni della pelle Ciò è dovuto al fatto che la copertura si asciuga e si formano incrinature e ferite.

100 ricette alimentari per allergie alimentari. Gustoso, utile, mentalmente, sano

prefazione

Le allergie alimentari sono caratterizzate da una maggiore sensibilità del corpo al cibo e dallo sviluppo di segni di intolleranza alimentare causati dalla reazione del sistema immunitario.

La normale digestione e l'assorbimento del cibo sono forniti dallo stato del sistema endocrino, dalla struttura e dalla funzione del tratto gastrointestinale, dal sistema biliare, dalla composizione e dal volume dei succhi digestivi, dalla composizione della microflora intestinale, dallo stato di immunità locale della mucosa intestinale.

Normalmente, i prodotti alimentari sono suddivisi in composti che non hanno proprietà allergeniche e la parete intestinale è impermeabile ai prodotti non spaccati.

Lo sviluppo delle allergie alimentari è innescato da fattori:

- prima di tutto, si tratta di un aumento della permeabilità della parete intestinale, che si osserva nelle malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale;

- la violazione (diminuzione o accelerazione) dell'assorbimento dei composti alimentari può essere dovuta alla violazione degli stadi di digestione con insufficiente funzione pancreatica, carenza enzimatica, discinesia biliare e discinesia intestinale, ecc.;

- mangiare indiscriminatamente, pasti rari o frequenti portano a una violazione della secrezione gastrica, allo sviluppo di gastriti e altri disturbi che causano la formazione di allergie alimentari o pseudoallergie;

- la formazione di una maggiore sensibilità ai prodotti alimentari di natura proteica è influenzata non solo dalla quantità di cibo assunta e dai disturbi alimentari, ma anche dall'acidità del succo gastrico.

Manifestazioni sulla pelle:

- orticaria o semplicemente arrossamento,

Manifestazioni dell'apparato digerente:

- dispepsia - vomito, nausea o diarrea,

- Prurito in bocca o gonfiore delle mucose.

- gonfiore e congestione nasale,

Manifestazioni sulla mucosa degli occhi:

Manifestazioni del sistema cardiovascolare:

- ritmo cardiaco anormale

- svenimento, perdita di conoscenza.

L'unico trattamento oggi disponibile è quello di evitare il contatto con l'allergene. Nessun altro tentativo di curare questo disturbo ha portato al successo. Ai principi di base dello scopo della dieta è quello di escludere dalla dieta di tali alimenti, che hanno un'attività allergica abbastanza elevata, irritare la mucosa gastrointestinale e sono composti da emulsionanti, coloranti, conservanti, stabilizzanti. È anche necessario nella preparazione della dieta per sostituire il cibo intollerabile su naturale e specializzato.

Diete allergiche

Una dieta con allergie alimentari ti allevia lentamente ma inesorabilmente dei sintomi spiacevoli, e sarai in grado di restituire i tuoi cibi preferiti alla tua dieta - ma con attenzione ea poco a poco.

La dieta per le allergie alimentari può essere suddivisa in più fasi.

Un'eliminazione. Tale alimento in caso di allergie implica l'esclusione dalla dieta di quei prodotti che sono allergeni causalmente rilevanti.

Ipoallergenico. Si tratta di prodotti di eccezione che non sono gli stessi allergeni, ma contribuiscono alla comparsa di reazioni allergiche.

Dieta di eliminazione

1 opzione. Si inizia con 1-2 giorni affamati in acqua, o 1-3 giorni con tè con una piccola quantità di zucchero (5 bicchieri al giorno) e 250 g di pane bianco secco. Quindi ogni 2-3 giorni la dieta è leggermente espansa. Innanzitutto, i prodotti a base di latte fermentato vengono introdotti nella dieta nella seguente sequenza: kefir, fiocchi di latte, latte, formaggio. Quindi aggiungere carne, anche più tardi - piatti di pesce o verdure.

2 opzione. Mangiare pere (o mele verdi), tacchino (o carne di agnello) e riso. A poco a poco, nella dieta vengono introdotte varie verdure - preferibilmente quelle che vengono mangiate di rado: pastinache, rape, carote.

Se, tuttavia, consumando il prodotto appena introdotto, l'allergia non peggiora, dopo 4 giorni viene somministrato un altro prodotto precedentemente escluso.

Coloranti vietati per persone allergiche, additivi: E100, E101, E102, E104, E107, E110, E120, E122 - E124, E127 - E129, E131 - E133, E141.

Dieta ipoallergenica

Questo è uno dei modi per trattare tutti i tipi di allergie, in quanto aiuta a identificare la vera causa della malattia.

L'indicazione principale per la nomina di questa dieta è un'allergia alimentare, poiché i compiti principali di questa dieta sono l'eliminazione diretta dei fattori, cioè i prodotti stessi, che portano a una reazione allergica e una diminuzione del carico allergenico sul corpo.

La nutrizione è fisiologicamente completa e delicata, con una limitazione dell'apporto di sale a 7 g al giorno. Tutti i piatti sono serviti solo in forma bollita, le zuppe vengono cotte con un triplo cambio di brodo, specialmente quando si cucina carne, pesce, pollo.

Il valore energetico approssimativo di questa dieta è di 2800 kcal al giorno. Hai bisogno di mangiare frazionario, almeno 6 volte al giorno.

In presenza di edema, si raccomanda di limitare l'assunzione di liquido libero.

La dieta ipoallergenica elimina completamente tutti gli allergeni alimentari, tra cui:

- carne e prodotti a base di pesce (compreso il caviale),

- tutti i tipi di noci,

- frutti e bacche di colore rosso e arancione,

- verdure piccanti (rafano, rafano, rafano),

- miele, zucchero, marmellata, pasticceria e tutti i tipi di dolciumi,

- prodotti salati e affumicati,

- maionese e ketchup,

- carne di pollame (ad eccezione della carne bianca di pollo e tacchino),

- tutti i prodotti di produzione industriale (esclusi gli alimenti per l'infanzia),

- rimuovere i prodotti per i quali il paziente ha un'intolleranza individuale.

Molto spesso nel menu di una dieta ipoallergenica è permesso includere i seguenti prodotti:

- carne: manzo bollito, carne bianca di pollo e tacchino,

- zuppe vegetariane, bollite con prodotti approvati,

- olio vegetale: oliva, girasole,

- porridge: riso, grano saraceno, avena,

- prodotti lattici: puoi ricotta, yogurt, kefir e yogurt senza additivi,

- verdure: cetrioli, cavoli, verdure a foglia verde, patate, piselli,

- Frutta: mele verdi, al forno meglio, pere,

- composta di tè e frutta secca,

- pane bianco essiccato, tortillas senza lievito, pane pita senza lievito.

Esci dalla dieta. La durata della dieta può variare da due a tre settimane per gli adulti e fino a 10 giorni per i bambini. Quando i sintomi dell'allergia cessano di manifestarsi, cioè dopo 2-3 settimane dal momento del miglioramento, è possibile restituire gradualmente il cibo alla dieta, ma rigorosamente uno alla volta e nell'ordine inverso, da quelli a basso allergene a quelli ad alto tasso allergenico. Un nuovo prodotto viene introdotto una volta ogni tre giorni. Se si verifica un deterioramento, l'ultimo prodotto è un allergene e non ne vale la pena.

Principi di nutrizione per le allergie

La cosa principale con le allergie alimentari è ottenere i cibi giusti. Il 93% delle allergie alimentari è causato da soli 8 prodotti. In ordine decrescente di proprietà allergeniche, sono disposti come segue: uova, arachidi, latte, soia, nocciole, pesce, crostacei, grano.

Non allergeniche sono mele e pere, pesche e prugne, carote e patate, fagiolini, zucchine e zucca. Raramente causano allergie carne di tacchino e agnelli, riso, orzo, avena e segale.

Le allergie alimentari sono associate al comune. Le persone che sono allergiche al polline degli alberi smettono di mangiare: frutta a nocciolo e bacche, noci, sedano, aneto, carote. Le persone che sono allergiche ai cereali e alle erbe dei prati limitano il consumo di pane e prodotti da forno. Alimenti proibiti: pane kvas, pasta, semolino, pane grattugiato, gelato, halva, fagioli, acetosa. Le persone che sono allergiche alle piante di asteracee (assenzio, ecc.) Smettono di mangiare: melone, anguria, verdura, spezie piccanti, olio di girasole, maionese, senape, halva e anche smettere di bere: vermouth, assenzio, integratori a base di erbe farfara, treno, achillea. Le persone che sono allergiche alla quinoa smettono di mangiare: spinaci, barbabietole, pesche, pere, mango, kiwi, ananas, miele, senape. Le persone che sono allergiche all'aspirina, ai salicilati e ad altre medicine non dovrebbero mangiare: agrumi, bacche, pesche, meloni, prugne, cetrioli, peperoni, pomodori, patate. Inoltre, è impossibile utilizzare tali erbe medicinali: corteccia di salice, foglie di lampone, olmaria, cinquefoil di palude, peonia, radice di martino.

Alcuni prodotti sono più sensibili di altri.

Il latte vaccino è un allergene comune, che è particolarmente importante da considerare quando si nutrono i bambini piccoli. La minima quantità di questo allergene è sufficiente per lo sviluppo della grave condizione del bambino, il cui sistema immunitario non ha avuto il tempo di formarsi completamente. Ci sono stati casi in cui il bambino non è nemmeno morto per l'assunzione di cibo da latte, ma solo dal latte in polvere, se il latte è stato lasciato sui pannolini su cui è stato posto il bambino.

L'uovo di gallina è anche uno dei principali allergeni alimentari. È interessante notare che a volte l'ipersensibilità si manifesta solo sulla proteina e talvolta solo sul tuorlo (succede che entrambi i componenti causino allergie). Se sei allergico alle uova di pollo, sei spesso allergico alla carne di pollo (meno spesso - anatra), ad altri tipi di uova (anatra, oca), oltre a piatti contenenti uova (maionese, creme, prodotti di pasticceria e farina, champagne e tutti i vini bianchi, alleggeriti con albume d'uovo). Inoltre, una maggiore sensibilità alle uova può essere accompagnata da una reazione allergica del tratto respiratorio ai cuscini di piume.

Ricorda che i vaccini vaccinali (ad esempio contro il morbillo, la parotite e la rosolia) contengono anche una piccola quantità di proteine ​​dell'uovo. E questo è sufficiente a causare reazioni gravi alle iniezioni di vaccino in persone con allergie.

Se sei allergico alle uova o al pollo stesso non appare ogni volta, allora forse queste non sono l'ipersensibilità che ti causa, ma i componenti del mangime che il pollo ha ricevuto (ad esempio, se sei ipersensibile alla tetraciclina, uccelli nutriti con questo farmaco).

I pesci (mare e fiume), così come i vari prodotti ittici (caviale, olio di pesce) sono allergeni comuni. Il trattamento termico praticamente non riduce la loro allergenicità. Durante la cottura gli allergeni del pesce entrano nel brodo e anche nel vapore acqueo, la cui inalazione può anche causare reazioni allergiche. Le persone con ipersensibilità al pesce sono spesso allergiche all'odore dei pesci (dafnia). Tieni presente che anche l'uso di ombre cosmetiche, che sono costituite da squame di pesce, può causare una reazione allergica.

I crostacei - gamberi, granchi, aragoste - sono piuttosto allergenici.

Tra frutta, bacche e verdure, fragole, fragole, agrumi (arance, mandarini, limoni) sono più spesso allergici. Le verdure gialle, rosse, rosa (pomodori, carote, pesche, ecc.) Hanno più probabilità di provocare allergie rispetto a quelle verdi.

Le noci sono allergeni piuttosto forti. Tieni presente che alcune noci sono simili nella composizione chimica (ad esempio, noci e mandorle, anacardi e pistacchi). Pertanto, un'allergia a un tipo di nocciola è spesso accompagnata da un'allergia ad un altro tipo.

L'ipersensibilità più comune alle arachidi e ai numerosi prodotti che la contengono (biscotti, cioccolato, burro di arachidi, ecc.). Inoltre, può causare una reazione allergica ai preparati cosmetici (creme, gel doccia, shampoo, ecc.) Che contengono questo dado o il suo olio.

Miele, funghi, cacao, cioccolato, caffè hanno spiccate proprietà allergiche. Quando l'ipersensibilità al caffè e al cacao può essere allergica ad altri legumi (piselli, fagioli, lenticchie, ecc.).

Bevande alcoliche, pasta lievitata, formaggi e salumi. Questi prodotti contengono istamina, che si forma a causa dell'attività vitale di alcuni batteri e provoca reazioni allergiche.

Meno comune è l'allergia ai prodotti a base di cereali (grano saraceno, grano, segale, avena), carne, legumi, cipolle, sedano e varie spezie.

Pertanto, può essere fornito un elenco generale approssimativo di prodotti per le allergie.

- salsicce e salsicce (salsiccia bollita, salsiccia affumicata, salsicce, salsicce, prosciutto),

- pesce e altri frutti di mare,

- formaggio piccante, formaggio fuso,

- maionese, ketchup, margarina,

- verdure: ravanello, ravanello, acetosa, spinaci, pomodori, peperoni dolci, crauti, cetriolo sottaceto,

- frutta: agrumi, albicocca, pesca, melograno, uva, kiwi, ananas, melone,

- bacche: fragole, fragole, lamponi, olivello spinoso, anguria,

- soda, kvas, caffè, cacao, cioccolato,

- dolci: miele, caramello, marshmallow, marshmallow, torta, torta, cupcake,

- cereali (escluso il semolino),

- prodotti lattiero-caseari: kefir, biokefir, yogurt naturale senza additivi, ecc.),

- carne magra (carne di manzo, maiale, coniglio, tacchino), carne in scatola per bambini,

- verdure: qualsiasi cavolo, zucchine, zucca, zucca leggera, prezzemolo, aneto, piselli verdi, fagiolini,

- frutta: mela verde, mela bianca, pera,

- bacche: ciliegia, prugna, ribes bianco, ribes rosso, uva spina,

- burro: crema fusa, olio vegetale raffinato (mais, girasole, oliva, ecc.),

- pane di grano di seconda scelta, pane di grano,

- composte di frutta secca (ad eccezione della rosa selvatica e delle bacche rosse),

- pane fatto con farina di prima scelta,

- piatti caseari: latte intero, panna acida (aggiunta ai piatti), ricotta, yogurt con additivi,

- carne: agnello, pollo,

- verdure: carote, rape, barbabietole, cipolle, aglio,

- bacche: ciliegia, ribes nero, mirtillo, mora, banana,

Menu consigliati

Dieta non sta morendo di fame. Ci sono diete di base, di cui, in effetti, uno - ipoallergenico. Riduce il carico nutrizionale e mantiene la salute generale.

Menu per le allergie esacerbate
1 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir senza grassi, insalata (ricotta, cetriolo, prezzemolo, aneto).

Pranzo: un piatto di zuppa di piselli, riso, bollito di manzo, un bicchiere di tè verde.

Cena: casseruola di patate con cavolo, un bicchiere di tè.

2 ° giorno

Colazione: farina d'avena con l'aggiunta di mele, ciliegie, un bicchiere d'acqua.

Cena: zuppa con polpette di carne bovina, patate bollite con aneto, olio d'oliva, un bicchiere di tè verde.

Cena: casseruola di ricotta con aggiunta di uvetta, un bicchiere di composta di frutta secca.

3 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir magro, un piatto di porridge di grano.

Pranzo: un piatto di zuppa di latte, qualche costata di patate, un bicchiere di tè.

Cena: pasta con l'aggiunta di salsa "Bolognese", un bicchiere d'acqua.

4 ° giorno

Colazione: insalata (cavolo, cetriolo, aneto, olio d'oliva), un bicchiere di succo di mela.

Pranzo: zuppa di patate, zucchine stufate in salsa di panna acida, un bicchiere di tè verde.

Cena: pancake con mele, un bicchiere di composta di ciliegie.

5 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir magro, un paio di mele con ripieno di cagliata, uvetta.

Pranzo: zuppa con l'aggiunta di zucchine, gnocchi di ciliegia, un bicchiere di tè.

Cena: cavolo brasato, un bicchiere d'acqua.

6 ° giorno

Colazione: un bicchiere di composta di mele, un piatto di grano saraceno.

Pranzo: zuppa di verdure su brodo di manzo, frittelle di zucca, un bicchiere di tè verde.

Cena: un paio di zucchine farcite con verdure e riso, un bicchiere di tè.

7 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir magro, un piatto di fiocchi d'avena.

Pranzo: zuppa di lenticchie, gnocchi di carne macinata, un bicchiere di tè.

Cena: uno stufato di verdure, un bicchiere d'acqua.

Menu quando si esce da una dieta rigorosa
1 giorno

Colazione: porridge di grano saraceno friabile.

Pranzo: zuppa di patate con polpette in acqua.

Pranzo: palle di ricotta in un fornello lento (senza salsa, uova - minimo).

Cena: zucchine stufate con panna acida e polpette di tacchino (senza salsa, al vapore).

2 giorni

Colazione: porridge di riso friabile.

Pranzo: zuppa di patate senza piselli.

Pranzo: palle di ricotta in un fornello lento (senza salsa, uova - minimo).

Cena: braciole di manzo e porridge di grano saraceno friabile.

3 giorni

Colazione: porridge a base di farina d'avena con mele (le mele possono essere cotte in un forno a microonde con zucchero, senza latte).

Pranzo: zuppa di patate senza piselli.

Spuntino: casseruola di grano saraceno con ricotta.

Cena: costolette di manzo e insalata di cavolo bianco con mele (carote - minimo).

4 giorni

Colazione: porridge "Quattro cereali" (con attenzione se si è allergici al glutine e al latte).

Pranzo: zuppa di zucchine senza curry e brodo.

Spuntino: casseruola di grano saraceno con ricotta.

Cena: polpette con cavolo e riso.

5 giorni

Colazione: porridge di grano (con attenzione se si è allergici al glutine e al latte).

Pranzo: zuppa di zucchine senza curry e brodo.

Ora del tè: casseruola di patate con verdure (uovo, carota - minimo).

Cena: polpette con cavolo e riso.

6 giorni

Colazione: farina d'avena ai cereali (attenzione se si è allergici al glutine e al latte).

Pranzo: farina di mais con polpette di carne.

Pranzo: torta farcita con prugne e papavero.

Cena: casseruola di patate con verdure (uovo, carota - minimo).

7 giorni

Colazione: tortini con cavolo e composta di mele.

Pranzo: farina di mais con polpette di carne.

Pranzo: torta farcita con prugne e papavero.

Cena: polpette (maiale, magro a metà con carne di manzo).

Dieta Kefir

Primo giorno: cinque patate lesse e un litro e mezzo di kefir.

Secondo giorno: 100 g di pollo bollito e un litro e mezzo di kefir.

Terzo giorno: 100 grammi di carne bollita e un litro e mezzo di kefir.

Quarto giorno: 100 g di pesce bollito e un litro e mezzo di kefir.

Quinto giorno: frutta e verdura, ad eccezione di banane e uva ad alto contenuto calorico e un litro e mezzo di kefir.

Sesto giorno: kefir.

Giorno sette: acqua minerale.

Opzioni del menu giornaliero

Colazione: porridge di grano, tè, mela verde.

Pranzo: zuppa di verdure, polpette di carne, pasta e composta di mele secche.

Cena: vinaigrette, tè con un panino.

Colazione: porridge di grano saraceno, tè, mela.

Spuntino: caffè con latte, biscotti.

Pranzo: zuppa di pollo tritato, carne alla stroganoff di carne bollita e purè di patate, composta.

Cena: budino di ricotta, gelatina.

Colazione: porridge di semolino, tè, mela.

Spuntino: insalata di cavoli e carote.

Pranzo: zuppa vegetariana, zampa di coniglio al forno, carote stufate, composta.

Cena: spaghetti al latte.

Allergie alimentari a vari alimenti

Ingredienti: foglie di rosa canina essiccata, fiori di erica - 2 g ciascuno, foglie di fragola secca - 10 g, acqua - 200 ml.

Risciacquare il bollitore di porcellana con acqua calda (avendo una temperatura quando la mano non può più tollerare - sopra i 60 ° C). Quindi versare la raccolta di erbe e versare 200 ml di acqua bollente. Tenere premuto per circa 10 minuti.

Ingredienti: foglie essiccate di ribes nero - 2 g, frutta secca di cenere di montagna - 5 g, frutta secca di lampone - 30 g, acqua - 200 ml.

Preparare la miscela in un bollitore di porcellana, immergere per 7 minuti. Utilizzare ulteriormente come un infuso.

Ingredienti: foglie essiccate di cowberry - 12 g, zucchero - 10 g, acqua - 200 ml.

Risciacquare il bollitore di porcellana con acqua bollente, versare le foglie di mirtillo rosso, far bollire con acqua bollente e lasciare agire per 15 minuti, quindi versare lo zucchero semolato e versarlo nelle tazzine.

Tè con primula

Ingredienti: acqua - 200 ml, foglie essiccate di Hypericum e primula - 5 g ciascuna.

Mescolare le foglie con acqua bollente in un bollitore di porcellana e lasciare fermentare per circa 7 minuti. Utilizzare ulteriormente come un infuso.

Ingredienti: foglie essiccate di cowberry - 4 g, foglie secche di iperico e timo - 10 g ciascuna, acqua - 200 ml.

Una miscela di foglie da infornare e utilizzare come infuso.

Ingredienti: foglie di origano essiccate - 5 g, bacche di sorbo essiccate - 10 g, cinorrodi secchi - 20 g, acqua - 200 ml.

Macinare le bacche essiccate, quindi versare acqua bollente e cuocere per 5 minuti, quindi aggiungere le foglie di origano e lasciare riposare per 10 minuti. Questo tè multivitaminico, che ha un effetto benefico sul metabolismo del corpo e serve come rimedio per la sclerosi.

Tè di sorbo e ortica

Ingredienti: frutti di sorbo e foglie di ortica - 7: 3, acqua - 500 ml.

1 cucchiaio. Versare un cucchiaio della composizione con acqua bollente e far bollire per 10 minuti, quindi lasciare infornare per 4 ore in un contenitore ben chiuso in un luogo fresco e buio, filtrare. Bere 1/2 tazza 3 volte al giorno.

Tè alle vitamine lenitivo

Ingredienti: 4 parti di erba di origano, 2 parti di menta piperita, 2 parti di erba di timo, 2 parti di tè Kuril, 2 parti di erba di melissa, 1 parte di erba di motherwort, acqua - 200 ml.

Brew al ritmo di 1 cucchiaino per tazza. Questo tè si sposa bene con mirtilli e more. Un giorno si consiglia di bere non più di 20 g di questo tè.

Ingredienti: foglie di fragola essiccate - 3 g, foglie di more - 3 g, foglie di ribes nero - 3 g, erba di San Giovanni - 10 g, timo - 10 g, acqua - 200 ml.

Una miscela di erbe secche versare acqua bollente in un bollitore di porcellana e insistere per 10 minuti.

Tè di biancospino

Ingredienti: tè nero - 1 cucchiaio. cucchiaio, menta - 10 g, cinorrodi tritati - 7 g, motherwort - 5 g, bacche di biancospino sminuzzato - 3 g, radice di valeriana - 2 g, acqua - 500 ml.

Tutti gli ingredienti si mescolano, versano acqua bollente, insistono per 15 minuti, filtrano. Bevi 1 tazza 4 volte al giorno dopo i pasti.

Ingredienti: tè verde - 2 cucchiaini, fiori di gelsomino - 1 cucchiaino, foglie di cowberry - mezzo cucchiaino, acqua - 500 ml.