Principale > Prodotti

Acido formico

L'acido formico si riferisce agli acidi carbossilici monobasici saturi.

L'acido formico (altrimenti - metano) è un liquido non verniciato, solubile in benzene, acetone, glicerina e toluene.

Come additivo alimentare, l'acido formico è registrato come E236.

L'acido formico è stato usato in:

  • Medicina, come anestetico esterno;
  • Agricoltura, dove è ampiamente utilizzato per la preparazione dei mangimi. Rallenta i processi di decomposizione e decomposizione, contribuendo a preservare più a lungo il fieno e l'insilato;
  • Industria chimica come solvente;
  • Industria tessile per la tintura della lana;
  • L'industria alimentare come conservante;
  • Apicoltura, come mezzo per combattere i parassiti.

La compagnia chimica Sintez è il distributore ufficiale di BASF per la fornitura di acido formico in Russia.

Proprietà dell'acido formico

Le proprietà dell'acido formico dipendono dalla sua concentrazione. Pertanto, secondo la classificazione adottata dall'Unione Europea, l'acido formico con una concentrazione fino al 10% è considerato sicuro e irritante, una grande concentrazione ha un effetto corrosivo.

Pertanto, l'acido formico concentrato può causare gravi ustioni e dolore al contatto con la pelle.

È anche pericoloso il contatto con i vapori concentrati, poiché l'acido formico può causare danni alle vie respiratorie e agli occhi se inalato. In caso di ingestione accidentale, porta allo sviluppo di una grave gastroenterite necrotica.

Un'altra proprietà dell'acido formico è la sua capacità di essere rapidamente espulsa dal corpo, senza accumularsi in essa.

Preparazione dell'acido formico

La formula chimica dell'acido formico è HCOOH.

Per la prima volta, il naturalista inglese John Reyem riuscì a isolarlo dalle formiche della foresta rossa (ghiandole addominali) nel 17 ° secolo. Oltre a questi insetti, da cui prende il nome, l'acido formico in natura si trova in alcune piante (ortica, aghi), frutta e anche nelle secrezioni caustiche delle api.

L'acido formico fu sintetizzato artificialmente solo nel XIX secolo dallo scienziato francese Joseph Gay-Lussac.

Il metodo più comune per produrre acido formico è il suo isolamento come sottoprodotto nella produzione di acido acetico, che si verifica per ossidazione in fase liquida del butano.

Inoltre, è possibile ottenere acido formico:

  • Come risultato dell'ossidazione chimica del metanolo;
  • Il metodo di decomposizione degli esteri di glicerolo dell'acido ossalico.

L'uso di acido formico nell'industria alimentare

Nell'industria alimentare, l'acido formico (E236) viene utilizzato principalmente come additivo nella produzione di verdure in scatola. Rallenta lo sviluppo dell'ambiente patogeno e plasma le verdure in scatola e fermentate.

Viene anche utilizzato nella produzione di bevande analcoliche, nella composizione di marinate di pesce e altri prodotti ittici acidi.

Inoltre, viene spesso utilizzato per disinfettare barili di vino e birra.

L'uso dell'acido formico in medicina

In medicina, l'acido formico è usato come antisettico, detergente e antidolorifico e, in alcuni casi, come battericida e antinfiammatorio.

La moderna industria farmacologica produce acido formico sotto forma di una soluzione di alcol 1,4% per uso esterno (in flaconi da 50 o 100 ml). Questo farmaco esterno appartiene al gruppo di farmaci con proprietà irritanti e analgesiche.

Quando l'acido formico applicato esternamente ha un effetto distraente, migliora anche la nutrizione dei tessuti e provoca l'espansione dei vasi sanguigni.

Le indicazioni per l'uso dell'acido formico sotto forma di soluzione alcolica sono:

  • nevralgie;
  • miosite;
  • artralgia;
  • mialgia;
  • Mono e poliartrite non specifici.

Controindicazioni all'uso di acido formico è un'ipersensibilità al composto e danno alla pelle nel sito di applicazione.

Oltre alla soluzione alcolica, questo acido viene utilizzato per preparare unguenti, ad esempio, Muravita. Viene utilizzato per le stesse indicazioni dell'alcool formico e per il trattamento di:

  • Varie ferite, lividi, fratture, lividi;
  • Vene varicose;
  • Malattie fungine;
  • Acne, punti neri e anche come mezzo per pulire la pelle.

Nella medicina popolare, grazie alle sue proprietà analgesiche, l'acido formico è stato usato a lungo per trattare:

È utilizzato in formulazioni che stimolano la crescita dei capelli e come rimedio per la pediculosi.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Le droghe allergiche negli Stati Uniti da sole spendono più di $ 500 milioni all'anno. Credi ancora che sarà trovato un modo per sconfiggere finalmente un'allergia?

Il peso del cervello umano è circa il 2% dell'intera massa corporea, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno.

Se il fegato ha smesso di funzionare, la morte si sarebbe verificata entro 24 ore.

L'aspettativa di vita media dei mancini è inferiore alla destra.

Durante la vita, la persona media produce ben due grandi pozze di saliva.

Una persona che assume antidepressivi nella maggior parte dei casi soffrirà ancora di depressione. Se una persona affronta la depressione con le proprie forze, ha tutte le possibilità di dimenticare per sempre questo stato.

Se sorridi solo due volte al giorno, puoi abbassare la pressione sanguigna e ridurre il rischio di infarti e ictus.

Esistono sindromi mediche molto curiose, ad esempio l'ingestione ossessiva di oggetti. Nello stomaco di un paziente affetto da questa mania, sono stati trovati 2500 oggetti estranei.

Gli scienziati dell'Università di Oxford hanno condotto una serie di studi in cui hanno concluso che il vegetarismo può essere dannoso per il cervello umano, in quanto porta a una diminuzione della sua massa. Pertanto, gli scienziati raccomandano di non escludere il pesce e la carne dalla loro dieta.

Nel tentativo di estrarre il paziente, i medici spesso vanno troppo lontano. Ad esempio, un certo Charles Jensen nel periodo dal 1954 al 1994. sopravvissuto a oltre 900 operazioni di rimozione della neoplasia.

Nel 5% dei pazienti, l'antidepressivo Clomipramina provoca l'orgasmo.

Secondo molti scienziati, i complessi vitaminici sono praticamente inutili per gli esseri umani.

Il primo vibratore è stato inventato nel 19 ° secolo. Lavorava su un motore a vapore e intendeva trattare l'isteria femminile.

Durante gli starnuti, il nostro corpo smette completamente di funzionare. Anche il cuore si ferma.

Il fegato è l'organo più pesante del nostro corpo. Il suo peso medio è di 1,5 kg.

Molte persone ricordano la frase: "La Crimea è un luogo di cura all-union". Nelle distese dell'ex Unione Sovietica, e ora nella CSI, dal Mar Baltico all'Oceano Pacifico, è improbabile che vengano trovati.

Acido formico

L'acido formico (acido metanico) è il primo rappresentante in una serie di acidi carbossilici monobasici saturi.

Il contenuto

Proprietà fisiche e termodinamiche

In condizioni normali, l'acido formico è un liquido incolore.

(Il coefficiente di temperatura dell'indice di rifrazione è 3.8 · 10 -4, valido nell'intervallo di temperatura 10-30 ° C)

reception

1. Come sottoprodotto nella produzione di acido acetico mediante l'ossidazione in fase liquida del butano.

Questo è il principale metodo industriale, che viene effettuato in due fasi: nel primo stadio, il monossido di carbonio sotto pressione di 0,6-0,8 MPa viene fatto passare attraverso idrossido di sodio, riscaldato a 120-130 ° C; nella seconda fase, il trattamento del formiato di sodio con acido solforico e la distillazione sotto vuoto del prodotto.

4. Decomposizione degli esteri ossalici di glicerolo. Per fare questo, riscaldare la glicerina anidra con acido ossalico, mentre l'acqua viene distillata e formare esteri ossalici. A seguito di ulteriore riscaldamento, gli esteri si decompongono, rilasciando anidride carbonica, con la formazione di eteri formici che, dopo la decomposizione con acqua, danno acido formico e glicerina.

sicurezza

L'acido formico è il più pericoloso degli acidi grassi! A differenza degli acidi inorganici come l'acido solforico, penetra facilmente attraverso lo strato grasso della pelle, lavando immediatamente l'area interessata con una soluzione di soda!

L'acido formico, quando anche una piccola quantità di esso si deposita sulla pelle, causa un dolore molto intenso, l'area interessata sbianca prima, come se fosse coperta di brina, poi diventa come la cera, e intorno ad essa appare un bordo rosso. Dopo un po ', il dolore si attenua. I tessuti interessati si trasformano in una crosta fino a pochi millimetri di spessore, la guarigione avviene solo dopo alcune settimane.

I vapori, anche da poche gocce versate di acido formico, possono causare gravi irritazioni agli occhi e agli organi respiratori.

Proprietà chimiche

L'acido formico, oltre alle sue proprietà acide, presenta anche alcune proprietà delle aldeidi, in particolare quelle riducenti. Allo stesso tempo, viene ossidato in anidride carbonica. Ad esempio:

Se riscaldato con forti agenti di rimozione dell'acqua (H2SO4(Conc.) o P4O10) si trasforma in monossido di carbonio:

Essere nella natura

L'acido formico si trova negli aghi, nelle ortiche, nelle secrezioni caustiche di formiche e api.

applicazione

Viene utilizzato in tinture mordenti di lana, per la produzione di medicinali, pesticidi, solventi, come conservante di succhi di frutta e insilati, come candeggina per la concia delle pelli e per la disinfezione di contenitori nell'industria alimentare.

In laboratorio, è conveniente applicare la decomposizione dell'acido formico liquido sotto l'azione dell'acido solforico concentrato caldo o passando l'acido formico sul fosforo ossile P2O5 per produrre monossido di carbonio. Schema di reazione:

È anche possibile elaborare acido formico clorosolfonico. Questa reazione avviene ad una temperatura normale secondo lo schema seguente:

Derivati ​​dell'acido formico

I sali e gli esteri di acido formico sono chiamati formati. Il derivato più importante dell'acido formico è la formaldeide (metano, aldeide formica).

Acido formico Proprietà, applicazione e prezzo dell'acido formico

Nel 17 ° secolo, è stato trovato nelle formiche e ha deciso di chiamarlo ant. Gli insetti espellono l'acido quando mordono.

John Raym, che ha scoperto il composto, ha studiato le formiche rosse. Con il loro aiuto, e ha ricevuto un reagente.

Più tardi, si è scoperto che l'acido formico non era affatto formico, più precisamente, non solo.

La sostanza è contenuta in frutta, piante, sudore umano, urina. Oltre alle formiche, le api secernono acido, anche con i morsi.

Quindi, la sensazione del suo successo in una pelle sarà ricordata da tutti. Questa è una sensazione di bruciore. Anche se il reagente non appartiene al forte, ma è comunque un acido.

Il nome della classe è giustificato. Tutti i suoi composti hanno un sapore aspro. Ma ora non si tratta delle proprietà generali, ma delle caratteristiche del reagente formico.

Proprietà dell'acido formico

HCOOH, è la formula dell'acido formico. I chimici COOH chiamano il gruppo carbossile.

Nell'eroina dell'articolo lei è una, quindi, il composto è monobasico. CH4 - metano. Di conseguenza, acido metanico.

Mettendo insieme i dati, otteniamo un composto di metano carbonico monobasico. È biogenico, perché è prodotto da organismi viventi e non solo sintetizzato.

La catena di molecole acide è aperta. Se c'è interazione con l'alcool, si otterrà la forma esterificata del composto.

Questo è tipico per oli, cere, in generale, grassi vegetali e animali. Pertanto, l'acido metanoico è chiamato grasso.

Tuttavia, nella sua serie, il composto si trova da solo, poiché il carbonio del gruppo carbossile è legato con idrogeno.

Di solito, viene contattato con alchile, cioè un radicale idrocarburico. Di conseguenza, l'eroina dell'articolo può essere contata non solo come acidi grassi, ma anche come aldeidi, ma semplicemente come spiriti.

Come loro, l'acido formico può essere ossidato. Il risultato della reazione è l'acido carbonico.

Dalle aldeidi, il composto ha la capacità di ridurre i sali e gli ossidi di mercurio. Le reazioni dell'acido formico con loro vanno se riscaldate.

Si ottiene ossido di mercurio e, a volte, la sua forma metallica. Una reazione simile ha luogo con l'argento.

L'interazione dà il sale dell'acido formico. Si decompone semplicemente, dando di nuovo puro Argentum.

L'acido formico non ha stato cristallino. Il composto è inizialmente liquido, facilmente miscelabile con acetone, glicerina, benzene.

Le ultime sostanze sono aromatiche. Anche l'acido formico ha un odore. Aroma specifico, nitido.

In soluzioni acquose del composto, si dissipa quando la concentrazione di acido diminuisce. L'odore è acuto solo nella sua forma anidra.

Sebbene, l'acqua può essere trovato in esso. È solo necessario aggiungere acido solforico all'acido formico. Il risultato della reazione è monossido di carbonio e acqua.

Quest'ultimo è usato per i bisogni della famiglia. Ma il monossido di carbonio è il prodotto necessario per creare combustibili liquidi sintetici, acidi organici, alcoli.

L'anidride carbonica può anche essere ottenuta dall'acido formico. L'eroina dell'articolo cade in lei in presenza di due metalli, iridio e rodio.

Per la reazione, uno di loro è abbastanza. In termini semplici, il biossido di carbonio è il monossido di carbonio.

Tuttavia, anche gli industriali ne hanno bisogno. Il composto viene aggiunto a soda, birra e zucchero.

Resta da scoprire perché abbiamo bisogno di acido formico stesso. Recensioni di industriali e non solo oltre.

Uso acido formico

L'uso del composto trovato nell'industria alimentare. Vedrai sulla confezione E236, sai, questo è acido formico. Acquista con esso offre bevande, sia analcoliche che alcoliche, ad esempio, vini.

E236 è anche aggiunto al mangime per animali e alle verdure in scatola. Di conseguenza, l'additivo aiuta i prodotti a durare più a lungo. Conclusione: - il reagente ha proprietà antibatteriche.

Nel corpo, la soluzione di acido formico non viene ritardata, viene rapidamente eliminata. La cosa principale è non esagerare.

Se il composto ingerito inavvertitamente sulla pelle o all'interno, non evitare ustioni, avvelenamento, perdita della vista.

Agli animali vengono offerti anche prodotti con acido formico. Non si tratta di animali domestici e dei loro mangimi.

Un composto formico è anche aggiunto a fieno e insilato per il bestiame. L'acido rallenta i processi di decadimento. La decomposizione del fieno rallenta, rimane sana e gustosa fino alla primavera.

L'acido formico in farmacia viene venduto non solo come disinfettante, ma anche come medicinale per le vene varicose.

Quando entra nel sangue in piccole quantità, il reagente favorisce l'espansione dei vasi sanguigni e migliora quindi il flusso sanguigno.

Questa è la prevenzione dei coaguli di sangue - gli effetti mortali delle vene varicose.

Il sangue ristagna nelle vene, si formano coaguli, attaccati alle pareti dei vasi sanguigni. Allontanandosi, si precipitano nel cuore.

Se raggiungono, la morte istantanea seguirà. Il problema, come puoi vedere, è un rimedio acuto e non meno "acuto": l'acido formico aiuta a risolverlo.

I medici usano l'acido metanoico e come immunostimolante. Questo composto svolge un ruolo nel trattamento della tubercolosi.

Combattere il reagente capace di malattie fungine. Anche se, parte delle droghe, un orientamento più cosmetico.

Quindi, sulla base dell'eroina dell'articolo si ottengono i fondi dall'acne. Puoi comprare e crema con acido formico.

Di solito è preso per lettini abbronzanti. Lo strumento è leggermente irritante e quindi scalda la pelle.

Di conseguenza, i processi metabolici procedono più velocemente, le coperture sembrano attrarre la luce ultravioletta.

Quindi, l'abbronzatura con acido formico può ridurre il tempo trascorso in un lettino abbronzante, avendo ricevuto, allo stesso tempo, l'effetto corretto.

Nell'industria chimica, l'acido formico funge da agente riducente. Le proprietà prese in prestito dalle aldeidi aiutano.

Il reagente è anche necessario nell'industria tessile per la tintura dei tessuti. L'acido formico agisce come un mordente.

È necessario preparare la superficie della materia, altrimenti il ​​colorante cadrà in modo non uniforme.

È interessante notare che l'acido formico è usato al di fuori della società umana.

Quindi, dopo che gli orsi ibernati vengono mandati ai formicai e cadono su di loro. I giganti di insetti malvagi non reggono.

Clumsy vuole liberarsi dei parassiti che si sono accumulati nella lana durante l'inverno. Hanno paura degli acidi.

Le formiche mordono un orso, ma non raggiungono la pelle, iniettando l'estratto in uno spesso strato. I parassiti corrono "dalla nave che affonda nel reagente".

Estrazione di acido formico

La produzione di acido formico è una strada che si biforca. Esistono diversi modi per estrarre il reagente.

Il primo è la produzione di acido formico da composti di carbonio, ad esempio il cloroformio. È affetto da alcali diluiti.

È anche possibile lavare l'acido cianidrico, influenzare l'anidride carbonica sull'idrite di potassio, riscaldare l'acido ossalico in presenza di glicerina.

Tuttavia, gli industriali usano solo un metodo. Questa trasmissione di monossido di carbonio attraverso la soda caustica.

Una soluzione acquosa del reagente può essere ottenuta con il metodo di distillazione di sali formici e acido solforico.

Se è necessario rimuovere l'acqua, influire sul concentrato di acido ossalico. La solita distillazione frazionata di soluzioni acquose non aiuterà.

A 107 gradi, una miscela di acido metanoico e acqua è una composizione costantemente bollente. Inoltre, l'eroina dell'articolo in esso, solo il 77%.

Prezzo dell'acido formico

Per l'acido formico, il prezzo dipende principalmente dalla concentrazione. Più spesso, vendere soluzioni, ma non reagente disidratato.

Per scopi medici, ad esempio, è necessaria una concentrazione di appena l'1,4%. Il farmaco si chiama alcolico e costa circa 20 rubli per una bottiglia da 50 millilitri.

Se componenti aggiuntivi vengono aggiunti al composto, ad esempio per la cura del corpo, il prezzo sarà diverso. Quindi, una bottiglia da 75 millimetri di balsamo per la pelle può costare 110 o addirittura 200 rubli.

Per gli industriali, il reagente viene spedito in cisterne o in lattine da 25 e 35 chilogrammi. Per l'ultimo, chiedono circa 3000-4000 rubli.

Cartellino del prezzo per chilo - 50-150 rubli. Queste sono richieste del venditore per l'85 percento di acido.

La fascia di prezzo è associata alla purezza della connessione e alle ambizioni personali degli uomini d'affari, nonché al luogo di produzione.

I prodotti più redditizi dalla Cina e campioni domestici. In parte sul prezzo colpisce la confezione. Può essere di metallo o di plastica.

Prendi in considerazione la presenza di un drenaggio conveniente, come le lattine. Nei barili di questo, di norma, no. Ci sono un certo numero di tar, che si è aperto, non si chiude più.

Per tale inconveniente, il costo è leggermente ridotto. Riducilo per i grossisti. Con ordini di grandi dimensioni puoi risparmiare da 5 a 20, a volte e tutto il 25%.

Un'attitudine particolarmente leale verso i partner regolari. Alcuni di loro spediscono l'acido anche senza pagamento anticipato.

Acido formico

L'acido formico (nome sistematico: acido metanoico) è il primo rappresentante nella serie di acidi carbossilici monobasici saturi. Registrato come additivo alimentare sotto la denominazione E236.

Il contenuto

Proprietà fisiche e termodinamiche

In condizioni normali, l'acido formico è un liquido incolore. Solubile in acetone, benzene, glicerina, toluene. Miscibile con acqua, etere dietilico, etanolo.

reception

  1. Come sottoprodotto nella produzione di acido acetico, ossidazione in fase liquida del butano.
  2. Ossidazione del metanolo:
  3. La reazione del monossido di carbonio con idrossido di sodio:
    NaOH + CO → HCOONa → (+ H2SO4, -NA2SO4) HCOOH
    Questo è il principale metodo industriale, che viene effettuato in due fasi: nel primo stadio, il monossido di carbonio sotto pressione di 0,6-0,8 MPa viene fatto passare attraverso idrossido di sodio riscaldato a 120-130 ° C; nella seconda fase, il trattamento del formiato di sodio con acido solforico e la distillazione sotto vuoto del prodotto.
  4. Decomposizione di esteri di glicerolo di acido ossalico. Per fare questo, riscaldare la glicerina anidra con acido ossalico, mentre l'acqua viene distillata e formare esteri ossalici. A seguito di ulteriore riscaldamento, gli esteri si decompongono, rilasciando anidride carbonica, con la formazione di eteri formici che, dopo la decomposizione con acqua, danno acido formico e glicerina.

sicurezza

Il pericolo dell'acido formico dipende dalla concentrazione. Secondo la classificazione dell'Unione europea, una concentrazione fino al 10% ha un effetto irritante, oltre il 10% è corrosivo.

A contatto con la pelle, l'acido formico al 100% provoca gravi ustioni chimiche. Anche una piccola quantità di questo sulla pelle causa forti dolori. All'inizio, l'area interessata diventa bianca, come se fosse coperta di brina, quindi diventa simile alla cera, e intorno ad essa appare un bordo rosso. L'acido penetra facilmente attraverso lo strato grasso della pelle, quindi lavare immediatamente l'area interessata con la soluzione di soda. Il contatto con vapori di acido formico concentrato può danneggiare gli occhi e il tratto respiratorio. L'ingestione accidentale di soluzioni anche diluite provoca una grave gastroenterite necrotica.

L'acido formico viene rapidamente processato ed espulso dal corpo. Tuttavia, l'acido formico e la formaldeide, che sono formati da avvelenamento da metanolo, causano danni al nervo ottico e portano alla cecità.

Proprietà chimiche

L'acido formico, oltre alle sue proprietà acide, presenta anche alcune proprietà delle aldeidi, in particolare quelle riducenti. Allo stesso tempo, viene ossidato in anidride carbonica. Ad esempio:

Se riscaldato con forti agenti traspiranti (H2SO4 (conc.) o P4O10) decomposto in acqua e monossido di carbonio:

Essere nella natura

In natura, l'acido formico si trova negli aghi, nelle ortiche, nei frutti, nelle secrezioni acre delle api e delle formiche. L'acido formico fu isolato per la prima volta nel 1671 dal naturalista inglese John Ray dalle formiche della foresta rossa [1].

In grandi quantità, l'acido formico si forma come sottoprodotto dell'ossidazione in fase liquida del butano e della frazione leggera della benzina nella produzione di acido acetico. L'acido formico si ottiene anche per idrolisi della formamide (

35% della produzione mondiale totale); Il processo consiste di diverse fasi: carbonilazione di metanolo, l'interazione di metilformato con NH anidro3 e successiva idrolisi della formammide risultante 75% H2SO4. A volte viene utilizzata l'idrolisi diretta del metil formiato (la reazione viene condotta in eccesso di acqua o in presenza di un'ammina terziaria), idratazione del CO in presenza di un alcale (l'acido viene separato dal sale dall'azione di H2SO4), deidrogenazione di CH3HE in fase vapore in presenza di catalizzatori contenenti Cu, oltre a Zr, Zn, Cr, Mn, Mg, ecc. (Il metodo non ha valore industriale).

applicazione

Fondamentalmente, l'acido formico è usato come conservante e agente antibatterico nella preparazione del cibo. L'acido formico rallenta i processi di decomposizione e decadimento, quindi il fieno e l'insilato trattati con acido formico persistono più a lungo. L'acido formico è anche usato nella tintoria mordente della lana, per combattere i parassiti nell'apicoltura, come solvente in alcune reazioni chimiche, come candeggina per pelle conciata, ecc. [Fonte non specificata 1313 giorni].

I laboratori usano la decomposizione di acido formico liquido sotto l'azione dell'acido solforico concentrato caldo o passando l'acido formico sopra l'ossido di fosforo P2O5, per produrre monossido di carbonio. Schema di reazione:

Derivati ​​dell'acido formico

I sali e gli esteri di acido formico sono chiamati formati. Il derivato più importante dell'acido formico è la formaldeide (metano, aldeide formica).

Vedi anche

note

  1. ↑ Charles Earle Raven John Ray, naturalista: la sua vita e le sue opere. - Cambridge University Press, 1986. - ISBN 0521310830

Wikimedia Foundation. 2010.

Guarda cosa è "acido formico" in altri dizionari:

ACIDO FORMICO - Acidum formicicum. Proprietà. Acido formico (HCOOH), peso molecolare 46.03; liquido incolore con un odore pungente, reazione acida. Misto in tutte le proporzioni con acqua e alcol. Il peso specifico è 1.060 1.064. Contiene 24 acido formico al 25%... Farmaci veterinari domestici

ACIDO FORMICO - ACIDO FORMALE, vedi acido metanoico... Dizionario Enciclopedico Scientifico e Tecnico

ACIDO FORMALE - (HCOOH) è l'acido monobasico organico più semplice; liquido con un forte odore. Get Cap. arr. come sottoprodotto nella produzione di acido acetico mediante ossidazione in fase liquida di butano. Applicato in tinture mordenti, per ottenere farmaci...... Enciclopedia russa sulla protezione del lavoro

ACIDO ANTAL - HCOOH, liquido odore forte, bollire 100,8.С. Contenuto in aghi, ortiche, secrezioni caustiche di formiche e api. È ottenuto come sottoprodotto nella produzione di acido acetico dall'ossidazione in fase liquida del butano. Applicare in tinta mordente, per...... Dizionario enciclopedico grande

ACIDO FORMALE - UNSA, monocarbossilico a quello. Nella forma libera è contenuta nell'ortica, negli aghi, nelle secrezioni di formiche, nelle api. Sotto forma di eteri slissy, si trova in alcuni frutti (ad esempio, mele). Ione negativamente caricato M. k Formare, formando un composto attivo con...... Dizionario enciclopedico biologico

Acido formico - ACIDO ANTICO, HCOOH, liquido infiammabile incolore con odore pungente, bollire 100,8 ° C. Contenuto in aghi, ortiche, secrezioni caustiche di formiche e api. Ottieni sinteticamente. Applicato in tinta mordente, per ottenere farmaci,...... Dizionario Enciclopedico Illustrato

acido formico - HCOOH, un liquido con un odore pungente, bollire 100,7 ° C. Contenuto negli aghi, nelle ortiche, nelle secrezioni caustiche di formiche e api. È ottenuto principalmente come sottoprodotto nella produzione di acido acetico mediante ossidazione in fase liquida del butano. Applica in un mordente...... Dizionario enciclopedico

Acido formico - a. L'acido formico si trova in natura ed è ottenuto per sintesi. Il liquido caustico incolore, leggermente fumante nell'aria, ha un odore irritante. Utilizzato nella tintura, concia, coagulazione del lattice, in medicina in...... Terminologia ufficiale

acido formico - skruzdžių rūgštis statusas T sritis chemija formulė HCOOH atitikmenys: angl. acido formico. acido formico ryšiai: sinonimas - metano rūgštis... Chemijos terminų aiškinamasis žodynas

Acido formico - (acidum formicicum, Ameisensäure, formique dell'acido), nuovo. Chem. Nomenclatura dell'acido metanoico, il più semplice degli acidi organici. Rappresenta il primo membro di una serie di acidi monobasici terminali; si riferisce all'alcool metilico (legno) quindi...... Dizionario Enciclopedico FA Brockhaus e I.A. Efron

Acido formico

Caratteristiche e proprietà fisiche dell'acido formico

Miscibile con acqua, etere dietilico, etanolo.

Fig. 1. La struttura della molecola di acido formico.

Tabella 1. Proprietà fisiche dell'acido formico.

Densità (20 o С), g / cm 3

Punto di fusione, o С

Punto di ebollizione, o С

Preparazione dell'acido formico

Il principale metodo per ottenere l'acido formico è l'ossidazione del metano finale (1), dell'alcool metilico (2), della formaldeide (methde aldeide) (3):

CH4 + 3 [O] → H-COOH + H2O (t = 150 - 200 o C, p = 30 - 60 atm) (1);

H-C (O) H + [O] → HCOOH (3).

Proprietà chimiche dell'acido formico

In soluzione acquosa, l'acido formico è in grado di dissociarsi in ioni:

L'acido formico ha proprietà chimiche caratteristiche delle soluzioni di acidi inorganici, vale a dire interagisce con metalli (1), i loro ossidi (2), idrossidi (3) e sali deboli (4):

H-COOH + KOH → H-COOK + H2O (3);

Quando riscaldato e in presenza di acido solforico concentrato, l'acido formico reagisce con gli alcoli per formare esteri:

Uso acido formico

L'acido formico è ampiamente utilizzato per la produzione di esteri utilizzati in profumeria, nella lavorazione della pelle (concia), nell'industria tessile (come mordente nella tintura), come solvente e conservante.

Esempi di risoluzione dei problemi

Calcola la quantità di sostanza di metanolo (la massa molare è di 30 g / mol):

n (HCOH) = m (HCOH) / M (HCOH);

n (HCOH) = 35/30 = 1,2 mol.

Secondo l'equazione di reazione n (HCOH): n (HCOOH) = 1: 1, vale a dire

n (HCOOH) = n (HCOH) = 1,2 mol.

Quindi la massa dell'acido formico sarà uguale (massa molare - 46 g / mol):

m (HCOOH) = 1,2 × 46 = 55,2 g

La quantità iniziale di acido formico:

n (HCOOH) = m (HCOOH) / M (HCOOH) = 5,4 / 60 = 0,09 moli.

Lascia che x mol HCOOH entri nella reazione di dimerizzazione, quindi viene formato x / 2 mol dimero (HCOOH)2e rimanevano (0,09 - x) moli di HCOOH. La quantità totale di sostanze nella fase gas è:

n = PV / (RT) = 43,7 × 4,50 / (8,31 × 473) = 0,05 = x / 2 + (0,09 - x),

dove x = 0,08 moli

Il numero di molecole di dimero acido formico nella fase gassosa è:

N [(HCOOH)2] = n × Nla = 0.08 / 2 × 6.02 × 10 23 = 2.408 × 10 22.

Acido formico

Componenti alimentari - acido formico

Acido formico - Componenti alimentari

L'acido formico o metano è un rappresentante di un numero di composti carbonici monobasici saturi.

In condizioni normali, è un liquido incolore, solubile in glicerolo, toluene, acetone, benzene. Reagisce con dietil etere, etanolo, acqua.

L'acido formico fu prima isolato dalle formiche della foresta rossa nel 1671 dallo scienziato John Ray. E 'stato sintetizzato artificialmente solo nel 19 ° secolo dal chimico Joseph Gay-Lussac.

Il metodo più comune per ottenere una sostanza è l'isolamento di un composto nella produzione di acido acetico, sotto l'influenza dell'ossidazione in fase liquida del butano. Altri modi per "estrarre" la sostanza metano: decomponendo gli esteri di glicerolo di acido ossalico, durante l'ossidazione del metanolo.

Ad alte concentrazioni, avvelena il corpo esercitando un effetto tossico, precipita le pectine e quindi viene utilizzato nell'industria alimentare come conservante in quantità limitata.

Informazioni generali

In natura, l'acido metanoico si trova nei seguenti prodotti:

  • fragole;
  • lamponi;
  • mele;
  • avocado;
  • patate selvatiche;
  • papà;
  • ortiche;
  • quinoa;
  • Litchi cinesi;
  • frutto del drago (pitaya).

Inoltre, il composto contiene bevande analcoliche, sottaceti / verdure in salamoia, aceto di sidro di mele, il segreto delle api, frutta in scatola / pesce.

Secondo la struttura organica della sostanza (HCOOH) appartiene al gruppo degli acidi grassi ed esibisce un forte effetto antimicrobico. Il suo pericolo dipende dalla concentrazione. Sulla base dei dati di classificazione dell'Unione Europea, è stato stabilito che una soluzione liquida al 10% a contatto con la pelle è irritante, il 15% o più è corrosivo e il 100% lascia gravi ustioni chimiche e può causare shock anafilattico.

Per migliorare il gusto, aumentare la durata di conservazione degli alimenti in scatola, degli alimenti per il bestiame, dell'acido formico e dei suoi sali vengono utilizzati nell'industria alimentare come additivi (E236 - E238).

Nonostante il fatto che la connessione appartenga al gruppo dei più semplici, il suo ruolo nella vita umana non può essere sottovalutato. L'acido metanico è coinvolto nei processi metabolici. Negli animali, fornisce una sintesi di basi purine, metionioni, acidi nucleici.

applicazione

L'acido metanico non appartiene alla categoria dei composti vitali per il corpo umano. L'assunzione giornaliera ammissibile della sostanza è di 3 milligrammi. Ben assorbito dal fegato, ad alte concentrazioni ha un effetto diuretico, escreto con gli escrementi.

L'acido formico è uno stimolante che attiva la matrice extracellulare, i sistemi di organi, i tessuti connettivi alle reazioni, grazie ai quali il corpo viene rapidamente ripristinato.

Oggi il composto è prodotto sotto forma di tinture alcoliche all'1,4% dei preparati medici, è una parte dei balsami gel, unguenti.

Forme di acido formico:

  1. Agricoltura, per la preparazione dei mangimi. Il composto è usato come agente antibatterico e conservante, rallentando i processi di decomposizione, marcendo. È interessante notare che l'insilato, il fieno dopo il trattamento con acido metanoico dura più a lungo.
  2. Industria tessile, in mordente lana da tintura.
  3. Apicoltura, per combattere i parassiti.
  4. Industria chimica, come solvente.
  5. Profumeria e cosmetologia, come regolatore della durezza dell'acqua, un componente di spray per capelli aerosol.
  6. Industria alimentare come conservante. A causa del fatto che l'E 236 lotta con lo sviluppo di muffe e ambiente patogeno in verdure in scatola, in salamoia e in conserva, viene utilizzato nella produzione di bevande analcoliche e prodotti ittici. Inoltre, l'acido organico viene utilizzato per disinfettare barili di birra e vino. Il conservante migliora l'odore e il sapore dei prodotti alimentari, quindi è ampiamente utilizzato nella creazione di cibi pronti per la frutta. Nell'alimentazione dietetica, i formiati sono consigliati come sostituti del sale per l'acido formico.
  1. Medicina, come rimedio per l'acne, per espandere i vasi sanguigni, migliorare la nutrizione dei tessuti.

Per eliminare l'acido metanoico dell'acne, applicare sull'area interessata, mentre la pulizia della pelle non è consigliata in anticipo, poiché ciò comporterebbe un'eccessiva perdita di umidità. 10 minuti dopo che l'alcol si è asciugato all'1,4%, applicare una crema idratante sul viso. La procedura viene eseguita al mattino e alla sera per cinque giorni.

Considerare in dettaglio quali sono le proprietà dell'acido formico e le indicazioni per l'uso del farmaco per scopi medicinali.

Medicina e acido metanico

Il composto organico è usato come analgesico, detergente, antisettico, antinfiammatorio e battericida.

Per uso esterno, l'industria farmacologica produce la sostanza sotto forma di soluzione: acido formico 1,4% in etanolo al 70%. Il volume standard della bottiglia è 50, 100 millilitri. Il liquido limpido e incolore ha un caratteristico odore di etanolo, esaltato dai vapori del composto metano. Il farmaco appartiene alla categoria di farmaci che presentano proprietà analgesiche e irritanti. Quando applicato esternamente, l'acido formico ha un effetto distraente, provoca la dilatazione dei vasi sanguigni, migliora la nutrizione tissutale.

Indicazioni per l'uso della soluzione 1,4%:

  • nevralgie;
  • mono- o poliartrite non specifica;
  • miosite;
  • artralgia;
  • mialgia.
  • danno alla pelle nel sito di applicazione;
  • ipersensibilità al composto.

Oltre alla soluzione alcolica, l'acido formico viene utilizzato per preparare unguenti.

Il rimedio più comune è il gel-balsamo Muravivit. Proprietà farmacologiche del farmaco: restitutivo, tonico, antiedemico, rigenerante (rinnovo del tessuto). Balsamo allevia l'infiammazione, lenisce il dolore, riduce la permeabilità capillare. Inoltre, rallenta la coagulazione del sangue, migliora la microcircolazione, aumenta il tono dei vasi venosi e previene la formazione di trombosi. Quando applicato localmente, distrugge i microrganismi dolorosi gram-positivi, gram-negativi, fornendo un effetto antisettico e disinfettante.

Indicazioni per l'uso:

  • attacchi acuti di dolore alle articolazioni, parte bassa della schiena, parte superiore della schiena, collo;
  • lesioni (distorsioni, muscoli, lussazioni, lividi);
  • per la guarigione più rapida: graffi, abrasioni, ferite, tagli, crepe;
  • congelamento delle estremità, leggere ustioni termiche;
  • per alleviare il prurito da piante pungenti, punture di insetti, irritazioni;
  • mal di testa, lividi, ematomi;
  • vene varicose;
  • sensazione di pesantezza alle gambe;
  • eczema, dermatite;
  • malattie fungine;
  • acne, bolle.

Nella medicina popolare, l'acido formico è stato a lungo utilizzato per curare radicolite, gotta, reumatismi, osteoporosi, pediculosi, stimolazione della crescita dei capelli.

Unguenti, gel-balsamo, soluzione alcolica sono destinati esclusivamente all'uso esterno. Per alleviare la condizione e alleviare l'infiammazione, il farmaco deve essere applicato con uno strato sottile sull'area problematica e distribuito delicatamente sulla pelle con leggeri movimenti massaggianti, lasciati asciugare completamente. Lubrificare le zone interessate 2 - 3 volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.

Oggi, l'acido metanoico viene utilizzato anche per la produzione di antisettico preoperatorio (Pervomur) in chirurgia per la disinfezione delle attrezzature.

Effetti collaterali e interazione con l'alcol

Nel trattare la pelle con preparati a base di acido formico, fare attenzione, seguire le istruzioni del produttore. Poiché le soluzioni sature del 10% e superiori causano una reazione dolorosa, sono caratterizzate da proprietà corrosive. L'ingestione accidentale di una tale sostanza all'interno della mucosa dell'esofago, lo stomaco, contribuisce alla comparsa di gastrite necrotica pronunciata. I vapori chimici corrodono i tessuti degli organi respiratori, causando ustioni alla cornea degli occhi.

Se una soluzione concentrata di acido formico viene a contatto con la pelle, trattare immediatamente l'area con una soluzione alcalina (bicarbonato di sodio, bicarbonato di sodio).

Il composto di metano e la sua formaldeide sono metaboliti formati durante la decomposizione del metanolo nel corpo umano. Queste sostanze sono tossiche e danneggiano il nervo ottico, portando alla completa cecità. Se il metanolo è entrato nel corpo, per evitare la formazione di acido formico sotto l'influenza dell'alcol deidrogenasi, si deve bere immediatamente una soluzione di alcool etilico. Così puoi prevenire la reazione, la cui conseguenza è una completa perdita della vista.

L'alcol etilico è una sorta di antidoto che previene l'avvelenamento acido formico.

Depilazione con acido metanoico

Il composto è usato più probabilmente per non eliminare la vegetazione indesiderata, ma per rallentare la crescita dei capelli dopo la procedura di epilazione. L'acido formico è usato come potente antisettico, esclusivamente diluito. Viene aggiunto alla base dell'olio o immediatamente acquistato il prodotto finito. Dopo la prima applicazione all'area rasata, l'olio con acido formico aumenta il tempo tra le epilazioni, prolungando l'efficacia della procedura, quindi, con l'uso regolare, blocca l'attività del follicolo. Di conseguenza, la fibra capillare non si forma, la crescita della vegetazione si ferma.

Secondo le recensioni di ragazze che usano questo metodo, "ant olio" non irrita la pelle, ma al contrario, rende setosa e liscia.

La sequenza della procedura:

  • rimuovere i capelli dall'area problematica (usando un epilatore, cera, pinzette);
  • risciacquo, pelle secca;
  • Applicare uno strato sottile del prodotto in questa area per 15 minuti;
  • lavare l'olio con acqua fredda;
  • ispezionare la zona cutanea per la presenza di una reazione allergica, disagio (se prurito, rugosità, arrossamento si verificano, è severamente vietato applicare olio con acido formico, se questi fenomeni non vengono osservati, la procedura può essere proseguita);
  • applicare nuovamente il prodotto all'area selezionata per altri 15 minuti, gradualmente la durata può essere aumentata e aumentata a 4 ore;
  • sciacquare abbondantemente l'olio con acqua saponata.

Ripeti questa procedura mentre i nuovi capelli germinano. Per ottenere un risultato sostenibile, sii paziente, avrai bisogno di 7-10 epilazioni con olio di formica. Se la pelle è danneggiata (graffi, abrasioni, ferite, crepe), la procedura deve essere evitata fino a completa guarigione. Inoltre, per motivi di sicurezza, si sconsiglia di applicare il prodotto durante la gravidanza e l'allattamento.

Per una depilazione più delicata, aggiungere 10 gocce di olio formico alla crema da bambino, la miscela può essere applicata quotidianamente alle aree problematiche. Oltre a rallentare la crescita dei capelli, riceverai un nutriente reale.

conclusione

L'acido formico è un composto che, grazie alle sue proprietà terapeutiche, profilattiche e antibatteriche, viene utilizzato in vari campi dell'attività umana.

Vale a dire: cibo, tessile, industrie chimiche, medicina, agricoltura, profumeria, cosmetologia, apicoltura. La sostanza è prodotta sotto forma di soluzione contenente alcol, unguenti, balsami e viene utilizzata per combattere l'acne, la vegetazione indesiderata nelle aree problematiche, il trattamento della nevralgia, le malattie della pelle, le articolazioni, la guarigione precoce delle ferite, lussazioni, contusioni.

L'acido viene rilasciato senza prescrizione medica, ma deve essere usato con particolare attenzione, osservando le regole di sicurezza, perché quando somministrato provoca una grave gastrite necrotica e se il concentrato viene a contatto con la pelle è allergico.

In piccole dosi (3 milligrammi al giorno) nel cibo E 236 non rappresenta una minaccia per la vita e la salute umana, al contrario, migliora i processi metabolici. Un conservante inibisce la moltiplicazione dei parassiti nelle verdure in salamoia, nei prodotti a base di pesce e nelle bevande analcoliche.

Ricorda, prima di usare l'alcool formico esternamente per scopi medicinali, devi prima applicare la composizione per 10 minuti sull'area problematica della pelle e osservare il luogo trattato. In assenza di allergia, il farmaco può essere usato con cautela.

Aggregazione di acido formico

Peso molecolare: 46.025

L'acido formico (nome sistematico: acido metanoico) è il primo rappresentante nella serie di acidi carbossilici monobasici saturi. Registrato come additivo alimentare sotto la denominazione E236. L'acido formico ha preso il nome perché fu isolato per la prima volta nel 1670 dal naturalista inglese John Rey dalle formiche della foresta rossa. In natura, anche trovato in api, ortiche, aghi.
Formula: HCOOH

Proprietà fisiche e termodinamiche

In condizioni normali, l'acido formico è un liquido incolore. Solubile in acetone, benzene, glicerina, toluene. Miscibile con acqua, etere dietilico, etanolo.

  • Un sottoprodotto nella produzione di acido acetico è l'ossidazione in fase liquida del butano.
  • Ossidazione del metanolo
  • La reazione del monossido di carbonio con idrossido di sodio: NaOH + CO → HCOONa → (+ H2SO4, -NA2SO4) HCOOH Questo è il principale metodo industriale, che viene effettuato in due fasi: nella prima fase, il monossido di carbonio sotto pressione di 0,6-0,8 MPa viene fatto passare attraverso idrossido di sodio riscaldato a 120-130 ° C; nella seconda fase, il trattamento del formiato di sodio con acido solforico e la distillazione sotto vuoto del prodotto.
  • Decomposizione di esteri di glicerolo di acido ossalico. Per fare questo, riscaldare la glicerina anidra con acido ossalico, mentre l'acqua viene distillata e formare esteri ossalici. A seguito di ulteriore riscaldamento, gli esteri si decompongono, liberando anidride carbonica, che forma esteri formici che, dopo la decomposizione con acqua, producono acido formico e glicerina.

Il pericolo dell'acido formico dipende dalla concentrazione. Secondo la classificazione dell'Unione europea, una concentrazione fino al 10% ha un effetto irritante, oltre il 10% è corrosivo. A contatto con la pelle, l'acido formico al 100% provoca gravi ustioni chimiche. Anche una piccola quantità di questo sulla pelle causa forti dolori. All'inizio, l'area interessata diventa bianca, come se fosse coperta di brina, quindi diventa simile alla cera, e intorno ad essa appare un bordo rosso. L'acido penetra facilmente attraverso lo strato grasso della pelle, quindi lavare immediatamente l'area interessata con la soluzione di soda. Il contatto con vapori di acido formico concentrato può danneggiare gli occhi e il tratto respiratorio. L'ingestione accidentale di soluzioni anche diluite provoca una grave gastroenterite necrotica. L'acido formico viene rapidamente processato ed espulso dal corpo. Tuttavia, l'acido formico e la formaldeide, che sono formati da avvelenamento da metanolo, causano danni al nervo ottico e portano alla cecità.

La costante di dissociazione: 1,772 · 10 -4. L'acido formico, oltre alle sue proprietà acide, presenta anche alcune proprietà delle aldeidi, in particolare quelle riducenti. Allo stesso tempo, viene ossidato in anidride carbonica. Ad esempio:
2KMnO4 + 5HCOOH + 3H2SO4 → K2SO4 + 2MnSO4 + 5CO2↑ + 8H2O
Se riscaldato con forti agenti traspiranti (H2SO4 (conc.) o P4O10) si decompone in acqua e monossido di carbonio: HCOOH → (t) CO ↑ + H2O L'acido formico reagisce con la soluzione di ammoniaca dell'ossido d'argento HCOOH + 2 [Ag (NH3)2] OH -> 2Ag + (NH4) 2CO3 + 2NH3 + H2O L'interazione dell'acido formico con l'idrossido di sodio. HCOOH + NaOH = HCOONa + H2O

Essere nella natura

In natura, l'acido formico si trova negli aghi, nelle ortiche, nei frutti, nelle secrezioni acre di meduse, api e formiche. L'acido formico fu prima isolato nel 1670 dal naturalista inglese John Ray dalle formiche della foresta rossa, che spiega il suo nome. In grandi quantità, l'acido formico si forma come sottoprodotto dell'ossidazione in fase liquida del butano e della frazione leggera della benzina nella produzione di acido acetico. L'acido formico si ottiene anche per idrolisi della formamide (

35% della produzione mondiale totale); Il processo consiste di diverse fasi: carbonilazione di metanolo, l'interazione di metilformato con NH anidro3 e successiva idrolisi della formammide risultante 75% H2SO4. A volte viene utilizzata l'idrolisi diretta del metil formiato (la reazione viene condotta in eccesso di acqua o in presenza di un'ammina terziaria), idratazione del CO in presenza di un alcale (l'acido viene separato dal sale dall'azione di H2SO4), deidrogenazione di CH3HE in fase vapore in presenza di catalizzatori contenenti Cu, oltre a Zr, Zn, Cr, Mn, Mg, ecc. (Il metodo non ha valore industriale).

Fondamentalmente, l'acido formico è usato come conservante e agente antibatterico nella preparazione del cibo. L'acido formico rallenta i processi di decomposizione e decadimento, quindi il fieno e l'insilato trattati con acido formico persistono più a lungo. L'acido formico è anche usato nella mordente tintura della lana, per combattere i parassiti nell'apicoltura, come solvente in alcune reazioni chimiche. I laboratori usano la decomposizione di acido formico liquido sotto l'azione dell'acido solforico concentrato caldo o passando l'acido formico sopra l'ossido di fosforo P2O5, per produrre monossido di carbonio.
Schema di reazione: HCOOH → (t, H2SO4) H2O + CO ↑ In medicina, è usato per preparare soluzioni di acido performico (Permur, o la formulazione C-4 (una miscela di perossido di idrogeno e acido formico)). Pervomur viene utilizzato in chirurgia come antisettico preoperatorio nell'industria farmaceutica per la disinfezione delle apparecchiature.

Derivati ​​dell'acido formico

I sali e gli esteri di acido formico sono chiamati formati.

Proprietà fisiche degli acidi carbossilici

1.1 Atteggiamento alla luce.

Gli acidi carbossilici sono sostanze incolori che assorbono la luce nella parte quasi ultravioletta dello spettro. Ad esempio, l'acido acetico non è intenso (εmax = 40) assorbe la luce con la lunghezza d'onda λmax = 204 nm Gli acidi carbossilici aromatici assorbono la luce a lunghezze d'onda lunghe. Ad esempio, benzoico a 270 nm. Gli acidi carbossilici, in cui il gruppo carbossilico è accoppiato con un sistema di legami doppi e semplici alternati, non solo assorbono la luce a lunghezze d'onda maggiori man mano che il sistema cresce, ma anche l'intensità dell'assorbimento aumenta:

1.2 Stato di aggregazione

Tra gli acidi carbossilici alifatici, in condizioni normali non ci sono gassosi e solo cinque sono liquidi, e il resto è solido. La dipendenza del punto di fusione del limite di acido monocarbossilico sulla lunghezza della catena di carbonio ha un numero di caratteristiche interessanti. Quindi per acidi pari e dispari, come si può vedere dalla fig. 1, puoi disegnare due curve diverse, ognuna delle quali è una curva con un minimo. Se si collegano tutti i punti sul grafico in ordine di aumentare il numero di atomi di carbonio, si ottiene una linea tratteggiata su cui i punti vicini si avvicinano lungo l'ordinata con aumento di n (asse delle ascisse).

Gli acidi carbossilici hanno alti punti di ebollizione, dato che danno dimeri a causa della comparsa di due legami idrogeno:

Ad esempio, la determinazione sperimentale della massa molare dell'acido acetico in vapore (secondo il metodo Dumas) fornisce fino a 250 ° C un valore di 120 g / mol. E solo sopra (da 250 ° C a 280 ° C) questa massa diminuisce gradualmente e diventa uguale a teorica, cioè a 60 g / mol. Ciò significa che i dimeri sono molto forti, esistono non solo in soluzione, ma sono anche osservati in coppia per un lungo periodo. Esistono dimeri simili per altri acidi carbossilici.

I punti di ebollizione degli acidi monocarbossilici limite aumentano in modo monotono con l'aumentare della catena di carbonio: