Principale > Frutta

Sotto la foto del microscopio.

Anche a occhio nudo, e ancora meglio sotto una lente d'ingrandimento, puoi vedere che la carne di un'anguria matura, di un pomodoro, di una mela è composta da chicchi molto piccoli o grani. Queste cellule sono i "mattoncini" più piccoli che costituiscono i corpi di tutti gli organismi viventi.

Cosa facciamo Facciamo un micropreparato temporaneo di un frutto di un pomodoro.

Pulire l'oggetto e coprire il vetro con un tovagliolo. Pipettare una goccia d'acqua su un vetrino (1).

Cosa fare Utilizzare un ago da dissezione per prendere un piccolo pezzo di polpa del frutto e metterlo in una goccia d'acqua su un vetrino. Schiacciare la polpa con un ago di dissezione fino a ottenere una sospensione (2).

Coprire con il vetro di copertura Rimuovere l'acqua in eccesso con carta da filtro (3).

Cosa fare Considera un microscopio temporaneo usando una lente d'ingrandimento.

Cosa osserviamo. Si vede chiaramente che la polpa del frutto di un pomodoro ha una struttura granulare (4).

Queste sono le cellule della polpa del frutto di un pomodoro.

Cosa facciamo: guarda il microscopio sotto il microscopio. Trova le singole celle e osserva un piccolo ingrandimento (10x6), quindi (5) ingrandito (10x30).

Cosa osserviamo. Il colore della cella di frutta del pomodoro è cambiato.

Cambiato il suo colore e una goccia d'acqua.

Conclusione: le parti principali della cellula vegetale sono la membrana cellulare, il citoplasma con plastidi, il nucleo, i vacuoli. La presenza di un plastidio in una cellula è una caratteristica di tutti i rappresentanti del regno vegetale.

Apple sotto il microscopio

Studiando in pratica la scienza delle piante, della botanica e della carpologia, è interessante toccare il tema della mela e dei suoi frutti non divulgati multi-seme che una persona mangia fin dall'antichità. Ci sono molte varietà, il tipo più comune - "casa". È da esso che i produttori producono alimenti in scatola e bevande in tutto il mondo. Dopo aver esaminato la mela al microscopio, è possibile notare la somiglianza della struttura con la bacca, che ha un guscio sottile e un nucleo succoso e contiene strutture multicellulari - semi.

La mela è lo stadio finale di sviluppo del fiore del melo, che si verifica dopo la doppia fecondazione. Formato dal pistillo delle ovaie. Forma il pericarpo (o pericarpo), che svolge una funzione protettiva e serve per un'ulteriore riproduzione. A sua volta, è diviso in tre strati: esocarpia (esterna), mesocarpia (al centro), endocarpia (interna).

Analizzando la morfologia del tessuto della mela a livello cellulare, possiamo identificare gli organelli principali:

  • Il citoplasma è un mezzo semiliquido di sostanze organiche e inorganiche. Ad esempio, sali, monosaccaridi, acidi carbossilici. Combina tutti i componenti in un unico meccanismo biologico, fornendo ciclosi endoplasmatica.
  • Vacuolo è uno spazio vuoto pieno di linfa cellulare. Organizza scambi di sale e serve a rimuovere i prodotti metabolici.
  • Il nucleo è il vettore di materiale genetico. È circondato da una membrana.

Modi per osservare una mela al microscopio:

  • Luce riflessa Per questo, il dispositivo ha un illuminatore situato sopra il tavolo. In caso contrario, si consiglia di utilizzare una lampada a LED o una lampada da tavolo. I raggi che cadono su un dato campione ad un certo angolo vengono riflessi da esso e entrano nell'obiettivo formando un'immagine ingrandita.
  • Passare illuminazione. La fonte di luce si trova sotto il farmaco di prova. Il microsample stesso deve essere molto sottile, quasi trasparente. A tale scopo, una fetta viene preparata utilizzando la tecnologia descritta di seguito.

Preparazione della polpa di mela al microscopio:

  1. Usando un bisturi, praticare un'incisione rettangolare e rimuovere delicatamente la pelle con una pinzetta;
  2. Ago da dissezione medico con punta dritta per trasferire un pezzo di carne al centro della diapositiva;
  3. Pipettare aggiungere una goccia d'acqua e una tinta, ad esempio, una soluzione di verde brillante;
  4. Coprire con un vetrino coprioggetti;

È meglio iniziare la microscopia con un piccolo ingrandimento di 40 volte, aumentando gradualmente la molteplicità a 400x (massimo 640x). I risultati possono essere registrati in forma digitale visualizzando un'immagine sullo schermo di un computer tramite una fotocamera oculare. Di solito è acquistato come accessorio opzionale ed è caratterizzato dal numero di megapixel. Con il suo aiuto ha fatto la foto presentata in questo articolo. Per ottenere una foto, è necessario mettere a fuoco e premere il pulsante virtuale per fotografare nell'interfaccia del programma. I video brevi sono fatti allo stesso modo. Il software include funzionalità che consentono misurazioni lineari e angolari di aree di particolare interesse per l'osservatore.

Pulp la mela al microscopio

I pulsanti in alcuni soggetti sono diventati a discesa.

La pupilla esaminò al microscopio la carne di un frutto maturo e fece il seguente disegno. Cosa ha contrassegnato nell'immagine della cella con la lettera A?

Nelle cellule vegetali, il vacuolo di solito occupa una posizione centrale. È pieno di linfa cellulare e svolge funzioni di conservazione, di escrezione e di altro tipo. Organelli più piccoli (organelli) - cloroplasti. La sostanza liquida in cui sono immersi tutti gli organelli (organelli) è il citoplasma. Nucleo rotondo anche notevole con il nucleolo.

Cosa si può vedere con un microscopio a microscopio. Apple sotto il microscopio

Lente d'ingrandimento, microscopio, telescopio.

Domanda 2. A cosa servono?

Sono usati per aumentare più volte l'argomento in questione.

Laboratorio di lavoro n. 1. Dispositivo lente d'ingrandimento e visualizzazione con il suo aiuto la struttura cellulare delle piante.

1. Considerare una lente di ingrandimento portatile. Quali parti ha? Qual è il loro scopo?

Lente d'ingrandimento manuale costituita da un manico e una lente d'ingrandimento, convessa su entrambi i lati e inserita nel telaio. Quando si lavora, una lente d'ingrandimento viene presa dal manico e portata più vicino all'oggetto a una distanza tale da rendere l'immagine dell'oggetto attraverso la lente d'ingrandimento più chiara.

2. Considerare a occhio nudo la polpa del frutto semi-maturo di un pomodoro, anguria, mela. Qual è la caratteristica della loro struttura?

La polpa del frutto è sciolta e consiste nei chicchi più piccoli. Queste sono cellule.

Si vede chiaramente che la polpa del frutto di un pomodoro ha una struttura granulare. La polpa di mela è un po 'succosa, e le cellule sono piccole e tese l'una all'altra. La polpa dell'anguria consiste in una moltitudine di cellule riempite di succo, che si trovano più vicine e più lontane.

3. Considera i pezzi di polpa di frutta sotto una lente d'ingrandimento. Disegna ciò che ha visto sul quaderno, firma le immagini. Che forma hanno le cellule della polpa del frutto?

Anche a occhio nudo, e ancora meglio sotto una lente d'ingrandimento, puoi vedere che la polpa di un cocomero maturo è composta da chicchi o grani molto piccoli. Queste cellule sono i più piccoli "mattoni" che costituiscono i corpi di tutti gli organismi viventi. Inoltre, la polpa del frutto di un pomodoro sotto una lente d'ingrandimento è costituita da cellule che sembrano grani arrotondati.

Laboratorio numero di lavoro 2. Il dispositivo del microscopio e metodi di lavoro con lui.

1. Esaminare il microscopio. Trova un tubo, un oculare, una lente, un treppiede con un palco, uno specchio, viti. Scopri quanto è importante ogni parte. Determina quante volte un microscopio ingrandisce un'immagine di un oggetto.

Tubo - tubo, che racchiude gli oculari del microscopio. L'oculare è un elemento del sistema ottico rivolto verso l'occhio dell'osservatore, una parte del microscopio destinata alla visione di un'immagine formata da uno specchio. L'obiettivo è progettato per costruire un'immagine ingrandita con l'accuratezza della riproduzione nella forma e nel colore dell'oggetto di studio. Il treppiedi tiene il tubo con l'oculare e l'obiettivo ad una certa distanza dal palco che contiene il materiale in studio. Lo specchio, che si trova sotto il palco, serve a fornire un raggio di luce sotto il soggetto in questione, cioè migliora l'illuminazione del soggetto. Le viti del microscopio sono meccanismi per impostare l'immagine più efficiente sull'oculare.

2. Prendi confidenza con le regole dell'uso del microscopio.

Quando si lavora con un microscopio, è necessario osservare le seguenti regole:

1. Lavorare con un microscopio dovrebbe essere seduto;

2. Per esaminare un microscopio, rimuovere la polvere con un panno morbido con lenti, oculare, specchio;

3. Installa il microscopio di fronte a te, un po 'a sinistra a 2-3 cm dal bordo del tavolo. Non spostarlo durante il funzionamento;

4. Apri tutta l'apertura;

5. Lavorare con un microscopio inizia sempre con un piccolo aumento;

6. Abbassare l'obiettivo in posizione, ad es. a una distanza di 1 cm dal vetrino;

7. Impostare l'illuminazione nel campo visivo del microscopio usando uno specchio. Guardando con un occhio nell'oculare e usando uno specchio con il lato concavo, dirigere la luce dalla finestra verso l'obiettivo e quindi illuminare il campo visivo il più uniformemente possibile;

8. Posiziona lo strumento sul palco in modo che l'oggetto da studiare si trovi sotto l'obiettivo. Guardando di lato, abbassare l'obiettivo con una vite macro fino a quando la distanza tra la lente dell'obiettivo inferiore e la micropreparazione diventa 4-5 mm;

9. Guardare con un occhio nell'oculare e ruotare la vite di guida grossolana verso di sé, sollevando delicatamente l'obiettivo in una posizione in cui l'immagine dell'oggetto sarà chiaramente visibile. Non guardare nell'oculare e abbassare l'obiettivo. La lente frontale può schiacciare il coprioggetto e appaiono dei graffi;

10. Spostando il farmaco a mano, trova il posto giusto, posizionalo al centro del campo visivo del microscopio;

11. Una volta completato il lavoro con un grande ingrandimento, installare un piccolo ingrandimento, sollevare l'obiettivo, rimuovere la preparazione dal piano di lavoro, pulire tutte le parti del microscopio con un tovagliolo pulito, coprirlo con un sacchetto di plastica e metterlo nell'armadio.

3. Elabora la sequenza di azioni quando si lavora con un microscopio.

1. Posiziona il microscopio con un treppiede verso di te a una distanza di 5-10 cm dal bordo del tavolo. Dirigi lo specchio nel foro del palco.

2. Posizionare la preparazione preparata sul palco e fissare il vetrino con i fermagli.

3. Utilizzando una vite, abbassare delicatamente il tubo in modo che il bordo inferiore dell'obiettivo si trovi a 1-2 mm di distanza dalla preparazione.

4. Guardare nell'oculare con un occhio, senza chiudere o schiacciare l'altro. Guardando nell'oculare, sollevare lentamente il tubo con le viti, finché non appare un'immagine chiara dell'oggetto.

5. Dopo il lavoro, rimuovere la custodia del microscopio.

Domanda 1. Quali dispositivi di ingrandimento conosci?

Lente d'ingrandimento manuale e ingranditore per cavalletto, microscopio.

Domanda 2. Che cos'è una lente d'ingrandimento e quale aumento dà?

Lente di ingrandimento: il dispositivo di ingrandimento più semplice. Lente d'ingrandimento manuale costituita da un manico e una lente d'ingrandimento, convessa su entrambi i lati e inserita nel telaio. Aumenta gli articoli 2-20 volte.

La lente di ingrandimento del treppiede aumenta gli articoli 10-25 volte. Due lenti di ingrandimento sono attaccate al suo supporto, montato su un supporto: un treppiede. Un tavolo con un buco e uno specchio è attaccato al treppiede.

Domanda 3. Come funziona il microscopio?

Lenti d'ingrandimento (lenti) sono inserite nel tubo visivo o tubo di questo microscopio ottico. All'estremità superiore del tubo c'è un oculare attraverso il quale vengono visualizzati vari oggetti. Consiste di un telaio e due lenti d'ingrandimento. All'estremità inferiore del tubo è posizionata una lente composta da un telaio e diversi ingrandimenti. Il tubo è attaccato al treppiede. Un tavolo oggetti è anche attaccato al treppiede, al centro del quale c'è un buco e sotto uno specchio. Usando un microscopio ottico, puoi vedere l'immagine di un oggetto illuminato con l'aiuto di questo specchio.

Domanda 4. Come faccio a sapere quale ingrandimento offre un microscopio?

Per scoprire come viene ingrandita l'immagine quando si utilizza un microscopio, moltiplicare il numero indicato sull'oculare per il numero indicato sull'obiettivo utilizzato. Ad esempio, se l'oculare dà un aumento di 10 volte e l'obiettivo - 20 volte, allora l'aumento totale di 10 x 20 = 200 volte.

pensare

Perché usare un microscopio ottico non può studiare oggetti opachi?

Il principale principio di funzionamento del microscopio ottico è che attraverso un oggetto trasparente o traslucido (oggetto di studio), collocato sul palco dell'oggetto, i raggi di luce passano e cadono sul sistema di lenti dell'obiettivo e dell'oculare. E la luce non passa attraverso gli oggetti opachi, rispettivamente, non vedremo l'immagine.

assegnazioni

Impara le regole per lavorare con un microscopio (vedi sopra).

Usando ulteriori fonti di informazione, scopri quali dettagli della struttura degli organismi viventi ci permettono di considerare i microscopi più moderni.

Un microscopio ottico ha permesso di esaminare la struttura delle cellule e dei tessuti degli organismi viventi. E così, i moderni microscopi elettronici lo hanno già sostituito, permettendogli di esaminare molecole ed elettroni. E il microscopio a scansione elettronica consente di ottenere immagini con una risoluzione misurata in nanometri (10-9). È possibile ottenere dati sulla struttura della composizione molecolare ed elettronica dello strato superficiale della superficie in esame.

Pagina corrente: 2 (totale per il libro è di 7 pagine) [passaggio accessibile per la lettura: 2 pagine]

Biologia: la scienza della vita, degli organismi viventi che vivono sulla Terra.

La biologia studia la struttura e l'attività vitale degli organismi viventi, la loro diversità, le leggi dello sviluppo storico e individuale.

L'area di distribuzione della vita è un guscio speciale della Terra - la biosfera.

La sezione della biologia sulle relazioni tra organismi e loro ambiente si chiama ecologia.

La biologia è strettamente connessa con molti aspetti dell'attività pratica umana - agricoltura, medicina, varie industrie, in particolare, cibo e luce, e così via.

Gli organismi viventi sul nostro pianeta sono molto diversi. Gli scienziati identificano quattro regni di esseri viventi: batteri, funghi, piante e animali.

Ogni organismo vivente è costituito da cellule (ad eccezione dei virus). Gli organismi viventi nutrono, respirano, secernono prodotti di scarto, crescono, si sviluppano, si moltiplicano, percepiscono gli effetti dell'ambiente e reagiscono a loro.

Ogni organismo vive in un determinato ambiente. Tutto ciò che circonda un essere vivente è chiamato habitat.

Sul nostro pianeta ci sono quattro habitat principali, sviluppati e abitati da organismi. Questa è un'acqua, terra-aria, suolo e ambiente all'interno degli organismi viventi.

Ogni ambiente ha le sue specifiche condizioni di vita, a cui gli organismi si adattano. Questo spiega la grande diversità degli organismi viventi sul nostro pianeta.

Le condizioni ambientali hanno una certa influenza (positiva o negativa) sull'esistenza e sulla distribuzione geografica degli esseri viventi. A questo proposito, le condizioni ambientali sono considerate fattori ambientali.

Convenzionalmente, tutti i fattori ambientali sono divisi in tre gruppi principali: abiotici, biotici e creati dall'uomo.

Capitolo 1. La struttura cellulare degli organismi

Il mondo degli organismi viventi è molto vario. Per capire come vivono, cioè come crescono, si nutrono, si moltiplicano, è necessario studiare la loro struttura.

Da questo capitolo imparerai

Sulla struttura della cellula e sui processi vitali che si verificano in essa;

Circa i principali tipi di tessuti che compongono gli organi;

Sul dispositivo di una lente d'ingrandimento, un microscopio e le regole per lavorare con loro.

Utilizzare una lente di ingrandimento e un microscopio;

Trova le parti principali della cellula vegetale sul microdrug, nella tabella;

Rappresenta schematicamente la struttura della cella.

§ 6. Dispositivi di ingrandimento del dispositivo

1. Quali dispositivi di ingrandimento conosci?

2. A cosa servono?

Se rompi il frutto rosa, immaturo di un pomodoro (pomodoro), anguria o una mela con carne sfusa, allora vedremo che la polpa del frutto è composta dai grani più piccoli. Queste sono cellule. Saranno meglio visibili se visualizzati con dispositivi di ingrandimento: una lente di ingrandimento o un microscopio.

Lente del dispositivo Lente di ingrandimento: il dispositivo di ingrandimento più semplice. La sua parte principale è una lente d'ingrandimento, convessa su entrambi i lati e inserita nel telaio. Gli ingranditori sono manuali e treppiede (figura 16).

Fig. 16. Lente manuale (1) e treppiede (2)

La lente d'ingrandimento aumenta gli oggetti 2-20 volte. Quando lavorano, lo prendono per la maniglia e lo avvicinano all'oggetto a una tale distanza che l'immagine dell'oggetto è definita in modo più chiaro.

La lente di ingrandimento del treppiede aumenta gli oggetti 10-25 volte. Due lenti di ingrandimento sono attaccate al suo supporto, montato su un supporto: un treppiede. Un tavolo con un buco e uno specchio è attaccato al treppiede.

Dispositivo lente d'ingrandimento e visualizzazione con il suo aiuto la struttura cellulare della pianta

1. Considerare una lente di ingrandimento portatile: quali parti ha? Qual è il loro scopo?

2. Considerare a occhio nudo la polpa del frutto semi-maturo di un pomodoro, anguria, mela. Qual è la caratteristica della loro struttura?

3. Considera i pezzi di polpa di frutta sotto una lente d'ingrandimento. Disegna ciò che ha visto sul quaderno, firma le immagini. Che forma hanno le cellule della polpa del frutto?

Dispositivo per microscopi leggeri. Usando una lente d'ingrandimento puoi vedere la forma delle celle. Per studiare la loro struttura usano un microscopio (guardo dalle parole greche "micros" - piccolo e "scapeo").

Il microscopio ottico (figura 17) con cui lavori a scuola può ingrandire l'immagine degli oggetti fino a 3600 volte. Lenti d'ingrandimento (lenti) sono inserite nel tubo visivo o tubo di questo microscopio. All'estremità superiore del tubo c'è un oculare (dalla parola latina "oculus" - l'occhio), attraverso il quale vengono visualizzati vari oggetti. Consiste di un telaio e due lenti d'ingrandimento.

All'estremità inferiore del tubo è posizionata la lente (dalla parola latina "objectum" - il soggetto), costituita da un bordo e alcuni ingrandimenti.

Il tubo è attaccato al treppiede. Un tavolo oggetti è anche attaccato al treppiede, al centro del quale c'è un buco e sotto uno specchio. Usando un microscopio ottico, puoi vedere l'immagine di un oggetto illuminato con l'aiuto di questo specchio.

Fig. 17. Microscopio ottico

Per scoprire come viene ingrandita l'immagine quando si utilizza un microscopio, moltiplicare il numero indicato sull'oculare per il numero indicato sull'oggetto utilizzato. Ad esempio, se l'oculare aumenta di 10 volte e l'obiettivo - 20 volte, l'aumento totale è 10 × 20 = 200 volte.

Come lavorare con un microscopio

1. Posiziona il microscopio con un treppiede verso di te a una distanza di 5-10 cm dal bordo del tavolo. Dirigi lo specchio nel foro del palco.

2. Posizionare la preparazione preparata sul palco e fissare il vetrino con i fermagli.

3. Utilizzando una vite, abbassare delicatamente il tubo in modo che il bordo inferiore dell'obiettivo si trovi a 1-2 mm dalla preparazione.

4. Guardare nell'oculare con un occhio, senza chiudere o schiacciare l'altro. Guardando nell'oculare, sollevare lentamente il tubo con le viti, finché non appare un'immagine chiara dell'oggetto.

5. Dopo il lavoro, rimuovere la custodia del microscopio.

Un microscopio è un dispositivo fragile e costoso: devi lavorare con attenzione, seguendo rigorosamente le regole.

Dispositivo del microscopio e metodi di lavoro con esso

1. Esaminare il microscopio. Trova un tubo, un oculare, una lente, un treppiede con un palco, uno specchio, viti. Scopri quanto è importante ogni parte. Determina quante volte un microscopio ingrandisce un'immagine di un oggetto.

2. Prendi confidenza con le regole dell'uso del microscopio.

3. Elabora la sequenza di azioni quando si lavora con un microscopio.

CELL. ZOOM. MICROSCOPIO: TUBO, OCULARE, LENTE, PERSONALE

1. Quali dispositivi di ingrandimento conosci?

2. Che cos'è una lente d'ingrandimento e quale ingrandimento ha?

3. Come funziona il microscopio?

4. Come scoprire quale ingrandimento dà un microscopio?

Perché usare un microscopio ottico non può studiare oggetti opachi?

Impara le regole per lavorare con un microscopio.

Usando ulteriori fonti di informazione, scopri quali dettagli della struttura degli organismi viventi ci permettono di considerare i microscopi più moderni.

Lo sai che...

I microscopi ottici con due lenti furono inventati nel XVI secolo. Nel XVII secolo. L'olandese Anthony van Leeuwenhoek ha progettato un microscopio più avanzato, con un incremento fino a 270 volte e nel XX secolo. Un microscopio elettronico è stato inventato per ingrandire un'immagine di decine o centinaia di migliaia di volte.

§ 7. Struttura cellulare

1. Perché il microscopio con cui lavori, chiamato luce?

2. Qual è il nome dei grani più piccoli che compongono i frutti e altri organi vegetali?

La struttura della cellula può essere trovata sull'esempio di una cellula vegetale, esaminando al microscopio una preparazione di buccia di cipolla. La sequenza di preparazione del farmaco è mostrata nella Figura 18.

I campioni microscopici mostrano celle allungate strettamente adiacenti l'una all'altra (figura 19). Ogni cellula ha un guscio denso con pori che possono essere distinti solo ad alto ingrandimento. La composizione delle membrane delle cellule vegetali include una sostanza speciale - la cellulosa, che dà loro la forza (figura 20).

Fig. 18. Preparazione della preparazione delle scaglie di pelle di cipolla

Fig. 19. Struttura cellulare della buccia di cipolla

Sotto la membrana cellulare c'è un film sottile: la membrana. È facilmente permeabile ad alcune sostanze e impermeabile agli altri. La semi-permeabilità della membrana viene mantenuta mentre la cellula è viva. Pertanto, la busta conserva l'integrità della cellula, la forma e la membrana regola il flusso di sostanze dall'ambiente nella cellula e dalla cellula nel suo ambiente.

Dentro c'è una sostanza vischiosa incolore - il citoplasma (dalle parole greche "kitos" - una nave e "plasma" - educazione). Con il forte riscaldamento e il congelamento, collassa, e poi la cellula muore.

Fig. 20. Struttura della cellula vegetale

Nel citoplasma è un piccolo nucleo denso, in cui si può distinguere il nucleolo. Usando un microscopio elettronico, è stato scoperto che il nucleo cellulare ha una struttura molto complessa. Ciò è dovuto al fatto che il nucleo regola i processi vitali della cellula e contiene informazioni ereditarie sul corpo.

In quasi tutte le cellule, specialmente nelle cellule vecchie, sono chiaramente visibili cavità - vacuoli (dalla parola latina vacuus - vuoto), delimitati da una membrana. Sono pieni di linfa cellulare - acqua con zuccheri e altre sostanze organiche e inorganiche disciolte in esso. Tagliare un frutto maturo o altra parte succulenta di una pianta danneggia le cellule e il succo scorre fuori dai loro vacuoli. I coloranti (pigmenti) possono essere presenti nella linfa delle cellule, dando un colore blu, viola, lampone ai petali e ad altre parti della pianta, oltre alle foglie autunnali.

Preparazione ed esame della preparazione della pelle delle scaglie di cipolla al microscopio

1. Considera in Figura 18 la sequenza di preparazione della preparazione della buccia di cipolla.

2. Preparare un vetrino strofinandolo accuratamente con una garza.

3. Pipettare 1-2 gocce d'acqua su un vetrino.

Usando l'ago da dissezione, rimuovere con cura un piccolo pezzo di pelle trasparente dalla superficie interna delle scaglie di cipolla. Metti un pezzo di pelle in una goccia d'acqua e raddrizza con la punta dell'ago.

5. Coprire la buccia con un vetro di copertura come mostrato.

6. Considera la droga cotta a basso ingrandimento. Segna quali parti della cella vedi.

7. Dipingi il farmaco con una soluzione di iodio. Per fare questo, mettere su un vetrino una goccia di soluzione di iodio. Con la carta da filtro, invece, estrarre la soluzione in eccesso.

8. Considerare la preparazione macchiata. Quali cambiamenti si sono verificati?

9. Considerare il farmaco ad alto ingrandimento. Trova su di essa la striscia scura che circonda la cellula: la conchiglia; sotto c'è una sostanza dorata - il citoplasma (può occupare l'intera cellula o essere vicino alle pareti). Il nucleo è chiaramente visibile nel citoplasma. Trova il vacuolo con linfa cellulare (si differenzia dal citoplasma a colori).

10. Disegna 2-3 cellule epiteliali di cipolla. Designare la membrana, il citoplasma, il nucleo, il vacuolo con la linfa delle cellule.

Nel citoplasma della cellula vegetale sono numerosi piccoli corpi - plastidi. Ad alto ingrandimento, sono chiaramente visibili. Nelle cellule di diversi organi, il numero di plastidi è diverso.

Nelle piante, i plastidi possono essere di diversi colori: verde, giallo o arancione e incolore. Le cellule della pelle di cipolla, per esempio, i plastidi sono incolori.

Dal colore dei plastidi e dalle sostanze coloranti contenute nella linfa cellulare di varie piante, dipende dal colore di alcune parti di esse. Quindi, il colore verde delle foglie è determinato da plastidi, chiamati cloroplasti (dai termini greci "chloros" - verdastri e "plastos" - modellati, creati) (Fig. 21). Nel cloroplasto c'è una pigmentazione verde del pigmento (dalle parole greche "chloros" - verdastro e "phillon" - foglia).

Fig. 21. Cloroplasti nelle cellule fogliari

Plastidi in cellule fogliari Elodea

1. Preparare una preparazione di cellule di una foglia di elodea. Per fare questo, separare la foglia dallo stelo, metterla in una goccia d'acqua su un vetrino e coprire con un vetro di copertura.

2. Considera il farmaco sotto il microscopio. Trova i cloroplasti nelle cellule.

3. Disegna la struttura della cella foglia di Elodea.

Fig. 22. Forme di cellule vegetali

Il colore, la forma e le dimensioni delle cellule di diversi organi vegetali sono molto diversi (Fig. 22).

Il numero di vacuoli nelle cellule, i plastidi, lo spessore della parete cellulare, la posizione dei componenti interni della cellula varia notevolmente e dipende dalla funzione della cellula nel corpo della pianta.

Guscio, citoplasma, nucleo, nucleo, vacuoli, plastiche, cloroplasti, pigmenti, clorofilla

1. Come preparare la preparazione della buccia di cipolla?

2. Qual è la struttura della cella?

3. Dov'è la linfa delle cellule e cosa contiene?

4. In quale colore le tinture nella linfa e nei plastidi delle cellule possono macchiare le diverse parti delle piante?

Preparare le preparazioni delle cellule del frutto del pomodoro, cenere di montagna, rosa selvatica. Per fare questo, trasferire un pezzo di polpa con un ago in una goccia d'acqua su un vetrino. Con la punta dell'ago, dividere la polpa in cellule e coprire con un vetro di copertura. Confronta le cellule della polpa del frutto con le cellule della pelle delle squame della cipolla. Segna il colore dei plastidi.

Disegna ciò che ha visto. Quali sono le somiglianze e le differenze tra la buccia di cipolla e le cellule di frutta?

Lo sai che...

L'esistenza di cellule fu scoperta dall'inglese Robert Hook nel 1665. Considerando una sezione sottile di sughero (corteccia di quercia sughero) in un microscopio disegnato da lui, contò fino a 125 milioni di pori, o cellule, in un pollice quadrato (2,5 cm) (figura 23). Nel nucleo del sambuco, i gambi di varie piante R. Hooke hanno trovato le stesse cellule. Li ha chiamati celle. Così iniziò lo studio della struttura cellulare delle piante, ma non fu facile. Il nucleo della cellula fu scoperto solo nel 1831 e il citoplasma nel 1846.

Fig. 23. Microscopio di R. Hooke e vista a taglio di corteccia di quercia da sughero

Compiti per i curiosi

Puoi fare la tua droga "storica". Per fare questo, metti una sezione sottile del tubo luminoso nell'alcool. Dopo pochi minuti, inizia ad aggiungere acqua goccia a goccia per rimuovere l'aria dalle cellule, le "cellule", il farmaco oscurante. Quindi esamina il taglio sotto il microscopio. Vedrai lo stesso di R. Hooke nel 17 ° secolo.

§ 8. La composizione chimica della cellula

1. Che cos'è un elemento chimico?

2. Che materia organica conosci?

3. Quali sostanze sono chiamate semplici e quali - complesse?

Tutte le cellule degli organismi viventi sono composte dagli stessi elementi chimici che sono inclusi nella composizione di oggetti di natura inanimata. Ma la distribuzione di questi elementi nelle cellule è estremamente disomogenea. Quindi, circa il 98% della massa di ogni cellula cade in quattro elementi: carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. Il contenuto relativo di questi elementi chimici nella materia vivente è molto più elevato rispetto, ad esempio, alla crosta terrestre.

Circa il 2% della massa cellulare rappresenta i seguenti otto elementi: potassio, sodio, calcio, cloro, magnesio, ferro, fosforo e zolfo. Gli elementi chimici rimanenti (ad esempio, zinco, iodio) sono contenuti in quantità molto piccole.

Gli elementi chimici, collegati tra loro, formano sostanze inorganiche e organiche (vedi tabella).

Le sostanze inorganiche della cellula sono acqua e sali minerali. La maggior parte della gabbia contiene acqua (dal 40 al 95% della sua massa totale). L'acqua conferisce elasticità alla cellula, determina la sua forma, partecipa al metabolismo.

Maggiore è l'intensità del metabolismo in una particolare cellula, più contiene acqua.

La composizione chimica della cellula,%

Circa l'1-1.5% della massa totale della cellula è costituito da sali minerali, in particolare calcio, potassio, fosforo e altri sali.Azoto, fosforo, calcio e altri composti inorganici sono utilizzati per sintetizzare molecole organiche (proteine, acidi nucleici, ecc.). Con la mancanza di minerali, i processi vitali più importanti della cellula sono disturbati.

Le sostanze organiche fanno parte di tutti gli organismi viventi. Questi includono carboidrati, proteine, grassi, acidi nucleici e altre sostanze.

Carboidrati - un importante gruppo di sostanze organiche, a seguito della scissione di cui le cellule ricevono l'energia necessaria per la loro attività vitale. I carboidrati fanno parte delle membrane cellulari, dando loro forza. Le sostanze che immagazzinano nelle cellule - l'amido e gli zuccheri sono anche legati ai carboidrati.

Le proteine ​​svolgono un ruolo cruciale nella vita delle cellule. Fanno parte di una varietà di strutture cellulari, regolano i processi dell'attività vitale e possono anche essere immagazzinate nelle cellule.

I grassi sono depositati nelle cellule. La scissione dei grassi rilascia anche l'energia necessaria agli organismi viventi.

Gli acidi nucleici svolgono un ruolo guida nella conservazione delle informazioni genetiche e nel loro trasferimento ai discendenti.

Una cellula è un "laboratorio naturale in miniatura", in cui vari composti chimici vengono sintetizzati e sottoposti a cambiamenti.

SOSTANZE INORGANICHE. SOSTANZE ORGANICHE: CARBOIDRATI, PROTEINE, GRASSI, ACIDI NUCLEICI

1. Quali sono gli elementi chimici più in una cellula?

2. Che ruolo gioca l'acqua nella cellula?

3. Quali sostanze sono organiche?

4. Qual è il significato della materia organica nella cellula?

Perché una cella è paragonata a un "laboratorio naturale in miniatura"?

§ 9. Attività vitale cellulare, sua divisione e crescita

1. Cosa sono i cloroplasti?

2. In quale parte della cella si trovano?

I processi dell'attività vitale nella cellula. Nelle cellule fogliari, l'elodea al microscopio può vedere che i plastidi verdi (cloroplasti) si muovono dolcemente con il citoplasma in una direzione lungo la parete cellulare. Con il loro movimento può essere giudicato sul movimento del citoplasma. Questo movimento è costante, ma a volte difficile da rilevare.

Osservazione del movimento del citoplasma

È possibile osservare il movimento del citoplasma preparando microprovette per le foglie di Elodea, Vallisneria, peli radicali della razza acquatica, i peli dei filamenti della Tradescantia virginia.

1. Utilizzando le conoscenze e le abilità acquisite nelle lezioni precedenti, preparare i micro-preparati.

2. Controllali al microscopio, osserva il movimento del citoplasma.

3. Disegna le cellule, mostra la direzione del movimento del citoplasma con le frecce.

Il movimento del citoplasma favorisce il movimento di nutrienti e aria nelle cellule. Più è attiva la vita della cellula, maggiore è la velocità di movimento del citoplasma.

Il citoplasma di una cellula vivente di solito non è isolato dal citoplasma di altre cellule viventi nelle vicinanze. I filamenti del citoplasma connettono le cellule adiacenti, passando attraverso i pori delle pareti cellulari (Fig. 24).

Tra i gusci delle cellule vicine c'è una speciale sostanza extracellulare. Se la sostanza intercellulare viene distrutta, le cellule vengono separate. Questo accade quando bolle i tuberi di patata. Nei frutti maturi di cocomeri e pomodori, mele friabili, le cellule si separano facilmente.

Spesso, le cellule in crescita di tutti gli organi di una pianta cambiano forma. Le loro conchiglie sono arrotondate e in alcuni punti si allontanano l'una dall'altra. In queste aree, la sostanza extracellulare viene distrutta. Ci sono spazi intercellulari pieni di aria.

Fig. 24. L'interazione delle cellule vicine

Le cellule viventi respirano, nutrono, crescono e si moltiplicano. Le sostanze necessarie per l'attività vitale delle cellule le entrano attraverso la parete cellulare sotto forma di soluzioni provenienti da altre cellule e dai loro spazi intercellulari. La pianta riceve queste sostanze dall'aria e dal suolo.

Come dividere la cella. Le cellule di alcune parti delle piante sono capaci di divisione, in modo che il loro numero aumenti. Come risultato della divisione e crescita delle cellule vegetali crescono.

La divisione cellulare è preceduta dalla divisione del suo nucleo (figura 25). Prima della divisione cellulare, il nucleo cresce e in esso diventano corpi molto evidenti, di solito cilindrici - cromosomi (dalle parole greche "cromo" - colore e "soma" - corpo). Trasmettono tratti ereditati da una cellula all'altra.

Come risultato di un processo complesso, ogni cromosoma copia se stesso. Si formano due parti identiche. Durante la divisione, parti dei cromosomi divergono verso diversi poli della cellula. Nei nuclei di ciascuna delle due nuove cellule, il loro numero è uguale a quello della cellula madre. Tutto il contenuto è equamente distribuito tra le due nuove celle.

Fig. 25. Divisione cellulare

Fig. 26. Crescita cellulare

Il nucleo della cellula giovane si trova al centro. Nella vecchia cella, di solito c'è un grande vacuolo, quindi il citoplasma in cui si trova il nucleo è adiacente alla parete cellulare, e i giovani contengono molti piccoli vacuoli (Fig. 26). Le cellule giovani, a differenza delle vecchie, sono in grado di dividersi.

Gli spazi intercellulari. SOSTANZA CELLULARE. MOVIMENTO DEL CITOPLASMO. cromosoma

1. Come si può osservare il movimento del citoplasma?

2. Qual è il significato per la pianta del movimento del citoplasma nelle cellule?

3. Quali sono tutti gli organi della pianta?

4. Perché le cellule che compongono la pianta non sono separate?

5. Come le sostanze entrano nella cellula vivente?

6. Come si verifica la divisione cellulare?

7. Cosa spiega la crescita degli organi vegetali?

8. In quale parte della cellula sono i cromosomi?

9. Qual è il ruolo dei cromosomi?

10. Qual è la differenza tra una cellula giovane e una vecchia?

Perché le cellule hanno un numero costante di cromosomi?

Compito per i curiosi

Studiare l'effetto della temperatura sull'intensità del movimento del citoplasma. Di regola, è più intenso a 37 ° C, ma già a una temperatura superiore a 40-42 ° C si ferma.

Lo sai che...

Il processo di divisione cellulare è stato scoperto dal famoso scienziato tedesco Rudolf Virchow. Nel 1858, dimostrò che tutte le cellule sono formate da altre cellule per divisione. All'epoca, questa fu una scoperta eccezionale, poiché in precedenza si riteneva che nuove cellule derivassero dalla sostanza intercellulare.

Una foglia di un melo consiste di circa 50 milioni di cellule di diverso tipo. Nelle piante da fiore, ci sono circa 80 diversi tipi di cellule.

In tutti gli organismi della stessa specie, il numero di cromosomi nelle cellule è lo stesso: nelle mosche domestiche - 12, nella Drosophila - 8, nel mais - 20, nelle fragole da giardino - 56, nel cancro del fiume - 116, negli umani - 46, negli scimpanzé, scarafaggio e pepe - 48. Come puoi vedere, il numero di cromosomi non dipende dal livello di organizzazione.

Attenzione! Questo è un frammento introduttivo del libro.

Se ti è piaciuto l'inizio del libro, allora la versione completa può essere acquistata dal nostro partner - il distributore di contenuti legali LLC litri.

La struttura cellulare degli organismi vegetali è studiata dagli alunni delle istituzioni educative nel sesto grado. Una lente di ingrandimento ottica o microscopia viene utilizzata in laboratori biologici dotati di tecnologia osservativa. Le cellule di polpa di pomodoro al microscopio sono studiate in classi pratiche e causano un genuino interesse tra gli scolari, perché c'è un'opportunità di non guardare le immagini del libro di testo, ma di considerare personalmente le caratteristiche del micromondo che non sono visibili con gli occhi di ottica nuda. La sezione di biologia che sistematizza la conoscenza della totalità della flora è chiamata botanica. L'oggetto della descrizione sono i pomodori, che è descritto in questo articolo.

Il pomodoro, secondo la classificazione moderna, appartiene alla famiglia dicotiledone spinelopepada della belladonna. Pianta erbacea perenne coltivata, ampiamente utilizzata e coltivata in agricoltura. Hanno frutti succosi, consumati dall'uomo a causa dell'alta qualità nutrizionale e del gusto. Dal punto di vista botanico, si tratta di bacche a seme multiplo, ma in attività non scientifica, nella vita di tutti i giorni, spesso si riferiscono a persone che si nutrono di verdure, che gli scienziati considerano errate. Si distingue per un apparato radicale sviluppato, uno stelo ramificato diretto, un organo generativo a più cavità con una massa da 50 a 800 grammi o più. Basta calorie e benefici, aumenta l'efficacia dell'immunità e contribuisce alla formazione dell'emoglobina. Contengono proteine, amido, minerali, glucosio e fruttosio, acidi grassi e organici.


Preparazione del microscopio per l'esame al microscopio.

È necessario eseguire la microscopia del farmaco utilizzando il metodo del campo chiaro in luce trasmessa. La fissazione con alcol o formalina non viene eseguita: si osservano cellule vive. Il seguente metodo prepara il campione:

  • Le pinzette metalliche rimuovono delicatamente la pelle;
  • Metti un foglio di carta sul tavolo e su di esso un vetrino rettangolare pulito, al centro del quale pipetti una goccia d'acqua;
  • Usa un bisturi per tagliare un pezzetto di carne, stenderlo con un ago da dissezione sul vetro, copri con un coperchio di vetro quadrato sopra. A causa della presenza di superfici in vetro liquido si incollano insieme.
  • In alcuni casi, è possibile utilizzare la colorazione con una soluzione di iodio o verde brillante per aumentare il contrasto;
  • La visualizzazione inizia con l'ingrandimento più piccolo: l'obiettivo 4x e l'oculare 10x sono attivati, ad es. gira 40 volte. Ciò garantirà il massimo angolo di visione, consentirà al microscopio di essere correttamente centrato sul tavolo e focalizzato rapidamente;
  • Quindi aumenta la molteplicità a 100x e 400x. Per approssimazioni maggiori, utilizzare una vite di messa a fuoco fine con un gradino di 0,002 millimetri. Ciò eliminerà il jitter e la chiarezza.


Quali organelli possono essere visti nelle cellule di polpa di pomodoro al microscopio:

  1. Il citoplasma granulare è un mezzo semifluido interno;
  2. Membrana plasmatica limitante;
  3. Il nucleo contenente i geni e il nucleolo;
  4. I sottili fili di collegamento - tyazh;
  5. Vacuolo organoideo a membrana singola, responsabile delle funzioni di secrezione;
  6. Plastica cromatica cristallizzata di colore brillante. I pigmenti influenzano il loro colore - varia da rossastro o arancione a giallo;

Raccomandazioni: i modelli di allenamento sono adatti per esaminare i pomodori - ad esempio, Biomed-1, Levenhuk Rainbow 2L, Micromed P-1-LED. Allo stesso tempo, attivare la retroilluminazione LED, specchio o alogena inferiore.

Laboratorio numero di lavoro 1

Dispositivi di ingrandimento del dispositivo

Obiettivo: studiare la lente d'ingrandimento e il microscopio del dispositivo e i metodi per lavorare con loro.

Attrezzatura: lente d'ingrandimento, microscopio, frutti di pomodoro, anguria, mela.

Dispositivo lente d'ingrandimento e visualizzazione con il suo aiuto la struttura cellulare della pianta

1. Considerare una lente di ingrandimento portatile. Quali parti ha? Qual è il loro scopo?

2. Considerare a occhio nudo la polpa del frutto semi-maturo di un pomodoro, anguria, mela. Qual è la caratteristica della loro struttura?

3. Considera i pezzi di polpa di frutta sotto una lente d'ingrandimento. Disegna ciò che ha visto sul quaderno, firma le immagini. Che forma hanno le cellule della polpa del frutto?

Il dispositivo del microscopio e i metodi per lavorare con lui.

Esaminare il microscopio. Trova un tubo, un oculare, viti, lenti, treppiede con un palcoscenico, uno specchio. Scopri quanto è importante ogni parte. Determina quante volte un microscopio ingrandisce un'immagine di un oggetto.

Familiarizzare con le regole dell'uso di un microscopio.

La procedura per lavorare con un microscopio.

Metti il ​​microscopio con un treppiede a una distanza di 5 - 10 cm dal bordo del tavolo. Nel foro del palcoscenico, dirigere la luce dello specchio.

Posizionare la preparazione preparata sul palco e fissare il vetrino con le clip.

Usando le viti, abbassare delicatamente il tubo in modo che il bordo inferiore dell'obiettivo si trovi ad una distanza di 1 - 2 mm dalla preparazione.

Guarda nell'oculare con un occhio, non chiudendo e non chiudendo l'altro. Guardando nell'oculare, sollevare lentamente il tubo con le viti finché non appare un'immagine chiara dell'oggetto.

Dopo il lavoro, rimuovere la custodia del microscopio.

Un microscopio è un dispositivo fragile e costoso. È necessario lavorare con lui attentamente, seguendo rigorosamente le regole.

Laboratorio numero di lavoro 2

Dipingi il farmaco con una soluzione di iodio. Per fare questo, applicare una goccia di soluzione di iodio su un vetrino. Con la carta da filtro, invece, estrarre la soluzione in eccesso.

Lab numero 3

Preparazione di campioni microscopici e esame di plastidi al microscopio nelle cellule della foglia di elodea, frutti di pomodoro, rosa canina.

Obiettivo: preparare una preparazione microscopica ed esaminare i plastidi nelle cellule della foglia di elodea, pomodoro e rosa selvatica al microscopio.

Attrezzatura: microscopio, foglia elodey, frutti di pomodoro e rosa canina

Preparare la preparazione di elodey delle cellule fogliari. Per fare questo, separare la foglia dallo stelo, metterla in una goccia d'acqua su un vetrino e coprire con un vetro di copertura.

Guarda il farmaco sotto il microscopio. Trova i cloroplasti nelle cellule.

Disegna la struttura della gabbia delle foglie di elodea.

Preparare le preparazioni delle cellule del frutto del pomodoro, cenere di montagna, rosa selvatica. Per fare questo, trasferire un pezzo di polpa con un ago in una goccia d'acqua su un vetrino. Con la punta dell'ago, dividere la polpa in cellule e coprire con un vetro di copertura. Confronta le cellule della polpa del frutto con le cellule della pelle delle squame della cipolla. Segna il colore dei plastidi.

Disegna ciò che ha visto. Quali sono le somiglianze e le differenze tra la buccia di cipolla e le cellule di frutta?

Laboratorio numero di lavoro 2

Preparazione ed esame della preparazione della pelle delle scaglie di cipolla al microscopio

(struttura della cella a buccia di cipolla)

Obiettivo: studiare la struttura delle cellule di buccia di cipolla su un microslip appena preparato.

Attrezzatura: microscopio, acqua, pipetta, vetrino e vetrino coprioggetto, ago, iodio, bulbo, garza.

Vedi foto 18 sequenza di preparazione della preparazione della pelle delle scaglie di cipolla.

Preparare un vetrino strofinandolo accuratamente con una garza.

Pipettare 1 - 2 gocce d'acqua su un vetrino.

Usando l'ago da dissezione, rimuovere con cura un piccolo pezzo di pelle trasparente dalla superficie interna delle scaglie di cipolla. Metti un pezzo di pelle in una goccia d'acqua e raddrizza con la punta dell'ago.

Coprire la pelle con un vetrino coprioggetto come mostrato.

Considera la droga cotta a basso ingrandimento. Seleziona le parti che vedi.

Dipingi il farmaco con una soluzione di iodio. Per fare questo, mettere su un vetrino una goccia di soluzione di iodio. Con la carta da filtro, invece, estrarre la soluzione in eccesso.

Considera la preparazione macchiata. Quali cambiamenti si sono verificati?

Considera il farmaco ad alto ingrandimento. Trova una fascia scura che circonda la cellula - il guscio, sotto una sostanza dorata - il citoplasma (può occupare l'intera cellula o essere vicino alle pareti). Il nucleo è chiaramente visibile nel citoplasma. Trova il vacuolo con linfa cellulare (si differenzia dal citoplasma a colori).

Disegna 2 - 3 cellule epiteliali della cipolla. Designare la membrana, il citoplasma, il nucleo, il vacuolo con la linfa delle cellule.

Numero di laboratorio 4

Preparazione della preparazione ed esame microscopico del movimento del citoplasma nelle cellule della foglia di Elodea

Obiettivo: preparare la microslide della foglia di elodea ed esaminare il movimento del citoplasma in esso al microscopio.

Attrezzatura: foglia di elodea appena tagliata, microscopio, ago per dissezione, acqua, vetrino e vetrino coprioggetto.

Utilizzando le conoscenze e le abilità acquisite nelle lezioni precedenti, prepara i micro-preparati.

Guardali al microscopio, osserva il movimento del citoplasma.

Disegna le celle, le frecce mostrano la direzione del citoplasma.

Laboratorio numero di lavoro 5

Esame al microscopio di preparati microscopici finiti di vari tessuti vegetali

Obiettivo: esaminare al microscopio micropreparazioni preconfezionate di vari tessuti vegetali.

Attrezzature: micropreparazioni di vari tessuti vegetali, microscopio.

Sotto il microscopio, esaminare i preparati microscopici finiti di vari tessuti vegetali.

Nota le caratteristiche strutturali delle loro cellule.

In base ai risultati dello studio delle micropreparazioni e del testo, il paragrafo completa la tabella.

Laboratorio numero di lavoro 6.

Caratteristiche della struttura di mukor e lievito

Obiettivo: far crescere muffe mukor e lievito, per studiarne la struttura.

Attrezzatura: pane, piastra, microscopio, acqua calda, pipetta, vetrino, vetro di copertura, sabbia bagnata.

Condizioni dell'esperimento: calore, umidità.

Muffa Mukor

Coltiva la muffa bianca sul pane. Per fare questo, su uno strato di sabbia bagnata versato in un piatto, mettere un pezzo di pane, coprirlo con un altro piatto e metterlo in un luogo caldo. In pochi giorni sul pane apparirà un pane formato da piccoli fili di muco. Osserva la forma della lente d'ingrandimento all'inizio del suo sviluppo e in seguito, quando si formano teste nere con spore.

Preparare un microdrug di un muco del fungo della muffa.

Considerare il microscopio a basso e alto ingrandimento. Trova il micelio, gli sporangi e le spore.

Disegna la struttura del fungo mukor e firma i nomi delle sue parti principali.

Sciogliere un piccolo pezzo di lievito in acqua tiepida. Pipettare e applicare 1 - 2 gocce di acqua con le cellule di lievito su un vetrino.

Coprire con un vetro di copertura ed esaminare la preparazione con un microscopio a basso e alto ingrandimento. Confronta visto con il riso. 50. Trova le singole cellule di lievito, sulla loro superficie, considera le escrescenze - i reni.

Disegna una cella di lievito e firma i nomi delle parti principali.

Sulla base della ricerca, trarre conclusioni.

Formulare una conclusione sulle caratteristiche della struttura del fungo mukor e del lievito.

Laboratorio numero di lavoro 7

La struttura delle alghe verdi

Obiettivo: studiare la struttura delle alghe verdi

Equipaggiamento: microscopio, vetrino, alga unicellulare (chlamydomonad, chlorella), acqua.

Mettere una goccia di acqua "fiorente" su un vetrino da microscopio, coprire con un vetro di copertura.

Considera le alghe monocellulari a basso ingrandimento. Trova chlamydomonad (corpo a forma di pera con un'estremità anteriore appuntita) o clorella (corpo sferico).

Estrarre un po 'di acqua dal vetro di copertura con una striscia di carta da filtro e guardare la cella di alghe ad alto ingrandimento.

Trova nella cellula di alghe una membrana, un citoplasma, un nucleo, un cromatoforo. Presta attenzione alla forma e al colore del cromatoforo.

Disegna una cella e annota i nomi delle sue parti. Controlla la correttezza del disegno sui disegni del libro di testo.

Laboratorio numero di lavoro 8.

La struttura di muschio, felce, equiseto.

Obiettivo: studiare la struttura di muschio, felce, equiseto.

Equipaggiamento: erbario esemplare di muschio, felce, equiseto, microscopio, lente d'ingrandimento.

Considera la pianta del muschio. Determina le caratteristiche della sua struttura esterna, trova il gambo e le foglie.

Determina la forma, la posizione. La dimensione e il colore delle foglie. Guarda il foglio sotto il microscopio e disegnalo.

Determina se un ramo è ramificato o non ramificato.

Guarda le cime dello stelo, trova piante maschili e femminili.

Considera la scatola di spore. Qual è il significato dell'argomento nella vita dei muschi?

Confronta la struttura del muschio con la struttura delle alghe. Quali sono le somiglianze e le differenze?

Registra le tue risposte alle domande.

STRUTTURA DELLA CODA DI GIARDINAGGIO

Con l'aiuto di una lente d'ingrandimento, esamina i germogli estivi e primaverili del campo di equiseto dall'erbario.

Trova una spighetta di spore. Qual è il significato dell'argomento nella vita di una coda di cavallo?

Disegna tiri di equiseto.

LA STRUTTURA DELLA BAIA DISTANT-TRIPPING

Esaminare la struttura esterna della felce. Considera la forma e il colore del rizoma: la forma, la dimensione e il colore del wai.

Considera le protuberanze marroni sul lato inferiore del wai in una lente d'ingrandimento. Come si chiamano? Cosa si sviluppa in loro? Qual è il significato di una disputa nella vita di una felce?

Confronta la felce con i muschi. Trova segni di somiglianze e differenze.

Giustifica l'appartenenza della felce alle più alte piante di spore.

Quali sono le somiglianze di muschio, felce, equiseto?

Numero di lavoro di laboratorio 9.

La struttura degli aghi e dei coni di conifere

Obiettivo: studiare la struttura degli aghi e dei coni di conifere.

Attrezzatura: aghi di abete rosso, abete, larice, coni di questi gimnosperme.

Considera la forma degli aghi, la sua posizione sullo stelo. Misura la lunghezza e osserva la colorazione.

Utilizzando la descrizione seguente per i segni di conifere, determinare quale albero appartiene al ramo in questione.

Gli aghi sono lunghi (fino a 5 - 7 cm), affilati, sporgenti da un lato e arrotondati dall'altro, seduti su due insieme...... Pino

Gli aghi sono corti, rigidi, affilati, tetraedrici, siedono singolarmente, coprono l'intero ramo.............................. El

Gli aghi sono piatti, morbidi, spuntati, hanno due strisce bianche su questo lato.................................... Fir

Gli aghi sono di colore verde chiaro, morbidi, siedono in mazzi, come nappe, cadono per l'inverno...................................... Larch

Considera la forma, la dimensione, il colore dei coni. Compila il tavolo.