Principale > Verdure

Caffè per la psoriasi

La psoriasi è una malattia cronica della pelle, che è particolarmente attiva in caso di disturbi metabolici, disarmonia da microflora e dieta malsana. Le persone che sono inclini alla psoriasi dovrebbero seguire attentamente una dieta che di solito comporta rinunciare a caldo, fritti, alcol, soda e altro. Ma non c'è consenso sul caffè. Proviamo a capire se è dannoso bere un caffè con la psoriasi e come agisce sul corpo.

Posso bere un caffè con la psoriasi?

Le opinioni di esperti in questa materia sono diverse. Molto dipende dal particolare medico che osserva la malattia e dalla risposta individuale. In generale, gli esperti preferiscono non consigliare il caffè, poiché può causare una manifestazione più vivida dei sintomi della malattia, ma se non riesci a immaginare la mattina senza una bevanda preferita, le opzioni sono possibili.

La caffeina stimola attivamente l'attività del sistema nervoso, il tratto gastrointestinale, causa un disturbo metabolico, che mette il corpo in stress. Soprattutto se aggiungi spezie, zucchero, latte, ecc. È meglio abbandonarlo, in modo da non provocare lo sviluppo di sintomi e dare al corpo l'opportunità di affrontare la malattia.

Tuttavia, le persone con pressione sanguigna bassa, che sono abituate a bere caffè, non devono arrendersi completamente, è sufficiente regolare i volumi, le dosi e le ricette.

Che tipo di caffè puoi bere con la psoriasi?

Gli esperti raccomandano il caffè nero naturale a piccole dosi. Per esempio, al mattino, mezz'ora dopo una ricca colazione, e sempre a bere un bicchiere d'acqua. Si consiglia di preferire il caffè decaffeinato (anche se finora non vi è consenso sul fatto che l'irritazione della caffeina sia causata dalla pelle, ci sono dei presupposti per tale decisione).

Si può preparare con qualsiasi mezzo, ma è consigliabile scegliere caffè espresso o caffè dalla macchina del caffè, e non nel Turco, perché in quest'ultimo caso il caffè interagisce con acqua più a lungo, rispettivamente, vengono rilasciate più sostanze, che vanno in acqua.

Non è consigliabile aggiungere al caffè:

  • Latte vaccino Questo è un prodotto proibito nella psoriasi, in quanto contiene grassi saturi, e il loro accumulo nel corpo contribuisce alla divisione accelerata delle cellule della pelle. Come analogo, puoi prendere la soia o la mandorla.
  • Zucchero in qualsiasi forma Se generalmente ti senti bene, puoi sperimentare con i sostituti dello zucchero, includendoli con cura nella dieta, forse la reazione non si manifesterà.
  • Spezie. Noce moscata, chiodi di garofano e molte altre spezie causano un afflusso attivo di sangue sulla pelle colpita, stimolando così l'irritazione.
  • Med. È molto utile se applicato sulla pelle ed è altrettanto dannoso se lo si utilizza all'interno con la psoriasi. Non sostituirli con lo zucchero.

Il caffè decaffeinato non risolve completamente il problema della pelle. Non sono state condotte ricerche complete, quindi non provare ad alleviare l'irritazione con una bevanda decaffeinata con lo stesso zucchero, latte e spezie. Solo caffè puro.

Caffè istantaneo per la psoriasi

Tutte le opzioni di caffè istantaneo sono severamente vietate. Molte persone pensano che invece di un caffè naturale forte è meglio bere "acqua colorata", ma non è così. I surrogati solubili contengono troppa chimica, concentrati, emulsionanti e altri composti che, al contrario, causano una risposta ancora più brillante dal corpo.

Dimentica il caffè istantaneo, almeno puro, almeno "3 in 1" - quest'ultimo è particolarmente pericoloso, dato che contiene zucchero e latte in polvere e molti additivi.

Bevanda d'orzo per la psoriasi

I medici considerano una buona alternativa - assolutamente innocua, e anche un po 'utile nella dieta "antipsoriazny". Un'altra cosa è che la bevanda assomiglia debolmente al caffè, e alle caffettiere non piace, e per coloro che bevono caffè solo occasionalmente, non è così importante trovare un sostituto, è più facile rifiutarlo del tutto.

Se il gusto della bevanda di caffè d'orzo è accettabile per te, si consiglia di passare ad esso. Altrimenti, bevi solo caffè nero leggero senza additivi.

conclusione

  • Gli scienziati non hanno ancora deciso che è nel caffè che colpisce la pelle e se è dannoso nella psoriasi.
  • Se non hai una reazione acuta, puoi bere un caffè con la psoriasi, ma solo naturale e preferibilmente senza caffeina.
  • Bere caffè, guardare la reazione del tuo corpo e concentrarti, prima di tutto, sui tuoi sentimenti.

In che modo il bere caffè influenza la psoriasi?

Per molti disturbi associati ai prodotti. E il cibo che viene mangiato regolarmente e anche i piatti d'eccezione, il cui effetto risulta essere troppo forte, hanno un impatto.

La psoriasi è una di queste malattie.

psoriasi

Questa malattia, che è di natura cronica, è indicata come infiammazione cutanea non infettiva. Più spesso, la psoriasi colpisce la pelle, ma ci sono tipi che hanno anche un effetto negativo sulle articolazioni. Nella psoriasi, aree di pelle in cui si osservano frequenti attriti sono coperte da macchie convesse con una superficie pallida o argentata.

La causa esatta della formazione della malattia non è installata. Tuttavia, si riferisce alle malattie autoimmuni. In questi casi, è molto importante seguire una certa dieta, dal momento che una tale lunga infiammazione porta all'interruzione di molti processi endocrini.

La dieta consiste in una serie di restrizioni e un determinato insieme di prodotti, che costituisce la base del menu. Di regola, questi sono prodotti che non hanno un effetto stimolante sull'intestino. In questo caso, tutti i tipi di stimolanti sono vietati.

Tuttavia, se sia possibile bere un caffè con la psoriasi risulta essere una domanda ambigua.

Caffè d'azione

Il fatto che la bevanda appartenga agli stimolanti indica la sua composizione: su 1.200 composti, 800 sono aromatici. D'altra parte, la loro azione non è così forte come, ad esempio, l'influenza degli oli essenziali che compongono gli agrumi.

  • La caffeina ha un forte effetto diuretico. I suoi fan dovrebbero compensare la perdita di liquidi bevendo acqua pulita. Con la psoriasi, una quantità sufficiente di acqua è una delle condizioni di remissione. Da questo lato, l'effetto del caffè è negativo.
  • La caffeina migliora la sensibilità all'insulina e previene lo sviluppo del diabete. Vale la pena notare che il 27% che soffre di psoriasi soffre di questa malattia. La bevanda in questo caso è utile.
  • La caffeina riduce il rischio e la frequenza della stitichezza. E per i pazienti con psoriasi, un rilascio di intestino facile e frequente è un fattore molto importante in uno stato stabile.
  • Il caffè non filtrato può causare un aumento del colesterolo totale - e "buono" e "cattivo".

Bere caffè

Come spesso accade, i nutrizionisti sono divisi in due campi in relazione alla bevanda: alcuni considerano il caffè con la psoriasi inaccettabile, altri consentono una piccola dose. In realtà, questo problema dovrebbe essere risolto da ogni persona per conto proprio, in base al proprio benessere.

google2

  • Se un paziente appartiene agli amanti del caffè, inoltre, ha delle indicazioni ben definite per il suo uso: bassa pressione sanguigna, emicrania, quindi non si può abbandonare bruscamente la bevanda. È meglio ridurre la quantità al minimo richiesto - di regola, questa è una tazza del mattino e migliorare la sua qualità. Quindi il caffè, preparato nel Turco, o l'espresso è molto preferibile all'istante americano o ordinario.
  • Questo non è a favore della bevanda in misura maggiore si riferisce allo zucchero, e non alla bevanda stessa. Qui, l'opinione dei medici è inequivocabile: lo zucchero in questa malattia è proibito, e il caffè con lo zucchero non è il posto nella dieta quotidiana.
  • Il caffè con il latte è un altro ostacolo. Tale composto è considerato irritante e causa gassificazione. Se è così, allora il paziente dovrà rinunciare alla bevanda: lo stato dell'intestino colpisce immediatamente la condizione della pelle.

Vale la pena ricordare che la dieta molto rigorosa di Ogneva consente di bere caffè al mattino, anche con latte, ma senza zucchero, ovviamente.

Durante il periodo di esacerbazione, quando il paziente deve seguire una dieta particolarmente severa, il caffè viene automaticamente escluso. Ma nel periodo di remissione o in uno stato stabile da bere o non caffè, il paziente decide da sé. Per fare questo, basta guardarsi per diversi giorni dopo aver bevuto. Se la condizione della pelle non cambia, una piccola quantità di caffè è un'aggiunta valida al menu.

Non è raccomandato aumentare la dose: un eccesso di stimolante nelle malattie infiammatorie non porta a nulla di buono.

Il caffè per la psoriasi può essere sia proibito che permesso dal prodotto: tutto dipende dalla risposta individuale del paziente al suo utilizzo.

Psoriasi - come sbarazzarsi di una malattia autoimmune fatale?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro la psoriasi non è dalla tua parte.

E hai già pensato ai trattamenti cardinali? È comprensibile, perché la psoriasi può progredire, provocando un'eruzione che copre il 70-80% della superficie corporea. Che porta alla forma cronica.

Vesciche rosse vesciche sulla pelle, prurito, talloni screpolati, desquamazione della pelle. Tutti questi sintomi ti sono familiari di prima mano. Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Abbiamo trovato un'interessante intervista con un dermatologo del Centro russo di dermatologia. Leggi l'intervista >>

Caffè e psoriasi, conseguenze della bevanda tonificante

Per molte persone, una tazza di caffè aromatico al mattino è un rituale costante, la cui osservanza ti carica di energia ed energia per l'intera giornata. Ma se una persona ha gravi malattie, questa bevanda potrebbe essere strettamente controindicata per lui. Ad esempio, il caffè per la psoriasi può danneggiare alcuni pazienti, quindi devono prima consultare i loro medici, che determineranno la presenza di controindicazioni o daranno le loro raccomandazioni sul dosaggio massimo consentito.

Posso bere un caffè naturale con la psoriasi

Oggi, tra i medici, le dispute sull'opportunità di usare una bevanda con una malattia così pericolosa non diminuiscono. Alcuni sostengono che il caffè e la psoriasi sono concetti incompatibili, dal momento che la caffeina presente può aggravare il decorso della malattia. Altri esperti, al contrario, consentono l'inclusione della bevanda nella dieta quotidiana dei pazienti, insistendo sulle sue proprietà curative e sulla capacità di beneficiare dell'intero corpo umano.

I risultati di numerosi studi hanno mostrato quanto segue:

  1. A grandi dosi, la caffeina può avere un effetto negativo sullo stomaco e interrompere i processi metabolici. Questo è il motivo per cui i pazienti con psoriasi avanzata non sono consigliati a bere caffè, anche in dosi minime.
  2. L'aspetto dell'eruzione cutanea può innescare la presenza di zucchero nella bevanda. Se il paziente lo beve alla sua forma pura, senza "dolcificanti", non verrà fatto alcun danno alla sua salute.
  3. Esperti americani durante lo studio dell'effetto della caffeina sui pazienti affetti da psoriasi sono stati in grado di dimostrare che l'uso moderato di un prodotto naturale accelera i processi di rigenerazione nelle cellule dell'epidermide. Può anche essere usato per prevenire la malattia.

Dosaggio consentito

A causa del fatto che per ogni persona che soffre di psoriasi, la caffeina ha un effetto diverso, gli esperti non possono determinare con precisione il dosaggio giornaliero massimo consentito della bevanda. Molti medici sono giunti al consenso che con questa malattia è possibile consumare tranquillamente fino a 300 mg di caffè al giorno. Ma, allo stesso tempo, una persona non dovrebbe avere alcuna controindicazione, così come una forma trascurata o acuta di patologia.

Gli amanti del caffè che non possono rinunciare alla propria dipendenza dovrebbero prendere in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  1. Una tazza di bevanda calda da 200 ml contiene circa 100 mg di caffeina. Ogni giorno il paziente non può bere più di tre di queste dosi.
  2. Se una persona è abituata a bere caffè ogni giorno, allora rifiutarla può aggravare il decorso della malattia e influenzare la gravità delle manifestazioni psoriasiche.
  3. Nel caso in cui il paziente sia abituato a fumare una sigaretta mentre beve un drink, deve smettere di fumare. Ciò è dovuto al fatto che la nicotina ha un effetto dannoso non solo sugli organi interni e sui sistemi, ma anche sulla pelle, che è estremamente pericolosa nella psoriasi.
  4. Gli esperti non consigliano di aggiungere zucchero al caffè, poiché nuoce non solo alla figura, ma provoca anche lo sviluppo di varie patologie e aggrava la condizione dell'epidermide.
  5. La caffeina appartiene alla categoria degli psicostimolanti, quindi il suo uso eccessivo può portare a disturbi del sonno, l'emergere di stati d'ansia. A causa del fatto che il corpo ha bisogno di almeno sei ore per neutralizzare l'effetto stimolante della caffeina, non è consigliabile bere la bevanda la sera.
  6. I chicchi di caffè contengono componenti che hanno proprietà antiossidanti. Molti pazienti affetti da psoriasi hanno un aumento del livello di acidità e bassi livelli di pH dell'epidermide. Ecco perché sarà utile per loro utilizzare in dosi moderate un prodotto naturale che neutralizzerà l'effetto ossidativo, che si rivela essere i radicali liberi.

I medici che si specializzano nel trattamento della psoriasi, raccomandano fortemente ai pazienti di monitorare da vicino la reazione del proprio corpo all'uso di non solo determinati prodotti, ma anche bevande.

Se, dopo una tazza di caffè aromatico, sulla pelle non compare eruzione cutanea e le placche psoriasiche non cambiano forma e ombra, allora potrebbe essere presente nella loro dieta. Altrimenti, hanno bisogno di abbandonare completamente la loro dipendenza, o di minimizzare il dosaggio giornaliero il più possibile.

È possibile trovare un sostituto

Se per un paziente con una squamosa forma di privazione del caffè, è stato incluso nella categoria dei prodotti proibiti, può prendere la sua dose di caffeina usando altre bevande, ad esempio, sulla base di orzo. Certo, sarà abbastanza difficile abituarsi ad un nuovo gusto subito, ma nel tempo il paziente sarà anche in grado di iniziare a gustare questa bevanda.

Nel caso in cui il medico insista categoricamente sul rifiuto totale del rituale giornaliero del caffè, il paziente può fare quanto segue:

  1. Se il paziente ha una grande forza di volontà, dovrebbe immediatamente escludere i chicchi di caffè dalla dieta quotidiana.
  2. Nel caso in cui una persona non possa far fronte alla sua caffeina, si raccomanda di applicare un metodo psicologico. L'acqua dovrebbe essere versata nella tazza tingendo con colorante alimentare. Naturalmente, una tale bevanda avrà il solito sapore e sapore, ma visivamente può essere percepita come l'originale. La cosa principale è che durante il "rituale" è necessario concentrarsi su cose estranee, ad esempio, guardare un programma affascinante, leggere un articolo interessante su un giornale, ecc.
  3. Se una persona non può funzionare normalmente senza una mattina e una tazza di caffè, deve monitorare attentamente le condizioni della sua pelle. È estremamente importante non perdere di vista il momento di comparsa di nuove lesioni psoriasiche, o cambiamenti nella tonalità o nella forma delle placche esistenti. Al minimo sospetto, è necessario contattare un ospedale e consultare un medico.

Caffè e psoriasi

Il caffè per la psoriasi è un ostacolo per molti pazienti. Tuttavia, con la dermatosi, il suo uso dovrà essere significativamente ridotto.

I medici raccomandano di abbandonarlo completamente a causa dell'impatto negativo sulla pelle di una persona malata.

La composizione e l'azione del caffè

È possibile bere un caffè durante la progressione della psoriasi - questo è ciò che interessa un gran numero di pazienti. Una percentuale significativa della popolazione totale del pianeta inizia la sua mattinata con questa bevanda. Carica di energia e fornisce un lavoro più attivo di un cervello.

La psoriasi è una malattia autoimmune. L'obiettivo principale del processo patologico rimane la pelle. Anche le articolazioni e gli organi interni possono essere influenzati. La causa esatta della dermatosi non è installata. È noto che nel processo di progressione della patologia, vi è una violazione del funzionamento delle cellule T che penetrano nell'epidermide. Lì, attivano l'infiammazione locale, che porta a un'eccessiva proliferazione dei cheratinociti. A causa di ciò, appaiono le tipiche placche.

Il caffè è un prodotto che può provocare un peggioramento dei sintomi. Questo effetto è dovuto alla composizione chimica dei chicchi di caffè:

  • caffeina;
  • Proteine, grassi e carboidrati;
  • fibra;
  • pentosans;
  • tannini;
  • Acidi organici (citrico, clorogenico, ossalico, malico, tartarico);
  • Componenti ausiliari.

La composizione totale del prodotto ha circa 1.200 ingredienti diversi. Molti di questi sono presenti in piccolissime quantità. Più di due terzi del contenuto totale è occupato da sostanze aromatiche.

È questo fatto che causa l'impatto negativo del caffè sul paziente con la psoriasi. La stimolazione dell'attività nervosa è accompagnata da effetti irritanti sull'epidermide.

Punti di vista opposti

Tra i medici si formarono due opinioni principali riguardanti il ​​caffè. Alcuni esperti dicono che è necessario escludere completamente la bevanda dal menu. Il secondo parla solo della sua restrizione.

Gli argomenti del primo gruppo di medici sono:

  • Composizione aggressiva Il caffè abbonda di sostanze aromatiche che irritano l'epidermide;
  • Partecipazione attiva alla correzione del metabolismo. Il caffè stimola il cervello grazie alla capacità di modificare la velocità di alcune reazioni. Per questo, c'è un aggravamento della psoriasi, se associato a patologia metabolica;
  • I risultati degli studi clinici. Un tempo, è stato condotto un esperimento che ha dimostrato che il caffè influisce negativamente sulla condizione della pelle dei pazienti con psoriasi.

I rappresentanti del secondo gruppo non confutano questi fatti. Semplicemente consigliano di bere di meno. Il motivo principale per cui è consentito bere caffè a pazienti con dermatite rimane un fattore psicologico: depressione, nervosismo e disunità mattutina dal divieto di bere caffè disturberanno per tutto il giorno e porteranno al deterioramento.

Per molte persone, questa bevanda non è solo un modo per soddisfare la loro sete. Questa è una sorta di "filosofia". Tali pazienti senza una tazza di caffè al mattino non riescono a sintonizzarsi per lavorare, è difficile per loro raccogliere i loro pensieri, l'umore è in costante peggioramento.

Limitazione rigorosa lascia la possibilità di trovare un compromesso tra danno e beneficio del caffè.

Per coloro che non possono vivere senza caffè, c'è la sua controparte sotto forma di bevanda d'orzo o di cicoria. Non tutti possono abituarsi ai loro gusti. Assomiglia vagamente ad un prodotto classico. Tuttavia, fornisce al corpo sostanze essenziali.

Caratteristiche di utilizzo

Attribuire definitivamente il caffè al numero di prodotti consentiti o vietati è piuttosto difficile. Nella maggior parte dei casi, si raccomanda di limitare il suo uso a causa degli effetti negativi della caffeina.

Studi moderni hanno dimostrato che il non-stimolante ha un effetto dannoso sull'epidermide. Il ruolo principale nella progressione del processo patologico è giocato da una combinazione di caffeina e zucchero. Pertanto, alcuni medici permettono in piccole quantità di bere caffè senza riempitivo dolce.

Ci sono molte regole importanti che ridurranno gli effetti negativi di una bevanda amara. Sono:

  • Bere un massimo di una tazza di caffè al giorno. I pazienti che lo usano più spesso soffrono di recidive di psoriasi;
  • Non aggiungere zucchero o latte. Solo un prodotto puro rimane relativamente indifferente. I filler provocano la progressione dei sintomi;
  • Utilizzare solo caffè naturale. È meglio cucinarlo da solo a Turk. Solubile e acquistato in distributori automatici, la bevanda non contribuisce alla normalizzazione del paziente con psoriasi;
  • Guarda per un cambiamento di sensazione. Una tazza può ferire qualcuno, e un altro paziente può bere tre o quattro senza danneggiare la propria pelle.

È importante ricordare che tutti i medici consentono la ricezione di caffè solo nel periodo di remissione, quando i sintomi sono minimi. Durante le esacerbazioni, la bevanda viene automaticamente esclusa dal menu del paziente con psoriasi a causa dell'attivazione pronunciata di tutte le reazioni patologiche.

Risultati della ricerca

Per valutare l'impatto del caffè sul corpo dei pazienti, è stato condotto un esperimento speciale. Vi hanno partecipato due gruppi di pazienti. Tutti loro sono stati selezionati in base ai loro sintomi e alle manifestazioni cliniche della psoriasi.

Il primo gruppo utilizzava caffè ogni giorno e il secondo lo sostituiva con acqua naturale. Due settimane più tardi, è stato riscontrato che la pelle dei pazienti del secondo gruppo ha iniziato a liberarsi dalle placche tipiche molto più velocemente.

I pazienti con caffè hanno riferito la progressione dei sintomi clinici. Ciò conferma l'impatto negativo della bevanda sul corpo dei pazienti con psoriasi.

L'esperimento ha usato il caffè decaffeinato. Per questo motivo, possiamo concludere che la caffeina non è sempre il principale "colpevole" degli effetti negativi sulla pelle. Questo giudizio richiede test aggiuntivi.

Cacao per la psoriasi

Il cacao ha molto in comune con il caffè. Consiste anche di una varietà di sostanze aromatiche che causano esacerbazioni della psoriasi. Dovrebbe essere limitato o completamente escluso dalla dieta dei pazienti che soffrono di dermatosi.

Sotto il divieto di caduta:

  • Analoghi di prodotti sintetici;
  • Cacao naturale in forma liquida e solida;
  • Cioccolato e altri dolci

Tutti contribuiscono all'attivazione del processo patologico nei pazienti con psoriasi.

In piccole quantità ha permesso il suo uso in remissione. La preferenza dovrebbe essere data al prodotto naturale, piuttosto che ai sostituti. Altrimenti, il rischio di reazioni allergiche aumenta in modo significativo.

Non è raccomandato mescolare il cacao con il latte. In questa forma, spesso il paziente si aggrava.

Caffè e psoriasi, conseguenze della bevanda tonificante

Questa malattia è speciale e quindi la dieta richiede anche qualcosa di speciale: acqua purissima (idealmente scongelata), acqua completamente meno grassa, speziata e fritta completamente esclusa, così come alcol e soda.

Qual è il posto nella dieta per il tuo caffè preferito? Ed è determinato a tutti? Dopotutto, non è un segreto per nessuno che questa particolare bevanda rimanga un elemento indispensabile per la colazione e persino un rituale mattutino per la maggior parte delle persone che non sono pronte a rinunciarvi anche durante una esacerbazione della malattia.

Metodi efficaci per il trattamento della psoriasi

Numerosi pazienti sono perplessi dal problema sulla questione se ci sia un modo di usare la miscela di aglio in caso di psoriasi. Testimonianze di pazienti, al fine di accelerare il recupero, dovrebbero essere applicati metodi popolari basati sull'aglio, sia esternamente che internamente.

Per il sistema immunitario umano e prevenire lo sviluppo di una ripetizione della malattia, è preferibile assumere una miscela di aglio all'interno. Per questo è necessario:

  1. 210 g di farina d'aglio.
  2. 285-290 ml di vodka.

I componenti sono ben miscelati, in vetro e infusi per 15-16 giorni nell'armadio, a volte scuotendo la tintura. Inoltre, il giorno 17, la tintura è pronta per essere passata attraverso la garza e messa nel frigo.

Bere questo farmaco dovrebbe essere 23-24 gocce per 100 ml di latte, 3 volte al giorno prima dei pasti per 30 minuti. I folkloristi raccomandano l'uso di questa miscela di aglio da ottobre ad aprile.

Tutti sanno che la recidiva della malattia appare più nel gap fuori stagione, quando la pelle dei recettori non ha la capacità di garantire spontaneamente la termoregolazione normale. Se vuoi sentire l'effetto curativo della pappa d'aglio, il corso dura almeno 45-50 giorni.

Molto fruttuoso per la psoriasi, l'uso di preparazioni esterne all'aglio. Di regola, l'uso dell'olio di aglio è popolare tra i pazienti. Senza prendere in considerazione i notevoli effetti antibatterici, è bello prendersi cura della pelle umana.

Per fare l'olio di aglio te stesso, io e te avremo bisogno di:

  • pappa preparata da una grossa testa d'aglio;
  • olio di semi di girasole non raffinato 250 ml;
  • confezione in vetro scuro.

I componenti sono mescolati nel contenitore e infusi per una settimana in un luogo fresco e asciutto.

Alla fine della filtrazione, si raccomanda l'uso di olio di aglio per esterni per striscio di eruzioni psoriasiche.

Miscela di aglio e carota molto ben mostrata per il trattamento delle placche psoriasiche. Ogni giorno è necessario distribuire le parti infiammate con una miscela di 2 spicchi d'aglio schiacciati e lo stesso numero di succo di carota.

È preferibile applicare questa pappa la sera perché un sogno si manifesti sotto forma di domande per almeno 20 minuti. L'impasto liquido deve essere applicato con precisione sull'area dell'infiammazione al fine di non causare irritazione dei tessuti cutanei vicini.

Vi abbiamo detto tutto sul trattamento della psoriasi con aglio tutto ciò che sapevamo. Non ammalarti!

Opinioni di esperti

Medici che inequivocabilmente "contro" l'uso di bevande contenenti caffeina e psoriasi, giustamente credono che il caffè mina il sistema di metabolismo già esaurito. Questo può essere fatto risalire agli effetti negativi della caffeina a grandi dosi sullo stomaco. I medici in particolare non raccomandano di bere bevande con lui a pazienti con la malattia in una forma avanzata. Che possa contribuire allo sviluppo di gravi patologie della malattia.

Se ti attieni a questo punto di vista (e nel caso trascurato della psoriasi, ti consigliamo di concentrarti su di esso), quindi ogni bevanda con un contenuto di caffeina dovrebbe scomparire per sempre dalla tua dieta.

Secondo un'altra posizione, non la caffeina, ma lo zucchero può portare allo sviluppo di patologie cutanee. Cioè, qualsiasi bevanda consumata non dovrebbe contenere affatto zucchero. Anche se bevi il tè, proteggiti dal dolce "veleno". Questo punto di vista non ha conferme o confutazioni durature tra gli specialisti, tuttavia è abbastanza popolare.

Il fatto è che non ci sono stati quasi studi speciali su larga scala su questo argomento - un massimo di due è noto. Uno di questi è stato condotto da un noto specialista statunitense, il dermatologo Abrar Qureshi. Ha sostenuto che la caffeina potrebbe essere utile anche nella psoriasi, questo farmaco favorisce la guarigione delle ferite sulla pelle e può anche servire a prevenire le malattie nelle persone che consumano caffeina. Tali audaci conclusioni si basavano su studi di medici iraniani.

82 mila volontari hanno aiutato il medico nella raccolta dei dati. Alcuni di loro avevano la psoriasi. Hanno compilato un questionario in cui hanno descritto dettagliatamente la loro dieta negli ultimi 14 anni, a partire dal momento in cui erano completamente sani. Il dott. Qureshi è giunto alla conclusione che il caffè nella psoriasi non è il principale fattore scatenante, tuttavia, patologie psoriasiche sono emerse in persone che hanno spesso abusato del tè nero, della cioccolata, della americana e dell'espresso, delle bevande gassate e dell'alcool. Ma il più spesso nella lista di fattori simili ha incontrato il fumo. Quindi, ha concluso Qureshi, il caffè per la psoriasi non gioca un ruolo decisivo nella formazione della malattia. Ma anche il numero di persone autorizzate a trasportare la bevanda è impossibile.

I principi di base della nutrizione

Ci sono molte diete differenti progettate specificamente per le persone che soffrono di psoriasi cronica. Tutti loro differiscono l'uno dall'altro, ma hanno la stessa base.

Caratteristiche di nutrizione per la psoriasi:

  1. Tutti i prodotti consumati devono essere ipoallergenici.
  2. È necessario ridurre l'assunzione di sale.
  3. Nella dieta dovrebbe prevalere il cibo vegetale.
  4. È necessario abbandonare completamente il consumo di bevande alcoliche e il fumo.
  5. Tutti i prodotti contenenti conservanti, coloranti, vari additivi chimici e stabilizzanti dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta.
  6. Dovrebbe limitare l'uso dei dolci.
  7. Se sei incline a costipazione, è necessario aumentare l'assunzione di fibre.
  8. La dieta comporta una dieta frazionata (in piccole porzioni almeno cinque volte al giorno).
  9. Dovrebbe includere nel tuo menu giornaliero di cereali e insalate di verdure fresche.
  10. I prodotti lattieri fermentati con psoriasi sono molto utili, ad esempio, ricotta, yogurt, kefir, ryazhenka.
  11. Non mangiare agrumi.
  12. Si raccomanda di mangiare cibi che hanno subito la cottura più delicata (cottura a vapore, bollitura, cottura al forno).

Puoi, ma senza zucchero

Mentre alcuni nutrizionisti vietano tutto e tutti, altri sono giunti alla conclusione che le macchie sulla pelle sono un fenomeno che non dipende dalla caffeina o dal tè (anche, a proposito, incluso nella "lista nera"), ma dallo zucchero aggiunto a queste bevande.

Dal momento che ci sono opinioni diverse sull'effetto del caffè sul corpo: dal completamente negativo al completamente positivo, dal momento che gli effetti della caffeina non sono ancora stati studiati, anche se ci sono stati molti studi, nessuno può dire con certezza se escludere completamente o parzialmente il caffè con la psoriasi.

I medici consigliano di ascoltare il proprio corpo, di monitorare le condizioni della pelle dopo alcuni giorni di consumo.

La cosa più saggia che una persona può fare è escludere completamente il caffè, se può facilmente gestirlo senza, e parzialmente rifiutare se non pensa a se stesso senza questa bevanda.

Il caffè per la psoriasi è una bevanda non dolce, debole, consumata con moderazione, che deve essere accompagnata da acqua minerale o di fusione, o bevanda al limone caldo (acqua + 2 cerchi di limone).

A cosa serve una dieta?

Una corretta alimentazione è parte integrante del trattamento della psoriasi. Non esiste un'unica dieta adatta a tutti i pazienti, senza eccezioni, ma ci sono regole generali per mangiare, sopra menzionate, che sono obbligatorie per tutti i pazienti. Durante la remissione, si raccomanda di testare i singoli prodotti per identificare quelli che causano il maggior danno al corpo e contribuire alla esacerbazione della malattia. Questo può essere fatto solo sotto la supervisione di un medico.

Le restrizioni nutrizionali nella psoriasi sono importanti per una serie di motivi:

  • Migliora la condizione dell'epidermide.
  • La funzione digestiva sta migliorando.
  • Il corpo viene liberato dalle tossine.
  • Processi metabolici ristabiliti
  • L'immunità è rafforzata.
  • Lascia quei chili in più.
  • Il corpo è saturo di vitamine e minerali.
  • Il carico sul fegato, che soffre degli effetti di ormoni e altri farmaci usati per il trattamento della psoriasi grave, è ridotto.

Il medico dovrebbe essere coinvolto nello sviluppo di una dieta per ciascun paziente, ma non dovrebbe farlo da solo. Dopotutto, tali cambiamenti significativi nella dieta non sono consentiti a tutti. Controindicazioni alla dieta sono patologie del cuore e dei vasi sanguigni, disturbi neurologici. I pazienti diagnosticati con tali malattie in combinazione con l'esacerbazione della psoriasi devono adeguare la dieta in accordo con le caratteristiche individuali del corpo e il decorso delle malattie concomitanti.

6 prodotti, che è meglio dimenticare con la psoriasi

La psoriasi è una malattia dermatologica che è accompagnata da eruzioni cutanee e desquamazione della pelle. Mentre scienziati e medici non conoscono le ragioni esatte del suo sviluppo. Si presume che sia provocato da processi autoimmuni e non sia causato da agenti infettivi. La psoriasi può iniziare a manifestarsi a qualsiasi età, a partire dal momento della nascita e termina con gli anni avanzati, ma più spesso si verifica tra i giovani. Secondo alcune statistiche, per la prima volta tale diagnosi viene spesso fatta a persone di età inferiore ai 20 anni ed è osservata nel 4% degli abitanti del mondo.

Questa malattia richiede un trattamento sistematico, che dovrebbe essere completo e completo. Nel trattamento della psoriasi, il paziente deve prestare attenzione a un aspetto così importante come la nutrizione, poiché l'assunzione di determinati alimenti può provocare una esacerbazione della malattia. In questo articolo, ti presenteremo 6 prodotti che non dovrebbero essere consumati in questa malattia, o è necessario limitare bruscamente il loro consumo.

L'accettazione delle spezie provoca sempre l'attivazione della circolazione sanguigna, fornendo ulteriore irritazione alla pelle. Questo effetto è causato da oli essenziali e componenti aromatici che fanno parte dei condimenti nelle nostre cucine. Oltre ad un'ulteriore irritazione della pelle, le spezie causano prurito, portando ulteriore disagio al paziente e deprimendo il sistema nervoso e la psiche.

Le seguenti spezie sono considerate le più aggressive per i pazienti con psoriasi:

La dieta può includere in quantità limitate meno pericolose con le spezie della psoriasi, che consistono nelle radici o nelle foglie delle piante. Questi includono:

conclusione

  • Gli scienziati non hanno ancora deciso che è nel caffè che colpisce la pelle e se è dannoso nella psoriasi.
  • Se non hai una reazione acuta, puoi bere un caffè con la psoriasi, ma solo naturale e preferibilmente senza caffeina.
  • Bere caffè, guardare la reazione del tuo corpo e concentrarti, prima di tutto, sui tuoi sentimenti.

Come il sito - condividi il link con gli amici. Grazie!

Prodotti ad alto contenuto di glutine

Secondo la ricerca medica, il 4% dei pazienti con malattia celiaca (intolleranza al glutine) soffre di psoriasi. Il glutine (o il glutine) può causare una reazione infiammatoria della pelle, motivo per cui i pazienti con psoriasi dovrebbero evitare di mangiare cibi che contengono un alto livello di questa sostanza.

Alimenti ad alto contenuto di glutine includono:

  • segale;
  • di grano;
  • orzo;
  • semola;
  • avena;
  • prodotti da forno;
  • dolciaria;
  • yogurt;
  • gelato;
  • cioccolato;
  • latte condensato;
  • latte secco

Cibo ipercalorico

Mangiare cibi ipercalorici porta allo sviluppo dell'obesità. E secondo la ricerca degli scienziati americani, i pazienti con psoriasi, che soffrono di peso eccessivo e conducono misure efficaci per ridurlo, stanno ottenendo risultati migliori nel trattamento della malattia dermatologica che stiamo considerando. Questo è il motivo per cui molti medici raccomandano che i loro pazienti seguano una dieta ipocalorica. Allo stesso tempo, i prodotti che esacerbano le malattie croniche esistenti o le reazioni allergiche non dovrebbero essere introdotti nella dieta, poiché possono anche causare una ricaduta di psoriasi.

Quali dolci possono essere con la psoriasi

I dolci influenzano negativamente la condizione della pelle, aumentano il livello di colesterolo nel sangue, portano all'edema, contribuiscono all'aumento della formazione di gas nell'intestino, causano la disbatteriosi. Tutti questi fattori possono influenzare negativamente la condizione del paziente con la psoriasi. Ma ci sono cibi dolci che avvantaggiano il corpo con questa malattia.

Tratta dal seguente elenco sono ammessi:

  • Una piccola quantità di miele in assenza di reazioni allergiche ai prodotti delle api.
  • I frutti secchi sono non solo possibili ma necessari, poiché normalizzano la funzione digestiva, supportano il lavoro del fegato.
  • Gelatina di frutti di bosco.
  • Marshmallow bianco.
  • Pastille.
  • Marmalade.
  • Zucchero di canna
  • Cioccolato.
  • Pasticceria
  • Varie torte
  • Gelato
  • Candy.
  • La marmellata
  • Cookies.

E 'possibile salsa di soia con psoriasi

In Russia, ci sono molti conoscitori della cucina giapponese. Sushi e panini sono generalmente consumati con salsa di soia. Questo prodotto è molto utile per il corpo, ma solo se adeguatamente preparato e conservato in contenitori di vetro. La salsa di soia è un antiossidante naturale, non contiene zuccheri e grassi. Ma non tutti i produttori di questo prodotto si distinguono in buona fede, molti di loro aggiungono ingredienti artificiali a questo condimento, che riduce significativamente i benefici della salsa di soia per il corpo. Pertanto, non è consigliabile utilizzarlo nella psoriasi, specialmente durante i periodi di esacerbazione.

Dosaggio consentito

A causa del fatto che per ogni persona che soffre di psoriasi, la caffeina ha un effetto diverso, gli esperti non possono determinare con precisione il dosaggio giornaliero massimo consentito della bevanda. Molti medici sono giunti al consenso che con questa malattia è possibile consumare tranquillamente fino a 300 mg di caffè al giorno. Ma, allo stesso tempo, una persona non dovrebbe avere alcuna controindicazione, così come una forma trascurata o acuta di patologia.

Gli amanti del caffè che non possono rinunciare alla propria dipendenza dovrebbero prendere in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  1. Una tazza di bevanda calda da 200 ml contiene circa 100 mg di caffeina. Ogni giorno il paziente non può bere più di tre di queste dosi.
  2. Se una persona è abituata a bere caffè ogni giorno, allora rifiutarla può aggravare il decorso della malattia e influenzare la gravità delle manifestazioni psoriasiche.
  3. Nel caso in cui il paziente sia abituato a fumare una sigaretta mentre beve un drink, deve smettere di fumare. Ciò è dovuto al fatto che la nicotina ha un effetto dannoso non solo sugli organi interni e sui sistemi, ma anche sulla pelle, che è estremamente pericolosa nella psoriasi.
  4. Gli esperti non consigliano di aggiungere zucchero al caffè, poiché nuoce non solo alla figura, ma provoca anche lo sviluppo di varie patologie e aggrava la condizione dell'epidermide.
  5. La caffeina appartiene alla categoria degli psicostimolanti, quindi il suo uso eccessivo può portare a disturbi del sonno, l'emergere di stati d'ansia. A causa del fatto che il corpo ha bisogno di almeno sei ore per neutralizzare l'effetto stimolante della caffeina, non è consigliabile bere la bevanda la sera.
  6. I chicchi di caffè contengono componenti che hanno proprietà antiossidanti. Molti pazienti affetti da psoriasi hanno un aumento del livello di acidità e bassi livelli di pH dell'epidermide. Ecco perché sarà utile per loro utilizzare in dosi moderate un prodotto naturale che neutralizzerà l'effetto ossidativo, che si rivela essere i radicali liberi.

I medici che si specializzano nel trattamento della psoriasi, raccomandano fortemente ai pazienti di monitorare da vicino la reazione del proprio corpo all'uso di non solo determinati prodotti, ma anche bevande.

Se, dopo una tazza di caffè aromatico, sulla pelle non compare eruzione cutanea e le placche psoriasiche non cambiano forma e ombra, allora potrebbe essere presente nella loro dieta. Altrimenti, hanno bisogno di abbandonare completamente la loro dipendenza, o di minimizzare il dosaggio giornaliero il più possibile.

Se per un paziente con una squamosa forma di privazione del caffè, è stato incluso nella categoria dei prodotti proibiti, può prendere la sua dose di caffeina usando altre bevande, ad esempio, sulla base di orzo. Certo, sarà abbastanza difficile abituarsi ad un nuovo gusto subito, ma nel tempo il paziente sarà anche in grado di iniziare a gustare questa bevanda.

Nel caso in cui il medico insista categoricamente sul rifiuto totale del rituale giornaliero del caffè, il paziente può fare quanto segue:

  1. Se il paziente ha una grande forza di volontà, dovrebbe immediatamente escludere i chicchi di caffè dalla dieta quotidiana.
  2. Nel caso in cui una persona non possa far fronte alla sua caffeina, si raccomanda di applicare un metodo psicologico. L'acqua dovrebbe essere versata nella tazza tingendo con colorante alimentare. Naturalmente, una tale bevanda avrà il solito sapore e sapore, ma visivamente può essere percepita come l'originale. La cosa principale è che durante il "rituale" è necessario concentrarsi su cose estranee, ad esempio, guardare un programma affascinante, leggere un articolo interessante su un giornale, ecc.
  3. Se una persona non può funzionare normalmente senza una mattina e una tazza di caffè, deve monitorare attentamente le condizioni della sua pelle. È estremamente importante non perdere di vista il momento di comparsa di nuove lesioni psoriasiche, o cambiamenti nella tonalità o nella forma delle placche esistenti. Al minimo sospetto, è necessario contattare un ospedale e consultare un medico.

Che tipo di caffè puoi bere con la psoriasi?

Gli esperti raccomandano il caffè nero naturale a piccole dosi. Per esempio, al mattino, mezz'ora dopo una ricca colazione, e sempre a bere un bicchiere d'acqua. Si consiglia di preferire il caffè decaffeinato (anche se finora non vi è consenso sul fatto che l'irritazione della caffeina sia causata dalla pelle, ci sono dei presupposti per tale decisione).

Si può preparare con qualsiasi mezzo, ma è consigliabile scegliere caffè espresso o caffè dalla macchina del caffè, e non nel Turco, perché in quest'ultimo caso il caffè interagisce con acqua più a lungo, rispettivamente, vengono rilasciate più sostanze, che vanno in acqua.

Non è consigliabile aggiungere al caffè:

  • Latte vaccino Questo è un prodotto proibito nella psoriasi, in quanto contiene grassi saturi, e il loro accumulo nel corpo contribuisce alla divisione accelerata delle cellule della pelle. Come analogo, puoi prendere la soia o la mandorla.
  • Zucchero in qualsiasi forma Se generalmente ti senti bene, puoi sperimentare con i sostituti dello zucchero, includendoli con cura nella dieta, forse la reazione non si manifesterà.
  • Spezie. Noce moscata, chiodi di garofano e molte altre spezie causano un afflusso attivo di sangue sulla pelle colpita, stimolando così l'irritazione.
  • Med. È molto utile se applicato sulla pelle ed è altrettanto dannoso se lo si utilizza all'interno con la psoriasi. Non sostituirli con lo zucchero.

Il caffè decaffeinato non risolve completamente il problema della pelle. Non sono state condotte ricerche complete, quindi non provare ad alleviare l'irritazione con una bevanda decaffeinata con lo stesso zucchero, latte e spezie. Solo caffè puro.

Caffè istantaneo per la psoriasi

Tutte le opzioni di caffè istantaneo sono severamente vietate. Molte persone pensano che invece di un caffè naturale forte è meglio bere "acqua colorata", ma non è così. I surrogati solubili contengono troppa chimica, concentrati, emulsionanti e altri composti che, al contrario, causano una risposta ancora più brillante dal corpo.

Dimentica il caffè istantaneo, almeno puro, almeno "3 in 1" - quest'ultimo è particolarmente pericoloso, dato che contiene zucchero e latte in polvere e molti additivi.

Bevanda d'orzo per la psoriasi

I medici considerano una buona alternativa - assolutamente innocua, e anche un po 'utile nella dieta "antipsoriazny". Un'altra cosa è che la bevanda assomiglia debolmente al caffè, e alle caffettiere non piace, e per coloro che bevono caffè solo occasionalmente, non è così importante trovare un sostituto, è più facile rifiutarlo del tutto.

Se il gusto della bevanda di caffè d'orzo è accettabile per te, si consiglia di passare ad esso. Altrimenti, bevi solo caffè nero leggero senza additivi.

  • Gli scienziati non hanno ancora deciso che è nel caffè che colpisce la pelle e se è dannoso nella psoriasi.
  • Se non hai una reazione acuta, puoi bere un caffè con la psoriasi, ma solo naturale e preferibilmente senza caffeina.
  • Bere caffè, guardare la reazione del tuo corpo e concentrarti, prima di tutto, sui tuoi sentimenti.

L'articolo è basato sui siti: morecoffee.ru, myfamilydoctor.ru, askbody.ru, kozhnuebolezni.ru, kofella.net.

È possibile mangiare uova con la psoriasi

Le uova sono un prodotto molto utile, rapidamente e facilmente assorbito dal corpo. Il loro uso nella psoriasi contribuisce all'instaurarsi del metabolismo e al recupero più rapido. Tuttavia, va ricordato che le uova di gallina sono anche prodotti altamente allergenici, quindi non dovrebbero essere abusate. Abbastanza per mangiare non più di tre o cinque pezzi a settimana.

  • Promuovere una rapida rigenerazione dell'epidermide grazie all'alto contenuto di proteine.
  • Assorbito in poche ore, saturando il corpo con sostanze nutritive.
  • Contengono l'amminoacido leucina, che influenza direttamente i processi di guarigione della pelle.

Molti credono che sia meglio mangiare le uova crude. Questo non è sempre il caso, dal momento che c'è un alto rischio di contrarre la salmonella.

L'abuso di uova è irto di deterioramento nella psoriasi per i seguenti motivi:

  • Il rischio di reazioni allergiche.
  • La presenza di antibiotici, sostanze ormonali, stimolanti della crescita, poiché questi componenti arricchiscono il mangime per galline ovaiole nelle fabbriche.
  • Il tuorlo contiene molto colesterolo, quindi con la psoriasi è necessario limitare il consumo di uova.

Quale dottore contattare?

In questo articolo, vi abbiamo presentato solo alcuni prodotti che sono meglio non mangiare per la psoriasi. Durante il periodo di esacerbazione e trattamento di questa malattia, si raccomanda al paziente di escludere dalla dieta tutti gli agrumi, i pomodori, le patate, le melanzane, il peperone, il caffè e il cioccolato. Inoltre, l'elenco dei prodotti raccomandati per l'esclusione può dipendere dalla gravità della psoriasi e dalla salute generale. Ecco perché è meglio controllare l'elenco dei prodotti esclusi e limitati nella dieta di un paziente affetto da questa malattia da un dietologo o dermatologo.

Quali frutti possono essere mangiati con la psoriasi

Dieta per la psoriasi comporta l'introduzione di una serie di restrizioni che si applicano ai frutti. Non è consigliabile mangiare agrumi, fragole e fragole, frutta esotica, poiché spesso causano allergie, che possono aggravare la condizione nelle placche psoriasiche.

Puoi mangiare frutta dal seguente elenco:

  • Kiwi.
  • Mele preferibilmente cotte.
  • Date.
  • Banane.
  • Persimmon.
  • Feijoa.
  • Figg.
  • Albicocche.
  • Prugne.
  • Melone.

Posso usare il caffè per la psoriasi

Le statistiche mostrano che il caffè è una delle tre bevande più popolari del pianeta, condividendo il podio con tè e acqua pulita. Aroma impressionante e gusto squisito ci caricano di energia e buonumore. Sappiamo che la bevanda aiuta a svegliarsi al mattino e sentirsi vigorosi per tutto il giorno, ma è possibile bere un caffè con la psoriasi? La caffeina non peggiorerà la condizione della pelle colpita?

Quanto caffè puoi bere senza danni alla salute?

Non c'è consenso su quanta caffeina al giorno è sicura per le persone con psoriasi, perché colpisce ogni persona in modo diverso, e la gamma di ricerca è piuttosto limitata. La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che bere circa 300 mg di caffeina al giorno non danneggerà la salute di un adulto.

La concentrazione della sostanza nella tazza varia molto a seconda del volume e delle preferenze nella fortezza. In media, 200 ml di bevanda calda contengono circa 100 mg di caffeina, quindi puoi permetterti fino a tre tazze al giorno. Assicurati di tenere presente che, oltre alla bevanda stessa, ci sono molte altre fonti di caffeina, per esempio, tè, bevande energetiche, cioccolato naturale.

Sebbene la bevanda stessa non aumenti il ​​rischio di sviluppare la psoriasi, il suo effetto sulla gravità della malattia non è stato completamente studiato. Alcuni studi hanno scoperto che ridurre o aumentare l'assunzione di caffeina come parte di un cambiamento generale nello stile di vita e nella nutrizione ha influenzato la gravità delle manifestazioni psoriasiche.

I nutrizionisti associano la progressione della malattia al fatto che il consumo di una bevanda rinvigorente è spesso associato ad altre abitudini, come ad esempio il fumo. la la nicotina, a sua volta, può svolgere un ruolo cruciale nello sviluppo della patologia cutanea. Questo è un veleno che può moltiplicare le manifestazioni della psoriasi. Inoltre, la diffusione dei focolai della malattia può essere correlata alla dieta nel suo complesso. Un aumento della quantità di agrumi e verdure fresche nella dieta può avere un effetto positivo sulla figura, ma allo stesso tempo aumentare la patologia cutanea.

Inoltre, la maggior parte degli esperti nel campo della dietologia concordano sul fatto che non è la bevanda stessa che è dannosa, ma lo zucchero aggiunto ad essa.

Per quanto riguarda i "benefici" del caffè, gli esperti notano le sue proprietà antiossidanti, cioè la capacità di neutralizzare l'azione ossidativa dei radicali liberi. Le persone che soffrono di psoriasi, di regola, hanno un aumentato livello di acidità, il loro pH della pelle è inferiore alla norma, il che significa il rischio di infiammazione. Pertanto, l'uso di cibi e bevande ricchi di antiossidanti può favorire l'epidermide danneggiata.

Tuttavia, non dimenticare che tutto è buono con moderazione. Poiché la caffeina è uno psicostimolante, può disturbare la qualità del sonno e aggravare l'ansia. Le persone con psoriasi soffrono spesso di problemi di sonno, quindi se sei uno di loro, astenersi dal bere la sera. Richiede al corpo circa 6 ore per neutralizzare l'effetto stimolante della sostanza.

I medici consigliano di monitorare la reazione del tuo corpo a qualsiasi prodotto. Se la condizione della pelle non reagisce alla bevanda corroborante, puoi berla a tuo piacimento entro il dosaggio giornaliero raccomandato. Altrimenti, è meglio abbandonarlo o almeno ridurre il consumo.

Clinica e cause della malattia

Per imparare la psoriasi, puoi prima per singolo, e dopo - e per più elementi sifonici caratteristici sulla pelle (nella pratica medica sono chiamati "placche psoriasiche"). Sono macchie di rilievo convesse infiammate di colore rosa-rossastro, la cui superficie è "decorata" con scaglie grigio-argento (sono facilmente rimovibili con il minimo effetto meccanico).

La diffusione di lesioni lungo il corpo è associata a una massa di sensazioni spiacevoli - prurito, desquamazione, iperemia, gonfiore, dolore - tutto questo causa non solo disagio fisico ma anche morale.

La psoriasi si riferisce all'elenco delle malattie con eziologia poco chiara. Diversi fattori sono attribuiti alla comparsa di placche psoriasiche sulla pelle, ma ciò che è esattamente la ragione inequivocabile per lo sviluppo del disturbo nella medicina moderna è ancora sconosciuto.

Le versioni più comuni dell'origine della psoriasi sono autoimmuni, metabolici, ormonali, farmaco, allergici. Altrettanto importante è la causalità genetica della patologia - la psoriasi e anche una predisposizione ad essa viene ereditata.

Il trattamento della psoriasi è complesso e sintomatico. I componenti principali dello schema standard di trattamento della malattia sono:

  • Ricevere farmaci sistemici di vari spettri di azione;
  • L'uso di prodotti locali con effetto antibatterico, cicatrizzante, cheratolitico, idratante, nutriente;
  • Fisioterapia;
  • Brodi, infusi, tinture a base di piante medicinali (rimedi popolari);
  • Terapia dietetica

Quale dovrebbe essere la dieta per i pazienti con psoriasi

Non è un segreto che la condizione della pelle è l'indicatore principale della qualità del lavoro degli organi del tratto gastrointestinale. Mangiare cibo "pesante", cattive abitudini - tutto questo certamente influisce sulla salute e l'aspetto dell'epidermide, e nel caso della psoriasi, certamente aggrava il decorso della malattia.

Il trattamento della psoriasi di qualsiasi forma inizia con la correzione del menu giornaliero del paziente. Quindi, escludere dalla dieta cibi grassi, fritti, eccessivamente salati e pepati, dolci bevande gassate e alcoliche, dolci, pasticcini e altri prodotti dolciari.

La dieta terapeutica per la psoriasi dovrebbe mirare a "alcalinizzare" il corpo. Si ritiene che l'ambiente alcalino sia dannoso per quei processi anormali che si verificano nel corpo di pazienti con una diagnosi appropriata. Vari cereali, così come frutta e verdura (fibra) aiutano a far fronte al compito di "alcalinizzazione" - dovrebbero costituire la base della dieta dei pazienti con psoriasi. I pazienti sono autorizzati a mangiare pesce e carne di varietà dietetiche in piccole quantità (sono cotti al forno, bolliti, al vapore), frutta secca, noci.

Le persone con diagnosi di psoriasi devono, tra le altre cose, apportare modifiche al loro regime di bere. Pertanto, la frequenza giornaliera di liquidi per tali pazienti è 2,5-3 l. È meglio bere acqua (minerale) purificata senza gas, tisane, composte di frutta secca, bevande alla frutta, succhi di frutta freschi.

Quali frutti possono essere utilizzati per i pazienti con psoriasi

Frutta nella psoriasi - la giusta fonte non solo di fibre alimentari, ma anche la massa di altri nutrienti - vitamine, minerali, microelementi. Aiutano a pulire l'intestino dalle tossine e dalle tossine, rafforzano il sistema immunitario, hanno un effetto positivo sui processi metabolici, influenzano positivamente il benessere dei pazienti con una diagnosi appropriata.

Quali frutti sono più utili per la psoriasi? Prima di tutto, è kiwi. Gli enzimi contenuti in questo frutto accelerano il metabolismo e riducono l'intensità delle ghiandole sebacee. I pazienti con psoriasi sono raccomandati di mangiare 1 kiwi al giorno, e anche di creare maschere nutrienti basate su di esso:

  • Il frutto è sbucciato;
  • La pelle viene applicata direttamente alle placche psoriasiche (lato interno);
  • La procedura viene ripetuta 1-2 volte al giorno.

È meglio rifiutare questo frutto a pazienti con maggiore acidità dello stomaco e allergie.

I pazienti con psoriasi dovrebbero sempre includere le date nella loro dieta. Questi frutti secchi contengono zinco, zolfo, calcio, ferro, rame, nonché altri preziosi minerali e oligoelementi.

I principi attivi che contengono le date, non solo rallentano il naturale processo di invecchiamento della pelle, ma impediscono anche la comparsa di aree cheratinizzate dell'epidermide (questo è un peccato di qualsiasi forma di psoriasi). Tali bacche di psoriasi dimostrano proprietà immunomodulanti, hanno un effetto positivo sul lavoro del sistema nervoso e sul benessere generale dei pazienti.

Date - prodotto ad alto contenuto calorico.

Dovrebbero essere usati in porzioni e in piccole quantità (2-3 bacche per la psoriasi alla volta). Il rifiuto delle date è raccomandato per i pazienti con sovrappeso, così come per i pazienti con diabete mellito di tipo 1 e 2.

Le mele sono un altro frutto utile per la psoriasi. I frutti verdi hanno una serie di proprietà preziose: contengono antiossidanti naturali, regolano i processi metabolici nel corpo, migliorano la qualità della pelle e contribuiscono alla rapida guarigione delle ferite e delle microfratture.

È meglio rifiutare le mele rosse per i pazienti con psoriasi - questi sono forti allergeni.

Un tale frutto esotico, che è già diventato popolare nel nostro paese come feijoa, può anche essere introdotto nella dieta dei pazienti con una diagnosi appropriata. Il suo principale vantaggio risiede nell'elevato contenuto di iodio, un prezioso oligoelemento che assicura un sano funzionamento della ghiandola tiroidea (molti scienziati accusano l'insorgenza di disturbi endocrini della psoriasi).

Inoltre, la feijoa contiene una grande quantità di vitamina C (può competere con gli agrumi), è un antidepressivo naturale e contribuisce allo sviluppo dell'ormone della felicità. Questo frutto contiene antiossidanti - sostanze uniche che rallentano i processi di ossidazione nelle cellule e, di conseguenza, prevengono lo sviluppo di tumori maligni.

Ai pazienti è anche permesso di inserire nel loro menu giornaliero quasi tutte le bacche per la psoriasi (eccetto fragole "allergiche", fragole, ribes rosso):

Con i frutti esotici è meglio integrare la dieta nel periodo di remissione (ritiro) della malattia per evitare una reazione individuale imprevedibile del corpo a un particolare feto.

Le proprietà curative del prodotto

Tutti conoscono da molto tempo le proprietà curative dell'aglio fragrante, che cresce nel giardino di ogni hostess.

La composizione unica di questa pianta consente il suo utilizzo in molte malattie. Uno spicchio d'aglio contiene vitamina C, PP, gruppo B, così come molti microelementi benefici e oli essenziali.

Questo sapore ha i seguenti effetti terapeutici e profilattici:

  • aumenta l'appetito;
  • migliora il metabolismo;
  • stimola la produzione di bile;
  • rafforza la peristalsi intestinale;
  • allevia il dolore e lenisce;
  • aumenta l'immunità e la resistenza del corpo a virus e infezioni;
  • rimuove il colesterolo dal corpo;
  • allevia l'infiammazione;
  • influenzare positivamente il lavoro del sistema cardiovascolare.

Tutti conoscono le proprietà benefiche dell'aglio, ma la più importante è la capacità di uccidere i microrganismi dannosi.

In effetti, gli scienziati hanno dimostrato le proprietà battericide dei phytoncides all'aglio. Se la pappa di aglio viene masticata in bocca per 2-3 minuti, l'intera microflora patogena nella bocca e nel tratto respiratorio viene completamente distrutta.

Questo è uno dei migliori antisettici naturali usati per molti disturbi. Particolarmente importante è l'uso di aglio nel cibo con invasioni helminthic di vario genere.

I parassiti non amano il gusto e l'odore di questo prodotto, quindi con un uso regolare nel cibo sotto forma di condimenti aromatici, puoi facilmente e in tutta sicurezza sbarazzarti degli ospiti non invitati del tratto gastrointestinale.

Nell'antichità i guaritori tradizionali curavano il tifo, la tubercolosi e la malaria con medicinali a base di aglio.

Oggi, la portata dei farmaci all'aglio si è espansa in modo significativo. Molti pazienti sono un po 'scioccati dal fatto che con l'aiuto della pappa d'aglio è possibile accelerare il processo di guarigione e rimuovere le placche psoriasiche.

Ma ci sono diversi punti su cui dovrebbe essere prestata attenzione per non danneggiare la salute e il benessere generale del paziente.

Prima di tutto, è necessario consultare il proprio medico e ottenere i suoi consigli.

Non si deve trattare con il trattamento dell'aglio per le persone con malattia renale cronica, epilessia, gastrite, pancreatite, ulcera peptica, con emorroidi infiammate e donne in gravidanza, così come quelli con una storia di una maggiore reazione allergica all'aglio e prodotti con il suo uso.

Anche nelle persone che non soffrono di ipersensibilità, questo prodotto può causare una reazione locale, irritazione, persino dermatiti. Per evitare ciò, è necessario agire con molta attenzione.

Ricette efficaci per il trattamento della malattia

Molti pazienti si chiedono se sia possibile mangiare aglio nella psoriasi. Secondo le recensioni dei pazienti, al fine di accelerare il processo di guarigione, è consigliabile utilizzare rimedi popolari basati sulla massa d'aglio, sia per uso interno che esterno.

Per rafforzare il sistema immunitario e prevenire lo sviluppo di recidive, si consiglia di prendere all'interno della tintura di aglio. Per preparare questo meraviglioso rimedio, devi prendere:

  • 200 g di pappa d'aglio;
  • 300 ml di vodka.

Gli ingredienti sono accuratamente mescolati in un contenitore di vetro scuro e infusi per 14-15 giorni in un luogo buio e fresco, scuotendo periodicamente i piatti con la tintura.

Il giorno 16, trasferiamo la tintura finita attraverso una garza e la conserviamo in un luogo fresco, sul ripiano inferiore del frigorifero.

Assumere questo medicinale dovrebbe essere di 25 gocce per 100 ml di latte, 2-3 volte al giorno prima dei pasti per 30 minuti.

I guaritori tradizionali consigliano di prendere una tal tintura, iniziando in ottobre e finendo in aprile.

Come è noto, la recidiva della malattia si verifica più spesso durante la bassa stagione, quando i recettori cutanei non sono in grado di fornire in modo indipendente la normale termoregolazione.

Per ottenere un effetto terapeutico pronunciato, il corso della tintura dell'aglio non deve essere inferiore a 45-50 giorni.

Non meno efficace nella psoriasi e nell'uso esterno di preparati all'aglio. Particolarmente popolare tra i pazienti è l'uso di olio di aglio.

Oltre all'ottima azione battericida, idrata e nutre la pelle, che è particolarmente importante per la psoriasi.

Per cucinare l'olio all'aglio a casa, abbiamo bisogno di:

  • pappa cucinata da un grosso spicchio d'aglio;
  • olio di semi di girasole non raffinato - 250 ml;
  • nave di vetro scuro.

Gli ingredienti sono mescolati in una nave e infusi per 1 settimana in un luogo fresco e asciutto, periodicamente è necessario agitare intensamente la miscela.

Dopo il filtraggio, l'olio d'aglio è raccomandato per la lubrificazione esterna delle lesioni psoriasiche.

La miscela di aglio e carota per il trattamento delle placche psoriasiche si è dimostrata molto bene.

Ogni giorno, è necessario lubrificare le aree infiammate con una miscela di 2 spicchi d'aglio schiacciati e la stessa quantità di succo di carota.

Questa miscela è meglio applicata la sera prima di coricarsi sotto forma di applicazioni per 15-20 minuti. L'impasto liquido deve essere applicato con precisione nei siti di infiammazione in modo da non causare irritazione dei tessuti circostanti.

Come potete vedere, la possibilità di utilizzare l'aglio nella psoriasi è abbastanza ampia, basta seguire accuratamente i consigli e le raccomandazioni del medico.

Spero che le nostre informazioni ti siano state utili. Sii sano e felice! Ci vediamo di nuovo!

: Anna Derbeneva (dermatologa)

Condilomi Papillomi Verruche Eczema Psoriasi Deprive Acne Dermatiti Rughe Orticaria Proliferazione Allergia Allergia Pelle Cancro della pelle Cancro Altre malattie Vitiligine Herpes Cellulite Pediclosi Forfora