Principale > Frutti di bosco

Grano saraceno - coltivazione, raccolto e uso

Postato da Olga · Pubblicato il 05/12/2014 · Aggiornato il 11/06/2015

Grano saraceno (Fagopirum sagittatum). In Russia, il grano saraceno era chiamato erba bogatyr... L'articolo descrive l'origine e la storia della cultura. Un agronomo esperto dà consigli sulla coltivazione e la cura, la raccolta e la raccolta delle materie prime. Dettagli sull'uso del grano saraceno in vari settori.

Descrizione dell'impianto

Il grano saraceno è una pianta erbacea con un'altezza di 50 - 150 cm di grano saraceno. Taproot, fortemente ramificato al colletto della radice e sottosviluppato in profondità. I gambi sono nudi, a coste, ramificati, di colore verde-rossastro. Le foglie sono a forma di cuore o triangolari o a forma di freccia, quelle inferiori su piccioli lunghi, quelle superiori quasi sessili.

I fiori sono bianchi, rosa pallido, rosa o rosso, con un odore di miele, si trovano sui lunghi peduncoli ascellari nelle infiorescenze apicali corimboidi. Una corolla di cinque petali, 8 stami, un pistillo con 3 colonne, e in alcune piante la colonna è lunga il doppio degli stami, in altri è lunga il doppio di loro. Frutta - dadi triangolari, con bordi e bordi lisci, marrone, nero o grigio. La massa di 1000 semi è 15 - 40 g, nella maggior parte delle varietà - 20 - 25 g.

L'origine e la storia della cultura

Grano saraceno della patria - India, Himalaya. Coltivato dagli antichi popoli dell'India, la Cina. La comparsa del grano saraceno in Europa e solo in Russia è attribuita dai ricercatori alle invasioni delle tribù tataro-mongole alla fine del dodicesimo e primo tredicesimo secolo. Allo stesso tempo, gli scavi archeologici stabilirono che il grano saraceno era coltivato nella bassa valle del Don nei secoli I-II. n. e., sul territorio delle regioni di Kharkiv e Grodno - nei secoli X - XI., cioè molto prima dell'invasione tatara.

La cultura potrebbe arrivare in Russia dagli insediamenti greci sulle rive del Mar Nero (come dimostra il nome russo del grano saraceno, cioè ricevuto dai greci). I greci hanno preso in prestito la cultura del grano saraceno dagli armeni che avevano legami con gli antichi popoli dell'India. Nell'Europa occidentale il grano saraceno apparve nei secoli XV - XVI. In natura non è stato trovato.

Il panico lontano - gli antichi greci chiamavano questa cultura, che significava "il seme di Panix" (la divinità rurale dei greci) o Pan, il dio di tutta la natura vivente. Un altro nome è Fagopirum - tradotto come "grinder grits", che sottolinea l'eccezionale utilità di questo grano per la salute umana.

Grano saraceno (Fagopirum sagittatum), foto di wikimedia.org

La leggenda del grano saraceno

... In Russia c'era una leggenda sull'origine del grano saraceno. Nei tempi antichi, la terra russa era tormentata da guerre intestine, giovani e anziani soffrivano soprattutto da loro, e persino donne che erano state prese in pieno.

Così è stato con la bella Krupenichka, figlia di un contadino, che è stata portata in terre lontane. Si addolorò per molto tempo in una terra straniera a causa della madre-madre, lungo le sue terre natali.

Una volta la vecchia strega passò attraverso quei luoghi, e Krupenichka la apprezzava. Avendo chiesto cosa le fosse successo, la strega si pentì della damigella e la trasformò in un seme di grano saraceno, lo avvolse in una sciarpa con una frangia di seta e lo portò a casa sua. Ho seminato un seme in un campo aperto e da esso è cresciuto un orecchio di 70 grani. La maga portò questi cereali oltre settanta campi e seminò il grasso nel terreno.

Cresceva rapidamente, sbocciato con miele di colore profumato e grano saraceno dappertutto per la gioia e il cibo. Diminutivamente la chiamava grano saraceno, amarezza. In Russia, il grano saraceno era chiamato l'erba eroica...

In diversi paesi e culture, il grano saraceno viene utilizzato in vari modi. In Nepal, i cereali secchi vengono consumati come semi. Nei paesi dell'Asia orientale, le foglie giovani, ricche di proteine ​​e vitamina P, vengono mangiate nelle insalate.

Coltivazione e cura

Il grano saraceno viene coltivato industrialmente su chernozem e su terreni forestali grigi, ma può anche crescere con successo su terreni poveri, poiché il suo apparato radicale è in grado di assimilare batterie difficili da reperire. I biologi hanno scoperto che il potere solvente delle radici di grano saraceno è 23 volte più forte di quello della segale. Per ottenere piante da fiore e la preparazione di materie prime medicinali il grano saraceno può essere coltivato sul terreno del giardino.

La stagione di crescita per la maggior parte delle varietà è di 70 - 90 giorni. Il grano saraceno è termofilo, molto sensibile alle basse temperature durante la germinazione e la fioritura. Esigente sulla disponibilità di elementi nutritivi essenziali e oligoelementi (boro, manganese), nonché umidità nel terreno.

I migliori predecessori sono i legumi, le patate, la barbabietola da zucchero e le colture invernali. I semi grandi sono seminati in file nel terreno, riscaldati a 12 - 15 o C. Consumo di semi - 10 g per metro quadrato. metro quadrato.

La fioritura inizia un mese dopo la semina, dura 4-6 settimane. In questo momento, gli apiari vengono portati nei campi di grano saraceno, perché senza un'impollinazione aggiuntiva solo il 20-30% dei fiori mette i frutti, e circa la metà di questi dà un grano pieno. Le api sono i principali impollinatori del grano saraceno. Le condizioni meteorologiche estreme sono sfavorevoli per l'impollinazione e il carico di grano: calore, siccità, pioggia. La maturazione dei frutti inizia dal 25 ° al 35 ° giorno dall'inizio della fioritura.

Fagopirum sagittatum di grano saraceno, foto ru.wikipedia.org

Raccolta, stoccaggio e conservazione del grano saraceno

Ritaglia quando ruggingi il 50 - 70% del frutto.

Come materia prima medicinale raccolto cime di gambi fioriti di grano saraceno, così come i semi. L'erba viene raccolta durante la fioritura, al mattino, dopo che la rugiada si è staccata. I semi vengono raccolti mentre maturano.

Asciugare all'ombra, sotto una tettoia o in essiccatori a una temperatura di 30-40 ° C. Conservare in un luogo asciutto, buio e fresco in un contenitore sigillato per uno o due anni.

Applicazione di grano saraceno

L'uso del grano saraceno nella cucina medica, una ricetta per i piatti di grano saraceno è un argomento a parte. E riguardo le proprietà curative del grano saraceno, leggi qui.

  • Il grano saraceno è un'eccellente pianta di miele, è seminata nel giardino per attirare le api e meglio impollinare tutte le colture da giardino. Fanno il miele di grano saraceno meraviglioso nelle loro proprietà medicinali.
  • La buccia di grano saraceno è usata per riempire i cuscini, che, secondo gli ortopedici, sono i più fisiologici, copiare accuratamente le pieghe del rachide cervicale e consentire ai muscoli del collo e della schiena di rilassarsi il più possibile durante il riposo.
  • La lolla di grano saraceno viene utilizzata nella produzione di materie plastiche, nonché nell'industria microbiologica nella produzione di lievito da foraggio a causa della presenza di un gran numero di polisaccaridi.
  • Setacciato con un setaccio fine, la farina di grano saraceno viene utilizzata come polvere per bambini, ammorbidendo gli impiastri per il dermatite da pannolino.
  • Foglie fresche di grano saraceno vengono applicate a ferite purulente.
  • Il trattamento dei rifiuti è utilizzato per mangimi per animali e pollame.
  • Nutrire il pollame grano saraceno aumenta la produzione di uova e la qualità della carne.

Attenzione:

  • Nutrire cavalli, pecore e maiali con paglia di grano saraceno li causa da soli una malattia speciale (fagopirismo), che si manifesta quando gli animali sono al sole e scompare se si cambia il cibo ed evitare la luce solare diretta.
  • L'abbondante alimentazione dei bovini con paglia secca di grano saraceno gli fa perdere i capelli.

Grano saraceno (Fagopirum sagittatum) nella mia casa di campagna
foto di Elena Marasanova (Kuzmina)

Fatti interessanti su grano saraceno

La Russia è il leader nella coltivazione del grano saraceno. Nel 2014, nel paese sono state coltivate 700.000 tonnellate di grano saraceno. La Cina è al secondo posto nella produzione di grano saraceno. Nello stesso anno, la Cina ha ricevuto un raccolto di 661.764 tonnellate. È interessante notare che in Russia la resa di questa coltura è superiore a quella della Cina. In entrambi i paesi, circa 710.000 ettari sono stati assegnati per il grano saraceno.

Il principale importatore di grano saraceno è il Giappone. Tale aumento della domanda di grano saraceno nei mercati esteri è dovuto al fatto che questo cereale è importante per i giapponesi. I giapponesi cucinano molti piatti di grano saraceno. Anche i noodles giapponesi sono cucinati con grano saraceno. Questo noodle è chiamato soba. È interessante notare che la resa del grano saraceno è di circa 10 quintali per ettaro, che è inferiore, ad esempio, al grano, quasi il doppio. Il Giappone è limitato nei terreni agricoli, quindi è estremamente difficile coltivare una quantità sufficiente di grano saraceno.

Per la prima volta, la gente cominciò a coltivare grano saraceno nell'India settentrionale e in Nepal. Il grano saraceno divenne un raccolto importante nella vita delle persone, e la gente del posto diede il nome di grano saraceno "riso nero". La gente riuscì a coltivare la pianta nel III millennio aC circa.

Intorno al XV secolo aC e. il grano saraceno si è infiltrato in Cina, Corea e Giappone.

Gli slavi cominciarono a chiamarlo grano saraceno perché questo raccolto venne loro da Bisanzio nel VII secolo d.C. Nella Federazione Russa, il grano saraceno è una delle principali piante di miele.

Il grano saraceno contiene quantità significative di ferro. Calcio, potassio, fosforo, iodio, zinco, fluoro, molibdeno, cobalto, così come vitamine B1, B2, B9, PP ed E. si trovano in misura minore nel grano saraceno.

Con il contenuto di lisina e metionina, le proteine ​​del grano saraceno superano tutte le colture di cereali; è caratterizzato da un'elevata digeribilità, fino al 78%.

Coltivazione di grano saraceno: tipi e usi

Il grano saraceno è una delle principali colture cerealicole, che detiene saldamente la sua posizione nel mercato dei consumatori. Puoi chiamarlo un prodotto strategico solo con un allungamento, ma c'è sempre una richiesta per questo. Allo stesso tempo, molti agricoltori preferiscono non essere coinvolti nel grano saraceno, perché ha la reputazione di essere un raccolto piuttosto problematico e a basso rendimento, che non sempre paga per l'investimento. Tuttavia, con tutte le regole della coltivazione, il grano saraceno è in grado di produrre rese molto elevate.

Grano saraceno - descrizione della cultura

Il grano saraceno comune (semina) è un tipo di piante erbacee appartenenti al genere botanico omonimo della famiglia del grano saraceno. Grano di grano saraceno - un cereale molto diffuso, ampiamente usato nel cibo nello spazio post-sovietico e in alcuni altri paesi.

Il grano saraceno ha uno stelo dritto a coste di colore rossastro con una struttura a gomito. L'altezza di una pianta adulta raggiunge una media di 50-120 cm, ma le singole piante sono in grado di raggiungere un'altezza di oltre 2 metri.

La forma delle foglie è diversa all'interno della stessa pianta. Più vicino al terreno ci sono le foglioline picciolate a forma di cuore, e più vicine all'apice e i bordi dei rami sono a forma di freccia.

La radice ha una struttura centrale e penetra nella terra fino a una profondità di circa un metro, ma la maggior parte dei rami delle radici si trova a 40 cm dalla superficie della terra.

I fiori di grano saraceno sono raccolti in infiorescenze e sono formati da cinque petali con grandi colonne di pistilli. Colore: bianco o rosa pallido, crema. I semi di grano saraceno, che sono chiamati grano, di solito hanno la forma di una piramide diedrale.

Il grano saraceno regala fiori maschili e femminili. Una pianta può avere fiori di un solo tipo. L'impollinazione tra le piante viene effettuata principalmente da insetti, ma avviene anche l'impollinazione del vento.

Anche se circa un migliaio e mezzo di fiori sono prodotti su una pianta, solo il 5% circa di essi produce resa in granella, mentre gli altri semplicemente cadono. Si ritiene che questa particolare caratteristica del grano saraceno sia la ragione principale della bassa resa di questo raccolto.

Si ritiene che il moderno grano saraceno culturale sia stato allevato circa 5-8 mila anni fa nell'India settentrionale, nel Tibet o nella Cina sud-occidentale, dove i suoi parenti selvatici continuano a crescere in condizioni naturali. Nel corso del millennio successivo, il grano saraceno si è diffuso in tutta la Cina, e da lì è andato in Corea e nelle isole giapponesi. Un po 'più tardi, questa cultura è stata portata in Asia centrale, nella regione del Medio Oriente e nel Caucaso.

Si ritiene che in Europa la coltivazione del grano saraceno sia iniziata dopo l'invasione dei Tatar-Mongoli, anche se gli Slavi ne hanno appreso molto prima - dai Bizantini (per i quali siamo chiamati grano saraceno - cioè "semole greche").

Tuttavia, ci sono versioni alternative che non si adattano a quanto sopra. I reperti archeologici mostrano che il grano saraceno è stato coltivato nel 4-5 mila aC nel territorio della Finlandia moderna, il che rende difficile giustificare la regione himalayana come la patria del grano saraceno culturale.

L'uso del grano saraceno in cucina

Prima di tutto, il grano saraceno è grano di cereali. Frutta o grano di grano saraceno sono usati come cibo per animali umani, agricoli e domestici.

In Russia, il grano saraceno va in vendita principalmente sotto forma di cereali integrali, trattamento termico passato. Questo cereale è ottimo per cucinare porridge, vari casseruole, polpette e zuppe. La farina di grano saraceno macinato è un prodotto più raro e meno popolare, poiché è più costoso della farina di frumento ed è inferiore nella maggior parte dei parametri. In particolare, a causa dell'assenza di glutine nella farina di grano saraceno, è impossibile produrre dolci e pane da esso. Infine, il cereale non tostato (verde) è considerato più utile del normale arrostito, ma viene utilizzato negli stessi piatti.

Nello spazio post-sovietico, anche in Russia, il grano saraceno è un prodotto piuttosto popolare. I consumatori preferiscono quasi esclusivamente grano saraceno tostato, da cui si preparano porridge, zuppe e altri piatti. Il grano saraceno verde nella nostra domanda quasi non lo usa. Nei paesi occidentali, il consumatore ordinario non conosce il solito grano saraceno a cui siamo abituati, e solo coloro che sono molto preoccupati per la loro salute e la loro forma raramente acquistano il grano saraceno verde come prodotto dietetico.

In Oriente, in particolare in Giappone, la farina di grano e grano saraceno viene utilizzata per la produzione di pasta tradizionale (soba) e altra pasta. Una tradizione simile si trova nella cucina italiana alpina. I francesi fanno della farina di grano saraceno famose frittelle bretoni. Infine, nella cucina nazionale degli ebrei che vivono nei paesi dell'Europa orientale, c'è il porridge di varishkes, che è fatto con grano saraceno, cotto con pasta.

Altri usi del grano saraceno

Il grano saraceno è la pianta del miele più importante nelle regioni con sabbia chiara. In tale area, il successo dell'apicoltura e il volume della produzione di miele dipendono direttamente dalla presenza / assenza di campi di grano saraceno nelle vicinanze. In un anno favorevole, un ettaro di grano saraceno è in grado di produrre da 50 a 80 kg di miele di alta qualità.

Oggi in Nuova Zelanda, il grano saraceno viene usato come mezzo biologico per controllare i parassiti. Le piantagioni di polline e nettare di questa cultura attraggono gli insetti predatori che, utilizzando metodi biologici sicuri, riducono drasticamente il numero di insetti nocivi che distruggono altre colture.

Infine, il grano saraceno è ampiamente usato nella medicina popolare e moderna. Ad esempio, la lavorazione del grano saraceno in un certo modo consente di ottenere materie prime necessarie per la produzione di rutina. Questa sostanza è utilizzata nel trattamento di alcune malattie vascolari, diatesi, ipertensione, morbillo, scarlattina, aterosclerosi e persino malattia da radiazioni. Inoltre, il grano saraceno in una forma o nell'altra viene utilizzato nel trattamento di molte altre malattie, tra cui le vene varicose, le emorroidi, i reumatismi, l'artrite e la sclerosi.

Il grano saraceno è stato a lungo usato nella medicina tradizionale. Quindi un decotto di fiori e foglie di grano saraceno era usato nella lotta contro il raffreddore, così come con una tosse secca. Il porridge di grano saraceno ha nutrito i malati e i feriti, che hanno perso molto sangue. Unguenti e impiastri di farina di grano saraceno curano le malattie della pelle e le foglie fresche - ferite e bolle.

Varietà di grano saraceno

Attualmente in Russia sono state suddivise in zone oltre 60 varietà di grano saraceno, la maggior parte delle quali sono locali, vale a dire puramente regionali. I più comuni sono:

  • Bogatyr. Adatto per la coltivazione in quasi tutta la parte europea del paese con l'eccezione del nord e sud-ovest, così come in alcune regioni della Siberia. La varietà è considerata ad alto rendimento, con un chicco di alta qualità.
  • Bolscevica. Progettato per le regioni meridionali della zona centrale della terra nera e del Caucaso settentrionale.
  • Kazan. Varietà suddivisa in zone per il Tatarstan e le regioni adiacenti. La varietà si distingue per la precocità.
  • Slavyanka. Progettato per le regioni meridionali.
  • Tepexovsky. È stato sviluppato in Bielorussia, ma in base alle condizioni climatiche è adatto anche per le regioni Amur e Nizhny Novgorod della Russia. La varietà è ad alto rendimento, ma la qualità del grano è nella media.

Va notato che c'è anche il grano saraceno del Tatar. Ma questa non è una varietà, ma una specie di pianta separata, indipendente dello stesso genere botanico. Il grano saraceno tartaro è considerato una pianta infestante, ma se lo si desidera, può essere coltivato come foraggio per gli animali.

Informazioni generali sulla coltivazione di grano saraceno

Il grano saraceno è una cultura piuttosto amante del calore. I semi germinano a una temperatura non inferiore a 6 ° C e le colture veramente massicce spuntano quando la terra si riscalda a 15-20 ° C. Alla temperatura ottimale e all'umidità del terreno, non passa più di una settimana tra la semina e l'emergenza, in media 5-6 giorni.

Se dopo la comparsa dei getti le gelate colpiscono e la temperatura scende di un paio di gradi sotto lo zero, i giovani germogli possono essere gravemente colpiti fino a una completa perdita di rendimento. Stranamente, ma la temperatura elevata per il grano saraceno è controindicata nella stessa misura. Se arriva un calore superiore a 30 ° C, il tasso di impollinazione diminuisce bruscamente, le ovaie si formano molto peggio e, di conseguenza, il raccolto diminuisce bruscamente.

Il grano saraceno capriccioso non è solo in termini di temperatura, ma anche in termini di umidità. Ha un coefficiente di traspirazione piuttosto elevato: consuma 500-600 g di acqua per la formazione di 1 g della massa secca di una pianta. È per questi motivi che si ritiene che la crescita del grano saraceno sia problematica.

Ma i requisiti per la composizione del suolo in questa cultura sono abbastanza liberali. Il grano saraceno cresce bene su terreno podzolico e grigio podzolizzato e su tutti i tipi di terreno nero. Le cattive rese delle colture sono ottenute solo su terreni molto acidi (pH 4,5 e inferiori) e su terreni alcalini pesanti.

Preparare il terreno per il grano saraceno

Il metodo di lavorazione del grano saraceno dipende in larga misura dalla cultura del predecessore. Se prima c'erano cereali invernali o legumi sul campo, è necessario effettuare stoppie a una profondità di 10 cm e poi aratura autunnale. Se in una fattoria veniva usato un grano saraceno per un campo su cui venivano precedentemente coltivate colture, era necessario arare fino in fondo.

In primavera, dovresti eseguire un ciclo anticipato, quindi recintare e trattenere due o tre colture. Per la prima volta, la coltivazione viene eseguita a una profondità di 12 cm, nel secondo - fino a 8-10 cm, e l'ultima volta - a una profondità di inclusione del seme. Su terreni pesanti all'inizio della primavera si consiglia di arare il campo fino a una profondità di 18 cm, quindi di erpere e rotolare.

Poiché il grano saraceno sta assorbendo molto attivamente i nutrienti dal terreno, l'applicazione dei fertilizzanti ha un ottimo effetto sulle dimensioni del raccolto. L'effetto particolarmente evidente sarà su suolo podzolic povero.

Sugli argini fertili, un elevato aumento di resa può essere ottenuto attraverso fertilizzanti azotati. I fertilizzanti di potassio per il grano saraceno devono scegliere quelli che non contengono cloro, perché sopprime il grano saraceno. Su chernozem e suoli acidi, i fertilizzanti fosfatici si manifestano meglio di tutti. Si consiglia di utilizzare fertilizzanti a base di micronutrienti di boro, rame, molibdeno e zinco su suoli zinco-podzolici e su terreni podzolici grigi.

Grano saraceno nord

Nella tecnologia di coltivazione del grano saraceno opportunamente il tempo scelto per la semina è una delle condizioni più importanti per ottenere alte rese. È molto importante il tempo di podgadat in modo che i primi germogli non muoiano dalle gelate primaverili, dai fiori e dalle ovaie - dal caldo. Tuttavia, non vi è alcuna necessità speciale di indovinare, dal momento che per ciascuna regione sono state elaborate lunghe mappe di date di semina ottimali per questa coltura.

Inoltre, non ignorare i problemi di corretta applicazione dei metodi di semina. Le colture a largo filare si mostrano particolarmente bene, poiché riducono la probabilità che le piante manchino di umidità o di sostanze nutritive nel terreno. Tuttavia, se il terreno è ben fertilizzato e non ci sono problemi con il suo inumidimento, quindi per risparmiare spazio e sopprimere le erbe infestanti, è possibile applicare i metodi di piantagione continua, che darà anche un buon raccolto in tali condizioni.

Stranamente, la capricciosità del grano saraceno arriva al punto che anche la direzione delle file può influenzare la dimensione del raccolto. È stato provato sperimentalmente che le linee che corrono lungo l'asse nord-sud producono rese più elevate rispetto all'asse ovest-est. Questo fattore da solo aumenta le condizioni delle coltivazioni a filari larghi da 150 a 200 kg per ettaro.

Cura per i raccolti di grano saraceno

La prima cosa che si può fare è distruggere la crosta sul terreno, se è stata formata prima della comparsa dei germogli.

Con un metodo di semina solido, il grano saraceno copre rapidamente la superficie del terreno, eliminando così la necessità di diserbo e diserbo. Ma nei campi, dove è stato utilizzato uno schema a riga larga o a nastro, subito dopo l'uscita dei germogli, è necessario eseguire la lavorazione interfilare e, poco prima che le piante siano chiuse, la procedura deve essere ripetuta. Se non combattete le erbacce su colture a larga fila e a nastro, allora non potete contare su un'alta resa di grano saraceno.

Per aumentare la resa è molto desiderabile che il campo sia impollinato dalle api. Idealmente, ci saranno 3-4 colonie di api per ettaro di grano saraceno.

La raccolta del grano saraceno inizia dopo che i 2/3 dei fagioli sono stati rosolati. Se sei in ritardo con il raccolto, il raccolto si sbriciolerà.

Grano saraceno in crescita: semina, cura, raccolta

Il grano saraceno è una pianta annuale. Esternamente, può essere determinato dai tratti caratteristici - gambo rossastro, foglie ramificate, fiori bianchi o rosati, raccolti in un pennello. In altezza, questa pianta può raggiungere fino a 1,5 metri. Fiorisce a luglio, ma matura completamente solo ad agosto.

I fiori bianchi o rosati sono raccolti in mazzi. Semi di grano saraceno, grani triangolari, sono usati per scopi culinari. Questo cereale è ideale per diabetici e diete dimagranti. Il grano saraceno è considerato un piatto nazionale russo.

È caratterizzato da un alto contenuto di proteine ​​digeribili, carboidrati e sostanze ceneri, molte delle quali cadono in P, Ca, Fe (è anche ricco di Mn, Cu, Mg, Co e altri oligoelementi).

Dove è cresciuto?

Coltivano questo raccolto in regioni in un clima caldo, inoltre seminano il grano saraceno più tardi rispetto ad altre colture, cioè dopo che il clima caldo è garantito.

Cresce solo in un terreno umido. Ma è desiderabile coltivarlo nei campi che sono circondati dalla foresta. Questo, a sua volta, proteggerà la cultura da uno schiocco freddo, da forti venti e dalla siccità. E nel caso in cui ci sia anche un fiume o un corso d'acqua vicino al campo, i raccolti saranno più abbondanti.

Preparazione del terreno

A seconda del suo predecessore, il trattamento principale può essere effettuato in vari modi: quando si posiziona il grano saraceno dopo le colture invernali e legumi, le stoppie vengono pelate di 8-10 cm e l'aratura autunnale. Dopo la lavorazione, l'area viene arata direttamente alla profondità.

La lavorazione primaverile consiste nella rasatura precoce, nelle erpicature e in due o tre coltivazioni. La prima coltivazione è consigliata a una profondità di 10-12 cm, la seconda - a 8-10 cm e la pre-semina - a una profondità di inclusione del seme. Su terreni pesanti un'influenza positiva sulla resa del grano saraceno ha un'aratura precoce del terreno ad una profondità di 15-18 cm con erpici simultanei con rotolamento.

predecessori

Per la coltivazione di grano saraceno adatto campo dopo cereali invernali, legumi di grano. Buoni predecessori - lino, barbabietola da zucchero. Non è consigliabile posizionare il grano saraceno su miglio, avena, orzo e patate colpite da un nematode, poiché in questo caso la resa potrebbe diminuire drasticamente.

C'è un'eccellente combinazione di grano saraceno e cavolo, il primo che interpreta il ruolo di una sorta di protettore, mascherando quest'ultimo con l'ampio "tappeto" delle voraci farfalle, falene e scoop.

Fertilizzante per la coltivazione di grano saraceno

La caratteristica biologica del grano saraceno è la maggiore rimozione di sostanze nutritive per unità di resa. Ad esempio, con le stesse rese, il grano saraceno del suolo trasporta il doppio di fosforo, tre volte più di potassio e cinque volte più di calce del grano primaverile.

La cenere di grano saraceno contiene fino al 30-35% di ossido di potassio, mentre il contenuto in cenere di paglia di segale non supera il 15-16%.

Nonostante la maggiore capacità di assorbire i nutrienti dai composti poco solubili, il grano saraceno risponde bene alla fertilizzazione.

Grandi aumenti di resa danno fertilizzanti minerali, specialmente su terreni poveri di podzolic. Su terreni fertili, argillosi, aumenti ad alto rendimento danno fertilizzanti azotati.

L'effetto dei fertilizzanti al potassio sulla raccolta dipende anche dalla loro composizione. Cioè, i fertilizzanti che contengono molto cloro (cainite, sylvinite, carnallite, ecc.) Influenzano negativamente la resa. E il concime di potassio senza cloro, se applicato sullo sfondo di fosforo e azoto, può aumentare la resa futura.

Nel chernozem, i fertilizzanti fosforici sono applicati principalmente alla velocità di 45-60 kg di sostanza attiva per ettaro. La roccia fosfatica può anche essere definita un mezzo efficace per la coltivazione di grano saraceno, in particolare su terreni acidi.

Misura altamente efficace per aumentare la resa - fertilizzante quando seminato in file.

Una misura efficace per aumentare la resa di grano saraceno quando si coltivano i suoli podzolizzati e sod-podzolic è l'uso di micronutrienti - borico, rame, molibdeno e zinco. I microfertilizzanti introdotti quando si semina grano saraceno con semi in ragione di 25-50 g della sostanza attiva per ettaro possono aumentare la resa in cereali di 1,5-3 q / ha.

Prima di fare i microfertilizzanti, vengono completamente frantumati, mescolati con talco nella quantità di 500 g, e questa miscela polverizza il tasso di semi di semi. I migliori risultati sono dati dai microfilizzatori quando vengono applicati sullo sfondo del tasso completo di mine dei fertilizzanti.

Tecnologia di coltivazione del grano saraceno

Preparazione del seme per la semina. Al fine di ottenere un buon raccolto, è necessario utilizzare semi suddivisi in zone che si adattano alle caratteristiche climatiche dell'area.

In misura significativa, l'aumento della resa può essere effettuato anche dalla loro preparazione pre-seme, che consiste in:

  1. Nella selezione di semi grandi e pesanti della prima classe;
  2. Nel trattamento dei fungicidi (per prevenire malattie fungine e batteriche);
  3. Nel trattamento di micronutrienti con un contenuto di ammonio di molibdeno o acido borico;
  4. Nell'aria - riscaldamento a caldo per 5 giorni prima della semina, per cui i semi sono sparsi su una superficie asciutta in una stanza asciutta ben illuminata, senza dimenticare di mescolarli periodicamente;

Grazie al trattamento di pre-semina effettuato in questo modo, sarà possibile aumentare significativamente la resa.

Date di semina Il grano saraceno è abbastanza sensibile alle basse temperature. La conseguenza di uno scatto a freddo a -1 ° C può essere la morte di fiori, danni alle foglie e al gambo. Ma se la temperatura scende a -6 ° C, la pianta potrebbe morire del tutto. Pertanto, la piantatura dovrebbe essere avviata solo dopo aver accertato che non ci sono più minacce di gelo.

Quando si sceglie la data di semina di grano saraceno, è necessario concentrarsi sui dati medi sulla temperatura dell'aria durante la fioritura e il set di frutta, che di solito si verifica circa 40 giorni dopo la semina, con una durata esattamente di un mese.

Durante questo periodo, la temperatura ottimale per il grano saraceno può essere di +25 ° C. Quindi, a seconda delle condizioni climatiche di una particolare regione, la semina può iniziare dalla seconda metà di maggio fino alla fine di giugno.

Se hai ancora dubbi sul tempo di semina, puoi anche misurare la temperatura del terreno a una profondità di 10 cm, che qui non dovrebbe essere inferiore a +12 ° C. Inoltre, siamo guidati da segni naturali di abbondante rugiada sull'erba fioritura di ontani e lillà.

Lavoro di semina Lo schema di semina dipende in gran parte dalla natura del suolo e dalle caratteristiche del sito. In aree con scarsa presenza di minerali e di erbe infestanti, la semina tra le file varia di solito da 7,5 a 15 cm Nelle zone molto fertili e fertili, la distanza tra le file viene lasciata fino a 45 cm, il che consentirà un'ulteriore coltivazione del terreno. E questo a sua volta può contribuire a rendimenti più elevati.

Quando si piantano i semi dovrebbero essere orientati e la composizione meccanica del terreno. In terreni pesanti e inclini a nuotare, piantiamo ad una profondità di 3-5 cm, in sciolto, con uno strato superiore di essiccazione - da 5 a 8 cm. Dopo la semina, produci un'abbondante irrigazione.

Con questo metodo, l'umidità viene tirata verso i semi. Ciò a sua volta può contribuire alla crescita accelerata delle piantine, alla crescita uniforme e alla maturazione della coltura. Il trattamento del suolo pesante dovrebbe essere fatto prima della semina.

3 giorni dopo la semina, il terreno deve essere prenotato trasversalmente o in diagonale rispetto ai semi seminati. Questo rimuoverà la crosta formata dopo l'irrigazione.

Cura per il grano saraceno. In condizioni ottimali, le piantine possono essere previste in 5-6 giorni, e 6 giorni dopo, i primi foglietti si formano. In questo periodo, l'impianto deve essere dotato dell'umidità necessaria.

In futuro, il complesso dei metodi agrotecnici consisterà nell'alimentare la pianta in via di sviluppo con i minerali necessari, nella prevenzione delle malattie e delle infestazioni da parte dei parassiti.

Cioè, questo pacchetto di lavoro consisterà in:

  1. Nelle prenotazioni post-emergenza. Da effettuare dopo la comparsa delle erbe infestanti, nel periodo di sviluppo della prima o seconda foglia della pianta.
  2. Coltivazione a filari di colture a filari larghi. Da effettuare nel periodo di formazione della prima o seconda foglia e successivamente, quando la pianta inizia a fiorire.
  3. Nell'assicurare Può contribuire allo sviluppo del sistema radicale della pianta, nonché impedire l'esposizione a forti venti e piogge.
  4. Nella medicazione fogliare superiore. Le piante vengono spruzzate con fertilizzanti azotati e regolatori di crescita (dopo la comparsa della prima foglia prima della fase di germogliamento).
  5. Nel mangime con perfosfato borico. All'inizio del periodo di fioritura.

Con lo sviluppo eccessivo di erbe infestanti, prima che il germogliamento della pianta dovrebbe utilizzare erbicidi del suolo.

Nell'ultima decade di agosto, sulle piante possono apparire delle cime fiorite che devono essere tagliate. Questo a sua volta permetterà ai nutrienti di essere indirizzati alla maturazione dei frutti.

Il grano saraceno ripieno di miele è l'80-95% impollinato dalle api, quindi è necessario mettere alveari un giorno o due prima della fioritura vicino ai campi al ritmo di 2-3 colonie di api per 1 ettaro.

Malattie e parassiti grano saraceno

Pasticcio tardivo Germogli più colpiti. I sintomi della malattia - l'aspetto su cotiledoni, steli e foglie giovani, macchie rotonde o ellittiche marrone, che sono disposti in cerchi concentrici. Quando i germogli bagnati iniziano a marcire, e poi cadono.

In alcuni casi, in condizioni di tempo umido, la peronospora può verificarsi anche nel periodo di fioritura delle piante e della formazione dei frutti.

Peronospora o perinospora. Di solito appare all'inizio del periodo di fioritura, in caso di pioggia. I segni della malattia sono la formazione di vaghe macchie giallastre giallastre dal lato superiore delle foglie e una debole fioritura grigio-porpora dal lato inferiore. Le foglie affette da questa malattia si seccano e cadono. Anche se raramente, può apparire anche sui fiori.

Marciume grigio. È in grado di colpire, sia i germogli, sia le piante adulte. I sintomi della malattia sono l'apparizione sul collo della radice, il ginocchio semi-pericarpo e la parte inferiore del gambo all'inizio delle macchie brunastre, e poi nei punti delle macchie, i tessuti iniziano a ispessirsi e marcire.

Rugiada carnosa I segni della malattia sono ragnatele bianche sulle foglie. Nel corso del tempo, una tale fioritura diventa sporca - il colore grigio e le foglie diventano fragili.

Askohitoz. Segni della malattia: l'aspetto delle foglie e dei gambi di grandi macchie arrotondate giallastre con un bordo scuro e spesso zonalità concentrica. Al centro delle macchie in grandi numeri sono presenti picnidi sotto forma di macchie nere. In alcuni casi, i picnidi possono anche essere trovati sul rivestimento del seme.

Fillostiktoz. Sulle foglie appaiono punti arrotondati, biancastri (diametro 2-4 mm) con un bordo di colore rosso chiaro. Conseguenze della malattia - estinzione prematura delle foglie gravemente colpite.

Mosaico. Segni della malattia: macchie gialle e fulmini lungo le vene. Per le piante interessate, gli internodi possono anche essere abbreviati. A una temperatura di 30-35 ° C, i segni esterni della malattia sono spesso mascherati e, una volta abbassati a 20-25 ° C, ricompaiono.

Misure per combattere le malattie del grano saraceno. Il sistema di misure con le malattie del grano saraceno è in tecniche simili che vengono utilizzate su colture di altre colture, con l'obiettivo di distruggere le fonti di infezione e aumentare la resistenza delle piante alle malattie.

Contro la ruggine tardiva (germinazione), la peronosporosi, il marciume grigio, l'ascohitosi (1-2 giorni prima dell'inizio della fioritura del grano saraceno), le semine dovrebbero essere irrorate con una miscela bordolese all'1%. Contro l'oidio, spruzzatura con 1% di sospensione di zolfo colloidale (3-4 kg di farmaco per 1 ha) o impollinazione del terreno (15 kg / ha).

Parassiti. Dei parassiti che sono in grado di infettare la pianta, l'afide e il pollone dovrebbero essere isolati. In caso di una piccola lesione, è possibile spruzzarlo con la soluzione di cenere. Ma in presenza di grandi colonie di insetti, vengono applicati insetticidi organici (prima della formazione dei frutti).

Raccolta e stoccaggio

Il grano saraceno inizia a maturare in 25 - 35 giorni dopo la fioritura. Ma puoi rimuoverlo dopo che i 2/3 dei frutti diventano di colore marrone. In questo periodo è anche necessario cercare di non permettere alle radici di attenuarsi, la cui conseguenza potrebbe essere la perdita di una parte significativa del raccolto.

Per ottenere la massima grana secca e non ostruita, viene utilizzato un metodo di raccolta separato. Rotoli di smusso durante il giorno lasciato in posizione supina. Inoltre, si formano i covoni, la cui circonferenza non supera i 50 cm. Vengono raccolti (mentre si asciugano prima della trebbiatura) in una pila di 4 pezzi ciascuno.

Per trebbiare a casa, puoi mettere le cime delle piante nella borsa e bussare con un bastone.

I semi insaccati sono conservati in una stanza asciutta e ventilata su pavimenti in legno.

Per ottenere il grano dai grani, dovrebbero essere schiacciati. Ma puoi farlo koroporushkoy. È anche possibile utilizzare il metodo manuale: cuocere a vapore il chicco in un contenitore largo e romperlo con un mattarello.

Crescere grano saraceno (video)

Dove è il grano saraceno coltivato in Russia?

Le principali regioni che sono impegnate nella coltivazione di questo raccolto in Russia possono essere chiamate Transbaikalia, Siberia meridionale, Estremo Oriente. Ma soprattutto, cresce nella regione del Volga e del Pre-Ural, nel sud della Russia.

Varietà di grano saraceno

Varietà diploidi di grano saraceno

Vlad. È una pianta eretta diploide, con uno stelo a coste, la cui altezza può raggiungere più di 1 metro. Le foglie sono a forma di cuore, triangolari, verdi. L'infiorescenza è racemosa, piccoli fiori, colore rosa pallido.

Il frutto ha una forma triangolare, allungata, marrone scuro.

Dikul. Secondo le sue caratteristiche morfologiche, la varietà è simile alla varietà di Vlad. Il gambo è sottodimensionato (altezza 70 - 95 cm), di colore verde chiaro, con pubescenza debole. Le foglie sono piccole, di forma triangolare a forma di cuore, verdi.

Il frutto è di taglia media, allungato, marrone. Il periodo di vegetazione è di circa 80 giorni.

Pioggia. È caratterizzato dalla presenza di un singolo pennello invece del corimbo, che si trova sulla parte superiore della ripresa. L'infiorescenza è di grandi dimensioni, la cui lunghezza può raggiungere i 7 cm La pianta ha una ripresa principale ben sviluppata.

I frutti sono grandi, a metà stagione. È resistente all'allettamento. Periodo di vegetazione 70 - 80 giorni.

Carmen. È una pianta verticale determinante. L'altezza media del gambo è di 86 cm, con pubescenza debole. Le foglie sono verdi, a forma di cuore - di forma triangolare, alla sommità del gambo sono a forma di freccia, sessili, con un rivestimento ceroso debole e senza pubescenza.

L'infiorescenza è densa, racemosa, situata su lunghi peduncoli. Il fiore è rosa pallido, di piccole dimensioni. Il frutto è triangolare, a forma di diamante, di colore marrone scuro.

Darkie. Il gambo è eretto, a coste, termina in un unico pennello. L'altezza della pianta può raggiungere da 72 a 102 cm. Le foglie sono a forma di cuore, di forma triangolare, di colore verde, senza deposito di cera e piumino.

Fiori rosa pallido, grano triedrico, nudo, a forma di diamante, nero - color cioccolato.

Varietà di grano saraceno tetraploide

Alexandrina. Il gambo è cavo, a coste, la cui altezza può raggiungere fino a 89 cm Le foglie sono verdi, a forma di cuore, a forma di freccia, passano in sessile, non hanno pubescenza e depositi cerosi. Le infiorescenze sono coricidi, che si trovano su lunghi peduncoli, i fiori sono grandi, di colore rosa pallido.

Il frutto ha una forma triangolare allungata, di colore marrone scuro.

Elia. La pianta è eretta, con un gambo cavo a coste. Le foglie sono a forma di cuore, di forma triangolare, di colore verde, che diventano sessili a forma di freccia, senza deposito di cera e pubescenza. Racemes, fiori grandi, colore rosa chiaro.

La grana è grande, a forma di diamante, triangolare, di colore marrone scuro.

Lena. È una pianta determinante tetraploide di tipo eretto, con un gambo cavo nervato resistente, di colore verdastro chiaro, fino a 95 cm Foglie verdi, ondulate, a forma di cuore, triangolari, senza pubescenza. Infiorescenza densa, racemosa, su lunghi peduncoli, fiori bianco-rosa.

Il frutto ha una forma rombica, di grandi dimensioni, di colore marrone.

Di marzo. È uno dei rappresentanti delle nuove varietà di grano saraceno tetraploide. Ha uno stelo cavo a coste con altezza fino a 1 metro. Le foglie sono di medie dimensioni, verdi. L'infiorescenza è racemo, fiore grande, di colore rosa pallido.

Il frutto è triangolare, a forma di diamante, di colore marrone scuro.

conclusione

E in conclusione vorrei sottolineare che la coltivazione del grano saraceno è un'attività redditizia. Al costo minimo, è possibile raccogliere il rendimento massimo, ma questo è solo se ci sono casi in cui sono soddisfatte tutte le condizioni necessarie.

Sebbene io non intenda seminare grano saraceno, ma l'articolo è interessante, è utile sviluppare i tuoi orizzonti. E amo anche il miele di grano saraceno, uno dei più utili.

Il grano saraceno è il porridge preferito, è stato interessante scoprire dove viene coltivato principalmente, come prendersi cura del raccolto e quali varietà sono in linea di principio.

Grano saraceno (grano saraceno)

Strettamente legato al rabarbaro e all'acetosa, la pianta "grano saraceno" (detta anche "grano saraceno", "grano saraceno", "grano saraceno", "grano greco", "grano di faggio", ecc.) Appartiene alla famiglia del grano saraceno ed è stata a lungo diffuso e particolarmente popolare nelle coltivazioni di grano in Russia.

La patria del grano saraceno è considerata le regioni montuose dell'India e del Nepal, dove questa pianta, unica per i suoi benefici e la sua composizione biochimica, è coltivata da oltre 4000 anni. Già nel XV secolo. BC la crescita senza pretese del suolo e le condizioni di crescita del grano saraceno si diffuse in Giappone, Cina e Corea, e poco dopo, nei paesi dell'Asia centrale, del Caucaso e del Medio Oriente.

Nei paesi europei come Francia, Spagna, Belgio, Portogallo, dove il grano saraceno nutriente e sano ha cominciato a godere di grande popolarità all'inizio del 17 ° secolo, il grano saraceno è stato chiamato arabo, tartaro e pagano. In Germania, Danimarca, Olanda, Norvegia e Svezia, il grano saraceno è stato a lungo e tradizionalmente chiamato "grano di faggio" (a causa della somiglianza tra la forma piramidale del grano saraceno e la forma di noci di faggio).

Già alla fine del VII e all'inizio dell'8 ° secolo, la cultura della semola di grano saraceno della Romania fu portata a Kievan Rus, dove fino ad oggi è stato chiamato "grano saraceno" (questo è il nome più comune per il grano saraceno a causa del fatto che a Kiev e Vladimir La Russia era per lo più coltivata da monaci greci che vivevano nei monasteri russi).

Il grano saraceno (prodotto nell'antichità "nero"), fatto con grano saraceno, è da lungo tempo una tradizione ed è uno dei piatti russi più apprezzati e venerati della cucina russa. Il gusto e le qualità utili del grano saraceno erano molto apprezzate dal famoso comandante A.V. Suvorov, che chiamò il porridge di grano saraceno "cibo eroico". Il fondatore della più grande scuola fisiologica russa, Ivan Petrovich Pavlov, ha spesso menzionato nei suoi scritti l'alto valore nutrizionale e le proprietà curative del grano saraceno.

Oggi è la Russia a coltivare metà del raccolto mondiale di grano saraceno, e allo stesso tempo per molti anni è il nostro paese il principale consumatore globale di questo utile prodotto vegetale (le maggiori aree di grano saraceno sono concentrate nel territorio dell'Altaj e il grano saraceno è coltivato anche a Bashkortostan, Tatarstan, Samara, Regioni di Orenburg e Saratov). Oltre a Russia, Cina, Stati Uniti, Tanzania, Polonia, Paesi Bassi, Belgio e Lettonia sono anche esportatori di grano saraceno.

Vale la pena notare che la caratteristica caratteristica del grano saraceno è la purezza ecologica di questo utile prodotto a base di erbe. Questo vantaggio qualitativo del grano saraceno in una serie di altre colture di cereali è dovuto al fatto che a basse rese di grano saraceno le sue colture non vengono mai trattate con l'aiuto di fertilizzanti sintetici e pesticidi (il cui utilizzo nella coltivazione del grano saraceno può compromettere immediatamente le sue qualità organolettiche). Il grano saraceno è un cereale unico nel suo genere, che non solo non ha paura delle erbe infestanti, ma si espande anche dalla zona seminata senza alcun intervento esterno.

Usi culinari e altri del grano saraceno

In Russia, il grano saraceno coltivato viene utilizzato principalmente per la produzione di vari cereali: i "chicchi" (che rappresentano interi frutti di grano saraceno liberati da budelli), "consumati" (grano di grano saraceno macinato), "cereali Smolensk" (grani di grano saraceno ben tritati).

Inoltre, grano saraceno in Russia e in altri paesi del mondo viene utilizzato per produrre farina di grano saraceno, utilizzato principalmente nella cucina casalinga (in Russia la farina di grano saraceno è un componente tradizionale di pasta per pancake, gnocchi, focacce e frittelle, e in Giappone per più di 4000 anni da grano saraceno e grano farina cucinata soba tagliatelle). Va notato che a causa dell'assenza di glutine (glutine) nella composizione di grano saraceno, la farina prodotta da esso non è adatta nella sua forma pura per la cottura, solo una miscela di grano saraceno e farina di grano può essere utilizzata per cuocere il pane di grano saraceno.

Ma nei paesi del sud-est asiatico non vengono consumati solo cereali, ma anche foglie di grano saraceno e germogli ricchi di vitamine e minerali - vengono aggiunti a zuppe, insalate, salse e sottaceti.

Caratterizzato da un alto contenuto di rutina e altre sostanze utili per il corpo umano, il grano saraceno trova applicazione anche nella fabbricazione di varie preparazioni medicinali. Anche i gusci e i gusci di semi di grano saraceno non vengono sprecati: questi sottoprodotti della produzione di grano saraceno vengono utilizzati come riempitivi per cuscini ortopedici speciali.

Composizione di grano saraceno

Caratterizzato da una composizione biochimica bilanciata in modo ottimale, l'alto valore nutritivo ed energetico del grano saraceno è considerato uno dei migliori prodotti e componenti alimentari per l'infanzia.

La composizione del chicco di grano saraceno comprende: carboidrati (60% -63%), proteine ​​(13% -16%), fibre (fino al 10,5%), grassi (2,% - 3,1%, inclusi omega polinsaturi- 3 acidi grassi e fosfolipidi), flavonoidi (rutina, ecc.), Fitoestrogeni, acidi organici (maleico, menolenico, ossalico, malico, citrico, ecc.), Carotenoidi (precursori della vitamina A), vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B6, B8 (inositolo), B9), vitamina E, nonché macro e microelementi necessari per un corpo umano (sodio, potassio, magnesio, calcio, fosforo, ferro, manganese, silicio, zolfo, selenio, rame, zinco, cromo, iodio, nichel, cobalto, alluminio, boro, vanadio, fluoro).

I chicchi di grano saraceno contengono meno amido e altri carboidrati rispetto ai cereali di cereali come frumento, segale, orzo e avena, rendendo il grano saraceno un prodotto molto utile per i diabetici.

Con il contenuto di proteine ​​e aminoacidi essenziali, il grano saraceno supera la maggior parte dei cereali. Inoltre, le proteine ​​presenti nel grano saraceno sono un sostituto completo della proteina della carne e questo, a sua volta, determina l'opportunità di introdurre il grano saraceno nella dieta del cibo vegetariano.

Il valore biologico delle proteine ​​del grano saraceno è determinato da 8 aminoacidi essenziali (non sintetizzati dal corpo umano). Il più alto contenuto nel chicco di grano saraceno è lisina, metionina, triptofano, treonina e arginina amminoacidica condizionatamente essenziale. Potete saperne di più sulle proprietà benefiche degli aminoacidi presenti nel grano saraceno dagli articoli "topinambur (pera di terra)", "farina di sesamo", "farina di amaranto", "antico piviere russo".

E dovrebbe essere notato un'altra caratteristica della composizione proteica del grano saraceno. Il grano saraceno, a differenza della maggior parte dei cereali, non contiene glutine (glutine) e pertanto può sostituire completamente i prodotti di frumento, orzo, segale e avena nella dieta per le persone affette da celiachia (una malattia legata all'intolleranza al glutine).

Il grano saraceno, inoltre, supera tutti i cereali nel contenuto di flavonoide rutina (vitamina P), che ha un effetto antinfiammatorio e battericida, rafforza e aumenta l'elasticità delle pareti arteriose, riduce la permeabilità e la fragilità capillare, migliora notevolmente l'effetto sul corpo umano dell'acido ascorbico, che ha effetto benefico sul lavoro del cuore e della tiroide. Vale la pena notare che la rutina utilizzata nella produzione di medicinali è ottenuta dal grano saraceno, che è particolarmente ricco di questa sostanza utile per il corpo umano (in particolare, la rutina è parte dei farmaci usati per trattare le vene varicose, tromboflebiti, malattie cardiache, malattie dermatologiche, emorroidi, artrite, reumatismi, nefrite e molte altre malattie).

Una grande quantità di minerali necessari per il corpo umano è concentrata nel grano saraceno. Il contenuto di ferro, potassio, calcio, fosforo, magnesio e iodio è particolarmente alto in questo cereale.

Inoltre, il grano saraceno è il leader tra la maggior parte dei cereali nel contenuto di vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B6, B9, B9), che sono coinvolti in scambi di carboidrati, lipidi, proteine ​​e acqua salata, responsabili per le buone condizioni e l'aspetto della pelle, unghie e capelli, che svolgono un ruolo importante nel processo di formazione del sangue e la sintesi naturale di vari ormoni, nel funzionamento dell'apparato visivo e del cervello, nel lavoro del sistema nervoso, cardiovascolare, digestivo e immunitario.

Ma il grano saraceno germinato è il più ricco di antiossidanti naturali, vitamine del gruppo B, macro e microelementi, che possono essere ottenuti in casa da grano saraceno verde intero - un prodotto che non è stato trattato termicamente e meccanicamente, ha mantenuto la sua struttura naturale e il massimo di sostanze utili per il corpo umano. la sua composizione.

Proprietà utili di grano saraceno

Introduzione alla dieta di grano saraceno aumenta notevolmente l'efficacia del trattamento e la prevenzione di molte malattie, tra cui:

  • Malattie cardiovascolari (aterosclerosi, ipertensione arteriosa, cardiopatia coronarica, vene varicose, tromboflebiti, angiopatia diabetica, angiopatia ipertensiva). Presenti nel grano saraceno sono rutina, fibra, carotenoidi, vitamina E, magnesio, manganese, zolfo, silicio, rame, zinco, selenio, cromo, iodio, acidi grassi polinsaturi e fosfolipidi in una combinazione complessa contribuiscono a una diminuzione del colesterolo nel sangue, ripristinare la pressione sanguigna normale, per migliorare il deflusso venoso, per rafforzare e aumentare l'elasticità delle pareti delle vene e delle arterie, per ridurre la permeabilità e la fragilità dei capillari, arrestare gli spasmi dei vasi sanguigni, migliorare le proprietà reologiche del sangue, prevenire lo sviluppo s infiammazione e coaguli di sangue nel sistema cardiovascolare, impediscono la formazione delle pareti delle arterie di placche aterosclerotiche, riducendo sostanzialmente il rischio di infarto o ictus. Le vitamine del gruppo B contenute nel grano saraceno, la vitamina E, l'amminoacido arginina, il magnesio, il potassio, il calcio e il fosforo hanno un effetto benefico sul lavoro del muscolo cardiaco, contribuendo al ripristino del normale ritmo e della forza delle contrazioni cardiache.
  • Malattie e disturbi degli organi dell'apparato digerente (costipazione, gastrite, ulcere gastriche e duodenali, colecistite, malattia del calcoli biliari, epatite grassa, cirrosi, epatite, colite, malattie pancreatiche). Presente nella composizione della fibra di grano saraceno e di acidi organici stimola la peristalsi intestinale, contribuendo a migliorare la funzione di evacuazione motoria dell'intestino ed eliminare la stitichezza (gli acidi organici in combinazione con magnesio e flavonoidi contenuti nel grano saraceno contribuiscono anche a migliorare la formazione della bile e la secrezione biliare e stimolano la produzione di succo pancreatico). La rutina, che è particolarmente ricca di grano saraceno, così come i carotenoidi contenuti nel grano saraceno, contribuisce alla guarigione delle ulcere gastriche e al miglioramento della condizione della mucosa gastrica. Effetto epatoprotettivo del grano saraceno dovuto alla presenza nella sua composizione di fosfolipidi, aminoacidi metionina, arginina e treonina, che impedisce lo sviluppo di degenerazione grassa del fegato.
  • Anemia (anemia). Il grano saraceno è una ricca fonte di sostanze coinvolte nella sintesi naturale della proteina dei globuli rossi dell'emoglobina (tra questi i componenti biochimici del grano saraceno sono ferro, vitamine B, rutina, manganese, rame, zolfo, silicio, nichel, zinco, cromo, cobalto)
  • Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico (artrosi, artrite, osteocondrosi, osteoporosi, ecc.). Il grano saraceno contiene un gran numero di sostanze necessarie per la formazione e la rigenerazione del tessuto connettivo, che è la base strutturale delle ossa, della cartilagine articolare, delle sacche articolari, della membrana sinoviale e di altre parti delle articolazioni articolari). Tali sostanze includono calcio, fosforo presente nel grano saraceno, e anche silicio, rame, zolfo, zinco, carotenoidi, flavonoidi, vitamina E, lisina, metionina e treonina, che prendono parte alla sintesi naturale del collagene.

Se usato regolarmente, il grano saraceno contribuisce a:

  • Migliorare lo stato funzionale del sistema nervoso centrale e periferico. Grazie alle vitamine del gruppo B, al magnesio e all'amminoacido, che sono coinvolti nella produzione naturale di neurotrasmettitori di serotonina e dopamina, il grano saraceno commestibile ha un effetto antidepressivo, migliorando il sonno, lo stato psico-emotivo e il cervello. Anche la rutina di grano saraceno e altri flavonoidi contenuti nei cereali hanno un effetto sedativo.
  • Migliorare l'efficacia del trattamento di varie malattie dermatologiche e lesioni traumatiche della pelle (psoriasi, eczema, acne, seborrea, foruncolosi, ustioni, ecc.), Migliorando la condizione della pelle, dei capelli e delle unghie (questa azione del grano saraceno è dovuta alla presenza di vitamine B nella sua composizione, calcio, carotenoidi e anche stimolando la sintesi naturale di rutina di collagene, zolfo, silicio, zinco, aminoacidi essenziali lisina, metionina e treonina)
  • Migliorare lo stato funzionale della tiroide
  • Aumentare la potenza, la resistenza fisica, aumentare la massa muscolare. Potassio, magnesio, fosforo, calcio e vitamina E, che fanno parte del grano saraceno, aiutano a migliorare le prestazioni muscolari.L'amminoacido arginina presente nel grano saraceno stimola la sintesi delle proteine ​​muscolari e aiuta anche a ridurre i depositi di grasso (così come gli amminoacidi metionina e treonina contenuti nel grano saraceno). Tali componenti del grano saraceno come la vitamina E e l'amminoacido arginina contribuiscono al miglioramento della funzione erettile.
  • Migliorare l'immunità e la depurazione del corpo umano dai radionuclidi e varie sostanze nocive (scorie, tossine, sali di metalli pesanti, agenti cancerogeni, ecc.)

L'uso regolare di grano saraceno e prodotti che lo contengono è particolarmente utile:

  • Persone che soffrono di obesità e diabete. Il grano saraceno contiene vitamine del gruppo B, fosfolipidi, aminoacidi metionina, arginina e treonina, che contribuiscono al miglioramento del metabolismo lipidico e prevengono la formazione di depositi di grasso. I carboidrati complessi presenti nella composizione del grano saraceno per lungo tempo assimilati nel corpo umano creano una sensazione di sazietà a lungo, e la fibra contenuta nel grano saraceno che assorbe quantità eccessive di glucosio alimentare previene un forte aumento del contenuto di zucchero nel sangue. Il grano saraceno ha anche un'alta concentrazione di macro e microelementi che svolgono un ruolo importante nella sintesi naturale dell'insulina da parte del pancreas e contribuiscono al ripristino del normale glucosio ematico (tra i componenti minerali dei chicchi di grano saraceno ci sono potassio, fosforo, magnesio, manganese, silicio, zinco, cromo).
  • Persone che soffrono di emorroidi
  • Bambini e anziani
  • Donne in gravidanza e in allattamento. Il grano saraceno è ricco di iodio, zinco, fosforo, calcio, vitamina E e acido folico necessari per la piena formazione e lo sviluppo di un embrione umano. La vitamina E contenuta nel grano saraceno aiuta a migliorare l'allattamento e migliora il gusto del latte materno.
  • Durante il periodo di riabilitazione dopo malattie gravi e prolungate
  • Durante il periodo di avitaminosi invernale-primaverile
  • Per la prevenzione dello sviluppo di malattie associate al periodo della menopausa (cardiovascolare (aterosclerosi, ipertensione arteriosa, cardiopatia ischemica), cancro (cancro uterino, tumore al seno, tumore ovarico), osteoporosi, morbo di Alzheimer, ecc.). Il grano saraceno è una ricca fonte di fitoestrogeni che compensa la mancanza di ormoni sessuali femminili nel corpo di una donna associati all'estinzione correlata all'età della funzione ormonale delle ovaie.