Principale > Frutta

Dieta allergia

L'allergia è un disturbo immunitario che si verifica quando sostanze speciali entrano nel corpo, che sono chiamati allergeni. Gli allergeni causano occhi acuti, gonfiore, naso che cola, eruzioni cutanee negli adulti, mal di testa e altri sintomi. Nel ruolo degli allergeni possono essere varie sostanze; Uno degli allergeni più gravi sono determinati alimenti. Scopri quale dieta è necessaria per le allergie negli adulti.

Allergie alimentari e le sue cause

Oggi gli scienziati non hanno idea del perché alcune persone sviluppino allergie a determinati cibi, mentre altri no. I fattori di rischio sono considerati condizioni ambientali avverse, predisposizione genetica, presenza di determinate malattie e così via. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che alcuni prodotti spesso causano allergie e altri no. Naturalmente, se si conosce un allergene alimentare specifico, è consigliabile semplicemente escluderlo dalla dieta. Tuttavia, a volte è abbastanza difficile determinare quale prodotto causa sintomi allergici, quindi vale la pena pensare di adeguare la propria dieta.

Gruppi di allergeni alimentari

Ogni prodotto ha una certa attività allergica. Le allergie possono essere provocate non solo dai prodotti stessi, ma anche dai metodi di trattamento. Ad esempio, il maiale magro, fritto con una piccola quantità di olio vegetale, raramente causa allergie, ma il maiale grasso, fritto in una grande quantità di olio con un'abbondanza di spezie, provoca allergie abbastanza spesso. Si è anche scoperto che i cibi ipercalorici causano allergie più spesso rispetto agli alimenti a basso contenuto calorico (anche se non è del tutto vero presumere che i cibi ipocalorici non causino allergie). In generale, a seconda dell'attività allergica, tutti i prodotti possono essere suddivisi in diversi gruppi:

Raccomandazioni e caratteristiche della nutrizione per le allergie

Se ti è stata diagnosticata un'allergia, ha senso ristrutturare la tua dieta. Per le allergie non interferire con la tua vita, devi andare su una dieta ipoallergenica e rinunciare ad alcuni cibi. C'è un mito comune che una dieta rigorosa ipoallergenica con allergie gravi contiene solo cibi insipidi e non nutrienti, quindi è abbastanza difficile da passare. Di seguito, mostriamo che i prodotti ad alto allergene possono essere sostituiti con prodotti ipoallergenici senza significativa perdita di varietà gustativa:

  • Prodotti affumicati e in salamoia
  • Crauti.
  • Bevande zuccherate alcoliche e gassate.
  • Prodotti con un gran numero di diverse sostanze conservanti e aromatizzanti.
  • Gomma da masticare
  • Vari snack salati: patatine, cracker, noci e così via.

Ricorda anche alcuni suggerimenti dei sostenitori dello stile di vita sano:

  • Il cibo allergico dovrebbe essere escluso dalla dieta.
  • Le ricette non dovrebbero contenere una varietà di cibi fritti, affumicati e salati. Se vuoi carne, fallo bollire o fai le polpette al vapore. È stato dimostrato che durante la frittura, il fumo e la salatura si formano varie sostanze che possono provocare allergie, mentre tali sostanze non vengono rilasciate durante la cottura.
  • Il cibo per le allergie negli adulti dovrebbe essere equilibrato. Non mangiare molto cibo. Si consiglia di mangiare cibo in porzioni medie 3-4 volte al giorno.
  • Il cibo in caso di allergie cutanee non dovrebbe in nessun caso includere prodotti a base di agrumi.
  • Smetti di bere alcolici.
  • È anche importante non bruciare i piatti.
  • La cottura non dovrebbe richiedere molto tempo.

Ricorda inoltre che un corso di dieta ipoallergenico dura circa 1-2 settimane. Nella maggior parte dei casi, entro la fine di 2 settimane, il numero di reazioni allergiche diminuisce notevolmente e i processi metabolici negli organismi si stabilizzano, portando al recupero. Dopo aver completato il corso di una dieta ipoallergenica, puoi iniziare a mangiare di nuovo come prima, ma i medici non consigliano di farlo, in quanto ciò potrebbe provocare la comparsa di una nuova allergia. Tuttavia, i medici concordano anche sul fatto che dopo aver attraversato una dieta ipoallergenica, ci si può rilassare un po 'e includere prodotti con moderata attività allergenica nella dieta, anche se i prodotti altamente allergenici dovrebbero essere completamente scartati.

Dieta per allergie gravi - un esempio

Affrontare questa grave malattia aiuterà una buona dieta con allergie alimentari. Considera un esempio di una tale dieta.

  • Prima colazione. Versare il kefir con il porridge, lasciar riposare per 10-15 minuti, aggiungere qualche pezzetto di frutta, aggiungere un pezzetto di burro. Puoi lavare il piatto con tè verde o nero (puoi mettere lo zucchero nel tè).
  • Pranzo. Preparare zuppa di verdure o pesce. Al secondo, mangio un po 'di carne o di maiale e patate bollite. Lavare il tutto con gelatina di mele.
  • Cena. Mangia un tortino di vapore con riso. Puoi anche bere un bicchiere di kefir o mangiare una mela.
  • Prima colazione. Mangia un paio di panini con un po 'di burro (preferisci il pane di segale). Lavati con il tè.
  • Pranzo. Prepara una zuppa di carne con la pasta. Al secondo, mangia un piccolo pezzo di carne con insalata di cavolo. Bevi tutta la composta di pere o mele.
  • Cena. Preparare gulasch di carne magra e purè di patate. Puoi anche mangiare 100-200 g di date.
  • Prima colazione. Fai un'insalata con cavolo e cetriolo, mangiala con un pezzetto di pane di segale. Lavalo con il tè.
  • Pranzo. Fai la zuppa con le polpette. Al secondo, mangia purè di patate, lingua di manzo e cetriolo. Bevi tutta la composta.
  • Cena. Mangia i maccheroni con il burro, mangia i biscotti di farina d'avena, bevi il kefir.
  • Prima colazione. Fai un macedonia di mele, pere e kefir.
  • Pranzo. Preparare zuppa di verdure o pesce. Al secondo, mangia un po 'di maiale magro con patate. Lavalo con il tè.
  • Cena. Mangi il porridge del grano saraceno con le cotolette del vapore. Bevi tutta la composta.
  • Prima colazione. Versare il kefir con il porridge, lasciar riposare per 10-15 minuti, aggiungere qualche pezzetto di frutta, aggiungere un pezzetto di burro. Puoi lavare il piatto con tè verde o nero (puoi mettere lo zucchero nel tè).
  • Pranzo. Fai la zuppa con le polpette. Al secondo, mangio purè di patate e cetriolo. Bevi tutta la composta.
  • Cena. Prepara una padella. Lavalo con il tè.
  • Prima colazione. Mangia un paio di panini con un po 'di burro (preferisci il pane di segale). Lavati con il tè.
  • Pranzo. Mangia un po 'di zuppa di manzo. Al secondo, mangia riso con cotolette di vapore. Bevi tutta la composta.
  • Cena. Preparare gulasch di carne magra e purè di patate. Puoi anche mangiare 100-200 g di date.
  • Prima colazione. Fai un'insalata con cavolo e cetriolo, mangiala con un pezzetto di pane di segale. Lavalo con il tè.
  • Pranzo. Prepara una zuppa di carne con la pasta. Al secondo, mangia un piccolo pezzo di carne con purè di patate e insalata di cavolo. Bevi tutta la composta di pere o mele.
  • Cena. Mangia un tortino di vapore con riso. Puoi anche bere un bicchiere di kefir o mangiare una mela.

Dieta allergica - Elenco di prodotti anallergici

Con le allergie nel corpo, le reazioni immunitarie sono distorte, il che induce a produrre anticorpi contro sostanze innocue provenienti dall'ambiente esterno, compreso il cibo. La dieta allergica aiuta a ridurre l'intensità dell'immunità in presenza di violazioni del suo lavoro (malattie autoimmuni, ecc.) O se non è ancora formata (nei neonati). L'articolo contiene un elenco di alimenti ipoallergenici, un elenco di alimenti che non possono essere mangiati, raccomandazioni sulla nutrizione per le madri che allattano.

Prodotti anallergici

Il cibo è estraneo al corpo in termini di struttura del suo DNA, ma questo non causa reazioni normali. Anche con una quantità sufficiente di enzimi, alcune molecole proteiche non subiscono la fermentazione completa degli amminoacidi e possono essere assorbite nel sangue in forma invariata, causando allergie. La dieta per le allergie è costituita da tali prodotti. Si tratta di verdure, cereali e frutti che crescono nella regione in cui vive una persona, che non hanno un colore rosso brillante e che non contengono gran parte delle proteine ​​e degli agenti immunitari degli animali da cui sono derivati.

Quando le allergie alimentari hanno bisogno di ricordare che non puoi mangiare questi alimenti:

Caffè, cacao, cioccolato. La reazione a questi prodotti è accompagnata da allergia crociata ai legumi. Di solito sono provocati dalla caffeina e dalla teobromina nella composizione di questi prodotti.

Prodotti semilavorati, carni affumicate. Contengono conservanti, additivi alimentari, che causano reazioni vere e pseudo-allergiche. Quando viene fumato, si formano molte sostanze cancerogene.

Funghi. Ricco di proteine ​​e difficile da fermentare, contiene chitina e glucano nella parete cellulare.

I legumi (piselli, fagioli, arachidi, lenticchie) sono noti come una ricca fonte di proteine ​​vegetali che fungono da allergeni.

Latte. Oltre alle proteine ​​della caseina, il latte contiene anticorpi per creare l'immunità passiva di animali giovani da cui deriva (mucche, capre, ecc.).

Uova. Contengono l'albumina e altri nutrienti necessari per lo sviluppo dell'embrione degli uccelli e possono causare una reazione.

Pesce e frutti di mare È stata stabilita la presenza di antigene M proteico resistente al trattamento termico.

Allergia crociata (frutta e verdura). Se il paziente è allergico al polline, allora si verificano reazioni su frutta e verdura, che hanno pollini di struttura simile o che appartengono allo stesso genere (pioppo, salice, mele). Quando si risponde al polline, è più facile determinare esattamente quali prodotti escludere.

Carne. Contiene molte proteine, ma in genere a causa della denaturazione nella sua preparazione, la capacità di sensibilizzare è notevolmente ridotta.

Cereali, in particolare grano. Contengono glutine, albumina e gliadina.

Le manifestazioni di tipo allergico hanno reazioni pseudoallergiche e alcune ipervitaminosi. La principale differenza è la comparsa di sintomi alla prima ingestione di peptidi estranei nel corpo e la dipendenza della gravità delle condizioni del paziente dalla quantità di cibo mangiato. Tali reazioni appaiono su frutta e verdura rosso vivo, a volte - arancia (pomodoro, melograno, agrumi, fragola).

Cosa puoi mangiare: un elenco di prodotti

La dieta ipoallergenica richiede l'eliminazione degli allergeni di primo ordine (frutta esotica e verdura, fragole, cacao, funghi, arachidi, noci, caffè, miele, frutti di mare, uova, pesce e latte con i suoi derivati ​​- latte in polvere e formaggi) e consumo moderato di allergeni di secondo ordine (cereali - grano, segale, mais, grano saraceno, legumi, patate, ribes, mirtilli rossi, albicocche, mirtilli rossi, carni grasse con ricchi brodi di loro, tinture a base di erbe).

Sono ammessi i seguenti tipi di alimenti:

cibo, confermato dalla fermentazione parziale durante la cottura;

prodotti caratteristici del luogo di residenza;

le verdure sono bianche e verdi;

Elenco prodotti

Alimenti ipoallergenici che sono autorizzati a mangiare:

Cereali: semola, riso, così come farina d'avena e orzo.

Latte fermentato prodotti non grassi senza additivi, meglio - fatti in casa: ricotta (9%), kefir (1%), ryazhenka.

Carne: magra di manzo, tacchino, maiale.

Frattaglie (manzo, maiale): fegato, lingua, reni.

Merluzzo e branzino

Pane fatto di grano saraceno, riso o mais.

Olio: cremoso, girasole, oliva.

Bruxelles, cavolo bianco, cavolfiore.

Rutabagas, zucca, zucchine, rapa.

Broccoli, insalata verde, spinaci, verdure.

Mele verdi, pere, ribes e ciliegie, uva spina.

Composta di mele e pere (anche essiccate), decotto di rosa canina, tè debolmente fermentato.

Acqua minerale non gassata

Dieta allergica e nutrizione

Il cibo per le allergie nei bambini e negli adulti è prescritto sotto forma di tabelle mediche. L'elenco di prodotti e menu si basa sulla tabella di dieta numero 5 e numero 9.

Nei bambini

La dieta antiallergica nei bambini richiede la contemporanea esclusione di prodotti che potenziano la reazione e la preparazione di una dieta che risparmia gli organi digestivi (i bambini spesso hanno una disfunzione del tratto gastrointestinale a causa dell'alimento troppo pesante, a causa dell'immaturità epatica e una minore quantità di enzimi rispetto agli adulti) È necessario utilizzare prodotti ipoallergenici a basso contenuto di grassi con un adeguato apporto di carboidrati. La tabella medica n. 5 è adatta a questo, ad eccezione delle sostanze irritanti immunitarie alimentari.

Tabella numero 5

Utilizzato anche per disfunzioni gastrointestinali, malattie del fegato e cistifellea.

Proteine ​​- 80-90 g / die (nel rapporto delle proteine ​​animali e vegetali 3: 2);

grassi - 70-75 g / giorno (¼ - per oli vegetali);

carboidrati - 360 g / giorno (equivalente a 80-90 g di zucchero);

acqua - 2-2,5 l / giorno;

calorie - 2400 kcal / giorno.

Prodotti consigliati:

Prodotti da forno: secchi, da farina di semola e farina di prima scelta, pane di ieri, / s, biscotti di quaresima.
Non puoi: paste fresche, cottura al forno.

Zuppe. Zuppe di verdure con zucchine, cavolfiori o cavolini di Bruxelles, spinaci, zucca; zuppe di latte con latte diluito con acqua (1: 1); con grane fortemente bollite (semola, farina d'avena, riso). Per il riempimento - burro, panna acida, farina.
Non puoi: brodo di carne, pesce, fagioli e funghi.

Carne. Specie magra: coniglio, tacchino, pollo, carne magra, maiale; cucina senza pelle e vivi. La carne è bollita, cotta a vapore sotto forma di carne macinata o di pezzo intero (pollo).
Non puoi: cervelli, reni, affumicati e salsicce, carne alla griglia e pezzi cucinati, uccelli grassi (anatra, oca) e carne (maiale, manzo).

Pesce. Varietà a basso contenuto di grassi, principalmente - acqua dolce. Bollito o vapore, sotto forma di cotolette e un pezzo intero.
Non è possibile: fritti, in pastella, varietà grasse; salato, stufato, in scatola; caviale.

Prodotti lattiero-caseari Prodotti caseari magri: ricotta fresca (5-9%), panna acida (15%), kefir (1%), yogurt (2.5%). Latte in allevamento con acqua per zuppe, pappe.
Non è possibile: ricotta grassa, panna acida, crema; formaggio fuso e duro; latte intero e secco

Uova. 0,5-1 unità / giorno; al vapore e bollito.
Non è possibile: più di 1 uovo al giorno, altri piatti.

Cereali. Su acqua, latte con acqua (1: 1) - riso, semolino, farina d'avena, grano saraceno (limitato), pasta, soufflé di semolino e riso, farina di grano saraceno e riso.
Non puoi: fagioli, miglio.

Verdure. Patate, carote, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles, spinaci, zucca, broccoli, zucchine, zucchine, zucchine in cottura bollite o al vapore; cetrioli.
Non puoi: cavolo bianco, cipolle, verdure sottaceto, cibo in scatola, sottaceti, barbabietole, ravanelli, ravanelli, rape, acetosella, aglio, pomodoro, funghi, fagioli.

Frutta, dolci Mele verdi, uva spina, limitata - albicocca, ciliegie bianche e ribes, pera cruda, grattugiata, bollita; come parte di gelatina, mousse, gelatina.
Non puoi: frutti acidi, frutta esotica, frutti di colore rosso brillante, creme, cioccolato, gelato.

Salse. Su brodo vegetale, groppa di brodo, con una piccola quantità di panna acida a basso contenuto di grassi; con farina non torrefatta
Non è permesso: maionese, ketchup, in carne, pesce, brodi di funghi; condimenti grassi e piccanti.

Bevande. Tè verde sfuso senza additivi; composta di pere, mele e uva spina; da frutta secca; decotto di rosa selvatica.
Non è possibile: cacao, caffè, tè nero e tè con additivi (anche con limone); composta di bacche rosse brillanti; bevande agli agrumi; bevande gassate

Grassi. Burro - fino a 30 g / giorno; girasole e olio d'oliva (limitato).

Il tempo durante il quale una persona deve sedersi con una dieta antiallergica è limitato: per gli adulti - 2-3 settimane; per i bambini - 7-10 giorni. Se durante la cancellazione della dieta si manifestava un'eruzione sulla pelle e manifestazioni di recidiva di allergia, il prodotto a cui si verificava la reazione deve essere escluso.

Tabella numero 9

Assegnare con disturbi metabolici, diabete, malattie autoimmuni e allergiche. Richiede una restrizione di carboidrati nella dieta, pertanto, viene assegnato principalmente ad adulti e bambini con intolleranza al lattosio, saccarosio, ecc.

Proteine: 85-90 g / die (50-60% - di origine animale);

Grassi: 70-80 g / giorno (40-45% - oli vegetali);

Carboidrati - solo complessi; 300-350 g / giorno;

Calorie: 2200-2400 Kcal / giorno.

Piatti e prodotti consigliati:

Farina: crusca, pane proteico-crusca, da farina di 2 ° grado; proteine ​​e grano. Biscotti e pasticcini (a spese del pane).
Non è possibile: cottura al forno, pasta sfoglia, prodotti con farina / s.

Zuppe: verdure; zuppa di borscht e cavoli in un brodo debole; zuppa di barbabietola rossa; brodi deboli da carne e pesce semplici; okroshka di verdure / carne; zuppe con polpette di carne (senza pancetta).
Non puoi: brodi ricchi e grassi; zuppe di funghi; con fagioli

Carni: manzo magro, vitello, agnello, maiale (filetto / tagli); coniglio, tacchino, pollo; lingua bollita; fegato (limitato). Stufato, bollito, cotto a vapore; Puoi bollire la carne dopo averla arrostita leggermente tagliata e affettata.
Non puoi: carne affumicata, salsicce, carne grassa, carne di anatra, oca, spezzatino.

Pesce: varietà magre al vapore, leggermente fritto, grigliato, cotto senza olio. Cibo in scatola in pomodoro (limite).
Non puoi: varietà grasse, varietà esotiche di pesci marini; frutti di mare; cibi pronti, sottaceti e conserve in olio; caviale.

Latticini: latte magro (1,5-2,5%) o diluito con acqua per i cereali; prodotti caseari magri (ricotta 0-5%, kefir 1%, yogurt 2,5%); crema moderatamente aspra al 15%. Varietà non salate di formaggio magro (formaggio, feta, ricotta).
Non puoi: crema; formaggi dolci; formaggi duri e salati.

Uova: non più di 1,5 pezzi al giorno; bollito (bollito morbido, sodo bollito); omelette di proteine ​​del vapore; ridurre il consumo di tuorlo.

Semole: moderatamente (secondo la norma dei carboidrati): miglio, orzo, grano saraceno, orzo, farina d'avena.
Non puoi: fagioli, riso, pasta, semolino.

Verdure: patate (limitate a XE), melanzane, cetrioli, pomodori e barbabietole (limitate), carote, broccoli, zucchine, zucca, lattuga, cavoletti di Bruxelles e cavolfiore, spinaci, zucchine, zucca. Stufato, piatti bolliti, al forno; limitato - fritto.
È impossibile: sottaceti, conservazione.

Spuntini: vinaigrette, caviale di verdure (zucchine), insalate fresche, aringhe inzuppate, aspic di pesce, carne, formaggi dietetici (eccetto il tofu), gelatina di manzo.
Non è possibile: kopenosti, snack grassi, salsicce, strutto, snack con fegato e funghi, sottaceti, prodotti in scatola.

Frutta, dolci: frutta fresca e bacche (agrodolci), gelatina, masse, sambuca, composte; dolci con sostituto dello zucchero.
Non è possibile: cioccolato, caramelle, gelati, marmellata, frutta esotica (banana, fichi, datteri), uvetta e uva.

Salse, spezie: magro in verdure, carne debole e brodi di pesce; limite - salsa di pomodoro, pepe, senape, rafano.
Non puoi: salse grasse con molte spezie.

Bevande: tè senza additivi, succhi di frutta e verdura (non zuccherato), brodo di rosa canina.
Non è possibile: bevande dolci, soda, uva e altri succhi di frutta / bacche dolci.

Grassi: magra, oliva e burro non salato.
Non puoi: carne grassa e cucina (fritta, strutto, ecc.).

Madri che allattano

La dieta ipoallergenica per le madri che allattano consente di evitare reazioni ai prodotti nel neonato e ridurre la formazione di gas nel bambino. Rigide restrizioni dietetiche sono importanti nei primi 3 mesi di vita del bambino, perché:

La regolazione nervosa della digestione e della peristalsi rimane immatura (una delle cause della colica neonatale);

adattamento del sistema digestivo: il bambino ha precedentemente ricevuto sostanze nutritive dal sangue della madre attraverso il cordone ombelicale; Viene avviata la motilità gastrointestinale e la produzione di ormoni gastrointestinali, la produzione attiva di succhi gastrici biliari e pancreatici, duodenali e gastrici.

Gli enzimi nel corpo del bambino sono prodotti in quantità limitata. I nutrienti in eccesso non vengono digeriti, il che causa anche coliche e gonfiore.

Immunità non formata (fino a 6 mesi). La protezione del corpo è fornita dalle immunoglobuline del latte materno.

Nel redigere la dieta delle donne che allattano, è importante che abbia una caloria adeguata. Il consumo energetico giornaliero dovuto all'allattamento aumenta di 500 kcal.

A causa della crescita della capacità adattativa dell'organismo del bambino, la dieta con HB dovrebbe essere il più rigorosa possibile nelle prime 1-2 settimane della vita del bambino, con un graduale allentamento delle restrizioni alimentari e l'introduzione di una piccola quantità di nuovi prodotti.

1-2 settimane

Completamente escludere (che è impossibile mangiare anche a piccole dosi):

Può esserci un'allergia alla pasta e come affrontarla

Ad oggi, non siamo quasi sorpresi dalle affermazioni di molte persone sulla presenza di qualsiasi tipo di allergia. Allergie agli agrumi, ai latticini, ai frutti di mare - queste e molte altre malattie si possono trovare in quasi ogni seconda persona del pianeta. Tuttavia, ci sono un certo numero di allergie che possono sembrare altamente non standard. Ad esempio, allergia ai prodotti di farina. Alcuni di questi prodotti includono la pasta, che più spesso sono un indicatore della presenza di allergie negli esseri umani.

Tale allergia ha un nome scientifico - celiachia. Sorge spontanea una domanda naturale: cosa mangiare se non puoi mangiare nulla contenente farina? Più precisamente, è corretto parlare di allergia non alla farina, ma al glutine - proteine, che si trova anche in altri prodotti (alcuni tipi di cereali: grano, segale, avena).

La celiachia è una malattia che non può essere acquisita: un'allergia può essere solo congenita e trasmessa attraverso mezzi genetici. Nonostante questo, può manifestarsi non immediatamente, ma in periodi completamente diversi della vita di una persona. È triste che sia impossibile recuperare completamente dalle allergie e se è apparso nella tua vita, allora tutto ciò che devi fare è accettarlo.

Sintomi principali

Uno degli aspetti più sgradevoli di un'allergia è il fatto che i suoi sintomi possono essere diversi l'uno dall'altro nelle diverse fasi dell'età di una persona. Ecco perché una diagnosi specifica a volte è incredibilmente difficile e la presenza di allergie può essere solo sospettata.

Accade spesso che nei bambini piccoli i primi sintomi della celiachia compaiano dopo l'inizio dell'alimentazione con miscele o cereali per bambini. I primi sintomi includono:

  • Le feci liquide sono di natura acquosa, che dura da parecchio tempo.
  • Cattivo guadagno o perdita di peso a causa del rifiuto del bambino di mangiare.
  • Vomito.
  • Umore pigro, pianto frequente e irritabilità.

Nei bambini sotto i sette anni, i sintomi differiscono leggermente:

  • Attacchi emetici irragionevoli.
  • Feci insostenibili (costipazione alternata a diarrea)
  • Dolore insolito allo stomaco.
  • Inibizione, ritardo nello sviluppo fisico e persino mentale.

Più la persona è anziana, più i sintomi diventano controversi e ambigui. Naturalmente, questo porta al fatto che spesso la celiachia non viene messa dagli esperti come la diagnosi principale e vengono trattati organi completamente diversi.

Sintomi che possono indicare allergia al glutine nell'adolescenza:

  • Bassa statura (circa un metro e mezzo per le ragazze, 170 centimetri per i ragazzi)
  • Un ritardo nel processo di pubertà (ad esempio, le ragazze potrebbero non mostrare caratteristiche sessuali secondarie o apparire con un forte ritardo).
  • Anemia (mancanza di ferro nel corpo)
  • Nella femmina - ritardi frequenti, ciclo mestruale irregolare, infertilità e aborti.
  • L'aspetto di un'eruzione cutanea nei gomiti, nelle ginocchia e nei glutei.
  • Fragilità delle ossa, fratture e dolore.

I sintomi di allergia al glutine per adulti sono più spesso manifestati attraverso problemi nel tratto digestivo:

  • Gonfiore frequente, accompagnato da forti dolori.
  • Forte flatulenza.
  • Alternanza disordinata di feci molli e costipazione.
  • Appetito irrequieto: o la sua assenza, o, al contrario, insaziabilità.
  • Nausea persistente, a volte a uno stato di vomito.

Non pensare che la ceacilia sia un'allergia comune che non minaccia nulla di fatale. Al contrario, questa malattia può causare la comparsa di più gravi (in particolare, il cancro intestinale).

trattamento

Come già accennato in precedenza, oggi è, purtroppo, impossibile recuperare definitivamente da una sgradevole allergia. L'unica via corretta per uscire da questa situazione è accettare il rifiuto categorico dei prodotti contenenti glutine. Se continui a seguire questa dieta in continuazione, puoi dimenticarti di ceacilia (ma non per sempre, ma prima della prossima porzione di pasta per cena).

Non pensare che non ti accadrà nulla da un singolo panino o da un pancake appena sfornato. L'intestino delle persone che soffrono di allergia al glutine sono molto sensibili e si sentiranno immediatamente in caso di violazione della dieta.

Elenchiamo i prodotti che prima di tutto dovrebbero entrare nella parte superiore del divieto di mangiare:

  1. Pane (grano o segale)
  2. Prodotti a base di farina dolce
  3. Pasta.
  4. Porridge, che contengono cereali di grano, avena o orzo.
  5. Prodotti con l'aggiunta di glutine: salsicce, prodotti in scatola, ecc.

Dopo aver letto questa lista, molte persone si condanneranno a morte per fame. Ma non disperare in anticipo: infatti, tutti questi prodotti possono essere facilmente sostituiti con altri utili e persino gustosi. Ad esempio:

Inoltre, non affrettatevi e godetevi in ​​anticipo, se non avete trovato la parola odiosa glutine quando si studia la composizione del prodotto. Ricorda che questa sostanza può essere contenuta in altri elementi: grano, amido, semole di frumento, farina di grano tenero, semola, crusca vari, orzo, lievito di birra e uno qualsiasi dei loro derivati.

Oltre al cibo, il glutine può essere contenuto in alcune preparazioni medicinali, oltre che in diverse bevande alcoliche (in particolare birra e vodka).

Diete ipoallergeniche per adulti e bambini

Contenuto dell'articolo:

Seguire la dieta per le allergie è importante. Una nutrizione speciale aiuta a ridurre il carico del paziente sul sistema digestivo del corpo e migliorare la salute. Le diete speciali aiutano anche a determinare, e quindi eliminare completamente, le cause delle allergie.

Che tipo di dieta è meglio seguire in caso di allergie - la differenza tra diete di base e diete di eliminazione

Considera qual è la dieta di base.

Di norma, il medico le prescrive in due casi: con esacerbazione delle allergie e con una bassa manifestazione di sintomi allergici.

Tali diete di base sono, infatti, uno - ipoallergenico. Riduce il carico nutrizionale e mantiene la salute generale del paziente.

  • Dieta di base: il periodo di esacerbazione

Prima di seguire una tale dieta, contatta il tuo allergologo. In primo luogo, condurrà speciali test medici che riveleranno gli allergeni. In secondo luogo, sotto il suo controllo, puoi fare la tua dieta.

La dieta di base durante l'esacerbazione viene eseguita in più fasi:

  1. Il primo stadio è il digiuno. Per uno o due giorni puoi bere solo acqua. Da bevande gassate e tè e caffè standard dovrebbe essere completamente abbandonato. Durante il giorno dovresti consumare 1,5 - 2 litri di acqua pulita e fresca.
  2. Il secondo stadio: introduciamo alcuni alimenti con un basso livello di allergenicità nella dieta. Tale cibo comprende: cereali (farina d'avena, mais, grano saraceno), brodo vegetale, prodotti di pane di ieri, non lievito.

Approssimativamente su una tale dieta si dovrebbe sedere per 5-7 giorni e mangiare piccole porzioni circa 6 volte al giorno.

  • Dieta di base: un periodo di riduzione dei sintomi di allergia

A proposito, questa è la fase successiva di una dieta ipoallergenica. Di regola, continua per le prime due settimane dopo la scomparsa dei segni allergici.

  1. In questi giorni vale la pena aderire a quattro pasti al giorno.
  2. È possibile aggiungere piatti di carne alla vostra dieta, in particolare petto di pollo e vitello.
  3. Anche durante questo periodo, puoi mangiare pasta, uova, latte, kefir, panna acida, ryazhenka.
  4. Verranno anche consumate alcune verdure, come cetrioli, zucchine e verdure.
  5. È meglio rifiutare frutta, funghi e bacche, poiché possono causare nuovi segni di allergia.
  6. Non puoi mangiare anche miele, zucchero o prodotti a base di queste sostanze. Ad esempio, composte, marmellata, succo di frutta, marshmallows, marmellata, marshmallow, cacao, caramelle, cioccolato.
  7. Rifiuta ancora alcool, prodotti affumicati, sott'aceto, prodotti a base di pasta.

In generale, tutte le sostanze e il cibo dovrebbero essere aggiunti alla vostra dieta sotto la supervisione di un medico, in modo da non causare nuovi sintomi della malattia.

C'è un secondo tipo di dieta ipoallergenica - diete di eliminazione

Non sono prescritti da un medico per lo scopo del trattamento, ma per motivi di prevenzione, così come per eliminare "irritante" allergico.

  • Per le allergie che si verificano raramente, i medici raccomandano diete al momento della manifestazione più attiva dell'allergene.
  • E con allergie costanti dovrebbero essere effettuate tutto il tempo.

Gli esperti assegnano diverse diete di eliminazione. Possono essere utilizzati per allergie causate da varie sostanze:

  • Allergia causata dal polline degli alberi

Può succedere se cresci vicino a casa tua: rovere, betulla, acero, pioppo, ontano, olmo, nocciolo.

Con una tale dieta è vietato mangiare: dolce, in particolare miele e cioccolato; frutti rossi, in particolare fragole, ciliegie, mele e albicocche; verdure - carote, pomodori e patate novelle, nonché medicinali a base di erbe e alcol.

Aggiungi alla dieta: pane, verdure e brodi di carne, pasta e cereali vari. Anche uova e latticini come: ricotta a basso contenuto di grassi, ryazhenka, kefir saranno utili. Ancora puoi tranquillamente cucinare piatti dai legumi - piselli, lenticchie o fagioli. E mangia solo cetrioli dalle verdure.

  • Allergia al latte di mucca

Naturalmente, aderendo a questa dieta, limitatevi ai prodotti lattiero-caseari e anche a quelli che hanno nella loro composizione proteine ​​del latte. Ad esempio, formaggio, ricotta, yogurt, ryazhenka, kefir, siero di latte, gelato, panna, burro o margarina.

Puoi mangiare frutta e verdura, pasta e prodotti da forno, pesce, carne, interiora, cereali, noci e bacche.

  • Le allergie possono verificarsi a causa di pesce.

Spesso, una persona allergica non si rende conto che un pesce può essere un irritante alimentare, cioè un allergene.

La dieta per le allergie al pesce può includere alimenti ad alto contenuto proteico: qualsiasi carne, salsicce in scatola. Puoi anche mangiare tranquillamente tutte le verdure e frutta, dolci, cereali, latticini, prodotti di pane.

Dovrebbe essere notato che l'unica eccezione per voi sarà qualsiasi pesce, così come bastoncini di granchio, farina di ossa, olio di pesce o caviale.

  • Allergia all'uovo di gallina

Con una tale dieta, vale la pena escludere dalla dieta non solo le uova di gallina stesse, ma anche i piatti e i prodotti fatti da loro. Ad esempio, pasticcini, dolci, frappé, maionese. A proposito, non puoi mangiare uova di quaglia con bassa allergenicità. Vale la pena cucinare il cibo da sé, escludendo cibi istantanei o già pronti.

Puoi mangiare: carne, pesce, tutte le verdure, frutta, cereali, funghi, noci, burro e dolci che non contengono albume d'uovo.

  • Allergia ai pollini da prateria / prateria

Osservando una dieta con una tale allergia, si dovrebbe limitare l'alimentazione nei seguenti prodotti: grano, farina, prodotti a base di pane, pasta, semolino, pane grattugiato, crusca, carne in scatola, salsicce e salsiccia. Non dovresti mangiare dolci e bevande, a base di frumento, birra e whisky.

Cosa puoi mangiare: piatti di verdure e di carne, uova, latticini.

  • Allergia causata dal polline delle infestanti

Queste piante includono quinoa, ambrosia, assenzio.

Con una tale dieta, dovresti limitarti a cibi salati, affumicati, piccanti, in salamoia, oltre che a prodotti a base di pasta, olio di semi di girasole, semi, halvah e miele. Dovrebbe essere escluso dalla dieta e dalle tisane, alcuni frutti: anguria, pesca, melone. Bere alcol e medicine a base di erbe saranno anche fuori luogo.

Ma puoi mangiare zuppe, piatti a base di carne, pesce e uova, latticini, casseruole, cereali e verdure - cetrioli, ravanelli, cavoli, barbabietole e patate.

Come mangiare con le allergie alimentari? Menu e lista della spesa

L'indicazione principale per la nomina di questa dieta è un'allergia alimentare, poiché i compiti principali di questa dieta sono l'eliminazione diretta dei fattori, cioè i prodotti stessi, che portano a una reazione allergica e una diminuzione del carico allergenico sul corpo.

lineamenti

Un callorage approssimativo di questa dieta è 2800 kcal al giorno. Hai bisogno di mangiare frazionario, almeno 6 volte al giorno.

In presenza di edema, si raccomanda di limitare l'assunzione di liquido libero.

Cosa non può?

La dieta ipoallergenica elimina completamente tutti gli allergeni alimentari, tra cui:

  • carne e prodotti a base di pesce (compreso il caviale)
  • agrumi
  • tutti i tipi di noci
  • frutta e bacche rosse e arancioni
  • melone e ananas
  • verdure piccanti (rafano, rafano, rafano);
  • cioccolato e caffè
  • miele, zucchero, marmellata, pasticceria e tutti i tipi di dolciumi
  • prodotti salati e affumicati
  • maionese e ketchup
  • succhi di frutta
  • uova
  • funghi
  • carne di pollame (ad eccezione della carne bianca di pollo e tacchino)
  • formaggio
  • tutti i prodotti industriali (esclusi alimenti per l'infanzia)
  • bevande alcoliche

Anche dal menu è importante rimuovere i prodotti per i quali il paziente ha un'intolleranza individuale.

Cosa può?

  • Carne: manzo bollito, pollo bianco e carne di tacchino;
  • Zuppe vegetariane, bollite con cibi approvati;
  • Olio vegetale: oliva, girasole;
  • Kashi: riso, grano saraceno, farina d'avena;
  • Prodotti lattici: puoi ricotta, yogurt, kefir e yogurt senza additivi;
  • Formaggio sottaceto (formaggio);
  • Verdure: cetrioli, cavoli, verdure a foglia verde, patate, piselli;
  • Frutti: mele di varietà verdi, meglio cotte, pere;
  • Tè e composta di frutta secca;
  • Pane bianco essiccato, focacce non lievitate, pane pita non lievitato (non lievitato).

Si noti che l'elenco degli alimenti approvati, come l'elenco di quelli proibiti, può variare a seconda delle singole testimonianze e la versione finale della dieta deve essere preparata dal medico curante.

Fuori dalla dieta

La durata della dieta può variare da due a tre settimane per gli adulti e fino a 10 giorni per i bambini. Quando i sintomi dell'allergia cessano di manifestarsi, cioè dopo 2-3 settimane dal momento del miglioramento, è possibile restituire gradualmente il cibo alla dieta, ma rigorosamente uno per uno e in ordine inverso da basso allergenico ad altamente allergenico. Un nuovo prodotto viene introdotto una volta ogni tre giorni. Se si verifica un deterioramento, l'ultimo prodotto è un allergene e non ne vale la pena.

Opzioni del menu giornaliero

Pranzo: zuppa di verdure, polpette di carne, pasta e composta di mele secche

Cena: vinaigrette, tè con un panino

Colazione: porridge di grano saraceno, tè, mela

Spuntino: caffè con latte, biscotti

Pranzo: zuppa di filetto di manzo alla griglia e purè di patate, composta di pollo

Cena: budino di ricotta, gelatina

Colazione: porridge di semolino, tè, mela

Spuntino: insalata di cavoli e carote

Pranzo: zuppa vegetariana, zampa di coniglio al forno, carote stufate, composta

Cena: spaghetti al latte

Ricette per una dieta ipoallergenica

Zuppa di latte di soia con patate

200 g di latte di soia

3 tuberi di patata

Passo 1. Sbucciare le patate e le cipolle, tagliarle a cubetti, coprire con acqua e cuocere per 15 minuti.

Passaggio 2. Aggiungere il latte, salare e cuocere per altri 10 minuti.

Fase 3. Versare nei piatti, cospargere con prezzemolo e servire al tavolo

Zuppa di pollo tritata

200 g di carne bianca di pollo bollita tritata

2 cucchiai. l. farina di soia

Passaggio 1. Mescolare un bicchiere di brodo e carne macinata, aggiungere la farina di soia.

Fase 2. Versare il brodo rimanente, salare e portare a ebollizione.

Mele ripiene

250 g di manzo magro bollito

3 cucchiai. burro

½ tazza di pangrattato

Sale, pepe, noce moscata

Passaggio 1. Preriscaldare il forno a 200 gradi C. Tagliare le mele a metà e rimuovere l'anima.

Passaggio 2. Sciogliere il burro in una casseruola. Soffriggere le cipolle per 5 minuti fino a quando non sono morbide. Trasferire in un altro piatto.

Passaggio 3. Passare la carne attraverso un tritacarne, combinarla con le cipolle.

Passaggio 4. Aggiungere cracker, basilico, noce moscata, sale, pepe, mescolare.

Passaggio 5. Riempire le mele con questa miscela, quindi metterle in una teglia e coprire con 1 tazza di brodo. Coprire e mettere in forno per 35-40 minuti.

Passaggio 6. Trasferire le mele in un'altra ciotola. Non dovrebbero raffreddarsi. Versare il liquido in cui sono state cotte le mele nella padella. Tenere a fuoco medio per circa 3 minuti.

Passaggio 7. Sciogliere l'amido in acqua fredda. Versalo nella pentola. Bollire fino a che non sia denso. Servire le mele ripiene con questo ragù.

Polpette di tacchino con zucchine

1 petto di tacchino

Passaggio 1. Cuocere le zucchine in un frullatore

Passaggio 2. Macinare la carne di tacchino, pestare con le zucchine.

Fase 3. Far bollire il riso a metà cottura, aggiungere la carne tritata, il sale, aggiungere le verdure tritate.

Passaggio 4. Raccogliere piccole palline di polpette. Mettili in una pirofila.

Passaggio 5. Cuocere per mezz'ora a una temperatura di 180 gradi.

Casseruola di cagliata

2 cucchiai. semolino

2 cucchiai. burro

Passaggio 1. Strofinare la cagliata con un setaccio, aggiungere un po 'di stevia o estratto di zucchero. Metti il ​​semolino.

Passo 2. Batti i bianchi e aggiungili alla cagliata.

Passaggio 3. Lavare l'uvetta e metterli in fiocchi di latte.

Passaggio 4. Oliare la forma, aggiungere alla massa della cagliata, cospargere la casseruola con la semola.

La pasta allergia può essere mangiata

Durante il verificarsi di una reazione allergica a determinati stimoli, il corpo reagisce agli apteni e agli antigeni. Gli antigeni includono:

  • Polvere.
  • Polline.
  • Componenti di origine chimica
  • Lana.

Gli apteni appartengono a:

  • Allergeni di vari alimenti.

Quando una persona ha una tendenza alle allergie, quando ingerita polisaccaridi e proteine, vengono prese come estranee e iniziano a produrre anticorpi per la protezione e successivamente neurotrasmettitori. Queste sostanze provocano lo sviluppo di allergie sotto forma di eruzioni cutanee, malfunzionamenti dell'apparato digerente e degli organi respiratori. Cosa può e non può mangiare allergie? Questo è ciò di cui parleremo.

I prodotti principali sono gli allergeni

In generale, le allergie possono essere sui seguenti prodotti:

  • Frutti di mare.
  • Prodotti lattiero-caseari
  • Pesce.
  • Uova.
  • Legumi.
  • Med.
  • Noci.
  • Cioccolato.
  • Alcuni tipi di frutta e verdura.
  • Sedano.
  • Grano saraceno.
  • Alcune varietà di carne
  • Peanuts.

Un grande posto tra le allergie è responsabile di prodotti semilavorati, cibo in scatola, fast food, varie carni affumicate, bevande dolci gassate, salse. Causano una cattiva salute negli esseri umani, eruzioni cutanee e altri sintomi insiti nelle allergie. Ma cosa puoi mangiare con le allergie? A proposito di questo imparerai ulteriormente.

Cosa mangiare per alcune allergie?

In caso di asma bronchiale, quasi tutti i prodotti possono essere mangiati, ad eccezione di:

  • Pane di grano
  • Noci.
  • Miele.
  • Alcuni frutti, tra cui l'acido salicilico.
  • Lampone.
  • Albicocche.
  • Arance.
  • Ciliegie.

Cosa puoi mangiare se sei allergico alla lana? Puoi mangiare quasi tutti gli alimenti eccetto carne di maiale e manzo.

Se sei allergico a zecche, polvere, dafnie, scarafaggi, dovresti evitare di mangiare i seguenti prodotti:

Reazione allergica all'ambrosia e al tipo di raffreddore da fieno, è necessario escludere i seguenti alimenti:

  • Olio di girasole
  • Semi.
  • Anguria.
  • Melone.
  • Fragole.
  • Citrus.
  • Sedano.
  • Aneto e prezzemolo
  • Spezie.

Cosa puoi mangiare se sei allergico alle proteine ​​del latte? Dovrebbe essere evitato:

  • Latte.
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati
  • Crema.
  • Formaggio.
  • Gelato
  • Pane integrale
  • Oil.

Cosa puoi mangiare per le allergie: una lista

L'elenco di prodotti che è consentito utilizzare per le allergie sono:

  • Carne bollita di manzo, pollo, tacchino.
  • Zuppe vegetariane
  • Oli di oliva, verdura e girasole.
  • Riso, grano saraceno, farina d'avena.
  • Latte acido, ricotta, kefir e yogurt senza aromi.
  • Formaggio bianco
  • Cetrioli, cavoli, verdure, patate, piselli.
  • Mele di varietà verdi e pere (infornate prima dell'uso).
  • Mancanza di tè senza additivi.
  • Composta di frutta secca
  • Non pane fresco, tortillas fresche, pane pita.

Quali pillole prendere per le allergie

Le medicine che sono usate per alleviare i sintomi di allergia appartengono ai seguenti gruppi:

  • Antistaminici. Questi fondi non consentono il rilascio di mediatori di allergia e istamina.
  • Ormoni glucocorticoidi di esposizione sistemica.
  • Stabilizzatori di membrana. Riducono l'eccitabilità delle cellule che sono responsabili dello sviluppo di allergie.

Gli antistaminici sono usati per eliminare i sintomi di allergie in un breve periodo. La nuova generazione di farmaci riduce la sensibilità all'istamina, quindi devono essere presi più volte al giorno nello stesso intervallo di tempo.

Quali sono le pillole per le allergie? I farmaci ammessi includono: Suprastin, Tavegil, Dibazol. Non dimenticare di consultare un medico. In gravidanza, i farmaci allergici possono essere utilizzati solo in casi eccezionali.

Cos'altro può essere usato per le allergie? I preparati di ultima generazione da una reazione allergica influenzano simultaneamente i recettori dell'istamina e perdono la loro sensibilità al mediatore di allergia. Anche con un alto livello di istamina nel sangue, una reazione allergica non si svilupperà ulteriormente. Il vantaggio della nuova generazione di compresse è che non causano sedazione e vengono assunti solo una volta al giorno. Questi sono i farmaci: "Ketotifen", "Cetirizine", "Claritin", "Loratadine".

Gli stabilizzatori di membrana vengono utilizzati per rafforzare la membrana basofila e non distruggono l'allergene che è entrato nel corpo. Fondamentalmente, questo gruppo di farmaci prescritti per il trattamento delle allergie croniche.

Gli ormoni glucocorticoidi sono prescritti per allergie gravi, quando altri metodi e farmaci non hanno dato l'effetto desiderato. Sono considerati analoghi degli ormoni surrenali e hanno effetti anti-infiammatori e anti-allergici. Dopo il trattamento, questi ormoni devono essere annullati, riducendo gradualmente la loro dose.

Test allergologici

Se hai sintomi di allergie, allora devi essere esaminato e identificare la causa. Dove posso essere testato per le allergie? Per fare questo, è necessario contattare il laboratorio. Le analisi possono adottare i seguenti metodi:

  • Metodo Scratch. Nel processo di esecuzione della diagnostica, un allergene è posto sul sito di puntura. Dopo qualche tempo, possono verificarsi arrossamenti o gonfiore. Il test è positivo se la papula è più di 2 mm. In un sito di foratura si possono fare circa 20 campioni.
  • Metodo di iniezione
  • Test intradermici con un diverso componente di allergeni.

È necessario fare dei test se si verifica un'allergia dopo un pasto, medicine e prodotti chimici domestici. Il posizionamento di test cutanei è considerato un metodo affidabile e comprovato per diagnosticare tutte le reazioni allergiche a cui l'organismo ha un'ipersensibilità. Tre giorni prima della diagnosi è necessario interrompere l'assunzione di antistaminici.

Dieta allergica: caratteristiche

  • Nei giorni di allergie per mangiare almeno 4 volte al giorno.
  • Usa carne di manzo bollita, pollo e maiale.
  • Durante questo periodo, mangiare pasta, uova, latte, panna acida, kefir (se non ci sono controindicazioni).
  • Cetrioli, zucchine, verdure.
  • Si raccomanda di rifiutare frutta, bacche e funghi.
  • Non puoi mangiare zucchero e miele, così come i prodotti, che includono questi componenti.
  • Per escludere prodotti dal test, bevande alcoliche, caffè, cacao, carni affumicate, sottaceti.

Tutti i prodotti e i farmaci possono essere prescritti e regolati solo da un medico. C'è un altro tipo di dieta ipoallergenica. Sono utilizzati non a scopo di trattamento, ma a scopo di profilassi, per eliminare le sostanze irritanti allergiche. Se l'allergia disturba abbastanza spesso, allora questa dieta deve essere seguita costantemente. I medici distinguono diverse tecniche corrispondenti. Sono usati per reazioni allergiche a vari stimoli.

Cibo dopo allergie

Cosa può dopo le allergie? Quando i sintomi della malattia iniziano a passare, è possibile aggiungere gradualmente alla dieta alcuni alimenti. Questo viene eseguito secondo uno schema speciale da basso allergene ad altamente allergenico. Ogni nuovo prodotto viene introdotto una volta ogni tre giorni. Se l'aggravamento di un'allergia è iniziata, significa che l'ultimo prodotto è diventato allergenico. Elenco dei prodotti che possono essere utilizzati dopo le allergie:

  • Manzo basso contenuto di grassi e bollito, pollo o maiale.
  • Zuppe sul brodo secondario con aggiunta di cereali.
  • Zuppe vegetariane
  • Olio vegetale e crema
  • Patate bollite
  • Porridge diverso
  • Prodotti a base di acido lattico
  • Cetrioli, verdi.
  • Anguria e mele cotte.
  • Tisana
  • Composta da bacche e frutta secca.
  • Pane bianco senza lievito

Dieta per le allergie esacerbate

Nel periodo di esacerbazione è necessario contattare un allergologo. Qui il medico sarà in grado di fare test che identificano l'allergene. Devi anche seguire una dieta rigorosa. Si basa su diverse fasi:

  1. Il digiuno. Per due giorni, il paziente deve bere solo acqua. Il tè, il caffè e le bevande gassate dovrebbero essere scartati. Durante il giorno è necessario prendere fino a 1,5 litri di acqua pura.
  2. Puoi entrare nella dieta di alcuni cibi. Dovrebbero essere i meno allergenici. Questi sono porridge, pane non lievitato e brodo di verdure.

Con questa dieta puoi stare una settimana e mangiare cibo fino a 7 volte al giorno in piccole porzioni. Successivamente, si dovrebbe seguire una dieta di base per altre due settimane fino alla completa scomparsa dei sintomi di una reazione allergica. Per le allergie, puoi bere acqua purificata o minerale senza gas. Viene anche mostrato il tè senza aromi e additivi, composta di frutta secca, decotto di rosa canina. Non puoi bere caffè, cacao, birra, kvas, bevande gassate, ma anche vini da uve, vermouth, tinture, acquavite.

L'allergia è una patologia abbastanza seria che può portare a complicazioni. I pazienti che soffrono di questa malattia, si consiglia di seguire una certa dieta, per conoscere i cibi consentiti e vietati per una particolare irritante. In concomitanza con il trattamento e l'uso di antistaminici, il medico attribuisce al paziente una dieta ipoallergenica. È necessario osservarlo circa tre settimane prima della completa scomparsa dell'allergia. I preparati di ultima generazione sono prescritti una volta al giorno e possono essere utilizzati a lungo senza sviluppare la sindrome da dipendenza. Le persone che sono inclini a reazioni allergiche non dovrebbero abusare di alcol e fumo. Questi fattori scatenano l'insorgenza della malattia. Ti benedica!

Può esserci un'allergia alla pasta e come affrontarla

Ad oggi, non siamo quasi sorpresi dalle affermazioni di molte persone sulla presenza di qualsiasi tipo di allergia. Allergie agli agrumi, ai latticini, ai frutti di mare - queste e molte altre malattie si possono trovare in quasi ogni seconda persona del pianeta. Tuttavia, ci sono un certo numero di allergie che possono sembrare altamente non standard. Ad esempio, allergia ai prodotti di farina. Alcuni di questi prodotti includono la pasta, che più spesso sono un indicatore della presenza di allergie negli esseri umani.

Tale allergia ha un nome scientifico - celiachia. Sorge spontanea una domanda naturale: cosa mangiare se non puoi mangiare nulla contenente farina? Più precisamente, è corretto parlare di allergia non alla farina, ma al glutine - proteine, che si trova anche in altri prodotti (alcuni tipi di cereali: grano, segale, avena).

La celiachia è una malattia che non può essere acquisita: un'allergia può essere solo congenita e trasmessa attraverso mezzi genetici. Nonostante questo, può manifestarsi non immediatamente, ma in periodi completamente diversi della vita di una persona. È triste che sia impossibile recuperare completamente dalle allergie e se è apparso nella tua vita, allora tutto ciò che devi fare è accettarlo.

Sintomi principali

Uno degli aspetti più sgradevoli di un'allergia è il fatto che i suoi sintomi possono essere diversi l'uno dall'altro nelle diverse fasi dell'età di una persona. Ecco perché una diagnosi specifica a volte è incredibilmente difficile e la presenza di allergie può essere solo sospettata.

Accade spesso che nei bambini piccoli i primi sintomi della celiachia compaiano dopo l'inizio dell'alimentazione con miscele o cereali per bambini. I primi sintomi includono:

  • Le feci liquide sono di natura acquosa, che dura da parecchio tempo.
  • Cattivo guadagno o perdita di peso a causa del rifiuto del bambino di mangiare.
  • Vomito.
  • Umore pigro, pianto frequente e irritabilità.

Nei bambini sotto i sette anni, i sintomi differiscono leggermente:

  • Attacchi emetici irragionevoli.
  • Feci insostenibili (costipazione alternata a diarrea)
  • Dolore insolito allo stomaco.
  • Inibizione, ritardo nello sviluppo fisico e persino mentale.

Più la persona è anziana, più i sintomi diventano controversi e ambigui. Naturalmente, questo porta al fatto che spesso la celiachia non viene messa dagli esperti come la diagnosi principale e vengono trattati organi completamente diversi.

Sintomi che possono indicare allergia al glutine nell'adolescenza:

  • Bassa statura (circa un metro e mezzo per le ragazze, 170 centimetri per i ragazzi)
  • Un ritardo nel processo di pubertà (ad esempio, le ragazze potrebbero non mostrare caratteristiche sessuali secondarie o apparire con un forte ritardo).
  • Anemia (mancanza di ferro nel corpo)
  • Nella femmina - ritardi frequenti, ciclo mestruale irregolare, infertilità e aborti.
  • L'aspetto di un'eruzione cutanea nei gomiti, nelle ginocchia e nei glutei.
  • Fragilità delle ossa, fratture e dolore.

I sintomi di allergia al glutine per adulti sono più spesso manifestati attraverso problemi nel tratto digestivo:

  • Gonfiore frequente, accompagnato da forti dolori.
  • Forte flatulenza.
  • Alternanza disordinata di feci molli e costipazione.
  • Appetito irrequieto: o la sua assenza, o, al contrario, insaziabilità.
  • Nausea persistente, a volte a uno stato di vomito.

Non pensare che la ceacilia sia un'allergia comune che non minaccia nulla di fatale. Al contrario, questa malattia può causare la comparsa di più gravi (in particolare, il cancro intestinale).

Come già accennato in precedenza, oggi è, purtroppo, impossibile recuperare definitivamente da una sgradevole allergia. L'unica via corretta per uscire da questa situazione è accettare il rifiuto categorico dei prodotti contenenti glutine. Se continui a seguire questa dieta in continuazione, puoi dimenticarti di ceacilia (ma non per sempre, ma prima della prossima porzione di pasta per cena).

Non pensare che non ti accadrà nulla da un singolo panino o da un pancake appena sfornato. L'intestino delle persone che soffrono di allergia al glutine sono molto sensibili e si sentiranno immediatamente in caso di violazione della dieta.

Elenchiamo i prodotti che prima di tutto dovrebbero entrare nella parte superiore del divieto di mangiare:

  1. Pane (grano o segale)
  2. Prodotti a base di farina dolce
  3. Pasta.
  4. Porridge, che contengono cereali di grano, avena o orzo.
  5. Prodotti con l'aggiunta di glutine: salsicce, prodotti in scatola, ecc.

Dopo aver letto questa lista, molte persone si condanneranno a morte per fame. Ma non disperare in anticipo: infatti, tutti questi prodotti possono essere facilmente sostituiti con altri utili e persino gustosi. Ad esempio:

Inoltre, non affrettatevi e godetevi in ​​anticipo, se non avete trovato la parola odiosa glutine quando si studia la composizione del prodotto. Ricorda che questa sostanza può essere contenuta in altri elementi: grano, amido, semole di frumento, farina di grano tenero, semola, crusca vari, orzo, lievito di birra e uno qualsiasi dei loro derivati.

Oltre al cibo, il glutine può essere contenuto in alcune preparazioni medicinali, oltre che in diverse bevande alcoliche (in particolare birra e vodka).

Dieta allergia

L'allergia è un disturbo immunitario che si verifica quando sostanze speciali entrano nel corpo, che sono chiamati allergeni. Gli allergeni causano occhi acuti, gonfiore, naso che cola, eruzioni cutanee negli adulti, mal di testa e altri sintomi. Nel ruolo degli allergeni possono essere varie sostanze; Uno degli allergeni più gravi sono determinati alimenti. Scopri quale dieta è necessaria per le allergie negli adulti.

Allergie alimentari e le sue cause

Oggi gli scienziati non hanno idea del perché alcune persone sviluppino allergie a determinati cibi, mentre altri no. I fattori di rischio sono considerati condizioni ambientali avverse, predisposizione genetica, presenza di determinate malattie e così via. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che alcuni prodotti spesso causano allergie e altri no. Naturalmente, se si conosce un allergene alimentare specifico, è consigliabile semplicemente escluderlo dalla dieta. Tuttavia, a volte è abbastanza difficile determinare quale prodotto causa sintomi allergici, quindi vale la pena pensare di adeguare la propria dieta.

Gruppi di allergeni alimentari

Ogni prodotto ha una certa attività allergica. Le allergie possono essere provocate non solo dai prodotti stessi, ma anche dai metodi di trattamento. Ad esempio, il maiale magro, fritto con una piccola quantità di olio vegetale, raramente causa allergie, ma il maiale grasso, fritto in una grande quantità di olio con un'abbondanza di spezie, provoca allergie abbastanza spesso. Si è anche scoperto che i cibi ipercalorici causano allergie più spesso rispetto agli alimenti a basso contenuto calorico (anche se non è del tutto vero presumere che i cibi ipocalorici non causino allergie). In generale, a seconda dell'attività allergica, tutti i prodotti possono essere suddivisi in diversi gruppi:

Raccomandazioni e caratteristiche della nutrizione per le allergie

Se ti è stata diagnosticata un'allergia, ha senso ristrutturare la tua dieta. Per le allergie non interferire con la tua vita, devi andare su una dieta ipoallergenica e rinunciare ad alcuni cibi. C'è un mito comune che una dieta rigorosa ipoallergenica con allergie gravi contiene solo cibi insipidi e non nutrienti, quindi è abbastanza difficile da passare. Di seguito, mostriamo che i prodotti ad alto allergene possono essere sostituiti con prodotti ipoallergenici senza significativa perdita di varietà gustativa:

  • Prodotti affumicati e in salamoia
  • Crauti.
  • Bevande zuccherate alcoliche e gassate.
  • Prodotti con un gran numero di diverse sostanze conservanti e aromatizzanti.
  • Gomma da masticare
  • Vari snack salati: patatine, cracker, noci e così via.

Ricorda anche alcuni suggerimenti dei sostenitori dello stile di vita sano:

  • Il cibo allergico dovrebbe essere escluso dalla dieta.
  • Le ricette non dovrebbero contenere una varietà di cibi fritti, affumicati e salati. Se vuoi carne, fallo bollire o fai le polpette al vapore. È stato dimostrato che durante la frittura, il fumo e la salatura si formano varie sostanze che possono provocare allergie, mentre tali sostanze non vengono rilasciate durante la cottura.
  • Il cibo per le allergie negli adulti dovrebbe essere equilibrato. Non mangiare molto cibo. Si consiglia di mangiare cibo in porzioni medie 3-4 volte al giorno.
  • Il cibo in caso di allergie cutanee non dovrebbe in nessun caso includere prodotti a base di agrumi.
  • Smetti di bere alcolici.
  • È anche importante non bruciare i piatti.
  • La cottura non dovrebbe richiedere molto tempo.

Ricorda inoltre che un corso di dieta ipoallergenico dura circa 1-2 settimane. Nella maggior parte dei casi, entro la fine di 2 settimane, il numero di reazioni allergiche diminuisce notevolmente e i processi metabolici negli organismi si stabilizzano, portando al recupero. Dopo aver completato il corso di una dieta ipoallergenica, puoi iniziare a mangiare di nuovo come prima, ma i medici non consigliano di farlo, in quanto ciò potrebbe provocare la comparsa di una nuova allergia. Tuttavia, i medici concordano anche sul fatto che dopo aver attraversato una dieta ipoallergenica, ci si può rilassare un po 'e includere prodotti con moderata attività allergenica nella dieta, anche se i prodotti altamente allergenici dovrebbero essere completamente scartati.

Dieta per allergie gravi - un esempio

Affrontare questa grave malattia aiuterà una buona dieta con allergie alimentari. Considera un esempio di una tale dieta.

  • Prima colazione. Versare il kefir con il porridge, lasciar riposare per 10-15 minuti, aggiungere qualche pezzetto di frutta, aggiungere un pezzetto di burro. Puoi lavare il piatto con tè verde o nero (puoi mettere lo zucchero nel tè).
  • Pranzo. Preparare zuppa di verdure o pesce. Al secondo, mangio un po 'di carne o di maiale e patate bollite. Lavare il tutto con gelatina di mele.
  • Cena. Mangia un tortino di vapore con riso. Puoi anche bere un bicchiere di kefir o mangiare una mela.
  • Prima colazione. Mangia un paio di panini con un po 'di burro (preferisci il pane di segale). Lavati con il tè.
  • Pranzo. Prepara una zuppa di carne con la pasta. Al secondo, mangia un piccolo pezzo di carne con insalata di cavolo. Bevi tutta la composta di pere o mele.
  • Cena. Preparare gulasch di carne magra e purè di patate. Puoi anche mangiare 100-200 g di date.
  • Prima colazione. Fai un'insalata con cavolo e cetriolo, mangiala con un pezzetto di pane di segale. Lavalo con il tè.
  • Pranzo. Fai la zuppa con le polpette. Al secondo, mangia purè di patate, lingua di manzo e cetriolo. Bevi tutta la composta.
  • Cena. Mangia i maccheroni con il burro, mangia i biscotti di farina d'avena, bevi il kefir.
  • Prima colazione. Fai un macedonia di mele, pere e kefir.
  • Pranzo. Preparare zuppa di verdure o pesce. Al secondo, mangia un po 'di maiale magro con patate. Lavalo con il tè.
  • Cena. Mangi il porridge del grano saraceno con le cotolette del vapore. Bevi tutta la composta.
  • Prima colazione. Versare il kefir con il porridge, lasciar riposare per 10-15 minuti, aggiungere qualche pezzetto di frutta, aggiungere un pezzetto di burro. Puoi lavare il piatto con tè verde o nero (puoi mettere lo zucchero nel tè).
  • Pranzo. Fai la zuppa con le polpette. Al secondo, mangio purè di patate e cetriolo. Bevi tutta la composta.
  • Cena. Prepara una padella. Lavalo con il tè.
  • Prima colazione. Mangia un paio di panini con un po 'di burro (preferisci il pane di segale). Lavati con il tè.
  • Pranzo. Mangia un po 'di zuppa di manzo. Al secondo, mangia riso con cotolette di vapore. Bevi tutta la composta.
  • Cena. Preparare gulasch di carne magra e purè di patate. Puoi anche mangiare 100-200 g di date.
  • Prima colazione. Fai un'insalata con cavolo e cetriolo, mangiala con un pezzetto di pane di segale. Lavalo con il tè.
  • Pranzo. Prepara una zuppa di carne con la pasta. Al secondo, mangia un piccolo pezzo di carne con purè di patate e insalata di cavolo. Bevi tutta la composta di pere o mele.
  • Cena. Mangia un tortino di vapore con riso. Puoi anche bere un bicchiere di kefir o mangiare una mela.

Perché c'è un'allergia al pane e alla pasta?

Non importa quanto possa sembrare incredibile, una persona è allergica al pane, alla pasta, alla pasticceria e ai biscotti. Sembrerebbe, come puoi escludere tali prodotti di base? Tuttavia, le persone con malattia celiaca (questo è il modo scientificamente chiamato questa condizione), al fine di mantenere la loro salute, devono rimuovere questi prodotti dalla loro dieta.

La celiachia (intolleranza al glutine) è una malattia ereditaria con una moltitudine di sintomi aspecifici: è impossibile dire con loro con assoluta certezza che una persona abbia una malattia - può solo essere sospettata. La varietà dei sintomi è dovuta al fatto che durante la malattia celiaca l'assorbimento dei nutrienti dall'intestino nel sangue è disturbato, la loro mancanza può causare un cambiamento nel funzionamento di qualsiasi organo e quindi la varietà di manifestazioni della malattia. L'assorbimento alterato è dovuto all'infiammazione della mucosa intestinale, che si verifica quando i prodotti contenenti glutine entrano nell'apparato digerente.

Il glutine (glutine) è una proteina presente nel frumento, segale, orzo, avena. Di conseguenza, è contenuto in tutti i prodotti ottenuti da questi cereali.

Poiché la celiachia è una malattia genetica, per lungo tempo si è creduto che si manifestasse principalmente nella prima infanzia. È ormai noto con certezza che i sintomi della malattia potrebbero non apparire per molti anni, e così accade che una persona sufficientemente adulta viene diagnosticata per la prima volta con la malattia celiaca. Se la celiachia è sorta, allora non andrà da nessuna parte. Non riconosciuto e non curato, può predeterminare lo stato di salute umana per il resto della sua vita.

Essi variano a seconda dell'età della persona. Nei bambini al di sotto di un anno, i segni di celiachia compaiono dopo l'introduzione di alimenti complementari (porridge) e quando trasferiti all'alimentazione artificiale.

Segni di celiachia nei bambini:

- diarrea lunga, a volte acquosa (in questo caso, è necessario effettuare una diagnosi differenziale con infezioni intestinali);

- rifiuto del bambino di mangiare e, di conseguenza, scarso aumento di peso, o addirittura perdita di peso;

- irritabilità, pianto o, al contrario, letargia.

I sintomi della celiachia nei bambini in età prescolare:

- alternando la diarrea con costipazione;

- dolore addominale aspecifico;

- ritardo nello sviluppo mentale e fisico.

La crescita e lo sviluppo sono particolarmente intensi in adolescenza e giovinezza, quindi la mancanza di nutrienti può portare a conseguenze più gravi ed è caratterizzata dai seguenti sintomi:

- bassa statura (bambine 155 cm, ragazzi 165 cm);

- pubertà ritardata (nelle ragazze, le caratteristiche sessuali secondarie compaiono dopo 15 anni);

- anemia (negli adulti, questo sintomo è spesso l'unico) che non va via anche con la terapia di ferro, il che si spiega con uno scarso assorbimento del ferro attraverso gli intestini infiammati;

- nelle giovani donne, la celiachia può manifestarsi con mestruazioni irregolari, aborti spontanei, bambini con basso peso alla nascita e infertilità;

- un'eruzione cutanea sotto forma di una bolla o punti sulle ginocchia, sui gomiti e sui glutei;

- l'approfondimento o le scanalature di un colore bruno-giallastro sulla superficie dei denti (non ci sono tali cambiamenti sui denti da latte);

- laboratorio ha rivelato un aumento "senza causa" dei livelli di enzimi epatici AlAt e Asat, normalizzando dopo il passaggio a una dieta priva di glutine;

- osteoporosi, manifestata da dolore osseo e fratture.

Negli adulti, la celiachia si manifesta con vari sintomi di disturbi digestivi:

- dolore e gonfiore;

- alternanza di stitichezza e diarrea;

- feci liquide o morbide, in cui le feci si attaccano alla toilette e sono scarsamente lavate; a volte c'è sangue nelle feci;

- scarso appetito o, al contrario, aumento dell'appetito;

- nausea, a volte vomito.

Senza un trattamento adeguato, la celiachia può portare a gravi complicazioni, tra cui il cancro dell'intestino tenue.

diagnostica

La diagnosi definitiva e affidabile viene effettuata dopo aver esaminato un pezzo dell'intestino (biopsia) durante l'esame endoscopico.

Inoltre, conducono uno studio sul livello di anticorpi contro la transglutaminasi tissutale e gli anticorpi come IgA e IgG (per questi test viene esaminato il sangue prelevato da una vena).

Le analisi genetiche consentono di identificare i geni, la cui presenza predispone allo sviluppo della celiachia. La presenza di questi geni - HLA-DQ2 e HLA-DQ8 - non è la prova che una persona è malata, indica solo che ha un'alta probabilità di sviluppare la celiachia.

L'unico trattamento efficace per la celiachia è la rigorosa esclusione dei prodotti contenenti glutine dalla dieta. Se si osserva una dieta priva di glutine, l'infiammazione a livello intestinale viene interrotta e la persona si riprende completamente. La celiachia è spesso vista non come una malattia, ma come uno stile di vita.

L'importanza di aderire a una dieta priva di glutine è indicata dal fatto che anche poche briciole di pane di grano possono causare infiammazioni nell'intestino. Pertanto, il grano o il pane di segale, i muffin, i biscotti, la pasta, i cereali contenenti grano, segale, avena o orzo sono i primi nella lista dei prodotti esclusi.

Prodotti che non contengono glutine e, di conseguenza, sono sicuri per le persone celiache: carne fresca, pesce, frutta, verdura. Ma i prodotti semilavorati o finiti (ad esempio, cibo in scatola, salsicce, ecc.) Contengono additivi (ad esempio amido di frumento, coloranti, aromi) che contengono glutine, quindi dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Quando si prepara il cibo, sostituire gli ingredienti contenenti glutine con quelli senza. Ad esempio, invece di un bicchiere di farina di grano, puoi prenderlo

  • 1/2 tazza di farina di mandorle (deve essere conservata in frigorifero)
  • 1 tazza di farina di grano saraceno
  • 1 tazza di farina di mais
  • 1 tazza di amido di mais
  • 1 bicchiere di amaranto
  • 7/8 di farina di ceci
  • 5/8 di fecola di patate
  • 1 tazza di farina di sorgo
  • 1 tazza di farina di tapioca
  • 7/8 di farina di riso

In alcuni paesi, le miscele di farina speciali vengono vendute nei negozi che sostituiscono la farina di frumento nelle ricette.

Inoltre, all'inizio del trattamento con una dieta per qualche tempo (fino a diverse settimane), i latticini dovrebbero essere evitati - fino a che l'infiammazione nell'intestino non si attenua.

Se ci sono persone nella famiglia che non soffrono di celiachia, allora è molto importante per loro non "inquinare" i prodotti senza glutine con il glutine. A tal fine, è necessario:

- conservare separatamente prodotti senza glutine e glutine;

- pulire sempre la superficie del tavolo dopo aver mangiato;

- Assegnare piatti separati per prodotti senza glutine (anche per cucinare).

Studia sempre le etichette dei prodotti acquistati. Se l'etichetta non dice che il prodotto non contiene glutine, significa che potrebbe contenere glutine. Puoi star sicuro che il prodotto contiene glutine se contiene i seguenti ingredienti: frumento, amido di frumento, semole di frumento, farina di grano tenero, semola, crusca, lievito di birra, orzo e tutti i derivati ​​di orzo, segale e tutti i derivati ​​della segale, grano farro, farro, cous cous. Questo o quel prodotto è più probabile che includa glutine se contiene destrina, condimenti, salse, aromi, aromi, liquirizia. Sebbene l'avena pura non contenga glutine, in alcune persone celiache può provocare infiammazione dei tessuti intestinali, quindi è anche meglio escluderla dalla dieta.

Alcuni medicinali possono contenere glutine come integratori. Assicurati di informare il medico che sei affetto da celiachia prima di darti questo o quel trattamento.

Dalle bevande alcoliche, il glutine si trova nella birra e nella vodka; vino - bevanda aglichenoviana.

Come mangiare con le allergie alimentari? Menu e lista della spesa

L'indicazione principale per la nomina di questa dieta è un'allergia alimentare, poiché i compiti principali di questa dieta sono l'eliminazione diretta dei fattori, cioè i prodotti stessi, che portano a una reazione allergica e una diminuzione del carico allergenico sul corpo.

lineamenti

Un callorage approssimativo di questa dieta è 2800 kcal al giorno. Hai bisogno di mangiare frazionario, almeno 6 volte al giorno.

In presenza di edema, si raccomanda di limitare l'assunzione di liquido libero.

Cosa non può?

La dieta ipoallergenica elimina completamente tutti gli allergeni alimentari, tra cui:

  • carne e prodotti a base di pesce (compreso il caviale)
  • agrumi
  • tutti i tipi di noci
  • frutta e bacche rosse e arancioni
  • melone e ananas
  • verdure piccanti (rafano, rafano, rafano);
  • cioccolato e caffè
  • miele, zucchero, marmellata, pasticceria e tutti i tipi di dolciumi
  • prodotti salati e affumicati
  • maionese e ketchup
  • succhi di frutta
  • uova
  • funghi
  • carne di pollame (ad eccezione della carne bianca di pollo e tacchino)
  • formaggio
  • tutti i prodotti industriali (esclusi alimenti per l'infanzia)
  • bevande alcoliche

Anche dal menu è importante rimuovere i prodotti per i quali il paziente ha un'intolleranza individuale.

  • Carne: manzo bollito, pollo bianco e carne di tacchino;
  • Zuppe vegetariane, bollite con cibi approvati;
  • Olio vegetale: oliva, girasole;
  • Kashi: riso, grano saraceno, farina d'avena;
  • Prodotti lattici: puoi ricotta, yogurt, kefir e yogurt senza additivi;
  • Formaggio sottaceto (formaggio);
  • Verdure: cetrioli, cavoli, verdure a foglia verde, patate, piselli;
  • Frutti: mele di varietà verdi, meglio cotte, pere;
  • Tè e composta di frutta secca;
  • Pane bianco essiccato, focacce non lievitate, pane pita non lievitato (non lievitato).

Si noti che l'elenco degli alimenti approvati, come l'elenco di quelli proibiti, può variare a seconda delle singole testimonianze e la versione finale della dieta deve essere preparata dal medico curante.

Fuori dalla dieta

La durata della dieta può variare da due a tre settimane per gli adulti e fino a 10 giorni per i bambini. Quando i sintomi dell'allergia cessano di manifestarsi, cioè dopo 2-3 settimane dal momento del miglioramento, è possibile restituire gradualmente il cibo alla dieta, ma rigorosamente uno per uno e in ordine inverso da basso allergenico ad altamente allergenico. Un nuovo prodotto viene introdotto una volta ogni tre giorni. Se si verifica un deterioramento, l'ultimo prodotto è un allergene e non ne vale la pena.

Opzioni del menu giornaliero

Pranzo: zuppa di verdure, polpette di carne, pasta e composta di mele secche

Cena: vinaigrette, tè con un panino

Colazione: porridge di grano saraceno, tè, mela

Spuntino: caffè con latte, biscotti

Pranzo: zuppa di filetto di manzo alla griglia e purè di patate, composta di pollo

Cena: budino di ricotta, gelatina

Colazione: porridge di semolino, tè, mela

Spuntino: insalata di cavoli e carote

Pranzo: zuppa vegetariana, zampa di coniglio al forno, carote stufate, composta

Cena: spaghetti al latte

Ricette per una dieta ipoallergenica

Zuppa di latte di soia con patate

200 g di latte di soia

3 tuberi di patata

Passo 1. Sbucciare le patate e le cipolle, tagliarle a cubetti, coprire con acqua e cuocere per 15 minuti.

Passaggio 2. Aggiungere il latte, salare e cuocere per altri 10 minuti.

Fase 3. Versare nei piatti, cospargere con prezzemolo e servire al tavolo

Zuppa di pollo tritata

200 g di carne bianca di pollo bollita tritata

2 cucchiai. l. farina di soia

Passaggio 1. Mescolare un bicchiere di brodo e carne macinata, aggiungere la farina di soia.

Fase 2. Versare il brodo rimanente, salare e portare a ebollizione.

Mele ripiene

250 g di manzo magro bollito

3 cucchiai. burro

½ tazza di pangrattato

Sale, pepe, noce moscata

Passaggio 1. Preriscaldare il forno a 200 gradi C. Tagliare le mele a metà e rimuovere l'anima.

Passaggio 2. Sciogliere il burro in una casseruola. Soffriggere le cipolle per 5 minuti fino a quando non sono morbide. Trasferire in un altro piatto.

Passaggio 3. Passare la carne attraverso un tritacarne, combinarla con le cipolle.

Passaggio 4. Aggiungere cracker, basilico, noce moscata, sale, pepe, mescolare.

Passaggio 5. Riempire le mele con questa miscela, quindi metterle in una teglia e coprire con 1 tazza di brodo. Coprire e mettere in forno per 35-40 minuti.

Passaggio 6. Trasferire le mele in un'altra ciotola. Non dovrebbero raffreddarsi. Versare il liquido in cui sono state cotte le mele nella padella. Tenere a fuoco medio per circa 3 minuti.

Passaggio 7. Sciogliere l'amido in acqua fredda. Versalo nella pentola. Bollire fino a che non sia denso. Servire le mele ripiene con questo ragù.

Polpette di tacchino con zucchine

1 petto di tacchino

Passaggio 1. Cuocere le zucchine in un frullatore

Passaggio 2. Macinare la carne di tacchino, pestare con le zucchine.

Fase 3. Far bollire il riso a metà cottura, aggiungere la carne tritata, il sale, aggiungere le verdure tritate.

Passaggio 4. Raccogliere piccole palline di polpette. Mettili in una pirofila.

Passaggio 5. Cuocere per mezz'ora a una temperatura di 180 gradi.

Casseruola di cagliata

2 cucchiai. semolino

2 cucchiai. burro

Passaggio 1. Strofinare la cagliata con un setaccio, aggiungere un po 'di stevia o estratto di zucchero. Metti il ​​semolino.

Passo 2. Batti i bianchi e aggiungili alla cagliata.

Passaggio 3. Lavare l'uvetta e metterli in fiocchi di latte.

Passaggio 4. Oliare la forma, aggiungere alla massa della cagliata, cospargere la casseruola con la semola.