Principale > Verdure

Integratore alimentare MPH (derivato di rame clorofilla) soluzione alcolica, 20 ml

Soluzione di alcool MPH (derivato clorofilla rame)
Ingredienti: derivati ​​della clorofilla in un complesso lipidico laminaria, alcool etilico.
MPH - immunomodulatore (induttore di interferone),
antiossidante, antisettico, altamente efficace antivirale ed ematopoietico.

Proprietà fisiologiche:
Hanno azione antisettica, antinfiammatoria, cicatrizzante e immunocorrettiva. Stimola la sintesi di DNA e RNA. Migliora la fagocitosi, aumenta il numero di linfociti T attivati, stimola la sintesi di interleuchina-1. Il farmaco stabilizza le membrane citoplasmatiche e basali. Effetto positivo sulla conta ematica, aumentando il contenuto dei globuli rossi e dell'emoglobina.

Soluzione di alcool MPH (derivato clorofilla rame)

Ingredienti: derivati ​​della clorofilla in un complesso lipidico laminaria, alcool etilico.
Testimonianze. sullo stato registrarsi. № 77.99.23.3 U.976.2.06 TU 9284-029-57912873-2005

MPH - immunomodulatore (induttore di interferone),
antiossidante, antisettico, altamente efficace antivirale ed ematopoietico.

Proprietà fisiologiche:
Hanno azione antisettica, antinfiammatoria, cicatrizzante e immunocorrettiva. Stimola la sintesi di DNA e RNA. Migliora la fagocitosi, aumenta il numero di linfociti T attivati, stimola la sintesi di interleuchina-1. Il farmaco stabilizza le membrane citoplasmatiche e basali. Effetto positivo sulla conta ematica, aumentando il contenuto dei globuli rossi e dell'emoglobina.

Indicazioni per l'uso:
- Disbiosi intestinale.
- Malattie infiammatorie acute e croniche
origine batterica, virale e fungina (bronchite, tonsillite, influenza, ARVI, cistite, pielite, dermatite, foruncolosi).
- Dermatiti, eczemi, neurodermiti, ulcere trofiche.
- Stomatite, paradontosi.
- Anemia di varia origine.
- L'aterosclerosi.
- Burns. Vene varicose Tromboflebite.
- Processi infiammatori purulenti della pelle e delle mucose.
- Sinusite, rinite, sinusite
- Erosione cervicale Processi infiammatori cronici della sfera sessuale.
- prevenzione e trattamento complesso del pretumor e delle malattie oncologiche.

Dosaggio e somministrazione:
Per bambini da 3 a 6 anni, 1 goccia all'anno di vita di un bambino, bambini da 6 a 14 anni, 10-15 gocce, adulti e bambini sopra i 14 anni, 25-30 gocce in tazza d'acqua 3 volte al giorno durante i pasti. Durata della ricezione - 1 mese con un corso ripetuto se necessario in 2-3 settimane. Risciacquare - 1 cucchiaino da tè per bicchiere d'acqua, per inalazione - 10-15 gocce. Per uso esterno: applicare con un batuffolo di cotone sulla pelle infiammata.

Forma di rilascio: controindicazioni:
soluzione in fiale intolleranza individuale
con una capacità di 20 ml. componenti algali.

Termini e condizioni Effetti collaterali:
Conservazione: nessuna.
2 anni.

Il metodo per ottenere derivati ​​di clorofilla di rame

L'invenzione riguarda l'industria farmaceutica e riguarda un metodo per produrre derivati ​​del rame della clorofilla. Lo scopo dell'invenzione è aumentare l'efficienza del metodo. L'invenzione consiste nel trattamento della lavorazione dei rifiuti di materie prime erbose, soluzione etanolica complessa e lipidica resinosa di rame cloruro ad un pH di 4,0-5,5. Il risultato tecnico consiste nello smaltimento della produzione di rifiuti di droghe da materie prime a base di erbe. 1 scheda

L'invenzione riguarda l'industria chimica e farmaceutica, in particolare per la lavorazione di materiali vegetali di scarto, e riguarda metodi per produrre derivati ​​di clorofilla di rame usati in cosmetologia e medicina.

Metodi noti per la produzione di derivati ​​della clorofilla di rame da rifiuti vegetali, ovvero da rifiuti di legname (legno verde) e rifiuti di piante fuori suolo di qualsiasi materia prima vegetale erbacea (menta, salvia, geranio, ecc.) Estraendo la materia prima con solvente organico con benzina o alcool, seguita dalla lavorazione derivati ​​di clorofilla sale di rame. I metodi noti sono multistadio, complessi, hanno una bassa resa del prodotto target dalla materia prima, un basso grado di purezza del prodotto finito risultante.

Il più vicino al prototipo rivendicato per il numero di segni corrispondenti è un metodo per ottenere derivati ​​di clorofilla di rame da materie prime vegetali scarti ottenute trasformando alghe di alghe in mannitolo. Il metodo consiste nel fatto che come fonte di materie prime per la produzione di derivati ​​di clorofilla di rame (MPH) si utilizza la produzione di rifiuti di mannitolo da laminaria, che viene trattata con una soluzione etanolica di cloruro di rame in un rapporto di materie prime e cloruro di rame 100: (1,0-3,5). Il metodo è semplice, consente di ottenere il prodotto target in forma di grasso, acqua e solubile in acqua, per aumentare la purezza dell'MPH, garantisce l'uso razionale dei rifiuti dalla produzione di alghe. Tuttavia, la purezza del prodotto target non è sufficientemente elevata, la materia prima dello scarto di resina proveniente dalla lavorazione delle alghe di alghe ha inizialmente una quantità insufficiente di derivati ​​della clorofilla e durante condizioni di lavorazione severe sono significativamente degradate, il che influisce sulla diminuzione del contenuto di MPH nel prodotto finale, dato che i derivati ​​della clorofilla risultano elevati le temperature e le pressioni nella lavorazione delle alghe contengono il 50% di feoforbid, che è più lontano dalla clorofilla nativa, che modifica le proprietà e MPH e clorofilla derivati ​​dalle alghe non contiene nella struttura della clorofilla "a", ma solo "con". In questo caso, il tasso di complessazione di MPH in una soluzione etanolica di cloruro di rame in un mezzo neutro è insufficiente, il che estende questa fase del processo. Inoltre, esiste una base di risorse limitata.

Scopo dell'invenzione è la creazione di un metodo per ottenere derivati ​​di clorofilla di rame con un elevato grado di purezza del prodotto finito, garantendo l'espansione della base di materie prime, l'uso della lavorazione dei rifiuti di materie prime vegetali e l'accelerazione della lavorazione di questi rifiuti con sale di rame per ottenere MPH.

Il raggiungimento del risultato tecnico consente di ottenere un effetto positivo, che consiste nell'uso razionale della lavorazione dei rifiuti delle materie prime vegetali, migliorando l'ecologia dell'ambiente, creando tecnologie senza sprechi per la lavorazione delle materie prime. La soluzione del compito e il raggiungimento di un risultato tecnico e un effetto positivo è dovuto al fatto che nel metodo di ottenimento dei derivati ​​del rame della clorofilla trattando i rifiuti vegetali con una soluzione etanolica di rame clorico, l'uso di un impianto di trattamento dei rifiuti di erba grezza dopo la rimozione di componenti idrofilici e trattamento dei rifiuti con una soluzione etanolica di cloruro di rame viene effettuata ad un pH di 4-5.5.

L'utilizzo come materia prima per la produzione di rifiuti MPH di materie prime erbacee dopo aver rimosso i componenti idrofili consente di ottenere il prodotto target di elevata purezza con contenuto di MPH fino al 34%. Condizioni morbide per ricevere rifiuti durante la lavorazione delle materie prime dell'erba determinano la produzione di MPH con un alto contenuto del prodotto principale a causa dell'assenza pratica (tracce) di prodotti di degradazione della clorofilla feofitina (a + b). I rifiuti sono un complesso lipidico di materie prime erbacee contenenti derivati ​​della clorofilla (a + b) 12-30% di carotenoidi 360 mg% di acidi grassi e microelementi 3-5% di steroli 2-4% Una vasta gamma di erbe medicinali come come l'aconito, la digitale, la belladonna, la senna, ecc., dalle quali le industrie chimico-farmaceutiche estraggono componenti idrosolubili per la produzione di medicinali. Il metodo consente di utilizzare per la produzione di rifiuti complessi lipidici MPH di qualsiasi materia prima erbacea e non solo medicinali. Rimanendo dopo questo spreco componenti idrofobici, ricchi di sostanze nutritive, fu gettato in una discarica. Il complesso lipidico della materia prima erbacea contenuta nei rifiuti per la produzione di MPH non è stato precedentemente utilizzato. Il trattamento del complesso lipidico con una soluzione etanolica di rame clorico viene effettuato a un pH di 4,0-5,5, il che rende possibile accelerare la reazione di complessazione dell'MPH e ridurre il tempo della sua preparazione. Probabilmente questa accelerazione è dovuta al fatto che acidificando la soluzione alcolica del rame cloro accelera il processo di ionizzazione della molecola della clorofilla con la formazione di MPH, che fino ad ora non era noto. Le condizioni di acidificazione della soluzione etanolica sono state scelte in modo ottimale, poiché con una diminuzione del pH inferiore a 4,0, il prodotto finito è stato fortemente acidificato e l'acido in eccesso doveva essere lavato o neutralizzato, il che richiederebbe un ulteriore intervento chirurgico. Un aumento del pH superiore a 5,5 porta a una reazione più lenta della formazione complessa e il processo è esteso da 10-15 a 30-40 minuti, il che è indesiderabile. Il cloruro di rame è stato scelto tra i sali di rame, con la quale la complessazione procede meglio rispetto ad altri sali, ad esempio il solfato di rame. Il rapporto tra materie prime e cloruro di rame nel processo rimane ottimale 100: (1,0-3,5).

Ottenuto con l'attuale metodo di MPH secondo i dati dell'Istituto di ricerca scientifica R.R.Vreden del Ministero della Salute della RSFSR esibisce nuove proprietà non trovate in altri prodotti finiti di MPH da rifiuti di alghe o altri rifiuti di materie prime vegetali. L'MPH del complesso lipidico delle materie prime erbacee ha proprietà anti-adesive. In soluzioni acquose con concentrazioni di 0,31-2,5 mg / ml di attività antiadesiva in esperimenti su colture cellulari (polmone, pelle e fibroblasti nervosi), il monostrato di queste cellule viene completamente rimosso. Nelle soluzioni alcoliche l'MPH a concentrazioni di 0,62-1,25 mg / ml ha pronunciato proprietà anti-adesive contro i microrganismi patogeni. A causa di questa proprietà, l'MPH risultante avrà un effetto di pulizia e protezione significativamente maggiore, che è importante se usato in cosmetologia.

La MMP risultante dallo spreco del complesso lipidico della materia prima erbacea è un prodotto liposolubile, facilmente traducibile in alcool e forma solubile in acqua, dal verde brillante al verde scuro sotto forma di una pasta o una soluzione con l'odore di erba. Il requisito di purezza MPH non consente la presenza di ioni di rame liberi.

Il metodo consiste nel seguente. Lo spreco dalla lavorazione di materie prime erbacee, come medicinali: aconite, digitale, belladonna, senna, ecc. Dopo aver estratto da esso componenti idrofili per la produzione di medicinali, che è un complesso lipidico della materia prima erbacea, viene lavato con acqua per rimuovere le tracce di solvente e componenti idrosolubili. Monitora l'assenza di queste tracce. I rifiuti vengono caricati in un pallone con un condensatore a riflusso e riscaldati a 50-60 ° C in un bagno d'acqua. Il 95-96% di etanolo viene versato in un matraccio separato e acidificato a pH 4,0-5,5 con acido cloridrico o citrico al 10%, dopo di che viene aggiunto del rame al cloro in base al rapporto tra materia prima e rame di cloro 100: (1, 0-3.5). Nel caso di ottenere nel processo un distillato acido di etanolo, viene controllato il pH della soluzione di etanolo e, se il suo pH è 4.0-5.5, viene utilizzato nella reazione di formazione complessa con rame al cloro. La dissoluzione viene effettuata con agitazione e riscaldamento a bagnomaria a 50-60 ° C fino a completa dissoluzione dei cristalli di rame. Dopo di ciò, una soluzione alcolica acida di cloruro di rame viene aggiunta al pallone con il complesso lipidico residuo della materia prima erbacea e miscelata accuratamente a 70 ° C per 5-15 minuti. Il prodotto acquisisce un colore verde brillante. La terminazione della reazione di complessazione è giudicata dalle caratteristiche spettrali, dove, con la completezza della reazione, la lunghezza d'onda nella regione rossa dello spettro è 650-653 nm. La resa del prodotto finito MPH è del 94,6-98,8% con un contenuto di sostanza pura del 12,8-33,8%, a seconda del tipo di materia prima.La disponibilità di ioni di rame liberi viene controllata secondo il metodo modificato del Fondo statale URSS (X edizione).

La massa risultante viene raffreddata a temperatura ambiente e controllata per conformità con i requisiti del prodotto finito MPH per cosmetologia TU 15-02-009-01-91.

PRI me R 1. Ottenere MPH dai rifiuti di celanide nell'elaborazione della digitale.

Il complesso lipidico della materia prima erbacea, che rimane dopo l'estrazione del celanide dalla digitale, viene lavato con acqua per rimuovere tracce di metanolo e sostanze idrosolubili. Monitoraggio delle condotte per l'assenza di tracce di metanolo e glucosidi in esso. Dopo di che, 100 g del complesso lipidico vengono posti in un pallone a riflusso e riscaldati a 60 ° C in un bagno d'acqua. 30 ml di etanolo al 96% vengono versati in un pallone separato, acidificato a pH 5,0 con acido cloridrico al 10%, e quindi in esso si sciolgono 3 g di cloro di rame. La dissoluzione viene effettuata con agitazione e riscaldamento a bagnomaria a 50-60 ° C fino a completa dissoluzione dei cristalli di rame. Dopo di ciò, una soluzione acida di etanolo di cloruro di rame viene aggiunta alla beuta con rifiuti lipidici e mescolata accuratamente. La miscela viene riscaldata a 70 ° C per 5 minuti e assume un colore verde brillante. Circa la fine della reazione di complessazione viene giudicata dalla caratteristica spettrale, in cui la lunghezza d'onda nello spettro rosso con il passaggio completo della reazione è 650-653 nm. La resa del prodotto finito sotto forma di pasta è del 98,8% con un contenuto di sostanza pura del 33,8%. L'MPH ottenuto soddisfa i requisiti delle specifiche tecniche per il suo uso in cosmetologia.

I dati presentati nella tabella.

PRI mme R 2. Ottenere MPH dalla produzione di rifiuti di allapinina nella lavorazione dell'acacita Belousta.

Il complesso lipidico, rimasto dopo aver estratto la frazione solubile in acqua di allapinina da aconito e distillato dal solvente di etanolo, viene lavato con acqua tiepida a 30-40 ° C per rimuovere le tracce di allapinina e l'acqua viene monitorata per allapinina. 100 g del complesso lipidico lavato vengono caricati in un pallone a ricadere e scaldati a 50-60 ° C. In un pallone separato vengono versati 20 ml di distillato acido di etanolo al 95,5% pH 5,0 e 2 g di cloruro di rame vengono sciolti in esso quando riscaldati e agitazione a 50-60 ° C. La soluzione alcolica risultante di cloruro di rame viene versata nel complesso lipidico riscaldato e miscelata accuratamente. La miscela viene riscaldata a 70 ° C per 10 minuti. La miscela ha un colore verde. La resa del prodotto finito è del 95,6% della materia prima con un contenuto di MPH su una sostanza pura del 25,5%. Il prodotto finito soddisfa i requisiti di MPH per il suo uso in cosmetologia.

Dati di prova presentati nella tabella.

PRI me R 3. Ricezione di MPH da prodotti di scarto solasodina durante la lavorazione di belladonna.

Il complesso lipidico dell'erba di erba di belladonna, che rimane nel processo come un rifiuto dopo che il solvente è stato distillato dall'alcol isopropilico, viene prelavato con acqua per rimuovere tracce di alcol isopropilico e sostanze idrosolubili. Condurre il controllo dell'acqua di lavaggio. Dopo di ciò, 100 g del complesso lipidico vengono caricati in un pallone a riflusso e riscaldati a 50-60 ° C in un bagno d'acqua, 15 mi di etanolo al 96% viene versato in un pallone separato, acidificato con acido citrico a pH 4.0, dissolto 1,5 g di cloruro di rame con agitazione e riscaldamento a bagnomaria fino a completa dissoluzione del sale. La risultante soluzione etanolica acida di rame clorico viene aggiunta ai rifiuti lipidici e mescolata accuratamente. La miscela viene riscaldata a 70 ° C per 10 minuti prima di tingerla in verde. La resa del prodotto finito è del 95,6% con il contenuto di MPH sulla sostanza pura al 12,8%.Il prodotto finito viene controllato per la conformità ai requisiti delle specifiche tecniche per la cosmetologia.

I dati presentati nella tabella.

PRI me R 4. Ottenimento di MPH da rifiuti di foglie di senna dalla produzione di anthrasennin.

Lo scarto complesso lipidico della materia prima erbacea, dopo la lavorazione e la rimozione di antragenene da esso, viene lavato con acqua da tracce di benzina e sostanze idrosolubili. Condurre il controllo dell'acqua di lavaggio. Dopo di che, 100 g del complesso lipidico vengono caricati in un pallone a riflusso e scaldati a bagnomaria a 50-60 o C. In un pallone separato, si versano 10 ml di etanolo al 96% e si acidifica con acido cloridrico al 10% a pH 5,5. quindi aggiungere 1,0 g di rame clorico e scioglierlo con riscaldamento e agitazione. La soluzione etanolica acida risultante di rame clorico viene caricata in un pallone con rifiuti lipidici e la reazione di complessazione viene condotta mediante riscaldamento a 70 ° C per 15 minuti. La miscela diventa di colore verde. La resa del prodotto finito è del 94,6% con un contenuto di MPH su una sostanza pura del 14,2%.Il prodotto è conforme ai requisiti delle specifiche tecniche per il suo uso in cosmetologia.

I dati presentati nella tabella.

I metodi per la preparazione di MPH sotto forma di alcool, olio o soluzioni acquose per l'uso di MPH in cosmetologia in diverse forme di prodotto sono i seguenti.

PRI me R 5. Il metodo di preparazione di MPH sotto forma di soluzione alcolica.

1 g di pasta MPH, ottenuto con il metodo proposto, sciolto in 50 ml di etanolo quando riscaldato a 40-50 circa Con e agitando. La soluzione raffreddata viene filtrata attraverso un filtro di nylon. Ottieni la soluzione alcolica MPH, corrispondente a THE 15-02-009-01-91.

PRI me R 6. Il metodo di preparazione di MPH sotto forma di una soluzione oleosa.

1 g di pasta MPH, ottenuta con il presente metodo, viene sciolto in 30-50 g di olio disordinato vegetale con agitazione e riscaldamento in un bagno d'acqua a circa 40-50 C. La soluzione raffreddata viene filtrata attraverso un filtro di nylon. La soluzione MPH risultante corrisponde a TU 15-02-009-01-91.

PRI me R 7. Il metodo di preparazione di MPH sotto forma di soluzione acquosa.

Per la preparazione di una soluzione acquosa di MPH eseguire la reazione di saponificazione. La pasta MPH viene saponificata per 1-2 ore a 60-70 ° C con sodio alcalino (soluzione acquosa al 10% di alcali) a base di 1 g di pasta 0,02-0,03 g di NaOH. Dopo la saponificazione, l'acqua calda viene aggiunta gradualmente alla pasta con agitazione in rapporto 1: 2. La massa risultante è completamente dissolta in acqua. La soluzione viene filtrata attraverso un filtro di nylon e determina il contenuto della sostanza pura. La soluzione acquosa risultante MPH soddisfa TU 15-02-009-01-91.

I dati del prototipo sono anche presentati nella tabella.

Dagli esempi 1-4 e dai dati in tabella si può vedere che il metodo rivendicato per ottenere derivati ​​di rame della clorofilla fornisce l'ottenimento del prodotto di destinazione da materie prime vegetali residue del complesso lipidico della materia prima erbacea dopo aver estratto da esso componenti idrofili con un alto contenuto di prodotto puro (12,8-33,8%) la sua elevata resa alla materia prima è del 95,6-98,8% e prevede l'accelerazione del processo di complessazione dell'MH in soluzione etanolica di rame cloro a pH 4.0-5.5, riducendo il funzionamento tecnologico da 30-40 minuti (prototipo) a 5- 15 minuti, vale a dire ti consente di accelerare di 2-3 volte. In questo caso, ottenuto con il presente metodo MPH ha manifestato proprietà anti-adesive inaspettate, fornendo ampie opportunità per l'uso di MPH in cosmetologia e medicina.

Il prodotto target può essere facilmente convertito da una pasta in un grasso, alcool, forma solubile in acqua (esempi 5-7).

Il metodo proposto prevede l'utilizzo della lavorazione dei rifiuti delle materie prime erbacee, trasformandole in un prodotto utile. L'uso razionale dei rifiuti, che è un rifiuto a più tonnellaggi che viene smaltito in discarica, nelle fabbriche chimico-farmaceutiche, fornisce un processo completo per la lavorazione di materie prime erbose. L'espansione della base di risorse attraverso l'uso dei rifiuti proposti garantirà la produzione ininterrotta di MPH richiesta nelle industrie cosmetiche e farmaceutiche.

METODO DI OTTENIMENTO DEI DERIVATI DI RAME DI CLOROFINA, compresa l'estrazione di un medicinale da materie prime vegetali e la lavorazione dei suoi scarti di produzione, un complesso lipidico, una soluzione etanolica di rame cloro, caratterizzato dal fatto che i rifiuti sono utilizzati nella lavorazione di materie prime erbacee e il trattamento viene effettuato a pH 5,0-5,5.

MM4A Risoluzione anticipata di un brevetto a causa del mancato pagamento della quota dovuta dovuta al mantenimento del brevetto in vigore

Data di scadenza del brevetto: 30.06.2009

Phytocall MPH 0.5 con clorofilla di rame

Phyto-candles MPH 0,5: burro di cacao, emulsione di olio di rame clorofilla derivato (MPH), alginato di potassio, polisaccaride laminaria solfato, cera d'api

Fito candele Kelp 0,5 concentrato: burro di cacao, concentrato di alghe, alginato di potassio, polisaccaride di alghe solfatate, cera d'api.

ASTA BIO

  • +7 (495) 980-65-54
  • Russia, Mosca,
  • Str. Butyrskaya, d. 8 (3 ° piano, ufficio 21)
  • Orari di apertura:
  • nei giorni feriali: dalle 11 alle 19 ore
  • Sabato: dalle 11:00 alle 17:00
  • Domenica: chiuso

Nei mercati russi e internazionali, Asta Bio Company presenta preparati (immunomodulatori) di alghe marine fucus e fucus, preparati a base di erbe e cosmetici con estratti di alghe.

© I diritti di utilizzo di marchi, marchi e nomi di proprietà Dopolan, Supolan, Marispan, Lamisan, Lamisepton, Algapekt, Algalan, ASD, Pektibon, Peccek, Detoxical e simili appartengono ai rispettivi proprietari. Questo sito è una fonte esauriente di informazioni sugli argomenti: "Preparativi algali", "Pulizia naturale del corpo", "Eliminazione libera da sostanze stupefacenti di parassiti umani", "Preparazioni di alghe, fucus"

Prodotti di origine algale nella pratica medica. Additivo per trattamento e profilassi alimentare "Derivati ​​della clorofilla di rame" (parte 2)

Negli ultimi anni uno dei più promettenti additivi alimentari biologicamente attivi è il RAME "RAME DERIVATIVES OF CLOROFILL" (MPH). È il prodotto della lavorazione delle alghe con la massima conservazione di tutte le sue preziose qualità. Il principale processo tecnologico: estrazione di materie prime a una temperatura di 50-60 ° per un'ora. Il risultato è un complesso lipidico (resina), che contiene clorofilla e suoi derivati, carotenoidi, grassi e acidi grassi polinsaturi con proprietà uniche (ad esempio, l'acido arachidoico possiede proprietà oncoprotettive), steroli vegetali, oligoelementi, vitamine idrosolubili (26). Questo complesso, a sua volta, è trattato con una soluzione di rame di cloro a una temperatura di 60-70 ° - risulta la pasta di MPH, che, a sua volta, prepara varie forme di MPH - l'acqua, l'olio, l'alcool. Per la produzione di MPH può essere utilizzato anche questo tipo di materia prima, come le conifere verdi (3).

In Russia, il nome "Derivati ​​della clorofilla di rame" è usato per questo integratore alimentare. Nella lista degli additivi alimentari consentiti per l'uso nella produzione alimentare, il registro SanPiN 2.3.2.560-96 (Mosca -1997) è registrato sotto il nome di "Complesso di clorofilla di rame", CLOROPHILLI DI RAME. Codice E 141. Nelle fonti di lingua inglese, è indicato sotto i nomi: clorofillina, sodio e sale di rame clorofilla, cuprofilin.

L'MPH può essere presentato sotto forma di tre forme:

  • Solubile in acqua - sodio-rame-clorofillina
  • Alcool solubile - rame-feoforbid
  • Grasso-solubile - rame-feoforbid

Una soluzione acquosa (sodio-rame-clorofillina) viene preparata sulla base di feoforbid di rame. Poiché le forme alcol-e liposolubili sono rappresentate da rame-feoforbido e hanno ricevuto un punteggio più alto a causa di una maggiore attività biologica, presentiamo un'analisi della struttura chimica del rame-feoforbido.

Il precursore chimico di tutte le porfirine naturali (clorofilla, eme, citocromo, ecc.) È protoporfirina-9. Clorofilla e suoi derivati: i pigmenti sono porfirine con due sostituenti carbossilici. L'idrolisi del legame di phytol etere della clorofilla porta alla formazione di clorofillide (clorofillide priva di un atomo di metallo, noto come feoforbid) (17). Pheophorbide trattato con acetato di rame o cloruro di rame fornisce l'analogo del rame della clorofilla (9) - derivati ​​del rame della clorofilla (MPH). Il rame-feoforbido è altamente resistente: gli ioni di rame non vengono rimossi dai complessi porfirinici, anche sotto l'azione dell'acido cloridrico concentrato. Gli ioni rame bivalenti inclusi nel ciclo di porfirina hanno un numero di coordinazione di 4. Queste capacità di coordinamento sono occupate da legami con gli atomi di azoto dell'anello porfirinico, pertanto i complessi di porfirine con questi metalli non possono legare ligandi supplementari, indipendentemente dalla struttura del complesso porfirinico. Le metalloporfirine biologicamente attive (compresa la clorofilla) svolgono le loro funzioni solo quando sono associate a molecole proteiche e lipidiche. Pertanto, la loro capacità di formare extracomplessi è una delle principali ed è determinata dal numero e dalle proprietà dei legami di coordinazione liberi dell'atomo di metallo centrale che non sono occupati dal legame con gli atomi di azoto del ciclo di porfirina (9). Le clorofille formano i complessi con le proteine ​​in vivo e possono essere isolati in questa forma (17).La molecola dell'emoglobina ha una struttura simile. In parallelo, studiando la struttura chimica della succinato deidrogenasi (LDH) - l'enzima principale nel ciclo della respirazione tissutale nell'uomo, è possibile notare la loro relazione estremamente stretta. Tutti appartengono al gruppo di cromoproteine ​​(una classe di proteine ​​complesse).

Il rame-feoforbido ha fondamentalmente un anello di porfirina con un atomo di metallo al centro, in questo caso un atomo di rame, che è coordinato agli atomi di azoto. Gli atomi di metallo inclusi nell'anello forbin di metalloporfirina conferiscono alla molecola diverse proprietà, inclusa una diversa capacità di formare composti complessi misti, leganti extra (9). L'introduzione di un atomo di metallo nella molecola derivata dalla clorofilla porta ad un aumento della sua attività biologica.

La scelta dell'atomo di rame è dovuta all'elevata attività biologica di questo metallo, incluso l'antinfiammatorio (2). L'affinità chimica di clorofilla, emoglobina e SDH apre ampie possibilità per l'uso di preparati di clorofilla in medicina.

Il prodotto - pasta di MPH contiene fino al 25% in termini di sostanza secca di derivati ​​della clorofilla senza befitolo (feoforbidy "a" e "b", cloro, patria), rame-feofitina, e anche resina gomma-rame (abietina, deidroabietina, isopimarica, ecc..) e acidi grassi (oleico, linoleico, lignoceric, palmitico, ecc.) (3).

La clorofillina forma composti complessi con proteine ​​e i loro prodotti di degradazione nell'intestino (6). Probabilmente, questi complessi hanno un effetto biologico quando vengono assorbiti nel flusso sanguigno. Tutti i clorofilloproteidi, incluso l'MPH, quando entrano nel corpo umano quando attraversano il tratto gastrointestinale per la maggior parte non si disintegrano, non vengono assorbiti nell'intestino. La maggior parte viene escreta immodificata con le feci o sotto forma di prodotti di decomposizione sotto l'azione dei batteri intestinali, una parte più piccola viene escreta nelle urine come prodotti di decadimento di porfirine (5).

Secondo la conclusione del Research Institute of Nutrition dell'Accademia Russa delle Scienze Mediche, l'assunzione giornaliera di derivati ​​del rame della clorofilla nel corpo umano non dovrebbe superare i 15 mg / kg di peso corporeo. L'assunzione effettiva di MPH alla dose abituale è di due ordini di grandezza inferiore all'importo stabilito.

Durante l'applicazione in clinica e in laboratorio, i dati relativi alle reazioni tossiche avverse a MHP non sono stati identificati.

RUOLO E LUOGO DEI DERIVATI DI RAME DI CLOROFHILLE TRA ALTRE SOSTANZE BIOLOGICAMENTE ATTIVE NEL CORPO UMANO

La struttura chimica della clorofilla di rame è costituita da porfirine metalliche che, come le porfirine di ferro (ad esempio l'eme), appartengono al gruppo delle emoproteine. Il gruppo delle emoproteine ​​comprende l'emoglobina e i suoi derivati, la mioglobina, le proteine ​​e gli enzimi contenenti clorofilla (l'intero sistema del citocromo, la catalasi e la perossidasi). Tutti loro contengono strutturalmente simili ferro- (o magnesio-o-rame-porfirine) come un componente non proteico, ma le proteine ​​differiscono per struttura e composizione, garantendo così la diversità delle loro funzioni biologiche (5). Le emoproteine ​​insieme alle flavoproteine ​​sono una sottoclasse di cromoproteine ​​dalla classe delle proteine ​​complesse. Le cromoproteine ​​sono dotate di un numero di funzioni biologiche uniche, sono coinvolte in processi vitali fondamentali quali la fotosintesi, la respirazione cellulare e l'intero organismo, il trasporto di ossigeno e anidride carbonica, le reazioni redox, ecc. (5).

Nei processi di respirazione cellulare, ad es. i rappresentanti della classe delle cromoproteine ​​come i citocromi, l'ubichinone, l'eme, il succinato deidrogenasi prendono parte all'ossidazione biologica. Come è stato mostrato sopra, l'MPH è molto vicino nella struttura chimica ai partecipanti elencati della respirazione dei tessuti, e possiamo ragionevolmente assumere la stessa vicinanza delle loro funzioni biologiche, cioè il coinvolgimento dell'MPH nei processi di respirazione cellulare.

Determinare la posizione dell'MPH nel sistema di composti bioorganici è molto importante, quindi assegnare l'MPH alla classe delle cromoproteine ​​ci dà il diritto di sfruttare la posizione del Programma internazionale sulla sicurezza chimica (IPCS) in collaborazione con il comitato di esperti FAO / OMS sugli additivi alimentari, che dice: completamente decomposti in un prodotto o il tubo digerente in sostanze che sono cibo o fanno parte del corpo, possono essere valutati in modo soddisfacente... basato solo su biochimica e studi metabolici... "(30).

Rappresentanti della classe chimica di porfirine e derivati ​​di porfirine sono ampiamente utilizzati e studiati in chimica applicata e fisica. Lo studio di questi composti chimici è una nuova direzione promettente in questa fase dello sviluppo della scienza.

L'uso diffuso di porfirine, comprese quelle naturali, in chimica, industria alimentare e medicina ha sollevato la questione dello sviluppo di nuovi metodi efficaci per la loro preparazione, poiché quelli esistenti si basano principalmente sull'estrazione di questi composti da materie prime di origine vegetale o animale (muscolo, sangue, urina). È noto che le porfirine sono ampiamente distribuite in natura tra i microrganismi, dove svolgono varie funzioni biochimiche, partecipando ai processi di fotosintesi, respirazione, riduzione del solfato, metanogenesi e alcuni altri (8).

L'introduzione di porfirine biologicamente attive esogene in cellule coltivate ha causato una maggiore inibizione dell'attività mitotica di 2-4 volte e un aumento del ciclo della prima divisione cellulare di 1,5-3 volte rispetto all'azione della radiazione. Il ritardo di proliferazione apparentemente ha fornito più tempo per la riparazione dei danni, che è stato realizzato riducendo il livello delle aberrazioni cromosomiche, formando colonie morfologicamente piene e aumentando il livello generale di sopravvivenza. In generale, è stato stabilito che i singoli composti della classe delle porfirine stimolano efficacemente la riparazione post-radiazioni di cellule e tessuti danneggiati, anche con irradiazione prolungata (38).

Lo studio delle porfirine naturali in medicina sperimentale
Sono state studiate le possibilità di utilizzare i sali di clorofilla in farmacologia, patologia del SNC, tumorigenesi, aterosclerosi, malattie della pelle e patologia polmonare.

Cannon-GB ha mostrato la promessa e l'importanza dell'uso di porfirine. Lo sviluppo di questo settore della medicina si è intensificato nell'ultimo decennio. Tre aree della medicina sono di particolare interesse per l'uso di porfirine nella clinica - terapia fotodinamica del cancro, malattie ematologiche (compresa la porfiria) e trattamento di varie forme di ittero. L'efficienza dell'uso di porfirine negli aspetti clinici e farmacologici è confrontata con l'uso dei liposomi. Questo si riferisce al percorso di consegna del farmaco e al suo smaltimento nel corpo. Attualmente, si parla di creare nuove forme di dosaggio "porfirina". Si stanno studiando la biodistribuzione, la resistenza, il legame e la tossicologia delle porfirine (46).

Marks-GS ha dimostrato che le metalloporfirine, in particolare le porfirine di zinco e cobalto, sono coinvolte nei processi metabolici attraverso l'emogossigenasi e sono coinvolte nella formazione del fenomeno neurofisiologico di eccitazione prolungata nell'ipotalamo (42).

Negli ultimi anni, l'introduzione di porfirine nel corpo è stata ampiamente utilizzata per la terapia fotochimica dei tumori. A causa della bassa selettività delle porfirine, si accumulano in varie cellule, compresi i linfociti, che a loro volta sono localizzati in quantità significative nelle aree interessate da irradiazione (37).

Park-KK et al. Hanno dimostrato l'attività chemiopreventiva di clorofillina, sodio e sali di rame della clorofilla in un esperimento contro la tumorigenesi causata dal benzopirene e dai suoi derivati ​​nei topi. La clorofillina è stata somministrata alla dose di 15 mg / kg di peso corporeo attraverso una sonda 30 minuti prima dell'applicazione locale di carcinogeno sulla pelle. La clorofillina è stata rapidamente distribuita nella pelle e in altri tessuti del corpo e, di conseguenza, ha ridotto la frequenza e l'incidenza del cancro della pelle nei topi. Sulla base di ciò, l'autore conclude che la clorofillina è un potenziale agente chemiopreventivo (39).
La clorofilla e la clorofillina - i sali clorofilla solubili in acqua hanno attività antimutagena contro la carcinogenesi causata da ammine eterocicliche e aflatossine. L'esperimento è stato condotto su ratti femmina a cui la clorofillina è stata aggiunta al cibo nella quantità dell'1% della massa della dieta giornaliera per 54 settimane, insieme a questo, i ratti hanno ricevuto cancerogeno all'interno, il gruppo di controllo di animali non ha ricevuto clorofillina. I risultati hanno mostrato una significativa diminuzione dell'incidenza di tumori al seno e adiposi. intestino in animali che hanno ricevuto clorofillina (43).

Vlad-M et all nel 1995 negli Stati Uniti ha dimostrato l'efficacia della cuprophyllin nei ratti con aterosclerosi sperimentale. Nei ratti nutriti con alimenti ricchi di lipidi, è stato registrato un aumento statisticamente significativo di colesterolo, lipidi e trigliceridi. Un gruppo di animali come trattamento di aterosclerosi sperimentale ha ricevuto 90 grammi di cuprofillina. In questi animali è stata osservata una diminuzione statisticamente significativa degli indici lipidici nel sangue, nonché una diminuzione della concentrazione di rame nel sangue, rispetto a un gruppo di animali non trattati. Inoltre, l'autore osserva che negli animali trattati con cuprophyllin c'era una minima infiltrazione di grassi dell'aorta rispetto al gruppo di controllo (40).

Quando si studiano gli effetti di MPH usando l'esempio di un modello alveolitico fibroso presso l'Istituto di Polmonite del Ministero della Salute della Federazione Russa negli animali (usando ratti come esempio) trattati con MPH come agente terapeutico, sono state rilevate le seguenti differenze significativamente significative dagli animali di controllo (non trattati): la formazione di tessuto connettivo nei polmoni non è stata rilevata istologicamente; i valori normali degli indici di peso polmonare e cardiaco rimanevano, l'aumento di peso corporeo corrispondeva alle norme di età; l'ipertrofia del ventricolo destro del cuore e delle ghiandole surrenali è molto meno pronunciata; aumento dell'attività funzionale dei macrofagi alveolari. Possibili meccanismi per l'attuazione dell'effetto terapeutico dell'MPH e l'inibizione del processo fibrosante nei polmoni, i ricercatori considerano stimolare la proliferazione dell'epitelio broncoalveolare, riducendo l'effetto dannoso dei metaboliti attivi dell'ossigeno avviati dalla bleomicetina sul parenchima polmonare come risultato della manifestazione delle proprietà antiossidanti di MPX (12).

La letteratura descrive un marcato effetto batteriostatico, virus-acido (25), battericida (15) e antifungino (15) dell'MPH. La flora gram-positiva e gram-negativa, gli aerobi e gli anaerobi, i funghi lieviti e filamentosi sono presenti nei microrganismi sensibili (15). Di conseguenza, c'è un effetto antinfiammatorio pronunciato di MPH (15.26).

Il meccanismo dell'azione antimicrobica dell'MPH è fornito dalla potente stimolazione della fagocitosi 3-5 volte e dai cationi attivi di rame, potenziati dall'influenza dell'alcool - con la forma alcolica della sostanza (15). Questo meccanismo può avvenire solo in vivo.

Studi microbiologici su MPH - soluzioni acquose, liposolubili e alcoliche (33) sono descritti in dettaglio. L'MPH solubile nel grasso ha avuto un effetto antimicrobico in concentrazioni di 1-4 mg / ml ed era particolarmente attivo contro i batteri gram-positivi (stafilococchi, micrococchi, bacilli, sarcini). L'MPH solubile in acqua ha esibito attività antimicrobica a concentrazioni più elevate, sia rispetto alla microflora gram-negativa (16 mg / ml) sia contro il gram-positivo (2-8 mg / ml). In generale, i microrganismi Gram-negativi (Escherichia coli, Salmonella e Pseudomonas) erano più resistenti agli effetti di MPH, mentre la loro crescita era inibita solo a concentrazioni di 4-16 mg / ml. Per quanto riguarda l'attività antimicrobica del 96% di soluzione alcolica con MPH, l'alcol fornisce una sterilizzazione a freddo completa del materiale di sutura trattato in esso. L'effetto batteriostatico delle medicazioni impregnate con soluzione alcolica al 50% con MPH è potenziato a causa dell'effetto sinergico dei farmaci (33).

I propri studi sull'attività antimicrobica dell'MPH, prodotti presso l'Arkhangelsk Experimental Algal Complex, sono stati effettuati presso il Dipartimento di Microbiologia della Northern State Medical University sotto la supervisione del capo del dipartimento, Ph.D., Professor T. Bazhukova. L'attività antibatterica è dimostrata dalle soluzioni alcoliche di MPH a una concentrazione di 6,5 g / le 19 g / l, e con l'aumentare della concentrazione del principio attivo, aumenta l'attività. I farmaci solubili in acqua e grassi non hanno avuto effetto antibatterico. Le concentrazioni di MPH nei nostri studi e letteratura sono paragonabili. La letteratura fornisce dati sull'attività antibatterica di MPH senza indicare la percentuale di principio attivo (15,19,25,26), con rare eccezioni (33). A nostro avviso, la spiegazione della discrepanza tra i dati di efficacia antimicrobica in vitro confrontati con i dati ottenuti in vivo risiede nel meccanismo d'azione dell'MH.

Le metalloporfirine biologicamente attive (compresa la clorofilla) svolgono le loro funzioni solo quando sono associate a molecole proteiche e lipidiche (9). L'attività antimicrobica, antimicotica e persino antivirale delle preparazioni di alghe è fornita da flavoni, da un lato, e da una forte stimolazione della protezione fagocitaria, dall'altro (14).

In altre parole, l'effetto antibatterico in vivo, oltre all'effettiva attività antibatterica, è fornito dalla stimolazione della fagocitosi, che è confermata dalla nostra ricerca. L'attività degli immunociti, a sua volta, è fornita dal supporto metabolico fornito dall'MPH. In vitro, questo sinergismo di MPH e immunociti è assente.

Pertanto, i dati sperimentali ci permettono di prevedere le aree di applicazione dell'MPH nella pratica clinica nel prossimo futuro:

AREE POTENZIALI DI APPLICAZIONE DEI DERIVATI DI RAME DELLA CLOROFILLA

Soluzione di alcool Mph

La paura di fare qualcosa di sbagliato rende impossibile trovare la felicità


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 3485
Registrazione: 14/10/2008
Da: Mosk.obl. Kolomna
ID utente: 38678


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 2289
Registrazione: 29.3.2011
Da: sud
ID utente: 82840

La paura di fare qualcosa di sbagliato rende impossibile trovare la felicità


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 3485
Registrazione: 14/10/2008
Da: Mosk.obl. Kolomna
ID utente: 38678

La paura di fare qualcosa di sbagliato rende impossibile trovare la felicità


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 3485
Registrazione: 14/10/2008
Da: Mosk.obl. Kolomna
ID utente: 38678


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 1139
Registrazione: 02.2.2011
Da: Mosca, ul.Podbelskogo-Degunino
ID utente: 80370

Già. Non so nemmeno come rispondere. Cool. E il medico ha suggerito un possibile sviluppo alternativo della situazione. Se non esaminare o non trattare?

Marina, ti ha trasferito 1000, decidi chi ha bisogno di Monty o Oske. La salute di entrambi i countrymen!

La paura di fare qualcosa di sbagliato rende impossibile trovare la felicità


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 3485
Registrazione: 14/10/2008
Da: Mosk.obl. Kolomna
ID utente: 38678

Già. Non so nemmeno come rispondere. Cool. E il medico ha suggerito un possibile sviluppo alternativo della situazione. Se non esaminare o non trattare?

Marina, ti ha trasferito 1000, decidi chi ha bisogno di Monty o Oske. La salute di entrambi i countrymen!

La paura di fare qualcosa di sbagliato rende impossibile trovare la felicità


Gruppo: Old-Timers
Messaggi: 3485
Registrazione: 14/10/2008
Da: Mosk.obl. Kolomna
ID utente: 38678

Significa così. Ho parlato con uno specialista che lavora con Dobrodeeva - un immunologo, un professore, in breve, ho acquistato un olio oggi, MPH - olio, e da Oski ho preso alcol e alginato di potassio, e ho aggiunto anche la polonia - un polisaccaride neutro da alghe.
Mnt inizia a prendere:
"Potassio - algalan" -
- lega selettivamente e rimuove ioni di metalli pesanti e radionuclidi dal corpo, inclusi pericolosi 90Sr e Cs - 137
- ha un pronunciato effetto ipoallergenico
- stimola i processi metabolici nel tessuto muscolare
- normalizza il metabolismo del potassio
- avere un effetto modificante sui processi post-radiazioni nel sistema ematopoietico

Dopolan
Aggiunto - letture (Nota)
Tumori benigni e maligni;
immunodeficienze secondarie di varie eziologie;
malattie acute, croniche batteriche, fungine e virali, conseguenze di lesioni, interventi chirurgici, ustioni, radioterapia e uso di citostatici;
epatite virale (A, B, C), herpes;
infezione da citomegalovirus;
malattie autoimmuni: lupus eritematoso sistemico, ecc.;
bronchite cronica e asma bronchiale;
malattie reumatiche e degenerative delle articolazioni e della colonna vertebrale;
pancreatite, glomerulonefrite, orchite;
mastiti;
dermatite cronica, foruncolosi, psoriasi, neurodermite.
Il prodotto proposto è un prodotto di elaborazione complessa di alghe di alghe che crescono nella regione delle isole Solovetsky.
Le speciali condizioni climatiche e biologiche del suo habitat consentono al fuco di incorporare rapidamente la composizione unica di principi attivi, tra cui un complesso di vitamine, acidi grassi polinsaturi, microelementi, cellulosa microcristallina, pectine, clorofilla, flavoni.

Media clorofilla MPH
La composizione del farmaco: clorofilla, sali isolati di rame.

Proprietà fisiologiche:
È stato studiato l'effetto di due forme di MPH, una soluzione alcolica e un'emulsione di olio contenente il 7% del volume di pasta MPH.
La soluzione di alcool ha un effetto più pronunciato e antisettico utilizzato in processi purulento nella pelle e delle mucose, causato da cocchi piogeni, enterobatteri, bacilli drozhzhepodbnymi, funghi filamentosi e anaerobi.
L'effetto antinfiammatorio e rigenerante di MPH è più significativo nella forma d'olio del suo uso.
Il farmaco ha un effetto positivo sulla conta ematica, aumentando significativamente il contenuto di globuli rossi, emoglobina, leucociti neutrofili e linfociti.

Soluzione di alcol MPH

Indicazioni per l'uso:
malattie infiammatorie acute e croniche di origine batterica, virale e fungina (bronchiti, mal di gola, influenza, SARS, cistite, dermatite, foruncolosi et al.);
Disbiosi intestinale;
Stomatite, paradontosi;
Anemia di varie eziologie;
Vene varicose, tromboflebiti.

Soluzione di olio MPH
Indicazioni per l'uso:
Ulcera peptica e 12 ulcera duodenale, colite ulcerosa;
Dermatiti, eczemi, neurodermiti, ulcere trofiche;
Sinusite, rinite, sinusite;
ustioni;
Erosione cervicale, processi infiammatori cronici della sfera genitale.

Oggi una soluzione oleosa gli è scivolata nell'orecchio e nel beccuccio. Già dato una dose di alcool 10 gocce. E rimane da versare in potassio, algalan e dopolan (che è contro i tumori), è la sera prima di un pasto. Il potassio ha dato una volta, un po ', più tardi ne darò di più, ho molta paura che lo vomiterò con tutto questo, ma finora non ho vomitato, con mia grande sorpresa. Cammina con il naso e le orecchie verdi, starnutisce. Lo guarderò con attenzione.
Tatyana ha detto che si sono riposati in Crimea e hanno curato l'otite media a un cane. speriamo Bene, in ogni caso, la sua fiducia mi ispira. Tratta anche il suo cane. tutte queste cose e tutta la mia famiglia.

Soluzione di alcool Mph

Venerdì 16 aprile 2010 20:59 | admin | I commenti sono chiusi

Le alghe riesumano letteralmente la pelle umana, anche in quei casi dermatologicamente complessi quando altri cosmetici sono impotenti. "Incolpare" la loro unica composizione biochimica, quasi identica alla composizione di sangue umano e plasma. Le alghe sono sature di vitamine, macro e microelementi, polisaccaridi e amminoacidi in rapporti adeguati alle esigenze del corpo.

Problem solving:

  • invecchiamento precoce della pelle
  • condizione della pelle (secchezza, untuosità, acne, ecc.)
  • gonfiore
  • sensazione di malessere a causa dello stress
  • conseguenze di cattive abitudini: fumo, alcool

L'utilizzo di alghe nelle procedure salone e gli strumenti per la cura a casa ogni giorno diventa sempre più popolare come le alghe causano un aumento di forza e coraggio, coraggio, accelerare la guarigione delle ferite, dare alla pelle un morbidezza straordinaria e freschezza.

Biomask "Laminaria"

produttore: JSC "Arkhangelsk Experimental Algal Plant"

Prezzo: 440 rubli.

Il biomask Laminaria è disponibile anche per la pelle problematica e per la pelle invecchiata..

La biomask "Laminaria" contiene alghe brune, polisaccaridi, derivati ​​della clorofilla, lipidi, vitamine, macro e microelementi.

Aumenta l'elasticità e la resilienza della pelle; leviga le rughe; corregge il contorno del viso; stringe i pori; migliora la carnagione; attiva le proprietà protettive della pelle.

Ingredienti: acqua purificata, alginato di sodio, glicerina, MPH, PEG, composizione del profumo, decaben.

I derivati ​​della clorofilla di rame (MPH) sono clorofilla isolata dai sali di rame. Stimola la rigenerazione della pelle, ha un'azione antinfiammatoria e battericida. Contiene un complesso unico di microelementi, che stimola la fagocitosi, la microcircolazione, stabilizza le membrane citoplasmatiche e basali.

Metodo di applicazione: applicare una piccola quantità di biomask sul viso con movimenti massaggianti, evitando le aree intorno agli occhi e alla bocca. Dopo 10-15 minuti, lavare il film formato con acqua calda e poi fredda.

Uso regolare: pelle secca - 1 volta a settimana; pelle grassa - 2 volte a settimana.

Condizioni di conservazione: da conservare in stanze asciutte e pulite. I prodotti durante la conservazione non devono essere esposti alla luce solare diretta.

Periodo di validità: 1 anno dalla data di produzione.

TU 9158-040-00462769-2002

GOST R 52343-2005

Crema cosmetica "Laminaria"

produttore: JSC "Arkhangelsk Experimental Algal Plant"

Prezzo: 445 rubli.

Fatto secondo la ricetta originale, che non ha analoghi nazionali ed esteri.

Composizione: Acqua depurata, olio profumo, glicerina, olio di cocco, olio di soia alcool tsetearinovy, lanolina anidra, isopropile Cremophor A6, derivati ​​clorofilla rame (MPH), gliceril monostearato, emulsione di cera, olio camelina dimeticone, propilenglyukol, olio di paraffina, mannitolo, lanolina etossilata, composizione di profumeria, decaben, estratto di laminaria, vitamina E.

Crema nutriente "Laminaria" contiene un complesso attivo di vitamine, polisaccaridi, oligoelementi di alghe marine.

Ammorbidisce e nutre la pelle; ha proprietà di ritenzione dell'umidità; protegge da pioggia, vento e basse temperature; attiva i processi metabolici negli strati profondi della pelle; stimola la rigenerazione cellulare e previene il loro invecchiamento; aiuta a ripristinare il potenziale protettivo della pelle; possiede la guarigione delle ferite e l'azione antinfiammatoria.

Modo d'uso: applicare sulla pelle pulita del viso e del collo con delicati movimenti massaggianti e lasciare fino a completo assorbimento. Si raccomanda dopo ogni contatto con acqua e sapone. Crema "Kelp" - una buona base per il trucco.

Condizioni di conservazione: conservare in luogo asciutto e ben ventilato a una temperatura compresa tra + 5 ° C e + 25 ° C. Lo stoccaggio sotto l'influenza di una luce del sole e vicino a dispositivi di riscaldamento non è supposto.

Periodo di conservazione: 1 anno dalla data di produzione.

GOST R 52343-2005

Alghe peeling al viso

produttore: JSC "Arkhangelsk Experimental Algal Plant"

Prezzo: 220 rubli.

Cosmetico naturale efficace per la cura della pelle del viso, che combina un complesso unico di minerali e polisaccaridi dalle alghe del Mar Bianco. Il sale peeling per il viso ha una macinatura particolarmente fine degli elementi costitutivi.

Ingredienti: concentrato minerale di alghe (KML), alginato di sodio alimentare. KML ha un set completo di micro e macroelementi (iodio, potassio, rame, sodio, magnesio, silicio, boro, ferro, manganese, zinco, molibdeno, cobalto, selenio, ecc), lipidi e polisaccaridi di alghe brune.

Il complesso minerale, offerto come peeling, è prodotto dalle alghe marroni della specie Laminaria solo all'Alghaelselsk Algae Combine. La sostanza ottenuta a seguito dell'elaborazione profonda di Laminaria è chiamata Minerale Concentrato di Laminaria (KML). Il concentrato solo per la sua struttura cristallina ricorda il sale marino evaporato dall'acqua. L'alginato di sodio, che fa parte del peeling, è un polisaccaride naturale di alghe brune, rafforza le fibre di collagene.

Pulire bene la pelle prima di eseguire la procedura. Applicare una piccola quantità di peeling sulla pelle umida del viso e del collo con leggeri movimenti massaggianti di polpastrelli. Al termine della procedura, sciacquare il concentrato di minerali con acqua tiepida senza usare sapone e detersivo o rimuoverlo con una spugna. Il peeling pulisce in profondità i pori! Per proteggere i pori aperti, si consiglia di utilizzare solo prodotti per la cura del viso naturali.

  • Esfolia efficacemente lo strato corneo
  • Penetra profondamente nei pori, pulendoli
  • Nutre la pelle con macro e microelementi
  • Tonifica la pelle e lo strato sottocutaneo
  • Lucida delicatamente la pelle
  • Attiva la microcircolazione
  • Aumenta la resilienza e l'elasticità
  • Leviga i difetti minori

Condizioni di conservazione: conservare in una stanza asciutta e pulita.

Periodo di conservazione: 2 anni dalla data di produzione.

TU 9158-037-00462769-07

Maschera viso secco "Laminaria"

produttore: JSC "Arkhangelsk Experimental Algal Plant"

Prezzo: 200 rub.

Imballo: 15 buste su 1 gr.

Ingredienti: alga di alga marina (Laminaria digitata, Laminaria saccharina), concentrato minerale di alghe, alginato di sodio.

- Cosmetico multicomponente al 100% naturale

- nutre in profondità e vitamine la pelle

- stimola la sintesi di collagene ed elastina

- ripristina l'equilibrio idrico della pelle

Informazioni sull'uso corretto e sulle precauzioni: Maschera asciutta LAMINARIA è indicato per la cura della pelle del viso. maschera asciutta aggiungere acqua (temperatura 35-45 gradi) in un rapporto di 1: 5 fino a formare una massa omogenea spessa (consistenza di una crema densa) e applicato sulla pelle. Dopo 15-30 minuti, risciacquare con acqua calda e poi fredda. Nella maschera preparata, è possibile aggiungere alcune gocce di olio vegetale o di oliva, succo di limone.

Astenersi dall'utilizzare il sapone.

Effetto cosmetico:

  • conservazione del bilancio idrico
  • eliminazione della secchezza
  • effetto anti-invecchiamento totale
  • levigatura delle rughe
  • eliminare la lucentezza
  • migliorando il tono della pelle e l'elasticità
  • ripristino del colore naturale della pelle
  • rimuovendo i segni di stanchezza
  • correzione delle alterazioni cutanee legate all'età

Condizioni di stoccaggio: conservare in stanze asciutte e pulite. Non conservare sotto l'esposizione diretta alla luce solare e vicino a dispositivi di riscaldamento.

Data di scadenza: 3 anni dalla data di produzione.