Principale > Frutti di bosco

Come controllare l'olio di girasole

Il ruolo dell'olio di girasole in cucina è difficile da sopravvalutare: è usato per friggere, aggiunto alle insalate e ai cibi in scatola, e da esso vengono preparati in modo industriale prodotti popolari come la margarina e l'olio da cucina. È interessante notare che fu la Russia (più precisamente l'impero russo) che divenne il primo paese a coltivare il girasole per l'estrazione del petrolio. Fino ad oggi, il nostro paese è (insieme all'Ucraina) il leader mondiale nella produzione di olio di girasole - non sorprende quindi che i russi preferiscano sceglierlo piuttosto che i più costosi e rari analoghi di olive, colza, soia, ecc.

Danni di olio di girasole scadente

In Russia, la qualità di questo prodotto è regolata da GOST 1129-2013. Sfortunatamente, non tutte le case produttrici soddisfano adeguatamente tutti i requisiti, e talvolta l'olio vegetale di bassa qualità, fabbricato in violazione della tecnologia di produzione e stoccaggio, entra nel mercato. Il suo uso può causare seri danni alla salute, in particolare:

  • aumentare il rischio di sviluppare il cancro (specialmente quando si frigge nel petrolio greggio);
  • influenzare negativamente lo stato dei vasi e del cuore, aumentare la massa grassa a causa dell'alto potere calorifico (sebbene questo sia caratteristico di un prodotto di alta qualità, ma in misura minore);
  • causare avvelenamento a causa del contenuto di pesticidi utilizzati nella lavorazione del girasole, ecc.

Allo stesso tempo, l'olio di girasole, prodotto nel rispetto della tecnologia e applicato correttamente, è un prodotto utile contenente vitamine, acidi grassi polinsaturi, micro e macro elementi necessari per il corpo.

Tipi di olio di girasole

E così, prima di andare al negozio per l'olio di girasole, devi prima sapere di che tipo si tratta:

  • grezzo - eliminato dalle impurità meccaniche grossolane;
  • non raffinato - pulizia meccanica più accurata;
  • idratato - da cui vengono rimosse proteine ​​e sostanze mucose utilizzando acqua nebulizzata a una temperatura di 60 ° C;
  • raffinato - purificato da fosfolipidi e acidi grassi con mezzi chimici;
  • deodorato - liberato dalla maggior parte delle sostanze aromatiche mediante trattamento con vapore acqueo sotto vuoto;
  • congelato - esente da composti di cera mediante congelamento.

È necessario conoscere la classificazione perché ognuna di queste specie ha il suo vantaggio e la sua portata. Ad esempio, il più utile dal punto di vista della ricchezza della composizione è l'olio grezzo o non raffinato - si consiglia di aggiungerlo alle insalate. Tuttavia, per friggere, non è più adatto, dal momento che le impurità contenute in esso durante il trattamento termico daranno al piatto amarezza e, più seriamente, formare sostanze potenzialmente cancerogene. Per questo scopo è meglio usare olio raffinato deodorato, che non ha quasi sapore o odore.

Come determinare la qualità dell'olio?

Il modo più sicuro è quello di portare il prodotto di una marca specifica al laboratorio per l'esame, dove verrà usato per determinare la sua esatta composizione utilizzando l'analisi chimica. Se questo non è possibile, o semplicemente non vuoi sprecare tempo, puoi controllare l'olio a casa nei modi seguenti.

Con la confezione

La qualità dell'olio può essere determinata con una precisione abbastanza elevata anche al momento dell'acquisto - basta guardare la bottiglia. È necessario comprendere che un prodotto acquistato "per l'imbottigliamento" è potenzialmente pericoloso, poiché in questo caso non si impara alcuna informazione a riguardo. Pertanto, è preferibile acquistare ancora olio per uso industriale, mentre il suo imballaggio deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • il collo del contenitore deve essere chiuso ermeticamente con una membrana di plastica e chiuso ermeticamente con un tappo a vite;
  • la bottiglia di plastica non deve essere danneggiata, ammaccata, graffiata o altra prova di conservazione impropria;
  • Nella parte centrale del contenitore di olio di alta qualità, un'etichetta è necessariamente incollata da un film polimerico, su cui il nome del logo del prodotto, il tipo, la composizione, le informazioni sul produttore (compresi indirizzo e numero di telefono), valore nutrizionale ed energetico, volume, peso netto e segno di conformità con GOST 1129-2013;
  • sull'etichetta, sul cappuccio o sulla bottiglia stessa (solitamente nella parte superiore) è indicata la data di imbottigliamento, corrispondente alla data di produzione.

Modo organolettico

Ci sono casi in cui l'olio di scarsa qualità viene versato in contenitori usati in precedenza, con tutti i segni esterni di un buon prodotto. In tali situazioni, la tua "arma" nella lotta alla contraffazione sono i tuoi sentimenti:

  • Colore. Dovrebbe corrispondere al tipo di olio acquistato - ad esempio, crudo o non raffinato avrà un colore ricco di ambra scura, una certa torbidità è consentita a causa della sospensione delle particelle di frazione fine. Ma il prodotto purificato (raffinato) ha necessariamente una tonalità di "paglia" giallo chiaro ed è assolutamente trasparente.
  • Odore. Questo criterio dipende anche dal grado di purificazione. L'olio grezzo e non raffinato ha un pronunciato aroma gradevole di girasole, un raffinato odore non deodorato, ma meno forte, e purificato da molecole aromatiche ha quasi nessun odore. Se c'è un'ombra rancida o ammuffita, l'olio è già vecchio, non è consigliabile utilizzarlo.
  • Gusto. Come i precedenti due punti, dipende dal grado di purificazione dell'olio. Crudi, non raffinati e non deodurati hanno un caratteristico sapore di semi di girasole. Il sapore dell'olio deodorato e congelato è impersonale, rimane solo la sensazione di un film unto. In ogni caso, il prodotto non deve dare amarezza o altre sfumature, indicando la presenza di impurità.

Fortunatamente, la possibilità di acquistare prodotti finti o di scarsa qualità nel negozio è un po 'bassa - l'estrema prevalenza delle materie prime rende falso nella maggior parte dei casi non redditizio. Francamente, un cattivo prodotto si può trovare solo su un mercato spontaneo, ma in questo caso dovresti essere consapevole di dove e da quale venditore effettui un acquisto.

Roskontrol e Roskachestvo

Il sistema di qualità russo ha verificato la qualità di 57 campioni di olio di girasole. I risultati del test possono essere trovati qui.

Roskontrol ha anche verificato ripetutamente e condiviso i risultati del collegamento.

Di che colore è l'olio di girasole

Una brava massaggiatrice - Julia

Recensioni sul massaggio a Mosca e San Pietroburgo dal sito degli autori

Gli effetti del massaggio sulla pelle. Recensito da Yuli, St. Petersburg Masha, Moscow. Massaggio dalla cellulite Massaggio dopo il parto. Revisione di Nadya, Pietroburgo Correzione del corpo. Opinione di Eleonora, MSC Massaggiatrice Alexander sulla terapista di massaggio Valentin Denisov-Melnikov Massaggio anticellulite speciale. Julia, Mosca Nastya, San Pietroburgo. Ridurre il volume di Julia, a Mosca. I risultati del massaggio Ekaterina, Peter, recensione sul massaggio anticellulite. Veronica, Mosca. Sensazioni dal massaggio Julia, MSC: Valentine è un ottimo massaggiatore. Provalo!
Versione archiviata del forum

L'olio di girasole è un prodotto con proprietà davvero sorprendenti. Come scegliere, conservare, usarlo?

Racconta la terapeuta Olga V. Lemeshko.

Spirito contadino

Il girasole è apparso in Russia ai tempi di Pietro il Grande. Ma per quasi cento anni nessuno sapeva che il petrolio poteva essere ottenuto dai semi di questo fiore olandese.

Per un intero secolo in Russia, i girasoli piantati per avere un bel "piccolo sole" nel loro giardino. Solo nel 1829, il saggio contadino della provincia di Voronezh, Daniil Bokarev, inventò un metodo per produrre olio dai semi di girasole.

Quattro anni dopo, nel suo villaggio natale di Alekseyevka è stato costruito il primo frantoio al mondo. E nel 1835 l'esportazione di petrolio iniziò all'estero.

La chiesa lo ha riconosciuto come un prodotto magro, da cui è apparso il suo secondo nome - olio vegetale.

Segreti di un acquisto di successo

L'olio di girasole viene venduto raffinato e non raffinato. Le buone casalinghe di solito comprano entrambe.

Olio di girasole raffinato - trasparente, dorato o giallo chiaro. Quando immagazzinato non ci sono sedimenti. Ottimo per cuocere e friggere: non spumeggia e non "spara" in padella, non ha odore forte e sapore amaro.

L'olio non raffinato ha un colore più scuro, un forte odore particolarmente gradevole e forma un precipitato durante la conservazione. Questo olio "vero" è buono da aggiungere alle insalate: è fragrante e più sano.

Quando acquisti olio non raffinato, presta attenzione alla confezione o assaggia l'olio. È immagazzinato peggio di raffinato. Pertanto, a volte è possibile entrare in disordine e acquistare olio con sedimenti o un retrogusto sgradevole.

Cerca di non prendere mai l'olio vegetale dalla finestra del negozio, poiché si deteriora alla luce. Non comprare olio artigianale non testato nei mini-market e ai bordi delle strade.

È dannoso usare l'olio di girasole per i prodotti alimentari dopo la scadenza della sua vendita. Nel tempo si formano ossidi che disturbano il metabolismo nel corpo.

Sfumature di conservazione

Assicurati di tenere l'olio di girasole in un luogo buio, poiché le sue numerose proprietà benefiche si perdono alla luce. La temperatura ottimale di conservazione va da + 5 ° a + 20 ° С. L'olio di girasole deve essere protetto dal contatto con acqua e metalli.

Non raffinato, cosiddetto fatto in casa, l'olio deve essere conservato non solo al buio, ma anche in un luogo fresco, ad esempio, in frigorifero. E sempre in vetreria. L'olio pressato a freddo non raffinato non viene conservato per più di 3-4 mesi, ottenuto con la pressatura a caldo - fino a 10 mesi. Alcune casalinghe, per una migliore conservazione, gettano alcuni fagioli secchi sul fondo del piatto.

Aprendo una bottiglia di olio vegetale, prova ad usarlo per un mese.

Proprietà curative

L'olio di girasole è la principale fonte di vitamina E liposolubile. È un antiossidante eccellente che protegge contro l'aterosclerosi e altri disturbi cardiaci. Supporta il sistema immunitario, previene l'invecchiamento, è necessario per il fegato. La vitamina E influenza la funzione delle ghiandole genitali e di altre ghiandole endocrine, partecipa al metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati. Migliora la memoria.

Un altro componente importante dell'olio di girasole è gli acidi grassi insaturi speciali. Sono chiamati vitamina F, che è necessaria per il funzionamento delle cellule del fegato, dei vasi sanguigni e delle fibre nervose.

Controindicazioni

Non ci sono praticamente controindicazioni. La cosa principale - non mangiarlo troppo. Infatti, in 100 g di olio vegetale fino a 900 kcal. È persino più della crema.

I medici inoltre non raccomandano i metodi "popolari" di purificare il corpo con olio di girasole. Questo è pieno di gravi esacerbazioni delle malattie del tratto gastrointestinale.

Nell'insalata o nella padella?

Non dimenticare che con il forte riscaldamento si perdono le proprietà utili dell'olio vegetale e dopo un po 'diventa completamente malsano. Pertanto, non friggere mai lo stesso olio due volte.

Il modo più utile per mangiare l'olio di girasole è di riempirli con insalate. Verdure fresche ed erbe arricchiranno il tuo corpo con vitamine idrosolubili e l'olio di girasole fornirà il tasso giornaliero di liposolubile.

Un'altra sfumatura importante: solo in presenza di grassi, il beta-carotene derivato dalle verdure viene convertito in vitamina A. Quindi l'olio di girasole è un condimento per l'insalata ideale.

Ti è piaciuto?! Laykni, condividi con gli amici, invia alla tua pagina:

Leggi totale: 78962

Recensioni sul massaggio a Mosca e San Pietroburgo dal sito degli autori

Feedback sul massaggio. Julia, San Pietroburgo Rassegna del massaggio "Natiche brasiliane" a Mosca Ridurre il volume. Recensione sul massaggio, Natasha, massaggio di Mosca "Natiche brasiliane", recensione. Alyona, San Pietroburgo Recensione sul massaggio anticellulite, Marina, Mosca Storia di un massaggio a San Pietroburgo, Polina Recensione video del massaggio "Natiche brasiliane". Anya, Mosca Catherine, Mosca. Recensione del massaggio e massaggiatrice Julia, San Pietroburgo, Recensione del massaggio "brasiliano culo" Studio Correzione figure e massaggi bellezza. Richiama i risultati del massaggio linfodrenante. Gambe snellenti Massaggio per il dimagrimento dell'addome. Recensione video

La rivista online femminile Krasotulya.ru (forum femminile e sito femminile) invita gli inserzionisti a collaborare. Visita il sito femminile Beauty. py - 8-10 mila persone al giorno - questo ti fornirà un buon ritorno sulla pubblicità. Altro >>>>
feedback
La ristampa di tutti i materiali del sito femminile e del forum femminile Krasotulya.ru SOLO BENVENUTI. Con una semplice condizione
Pubblica il materiale dopo il link attivo a questo sito.
Abbiamo concordato. :-))

Ristampa di materiali dal sito e forum offline (giornali, riviste, libri) - solo in accordo con l'amministrazione del sito. Grazie per la collaborazione.

Di che colore è il liquido? Acqua, olio di girasole

Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

La risposta

La risposta è data

wihorewa

Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

Guarda il video per accedere alla risposta

Oh no!
Le visualizzazioni di risposta sono finite

Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

Breve descrizione degli oli vegetali

Oli vegetali - il tipo più comune di grasso, ampiamente utilizzato nella nutrizione. Sono estratti da semi e frutti riscaldati finemente tritati mediante compressione (spremitura) o estrazione. A causa della sua composizione, gli oli vegetali sono fisiologicamente molto attivi e il loro valore nutrizionale è determinato dal contenuto in essi di acidi grassi polinsaturi necessari al nostro organismo per costruire cellule. Ecco perché gli oli vegetali dovrebbero essere certamente inclusi nella dieta di una persona di qualsiasi età, persino un bambino.

Olio di girasole
L'olio di girasole è largamente utilizzato come materia prima principale per la produzione di margarina e maionese, nonché nella produzione di verdure in scatola e pesce. L'olio di girasole viene venduto raffinato e non raffinato; l'olio raffinato viene anche deodorato, cioè privo di odore. L'olio di girasole raffinato è trasparente, dorato o di colore giallo chiaro, non emette sedimenti durante lo stoccaggio, ha un debole odore di semi. L'olio non raffinato è più scuro e ha un forte odore particolare, forma un precipitato durante la conservazione.

Olio di mais
L'olio di mais è di colore giallo chiaro, trasparente, inodore. Va in vendita solo nella forma raffinata. Non ha particolari vantaggi rispetto al girasole o alla soia, tuttavia questo olio contiene una quantità maggiore di sostanze di accompagnamento utili, a causa delle quali è più popolare.

Olio di soia
L'olio di soia è molto popolare in Europa, America e, ovviamente, in Cina. In Cina - in virtù della tradizione. L'olio di soia è amato per il suo odore e il suo sapore caratteristici. Viene estratto dai semi di soia, che, oltre a una quantità significativa di olio - 15-20%, contengono proteine ​​di alto livello. L'olio di soia è raffinato ma non deodorato. L'olio grezzo (greggio) ha un colore marrone con una sfumatura verdognola, raffinato - giallo chiaro.

L'olio di semi di soia è più adatto agli alimenti per l'infanzia perché contiene sostanze necessarie per la formazione del sistema nervoso centrale e dell'apparato visivo. È simile nella composizione agli oli di pesce: contengono gli stessi acidi polinsaturi.

Olio di semi di cotone
L'olio di semi di cotone è giallo dorato e ha un gusto e un odore sgradevoli. Nella vendita va raffinata. Consiste in una miscela di liquido (70-75 e solido (25-30 grassi) che durante la conservazione forma un ricco sedimento flocculante, raffreddato a 0 ° C, l'olio di semi di cotone si indurisce completamente e durante il successivo riscaldamento si scioglie e diventa trasparente. principalmente con la lavorazione a caldo di vari prodotti Per il condimento per l'insalata viene prodotto un olio speciale per insalata: gli ingredienti solidi vengono rimossi dall'olio di semi di cotone mediante congelamento.

Olio d'oliva
L'olio d'oliva è ottenuto dalla polpa e dai noccioli del frutto dell'olivo. La polpa contiene fino al 55% di olio. Olio d'oliva di alta qualità chiamato provenzale. L'olio è la varietà migliore - giallo chiaro o dorato. È il più amato dagli chef italiani che producono salse. L'olio di qualità inferiore ha una colorazione verdastra.

L'olio d'oliva occupa un posto speciale tra gli altri. È il più prezioso e nutriente. La percentuale di acidi grassi e polinsaturi non è così elevata, ma è assorbita meglio di altre. Nel nostro paese non viene prodotto e costa molto più di ogni altro. L'alto costo del prodotto è anche dovuto alle sue proprietà speciali, grazie alle quali l'olio d'oliva viene spesso introdotto in medicinali e cosmetici: lozioni, creme, ecc.

L'olio d'oliva è ben tollerato anche da persone che soffrono di disturbi digestivi, malattie del fegato e della cistifellea. Inoltre, i medici raccomandano persino a un tale malato di prendere un cucchiaio d'olio al mattino a stomaco vuoto. Ha un leggero effetto coleretico. Un cucchiaio di olio di girasole in una situazione simile può provocare coliche epatiche.

L'olio d'oliva previene le malattie cardiovascolari. È stato dimostrato che i residenti del Mediterraneo raramente soffrono di malattie cardiovascolari a causa della cosiddetta dieta mediterranea, che comprende molte verdure, frutta e pesce, ma poca carne e burro. La principale fonte di grassi è l'olio d'oliva.

L'olio d'oliva, come qualsiasi altro, può essere raffinato, cioè pulito. Di regola, la raffinazione espone che l'olio non è di altissima qualità. È usato più spesso in cucina. Gli intenditori apprezzano l'olio d'oliva naturale non raffinato. Ha un odore e un sapore specifici, in generale, insoliti per i nostri consumatori. Ma è questo olio che è più prezioso e nutriente. È ideale per la preparazione di verdure, frutta e verdura e macedonie, antipasti con granchi e gamberetti. L'olio d'oliva produce ottimi piatti caldi; È usato nella produzione di pesce in scatola.

Il vero olio d'oliva si distingue facilmente dai falsi e dai surrogati, mettendolo in frigorifero per diverse ore. Nell'olio d'oliva naturale si formano al freddo delle scaglie bianche che scompaiono a temperatura ambiente.

Olio di arachidi, sesamo e colza
Gli oli di arachidi, sesamo e colza appartengono al gruppo degli oli vegetali meno utili. Contengono molto meno acidi polinsaturi e relativamente molti acidi grassi ad alto peso molecolare. Questi prodotti all'estero vengono utilizzati per la produzione di prodotti a base di margarina e cibi in scatola, nonché per la cottura di insalate e fritture - con gli stessi scopi di tutti gli oli vegetali.

Olio di palma
L'olio di palma è il meno pregiato di tutti gli oli vegetali. Ha una consistenza solida e sembra grasso di maiale. È usato per cucinare in diversi paesi dell'Est, dove per motivi religiosi il grasso di maiale non viene consumato. Nella maggior parte dei paesi, questo prodotto è utilizzato come catalizzatore per la preparazione della margarina, nelle industrie culinarie e dolciarie. L'olio di palma viene consumato solo in una forma riscaldata - non è adatto per cucinare piatti freddi.

Cos'è l'olio raffinato
La raffinazione è la purificazione dell'olio da vari contaminanti: residui di pesticidi e altre impurità nocive. L'olio viene trattato con alcali, acidi grassi liberi, i fosfolipidi vengono rimossi da esso; il prodotto esfolia, l'olio purificato sale. Quindi viene lavato di nuovo e filtrato. È pulito, ma quasi perde il suo sapore e odore. È per questo motivo che non a tutti piace l'olio raffinato. Alcuni preferiscono l'odore e il sapore di un prodotto naturale e trovano la pulizia distruttiva. Ma va notato che mangiamo quotidianamente olio vegetale, e se ci sono sostanze nocive in esso, quindi gradualmente accumulando nel corpo, possono contribuire alla comparsa di varie malattie. Pertanto, la raffinazione è necessaria almeno per motivi di sicurezza. Inoltre, quando si raffina, si perde solo una piccola parte dei nutrienti, in modo che il valore nutrizionale dell'olio raffinato e non raffinato sia approssimativamente uguale.

Nessun gusto, nessun colore, nessun odore
Se prendi diversi oli vegetali: girasole, mais, soia, oliva, cotone, ecc. e perfezionarli completamente, quindi non puoi distinguerli l'uno dall'altro. Questi saranno esattamente gli stessi liquidi viscosi più leggeri dell'acqua, senza sapore, odore e colore - i cosiddetti oli impersonali. Il loro valore nutrizionale è determinato solo dalla presenza di acidi grassi essenziali (principalmente linoleici e linolenici). Questi acidi - la cosa più importante che contiene olio vegetale raffinato.

Gli acidi grassi essenziali, chiamati anche vitamina F, sono responsabili della sintesi degli ormoni e del mantenimento dell'immunità. Danno stabilità ed elasticità ai vasi sanguigni, riducono la sensibilità del corpo all'azione dei raggi ultravioletti e delle radiazioni radioattive, regolano la contrazione della muscolatura liscia, svolgono molte più funzioni vitali.Queste sostanze nutritive nell'olio rimangono anche dopo una profonda raffinazione. Per rendere trasparente l'olio, vengono rimossi fosfolipidi (o fosfatidi).

Secondo il grado di purificazione, l'olio può essere:
* non raffinato - vengono rimosse solo le impurità meccaniche;
* idrato - filtrazione e idratazione (trattamento dell'acqua per rimuovere le sostanze contenenti fosforo);
* raffinato, non deodorato - filtrazione, idratazione, neutralizzazione (raffinazione alcalina), sbiancamento (sbiancamento)
* Deodorato raffinato: l'olio ha superato tutte le precedenti operazioni di raffinazione e deodorizzazione.

Ci sono diverse fasi di raffinazione.
* In primo luogo - sbarazzarsi di impurità meccaniche. Dopo aver superato questa procedura, l'olio è in vendita come non raffinato.
* Il prossimo passo è la rimozione dei fosfatidi (idratazione). Tale lavorazione rende trasparente l'olio, dopo di che viene chiamato prodotto idratato.
* Il terzo passo è l'eliminazione degli acidi grassi liberi. Con un contenuto eccessivo di tali acidi, l'olio ha un sapore sgradevole. Passati questi tre stadi di petrolio è già raffinato, non deodorato.
* Dopo lo sbiancamento (quarto stadio), nessun pigmento, inclusi i carotenoidi, rimane nell'olio e diventa una leggera cannuccia. La deodorizzazione rimuove i composti volatili, priva l'odore di olio e lo trasforma in raffinato deodorante.
* E infine, l'ultimo stadio di pulizia, durante il quale si ottiene un liquido viscoso incolore - il congelamento e le cere vengono rimosse con il suo aiuto.

Avendo attraversato tutte le fasi, l'olio diventa impersonale. La margarina, la maionese, i grassi da cucina sono fatti con questo prodotto, utilizzato nell'industria conserviera. Pertanto, non dovrebbe avere un gusto o un odore specifico, in modo da non disturbare il gusto generale del prodotto.

L'olio di girasole viene più spesso sugli scaffali o raffinato, non deodorato - visivamente trasparente, ma con un odore e un colore caratteristici.

O raffinato deodorato - semi molto trasparenti, giallo chiaro, inodore e insapore.

O non raffinato: è più scuro che sbiancato, forse con sedimenti o sospensioni, ma tuttavia è stato filtrato e, naturalmente, ha conservato l'odore che tutti conosciamo fin dall'infanzia.

Come scegliere l'olio di girasole?

Una bottiglia di olio di semi di girasole in cucina è come un "piccolo vestito nero" nel guardaroba di una donna: vincente in quasi tutte le situazioni. Senza olio, non friggere le uova strapazzate, un'insalata senza un condimento familiare molto probabilmente perderà il gusto e, nel caso delle verdure conserve, l'olio di girasole è uno dei componenti fondamentali. Oggi gli scaffali dei negozi sono pieni di bottiglie con diverse etichette: "senza conservanti e coloranti", "primo giro", "congelato". Cosa significano queste parole e come distinguere gli strumenti di marketing da informazioni veramente importanti?

La temperatura conta

La prima regola per qualsiasi cucina - da alta a "scapolo" - richiede di avere sempre a portata di mano due tipi di olio di girasole: raffinato e non raffinato. Differiscono tra loro in diversi gradi di purificazione del prodotto. L'olio raffinato è ideale per friggere e cucinare a temperature elevate. Viene pulito con l'aiuto di vari processi tecnologici e ha un gusto e un odore neutri. L'olio raffinato non emette sostanze cancerogene nocive e non presenta sorprese spiacevoli: non fumerà e non schiumerà durante la frittura. L'olio non raffinato, a differenza del prodotto più purificato, passa solo alla filtrazione meccanica. Ciò consente di preservare l'odore dei semi e il riconoscibile sapore "solare" dell'olio, quindi l'olio non raffinato è adatto per le insalate, conferendo loro un gusto e un aroma speciali.

Queste diverse etichette

La varietà di formulazioni sull'etichetta dell'olio di girasole può confondere anche il consumatore più sofisticato. È importante distinguere gli strumenti di marketing da informazioni di prodotto veramente importanti. Quindi:

Prestare attenzione a NON:

  • "Olio senza conservanti e coloranti". È quasi impossibile aggiungere una colorante o conservante artificiale alla composizione dell'olio, poiché questi componenti non si mescolano con l'olio. Inoltre, l'olio contenuto nei conservanti non ha assolutamente bisogno: i microbi contenuti non iniziano a causa dell'assenza di acqua nella composizione.
  • "Primo giro". Il prodotto non raffinato viene sempre estratto dai semi con l'aiuto del primo giro, non c'è niente di speciale. Un olio raffinato è ottenuto per estrazione, cioè l'estrazione di olio vegetale usando metodi chimici.
  • "Contiene vitamina E." L'olio di girasole contiene sempre questa vitamina essenziale per il mantenimento della bellezza, nonché A, D, e F e gli oligoelementi benefici.

Presta attenzione a:

  • "Spin freddo". L'iscrizione indica una bassa temperatura nell'assegnazione di olio. Si ritiene che con il metodo a freddo, l'olio trattiene tutti i nutrienti, le vitamine e gli oligoelementi, mentre ha un debole odore, che per molti consumatori è un fattore determinante nella scelta.
  • "Frozen". Questa etichettatura si riferisce all'olio di girasole non raffinato e indica il metodo di preparazione del prodotto. L'essenza del metodo è raffreddare lentamente l'olio con pochissima agitazione. Praticamente non influisce sul gusto, solo l'odore caratteristico dell'olio e il gusto "grasso" diminuiscono solo leggermente. In questo caso, tutte le vitamine e i nutrienti rimangono intatti, l'olio diventa più trasparente e la sua durata di conservazione aumenta.

5 consigli per un acquisto di successo

Anche senza guardare l'etichetta, il consumatore può trarre una conclusione sulle proprietà dell'olio di girasole raffinato e non raffinato contemporaneamente con diversi segni indiretti. Qualsiasi acquirente aumenterà le sue possibilità di scegliere un prodotto veramente di alta qualità, osservando 5 semplici regole.

  1. Cerca l'olio in luoghi bui. Scegliendo l'olio di girasole nel negozio, devi prestare attenzione a dove viene conservato: sotto l'influenza di qualsiasi luce, la composizione dell'olio si deteriora rapidamente e perde le sue proprietà utili. Più scura è la vetrina, dove c'è l'olio nel negozio, meglio è. Pertanto, si consiglia di scegliere un prodotto da una fila lontana, guardando nella profondità dello scaffale: in questo modo ci sono più possibilità di ottenere un prodotto "non illuminato".
  2. Guarda attentamente la data di scadenza. Prestare attenzione alla durata di conservazione dei prodotti dovrebbe sempre, e nel caso di olio di girasole, la data di produzione dovrebbe essere data particolare attenzione. Più l'olio è vicino alla data di scadenza, maggiore è il suo valore di perossido, che influenza l'ossidabilità del prodotto. La mancata osservanza delle condizioni di conservazione (alta temperatura nel magazzino o esposizione prolungata alla luce, anche sotto illuminazione artificiale) riduce la durata di conservazione dell'olio raffinato in relazione al periodo indicato dal produttore. L'olio con un alto valore di perossido perde rapidamente la sua freschezza e diventa rancido.
  3. Prestare attenzione al grado di purezza del prodotto. L'olio torbido è un segno del prodotto raffinato viziato, è meglio rifiutare tale acquisto. Non dovresti aver paura di un piccolo sedimento nell'olio non raffinato - questi sono fosfolipidi utili per il corpo, che sono contenuti in tutte le cellule e li ringiovaniscono. Non sono prodotti dal corpo e devono essere nutriti con il cibo.
  4. Valuta il colore del prodotto. È probabile che un buon olio raffinato abbia un colore chiaro. Uno dei parametri di qualità di un prodotto è determinato dal suo numero di colore. Indica il grado di purificazione dell'olio dai coloranti naturali. Si ritiene che l'accendino l'olio raffinato, più è purificato. È importante notare che l'olio di girasole non raffinato ha un colore più scuro, nel qual caso diventa difficile determinare la qualità del prodotto a occhio nudo.
  5. Conservare l'olio correttamente. A casa, mettere una bottiglia di olio in un luogo buio e fresco (ad esempio, in un frigorifero). La temperatura ottimale per la conservazione dell'olio di girasole va da +5 a +20 ° С. Non dimenticare di vedere la durata di conservazione del prodotto. L'olio non raffinato ha una durata di alcuni mesi e la bottiglia aperta è consumata al meglio entro 4-5 settimane. L'olio raffinato dura il più lungo - fino a 18 mesi.
Tuttavia, è garantito che puoi scegliere un prodotto veramente di alta qualità solo con l'aiuto della ricerca dei fan di Roskachestvo, concentrandosi sul marchio di qualità russo, che dovresti cercare sull'etichetta del prodotto. Un elenco di olio raffinato di altissima qualità può essere trovato QUI, non raffinato - QUI.

Cosa dice il colore dell'olio di girasole?

5 ottobre 2017 0:00 KP Bielorussia

L'olio di girasole è così spesso usato nella preparazione dei cibi che può essere definito uno dei prodotti principali. Questo è un componente importante di molte ricette - dalle insalate alla cottura al forno - e, naturalmente, quasi tutti i cibi fritti. Pertanto, la qualità del cibo influisce direttamente sulla qualità dell'intera famiglia. Come scegliere l'olio di girasole più utile tra tutte le varietà presentate nei negozi?

Cosa determina la qualità dell'olio?

La qualità e le proprietà dell'olio di girasole dipendono sia dalla qualità delle materie prime - semi di girasole, sia dalle caratteristiche della tecnologia di produzione. L'olio di alta qualità è ottenuto da varietà di girasole di varietà, mentre è importante che crescano in un'area ecologicamente pulita. Se l'etichetta non indica da quali materie prime viene prodotto l'olio, puoi fare affidamento sulla reputazione del produttore. Ad esempio, le materie prime per la produzione di olio di girasole del noto marchio bielorusso KAMAKO stanno crescendo nei campi della regione di Poltava, la regione ucraina, famosa per la sua prospera situazione ambientale.

Dopo la raccolta i semi vanno alla pianta. Dispositivi speciali che utilizzano la forza centrifuga separano il chicco di semi dalla buccia. I semi sbucciati vengono inviati alla stampa, dove il petrolio viene spremuto da essi. Quindi, l'olio risultante passa attraverso molti più passaggi di elaborazione - sono quelli che determinano le sue proprietà in futuro.

Cos'è la raffinazione?

L'olio di girasole è raffinato e non raffinato. La raffinazione è il processo di pulizia dell'olio da varie impurità organiche. L'olio non raffinato è un olio che passa solo la fase di filtrazione dalla lettiera e dalle particelle che rimangono dopo aver premuto i semi. Questo olio ha un colore ambrato scuro, un odore pronunciato appetitoso di semi e un sapore ricco.

L'olio non raffinato viene utilizzato per condire insalate, antipasti freddi, piatti a base di verdure. Viene spesso aggiunto alle marinate e alle aringhe per dare loro un gusto speciale. L'olio non raffinato contiene molti nutrienti - questi sono amminoacidi, vitamine e acidi grassi, essenziali per il corpo. Ma l'olio non raffinato ha i suoi svantaggi: può essere conservato per pochissimo tempo e solo in un luogo buio.

E, cosa più importante, anche l'olio più fresco e non raffinato è completamente inadatto alla frittura. Brucia e fuma su una piastra, i prodotti sono troppo cotti e perdono il loro gusto.

Pertanto, per friggere, oltre che per alimenti dietetici e per l'infanzia, viene utilizzato solo olio raffinato - cioè olio di girasole che ha superato molti gradi di purificazione. I moderni metodi di raffinazione high-tech consentono di preservare la maggior parte dei nutrienti contenuti nell'olio, pertanto gli oli raffinati e non raffinati di alta qualità sono praticamente gli stessi nel valore nutrizionale. Allo stesso tempo, la raffinazione migliora significativamente le proprietà del consumatore dell'olio e prolunga la sua durata.

L'olio raffinato non ha quasi nessun colore, sapore e odore. È importante sapere che ci sono due modi per affinare. L'olio economico viene spesso raffinato chimicamente con l'aggiunta di composti a base di benzina - naturalmente, nella misura accettabile nell'industria alimentare.

L'olio raffinato di alta qualità, come l'olio di girasole KAMAKO, viene prodotto solo mediante purificazione a più fasi dell'olio non raffinato. Il processo include pulizia meccanica, idratazione, neutralizzazione, candeggio, congelamento, deodorizzazione e nitrazione. Solo questo metodo di produzione consente di ottenere un olio di qualità decente, pur mantenendo tutte le proprietà utili in esso. Questo olio non si guasta a lungo (anche se non contiene conservanti!), Non schiumeggia e non fuma durante la frittura, non contiene sedimenti e non brucia nessun cibo su di esso.

Tutto più pulito e pulito

L'idratazione è la purificazione dell'olio con acqua calda. Ti permette di rimuovere i fosfolipidi dall'olio, a causa del quale si forma un precipitato, così come l'olio brucia durante la frittura e diventa rancido. La neutralizzazione - la separazione degli acidi grassi - rimuove l'odore sgradevole che si verifica durante la frittura.

Lo sbiancamento è la fase più importante del trattamento dell'olio. In questa fase, l'olio di girasole CAMACO viene pulito con una speciale argilla bianca, un assorbente naturale naturale. Quindi i componenti coloranti vengono rimossi dall'olio, a causa del quale può ossidarsi e deteriorarsi rapidamente. Dopo di che, l'olio di girasole diventa di colore giallo chiaro, rimanendo un prodotto naturale, puro con un sacco di vitamine e sostanze nutritive. A causa delle proprietà uniche di argilla bianca, l'olio "KAMAKO" è così leggero.

La prossima fase di pulizia è congelata. È necessario rimuovere la cera naturale che copriva i semi, altrimenti l'olio sarà torbido. L'olio viene raffreddato a 8 - 10 ° C, viene aggiunto cellulosa naturale, dopo la filtrazione, il prodotto diventa trasparente e viene inviato per la deodorizzazione. Qui, trattando con vapore caldo, i pesticidi organoclorurati dannosi e le sostanze odorose lasciano l'olio. Infine, l'ultima fase è l'aggiunta di azoto all'aria nella bottiglia, che aumenta naturalmente la durata di conservazione dell'olio.

Di conseguenza, l'accendino l'olio, meglio è pulito, le sostanze più utili che ha conservato e più è comodo da usare. Pertanto, uno dei modi più semplici per scegliere l'olio raffinato di alta qualità è quello di prendere il colore più brillante.

Se guardi da vicino l'assortimento di olio di girasole nei negozi, uno dei più brillanti sarà il colore dell'olio CAMACO, perché è filtrato dall'argilla bianca, ed è fatto da semi di alta qualità utilizzando le più moderne tecnologie, conservando tutti i benefici creati dalla natura stessa. Leggero, trasparente, l'olio più raffinato aiuterà a prendersi cura della salute di tutta la famiglia e cucinare con piacere!

TIPI DI OLIO VEGETALE

In cucina, ha usato una grande quantità di oli vegetali. L'olio vegetale viene prodotto dai semi oleosi. Da ogni coltura si riceve un certo tipo di olio, ad esempio: girasole, mais, oliva, colza, ecc.

Gli oli vegetali sono ricchi di fosfatidi (lecitina, che regola il colesterolo nel corpo e contribuisce all'accumulo di proteine), steroli (inibiscono l'assorbimento del colesterolo dall'intestino) e vitamine del gruppo E (tocoferoli). Considera gli oli vegetali più famosi.

L'olio di girasole ha il più alto valore di vitamina, che è il più comune e popolare in Russia. Dall'inizio del XIX secolo, l'olio di girasole è diventato un prodotto nazionale.

In epoca pre-rivoluzionaria, il burro veniva consumato solo durante le vacanze e nei giorni feriali usavano olii vegetali (insieme a olio di girasole, senape, semi di lino, canapa). L'olio di girasole diffuso ha contribuito al riconoscimento del prodotto magro della chiesa. A proposito, i punti di vista della chiesa riguardo alle qualità magre del burro sono completamente condivisi dai nutrizionisti moderni.

L'olio di girasole è la fonte più importante di acidi grassi polinsaturi (linoleico e linolenico), che non sono sintetizzati dal corpo, ma vengono forniti solo con il cibo. Questi acidi regolano importanti processi vitali del corpo. Sono i migliori alleati nella lotta contro l'aterosclerosi - la causa più frequente di malattie cardiovascolari e disturbi della circolazione cerebrale.

Di conseguenza, non solo per la terapia dietetica, ma anche per i normali pasti quotidiani, l'olio di girasole è più adatto. L'olio di girasole è uno dei più importanti oli vegetali, che ha ricevuto ampia rilevanza nell'economia nazionale. Viene utilizzato sia direttamente negli alimenti e nella produzione di margarina e grassi da cucina, sia nella produzione di saponi e vernici e vernici. L'olio di girasole fa parte di vari preparati medici (ad esempio, la preparazione dell'olio di olivello spinoso viene preparata sulla base dell'olio di girasole).

L'olio di colza ottenuto dalla colza è prevalente nell'Europa occidentale e centrale, in Cina, in India e in Canada. L'olio di colza ha un alto contenuto di acido erucico. Viene utilizzato principalmente nell'industria del sapone, tessile, della pelletteria e per la produzione di olio essiccato. L'acido erucico provoca disturbi del sistema cardiovascolare, infiltrazione dei muscoli scheletrici e del miocardio, cirrosi epatica. Per la produzione di olio vengono utilizzate varietà erotiche a basso tenore di colza, dopo la raffinazione e l'idrogenazione vengono utilizzate nell'industria della margarina. Questo olio viene prodotto anche per il consumo domestico, ma a causa del suo gusto specifico è significativamente inferiore al girasole.

Il burro di arachidi è ottenuto da frutta di arachidi (arachidi). Il burro di arachidi non raffinato ha un colore rosso-marrone, raffinato - giallo paglierino. Il burro di arachidi viene utilizzato per friggere vari alimenti, condimenti per insalate, ma soprattutto è adatto per fare impasti fragranti.

L'olio di senape viene estratto premendo varietà di semi di senape - piante crocifere. Il colore dell'olio è giallo, a volte con una sfumatura verdastra. Contiene relativamente poco acido linoleico. Il gusto specifico e il colore intenso dell'olio di senape ne limitano l'applicabilità.

L'olio di sesamo (sesamo) è ottenuto da semi di sesamo. L'olio è quasi inodore e con un gusto gradevole. L'olio di sesamo è un prodotto alimentare equivalente ad altri oli vegetali, ma non contiene vitamina A e poca vitamina E. Viene utilizzato nelle industrie dolciarie, conserve e altre industrie, ed è anche usato per scopi tecnici.

L'olio di mais è ottenuto dal germe di grano. La composizione chimica dell'olio di mais come il girasole. È giallo dorato, trasparente, inodore. Il contenuto di acido linoleico è fino al 50%. Solo l'olio raffinato viene venduto. Utilizzato nell'industria della panificazione, per la preparazione di maionese, per condire insalate e prodotti per friggere.

L'olio di semi di lino ottenuto dai semi di lino si riferisce agli oli ad asciugatura rapida. Questa capacità è dovuta all'alto contenuto di acidi grassi insaturi. L'olio di lino ha un'importanza tecnica importante: vengono prodotte vernici ad asciugatura rapida, vernici e oli essiccanti. Viene anche utilizzato negli alimenti (raffinati), utilizzati in medicina (ad esempio come base per la preparazione di unguenti).

L'olio di oliva (oliva) viene prodotto premendo la polpa di olive. Il colore dell'olio d'oliva è giallo chiaro con una sfumatura verdastra, il sapore e l'odore sono gradevoli, anche se specifici. Ad una temperatura di circa 0 ° C, l'olio congela, si scioglie quando riscaldato e diventa nuovamente trasparente. L'olio d'oliva contiene meno acidi grassi essenziali e vitamina E rispetto ad altri oli vegetali, ma ha un buon effetto sul sistema digestivo del corpo. Il petrolio si è diffuso in Europa a causa della cosiddetta "dieta mediterranea", la cui essenza è ridurre il consumo di grassi animali e la loro sostituzione con vegetali. I migliori gradi di olio d'oliva sono prodotti mediante spremitura a freddo (questi oli sono chiamati Extra Vergine). In cucina, questo olio viene utilizzato per insalate e per la preparazione di tali piatti che non comportano il riscaldamento dell'olio sopra i 180 ° C, poiché l'olio brucia a temperature più elevate.

L'olio di palma è ottenuto dalla frutta della palma da olio. La polpa del frutto contiene fino al 70% di un olio ricco di carotenoidi e acido palmitico. Questo olio è arancione, indurisce a temperature inferiori a +30 ° C. Viene utilizzato per la produzione di margarina, sapone e candele.

L'olio di semi di soia è ottenuto dai semi di soia. Nella produzione globale di oli vegetali, occupa un posto dominante. L'olio ha un colore giallo paglierino, odore e sapore caratteristici. L'olio di soia viene consumato e utilizzato come materia prima per la produzione di margarina. Nel cibo viene utilizzato solo olio raffinato. La lecitina è un ingrediente prezioso nell'olio di soia. Questo tipo di olio vegetale è più comune nei paesi dell'Europa occidentale, negli Stati Uniti, in Giappone e in Cina. Negli Stati Uniti d'America, l'olio di soia occupa quasi i 4/5 del mercato degli oli vegetali. L'olio di soia viene usato allo stesso modo dell'olio di girasole.

L'olio di cotone prodotto dai semi di cotone è popolare in Asia centrale. L'olio di semi di cotone non raffinato è un liquido bruno-rossastro con un odore particolare e un sapore amaro; raffinato - giallo paglierino. Viene consumato solo olio raffinato, poiché l'olio di semi di cotone non raffinato contiene una sostanza tossica - il gossipolo. La composizione chimica e le proprietà dell'olio di semi di cotone dipendono dalla varietà e dall'area di crescita del cotone, nonché dalle condizioni del suo trattamento. L'olio di cotone è usato principalmente per la produzione di olio di lino e raffinato - nei prodotti alimentari, per la produzione di cibo in scatola, margarina e grassi da cucina.

Anche la canapa, il cocco, l'olio di semi di papavero, il burro di cacao e alcuni altri appartengono agli olii commestibili.

Di che colore è l'olio di girasole

Una bottiglia di olio di semi di girasole in cucina è come un "piccolo vestito nero" nel guardaroba di una donna: vincente in quasi tutte le situazioni. Senza olio, non friggere le uova strapazzate, un'insalata senza un condimento familiare molto probabilmente perderà il gusto e, nel caso delle verdure conserve, l'olio di girasole è uno dei componenti fondamentali. Oggi gli scaffali dei negozi sono pieni di bottiglie con diverse etichette: "senza conservanti e coloranti", "primo giro", "congelato". Cosa significano queste parole e come distinguere gli strumenti di marketing da informazioni veramente importanti?

La temperatura conta

La prima regola per qualsiasi cucina - da alta a "scapolo" - richiede di avere sempre a portata di mano due tipi di olio di girasole: raffinato e non raffinato. Differiscono tra loro in diversi gradi di purificazione del prodotto. L'olio raffinato è ideale per friggere e cucinare a temperature elevate. Viene pulito con l'aiuto di vari processi tecnologici e ha un gusto e un odore neutri. L'olio raffinato non emette sostanze cancerogene nocive e non presenta sorprese spiacevoli: non fumerà e non schiumerà durante la frittura. L'olio non raffinato, a differenza del prodotto più purificato, passa solo alla filtrazione meccanica. Ciò consente di preservare l'odore dei semi e il riconoscibile sapore "solare" dell'olio, quindi l'olio non raffinato è adatto per le insalate, conferendo loro un gusto e un aroma speciali.

Queste diverse etichette

La varietà di formulazioni sull'etichetta dell'olio di girasole può confondere anche il consumatore più sofisticato. È importante distinguere gli strumenti di marketing da informazioni di prodotto veramente importanti. Quindi:

Prestare attenzione a NON:

  • "Olio senza conservanti e coloranti". È quasi impossibile aggiungere una colorante o conservante artificiale alla composizione dell'olio, poiché questi componenti non si mescolano con l'olio. Inoltre, l'olio contenuto nei conservanti non ha assolutamente bisogno: i microbi contenuti non iniziano a causa dell'assenza di acqua nella composizione.
  • "Primo giro". Il prodotto non raffinato viene sempre estratto dai semi con l'aiuto del primo giro, non c'è niente di speciale. Un olio raffinato è ottenuto per estrazione, cioè l'estrazione di olio vegetale usando metodi chimici.
  • "Contiene vitamina E." L'olio di girasole contiene sempre questa vitamina essenziale per il mantenimento della bellezza, nonché A, D, e F e gli oligoelementi benefici.

Presta attenzione a:

  • "Spin freddo". L'iscrizione indica una bassa temperatura nell'assegnazione di olio. Si ritiene che con il metodo a freddo, l'olio trattiene tutti i nutrienti, le vitamine e gli oligoelementi, mentre ha un debole odore, che per molti consumatori è un fattore determinante nella scelta.
  • "Frozen". Questa etichettatura si riferisce all'olio di girasole raffinato e indica il metodo di preparazione del prodotto. L'essenza del metodo è raffreddare lentamente l'olio con pochissima agitazione. Praticamente non influisce sul gusto, solo l'odore caratteristico dell'olio e il gusto "grasso" diminuiscono solo leggermente. In questo caso, tutte le vitamine e i nutrienti rimangono intatti, l'olio diventa più trasparente e la sua durata di conservazione aumenta.

5 consigli per un acquisto di successo

Anche senza guardare l'etichetta, il consumatore può trarre una conclusione sulle proprietà dell'olio di girasole raffinato e non raffinato contemporaneamente con diversi segni indiretti. Qualsiasi acquirente aumenterà le sue possibilità di scegliere un prodotto veramente di alta qualità, osservando 5 semplici regole.

  1. Cerca l'olio in luoghi bui. Scegliendo l'olio di girasole nel negozio, devi prestare attenzione a dove viene conservato: sotto l'influenza di qualsiasi luce, la composizione dell'olio si deteriora rapidamente e perde le sue proprietà utili. Più scura è la vetrina, dove c'è l'olio nel negozio, meglio è. Pertanto, si consiglia di scegliere un prodotto da una fila lontana, guardando nella profondità dello scaffale: in questo modo ci sono più possibilità di ottenere un prodotto "non illuminato".
  2. Guarda attentamente la data di scadenza. Prestare attenzione alla durata di conservazione dei prodotti dovrebbe sempre, e nel caso di olio di girasole, la data di produzione dovrebbe essere data particolare attenzione. Più l'olio è vicino alla data di scadenza, maggiore è il suo valore di perossido, che influenza l'ossidabilità del prodotto. La mancata osservanza delle condizioni di conservazione (alta temperatura nel magazzino o esposizione prolungata alla luce, anche sotto illuminazione artificiale) riduce la durata di conservazione dell'olio raffinato in relazione al periodo indicato dal produttore. L'olio con un alto valore di perossido perde rapidamente la sua freschezza e diventa rancido.
  3. Prestare attenzione al grado di purezza del prodotto. L'olio torbido è un segno del prodotto raffinato viziato, è meglio rifiutare tale acquisto. Non dovresti aver paura di un piccolo sedimento nell'olio non raffinato - questi sono fosfolipidi utili per il corpo, che sono contenuti in tutte le cellule e li ringiovaniscono. Non sono prodotti dal corpo e devono essere nutriti con il cibo.
  4. Valuta il colore del prodotto. È probabile che un buon olio raffinato abbia un colore chiaro. Uno dei parametri di qualità di un prodotto è determinato dal suo numero di colore. Indica il grado di purificazione dell'olio dai coloranti naturali. Si ritiene che l'accendino l'olio raffinato, più è purificato. È importante notare che l'olio di girasole non raffinato ha un colore più scuro, nel qual caso diventa difficile determinare la qualità del prodotto a occhio nudo.
  5. Conservare l'olio correttamente. A casa, mettere una bottiglia di olio in un luogo buio e fresco (ad esempio, in un frigorifero). La temperatura ottimale per la conservazione dell'olio di girasole va da +5 a +20 ° С. Non dimenticare di vedere la durata di conservazione del prodotto. L'olio non raffinato ha una durata di alcuni mesi e la bottiglia aperta è consumata al meglio entro 4-5 settimane. L'olio raffinato dura il più lungo - fino a 18 mesi.

Come scegliere un olio vegetale naturale e salutare

È fritto, si aggiunge alle insalate, in scatola con esso. L'olio vegetale - infatti, un prodotto di prima necessità, una bottiglia d'oro è sicuro di essere in ogni cucina. È tanto più importante capire quale è meglio comprare e come usarlo correttamente.

Le etichette sono piene delle parole "Senza colesterolo", "Ricco di vitamina E"... Abbi pietà, che tipo di colesterolo può esserci in un prodotto vegetale? Sì, e la vitamina E è in qualsiasi olio, tuttavia, in quantità diverse.

E cosa significano le definizioni ingombranti di "congelato", "idratato"? A che cosa serve questo olio e non fumerà nella padella? Cosa c'è di meglio: girasole, mais o oliva? Scopriamolo insieme.
Forse il più utile in olio vegetale - acidi grassi. Quasi tutti hanno tutti e tre i loro tipi: saturi, mono e polinsaturi. L'unica differenza è nelle proporzioni.

Abbiamo bisogno di acidi saturi in quantità molto piccole; il loro eccesso è irto di violazioni degli scambi di grassi e di colesterolo e, di conseguenza, il rischio crescente di aterosclerosi e malattia coronarica. Ce ne sono molti in olio di arachidi, palme e cocco.

Gli acidi grassi insaturi, al contrario, sono molto utili. Regolano i processi metabolici nel corpo. Soprattutto si parla molto di linoleico (omega-6) e di alfa-linoleico (omega-3): secondo gli ultimi dati, prevengono la deposizione di placche aterosclerotiche sulle pareti dei vasi sanguigni e addirittura distruggono quelle già esistenti. Il corpo non sa come produrre questi acidi in modo indipendente, li ricaviamo dal cibo e l'olio vegetale è la fonte principale.

Consumiamo questi acidi, come si è scoperto, in modo errato: siamo dipendenti da omega-6 (girasole, sesamo, olio di mais) e omega-3 di abbandono (lino, colza, olio di noci). I medici ritengono che tale pregiudizio possa causare problemi di salute. Ecco perché è importante per noi "mangiare" diversi oli.

Gli esperti raccomandano di acquistare l'olio più fresco. La durata di conservazione in questo caso è secondaria, occorre prestare attenzione alla data di produzione.

Ottima pulizia

L'utilità dell'olio dipende non solo dalla materia prima. Molto determina il metodo di rotazione e pulizia. La vitamina E, su cui i produttori amano scrivere, è abbastanza stabile, ma il trattamento termico non è molto utile per lui. Maggiore è il numero di residui di vitamina nel prodotto. L'olio, in cui le sostanze biologicamente attive sono conservate al massimo, è ottenuto mediante spremitura a freddo. Sulle etichette e scrivi - "prima centrifuga / stampa a freddo". Questo olio viene filtrato solo per eliminare le impurità meccaniche. Un metodo alternativo è l'estrazione. In questo caso, utilizzare solventi organici. Questo olio attraversa più di uno stadio di purificazione e la maggior parte delle componenti preziose, purtroppo, si perde nel processo.

Al fine di estendere la durata di conservazione, l'olio non raffinato può essere influenzato dagli alcali. Questo è chiamato neutralizzazione. Se l'olio viene trattato con acqua calda, l'etichetta è "idratata". Il gusto di questo prodotto non è così brillante, il colore è meno saturo e, ovviamente, alcuni dei nutrienti vengono persi. Ma con una garanzia rimossa metalli pesanti e pesticidi che potrebbero essere contenuti nella materia prima.

L'olio raffinato è impersonale: è incolore, quasi non odora. Se è ancora deodorato, puoi star certo che non ci sono praticamente vitamine e altre sostanze preziose. Ma gli acidi grassi, al contrario, lo sono.

L'iscrizione "congelato" significa che le cere sono state rimosse dal prodotto. È a causa loro che l'olio al freddo o nel frigorifero diventa torbido e non sembra troppo appetitoso. Con tutti i suoi vantaggi, l'olio non raffinato, purtroppo, non è adatto alla frittura, ma brucia e fuma.

Ma con il raffinato non è tutto semplice: più acidi polinsaturi contengono (come ad esempio nel sesamo, nella soia e nel cartamo), peggio ancora tollera il riscaldamento. È possibile e necessario friggere colza, mostarda e, soprattutto, l'olio d'oliva.

L'olio con un'alta concentrazione di acidi polinsaturi non tollera la luce e fuma in una piastra. È meglio usarlo per condimento per l'insalata.

fatti

■ L'olio non raffinato è meglio acquistare nel negozio. Le contraffazioni possono essere dannose per la salute.

■ Tenere una bottiglia chiusa in un luogo asciutto, buio e fresco. Aperto - solo nel frigorifero.

■ Insalate di sale prima di aggiungere olio: il sale non si scioglie nel grasso.

Se si friggono carne o verdure in olio di semi di cotone, saranno deliziosamente croccanti. Questo plov è cotto su di esso

Quali sono le opzioni?

girasole
Non siamo invano, quindi amalo. Ha molti acidi grassi insaturi e la concentrazione di saturi è relativamente bassa, il che è buono. Friggere sul girasole non ne vale la pena, ma è bene per loro riempire le vinaigrette, i crauti o le aringhe. L'olio raffinato è adatto alla frittura e alla cottura, è spesso aggiunto alle salse.

oliva
La quantità record di acidi grassi monoinsaturi lo rende un ingrediente importante nella famosa dieta mediterranea. Gli scienziati affermano che questo olio aiuta a combattere le malattie cardiovascolari. La varietà più utile è l'Extra Vergine, cioè spremuto a freddo. Le varianti di piatti con olio d'oliva sono innumerevoli. Dà uno speciale sapore "meridionale" alle insalate, ai sughi e alle costolette.

mais
Contiene un sacco di omega-6 e vitamina E. Succede solo raffinato. Puoi friggerlo, ma è meglio usarlo nelle insalate di patate e carote e negli stufati di verdure.

semi di lino
Omega-3 campione di grassi. Si deteriora rapidamente dal calore e dalla luce. Il gusto dell'olio è specifico, ma se lo si mescola con l'aglio schiacciato, si ottiene una salsa saporita. Possono riempire zuppe, versare patate bollite, aggiungere alla ricotta con verdure. A proposito, un cucchiaino di olio di semi di lino per la notte è un ottimo lassativo naturale.

Olio di semi di zucca
Sono molti omega-3 e omega-6-grassi, vitamine B, PP, C. Non tollera alte temperature e luce. Il suo sapore leggermente dolce è buono nelle insalate di carne, condito con zuppe di pesce e verdure, e persino aggiunto all'impasto per la cottura.

Olio di vinaccioli
La fonte di vitamina E (ogni giorno in cucchiaio) e grasso omega-6. L'aroma leggero dell'uva non ostruisce, ma migliora gli altri odori. Pertanto, i cuochi si riempiono di burro verde e insalate di frutta, aggiungere alle marinate. Resistente alle alte temperature, non al chadit durante la frittura.

Cosa mettere nel cestino?

Girasole non raffinato:

► luce (il buio è fatto da semi bruciati);
► quasi trasparente con poco sedimento. Questo non è un fosfolipide "murk" e utile. Il "fango" di olio contiene sostanze che aiutano l'organismo a costruire le membrane cellulari e combattere i fattori esterni dannosi;
► amaro inodore. Aroma gradevole - una garanzia di freschezza dell'olio;
► avaro. La goccia dovrebbe sfocarsi molto lentamente e l'olio dovrebbe fluire silenziosamente (ad esempio, da un contenitore all'altro). Il mercato è il più facile da controllare questa qualità

Girasole raffinato:

► olio proveniente da grandi produttori: è probabile che rispettino gli standard di produzione;
► luce (l'oscurità può contenere carotenoidi, che vengono distrutti quando riscaldati). Più l'olio è leggero, più è adatto per friggere;
► nessun sedimento: un buon olio raffinato dovrebbe essere assolutamente trasparente;
► senza antiossidanti nella composizione;
► in bottiglie di vetro scuro. O quello che si trova in un angolo molto buio: nella luce nell'olio, le sostanze utili collassano rapidamente;
► è preferibile che i bambini scelgano l'olio ghiacciato, sull'etichetta di cui c'è una lettera "P" o "D";
► prestare sempre attenzione all'etichettatura: l'olio è premium, premium e first grade. Premium, ovviamente, il migliore.

Si ritiene che il momento migliore per produrre olio di girasole sia novembre o dicembre. Leggi l'etichetta

Commento degli esperti

Irina Arkatova, Chief Expert, Roscontrol

"Tutti i concorrenti, oltre a Mr.Ricco, sono già stati controllati in Roscontrol. Pertanto, possiamo confrontare gli indicatori: ad esempio, "Zlato", "Sloboda" e "Oleyna" non hanno mai causato reclami. C'erano alcune piccole domande per "Golden Seed". Il "Buono", che è stato testato nel 2016, ha avuto le stesse affermazioni di adesso. In laboratorio, tra l'altro, determiniamo il numero di perossido, acido e anisidina di ciascun campione. Questi sono indicatori del danno ossidativo all'olio di girasole. Durante lo stoccaggio, aumentano a ritmi diversi. Cosa ha mostrato l'esame? L'olio "buono" in termini di "valore di perossido" non corrisponde al grado di premio dichiarato. I campioni rimanenti sono contenti. È che l'indicatore "semi dorati" "numero di anizidina" si sta avvicinando al massimo consentito già nel primo quarto della durata di conservazione. Tuttavia, al momento dell'ispezione, ha soddisfatto i requisiti di GOST.

nota

► I rubinetti in acciaio inossidabile brillano come nuovi se li si strofina leggermente con olio di semi di girasole.
► Le vecchie macchie possono essere rimosse rapidamente trattandole dal distributore con una miscela di olio di semi di girasole e succo di limone fresco in un rapporto 2: 1.
► Dopo vari casi di riparazione (soprattutto di verniciatura), le mani si lavano meglio se vengono imbrattate con olio di semi di girasole prima di iniziare il lavoro.
► Per realizzare prodotti in pelle - giacche, scarpe, guanti - perfetti, spennellare con olio di girasole o di oliva. Lasciare in posa per cinque minuti e asciugare con un panno asciutto in microfibra.

Olio di semi di girasole raffinato, deodorato

1 ° posto

"Sloboda"

JSC "EFKO"
Conforme a tutti i requisiti e le caratteristiche di sicurezza specificati nel marcatore. Olio di girasole di qualità di altissimo livello, corrispondente a GOST.

2 ° posto

Mr. Ricco

JSC "Fabbrica di grassi di Kazan"
Mr. Ricco venne per la prima volta nei nostri laboratori e per gli esperti era un "cavallo oscuro". Non abbiamo rivelato alcuna carenza. Qualità dell'olio, e senza dubbio lo consigliamo per l'acquisto.

3 ° posto

"Oleyna"

LLC "BUNGE CIS"
Se dovessimo organizzare una competizione "dove è l'acido linoleico più insostituibile", allora Oleina vincerebbe sicuramente. Anche i restanti parametri di questo partecipante sono all'altezza, sebbene il produttore abbia dichiarato il primo grado, e non il più alto o il premio.

4 ° posto

"Zlata"

OJSC "MJK Krasnodar"
Olio di qualità di prima scelta. Conforme ai requisiti di sicurezza per prestazioni comprovate. È leggermente superiore alle altre, la frazione di massa di umidità e sostanze volatili. Sono state identificate eventuali altre differenze con il resto dei campioni.

5 ° posto

"Seme d'oro"

Gruppo di società "Ug Rus"
Uno degli indicatori è leggermente sovrastimato, ma rientra nell'intervallo normale, non ci sono più reclami.

6 ° posto

"Blago"

LLC "Azienda Blago"
"Buono" è indicato come olio premium. Ma alcuni concorrenti del primo e più alto grado sono davanti a lui in termini di prestazioni. Il laboratorio ha scoperto che non corrispondeva affatto alla varietà premium, portando così all'ultimo posto.