Principale > Verdure

VICH.RF

Il virus dell'immunodeficienza è una malattia incurabile. Oggi, gli specialisti nel campo della medicina possono fermarsi e rallentare significativamente il suo corso con l'aiuto di farmaci che costituiscono la base della terapia antiretrovirale. Ma in molti modi, l'aspettativa di vita di una persona infetta dipende anche dal paziente. Pertanto, è imperativo sapere cosa non può essere infettato da HIV.

Con l'HIV non puoi essere il proprietario di cattive abitudini

L'uso di alcool, droghe e tabacco causa un impatto significativo sull'immunità anche di una persona sana, così come su molti sistemi e organi vitali. La persona affetta dal virus dell'immunodeficienza è molto più vulnerabile. La sua immunità risente principalmente di una pericolosa afflizione. Ciò significa che alle persone con infezione da HIV è vietato usare alcol, droghe e prodotti contenenti nicotina. Questo è spesso detto da medici e scienziati coinvolti nello studio di una malattia pericolosa.

È anche importante sapere che quando si assumono farmaci antiretrovirali, alcol e droghe possono causare la morte. Dopotutto, sotto la loro influenza i farmaci potrebbero non funzionare. Quindi, il virus continuerà ad avere un effetto devastante sul corpo.

Cos'altro non può essere infettato dall'HIV?

Ci sono una serie di altre proibizioni per i pazienti con virus da immunodeficienza. Di cosa stiamo parlando:

  • Esposizione prolungata ai raggi ultravioletti Con l'HIV, non è consigliabile prendere il sole e andare in un lettino abbronzante, poiché l'ultravioletto attiva le cellule del virus.
  • Mangiare male. Il cibo grasso e piccante non è troppo utile anche per una persona sana. Si consiglia ai pazienti con virus di immunodeficienza di escluderlo completamente dalla loro dieta.
  • Conduci uno stile di vita sedentario. Con l'HIV, non bisogna trascurare le frequenti passeggiate e gli sport. Con questa malattia, è estremamente importante mantenere uno stile di vita attivo.
  • Salta i farmaci. I preparativi per la terapia antiretrovirale sono presi rigorosamente secondo lo schema. I pazienti con i medici del virus dell'immunodeficienza raccomandano l'acquisto di contenitori speciali per i farmaci. Con il loro aiuto, puoi distribuire i farmaci per un giorno o anche una settimana. Sul tuo cellulare, puoi impostare un allarme per non perdere il farmaco. Tuttavia, col passare del tempo diventerà un'abitudine e senza promemoria.

Se un paziente ha dei dubbi su ciò che è possibile con l'HIV e cosa non può, allora è meglio chiedere al medico curante. Uno specialista esperto fornirà le raccomandazioni necessarie.

FORUM HIV + Salute e vita con l'HIV

Pagina: 1 (totale - 2) ultimo

Non ci sono dati ottenuti sulle persone nella vita reale, che testimonierebbero a favore di questa teoria. Ad esempio, non vi era alcuna differenza significativa nello sviluppo dell'HIV tra le persone che vivono in paesi caldi e soleggiati e coloro che vivono in regioni meno soleggiate.

Quando ho scoperto solo la diagnosi (ed è stato in inverno) ho ricevuto anche informazioni che l'abbronzatura è molto dannosa! dapprima ho pensato, tutto - né lettini abbronzanti (che sono negativamente controindicati) né spiagge. e come è andata a primavera, e vado al solarium (molto meno, però, rispetto a prima) e prendere il sole, mi sento benissimo))) quando esco in campagna all'ora di punta all'ombra non corro, ma non friggo intenzionalmente a pranzo

per non parlare del fatto che la cancellazione di viaggi in paesi caldi di pensiero non si pone neppure

La risposta a questa domanda sarà sempre individuale. L'abbronzatura eccessiva è spesso dannosa per le persone indipendentemente dal loro stato di HIV: l'abbronzatura non è raccomandata per alcune persone. Molte persone sieropositive rifiutano lunghi soggiorni al sole e l'abbronzatura nei lettini abbronzanti.

Tuttavia, questo non è un assioma. Le scottature solari non causano il minimo danno a molte persone sieropositive, inoltre prendere il sole contribuisce al rilassamento e alla lotta contro lo stress. Le scottature solari sono importanti per molte persone: infondono e mantengono la fiducia in se stessi, molte sono convinte che prendere il sole apporti indubbi benefici alla salute.

Si può solo dire con certezza che il rifiuto al cento per cento di prendere il sole ridurrà significativamente la qualità della vita per i bagnanti. E gli stress, che guariscono con successo per rimanere al sole, inibiscono il sistema immunitario, quindi è sconosciuto ciò che è peggio e quale dei due mali scegliere.
Tagliando da Internet, ma per quanto mi riguarda, in estate prendo sempre il sole, ma moderatamente senza ustioni. E ora sto prendendo il sole, sono corsa a casa per 5 minuti e ho visitato il sito. Andrò di nuovo a prendere il sole.

Qual è il punto di discutere con te se continui a difendere con insistenza le asserzioni deliranti? Discutere con te stesso))

Non tutto in una volta. La radiazione UV, indipendentemente dal suo dosaggio, è esattamente lo stesso fattore cancerogeno del fumo. L'unica differenza è che il danno cellulare ottiene l'epidermide e parte del derma. La riparazione del DNA dopo che un certo livello è stato esteso è già solo parzialmente completata. Le mutazioni si accumulano nel tempo, il rischio cancerogeno aumenta. Ovviamente, naturalmente. Non ha niente da fare.

L'uomo ha trascorso 28 anni al volante di un camion. L'esposizione alla luce solare è stata esposta principalmente su un lato del viso, è facile indovinare quello sinistro.

Tuttavia, le persone non convincono i sussidi visivi. Le persone sono stupide

È possibile prendere il sole con l'infezione da HIV?

Hotline per l'HIV-AIDS

Corpo territoriale di Roszdravravnadzor nella regione di Irkutsk

Irkutsk, st. Gorky, 36 anni

Gestione di Rospotrebnadzor nella regione di Irkutsk

Irkutsk,
Str. Karl-Marx, 8

Ministero della Salute della regione di Irkutsk

664003, Irkutsk,

Str. Karl-Marx, 29 anni

Stile di vita HIV

Dall'inizio dell'epidemia di HIV nella regione di Irkutsk, il numero totale di infezioni da HIV riportate è 26454. Di queste, alcune delle persone intervistate sono residenti in altre regioni o residenti stranieri. Il numero di residenti HIV-infettati della regione di Irkutsk è di 18192 persone (la cifra per 100 mila abitanti è 723,7). Le persone con infezione da HIV sono costrette a vivere con un sistema immunitario indebolito. Questo rende ciascuno più suscettibile a varie infezioni. Molto spesso, la salute di una persona infetta da HIV dipende dalla capacità di recuperare l'energia spesa per combattere le infezioni. Mangiare bene e pensoso è uno dei modi per vivere più a lungo e in buona salute.

Il cibo mangiato ogni volta colpisce il sistema immunitario. Una buona alimentazione dovrebbe essere costruita su un equilibrio di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e altre sostanze. La scelta del cibo giusto fornirà al sistema immunitario nutrienti utili per combattere le infezioni. Poiché è molto importante prevenire una grande perdita di peso (che si verifica nelle ultime fasi dell'infezione da HIV), è possibile guadagnare qualche chilo in più in anticipo.


Alcuni cambiamenti dovrebbero verificarsi nella dieta dopo la diagnosi dell'infezione da HIV (o nelle fasi successive dell'infezione da HIV). Mangia il più spesso possibile - non 2 - 3 volte al giorno, come sei abituato, ma 5 o 6 volte al giorno. Mangiare in porzioni moderate, evitare di mangiare troppo. Dopo l'infezione, è necessario consumare più proteine. Le proteine ​​sono contenute nei seguenti prodotti: carne, uova, fagioli, pesce, formaggio, ricotta, piselli, pollame, noci, fagioli. Oltre alle proteine, il tuo corpo ha bisogno di abbastanza calorie. Se hai una scelta, acquista cibi ipercalorici anziché ipocalorici. Non negarti dolci, cioccolato, gelato. Aggiungere il burro, la panna acida, la maionese, il formaggio grattugiato nei piatti principali - questo darà loro un sapore supplementare e allo stesso tempo fornirà le calorie necessarie. Sempre prima dell'uso, prestare particolare attenzione alla purezza della frutta e della verdura crude, buttando via spietatamente quelli che hanno notato tracce di muffa o di muffa. Cibo e bevande a temperatura ambiente sono meglio di quelli freddi e caldi. Carne, pesce, pollame, elaborazione culinaria a tal punto che non cadono sul tuo tavolo "con il sangue". Uova crude e uova incrinate potrebbero essere pericolose per te.


Guarda la tua salute. In caso di diarrea, bere almeno 8 bicchieri di liquidi al giorno per evitare la disidratazione. Sostituisci la perdita di calorie: mangia banane, patate, pesce e carne e cerca di ripristinare le funzioni del tratto gastrointestinale con riso, semola, uova sode, crackers, ecc., Riduci grassi e scartati per un po 'fritti e piccanti. Se sei preoccupato per un altro problema: non vuoi mangiare e perdi peso - non aspettare il ripristino dell'appetito. Mangiare un po 'ogni due o tre ore, solo cercando di ottenere più calorie.


È importante ricordare che è di grande importanza non solo controllare i cibi che si mangiano, ma anche la cultura del mangiare. Il calcolo qui è semplice - i tuoi elettrodomestici da cucina non dovrebbero essere una fonte di pericolo per te. Utilizzare diversi taglieri per prodotti crudi e pronti, lavare accuratamente i piatti - microbi che rimangono su una piastra lavata male fino a quando il pasto successivo può causare malattia.
Butta via vecchi piatti che presentano crepe e graffi.
Il virus dell'immunodeficienza non viene trasmesso attraverso cibo, bevande e piatti, quindi le persone con infezione da HIV sono "non pericolose" in termini di infezione per le persone con cui mangiano cibo. L'unica cosa a cui una persona sieropositiva dovrebbe pensare è se un pranzo in un posto scelto a caso possa danneggiare la sua salute. Se sei sicuro della qualità dei prodotti utilizzati e del livello di sanificazione degli elettrodomestici di qualsiasi struttura di ristorazione, puoi certamente mangiare lì.

L'esercizio regolare è necessario per il normale funzionamento del corpo, in primo luogo perché l'esercizio è l'unico modo per costruire muscoli e quindi rifornirsi di proteine ​​per il futuro. Se si desidera aumentare di peso o averne bisogno, quindi insieme a mangiare una quantità sufficiente di cibo ipercalorico, impostare il corpo per esercitare. In caso contrario, le calorie in eccesso si trasformeranno in uno strato grasso, ma questo non può soddisfare in alcun modo (per resistere alle possibili infezioni è necessario accumulare esattamente la massa proteica). Un cambiamento nel tuo stato di salute potrebbe richiedere degli aggiustamenti al programma delle tue classi. L'esercizio fisico può essere pericoloso con perdita di peso incontrollata o disidratazione. L'esercizio fisico è consentito con una moderata perdita di peso e non più di 5 kg. negli ultimi sei mesi. Quando si perde peso superiore a 5 kg., Pre-esercizio di classe, sport o fitness cura per ripristinare la loro salute. Mestruazioni irregolari (per le donne), nausea o vomito, sudorazione notturna, gonfiore, febbre, vertigini, ecc. può anche essere una controindicazione all'inizio dell'allenamento. Abbina le tue attività sportive alle condizioni climatiche e al microclima interno. Qualsiasi condizione in cui non si è in grado di pensare con sobrietà, ad esempio gli effetti di alcol o droghe, dovrebbe essere un ritardo nel praticare sport.
In sintesi, dobbiamo ricordare che l'esercizio è molto importante per la vostra salute, ma solo in combinazione con cibi e bevande regolari e adeguati. Utilizzare solo acqua bollita pulita. Il latte nel tuo menu dovrebbe essere pastorizzato e bollito. Se c'è intolleranza, il latte può essere sostituito con bevande a base di latte fermentato con frutta e riempitivi di bacche. Succhi e frutta decotti sono anche utili per l'infezione da HIV. Dopo che a una persona è stata diagnosticata un'infezione da HIV, è anche molto importante per una persona sapere quanto segue: il tuo corpo ha bisogno di riposo in modo che lo sforzo fisico specificato sia benefico. Dare al corpo l'opportunità di prendersi cura di se stesso - riposare.

Abitudini nocive - prima dell'infezione da HIV e dopo

L'uso di droghe o alcol (qualsiasi sostanza che altera lo stato di coscienza e porta a cambiamenti comportamentali) aumenta il rischio di infezione da HIV. Sotto la loro influenza, una persona diventa meno cauta e cessa di valutare adeguatamente le proprie azioni. In questa situazione, l'infezione può avvenire attraverso il sesso non protetto con un partner infetto da HIV e l'iniezione non medica di farmaci per via parenterale.
Ma anche la diagnosi di infezione da HIV non è in alcun modo un verdetto vincolante per il prossimo futuro. Dopo che si è verificata un'infezione, ti viene data un'altra possibilità di pensare alla tua salute. Usalo. Una delle domande che devi risolvere è la questione dell'atteggiamento nei confronti dell'iniezione di droghe e alcol. Un ulteriore uso di droghe in una situazione del genere può modificare in modo significativo il quadro clinico dello sviluppo dell'infezione da HIV in una direzione indesiderabile. Se riesci a smettere di usare droghe per via endovenosa, fallo. Altrimenti, pensa ai modi per ridurre i danni causati dall'uso di droghe.


Le droghe iniettabili sono sempre un fattore in ulteriore indebolimento del corpo per una persona con infezione da HIV. L'alcol non agisce da catalizzatore per la malattia in ogni situazione. Una piccola quantità di alcol (vetro) può ridurre lo stress. Allo stesso tempo, l'abuso di alcol influisce negativamente sui vari sistemi del corpo e colpisce il sistema immunitario. Un corpo indebolito dall'alcol nel momento più cruciale potrebbe lasciarti abbattere, non sarà in grado di combattere le infezioni. È importante sapere che l'alcol appartiene a farmaci che causano dipendenza sia psicologica che fisica, ognuno dei quali è molto difficile da combattere. L'alcol è particolarmente pericoloso per le persone a cui è stata diagnosticata l'infezione da HIV in presenza di epatite C. La ricerca dimostra in modo convincente che il consumo di alcol nell'epatite C è uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo della cirrosi. Pertanto, nell'epatite cronica C, si raccomanda di astenersi dall'alcol il più possibile, in casi estremi, di usarlo in dosi minime.


L'alcol può anche essere incompatibile con alcuni farmaci. Ecco perché la questione se l'alcol può essere consumato durante l'assunzione del farmaco deve essere discusso con il medico ogni volta che si cambia il corso del trattamento.
Il fumo è considerato malsano indipendentemente dall'infezione da HIV. Ad esempio, il fumo può influenzare l'insorgenza di malattie cardiovascolari. Fumare durante l'assunzione di una terapia antivirale per l'infezione da HIV aumenta il carico sul tuo corpo. Una conseguenza negativa del fumo con l'infezione da HIV può essere un aumento del rischio di alcune malattie nella fase di AIDS.
Inoltre, fumare durante la gravidanza può aumentare il rischio di trasmettere l'HIV al bambino. Si presume che la nicotina contribuisca a danneggiare le membrane del feto, aumentando il contatto con il sangue durante il parto.

Ci sono tre mesi estivi pieni di sole. Prendere il sole o non prendere il sole?

L'abbronzatura eccessiva può essere dannosa per molte ragioni che non sono influenzate dall'infezione da HIV. Allo stesso tempo, se ti senti infelice in assenza di prendere il sole, considera la possibilità di salvarti dallo stress del "rifiuto".
Per ridurre il rischio di una comunicazione "eccessiva" con il sole può essere se si beve più liquido, il che aiuterà ad evitare la disidratazione. Inoltre, segui alcune regole: sei al sole solo al mattino presto o nel tardo pomeriggio, l'ora dalle 10.00 alle 15.00 è meglio passare all'ombra o al chiuso. Indossare occhiali da sole con rivestimento anti-UV e non dimenticare i vantaggi di cappelli diversi (berretto, sciarpa, ecc.). Sulla pelle per 15-30 minuti prima dell'esposizione al sole, applicare una crema con un filtro ultravioletto. Ogni 2 ore, ripetere questa procedura. Consultare un medico Forse alcune malattie o farmaci rendono la concia un rischio per la salute.
Qualunque decisione tu faccia, a favore o contro le scottature, dovresti ricordare che la fotosensibilità può verificarsi nelle persone che vivono con l'HIV. Questa è una condizione in cui anche una piccola quantità di sole può scatenare una reazione cutanea.

Lo stress severo può accelerare il corso dell'infezione da HIV. Tale test può essere, ad esempio, lo stress di una diagnosi, una rottura in una relazione con una persona cara, il licenziamento, ecc. In questa situazione, cerca di ottenere aiuto dagli specialisti delle organizzazioni di servizi per l'AIDS e il sostegno delle persone a te vicine - amici, parenti, coniuge (bambini). Per rimanere in salute il più a lungo possibile, una persona con infezione da HIV deve imparare a controllare una situazione stressante. Allo stesso tempo, gli "stress quotidiani" sono così familiari all'organismo di qualsiasi persona che non avranno un impatto significativo sulla salute. Le raccomandazioni generali riguardanti il ​​benessere psicologico di una persona sieropositiva possono essere espresse nella seguente frase: la tua salute è nelle tue mani.

Con l'attenzione raccomandata alla propria salute, una persona con infezione da HIV può vivere una vita lunga e fruttuosa. Non dimenticare una parte molto importante della medicina - le medicine. In tutto ciò che riguarda la selezione e l'amministrazione dei farmaci, è meglio seguire le raccomandazioni del proprio medico. Naturalmente, il tuo medico dovrebbe concentrarsi sul tuo attuale stato di salute.

Autore: giornalista del centro regionale per l'AIDS di Irkutsk, Tatyana Sushkevich

© 2018 Istituto statale di bilancio per la salute "Centro regionale di Irkutsk per la prevenzione e il controllo di AIDS e malattie infettive" Tutti i diritti sui materiali del sito sono protetti in conformità con la legislazione della Federazione Russa, compresi diritti d'autore e diritti connessi

664035, Irkutsk, ul. Spartakovskaya, 11

Numero di telefono del registro: +7 (3952) 48-73-41 (per pazienti che sono registrati con GBUZ "IPC AIDS"); telefono: +7 (3952) 48-73-14, 77-79-42 (fax)

Trattiamo il fegato

Trattamento, sintomi, droghe

Perché non puoi prendere il sole con l'HIV

Spesso si sente dire che le persone con HIV non possono essere prese in considerazione. Tuttavia, in vacanza è difficile resistere alla tentazione di sdraiarsi sotto il sole. Se l'abbronzatura è dannosa e come può essere messa in sicurezza è descritta in questo articolo.

Perché dici che non puoi prendere il sole?

Un tempo, è stato condotto uno studio che ha dimostrato che i raggi ultravioletti in vitro portano ad un aumento dell'attività dell'HIV. Alcuni scienziati hanno concluso che i raggi ultravioletti che arrivano a noi con la luce del sole possono sopprimere il sistema immunitario delle persone con HIV. Questo può essere vero, tuttavia, è importante sottolineare che questa è esattamente la ricerca di laboratorio. Non ci sono dati ottenuti in pubblico "nella vita reale", che testimonierebbero a favore di questa teoria. Ad esempio, non vi era alcuna differenza significativa nello sviluppo dell'HIV tra le persone che vivono in paesi caldi e soleggiati e coloro che vivono in regioni meno soleggiate.

Dovrei rinunciare all'abbronzatura?

La risposta a questa domanda potrebbe essere molto individuale. L'abbronzatura eccessiva può essere dannosa per molte ragioni non-HIV e non è raccomandata per le persone. Alcune persone sieropositive possono decidere di evitare l'esposizione prolungata al sole, naturale o nei lettini abbronzanti.

Tuttavia, questo non significa che tutti dovrebbero fare lo stesso. Per molte persone con HIV, prendere il sole non farà il minimo danno e li aiuterà a rilassarsi e ad affrontare lo stress. Per molte persone, l'abbronzatura è molto importante - mantiene la propria autostima, mentre gli altri sentono che il sole apporta grandi benefici alla salute.

Senza dubbio, abbandonando completamente l'abbronzatura, gli amanti della tintarella riducono significativamente la qualità della loro vita, mentre non è noto se ciò sia necessario per la salute. Inoltre, lo stress, dal quale possono alleviare l'esposizione al sole, sopprime il sistema immunitario, quindi non è noto quale dei due mali sia peggiore.

Sole sicuro

Ad ogni modo, è abbastanza logico che le persone con HIV, che si godono il sole, prendano speciali precauzioni per proteggersi. Il seguente è raccomandato per questo:

Bevi più liquido possibile per evitare la disidratazione.

Per stare al sole e prendere il sole al mattino presto o nel tardo pomeriggio, limitare il tempo trascorso al sole dalle 10.00 alle 15.00.

Andando a riposare nei paesi caldi, è meglio prendere il sole a casa. Troppo caldo il sole può facilmente causare ustioni sulla pelle pallida.

Indossare occhiali da sole con rivestimento UV e qualcosa per proteggere la testa.

È meglio applicare la crema con il filtro ultravioletto sulla pelle. Deve essere applicato 15-30 minuti prima di uscire al sole, quindi applicare nuovamente ogni 2 ore, soprattutto se si nuota.

È meglio consultare il proprio medico, forse alcune malattie o farmaci rendono l'abbronzatura più rischiosa per te.

Basato su: Aids.ru

Anche nella sezione: Come vivere e far fronte all'HIV?:

Infezione da scottature e da HIV: pro e contro

Spesso si sente dire che le persone con HIV non possono essere prese in considerazione. Tuttavia, in vacanza è difficile resistere alla tentazione di sdraiarsi sotto il sole. Se l'abbronzatura è dannosa e come può essere messa in sicurezza è descritta in questo articolo.

Perché dici che non puoi prendere il sole?

Un tempo, è stato condotto uno studio che ha dimostrato che i raggi ultravioletti in vitro portano ad un aumento dell'attività dell'HIV. Alcuni scienziati hanno concluso che i raggi ultravioletti che arrivano a noi con la luce del sole possono sopprimere il sistema immunitario delle persone con HIV. Questo può essere vero, tuttavia, è importante sottolineare che questa è esattamente la ricerca di laboratorio. Non ci sono dati ottenuti in pubblico "nella vita reale" che testimonierebbero a favore di questa teoria. Ad esempio, non vi era alcuna differenza significativa nello sviluppo dell'HIV tra le persone che vivono in paesi caldi e soleggiati e coloro che vivono in regioni meno soleggiate.

Dovrei rinunciare all'abbronzatura?

La risposta a questa domanda potrebbe essere molto individuale. L'abbronzatura eccessiva può essere dannosa per molte ragioni non-HIV e non è raccomandata per le persone. Alcune persone sieropositive possono decidere di evitare l'esposizione prolungata al sole, naturale o nei lettini abbronzanti.

Tuttavia, questo non significa che tutti dovrebbero fare lo stesso. Per molte persone con HIV, prendere il sole non farà il minimo danno e li aiuterà a rilassarsi e ad affrontare lo stress. Per molte persone, l'abbronzatura è molto importante - mantiene la propria autostima, mentre gli altri sentono che il sole apporta grandi benefici alla salute.

Senza dubbio, abbandonando completamente l'abbronzatura, gli amanti della tintarella riducono significativamente la qualità della loro vita, mentre non è noto se ciò sia necessario per la salute. Inoltre, lo stress, dal quale possono alleviare l'esposizione al sole, sopprime il sistema immunitario, quindi non è noto quale dei due mali sia peggiore.

Ad ogni modo, è abbastanza logico che le persone con HIV, che si godono il sole, prendano speciali precauzioni per proteggersi. Il seguente è raccomandato per questo:

Bevi più liquido possibile per evitare la disidratazione.

Per stare al sole e prendere il sole al mattino presto o nel tardo pomeriggio, limitare il tempo trascorso al sole dalle 10.00 alle 15.00.

Andando a riposare nei paesi caldi, è meglio prendere il sole a casa. Troppo caldo il sole può facilmente causare ustioni sulla pelle pallida.

Indossare occhiali da sole con rivestimento UV e qualcosa per proteggere la testa.

È meglio applicare la crema con il filtro ultravioletto sulla pelle. Deve essere applicato 15-30 minuti prima di uscire al sole, quindi applicare nuovamente ogni 2 ore, soprattutto se si nuota.

È meglio consultare il proprio medico, forse alcune malattie o farmaci rendono l'abbronzatura più rischiosa per te.

Argomento: HIV e abbronzatura. Esperimento.

Opzioni del tema
Cerca per argomento

HIV e scottature Esperimento.

Oggetto: l'uomo è maschio.
Età: 26 anni
Termine hiv: quasi 4 anni
Indicatori: IS 360, VN 1300
Tipo di pelle: media, più leggera.

Ieri.
La dose di UV (ultravioletto) 10 minuti a metà per ciascun lato del corpo. Di sera leggermente sifonaggio e arrossamento delle sezioni centrali.
Effetto abbronzante: 0
Conseguenze negative: 0

Oggi.
La dose di UV aumenta di 30 minuti a metà su ciascun lato (15 minuti sulla schiena sotto il sole, 15 sullo stomaco).
Subito dopo essere tornati a casa, si percepisce un leggero bruciore e arrossamento delle aree mediane. Questo leggero disagio viene rimosso con una crema idratante.
Effetto abbronzante: arrossamento visibile.
Conseguenze negative per ora 0
Domani al lavoro, per 4 giorni in casa. Il corpo avrà abbastanza tempo per recuperare alcune risorse abbronzate.

Per essere continuato
A cura di arbuzik (06/08/2011 6:40:05 PM)

Terapia antiretrovirale online

Calcolatrici

Il sito è destinato agli operatori medici e farmaceutici 18+

HIV e abbronzatura

Ciao, cari dottori! È vero che il sole è controindicato per le persone con HIV? Mio marito è stato allergico al sole sotto forma di un'eruzione sul suo petto e di nuovo in vacanza in paesi caldi negli ultimi due anni. Ad agosto mangiamo in Egitto, vale la pena di bere antistaminici in anticipo, evitare la luce solare diretta e tutto il resto. Il sole ci riduce davvero? O è un mito. Grazie in anticipo)

Ciao, è possibile andare al mare con 108 cellule, la carica virale è inferiore a 26 copie, a gennaio, ho sofferto di encefalite da Toxoplasma, come dice il medico, lo abbiamo curato. Voglio davvero andare in Turchia, ma in qualche modo è spaventoso. anche se due specialisti di malattie infettive (tra cui i capi del medico curante hanno detto che è possibile...) vorrebbero anche conoscere la tua opinione. Grazie

No, non consiglierei in modo inequivocabile. IP molto basso è per questi viaggi, specialmente nel sud, dove i rischi di infezioni sono sopra la media, dove l'insolazione è, e addio a qualche CD4, dove è necessario acclimatarsi, che è anche un peso, e tutto il resto.

Cari dottori, di nuovo sono io per voi. Ora è estate. Ad ogni modo, tutto il sole sarà tutto uno, pianifico per un mese al villaggio. C'è un fiume, un orto. In generale, la domanda è: non prenderò il sole, non lo farò, ma voglio fare una nuotata. Se ad esempio un ombrellone, bagnato, dopo 5 minuti di sole, si asciuga e poi sotto un ombrello. Quindi ok?

E di nuovo applicato la crema con un filtro UV. Quindi è più corretto.

È importante che non ci sia un'abbronzatura intensa. La sensazione che l'estate fosse di 2 giorni. In qualche modo dovrebbe essere sulla pelle. Anche se, con un IP elevato, questo non è così importante - rimbalzerà.

Ma per quanto riguarda la spiaggia del sole sul mare? Sto scherzando, naturalmente, ora non voglio affatto avvolgermi))) Ilya, non sono certo un dottore, ma sembra un'orticaria termale, non solo al sole, ma anche nel bagno, bagno caldo, vesciche compaiono non appena il corpo rinfresca tutto, anche dopo lo sforzo fisico. Non liberartene affatto, sì?
e questi problemi sono iniziati prima della regata. Consiglia qualcosa per favore Non posso nemmeno camminare con mio figlio durante il giorno. Grazie

Non liberartene affatto, sì? Non sono molto in argomento. Gli alveari di calore dovrebbero probabilmente google. Pensa a montelukast 10 mg al giorno.
e questi problemi sono iniziati prima della regata.

Ilya, buon pomeriggio! IP 410 (le cellule sono già in vigore da 2 anni in terapia) 29% BH n / o, arvt tenofovir lamivudina regast. Dopo l'infezione, sono comparsi problemi di pelle, ad alte temperature durante il periodo estivo per la strada sono stato cosparso di vesciche rosse anche su aree chiuse del corpo, vale la pena di stare in piedi per 5 minuti anche all'ombra tutti in macchie rosse. Gli antistaminici non aiutano Forse hai la risposta come liberartene? Grazie

Manica lunga, blocco della crema solare o cambio di efavirenz. Probabilmente tale fotosensibilità è associata ad esso, raramente, ma succede.

Dimmi, per favore, è possibile frequentare un salone di abbronzatura con un carico elevato e uno stato immunitario basso, e cosa succederà! Ed è possibile in generale visitare un lettino abbronzante con una persona che usa terapia senza carico e con 300 cellule?

L'utilizzo di filtri solari aiuterà a ridurre l'effetto immunosoppressivo del sole?

Aiuterà, ma è meglio usare il cosiddetto. crema bloccante.

Grazie!
Quindi probabilmente solo il 5 maggio, passerò.
Di solito sono attento, solo per la mia stupidità - prima il pugilato era ricoperto da uno smalto speciale, era opaco, e poi hanno fatto un miracolo della produzione nazionale --- ha un pavimento in acciaio inossidabile "a specchio". È più conveniente disinfettare e non peggio affatto, ma in qualche modo ho dimenticato (pazzo) sulla macchina che anche l'abbronzatura non rifletteva il riflesso dello specchio UV. Se stesso da incolpare))

Dimmi, per favore, quanto è forte l'effetto della solarizzazione sull'analisi di IP e VN e per quanto tempo?
Non ho calcolato un po 'al lavoro - di conseguenza, le braccia al gomito ora sono rosse. Non nel senso che "brucia", e così, una buona abbronzatura locale. Stavo per consegnare alla SC le prossime analisi su IS e VN. Ora penso... di posticipare per un paio di settimane o non è così importante?

In ogni caso, non è necessario prendere il IP alla lettera e drammatizzare le oscillazioni anche al 10% di dire. Potrebbe influenzare l'IP in qualche modo, non in modo drammatico, l'abbronzatura non uccide direttamente. VN - niente da fare. Sulla terapia, puoi ignorarli del tutto, tuttavia, dovresti essere ancora più attento all'eccessiva insolazione.

Con quale IP puoi riposare tranquillamente nei paesi caldi?

Non esiste un numero così chiaro, ma le 200 cellule inferiori sono sicuramente meglio sedersi a casa.

Con le nostre agenzie di viaggio, generalmente è meglio per tutti stare a casa.

Ho un IC inferiore a 200 VN non rilevabile. Per lavoro devi andare in un paese caldo per 20-30 giorni. Dimmi tutti i pro e i contro. Posso andare a tutti?

Fondamentalmente, ARVT e Biseptol prendono e vanno. Camminare in camicie leggere con maniche lunghe e pantaloni. Bevi molta acqua.

Bene, particolare attenzione all'igiene. Lavarsi le mani, tovaglioli antibatterici, gel, ecc. Mangiare qualcosa trattato termicamente Acqua solo dalle bottiglie. La solita diffidenza, che qui nei giorni caldi non fa mai male a nessuno.

Grazie, seguiremo il tuo consiglio)

Non abbiamo il tempo di rispondere prontamente. Tuttavia, l'estate si prende cura anche dell'abbronzatura :) In realtà no :)

Quindi: un'abbronzatura può rappresentare una minaccia per le persone con IP basso e molto basso, ad es. se le celle sono meno di 500, allora solo l'insolazione naturale delle aree aperte, e poi - dovresti comunque indossare magliette e pantaloncini più lunghi.

Se l'IP non è una preoccupazione, una persona è in terapia, quindi un'abbronzatura moderata e naturale non nuocerà, inoltre, l'abbronzatura è vitamina D, e questa è una cosa importante per l'HIV +.

Sì, il sole è un immunosoppressore, ma relativamente mite, i processi principali si verificano nella pelle, e l'effetto generale è fugace e non così significativo da essere completamente spaventato ed evitato. In ogni caso, ovviamente non si dovrebbe prendere il sole intensamente, dovrebbe essere fatto con creme con un piccolo fattore di protezione per evitare le scottature.

Se ci fossero state reazioni al sole, allora naturalmente sarebbe in qualche modo più pulito con il sole. Ma non vedo alcun motivo per spingermi completamente nell'ombra, tuttavia, non ritengo necessario nemmeno specificamente crescere e arrostire al sole.

Tan con l'HIV

Molti sostengono che l'HIV-positivo non può prendere il sole. Tuttavia, in vacanza è difficile negare a se stessi la gioia di prendere il sole e abbronzarsi.

Una dichiarazione secondo cui l'HIV è controindicato nell'HIV.

Studi di scienziati americani suggeriscono che i raggi ultravioletti aumentano la replicazione dell'HIV e sopprimono il sistema immunitario delle persone che vivono con l'HIV.

Probabilmente, comunque, vale la pena mettere l'accento sul fatto che questi dati si basano solo su studi di laboratorio di roditori sperimentali.

A favore di questa ipotesi, non è stato condotto uno studio su persone affette da HIV. Ad esempio, non ci sono ancora differenze significative nello sviluppo dell'HIV tra le persone che vivono nei paesi del sud e le persone che vivono al nord.

Prendere il sole o non prendere il sole con l'HIV?

La risposta a questa domanda sarà sempre individuale. L'abbronzatura eccessiva è spesso dannosa per le persone indipendentemente dal loro stato di HIV: l'abbronzatura non è raccomandata per alcune persone. Molte persone sieropositive rifiutano lunghi soggiorni al sole e l'abbronzatura nei lettini abbronzanti.

Tuttavia, questo non è un assioma. Le scottature solari non causano il minimo danno a molte persone sieropositive, inoltre prendere il sole contribuisce al rilassamento e alla lotta contro lo stress. Le scottature solari sono importanti per molte persone: infondono e mantengono la fiducia in se stessi, molte sono convinte che prendere il sole apporti indubbi benefici alla salute.

Si può solo dire con certezza che il rifiuto al cento per cento di prendere il sole ridurrà significativamente la qualità della vita per i bagnanti. E lo stress che "guarisce" con successo rimane sotto il sole, deprime il sistema immunitario, quindi non si sa cosa sia peggio e quale dei due mali scegliere.

Abbronzatura sicura

In che modo le persone sieropositive possono proteggersi durante il processo di prendere il sole?

  • Per prevenire la disidratazione, è necessario bere quanto più fluido possibile.
  • Per stare al sole e prendere il sole al mattino o al pomeriggio, non essere al sole dalle 12.00 alle 15.00.
  • Prima di andare in una vacanza soleggiata del sud, si consiglia di prendere il sole nel solarium o sulle spiagge della tua regione. Il sole del sud provocherà facilmente ustioni sulla pelle pallida.
  • Si consiglia di utilizzare occhiali da sole di alta qualità con un rivestimento protettivo contro le radiazioni ultraviolette e un cappello da insolazione.
  • Per proteggere la pelle dalle ustioni, si consiglia la protezione solare.

Soggetto: tan

Penso che sia un'assurdità completa. Nessun organismo patogeno ha mai trasferito la radiazione ultravioletta. Perfino la bacchetta di Koch (l'agente causale della tubercolosi) e la clamidia muoiono alla luce solare diretta. Se così non fosse, non avrebbero bisogno di maestri.


Non so come qualcuno, ma è utile e ottimo per me prendere il sole. Per un po ', potrei essere stanco di questo, ma dormire e sentirsi dieci volte più fresco. Basta non interferire con il corpo per ricostruire sotto l'influenza dell'abbronzatura. Dormo per questo.

non dal sole, dall'herpes, ma dal fatto che la carica virale aumenta e quindi il corpo si indebolisce.


grazie per non aver lasciato la mia domanda senza attenzione

Capito, Alena? Leggi il post capybara e prenditi una pausa dalla carica virale.

Nella mia esperienza, un'abbronzatura moderata è utile.

Ascolta, sapiens, capisco chi sei. Da persone come te girare nonne che siedono in panchina, e pettegolezzi sulle loro malattie quando non hanno fine di lavare la SOCEBO ossa (Sto giocando il ruolo dei vicini).


Tu e l'Osdeder piace solo farlo, questo è il tuo piccolo piacere pietoso.

Allen, per me è molto semplice: se non posso vivere pienamente, fare il bagno, prendere il sole, giocare a giochi in spiaggia, se tutto questo rovinare la mia salute e la vita diventa uno zastenochnoe squishing "Oh, come sono ah malato come me nulla può essere oh mio! piccole pillole! "perché ho bisogno di una vita simile?


Supponiamo che io posso essere e morirò un paio di anni prima, ma li vivo, non un doll'll sedersi di stracci il monitor, ascoltando il parere di abitanti, o correre da un ufficio all'altro medici preferiti.


Ho avuto poche speranze che si capirà di più e poi (il perno con le vecchie signore mi shaval) che questo forum è un luogo in cui l'HIV + può condividere con gli altri non solo i propri problemi, ma anche produrre l'esperienza di loro, vyskazt il loro atteggiamento verso qualsiasi domanda o chiedere un consiglio. Grazie

sapiens, l'ho capito, ma perché quando parlo e non sei d'accordo con l'oceder, inizi ad avvelenare?


Questo è ciò che non "cattura". o pensi che tutto ciò che dico sia solo idee, teorie? Ho già ripetuto che sto facendo questo e posso dimostrare dal mio esempio che funziona. Beh, diciamo, non si adatta a molti hobby preferiti per il prurito, discutere e dispiacersi per se stessi - ok, semplicemente non leggere. sai che esiste un tale capibara, che scrive ciò che non ti piace (leggi l'intero x..nyu). lo sai e semplicemente non leggi.


Non capisco perché stai leggendo e commentando?


forse vuoi incontrarti? - per favore, forse ti piacerà anche a me (la probabilità è piuttosto grande).


Non capisco quello che vuoi.


Offro i miei post ad altre persone per cercare di scoprire e creare un tipo di immagine che includa non solo la mia esperienza. capire cosa influenza cosa, ecc. Cosa c'è di sbagliato in questo? È peggio di bere pillole velenose? Bene, finché dipendi da loro, naturalmente, continua a prenderli. ma se si scopre che puoi farne a meno - cosa c'è di sbagliato in questo?


mentre stiamo parlando solo di una cosa, qui possiamo tutti inserirla in "geni" e in altre mura, con cui stiamo cercando di "spiegare", perché alcuni hanno questo modo, mentre altri hanno qualcosa di completamente diverso. (Proprio ora, a proposito, si è scoperto che non solo il fenotipo, ma anche il genotipo di una persona cambia durante la vita.). Voglio trovare un sistema al suo interno, o assicurarmi che funzioni solo con me (geni e blah blah blah). perché diavolo mi stai perdendo?