Principale > Odori

I sintomi della cheratite, la prevenzione e il regime di trattamento

La cheratite è chiamata il processo infiammatorio della cornea. Questa malattia colpisce il segmento anteriore del bulbo oculare più spesso e alla fine provoca menomazione visiva nell'uomo. Se una persona sviluppa cheratite, i sintomi di questa malattia si verificano a seguito di infezioni. Questa potrebbe essere un'infezione di origine virale, microbica e fungina.

Inoltre, questa malattia è spesso il risultato di danni termici, meccanici, chimici, nonché il risultato di una violazione dell'innervazione della cornea. La cheratite può anche svilupparsi in persone che soffrono di disturbi metabolici, manifestazioni allergiche, ipersecrezione delle ghiandole meubomiane. Tuttavia, in alcuni casi, c'è un'eziologia inspiegabile.

Cos'è?

La cheratite è un'infiammazione della cornea dell'occhio, manifestata principalmente dal suo annebbiamento, ulcerazione, dolore e arrossamento dell'occhio. Può essere di origine traumatica o infettiva (influenza, tubercolosi, ecc.).

Lacerazione osservata, fotofobia, blefarospasmo, ridotta trasparenza e lucentezza della cornea, seguita da ulcerazione e sviluppo di gravi complicanze. Un possibile risultato della cheratite è un pugno nell'occhio, visione ridotta.

cause di

Le cause della cheratite sono molte. Sono di natura esogena ed endogena. A volte non è possibile scoprire la causa di questa malattia.

Le cause endogene (azione dall'interno) includono:

  • violazione dell'innervazione;
  • disordini metabolici;
  • rottura delle ghiandole lacrimali;
  • malattie delle palpebre e della congiuntiva;
  • beri-beri;
  • le allergie;
  • virus (herpes);
  • erosione corneale;
  • lagoftalmo (chiusura incompleta delle palpebre).

Le ragioni esogene (azione dall'esterno) includono:

  • infezioni (tubercolosi, cheratite sifilitica);
  • lesioni fungine;
  • batteri (staphylococcus, bastone pyocyanic);
  • danno meccanico;
  • esposizione chimica;
  • effetti termici;
  • lenti a contatto;

La cheratite è una malattia professionale dei saldatori: quando lavorano, i loro occhi sono esposti a radiazioni UV artificiali, che spesso diventano la causa della malattia. Con un trattamento tempestivo e opportunamente selezionato, l'esito della malattia è abbastanza favorevole, ma nei casi avanzati può svilupparsi una persistente riduzione irreversibile della vista, inclusa la cecità.

classificazione

Questi tipi di malattie si distinguono:

  • Cheratite batterica L'infezione batterica della cornea può verificarsi a seguito di lesioni o uso di lenti a contatto. Generalmente, la cheratite batterica è causata da batteri come Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa (spesso in portatori di lenti a contatto).
  • Cheratocongiuntivite primaverile. La causa dell'infiammazione e dell'ulcerazione della cornea è una grave reazione allergica.

L'infezione amebica (cheratite amebica) è una delle infezioni più gravi che causano la cheratite batterica. Di solito si verifica nelle persone che indossano lenti a contatto. Di regola, la malattia provoca la più semplice Acanthamoeba. A lungo termine, la cheratite amebica può portare alla cecità.

  • Cheratite virale Causato da virus, nel 70% dei casi di virus herpes simplex o herpes zoster.
  • Cheratite fungina Causato da funghi parassiti. La malattia è accompagnata da una grave sindrome corneale, dolore e iperemia mista dell'occhio. Con questo tipo di cheratite, sia la superficie e gli strati profondi della ulcera cornea, fino alla sua perforazione. La coroide è spesso coinvolta nel processo infiammatorio. Spesso, la cheratite fungina porta alla comparsa di una cataratta e una significativa riduzione della vista. La diagnosi di cheratite fungina è spesso difficile, portando a errori di trattamento.

Dopo che la cheratite erpetica spesso rimane la cosiddetta "ulcera dendritica", la malattia può essere ricorrente in natura. La cheratite erpetica può essere superficiale o profonda. La forma superficiale ha la forma di nuvola di punti, scorre senza una clinica pronunciata - questa forma è rara. Forme profonde afferrano gli strati interni della cornea, accompagnati da un'estesa ulcera e dalla formazione di una cataratta ruvida.

  • Cheratite oncocercica Le reazioni allergiche svolgono il ruolo principale nello sviluppo della cheratite da oncocercosi. Ci sono lesioni degli occhi anteriori e posteriori. Il processo essudativo-proliferativo termina con la sclerosi delle membrane oculari.

Un primo segno di cheratite da oncocercosi è la sindrome corneale congiuntivale: prurito, lacrimazione, fotofobia, blefarospasmo. Iperemia ed edema della congiuntiva con la formazione di un cuscino attorno al limbus (limbit) sono caratteristici. Spesso questa malattia porta a una significativa riduzione della vista o cecità.

  • La fotocheratite è un'infiammazione della cornea derivante da ustioni della cornea e della congiuntiva a seguito di un'intensa esposizione alla radiazione ultravioletta (naturale - con una lunga permanenza al sole o artificiale - da una saldatrice).
  • Ulcera corneale strisciante. Si verifica più spesso dopo lesioni superficiali della cornea da piccoli corpi estranei. Lo sviluppo del processo contribuisce alla dacriocistite (infiammazione purulenta del sacco lacrimale). Il flusso è solitamente pesante. In assenza di trattamento tempestivo, sono possibili complicanze fino alla perforazione della cornea.
  • Cheratite non ulcerosa. In questa forma, c'è un gonfiore dell'epitelio senza ulcerazione della cornea. Di norma, si verifica a causa dell'ingresso di batteri gram-negativi nell'occhio (il più delle volte attraverso le lenti a contatto).

Sintomi della cheratite, foto

La malattia inizia a manifestarsi con dolore nell'occhio affetto. Tra i primi sintomi della cheratite (vedi foto) - lacrimazione, fotofobia, visione offuscata. Questo è accompagnato da contrazioni involontarie dei muscoli degli occhi, dilatazione dei vasi del bulbo oculare. Se l'infiltrato si trova negli strati frontali della cornea, i vasi superficiali di colore rosso vivo si sviluppano sotto forma di un albero ramificato.

I vasi profondi si sviluppano dai vasi episclerali, sono più scuri e hanno la forma di brevi rami diritti - "pennelli" o "pannocchie". La cornea perde sensibilità, un'ulcera si sviluppa su di esso a causa della localizzazione di infiltrati di varie dimensioni e forme. Il colore dell'infiltrato può essere grigio se sono presenti cellule linfoidi e giallo, se la causa dell'infiltrazione è l'accumulo di leucociti. La cornea si gonfia e diventa torbida. Di solito la cheratite è accompagnata da malattie come l'infiammazione dell'iride, la congiuntiva e la sclera.

Per la corretta diagnosi della cheratite si fa infiltrare il raschiamento, in cui l'esame microscopico determina la microflora patogena. Poiché nella maggior parte dei casi, la cheratite è una malattia concomitante di altri organi, vengono effettuati vari studi generali e di laboratorio e viene condotto uno studio approfondito dei risultati. Si consiglia la biomicroscopia dell'occhio con una lampada a fessura.

diagnostica

La diagnosi di cheratite e il suo aspetto sono stabiliti sulla base delle caratteristiche del quadro clinico e dei dati sull'anamnesi. Il principale metodo di ricerca per la cheratite è un'ispezione con lampada a fessura - biomicroscopia oculare, che può essere utilizzata per determinare la dimensione dell'infiltrato, la profondità e la natura della lesione.

Per confermare l'ulcerazione, viene utilizzato un campione con fluoresceina - quando l'instillazione nel sacco congiuntivale di una soluzione all'1% di fluoresceina, la zona di ulcerazione diventa verde.

La ricerca batteriologica svolge un ruolo importante nel determinare le tattiche di trattamento. Il materiale viene prelevato dai bordi e dal fondo dell'ulcera, quindi viene seminato su appropriati terreni, viene determinato il tipo di agente patogeno e la sua sensibilità agli antibiotici.

Come trattare la cheratite?

Un regime di trattamento della cheratite efficace dovrebbe includere la terapia locale e generale, il più delle volte viene eseguita in un ospedale. Forse trattamento ambulatoriale sotto la supervisione di un medico e soggetto a tutte le raccomandazioni, ma solo se l'infiammazione è superficiale. L'automedicazione porta a complicazioni.

Comune a tutte le cheratiti:

  • antibiotici interni o parenterali, farmaci antivirali e antimicotici, a seconda del tipo e della sensibilità,
  • terapia di disintossicazione (reosorbilact 200.0 per flebo endovenoso),
  • terapia desensibilizzante (il calcio gluconato 10% è aggiunto alla flebo),
  • Multivitaminici 1 compressa 1-2 volte al giorno.

Trattamento locale della cheratite:

  • Se l'epitelio non è danneggiato, le gocce contenenti ormoni (Oftan-Dexamethasone, Maxidex) vengono instillate 2 volte al giorno.
  • Instillazione di disinfettanti (sulfacil sodico 20%, miramistina) e antibatterici (Floxal, Tobrex, Oftakviks) prima ogni 2 ore, poi 4 volte al giorno.
  • Gocce antinfiammatorie (Naklof, Indokollir) ogni 4-6 ore.
  • In caso di cheratite virale, gocce contenenti interferone (Okoferon) 5 volte al giorno o Oftan-go (prima ogni ora, riducendo la dose fino a 3 volte al giorno).
  • Buon effetto da iniezioni sottocongiuntivali (midriatiche - mezaton) e parabulbar (antibiotici - gentamicina, cefazolina e ormoni - dexon).
  • Midriatici (dilata la pupilla per prevenire la formazione di aderenze) - tropicamide, mezaton, atropina. Deve esserci un intervallo di almeno 5-10 minuti tra il rilascio di gocce diverse.
  • Unguento Zovirax 5 volte al giorno per cheratite erpetica. In caso di cheratite erpetica, l'aciclovir viene assunto anche per via orale su 200 mg 5 volte al giorno per 7-10 giorni.
  • Korneregel 2-3 volte al giorno aiuta ad accelerare l'epitelizzazione corneale.
  • Se il tratto lacrimale è infetto, viene lavato giornalmente con una soluzione allo 0,25% di levomicetina, 0,01% di Miramistina o Furacilina 1: 5000.

Per accelerare l'epitelizzazione e il riassorbimento delle cicatrici, viene prescritta la fisioterapia: elettrofonoforesi, magnetoterapia.

Con un lungo corso di cheratite erpetica, è possibile utilizzare tali metodi di trattamento come la crioterapia, la coagulazione laser o la diatermocoagulazione delle aree danneggiate.

Terapia dietetica raccomandata con un alto contenuto di proteine, vitamine e minerali, restrizione di grassi e carboidrati.

prevenzione

Per prevenire la manifestazione di questa malattia, è importante prevenire le lesioni agli occhi, trattare tempestivamente congiuntivite, blefarite, dacriocistite e malattie comuni che predispongono allo sviluppo della cheratite.

Quando si lavora, pericoloso dal punto di vista di lesioni agli occhi, si consiglia di indossare occhiali speciali per la protezione. Se una persona usa le lenti a contatto, deve seguire rigorosamente tutte le regole d'igiene. Non permettere ustioni alla mucosa degli occhi e alla cornea. Se il paziente mostra solo i primi segni di cheratite, è importante consultare immediatamente un medico e attenersi strettamente alle sue istruzioni.

Cheratite dell'occhio: come trattare l'infiammazione della cornea

In medicina, la cheratite è chiamata infiammazione della cornea. A volte una malattia viene scambiata per congiuntivite associata a allergie.

Tuttavia, la cheratite è molto più pericolosa e di conseguenza può causare la completa perdita della vista. La malattia porta alla comparsa di cicatrici sulla cornea, riducendo l'acuità visiva.

Per quanto riguarda l'origine della malattia, può essere contagiosa, causata da virus come herpes, herpes zoster, adenovirus, varicella e anche traumatico.

Nonostante il fatto che gli oftalmologi distinguano molti tipi di cheratite e ognuno abbia un numero di sintomi propri, esiste un elenco di manifestazioni comuni per tutti i tipi di malattia:

  • annaffiare;
  • riducendo la luminosità e la trasparenza della cornea;
  • fotofobia;
  • blefarospasmo;
  • gonfiore della cornea;
  • l'aspetto di infiltrati di diverse sfumature, forme e dimensioni.

Durante il decorso della malattia, il processo infiammatorio può diffondersi ad altre parti dell'occhio.

Cause di

  1. Raffreddori e presenza di adenovirus nel corpo;
  2. Diminuzione dell'immunità e attivazione del virus dell'herpes;
  3. Funghi parassitari Il loro sviluppo provoca antibiotici e un'immunità indebolita;
  4. Infezione batterica, di solito causata da Staphylococcus aureus. Sembra dovuto al mancato rispetto dell'igiene degli occhi, soprattutto quando si usano lenti a contatto.
  5. Reazioni allergiche;
  6. Brucia la cornea;
  7. Contatto con gli occhi con un corpo estraneo. Può anche essere causato da lesioni a un occhio che è stato infettato.

Tipi e sintomi della malattia

Cheratite fungina

La cheratite causata da muffe, lieviti o funghi radiosi, di regola, è piuttosto rara. La malattia si sviluppa dopo un lieve infortunio alla cornea dell'occhio da parte di un corpo estraneo.

Spesso, la malattia si trova in campagna. Con insufficiente attenzione e visita prematura al medico, l'infezione può diffondersi alla vista. Una fonte di infiammazione può essere trovata negli strati superficiali della cornea.

I primi sintomi della cheratite fungina compaiono non più di due giorni dopo l'infezione. Se a causa di alcune circostanze un corpo estraneo non è stato rimosso dall'occhio, nel tempo la cheratite fungina si trasforma in un'ulcera strisciante, rispettivamente, compaiono i sintomi associati.

La cheratite fungina ha i suoi sintomi:

  • il fuoco infiammatorio ha una tinta bianca o giallastra;
  • la dimensione del focus dell'infiammazione è piuttosto significativa;
  • la superficie della zona dell'infiammazione è secca, ricorda l'intarsio di sale. In alcuni casi, l'area interessata potrebbe essere irregolare o avere una consistenza di formaggio;
  • attorno al fuoco dell'infiammazione si forma un rullo che limita la zona di infiltrazione;

Nonostante il fatto che durante la settimana i sintomi della malattia non possano cambiare, la malattia progredisce comunque. Il cuscino si disintegra e le cellule della cornea diventano morte.

L'obiettivo dell'infiammazione può essere separato senza l'intervento esterno o con l'aiuto di attrezzature mediche speciali. Come risultato, si forma una fossetta, sul posto che alla fine diventa una spina.

Cheratite virale o cheratite virale acuta

La malattia è un segno della presenza di un'infezione virale nel corpo. Spesso, si sviluppa nei bambini e negli adolescenti.

La fonte di infiammazione può essere localizzata sulla superficie della cornea o influenzare i suoi strati più profondi. Nel processo della malattia, la cornea perde la sua trasparenza, la visione diminuisce e, di conseguenza, si può sviluppare una necrosi del tessuto corneale.

Di regola, la malattia è causata da virus semplici ed herpes zoster. La malattia è suddivisa in diversi tipi: primario (la malattia si manifesta per la prima volta) e post-primario (attivazione del virus dell'herpes).

La cheratite virale può essere:

  • punto;
  • treelike;
  • discoide;
  • diffusa;
  • vescicolare;
  • metagerpeticheskim.

La sintomatologia della malattia è espressa nella sua durata e nelle frequenti ricadute. Inoltre, l'eruzione vescicolare appare sulla cornea, compaiono infiltrati di varie forme, la cornea perde sensibilità e si sviluppa nevralgia del nervo trigemino.

Inoltre, ci sono occhi rossi, dolore, al posto delle bolle, che scoppiano, appaiono le ulcere. Ogni successiva cheratite virale è accompagnata da una diminuzione dell'acuità visiva.

L'infezione batterica è una causa comune di orzo sull'occhio. Rafforzare l'immunità e seguire le regole dell'igiene personale.

Qui puoi leggere come trattare la congiuntivite purulenta negli adulti.

Cheratite ulcerosa

È importante notare che questo tipo di malattia spesso causa la completa perdita della vista. Come risultato della malattia, si formano cicatrici sulla cornea. Gli effetti dell'infiammazione del bordo corneale sono i più sensibili, tuttavia, anche la zona centrale può essere interessata.

Nel corso della malattia compaiono ulcere sulla cornea, che differiscono per dimensioni e forma. Nella fase iniziale della malattia, il paziente avverte dolore, aggravato dal battito delle palpebre, aumenta la fotosensibilità e la lacrimazione. In alcuni casi, c'è scarico di pus.

Cheratite traumatica

La causa della malattia sono le lesioni non penetranti della cornea, l'ingresso di un corpo estraneo nella cornea dell'occhio, la contusione degli occhi, ustioni chimiche, ustioni termiche, ustioni da radiazioni ultraviolette.

  • durante il corso della malattia, le navi crescono nella cornea;
  • nel caso di cheratite traumatica superficiale, si osserva una ramificazione dicotomica dei vasi;
  • nel caso di cheratite profonda traumatica, la ramificazione dei vasi è diretta con germinazione nella cornea;
  • l'erosione si verifica sulla cornea dell'occhio, accompagnata da dolore e lacrimazione;
  • c'è contrazione della palpebra superiore.

Cheratite superficiale

La malattia è caratterizzata dalla presenza di infiammazione e difetti dell'epitelio corneale sotto forma di piccoli punti.

I sintomi includono un drammatico cambiamento nel colore degli occhi (arrossamento), irritazione e ridotta acuità visiva. Il paziente avverte la presenza di un corpo estraneo nell'occhio (la sensazione di "sabbia"), la lacrimazione aumentata.

I moderni metodi di correzione laser della miopia possono sbarazzarsi di occhiali e lenti a contatto.

Il trattamento del distacco della retina è descritto in dettaglio in questo articolo.

Cheratite superficiale

La malattia, accompagnata da infiammazione della cornea, è una delle complicazioni dopo le malattie delle palpebre o della mucosa degli occhi.

Nel processo della malattia, la nutrizione della cornea è disturbata a causa della compressione delle palpebre gonfie.

Infiltrati (formazioni da parti di sangue e linfociti) derivano da un danno all'occhio e dalla penetrazione di microrganismi nella ferita. Tendono a dissolversi, così come un leggero annebbiamento della cornea. Anche le piaghe formate nel sito di infiltrati possono scomparire con il tempo.

Con un trattamento inadeguato, le piaghe possono trasformarsi in una grande, e in questo caso il processo di trattamento e di recupero è in ritardo.

Metodi per il trattamento della cheratite agli occhi

Di regola, durante il corso di trattamento di keratit il paziente è nell'ospedale. Farmaci e trattamenti sono determinati dalla natura e dalla causa della malattia.

Metodi tradizionali

La cheratite causata da un virus viene eliminata con farmaci antivirali. In particolare, usano l'immunoglobulina, che viene instillata nell'occhio, e gli immunomodulatori utilizzati per via parenterale.

Nel caso di cheratite causata dal virus dell'herpes, la nomina di corticosteroidi è severamente vietata. Sono possibili gravi complicazioni.

Nelle manifestazioni più gravi della malattia, la cornea viene trapiantata nei pazienti. Per evitare ricadute, è necessario introdurre un vaccino anti-terapeutico.

Nel caso della cheratite batterica, il trattamento si basa sull'uso di antibiotici ad ampio spettro, unguenti speciali. Possono essere usati metodi di trattamento chirurgico.

Oltre ai metodi di trattamento elencati, vengono applicati i seguenti:

  • Blocco di Novocainic;
  • soluzioni antisettiche;
  • agenti che attivano l'epitelizzazione delle ulcere;
  • elettroforesi;
  • stimolanti biogenici;
  • cheratoplastica.

Va notato che la prognosi riguardante il recupero e le possibili ricadute è determinata da diversi fattori:

  • zona di formazione di infiltrazione;
  • la natura dell'infiltrato;
  • complicazioni aggiuntive.

Se l'aiuto dell'oftalmologo è stato reso in modo tempestivo e correttamente, allora le infiltrazioni superficiali, di regola, completamente scompaiono.

La cheratite, che si sviluppa in profondità nei tessuti corneali, può causare una diminuzione dell'acuità visiva e persino la cecità completa.

Medicina popolare

Oltre ai tradizionali metodi di trattamento possono essere applicati efficacemente e i metodi proposti dalla medicina tradizionale. Inoltre, la combinazione di medicine tradizionali con la gente porta ad un risultato positivo.

Tuttavia, il trattamento con metodi tradizionali deve essere iniziato solo dopo aver consultato un oculista e dopo aver determinato la diagnosi.

Olio di olivello spinoso

Come conseguenza degli effetti del farmaco sul corpo, i segni e i sintomi della cheratite scompaiono completamente, in particolare, il dolore e la fotofobia.

Come trattamento, è necessario seppellire gli occhi con olio di olivello spinoso ogni ora con una goccia.

Dopo due o tre giorni, la frequenza della procedura può essere ridotta a una volta ogni tre ore. Il farmaco aiuta con le ustioni corneali e può migliorare l'acuità visiva.

Celidonia e propoli

Per preparare il farmaco, è necessario spremere il succo di celidonia maggiore e aggiungere un estratto acquoso di propoli. Rapporto: 1 parte di succo di celidonia e 3 parti di estratto di propoli. La soluzione risultante viene instillata di notte per 2 gocce.

Se durante la procedura vi è una sensazione di bruciore, è necessario aggiungere un estratto acquoso di propoli nella soluzione. Il farmaco aiuta con lo scarico di pus e nella formazione di un catcher.

Aloe e mamma

In medicina, di regola, viene utilizzata una pianta che ha più di tre anni.

Per la preparazione del farmaco sono necessari due o tre grandi fogli di aloe, che devono essere avvolti in carta e lasciati in frigorifero per una settimana. Quindi spremere il succo da loro, filtrare e aggiungere una piccola mummia (una particella delle dimensioni di un chicco di grano). Tutti i componenti sono mescolati e versati in un barattolo di vetro.

Seppellisci gli occhi una volta al giorno, una goccia. Dopo un mese, la procedura può essere eseguita con succo di aloe puro senza mummia.

Prevenzione delle malattie

I metodi preventivi, in primo luogo, sono di mantenere gli occhi intatti e di proteggere da tutti i tipi di lesioni, se necessario, consultare un medico se compaiono segni di malattie agli occhi, in particolare blefarite e congiuntivite.

Le regole di igiene quando si indossano le lenti a contatto devono essere rigorosamente rispettate. È importante proteggere gli occhi dai prodotti chimici per eliminare la possibilità di ustioni.

È necessario prendersi cura dell'immunità del corpo e rafforzarla, prima di tutto, in inverno e in primavera, quando le infezioni virali sono più attive.

Va ricordato che la cornea è la parte dell'occhio attraverso la quale una persona vede il mondo intorno. Se non prestate attenzione ai sintomi pericolosi in tempo e ritardate la visita all'oftalmologo, le conseguenze possono essere molto deplorevoli: la visione non si deteriora solo bruscamente, ma può verificarsi cecità completa.

Cheratite, sintomi caratteristici. Trattamento prescritto

Per le malattie degli occhi, l'infiammazione può colpire qualsiasi parte dell'occhio e quindi diffondersi ulteriormente e causare danni irreparabili alla salute. Le cause della sua comparsa sono molte e varie. Pertanto, da tali malattie, purtroppo, nessuno è assicurato.

Ma, conoscendo i principali fattori e sintomi del disturbo, puoi prendere le misure appropriate ed evitare gravi malattie.

Oggi parleremo delle malattie della cornea. Questo guscio trasparente della parte anteriore dell'occhio è il componente principale del suo sistema ottico, poiché è questa parte che partecipa alla rifrazione dei raggi luminosi. La violazione della trasparenza della cornea porta inevitabilmente a una diminuzione dell'acuità visiva.

Cheratite - infiammazione della cornea

La cheratite è una malattia infiammatoria della cornea dell'occhio, che porta al suo annebbiamento. A seconda della gravità del corso e dello stadio di sviluppo, può anche essere accompagnato da sintomi come:

  • lacrimazione,
  • fotofobia,
  • arrossamento,
  • blefarospasmo (chiusura palpebrale),
  • sensazione di crampi, corpo estraneo negli occhi,
  • visione offuscata
  • ridotta luminosità e trasparenza della cornea
  • l'aspetto di un portafoglio

Se non trattata, la cheratite può portare alla morte dell'occhio.

Quali sono le cause della malattia?

È consuetudine distinguere 2 gruppi di cause di infiammazione corneale:

  1. esogeno, a causa dell'influenza di fattori esterni,
  2. endogeno, in cui il patogeno dell'infiammazione arriva all'occhio dal corpo.

Così, riconosciuto come esogeno:

  • cheratite traumatica dopo una lesione meccanica o chimica,
  • cheratite dovuta al fotoricettore ricevuto (dalla saldatura o dopo una lunga permanenza al sole),
  • cheratite batterica infettiva,
  • cheratite virale
  • cheratite causata da agenti patogeni fungini,
  • cheratite, scatenata dall'infiammazione delle palpebre, della congiuntiva o delle ghiandole di Meibomio.

La cheratite endogena può anche essere infettiva, virale, batterica, mentre l'agente eziologico dell'infiammazione viene erogato alla cornea dal flusso sanguigno o linfatico. Questo gruppo include l'infiammazione neurogena (con la sconfitta del nervo trigemino); cheratite causata da ipo-o avitaminosi.

Il più comune è l'infiammazione infettiva, può essere causata da stafilococchi e streptococchi, E. coli, virus dell'herpes simplex o herpes zoster, tubercolosi o sifilide, salmonellosi, malaria e molto altro.

Una causa comune di cheratite nei bambini è la varicella, il morbillo e l'infezione da adenovirus.

Struttura della cornea

La nostra cornea è composta da cinque strati, ognuno dei quali svolge la sua funzione:

  1. epitelio anteriore
  2. La membrana di Bowman
  3. stroma
  4. membrana di descemet
  5. epitelio posteriore (endotelio)

L'epitelio è lo strato esterno della cornea e lo protegge dall'ambiente esterno, ha la capacità di rigenerarsi rapidamente.

La membrana Bowman più resistente protegge anche la cornea dall'impatto meccanico, mantenendo la sua forma.

Lo strato centrale più spesso della cornea - lo stroma - è costituito da fibre di collagene, leucociti, cheratociti e fibrociti.

Sotto lo stroma c'è uno strato resistente al calore di fibrille simili al collagene che impedisce la penetrazione delle infezioni.

E infine, lo strato interno - l'endotelio - prevede lo scambio delle sostanze necessarie tra il fluido intraoculare e la cornea. Se si verifica un danno, l'endotelio non si riprende.

A seconda di quanto profondamente si è sviluppato il processo infiammatorio, si distingue una superficiale (quando i primi 2 strati della cornea sono colpiti) e una cheratite profonda (se l'infiammazione si è diffusa nello stroma e oltre).

Com'è la malattia?

La diminuzione della trasparenza della cornea durante la cheratite è dovuta alla sua infiltrazione, cioè all'accumulo di cellule insolite nel tessuto con una mescolanza di linfa e sangue. Nel caso della predominanza dei leucociti, l'infiltrato acquista una tinta giallastra, tale cheratite è detta purulenta. Un gran numero di linfociti cambia il colore della cornea in grigio sporco.

La comparsa di infiltrazione nel primo strato della cornea porta a un cambiamento nella struttura dell'epitelio: perde la sua lucentezza, diventa ruvida, in alcuni casi può iniziare a desquamazione.

Tali infiltrati superficiali dopo trattamento di keratit si dissolvono senza una traccia. Cicatrici più profonde possono lasciare dietro di loro, che riducono l'acuità visiva di una persona.

Successivamente, inizia il processo di vascolarizzazione - la formazione di nuovi vasi sanguigni nella cornea.

Sul posto degli infiltrati possono comparire ulcerazioni che si sviluppano gradualmente nella profondità dell'occhio. Nel caso di raggiungere la membrana di Descemet, l'estesa ulcera si coalizza con l'iride, che porta ulteriormente allo sviluppo di una cataratta. Questo fenomeno porta alla perdita della vista.

Trattamento cheratite

Il trattamento della cheratite superficiale lieve può essere effettuato a casa sotto la supervisione di un medico.

Nella maggior parte dei casi, l'infiammazione della cornea richiede una degenza ospedaliera.

A seconda della causa della malattia, è prescritto un trattamento generale complesso, combinato con l'esposizione locale.

La terapia generale include misure per disintossicare l'organismo, prescrivere antibiotici o farmaci antivirali, misure per ridurre la sensibilità all'allergene e assumere multivitaminici.

Questo può essere usato per via endovenosa e subcongiuntivale per la somministrazione di farmaci.

Il trattamento topico della cheratite è l'uso di colliri e procedure di fisioterapia.

Durante l'intero corso del trattamento deve astenersi dall'indossare lenti a contatto.

La guarigione della cheratite dovrebbe essere la seguente:

  • impatto sull'agente causativo della malattia, impedendone lo sviluppo
  • eliminazione del processo infiammatorio
  • aumentare l'immunità
  • restauro di strati di cornea danneggiati

Gli antibiotici (moxifloxacina, levofloxacina, ofloxacina), antivirali (unguento di tebrofen, aciclovir, preparazioni di interferone) sono utilizzati per sopprimere l'infezione.

I farmaci antinfiammatori non steroidei e steroidei possono essere usati per alleviare l'infiammazione e alleviare il dolore, ma sono prescritti con cautela, poiché hanno molti effetti collaterali negativi.

Le procedure di fisioterapia (elettroforesi, magnetoterapia) contribuiranno al riassorbimento delle opacità corneali.

In alcuni casi, per prevenire lo splicing della pupilla, vengono prescritti i midriatici: atropina solfato, scopolamina.

Un buon effetto per la guarigione delle ulcere e la rigenerazione epiteliale è l'uso di agenti come Korneregel, gel di solcoseryl e altri.

Questi sono i principi generali del trattamento dell'infiammazione della cornea. Tuttavia, alcuni tipi di questa malattia richiedono un approccio individuale.

Quindi, con la cheratite ulcerativa e neuroparalitica, c'è bisogno di un'ulteriore analgesia.

La cheratite sifilitica e tubercolare richiede il trattamento di una malattia concomitante con la partecipazione di medici di un'altra specializzazione.

Metodi della medicina tradizionale

Insieme al trattamento farmacologico della cheratite in accordo con il medico possono essere applicati rimedi popolari che contribuiranno a ridurre i sintomi spiacevoli della malattia.

Pertanto, l'olio di olivello spinoso naturale contribuirà ad alleviare il dolore e la fotofobia. Un succo di celidonia allevierà la suppurazione nella formazione di un ricevitore.

In assenza dell'effetto di un trattamento conservativo, potrebbe essere necessario il trapianto chirurgico della cornea.

Cheratite agli occhi

Gli occhi di una persona, essendo in costante contatto con l'ambiente, sono spesso influenzati da fattori negativi. Di conseguenza, si sviluppano varie malattie, come la cheratite. E quindi vediamo che tipo di malattia e come è pericolosa.

La cheratite oculare è un processo infiammatorio della cornea, che porta a un annebbiamento e anche a una diminuzione dell'acuità visiva, anche alla sua completa perdita.

sintomi

I principali sintomi della malattia:

  • Opacità corneale.
  • fotofobia
  • lacrimazione
  • Dolore oculare di vari punti di forza e manifestazioni
  • Sensazione di corpo estraneo ("sabbia negli occhi")
  • Visione offuscata
  • Blefarospasmo (le palpebre si aprono con difficoltà)
  • Mal di testa sul lato dell'occhio colpito

Ma è importante notare che con questa malattia il dolore, che è la ragione principale per andare da un medico, può essere assente o manifestarsi in una fase avanzata. Qui e diagnosticata la cheratite in una forma molto trascurata, quando si forma un ascesso.

Cause di cheratite agli occhi

Ci possono essere diversi motivi per cui si verifica la cheratite. A seconda di loro, condividono:

  • Infettivo (virale, batterico, clamidico, fungino e parassitario)
  • traumatico
  • Cheratite immuno genesi
  • allergico
  • neuroparalitical
  • Cheratite causata da disturbi metabolici
  • superficie
  • Ulcera strisciante
  • Cheratite Phyktenous

Esaminiamoli più in dettaglio.
La cheratite virale più comune è causata da virus adenovirus o herpes simplex. Può anche svilupparsi a seguito di varicella o morbillo. Questa malattia è ricorrente in natura, dal momento che è impossibile eliminare completamente il virus e, con una diminuzione dell'immunità, la cheratite ritorna di nuovo.

I principali patogeni della cheratite batterica sono la flora coccal, lo Staphylococcus aureus, la Pseudomonas aeruginosa e altri batteri che entrano nel corpo. Inoltre, il motivo del suo sviluppo potrebbe essere il solito uso di lenti.

La cheratite fungina è causata da vari tipi di funghi e si verifica in uno sfondo di ridotta immunità. Accompagnato dalla malattia ha chiaramente espresso dolore e arrossamento dell'occhio.

La cheratite traumatica si verifica a seguito di esposizione meccanica, termica, chimica e alle radiazioni negative.

La cheratite della genesi immunitaria comprende l'ulcera corneale corneale corrosiva, la sclerocheratite, il pemfigo corneale, la cheratocongiuntivite secca nella sindrome di Sjogren.

La cheratite allergica può verificarsi in primavera catarro, pollinosi e sviluppo neuroparalitico a causa della sconfitta del nervo trigemino. Le cause di infiammazione della cornea possono anche essere disturbi metabolici (diabete mellito, ipovitaminosi).

La cheratite superficiale si verifica a seguito di congiuntivite o altre malattie dell'occhio. Sul bordo della cornea appare una patina grigia, che poi rinasce in ferite.

Le ulcere striscianti si verificano a causa di piccoli oggetti appuntiti negli occhi e sono sempre accompagnati da suppurazione. Questa è una forma grave di questa malattia, in quanto l'ascesso penetra in profondità nell'occhio, il che aggrava notevolmente il processo di trattamento.

La cheratite fitocena si verifica nelle persone con tubercolosi linfonodale. Procede e viene trattato molto duramente.

Come si sviluppa l'ambliopia nei bambini, cause e metodi di trattamento.

Puoi leggere su trattamenti efficaci per la distrofia maculare della retina in questo articolo.

Come trattare adeguatamente il secolo demodekoz, imparerai leggendo la pubblicazione su: https://viewangle.net/bol/demodekoz-vek/demodekoz-vek.html

Diagnosi della malattia

La cheratite viene diagnosticata solo da un oftalmologo sulla base dei risultati dell'esame e dell'analisi. Diagnosticare e prescrivere in modo indipendente un trattamento adeguato è impossibile, dal momento che ogni tipo di malattia viene trattato a modo suo.

Inizialmente, è necessario conoscere esattamente l'agente eziologico della cheratite, e quindi iniziare a combattere con esso. Le forme profonde di infiammazione della cornea vengono trattate solo in ospedale sotto la costante supervisione di un medico.

Trattamento della cheratite agli occhi

Il trattamento della cheratite infettiva richiede una terapia antifungina o antibatterica o antivirale, che consiste nella prescrizione di colliri, unguenti, compresse e nella somministrazione di farmaci per via endovenosa.

Nella cheratite virale, è importante rafforzare l'immunità del paziente. Pertanto, il medico prescrive un'immunoglobulina che è sepolta nel sacco congiuntivale, nonché vari immunomodulatori che vengono utilizzati per via orale e parenterale.

Inoltre, la terapia antivirale deve essere combinata con interventi microchirurgici (coagulazione laser, crioapplicazione).

La cheratite batterica tratta le sulfonamidi e gli antibiotici ad ampio spettro. Se l'agente eziologico è Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa, gli antibiotici vengono somministrati per via intramuscolare, per via endovenosa e le iniezioni vengono somministrate sotto la congiuntiva.

Nel trattamento della cheratite allergica è molto importante liberarsi dell'allergene che provoca il suo sviluppo. Altrimenti, le recidive non sono escluse. Se durante il mese la terapia non dà risultati positivi e l'acuità visiva diminuisce bruscamente, viene eseguito un trapianto di cornea.

È molto importante consultare immediatamente un medico ai primi sintomi, in quanto la cheratite tardiva può portare a cicatrici sulla cornea, riduzione dell'acuità visiva e completa cecità.

Occhi cheratite

La cheratite dell'occhio è una malattia oftalmologica comune che è accompagnata da infiammazione della cornea degli organi della visione. Il pericolo di cheratite è che un decorso prolungato della malattia può compromettere la visione del paziente e portare ad un annebbiamento della cornea oculare. Secondo le statistiche, la percentuale di cheratite tra tutte le patologie infiammatorie oculari è del 5-6%.

cause di

Ci sono molti fattori in grado di provocare lo sviluppo della cheratite e tutti sono diversi. Ad esempio, vari fattori esterni o fisici, danni meccanici alla testa e agli organi visivi, penetrazione di microrganismi patogeni nella cornea possono causare infiammazioni della cornea. Spesso lo sviluppo della malattia porta a una reazione allergica del corpo o alla carenza di vitamine. La cheratite può anche verificarsi sullo sfondo dell'uso a lungo termine di alcuni potenti farmaci.

Sulla base di quanto precede, possono essere identificate le cause più comuni di cheratite dell'occhio:

  • lo sviluppo di infezioni (fungine, batteriche, virali o protozoi);
  • penetrazione di un corpo estraneo nella congiuntiva;
  • impatto negativo sulla cornea di una fonte di luce molto luminosa. Di regola, questo succede con i saldatori;
  • mancato rispetto dell'igiene personale quando si indossano lenti a contatto;
  • danno meccanico alla cornea a causa di lesioni;
  • lo sviluppo della sindrome dell'occhio secco, in cui gli organi della vista del paziente perdono la capacità di produrre una lacrima naturale.

Suggerimento: Non sempre i medici possono determinare la causa esatta della cheratite. In tali casi, anche le procedure diagnostiche eseguite con l'uso di moderne apparecchiature mediche non consentono ai medici di determinare in modo affidabile la causa.

Forme della malattia

Esistono diversi tipi di cheratite dell'occhio, che differiscono tra loro per cause e segni caratteristici. Tipi di cheratite:

  • superficiale;
  • fungine;
  • eretico virale;
  • batterica;
  • virale (comune).

Tutti questi tipi di patologia possono essere profondi o superficiali. Ora considera ciascuno di loro separatamente.

superficie

Di norma, l'aspetto superficiale della cheratite si sviluppa sullo sfondo dell'infiammazione della mucosa degli occhi o delle palpebre del paziente e agisce come una complicazione di queste malattie. In rari casi, la cheratite superficiale si verifica con lo sviluppo di meibomite - una malattia oftalmologica acuta, accompagnata da infiammazione delle ghiandole di Meibomio, che si trovano nello spessore di un secolo. Di solito questa forma è abbastanza difficile da trattare.

fungine

Molto spesso, questa forma di cheratite si verifica a seguito di un uso prolungato di potenti farmaci che appartengono al gruppo delle penicilline. Lo sviluppo di patologie può indicare arrossamento dell'occhio del paziente, comparsa di dolore acuto, ecc. Ignorare questi segni può portare a una diminuzione dell'acuità visiva o dell'aspetto di un pugno nell'occhio.

Herpes virale

Questo tipo di cheratite nelle persone viene anche chiamato albero. La ragione principale del suo sviluppo è il virus dell'herpes, che infetta tutte le persone sul pianeta, ma solo dopo l'attivazione del virus, il paziente sviluppa sintomi. La patologia colpisce la maggior parte degli strati della cornea del paziente, che richiede un trattamento lungo e complesso. Secondo le statistiche, tra tutte le lesioni dell'occhio erpetico, la cheratite da herpes è diagnosticata in quasi l'80% dei pazienti. Di norma, la malattia colpisce gli organi visivi di persone di 5 anni.

Cheratite erpetica primaria

batterico

Lo sviluppo della forma batterica della cheratite è influenzato da microrganismi patogeni, in particolare, da batteri della spirocheta pallida, dalla syrosis pylori e dallo stafilococco aureo. Ma oltre ai batteri, la banale inosservanza dell'igiene personale può portare al verificarsi di patologie. Prima di tutto, riguarda le persone che indossano lenti a contatto.

globale

Un altro tipo di infiammazione della cornea, noto come cheratite virale. Ci sono molti fattori diversi che contribuiscono al suo sviluppo. I più comuni sono una diminuzione del sistema immunitario del paziente e l'infezione da adenovirus, che si verifica più spesso con ODS, morbillo o varicella.

Sintomi caratteristici

Indipendentemente dalla forma o dalla causa dello sviluppo, la cheratite ha sintomi standard che si verificano in tutti i pazienti. Questi includono:

  • sensibilizzazione della cornea (quelle aree che non sono state danneggiate);

Sintomi soggettivi di cheratite

  • ulcere corneali;
  • ridotta acuità visiva o altri problemi agli occhi;
  • il pus o il muco inizia a fluire dal sacco congiuntivale;
  • arrossamento del guscio oculare (iperemia);
  • opacizzazione corneale (può essere superficiale o grossolana);
  • lo sviluppo della sindrome corneale, che è accompagnata da dolore nell'occhio interessato, spasmo delle palpebre spasmodiche e aumento della lacrimazione degli occhi.

Ulteriori segni di cheratite

La cheratite è una malattia grave che non può essere ignorata o lanciata in alcun modo, in quanto ciò può portare a gravi complicazioni. Se notate in voi stessi o nei vostri cari l'aspetto dei sintomi di cui sopra, dovreste immediatamente cercare l'aiuto di un medico. Solo un oftalmologo qualificato, dopo aver effettuato un esame diagnostico, sarà in grado di fare una diagnosi accurata e di prescrivere il trattamento appropriato.

Funzioni diagnostiche

La diagnostica gioca un ruolo importante nel processo di trattamento, poiché se è stata eseguita in modo errato e il medico ha fatto una diagnosi sbagliata, al paziente verrà prescritta la medicina sbagliata. Questo rallenterà il processo di terapia. Pertanto, la diagnosi dovrebbe essere effettuata da uno specialista qualificato. I metodi di ricerca più comuni ed efficaci includono la biomicroscopia oculare - una procedura diagnostica che può essere utilizzata per determinare l'entità del danno alla cornea dell'occhio. Condurre biomicroscopia consente di identificare i sintomi della cheratite oculare in una fase precoce dello sviluppo della patologia.

Inoltre, il medico può prescrivere altre procedure diagnostiche al paziente, tra cui:

  • metodo di microscopia a specchio;
  • analisi del sangue di laboratorio;
  • metodi di ricerca immunologica (condotti per identificare patogeni di patologie infettive);
  • esame citologico del tessuto epiteliale della cornea.

Sulla base dei dati ottenuti, il medico sarà in grado di fare una diagnosi accurata e di prescrivere un corso di terapia. Solo così possiamo procedere alla fase successiva sulla via del recupero - trattamento.

Come trattare

A seconda della gravità, della causa dello sviluppo e del tipo di malattia, il corso della terapia può variare. Ad esempio, se c'è una leggera patologia, il trattamento della cheratite dell'occhio può essere eseguito a casa, ma a condizione che il medico segua il processo durante tutto il processo. Lo sviluppo di una forma grave della malattia richiede un trattamento in un ospedale. Per ottenere il massimo effetto, i medici prescrivono un trattamento completo, che include l'assunzione di diversi tipi di medicinali, lo svolgimento di procedure fisiche e l'utilizzo della medicina tradizionale. Ora su ciascuno dei metodi in modo più dettagliato.

Trattamento farmacologico

Se la causa della patologia era un virus, il medico prescrive farmaci antivirali, il più efficace dei quali è Immunoglobulin, un medicinale prodotto sotto forma di colliri. Inoltre, la terapia complessa può includere immunomodulatori, il cui compito principale è quello di rafforzare le proprietà immunitarie del paziente.

Suggerimento: La causa della cheratite può essere un herpevirus. In questo caso, il paziente non è strettamente raccomandato farmaci corticosteroidi. Altrimenti, c'è la probabilità di gravi complicazioni.

Applicazione di collirio

In rari casi in cui la terapia farmacologica è impotente, al paziente viene prescritto un intervento chirurgico di trapianto di cornea. Per prevenire possibili ricadute dopo l'intervento chirurgico, il medico introduce un vaccino anti-terapeutico. La terapia della forma batterica della cheratite dell'occhio consiste nel prendere farmaci antibatterici e unguenti speciali. Inoltre, se il trattamento è inefficace, può essere prescritto un intervento chirurgico.

Punti dopo trapianto di cornea

Oltre ai suddetti metodi di terapia farmacologica, il paziente può essere prescritto:

  • cheratoplastica;
  • stimolanti biogenici;
  • l'introduzione di soluzioni antisettiche;
  • blocco di novocaina, ecc.

Vale la pena notare che ci sono alcuni fattori sui quali dipende la prognosi del successo del recupero del paziente e la prevenzione di una possibile recidiva. Questi includono:

  • zona di infiltrazione (accumulo di elementi cellulari nei tessuti del corpo);
  • caratteristiche e natura dell'infiltrazione (presenza di impurità di linfa e sangue);
  • lo sviluppo di ulteriori complicanze della malattia o malattie correlate.

A condizione che le cure mediche siano fornite al paziente correttamente e in modo tempestivo, gli infiltrati risultanti scompaiono completamente. Poiché la cheratite si sviluppa negli strati profondi della cornea dell'occhio, la malattia spesso porta a un deterioramento della vista e, in rari casi, alla sua completa perdita.

Rimedi popolari

Spesso, le persone usano la medicina tradizionale come supplemento alla terapia tradizionale. La corretta combinazione di tali metodi accelera il processo di guarigione, ma se si utilizzano rimedi popolari, ciò non significa che si può rifiutare il trattamento farmacologico. Inoltre, tutte le azioni devono essere coordinate con il medico.

Tabella. Ricette della medicina tradizionale per gli occhi della cheratite.

Suggerimento: Nonostante la composizione utile di rimedi popolari e prodotti rispettosi dell'ambiente, si raccomanda di usarli per il trattamento della cheratite e di altre malattie dell'occhio solo dopo aver consultato un oculista. L'automedicazione (soprattutto se non si conosce la diagnosi esatta) può portare a gravi conseguenze.

Altri metodi

In rari casi, la cheratite può essere accompagnata da ulcerazione, che richiede un trattamento aggiuntivo:

  • cryoapplication dell'ulcera;
  • coagulazione laser;
  • diatermia;
  • elettroforesi;
  • fonoforesi.

Quando l'elettroforesi, i medici prescrivono vari dispositivi medici, tra cui enzimi, farmaci antibatterici e altri. Come supplemento alla terapia tradizionale, i medici spesso prescrivono farmaci ai pazienti che migliorano l'epitelizzazione della cornea. Di norma, tali fondi sono disponibili sotto forma di unguenti o gel. La composizione del corso terapeutico per gli occhi della cheratite può anche includere stimolanti biogenici, il cui compito principale è quello di rafforzare il sistema immunitario del paziente e normalizzare le funzioni rigenerative del corpo.

I medici, di regola, fanno ricorso a cornea di plastica alla presenza di un difetto cosmetico, una diminuzione affilata di acutezza visiva, così come nell'evento di una minaccia di perforazione. Ma se la malattia è stata identificata in modo tempestivo e il trattamento è stato prescritto correttamente, allora non è necessario ricorrere a tali metodi radicali di trattamento. Il trattamento farmacologico è di solito sufficiente.

Misure preventive

Per prevenire lo sviluppo di cheratite o altri problemi con gli organi della vista, è necessario attuare misure preventive. Innanzitutto, la prevenzione è mirata a salvare gli occhi da ogni tipo di ferite e ferite, così come il trattamento tempestivo al medico se si sospetta lo sviluppo di qualsiasi patologia oculare. Questo identificherà la patologia in una fase iniziale di sviluppo, che accelererà significativamente il processo di guarigione.

Se si indossano lenti a contatto, le regole di igiene personale in questo caso devono essere rigorosamente rispettate. Cerca di evitare il contatto con vari prodotti chimici per evitare ustioni. In inverno e in primavera, devi rafforzare il tuo sistema immunitario. Questo eviterà molte malattie, inclusa la cheratite. In inverno, le infezioni virali sono piuttosto attive, perché durante questo periodo si consiglia di assumere complessi vitaminici, praticare sport e svolgere altre attività per rafforzare il sistema immunitario.

Prenditi cura della salute degli occhi, visita regolarmente un oftalmologo a scopo preventivo.

La cornea dell'occhio è una parte importante del sistema di visione, grazie al quale una persona può vedere oggetti a diverse distanze. Se ignori i segni delle malattie degli occhi e non chiedi aiuto all'oculista in tempo, le conseguenze possono essere molto gravi, che vanno da una minorazione della funzione visiva ad una completa perdita della vista.

Cheratite oculare (infiammazione corneale): che cos'è, sintomi e trattamento

La cheratite oculare è una lesione sottoforma di un processo infiammatorio nella cornea, la membrana anteriore trasparente più convessa del bulbo oculare, che si trova sopra l'iride.

L'infiammazione della cornea è dolorosa, acuta e termina con la formazione di un pugno nell'occhio. E poiché questo è uno dei mezzi di trasmissione della luce dell'occhio, la opacizzazione corneale porta alla cecità, parziale o completa.

Cheratite: cos'è?

La cornea è una conchiglia molto resistente e trasparente del bulbo oculare che protegge l'iride, la pupilla e la lente. Consiste di cinque strati, a seconda del danno a un determinato livello, è possibile valutare le conseguenze delle cicatrici e la trasparenza della macchia risultante.

L'infiammazione della cornea si verifica con la formazione e l'accumulo di infiltrazione, in cui le cellule del sistema immunitario combattono contro il fuoco dell'infiammazione. I leucociti, anticorpi, linfociti, che sono opachi, si distinguono dal flusso sanguigno e determinano il colore dell'infiltrato.

Come risultato del processo patologico, compaiono ulcere corneali, che si manifestano con dolore acuto, poiché la membrana è satura di terminazioni nervose. Se l'infiammazione è entro i limiti della prima membrana epiteliale estrema e il trattamento avviene nel tempo, la trasparenza della cornea dell'occhio non viene disturbata. Questo strato è soggetto a una rapida rigenerazione.

Più il processo è trascurato, più diventa più profondo e più pericoloso. Le ulcere cominciano a cicatrizzare, formando cicatrici, l'infiltrazione viene compattata, fluendo dolcemente nello spot, che ha tre esiti:

  1. La nuvola è una formazione trasparente, leggermente nebbiosa.
  2. Spot - educazione traslucida.
  3. Belmo: educazione aggressiva e non trasparente.

L'infiammazione può diffondersi alle strutture interne dell'occhio, dell'iride o della lente, a seconda di quale sia l'agente causale. La cheratite nei bambini procede nello stesso modo, solo tutti i sintomi sono più pronunciati. Si osserva un significativo arrossamento dell'occhio, l'intera rete vascolare è chiaramente visibile, questo è spiegato dalla necessità di aumentare l'afflusso di sangue nel sito di infiammazione per trasportare le cellule protettive.

classificazione

Una varietà di tipi e forme di infiammazione corneale dipende dal processo di localizzazione, dalle sue cause e dallo stadio. Una classificazione chiara è necessaria per assegnare il trattamento più efficace per un caso particolare.

In base al grado di danno che si verifica:

  • cheratite superficiale - lesione lieve, infiltrato si risolve senza lasciare traccia;
  • stromale (profondo) - lascia una nuvola di vari gradi, fino alla cataratta.

A seconda della localizzazione dell'infiltrato:

  • centrale (l'infiltrato si trova nella parte centrale della pupilla, sull'asse visivo, blocca parzialmente o completamente il campo visivo);
  • paracentrale (l'infiltrazione è nell'area della proiezione dell'iride);
  • periferica (infiltrato si trova nella zona del limbus, la visione non si complica).

Classificazione della cheratite, a seconda della causa dell'aspetto:

1. Cheratite esogena degli occhi - la ragione al di fuori:

  • traumatico - danno all'integrità della cornea;
  • La cheratite lamellare diffusa (proliferativa) (o DLK) è una complicanza grave dopo la chirurgia LASIK, in particolare, tagliando lo strato superiore della cornea con un microcheratomo.
  • post-traumatico: una componente infettiva, virale o microbica si unisce alla lesione;
  • infettiva - a causa di infezione;
  • virale: un virus diventa una causa, ad esempio l'herpes;
  • fungoso - l'agente causativo dell'eziologia fungina;
  • cheratite batterica - batterica, il cui agente eziologico è la microflora patologica;
  • fotocheratite - infiammazione dovuta a ustioni della cornea mediante luce solare o saldatura;
  • cronica - a causa di malattie infiammatorie della congiuntiva, delle palpebre o delle ghiandole di Meibomio (sebacea).

2. Cheratite endogena dell'occhio - cause all'interno del corpo:

  • neurogenico: neuroparalitico (danno al nervo trigemino), neurotrofico (compromissione della sensibilità della cornea);
  • allergico - reazione acuta del corpo all'allergene;
  • cheratite eziologia poco chiara.

La forma del processo infiammatorio si distingue:

  1. Phylichenularis - forma per bambini di cheratite degli occhi, che è caratterizzata dalla formazione di phlyctenus (bolle).
  2. Spot: punti multipli si infiltrano su tutta la superficie della cornea.
  3. Bullous è una forma edematosa grave di cheratite dell'occhio con la formazione di vescicole con contenuti sierosi, come vesciche dopo le ustioni.
  4. Pigmentosi: deposizione di particelle di pigmento sulla cornea.
  5. Cheratite rosacea (acne) - si riferisce alla cheratite di eziologia sconosciuta.
  6. Discoid: l'infiltrazione occupa una posizione centrale rispetto alla pupilla e assomiglia alla forma di un disco.
  7. Keratouveuitis - i tessuti adiacenti sono coinvolti nel processo infiammatorio: il corpo ciliare, l'iride e la coroide.

motivi

Le cause dell'infiammazione della cornea sono diverse, ci sono persino forme della malattia, le cui cause non sono state ancora stabilite.

Elenchiamo i principali, il più comune:

  1. Il 70% di tutte le cheratiti, specialmente nei bambini, è causato da virus dell'herpes simplex. Alla nascita, il bambino riceve anticorpi del virus dalla madre, ma scompaiono durante il primo anno di vita. Pertanto, i bambini hanno più probabilità di essere interessati da questo virus. Per produrre i loro anticorpi, hanno bisogno di avere un virus da soli un paio di volte.
  2. Lesioni alla cornea. Qualsiasi danno all'integrità del guscio - da microfratture o graffi con un granello di polvere a ferite profonde e penetranti - diventa la porta d'ingresso per l'infezione.
  3. Uso improprio delle lenti a contatto: inosservanza delle regole di igiene durante l'utilizzo, violazione delle regole di funzionamento (uso superiore al tempo assegnato, uso di lenti durante la notte durante il sonno).
  4. Ustioni chimiche, termiche, ultraviolette della cornea degli occhi, esposizione alle radiazioni.
  5. Malattie sistemiche del corpo: tubercolosi, sifilide, virus dell'herpes, salmonellosi, malaria, difterite, gonorrea.
  6. Malnutrizione, metabolismo, ipo-o avitaminosi.
  7. Reazione allergica del corpo
  8. Violazione delle ghiandole sebacee, iper-o iposecretione.
  9. Ptosi o non-chiusura della fessura palpebrale.
  10. Come complicazione di altre malattie infiammatorie dell'occhio.

sintomi

A causa dell'eccellente innervazione (la presenza di terminazioni nervose multiple in tutti gli strati della cornea), il primo segno di infiammazione è il dolore acuto. Non può passare inosservato e contribuisce anche al trattamento precoce di un oftalmologo per un aiuto.

I sintomi negli adulti sono identici ai bambini, l'unica differenza è che non sempre un bambino piccolo può dire cosa e come fa male, quindi devi guardare da vicino il tuo bambino.

Cheratite dell'occhio, i sintomi principali:

  1. Dolore all'interno dell'occhio danneggiato
  2. Blefarospasmo - riflesso, chiusura incontrollata delle palpebre.
  3. Fotofobia.
  4. Tearing.
  5. Diminuzione dell'acuità visiva.
  6. Manifestazione parziale o completa dei vasi del bulbo oculare, che assomiglia al rossore dell'occhio.
  7. La comparsa di punti, punti, nuvole di infiltrazioni. Il colore del punto dipende dal colore delle cellule da cui è composto: grigio - per lo più linfociti, giallo - la maggior parte dei leucociti.
  8. Gonfiore degli occhi, compromissione della trasparenza, sensazione di corpo estraneo.
  9. La superficie dello specchio della cornea diventa opaca a causa dell'edema.
  10. Vascolarizzazione - la crescita dei vasi sanguigni nella cornea.

diagnostica

La diagnosi di cheratite è finalizzata a determinare la forma, il tipo e la causa della malattia. Queste tre componenti sono la chiave per l'appuntamento corretto e il successo del trattamento. Se è impossibile aprire l'occhio o una sindrome del dolore pronunciata, vengono instillate gocce anestetiche.

  • presa della storia (indagine paziente);
  • esame esterno per determinare il quadro clinico;
  • esame dell'acuità visiva;
  • biomicroscopia del bulbo oculare;
  • esame del fondo;
  • Ultrasuoni del bulbo oculare;
  • ispezione nella lampada a fessura;
  • inversione delle palpebre per l'esame per la presenza di un corpo estraneo;
  • keratoscopy;
  • biopsia corneale per citologia;
  • striscio batteriologico;
  • flurescinografia (colorazione del pigmento della cornea). La procedura mostra il livello di prevalenza del processo infiammatorio, così come la profondità del danno.

Se è necessaria un'ulteriore diagnostica di laboratorio o la consultazione di specialisti correlati, verrai indirizzato a un allergologo, neuropatologo o specialista in malattie infettive.

Come trattare gli occhi della cheratite a casa

Il trattamento di qualsiasi forma di cheratite dell'occhio dipende dalla causa del processo infiammatorio. Diagnosi corretta e accurata e, di conseguenza, solo un medico può prescrivere il trattamento appropriato. Pertanto, al minimo segno, contattare immediatamente uno specialista. Ma è possibile curare la cheratite?

Prima inizierai a trattare la cheratite, meno complicazioni avranno le persone dopo questa malattia. Quando si esegue un lungo processo, se la cheratite non passa per molto tempo, è possibile nominare ulteriori esami e operazioni di sostituzione della retina. Ci sono forme completamente trattabili e parzialmente tradotte in remissione - tutto dipende dalla causa e dalla possibilità della sua eliminazione.

Dalla causa dipende da quanto tempo viene trattato l'occhio della cheratite. Da un paio di settimane a mesi e anche diversi anni. Per accelerare il processo il più possibile, è necessario consultare un oculista in tempo e osservare rigorosamente tutte le prescrizioni del medico.

Trattamento farmacologico

La terapia tradizionale include lo schema generale di trattamento e etiotropico (causale). Diversi tipi di cause alla radice e agenti patogeni implicano regimi terapeutici e farmaci diversi.

1. Causa batterica: gli antibiotici vengono prescritti sotto forma di colliri o compresse per cheratite causata da microflora patogena:

  • cloramfenicolo;
  • Floksal;
  • gentamicina;
  • Tobrex;
  • Tsipromed;
  • eritromicina;
  • unguento tetraciclico;
  • soluzioni antisettiche (furatsilin, clorexidina).

2. Cheratite virale - farmaci antivirali:

  • interferone;
  • immunoglobuline;
  • Zirgan;
  • Zovirax;
  • florenal;
  • Oftalmoferon.

3. Quando viene prescritta la forma fungina:

4. Nella cheratite ulcerativa grave:

  • kanamicina;
  • lincomicina;
  • neomicina;
  • monomitsin;
  • Complesso di Streptomicina-cloruro di potassio;
  • Oletetrin.

Lo schema generale di trattamento:

1. midriatico - farmaci che influenzano il restringimento e l'espansione della pupilla. Usato per prevenire cicatrici e fusione:

3. Anti-infiammatorio steroide:

4. Agenti rigeneranti:

5. Il corso dei complessi multivitaminici:

6. Per ridurre la pressione intraoculare con edema:

Tutti i farmaci, così come lo schema del loro uso dovrebbero nominare un medico, non automedicare.

Rimedi popolari

Il trattamento tradizionale della cheratite in combinazione con i rimedi popolari aiuterà a sbarazzarsi della patologia a casa. Assicurati di controllare tutti i metodi con il tuo oftalmologo.

  1. Trattamento all'olio di olivello spinoso. Effettivamente con la cheratite di Meibomio, quando la secrezione delle ghiandole sebacee è disturbata.
  2. L'erba dell'erba Broth beve tre volte al giorno. Per fare questo, versare 5 cucchiai di occhiello asciutto con un litro di acqua bollente e lasciare fermentare.
  3. Il miele è un antisettico naturale. Diluire in acqua 1: 2 e usare come collirio.
  4. Brodi di camomilla, calendula, trifoglio, foglie di betulla sono usati per lavare gli occhi e le lozioni calde.
  5. Il succo di aloe è efficace come assorbente, estrae l'infiammazione.
  6. Quando la cheratite virale viene instillata con tintura di propoli acquosa all'1%.

Complicazioni e conseguenze

Lanciata, la cheratite non trattata può avere serie complicazioni, inclusa la cecità senza possibilità di correzione o recupero.

  • pugno nell'occhio;
  • ambliopia;
  • distrofia corneale;
  • rinascita di infiltrarsi in oncologia;
  • endoftalmite;
  • il glaucoma;
  • phlegmon da presa oculare;
  • atrofia dell'occhio

prevenzione

Non esiste una prevenzione specifica della cheratite, dal momento che ci sono tante ragioni per la sua insorgenza ed è impossibile assicurare immediatamente e contro tutto. Se sei incline a ricorrere alla cheratite, conduci la profilassi solo per il tuo caso.

Prevenzione della cheratite, regole generali:

  • trattare tutte le malattie infiammatorie degli organi visivi nel tempo;
  • osservare la modalità di riposo visivo e caricare;
  • quando si lavora in condizioni pericolose (polvere, fumo, luce intensa, alte temperature) utilizzare dispositivi di protezione individuale;
  • condurre uno stile di vita sano, mangiare bene, mangiare abbastanza vitamine;
  • Non saltare gli esami di routine con un oculista.

Posso indossare lenti dopo una malattia?

Indossare lenti durante il processo infiammatorio è assolutamente impossibile. Passa agli occhiali e meglio con gli occhiali fotocromatici per proteggere l'occhio infiammato dalla luce UV nociva. Dopo il completo recupero, è possibile tornare a indossare le lenti a contatto, ma seguire tutte le regole di igiene personale e precisione.

Inoltre, ti invitiamo a guardare il video sulla cheratite:

Condividi l'articolo con i tuoi amici sui social network, la malattia è comune e le informazioni sono sicuramente utili per qualcuno, salva la pagina nei preferiti per te stesso, sii sana.