Principale > I dadi

È utile per te!

In effetti, a mio avviso mangiamo solo gambi di rabarbaro, molto gustosi. Prova le torte al rabarbaro, le composte e la gelatina di rabarbaro e vedi di persona. Ma noi non mangiamo le foglie, perché contengono acido ossalico, e in quantità decenti - 0,5 g per 100 g di foglie - e i suoi sali, ossalati di calcio e di potassio.

Tuttavia, questo acido si trova anche negli spinaci e nei cavoli, ma ce n'è poco, quindi non si verificano conseguenze spiacevoli.

Dose letale stimata di acido ossalico 15-30 grammi. Ciò significa che devi mangiare qualche chilogrammo di foglie di rabarbaro per essere avvelenato a morte. Tuttavia, quantità molto più piccole possono causare nausea e vomito. Inoltre, l'acido ossalico nel corpo forma sali insolubili - ossalati, che, in particolare, formano calcoli nei reni.

La discussione su cosa rende le foglie di rabarbaro velenoso continua. Forse il colpevole principale non è stato ancora identificato. I ricercatori suggeriscono che i glicosidi antrachinonici possono essere usati come un avvelenatore, ma non è ancora noto quali.

In generale, non abbiamo ancora una descrizione completa di tutti i componenti del cocktail chimico contenuti nelle foglie e nei gambi del rabarbaro. Ma tuttavia sappiamo qualcosa. Ad esempio, l'effetto lassativo del rabarbaro è dovuto alla sostanza del reanentron (rheinanthrone), che si forma come risultato dell'idrolisi dei derivati ​​dell'antrachinone, quando digeriamo il rabarbaro:

Questa sostanza appartiene al gruppo dei cosiddetti sennosides, ce ne sono molti nelle foglie di senna, da cui il nome.

C'è poco ma sicuro acido malico nei gambi di rabarbaro di acido ossalico, fornisce piacevole acidità per il riempimento di torte e composte:

E il suo incredibile colore rosso rosato dei gambi di rabarbaro è dovuto al pigmento naturale cianidina-3-glucoside:

È vero che gli antrachinoni contribuiscono anche alla tavolozza: emodina - arancio, crisofanolo - giallo, fazione - rosso-arancio, rosso.

I piatti al rabarbaro non sono solo belli e gustosi, ma anche salutari. Gli antrachinoni contenuti nel rabarbaro sono stati esaminati per l'attività biologica e hanno trovato, in particolare, proprietà antitumorali nell'emodina. Ma le foglie di rabarbaro non ne valgono la pena.

Foglie di rabarbaro

Le foglie di rabarbaro sono molto meno comunemente utilizzate per il trattamento e per la preparazione di vari piatti culinari. Ed è inutile. Nelle foglie giovani un sacco di sostanze nutritive.

- Coloro che soffrono di stitichezza dovrebbero mangiare le foglie crude di questa pianta nel cibo. È auspicabile che il loro numero non superi i cento grammi, altrimenti potrebbero esserci problemi allo stomaco.

- Coloro che hanno elevati livelli di glucosio nel sangue dovrebbero anche mangiare le foglie crude come insalata.

- Per migliorare la visione è necessario preparare un decotto delle foglie. Inoltre, questo decotto aiuta anche nelle fasi iniziali della cataratta.

- Dopo un forte perepoio, allevia la condizione e aiuta a purificare il corpo. È necessario masticare alcune foglie di questa pianta cruda.

Meravigliosi piatti culinari possono essere preparati dalle foglie di questa pianta. Quindi, potrebbero sostituire l'acetosa nella zuppa di cavolo verde.
Preparare una zuppa del genere è molto semplice. Abbiamo bisogno di prendere quattro patate medie, una carota, due uova fresche di pollo, una prima, cinque o sei foglioline medie di rabarbaro.
Grattugiare le carote e versarle leggermente in una piccola quantità di olio vegetale, metterle in acqua bollente, abbassare le patate, pelarle e tagliarle a cubetti. Porta la patata alla prontezza. Tritare e far cadere le foglie nella zuppa bollente, mettere le uova sode tritate, così come le crude montate. Sale a piacere La zuppa è molto tenera e piacevole. Può essere somministrato in piccole quantità ai bambini a partire dai 2 anni. Ma le persone con elevata acidità dovrebbero limitarsi all'uso della zuppa di rabarbaro verde.

Proprietà utili del rabarbaro - rabarbaro in cucina, medicina, progettazione del paesaggio

QUALI SONO I BENEFICI

Per oltre quattromila anni sono note le proprietà benefiche del rabarbaro. Ma non sappiamo molto di questa pianta, e il rabarbaro rimane erroneamente sottovalutato. Ma questa è una coltura vegetale utile, una droga provata, una bella pianta ornamentale. Quindi, come può il rabarbaro giovare a una persona?

FATTI STORICI SU ROWEN

I primi a rivolgere la loro attenzione al rabarbaro furono gli antichi guaritori cinesi. Hanno usato rizomi di rabarbaro (R. Officinale), che in Cina cresce in abbondanza lungo le sponde del fiume, sulle colline e sui margini della foresta. I cinesi ricavati dalle radici del farmaco dalle malattie dello stomaco e dell'intestino, della pelle e del sistema urogenitale, e anche usati come un anti-infiammatorio, coleretico, lassativo.

Migliaia di anni sono passati, ma le proprietà curative concentrate nel suo rizoma sono ancora considerate le proprietà più vantaggiose del rabarbaro in Cina (a differenza di altri paesi). Nella produzione di questa materia prima medicinale vegetale, il paese è al primo posto nel mondo, che rappresenta circa il 90% del suo volume globale.

Una storia interessante della diffusione del rabarbaro in tutto il mondo.

La Cina ha a lungo mantenuto il monopolio del rabarbaro, inoltre, durante il Medioevo, la consegna in Europa era costosa. Pertanto, il costo delle radici di rabarbaro a quel tempo superava il costo dello zafferano o della cannella e, negli elenchi dei prodotti cinesi, il rabarbaro si allineava accanto a seta, perle e diamanti.

Il famoso viaggiatore Marco Polo, essendo stato in Cina nel 13 ° secolo e avendo vissuto lì per qualche tempo, ha scoperto il luogo in cui cresce una pianta così inestimabile. Era Tangutia - un posto in Tibet dove vivevano i Tanguts. Un ricercatore curioso portò i semi raccolti dall'Impero Celeste alla loro terra natia, e i farmacisti europei fecero ogni sforzo per imparare come far crescere una pianta costosa in condizioni locali. Tuttavia, i tentativi di ottenere equivalenti nelle loro proprietà benefiche, la radice di rabarbaro non è riuscita.

Ma ogni nuvola ha un rivestimento d'argento, e nel 16 ° secolo gli inglesi hanno portato varietà di rabarbaro con piccioli spessi edibili. Presto i giovani steli con zucchero divennero una prelibatezza preferita di tutti i segmenti della popolazione del paese. Il rabarbaro cominciò a diffondersi in tutta Europa e attraversò persino l'oceano e si stabilì nel continente americano. Coltivato dai semi di rabarbaro portati, divenne il progenitore delle moderne varietà europee.

In Russia, questo "frutto" d'oltremare è apparso nel 17 ° secolo, quando ha colpito la lista delle merci cinesi destinate al commercio con il suo vicino settentrionale. Alla fine del XVIII secolo, i mercanti di Bukhara presentarono diversi semi di rabarbaro a un dottore russo di nome Grote. Lui, invece di esplorarli nella sua patria, mandò Carl Linneo, che coltivò una strana pianta da loro e gli diede una descrizione. Il grande botanico non ha evidenziato le proprietà benefiche del rabarbaro.

Solo alla fine del XIX secolo, il nostro rinomato esploratore e viaggiatore Przhevalsky portò diversi semi di rabarbaro (R. Palmatum) dalla provincia del Qinghai (la residenza Tangut) e li trasferì nel giardino botanico di San Pietroburgo, dove con successo si moltiplicarono e formarono grandi radici, che furono dotato di proprietà curative.

Secondo il luogo di crescita, il rabarbaro viene spesso chiamato Tangut, ei botanici sostengono la sua classificazione. Alcuni (minoranza) lo chiamano una specie indipendente (R. Tanguticum), altri la considerano una sottospecie di rabarbaro (R. palmatum var.tanguticum).

La moderna farmacopea ha riconosciuto solo questo tipo di rabarbaro come pianta medicinale, sebbene le radici di alcune altre specie vegetali abbiano anche proprietà utili. Nel nostro paese, per motivi di rizomi curativi, viene coltivato il rabarbaro, a forma di palma. Il rabarbaro cinese non è cresciuto qui. E le acque commestibili di rabarbaro sono sul mercato in diverse varietà.

Le persone prestavano attenzione alla bellezza naturale di questa potente pianta. Anche le varietà decorative di rabarbaro sono state create per la progettazione del giardino, sebbene in modo naturale la pianta possa decorare il paesaggio. Alcune di queste specie, le più resistenti al gelo, possono essere coltivate nel clima russo. Questi includono lo stesso rabarbaro a forma di mano e Tangut con foglie squamose, rabarbaro ondulato e compatto (R. Compactum) con foglie, ondulato lungo il bordo.

COMPOSIZIONE CHIMICA DI RADICI, FOGLIE, CRANCHI

Le proprietà benefiche del rabarbaro si basano sulla sua ricca composizione chimica. In diversi tipi di rabarbaro e in diverse parti della pianta è diverso, e quindi il loro uso è diverso. Sulla base della composizione chimica, le proprietà benefiche del rabarbaro possono essere formulate come segue:
• radici - hanno un effetto curativo, tossico;
• foglie giovani - commestibili, vecchie - tossiche;
• giovani paesaggi: un prodotto gustoso e salutare.

Le radici
Nei rizomi della pianta sono stati trovati due gruppi di sostanze, una delle quali ha un effetto lassativo, l'altra è un astringente. I primi sono i tannini del gruppo pirocatechina (fino al 10,6%). Con i secondi derivati ​​antracenici (fino al 6%), che diventa maggiore, più vecchia è la pianta. Derivati ​​di antracene sono rappresentati da due dozzine di composti con proprietà diverse: rhein, aloemodin, chrysophanol, physis, frangulaemodin e altri che non sono familiari ai non specialisti nell'industria farmaceutica. In concentrazioni più basse, le radici e i rizomi di rabarbaro contengono flavonoidi, resine, pectine, glicosidi, vitamine (PP, C, gruppo B), oligoelementi.

fogliame
Le foglie di rabarbaro hanno acidi malico, ascorbico e ossalico, ergosterolo, vitamina P e sali di ferro. I primi volantini saranno utili, e quelli vecchi possono gravemente danneggiare a causa dell'acido ossalico che li penetra. Sebbene sia stato trovato che l'acido ossalico può essere avvelenato mangiando circa cinque kg di vecchie foglie di rabarbaro, cosa che non è praticabile nella pratica. E poiché i casi di avvelenamento dopo aver mangiato le foglie erano ancora osservati, si presume che il glicoside tossico antrachinonico in essi e che agisce sul corpo anche in una quantità così piccola è da biasimare.

piccioli
Per la maggior parte delle persone, le proprietà utili dei piccioli di rabarbaro commestibile sono ancora interessanti, perché in molti paesi il rabarbaro è principalmente un orto e un ortaggio (o un frutto). E in alcuni di essi viene coltivato anche nelle serre e nei negozi i picciuoli vengono venduti insieme agli asparagi.

I piccioli di rabarbaro sono un prodotto dietetico, il contenuto calorico di 100 g di cui è solo 21 kcal. Contengono solo 4, 5 g di carboidrati, compreso lo zucchero 1, 1 g (aggiunge un po 'di dolcezza a piacere), 1,8 g di fibra alimentare e ancora meno grassi e proteine. Ma l'insieme di vitamine e microelementi inclusi è molto ampio. Si tratta di vitamine K (28%), C (10%), in quantità minori - vitamine del gruppo B, vitamina E, colina. I pezioli contengono molti sali di manganese (9%), calcio (9%), potassio (7%), ferro, magnesio, fosforo, zinco, sodio. Il 93% di loro sono acqua.

Il colore del gambo può essere verde, rosa, cremisi. Il colore cremisi indica il contenuto di antociani nella loro composizione. Il colore non influisce sulle proprietà benefiche dei piccioli di rabarbaro, salvo che i pezioli rossi sembrano più appetitosi. Ma gli esperti ritengono che le varietà verdi siano più sostenibili e produttive.

L'uso di piccioli migliora la digestione, la minzione, i processi di formazione del sangue, rafforza il sistema immunitario e le pareti dei vasi sanguigni. Il loro sapore aspro è dovuto alla presenza di acidi, principalmente malici, e solo nelle quantità più minime e sicure - ossaliche, citriche e succiniche. Nelle varietà coltivate di rabarbaro commestibile, ci sono meno acidi che nei picciuoli delle piante delle specie, inoltre, sono più grandi, succosi e teneri. Piccioli acidi da vecchie foglie. E nei giovani picciuoli, presi sotto il gelo o cresciuti a basse temperature, il contenuto dello stesso acido ossalico aumenta - passa in essi dalle foglie.

PROPRIETÀ UTILI DEL REVENE IN CUCINA

Le verdure considerano il rabarbaro (R. rhabarbarum) e le sue varietà, così come l'ibrido di rabarbaro (Rheum × hybridum), che combina alcune varietà commestibili. Altro rabarbaro commestibile nel clima russo può congelare a morte - per esempio, il rabarbaro ribes (R. Ribes) che cresce in Transcaucasia. Allo stesso tempo, i pezioli saranno anche commestibili nel rabarbaro a dita, ma perderanno le varietà vegetali.

Si mangiano pezzetti giovani e forti con una pelle lucida che vengono staccati prima di mangiare. Hanno un sapore aspro con una debole acidità. Secondo i buongustai, uva spina, mela, ribes o altre note possono essere presenti nel gusto dei gambi di varie specie e varietà.

Il rabarbaro ci dà le prime prelibatezze del giardino, perché è pronto da mangiare anche prima che maturino le prime fragole primaverili. I pezioli possono essere consumati crudi, usati per fare composte, kvas, farne un gusto insolito per il ripieno di torta. Se il rabarbaro cresce molto sulla trama e il raccolto è grande, puoi fare marmellata o vino dai piccioli. Per questo motivo, per molti rabarbaro sembra più frutto di un vegetale, anche se cresce come un raccolto in giardino.

Un altro modo di usare il rabarbaro è quello di rendere i frutti canditi di gusto originale. A questo scopo, i gambi vengono lavati, puliti dalla pelle esterna (è conveniente farlo con un coltello), tagliati a pezzetti e immersi per 1 minuto in acqua bollente. In parallelo, preparare lo sciroppo di zucchero e strofinare la scorza d'arancia. I pezzi e la scorza lessati vengono messi nello sciroppo, bolliti per circa 5 minuti, tolti dal fuoco e lasciati per 12 ore. Le proprietà benefiche del rabarbaro dopo tali manipolazioni sono conservate in una piccola quantità, ma si rivela una deliziosa prelibatezza. Dopo la prima ebollizione e infusione nello sciroppo, la procedura viene ripetuta altre due volte, dopo di che i pezzi vengono gettati indietro su un setaccio e attendere circa un'ora per tutto il liquido da drenare. L'ultimo stadio sta asciugando i pezzi nel forno. A una temperatura di circa 100 gradi ci vogliono 5 ore.

I piccioli freschi sono ben conservati in frigorifero, e in inverno devono essere congelati nel congelatore.

Nel corso sono giovani foglie di rabarbaro per la preparazione di deliziose insalate di vitamina primavera. A volte sono usati come spezie per piatti di pesce. Nella produzione, dopo il trattamento speciale e la rimozione dell'acido ossalico, vengono utilizzate le foglie per preparare estratti aromatici.

Inflorescenze di rabarbaro non aperte in alcuni paesi vanno anche per il cibo. Lessarli, friggere, aggiungere agli stufati di verdure. Esternamente, assomigliano al cavolfiore, ma il gusto non è così delicato, ma "per il dilettante".

PROPRIETÀ UTILI DI REVEN MEDICINE

Nell'antica Cina, le proprietà benefiche del rabarbaro si usavano principalmente in medicina. I guaritori locali usavano un rabarbaro che cresceva abbondantemente (Rheum officinale). Questa è una pianta potente che ha sia parti sotterranee che sotterranee di dimensioni piuttosto grandi. In altezza, le frecce floreali di questa specie di rabarbaro sono disegnate fino a 2 metri. Crescono grandi e rizomi ispessiti. Le foglie di rabarbaro sono grandi e relativamente dure, quindi non le mangiano. Per i piatti fogliari di questo tipo sono caratterizzati da bordi ondulati, che questa specie ricorda il rabarbaro da giardino. Nel Regno di Mezzo, le radici della pianta furono scavate, tagliate a pezzi e seccate in un forno. A quei tempi, era popolare semplicemente masticare una simile medicina con problemi allo stomaco e all'intestino e aumentare l'appetito.

Oggigiorno, le proprietà benefiche del rabarbaro sono utilizzate nel trattamento dei processi infiammatori in vari organi: reumatismi, artrite, annessite (infiammazione degli organi riproduttivi femminili), bronchite, colecistite, polmonite, foruncolosi e molti altri.

Nella medicina tibetana, le preparazioni dalle radici e i rizomi di rabarbaro aiutano con l'avvelenamento. I guaritori russi dei rizomi di rabarbaro preparano la tintura di alcol, che viene usata per le compressioni con reumatismi.

La medicina ufficiale ha anche riconosciuto il potere curativo del rabarbaro. È usato per produrre la medicina per la psoriasi "Chrysarobin", così come per fare compresse e sciroppi per il trattamento della stitichezza.

È importante sapere che le proprietà benefiche del rabarbaro dipendono dal dosaggio delle materie prime terapeutiche. Se assumi farmaci dalla radice in piccole dosi (fino a 0,2 grammi), ci sarà un effetto astringente, e se a grandi dosi (fino a 2 grammi) c'è un effetto lassativo. Pertanto, iniziando a essere trattato con rabarbaro, è necessario attenersi alle istruzioni allegate.

Oltre al trattamento della diarrea, a piccole dosi, il rabarbaro viene usato per aumentare l'appetito e stabilizzare il lavoro dello stomaco. Grandi dosi possono aiutare ad ammorbidire le feci per le emorroidi. Le dosi medie di rabarbaro sono usate come agente coleretico.

I guaritori russi consigliarono di usare non solo la radice, ma anche le foglie di rabarbaro. Mentre sono giovani, vengono aggiunti alle insalate come fonte di vitamine, addirittura li borsciano. Quando le foglie diventano più ruvide, vengono utilizzate per preparare decotti per migliorare la vista, ridurre la glicemia, normalizzare la digestione e i postumi di una sbornia.

La polvere di un rizoma nella medicina tradizionale viene utilizzata come antisettico. Fanno unguenti con esso, che vengono applicati alle ferite e una miscela di polvere e aceto elimina l'acne.

Insieme al rabarbaro a dita, vengono utilizzate radici e foglie di rabarbaro ondulato, che cresce nella Siberia orientale. I guaritori usano e rabarbaro culturale edibile. Ci sono anche sostanze utili in esso, ma le loro proporzioni sono leggermente diverse da quelle del rabarbaro.

Perché il danno del rabarbaro supera i suoi benefici?

Il rabarbaro da giardino è una verdura rara il cui uso è spesso illusorio, ma il danno può essere reale.

Cos'è?

Il rabarbaro è un intero genere di piante erbacee Rheum della famiglia Polygonaceae (grano saraceno). Il genere comprende più di 20 specie di piante, alcune delle quali sono coltivate in giardino e attivamente coltivate in orti ordinari. Per scopi terapeutici, utilizzare altri tipi di rabarbaro, ad esempio, medicinali (Rheum officinale).

Per il cibo usare solo i gambi della pianta. Principalmente giovane. Le foglie sono considerate immangiabili. Radici e semi sono usati in medicina.

struttura

Il contenuto calorico di gambi di rabarbaro fresco per 100 grammi è di 21 kcal. Questa quantità di verde contiene:

  • 1,8 grammi di fibra, che corrisponde al 7% del fabbisogno giornaliero;
  • Assunzione giornaliera di 37% di vitamina K;
  • 13% di vitamina C;
  • 10% manganese;
  • 9% di calcio;
  • 8% di potassio.

In una piccola quantità sono presenti:

  • vitamine - A, E, B1, B6, niacina, acido pantotenico, folati;
  • oligoelementi - ferro, magnesio, zinco, rame, selenio.

Molte delle proprietà benefiche del rabarbaro non sono associate ai principali composti cicatrizzanti nella sua composizione (fibre, vitamine e minerali), ma alla presenza di altre sostanze che hanno la capacità di distruggere i radicali liberi.

La forza dell'attività antiossidante del rabarbaro è simile a quella dei mirtilli o dei mirtilli. La base dell'antiossidante nella composizione del vegetale è la quercetina.

Proprietà utili

Distruggere i radicali liberi e ridurre l'infiammazione

Il rabarbaro è benefico per il corpo umano perché è pieno di antiossidanti. E questa non è solo quercetina, ma anche vitamina C, che è anche una sostanza con attività antiossidante.

  • protegge il cervello dallo stress ossidativo, prevenendo l'insorgenza di malattie neurodegenerative, tra cui l'Alzheimer e il Parkinson;
  • sostiene la prevenzione del cancro;
  • rallenta lo sviluppo dell'aterosclerosi.

Altre qualità curative

  1. Eliminazione della costipazione cronica a causa dell'alto contenuto di fibre vegetali e di sostanze antroglicosidiche che aumentano la peristalsi e aiutano a formare masse fecali di massa. Utile per emorroidi e ragadi anali.
  2. Rafforzamento del tessuto osseo a causa di grandi quantità di vitamina K, che regola il processo di distribuzione del calcio nel corpo. I verdi contribuiscono alla prevenzione dell'osteoporosi. E qui sta il particolare uso del rabarbaro per le donne in postmenopausa.

C'è davvero qualche beneficio?

Purtroppo, il rabarbaro è troppo aspro e acido, quindi puoi mangiarlo solo crudo. Pertanto, è sottoposto a trattamento termico e di solito lungo. Aggiunge a una varietà di dolci, fare marmellata e altri dessert.

Pertanto, l'effetto terapeutico dei gambi dei rappresentanti del giardino di Rheum esiste principalmente in teoria. In pratica, si scopre che questo vegetale viene mangiato in una forma in cui non può in alcun modo mostrare la sua attività di guarigione.

Inoltre, la presenza in cottura e altri dolci dolci di questo ingrediente è spesso fuorviante. Incoraggia il consumo di cibo spazzatura, perché sembra che il rabarbaro sano compensi tutti i danni del dolce e della farina. Ma in realtà non sta succedendo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Nonostante il fatto che il rabarbaro sia una pianta da giardino, il suo danno può essere grande. Nella misura in cui possono essere avvelenati. Prima di tutto, le foglie che sono in realtà velenose.

Si tratta di una concentrazione molto elevata di acido ossalico. Tutti gli alimenti ricchi di acido ossalico non sono certamente utili, poiché gli ossalati possono danneggiare il corpo. Gli alimenti ricchi di acido ossalico sono particolarmente dannosi per chi soffre di urolitiasi o gotta.

Tuttavia, ci sono molti ossalati in vari tipi di vegetazione. Quindi è presente in grandi quantità in spinaci o acetosella, il cui danno è dovuto solo alla sua presenza. Ma allo stesso tempo queste piante non sono considerate velenose. Ma le foglie di rabarbaro sono considerate. Per l'acido ossalico in loro così tanto da poter essere avvelenato.

Negli steli, che sono usati per il cibo, ci sono meno ossalati. Ma sono ancora lì. Pertanto, il rabarbaro non può essere consumato in grandi quantità da persone che hanno problemi con l'assimilazione di questo composto.

Gli steli contengono vitamine, minerali, antiossidanti e alcuni altri composti bioattivi che hanno un effetto positivo sulla salute.

Tuttavia, i benefici del rabarbaro sono per lo più teorici. Poiché nella sua forma grezza è così aspro e aspro che è difficile mangiarlo. E poiché i gambi sono usati nella cottura, fanno marmellata e gelatina. Cioè, la verdura è caricata con zucchero e altri carboidrati facilmente digeribili, che rubano tutti i suoi benefici.

La principale controindicazione per includere rabarbaro nella dieta è alta sensibilità all'acido ossalico (urolitiasi e predisposizione ad esso, gotta).

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici!

Ti piace il post? Quindi iscriviti al nostro canale in Yandex.Dzen per essere sempre a conoscenza delle buone notizie dal mondo della corretta alimentazione.

MATERIALI CORRELATI

Ti piace il post? Quindi iscriviti al nostro canale in Yandex.Dzen per essere sempre a conoscenza delle buone notizie dal mondo della corretta alimentazione.