Principale > I dadi

Come (e perché) proibiscono le droghe

Con danni provati per proibire alcol e tabacco, nessuno ha fretta, ma la caccia agli amanti delle droghe leggere sembra diventare uno sport nazionale per la polizia russa. Mentre il beau monde di Mosca uccide il fegato dell'IPA su Chistoprudny Boulevard, quasi un quarto dei detenuti siedono con la droga. Mentre le nonne gettano Corvalol, il Ministero degli affari interni può piantare una delle 10 12 sostanze che non sono nemmeno menzionate da nessuna parte. Diciamo perché è successo.

Le finestre dell'ufficio di Dmitry Gladyshev guardano il Silenzio del Marinaio. Sorrisi: "Da lì, nessuno viene da noi." Nella cartella di lavoro un cocktail raro: maggiore chimica e più legale. Gladyshev è il principale chimico indipendente per droga forense del paese. Ha scritto la maggior parte delle recensioni sulle conclusioni dei suoi colleghi nel seminario e sembra che sia sicuro che il Ministero degli Interni lo stia ascoltando.

"Nessuna delle leggi (comprese quelle internazionali) stabilisce i criteri per classificare le sostanze come narcotiche o psicotrope", dice l'avvocato. - La presenza di uno speciale "effetto" non è importante - più importante degli effetti devastanti sul corpo quando si cambia la biochimica e un uomo esce dal mobili per la casa, in modo da non soffrire di ritiro. Con le droghe conosciute, tutto è chiaro, ma nuove sostanze appaiono costantemente all'orizzonte ".

Convenzioni hippie e caccia

Fino a zero, la Russia nel divieto di droga si basava quasi interamente sull'esperienza internazionale. Tutto iniziò intorno al 1912, quando il buon senso permise di valutare il danno causato dalla farmacia e dal commercio di oppio della strada e firmò la Convenzione dell'oppio a L'Aia. Prima di ciò, è stato discusso per quasi tre anni.

La marijuana ha colpito la lista con eroina durante una convention nel 1961. Questo è successo quasi per caso, il più dimostrativo del suo divieto negli Stati Uniti. La marijuana fu completamente criminalizzata lì nel 1937 su suggerimento di Harry Anslinger. Durante i tempi del proibizionismo, ha guidato un piccolo esercito di funzionari della sicurezza, sotto il giubilo dei giornali, alla caccia della mafia alcolica e dei bar sotterranei. Erano chiamati "Intoccabili". A quel tempo, Anslinger era un aperto oppositore del populismo dei giornali sul tema della follia della marijuana.

Nel 1929 qualcosa fu superato - forse dopo l'abrogazione del proibizionismo, il capo del Federal Bureau of Anti-Drugs non voleva essere lasciato senza lavoro? È diventato un faro della campagna di propaganda per la criminalizzazione. Nel 1937, dopo un'udienza del Congresso, l'erba fu bandita in tutto il paese.

La torsione principale - rivoluzione razziale altro funzionario interessato rispetto alla salute degli americani: "Cant fa negri pensano di essere bianco" - e, naturalmente, "a causa della marijuana nostre donne in cerca di piaceri sessuali con i neri."

Si distinse anche chiamando il jazz e oscillando "musica satanica" - in ogni caso, proprio tali parole sono attribuite a lui.

La lotta per il lavoro e l'odio culturale è rimasta il leitmotiv di tutte le azioni proibitive nel paese. La guerra alla droga, annunciata da Nixon, per esempio, faceva parte di un piano generale per la distruzione dell'opposizione: afroamericani e hippy. Dopo gli studi cerimoniali, l'LSD fu criminalizzato: l'idea di trasformare la società era di moda tra i beatnik. E sotto il divieto dell'MDMA, nonostante le argomentazioni degli scienziati e l'opinione del giudice, il Dipartimento per il controllo della droga aveva l'ultima parola.

Gli psichedelici hanno ricevuto una lista separata: la Convenzione del 1971 sulle sostanze psicotrope. In esso, le droghe controllate erano divise in quattro categorie. L'ecstasy e l'acido entrano nel primo, completamente criminalizzati. Negli altri tre - qualcosa che può essere usato in medicina o addirittura venduto con prescrizione medica, ma non dalle mani per strada. Di solito, il primo gruppo comprende sostanze che causano dipendenza, distruggono il corpo e per scopi clinici hanno analoghi funzionanti. Pertanto, ad esempio, la morfina (tutto è chiaro con esso) e la cocaina, a volte utilizzata per l'anestesia locale, sono registrati nella seconda categoria - l'allergia ad essa è estremamente rara.

Le disposizioni di ciascuna delle convenzioni con un piccolo ritardo sono state adottate nell'URSS e il sistema di quattro categorie nel corso e ora.

Nessuna scienza

La Convenzione del 1971 e tutti gli aggiornamenti sono stati preceduti da una controversia: scienziati, medici e supervisori hanno discusso in quale categoria attaccare un farmaco.

In Russia, secondo la legge, l'aggiunta di sostanze non specificate nella convenzione al primo o al secondo gruppo dovrebbe essere effettuata da sforzi congiunti delle forze dell'ordine e del Ministero della salute. In realtà, i medici non partecipano a questo e nessuna ricerca viene effettuata.

"Ora, di regola, fanno a meno delle autorità sanitarie", dice Gladyshev. - Le raccomandazioni del Ministero della Salute non sono associate a nessun divieto. Questo tono è stato stabilito dal Servizio federale antidroga. Quando il ministero dell'Interno non ha cambiato nulla - i funzionari sono migrati da un ministero a un altro, tutto qui. Il governo approva semplicemente le richieste delle forze dell'ordine. "

Anche nei paesi europei non ricorrono sempre a competenze adeguate. Quando il mefedrone è sceso nelle strade di Londra nel 2009, su un'ondata di intimidatorie note scandalistiche (in particolare, è stato riportato che un adolescente britannico ha strappato il suo scroto a causa di una mepha) è stato rapidamente bandito, rimuovendo il capo dell'Advisory Board nella lotta contro l'abuso di droghe David Natta è un aperto sostenitore della legalizzazione dei test medici. Poi, per protesta, altri sette membri del dipartimento se ne sono andati: si sono lamentati che la decisione è stata presa senza valutare i potenziali rischi per la salute. A proposito, abbiamo vietato mefedrone solo l'anno prossimo. Ma in Inghilterra, una lettera pubblica è disponibile per il premier dalla nuova composizione del consiglio, che è semplicemente impensabile nelle nostre realtà.

Il risultato delle deviazioni russe è il trasferimento alla categoria n. 1 di metadone e varie anfetamine. Il primo ampiamente usato in terapia sostitutiva per i tossicodipendenti - quando scendere l'eroina e superare aiuto di ritiro, un appuntamento di un altro, oppioide più sicuro sotto la supervisione di un medico. La terapia sostitutiva viene praticata quasi ovunque ed è supportata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, dall'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine e la lista continua. La conseguenza risonante del divieto di anfetamine era la scomparsa del Ritalin usato per trattare il disturbo da deficit di attenzione dagli scaffali. Anche se in quest'ultimo caso, il divieto può essere spiegato dalla comparsa di eventuali analoghi.

Numero con dodici zeri

Per ora, i divieti spingono i medici nelle ruote, solo i farmaci nominalmente legali vengono a sostituire le sostanze nella lista nera. C'è una corsa senza fine: scienziati e burocrati redigono un divieto e i chimici sotterranei hanno il tempo di inventare una nuova droga potenzialmente pericolosa.

Noi (e non solo) abbiamo risposto a questo problema imponendo sanzioni per analoghi chimici e derivati ​​di farmaci riconosciuti. Perché tali sostanze sono minacciate dal tempo, ma nei trattati internazionali o nelle leggi esistenti non esiste un elenco di esse. La maggior parte non esiste affatto. Nel mondo, questa domanda ha generato un confronto separato tra i fan accaniti dell'idea e quelli che fondamentalmente non sono d'accordo con esso.

In Russia decidono ciò che è analogo e ciò che non lo è, gli stessi sledaks. C'è un conflitto di interessi in questo: la polizia deve rispettare regole non dette sul numero di piantati.

"Questo è tutto un conflitto legale", disse Gladyshev indignato. - Anche le liste degli analoghi trovati del Ministero degli Interni non conducono. Inoltre, un simile "analogo" in teoria potrebbe rivelarsi non una droga ". Un chimico avvocato con altri attivisti per i diritti umani, come puoi immaginare, si è schierato con gli oppositori dell'idea. A suo parere, uno dei requisiti obbligatori dovrebbe essere il completamento del registro delle droghe dopo i tribunali con un verdetto di colpevolezza. Altrimenti, dice Gladyshev, per lo stesso sacchetto di spezie può essere piantato o rilasciato. Chiedendo l'abrogazione della legge sugli analoghi, questo gruppo di avvocati ha raggiunto la Corte Suprema, ma ha perso.

In una lettera del Servizio federale antidroga di controllo, che gli attivisti per i diritti umani hanno ricevuto nel 2014, i funzionari hanno contato più di 1.000.000.000 di farmaci non ancora trovati.

Nel 2015 è apparso un sostituto per la lista degli analoghi - "The Law on Spices". Il Servizio federale antidroga ha ricevuto il diritto di aggiungere sostanze alla sua lista esplicita senza inutili oneri burocratici, ma per il momento il "candidato alla droga" sta languendo lì, termini più delicati sono fissati per essa (e solo per la distribuzione).

Entrambe le leggi sono ora funzionanti, ma le liste esplicite per due anni non sono state reintegrate neanche una volta.

Quanti siedono e come piantare

Ricercatore Istituto Europeo di San Pietroburgo Alexey Knorre utilizza script per esplorare le centinaia di migliaia di schede statistiche compilate dalla polizia al momento della istituzione di un procedimento penale. Secondo il suo rapporto, alla fine del 2016, più di un quarto dei prigionieri russi sono stati condannati per reati legati alla droga.

Sembra che questa sia una lista continua di baroni della droga falliti, ma più della metà dei reati di droga è l'Articolo 228. Comincia a sembrare che i cappucci con numeri simili non siano affatto un po 'cupo kitsch, ma piuttosto un commento sociale corrente.

Il ricercatore dice che la maggior parte dei condannati va in tribunale con il numero di cannabinoidi, che è appena sufficiente per l'istituzione di un reato - "leggi i grammi".

"Direi che il sistema canna da zucchero [quando la polizia è costretta a ottenere indicatori di segnalazione simili al passato, e mette le persone alle statistiche. - Circa Autore] l'applicazione della legge senza senso e senza scrupoli ed i risultati, compreso il fatto che molte persone innocenti ai sensi dell'articolo 228, fu mandato in prigione, "- risente Knorre.

"La pratica è più fastidiosa quando viene rimossa l'erba comune, e quindi si scopre che i derivati ​​si saldano di più", si lamenta l'avvocato Arseny Levinson. "Per l'erba, hai bisogno di 6 grammi, e per una spezia, solo mezzo grammo."

Il verdetto si basa sulla quantità della sostanza sequestrata nel suo insieme e non sul componente attivo. Cioè, se sei detenuto con una borsa in cui un chilogrammo di eroina e quattro chili di glucosio, dovrai sederti su tutti e cinque. Per sostanze di altre categorie, questo meccanismo per qualche ragione funziona in modo diverso: quando l'anfetamina era ancora nel secondo gruppo, era calcolata precisamente dalla massa del componente attivo.

"Il decreto governativo stabilisce che se questa non è una mono-sostanza (beh, per esempio, non eroina pura), è necessario determinare la dimensione dei componenti psicoattivi", dice Gladyshev. - Nell'opinione degli esperti, la percentuale della sostanza attiva non viene mai impostata. E se fosse lì solo il 10%? Oppure, al posto delle droghe, il 90% del veleno? "(Cita il veleno come esempio perché in questo caso il periodo sarà inferiore).

Sullo sfondo delle forze dell'ordine, i concessionari di Darknet sembrano particolarmente interessanti, indicando sempre più il numero di MDMA attivi in ​​compresse di ecstasy.

Come determinano cosa è possibile e cosa no?

Gli effetti distruttivi degli oppiacei non sono contestati da nessuno, ma con altri farmaci è più difficile. La scienza è quasi certa che per il corpo l'alcol e il tabacco sono molto più pericolosi degli psichedelici. Ad esempio, ecco un tablet divertente dal lavoro ampiamente citato del 2007.

I ricercatori hanno selezionato le informazioni più obiettive sul danno fisico dei farmaci e hanno determinato il loro punteggio da 0 a 3: più alto, più pericoloso. E poi intervistarono altri scienziati, ottenendo risultati simili e ne ricavarono la media. Per fare un confronto: il colore delle barre riflette la classe di sostanze (da A come il più pericoloso a C) secondo la legge britannica sull'abuso di droghe. Si scopre che il tabacco e l'alcool completamente legali occupano alcune delle posizioni principali, e l'erba e le sostanze psicoattive preferite sono più basse nella lista.

Tuttavia, c'è solo un danno fisico - gli scienziati devono ancora raggiungere un consenso sulla questione dell'effetto sulla psiche.

Anche l'aspetto economico è importante: i nuovi attori non saranno accolti dai rappresentanti dei mercati consolidati del tabacco, dell'alcool e della farmacologia. Le compagnie degli ultimi due fanno pressioni apertamente sulle iniziative di coloro che si oppongono alla legalizzazione della marijuana. Inoltre, c'è un certo stigma contro la discussione di un argomento di droga - non solo nella nostra società.

Ma sullo sfondo della politica della droga russa, l'atteggiamento tradizionalmente tollerante nei confronti dell'alcolismo farmaceutico spicca sicuramente. Ogni decimo russo acquisterà la lozione o la tintura per i bagni piuttosto che la vodka gravata da accise: un surrogato farmaceutico rappresenta il 20% del mercato. Dopo l'avvelenamento, il Ministero della Sanità ha sospeso i divieti temporanei per quasi un anno, ma il 10 ottobre il loro mandato è scaduto. Anche se stanno ancora cercando di combattere l'alcolismo della farmacia: ora quando acquisti un farmaco con un contenuto di etanolo superiore al 15%, devi lasciare una prescrizione in farmacia. Acquista anche due pacchetti. È vero, è piuttosto un gesto nominale.

Cominceranno a scrivere ricette croniche per nonne su valocordine e Corvalola (non dovrebbero essere lasciati in farmacia), e i marginali passeranno a qualche tipo di lozioni contenenti alcool o antigelo.

Ma in una categoria con "alcolisti in farmacia" cadevano le persone con malattie mentali croniche: per loro le regole sono esattamente le stesse - potrebbe essere necessario correre ogni mese per una prescrizione.

Medicina punitiva

Anya Sarang chiama spiacevolmente il trattamento farmacologico russo "repressivo". Lei è il presidente della Fondazione Rylkov (la fondazione è riconosciuta come agente straniero), che sta promuovendo attivamente l'idea di introdurre la terapia sostitutiva con il metadone in Russia. Anya afferma che la limitata disponibilità di droghe per scopi di ricerca è esplicitata nelle convenzioni internazionali, ma il nostro paese ignora completamente queste disposizioni. Forse questa è la radice di tutti i mali. Nell'URSS, i tossicodipendenti erano trattati peggio che nei paesi del primo mondo, e la medicina della dipendenza sovietica cadde rapidamente in sottomissione alla psichiatria punitiva: non era il momento di aiutare i tossicodipendenti.

Nonostante l'epidemia di AIDS su vasta scala nel paese, alle riunioni dell'ONU, i diplomatici russi sostengono essenzialmente che il termine "riduzione del danno" non rientra nella convenzione. Questo è quando, per esempio, distribuiscono siringhe e preservativi puliti ai tossicodipendenti per ridurre il numero di infezioni. In una protesta silenziosa contro i progressi della Russia, il diritto di veto aiuta: affinché il documento passi, è necessario placare i paesi che hanno tale diritto. La Fondazione Rylkov promuove anche le idee più basilari di questa filosofia medica nel nostro paese. Sarang nota che la politica della droga in Russia è già diventata parte di un'idea nazionale.

Nell'Europa dell'Est, le pratiche di riduzione del danno hanno da tempo cessato di essere oggetto di tabù - vengono introdotte e le conseguenze di tali misure sono palpabili: il numero di infetti ha cessato di crescere così rapidamente.

Non c'è nessuno che rimproveri la Russia per aver barato su convenzioni narcotiche con la caccia ai capi della Russia, ma il Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali ha già scritto abbastanza sui tossicodipendenti: alla fine di settembre, le Nazioni Unite sono state accusate di consumo elevato, mancanza di misure di riduzione del danno e approccio punitivo, a causa della quale le persone hanno paura di cercare aiuto. Hanno consigliato di considerare la questione della depenalizzazione del proprio consumo e di distribuire siringhe pulite.

Un altro vantaggio della legalizzazione: può aiutare a uscire dal prossimo buco di bilancio. Il capo dell'ormai abolito Servizio federale per il traffico di droga (Federal Drug Control Service) nel 2015 ha stimato il volume annuale del mercato della droga in Russia a 1,5 trilioni di rubli, e l'amministratore del concorrente Darknet Market, recentemente chiuso, parlando del fatturato mensile, ha definito la cifra di 2 miliardi di rubli. Presentare i vantaggi di introdurre accise stupefacenti per il tesoro russo non è difficile.

10 motivi per non usare droghe

Un film di mezz'ora ci introdurrà a persone che una volta si sono trasformate in una strada della droga. Molti di loro hanno iniziato con droghe approvate come l'alcol, poi l'erba fumata, e poi si sono seduti per un veleno più serio. Ma questi ragazzi sono fantastici, sono stati in grado di uscire da questa palude, lasciarli passare attraverso molte difficoltà e sofferenze. Purtroppo, la minoranza di persone così forti - paludi di palude.

In questo video, gli ex-dipendenti condivideranno le loro esperienze e nomineranno 10 motivi contro l'uso di droghe.

10 motivi per non usare droghe

Di seguito sono elencate le ragioni per cui non ci sono problemi, e ognuna di esse è trattata in dettaglio nel film:

  1. Le droghe portano a una trappola della dipendenza
  2. Le relazioni con i parenti sono rovinate
  3. Il crollo di una relazione con una ragazza o un fidanzato
  4. Cattive prestazioni
  5. Fine carriera
  6. Perdita di autostima
  7. Problemi con la polizia
  8. Disturbo mentale
  9. Danno alla salute
  10. Morte.

Perdita di salute, sogni infranti, tempo sprecato e destini spezzati: un prezzo troppo alto per un picco a breve termine.

Questo video è stato progettato per aiutare a realizzare questa semplice verità.

I farmaci sono il fondo, scegliamo la sobrietà e uno stile di vita sano.

10 motivi per non usare droghe
Anno di rilascio: 2006
Paese: Ucraina
Genere: documentario
Durata: 27 minuti
Regista: Rimma Perova

Perché non prendere droghe?

Le droghe non possono essere prese a causa del fatto che una persona diventa molto presto dipendente da droghe, diventa il loro schiavo. E poi inizia il degrado dell'individuo.

Poiché le droghe richiedono un sacco di soldi, e costantemente e in quantità crescenti, e l'uso di droghe è raramente compatibile con un lavoro permanente, il tossicodipendente inizia a prendere in prestito e poi a rubare denaro e cose.

Per un tossicodipendente, tutte le connessioni, gli attaccamenti e i principi morali scompaiono. Va facilmente all'inganno di persone anche vicine.

Non puoi assumere droghe perché distruggono la salute molto rapidamente e portano a morte prematura. In alcuni casi, i tossicodipendenti semplicemente marciscono vivi, incapaci di rinunciare al farmaco.

Perché non prendere droghe

1. Una trappola per tossicodipendenti.

Si ritiene che dopo il primo utilizzo del farmaco, la dipendenza non si verifica. Da un lato, lo è. Dal momento che la dipendenza fisica nasce dalla terza - quarta volta. Ma c'è un altro tipo di dipendenza: psicologica. Nasce dalla prima volta. E rimane per la vita. Non può essere rimosso, puoi solo disattivare. Un futuro tossicodipendente, dopo aver provato un farmaco per la prima volta, sta vivendo un forte piacere. E di nuovo tende a ripeterlo. Ma la seconda volta, non sente più le sensazioni. Vuole ripeterli ancora e ancora. E qui è dove risale la terza e quarta volta fatale. E scendere dal farmaco non è più possibile. Ma ancora ci sono droghe, da cui la dipendenza appare la prima volta. Questi sono miscele fumanti. Come "crack", "spice".

Prima di tutto, la psiche umana soffre l'uso di tali miscele fumanti.

Spice (dall'inglese. "Spice" - spezia, spezia) - una sorta di miscela di fumo alle erbe, che include sostanze sintetiche.

La cocaina crack è una forma cristallina di cocaina, che è una miscela di sali di cocaina con bicarbonato di sodio (bicarbonato di sodio) o altre basi chimiche.

La cocaina crack è una sostanza che influenza la chimica del cervello.

2. Le relazioni con i parenti sono rovinate.

Al tossicodipendente non interessa chi è di fronte a lui. Può facilmente derubare i suoi genitori, applicare loro forza fisica. L'amore per i familiari semplicemente cessa di esistere. Di conseguenza, perde le persone a lui più vicine. Condanna i genitori a soffrire.

3.Portose relazioni con una ragazza / ragazzo.

Molti tossicodipendenti avevano una relazione intima. Ma erano prima di prendere la droga. Poi l'amore scomparve e c'era solo il desiderio di usare il suo fidanzato / fidanzato, per ottenere denaro da lui / lei per la droga.

4. Scarse prestazioni.

Quando si assumono droghe, in primo luogo, il cervello ne soffre. E lo studente è già fisicamente incapace di imparare. Manca semplicemente la forza e la capacità di imparare. (disegno tossicodipendente).

5. Fine della carriera.

Tutte le persone vogliono avere successo, vogliono un lavoro prestigioso. Ma tutto ciò che una persona raggiunge in un istante può essere perso. Tutti i sogni si stanno sgretolando. Questo è a causa di droghe.

6. Perdita di autostima.

Per il tossicodipendente non ci sono valori morali. Distrugge tutto perché non può fermarsi. Ruberà ai propri cari, la ragazza tossicodipendente entrerà in rapporti intimi con coloro che hanno soldi per la droga e tollererà qualsiasi umiliazione e bullismo per la dose.

7. Problemi con la legge.

Usando droghe, una persona inizia a condurre uno stile di vita criminale. Le persone smettono di controllarsi sotto l'influenza della droga e diventano capaci di qualsiasi crimine. Il farmaco è costoso e non è mai abbastanza. Per comprarlo, i tossicodipendenti sono pronti a tutto. Pertanto, ognuno di loro si è occupato delle forze dell'ordine. Ognuno di loro ha precedenti penali, che impediscono di avere successo nella vita.

8. Disturbi psichiatrici.

Usando droghe, otterrete cambiamenti mentali irreversibili: disturbi del linguaggio e della coordinazione, crisi epilettiche, delusioni, allucinazioni.

9. La distruzione della salute.

La maggior parte dei tossicodipendenti ha l'epatite, l'HIV, spesso gli arti sono amputati ai tossicodipendenti, perché sono affetti da cancrena.

10. La morte.

La maggior parte dei tossicodipendenti muore 3-5 anni dopo aver iniziato a usare droghe. Ex tossicodipendenti non accadono. Solo uno su mille riesce a tornare ad una vita più o meno appagante.

Per questo è necessaria un'enorme forza di volontà, un ambiente appropriato, che sarà pronto a combattere per questa persona, richiede un trattamento speciale.

Per una persona sana, proporre di prendere una droga equivale a una proposta di saltare dal tetto.

Una persona sana e felice è libera da droghe, alcool. Qualunque cosa accada nella tua vita, avere una mentalità positiva, attenersi solo al bene che hai, e andare avanti, implementando i tre principi del successo:

- Agire secondo coscienza

- Sviluppa le tue capacità creative.

- Tratta le persone nel modo in cui vuoi che le facciano.

Perché non usare droghe?

I farmaci sono una sostanza che colpisce il corpo umano, il suo benessere, il comportamento e la percezione del mondo circostante. I farmaci sono artificiali o vegetali, come la canapa. Alcol e sigarette sono anche droghe, ammesse solo per legge.

Caratteristiche della droga

È possibile identificare caratteristiche comuni, in base alle quali qualsiasi tipo di farmaco è adatto:

  • Tutte le droghe, sia legali che illegali, creano dipendenza;
  • Quanto fortemente le droghe influenzano una persona dipende dalle loro caratteristiche individuali, così come dal modo in cui vengono prese.

La maggior parte delle informazioni sulle droghe proviene da spacciatori di droga, e questo non è vero per lo più.

Perché non usare droghe

Per spiegare ai bambini quanto sia pericoloso usare la droga, è necessario risolvere da soli questa domanda.

I soliti fatti negativi sulla droga:

  • Qualsiasi farmaco è veleno. Avvelena il corpo dall'interno e conduce persino alla morte;
  • L'uso di droghe distrugge il cervello, le sue cellule gradualmente si estinguono. Una persona diventa inibita, la memoria viene cancellata, non riesce a ricordare le cose elementari;
  • Le droghe sono un circolo vizioso. La maggior parte delle persone inizia a prendere droghe a causa di alcuni contrattempi nella vita. Le persone forti capiscono che tutti hanno fallimenti, e prima o poi tutto finisce, anche i fallimenti. Le persone deboli, soprattutto se non hanno il supporto di persone vicine, sono alla ricerca di un modo per sfuggire ai problemi. Ma le droghe danno una sensazione di libertà solo per un breve periodo. E quando l'effetto di una droga su una persona finisce, lui vuole di più. Tuttavia, la seconda volta è necessario prendere di più per sentire la stessa euforia la prima volta. Quindi c'è una dipendenza chimica dalla quale è quasi impossibile recuperare. La pratica mostra che dopo che il farmaco cessa di agire, il problema della persona rimane, o addirittura aumenta;
  • L'alcol è anche un farmaco che provoca una forte dipendenza, indebolisce il sistema immunitario, distrugge le cellule cerebrali e ha un effetto distruttivo su tutti gli organi interni;

Dì no alle droghe! Dopo tutto, loro:

  • I farmaci bruciano vitamine e benefici oligoelementi umani. Più mangi, meno vitamina è rimasta. Il risultato è che una persona inizia a ferire, un caso trascurato è quando le membra cominciano a marcire;
  • Anche la marijuana, che molte persone considerano innocue, crea dipendenza. Contiene una neurotossina che distrugge le cellule nervose, il cervello e i polmoni;
  • La dipendenza provoca disagio, anche doloroso. La cosiddetta "rottura" è un tormento infernale, quindi una persona deve prendere una droga, anche se non la vuole;
  • L'ecstasy è considerata la droga più pericolosa. Nonostante questo, la sua popolarità si diffonde alla velocità della luce. L'ecstasy è un allucinogeno. Ha un forte effetto sul cervello, una persona vede le allucinazioni, si comporta di conseguenza stranamente e diventa pericoloso per se stesso e per coloro che lo circondano. L'ecstasy distrugge il cervello, formando buchi in esso;
  • Si ritiene che le droghe aprano le loro capacità creative, ci permettono di pensare più ampiamente di altri. Tuttavia, questo è un fenomeno a breve termine, dopo il quale una persona perde le sue abilità originali;
  • La difficoltà del recupero risiede nel fatto che i farmaci vengono trattenuti nel corpo per molti anni. Se una persona smette di assumere sostanze stupefacenti, una certa dose rimane nel corpo per un lungo periodo di tempo. Di conseguenza, una persona può essere estratta dai farmaci anche molti anni dopo il trattamento. Ciò influisce ulteriormente sulla vita, dal momento che una donna, dopo essere rimasta incinta diversi anni dopo aver rinunciato all'uso di droghe, può dare alla luce un bambino con tossicodipendenza o con patologie congenite.

Se ai fatti non viene detto che le droghe non dovrebbero essere processate in alcun modo, gli psicologi consigliano di visitare un centro per il trattamento della droga e di parlare con persone che sono state curate per la dipendenza. Le loro storie iniziano in modi diversi, molti di loro erano sicuri di non essere inclini alla dipendenza. Tuttavia, finiscono tutti ugualmente. E nessuno di loro dirà che non si pentono di aver provato una volta una droga.

5 motivi per non usare droghe

Sarà importante per chiunque sapere perché la droga è estremamente pericolosa e perché vale la pena proteggere se stessi e i propri cari dalla droga.

Ecco cinque motivi per cui non dovresti provare a smettere di usare droghe prima che sia troppo tardi:

1. Qualsiasi droga causa dipendenza.

Le persone che assumono droghe spesso non si rendono conto che anche rari casi di consumo possono portare a gravi dipendenze con cui sarà molto difficile fare qualsiasi cosa. Una persona in realtà risulta essere impotente di fronte a una dipendenza, e la cosa più importante è che non capisce e non si rende conto quando arriva quel momento, dopo di che non controlla più le sue azioni, ma segue i propri desideri distruttivi in ​​contrasto con la razionalità. Piccole dosi di droghe sono percepite come qualcosa di non pericoloso. Una persona pensa che sarà in grado di abbandonare la droga in qualsiasi momento, ma dopo aver provato a farlo, capisce che anche lui è attratto dal desiderio di superare la sua decisione di fermarsi. In questo caso, dovrebbe immediatamente cercare aiuto nel centro di riabilitazione "Narconon", dove sanno esattamente come aiutare in questa situazione. Prima chiedi aiuto, più facile e veloce puoi aiutare.

2. I farmaci hanno un effetto molto negativo sulla mente.

La capacità di una persona di pensare in modo sobrio e prendere decisioni razionali diminuisce man mano che si prendono le droghe. Dopo mesi o un anno, fa male a se stesso e agli altri così male che il suo comportamento può assomigliare al comportamento di un pazzo. L'illogicità nello spiegare le proprie azioni è il segno più eclatante che esprime l'interruzione del lavoro della mente.

Questo problema può essere affrontato anche attraverso il programma di riabilitazione del Narconon, ripristinando la capacità di pensare chiaramente e rimuovere gli effetti nocivi dei narcotici nella mente.

3. Una volta nel corpo, le droghe si soffermano in esso per molti anni.

E anche dopo molto tempo dopo il loro ricevimento può causare un impatto negativo. I farmaci, come altre sostanze tossiche, possono indugiare nel tessuto adiposo del corpo e anche dopo anni la loro influenza può manifestarsi in sbalzi d'umore, stanchezza cronica, disturbi del sonno, stupidità, apatia e nervosismo. Il programma di disintossicazione, che è parte integrante del programma Narconon, farà fronte a questo.

4. I farmaci modificano notevolmente lo schema del comportamento umano.

Le persone che assumono droghe cambiano quasi sempre molto - il loro comportamento diventa antisociale, mentono, imbrogliano e commettono persecuzioni per ottenere i soldi per la dose successiva. È difficile ripristinare una persona, ma è possibile, avendo condotto una riabilitazione sociale per lui.

5. L'uso di droghe è quasi sempre associato al rischio di overdose o di contrarre malattie mortali.

I tossicodipendenti non si rendono conto che potrebbero ricevere un'overdose quando assumono droghe, perché la qualità dei farmaci che acquistano è quasi sempre diversa. È impossibile prevedere a quale punto può verificarsi un sovradosaggio, da cui può verificarsi la morte. I tossicodipendenti non si preoccupano molto dell'igiene personale e usano le siringhe molte volte, iniettano spesso siringhe sporche e rischiano di contrarre infezioni mortali.

Per coloro che non hanno provato droghe o hanno appena iniziato a prenderli, forse questa informazione sarà utile per dire "basta, non più droghe" o semplicemente "non le toccherò mai".

Ma per coloro che hanno già una dipendenza e hanno bisogno di aiuto, il centro Narconon è esattamente il posto dove possono ottenere questo aiuto e superare la loro dipendenza.

I nostri specialisti possono aiutare anche in situazioni molto difficili, quando sembra che non ci sia più speranza. Passare attraverso il programma Narconon lo ravviva e aiuta a far fronte ai casi più gravi di tossicodipendenza.

© 2009-2018 Narconon San Pietroburgo Centro di riabilitazione per tossicodipendenti. Tutti i diritti riservati. Narconon è un marchio di fabbrica e un marchio di servizio di proprietà di ABLE Int. ed è usato con permesso.

Perché i tossicodipendenti non possono bere

La tossicodipendenza è un problema serio che riguarda tutti gli aspetti della vita di una persona: la sua salute fisica e mentale, l'adattamento nella società. Ecco perché il trattamento di un tossicodipendente richiede tempo. Sfortunatamente, la strada della ripresa non è mai facile, e su questa strada l'ex tossicodipendente è in pericolo, che spesso sottovaluta.

Uno dei più comuni miti della droga nello spazio post-sovietico è che i tossicodipendenti non bevono alcolici. Da dove viene non è così significativo, ciò che è importante è che i tossicodipendenti stessi e i loro parenti spesso sottovalutano il pericolo dell'alcool.

Una persona che ha trovato la forza per iniziare il trattamento e si sta muovendo con successo lungo questa strada deve chiaramente capire perché i tossicodipendenti non possono essere bevuti. Questa è una questione non solo dell'efficacia del trattamento, ma anche di preservare la sua vita.

L'effetto dell'alcool sui tossicodipendenti

Se chiedi a un narcologo esperto se i tossicodipendenti bevono alcolici, risponderà che beve. E spesso interferisce con il loro recupero. Sfortunatamente, il pericolo dell'alcool non è sempre evidente, e spesso i parenti di un tossicodipendente pensano che un bicchiere o altra birra non lo danneggerà. Ci sono diverse opzioni:

  1. Dopo aver bevuto alcolici, il drogato sente la solita euforia, che gli manca senza droghe. La spinta in quel momento aumenta molte volte, e lui va alla ricerca della droga e ritorna al suo uso.
  2. 2. Se un tossicodipendente non cade sotto l'influenza dell'alcol, essendo riuscito a resistere dopo diversi occhiali, ha una sensazione di controllo su se stesso e sulla situazione. Comincia a pensare che la tossicodipendenza può essere superata altrettanto facilmente. Se può trattenersi dal bere eccessivo, sarà in grado di fare lo stesso con la droga. "Mi controllo", "non mi farà male una volta" - questi sono gli slogan della ripresa della tossicodipendenza.
  3. 3. A volte la dipendenza da alcol può sopprimere un farmaco o unirsi a esso. Tutti quelli che credono che "è meglio bere che pungere", hanno bisogno di sapere che l'alcolismo è dannoso come la tossicodipendenza, solo che il suo sviluppo si estende nel tempo.

Il principale pericolo di alcol per un tossicodipendente è che causa interruzioni. Ma c'è un altro fattore significativo: una miscela di droghe e alcol può essere mortale. Una persona che ha assunto droghe e li ha bevuti con l'alcol può morire più velocemente di quanto arriverà una squadra di ambulanze. Molti musicisti rock potrebbero confermarlo se fossero vivi.

Sostituire la dipendenza chimica dall'alcool non è l'opzione migliore per un tossicodipendente. Anche se smette completamente di assumere droghe e passa all'alcool, le sue condizioni non miglioreranno. Sostituire l'argomento della dipendenza non porterà sollievo a lui o alla sua famiglia.

Questo è il motivo per cui un tossicodipendente ha bisogno di stare lontano dall'alcol. Nel centro di riabilitazione dell'Arca, il trattamento farmacologico si svolge in più fasi: per 9 mesi, una persona ha la possibilità di liberarsi dalla dipendenza e vivere una vita piena. Chiama il numero 8-923-355-34-04 o ordina una richiamata direttamente sul sito.

FAQ. Tutto quello che volevi sapere sulle droghe e la tossicodipendenza, ma che erano imbarazzati a chiedere

Cosa sono le droghe?

I farmaci sono sostanze che possono causare uno stato di intossicazione gioiosa - euforia, e con un uso sistematico - dipendenza e grave dipendenza.

Che tipo di droghe ci sono?

Le droghe sono di origine naturale, conosciute fin dall'antichità (marijuana, hashish, oppio, canapa) e sintetiche, cioè estratte chimicamente. Le sostanze medicinali del gruppo psicotropico sono talvolta utilizzate come farmaci.

Cos'è la dipendenza?

La tossicodipendenza è uno stato di avvelenamento cronico del corpo, in cui una persona sperimenta un'irresistibile attrazione per la droga.

Che effetto ha una droga su una persona?

Una persona in stato di intossicazione da droghe smette di provare dolore mentale e fisico, c'è una sensazione di leggerezza e conforto. La sensazione di leggerezza porta ad una perdita di controllo e alla perdita del senso della realtà. Ci sono casi in cui una persona inizia a pensare di poter saltare fuori da una finestra e volare nell'aria, ecc. Lo stato di intossicazione narcotica continua solo quando la sostanza narcotica è contenuta nel sangue.

Cos'è l'abuso di sostanze?

L'abuso di sostanze è un tipo di tossicodipendenza in cui i veleni sono usati come farmaci che agiscono sul sistema nervoso e sul cervello. Solitamente si tratta di solventi organici: adesivi, vernici, benzina. L'abuso di sostanze si verifica anche nei bambini piccoli, caratterizzato da un decorso maligno e dal rapido sviluppo della demenza.

Le sostanze narcotiche sono usate nella medicina ufficiale?

Sì. I farmaci vengono usati come forti anestetici in quantità limitate e sotto stretto controllo medico.

Cos'è la "rottura della droga"?

Nel processo di uso regolare della droga, l'euforia è sostituita da una forte dipendenza fisica - una persona usa droghe non tanto per l'euforia quanto per la paura di rompere - una condizione estremamente difficile e dolorosa, accompagnata dal ritorno del corpo alla normale attività. Con un'improvvisa disconnessione dall'assunzione di droga, ansia, insonnia, depressione, dolori e pressioni delle articolazioni, sensazioni molto sgradevoli e dolorose nei muscoli, possono esserci crampi agli arti ecc. In tale stato, una persona è pronta per qualsiasi azione, solo per ottenere denaro per una nuova dose di sostanza narcotica. I tossicodipendenti a causa di questo commettono molti crimini. Non tutti sono in grado di resistere alla rottura, e quindi molti preferiscono continuare a prendere il farmaco.

Cos'è una mafia della droga?

Una mafia della droga è una forma di criminalità organizzata associata alla produzione, all'estrazione e alla vendita di droghe.

Quali sono le entrate derivanti dal traffico di droga?

I ricavi derivanti dalla produzione e dalla vendita di droghe sono stimati in miliardi di dollari USA e sono paragonabili ai bilanci statali in molti paesi. Questo denaro non viene raccolto dai normali spacciatori di droga, ma dai leader, che li trasforma in una forza influente. La mafia della droga è la più grande di tutte le forme esistenti di criminalità organizzata.

È vero che esistono droghe leggere, "sicure", a cui la dipendenza quasi non si sviluppa?

Ci sono droghe da cui si sviluppa la dipendenza in seguito, ci sono farmaci da cui la dipendenza può svilupparsi dopo una settimana di assunzione. Ma questo non significa che la tossicodipendenza non possa svilupparsi dalle cosiddette droghe "soft": marijuana, cannabis, ecc. (Quasi tutti quelli che sono diventati tossicodipendenti hanno iniziato da loro).

Le droghe leggere quasi non causano dipendenza fisica, ad es. i fenomeni di astinenza (precipizio) sono espressi in un grado lieve: disturbi del sonno lieve, irritabilità, sensazioni spiacevoli nella zona del cuore, mancanza di appetito, sonnolenza. Tuttavia, c'è una pronunciata inclinazione mentale, dipendenza mentale nella forma di un desiderio irresistibile (o difficile da superare) di vivere nel mondo illusorio, cioè, nell'ebbrezza, una persona sente il suo potere, presumibilmente aggravante le capacità intellettuali, può "a richiesta" provocare vivide illusioni, allucinazioni con un senso di beatitudine.

Le droghe "morbide" sono pericolose, è solo un periodo relativamente più lungo di accadimento e una minore intensità di dipendenza fisica, e il bisogno di cure in un mondo irreale, un desiderio di euforia, vale a dire. la dipendenza mentale dal raffreddamento alla vita reale è la stessa. La divisione delle droghe in "soft" o "hard" non è scientifica e non corrisponde al reale stato delle cose.

Come si sviluppa la tossicodipendenza nelle persone che usano droghe "leggere"?

Colui che usa costantemente droghe diminuisce gradualmente la sensibilità nei loro confronti. Questo è un modello generale di farmacologia. Dopo un po 'di tempo, raggiungere l'euforia delle dosi ordinarie non è sufficiente. La vittima della tossicodipendenza è costretta ad aumentare la dose. Successivamente, questo non è abbastanza, quindi c'è una transizione verso una sostanza narcotica più forte. Così gradualmente, una persona si unisce a droghe forti, da cui non c'è quasi nessuna via di fuga. Se all'inizio l'uso del farmaco dà un "alto", poi l'assenza di esso porta profonda sofferenza.

Quali farmaci sono più pericolosi e quali sono meno pericolosi?

I farmaci non possono essere divisi in più o meno pericolosi.

Da dove viene la divisione in droghe "soft" e "hard"?

Questo è un dispositivo pubblicitario per produttori di droga e trafficanti. La mafia della droga, cercando di aumentare il numero di tossicodipendenti, ha introdotto la falsa idea che ci siano droghe apparentemente "morbide".

Perché si ritiene che le droghe siano per lo più un problema giovanile?

In effetti, la maggior parte dei tossicodipendenti sono giovani. C'è una spiegazione molto semplice per questo: i tossicodipendenti muoiono molto presto e non raggiungono l'età adulta. I giovani hanno i loro problemi, in particolare, l'età di 13-19 anni è critica, crisi, quando un adolescente è mentalmente più vulnerabile. I giovani in generale sono inclini a trovare nuove, insolite, inclini alle imitazioni quando rivalutano le loro capacità. Questo porta al nevroticismo, al lancio, al rifiuto della realtà. In assenza di un orientamento spirituale, c'è il desiderio di fuggire nel mondo della fantasia (e gli amici, i tossicodipendenti descrivono in modo allettante lo stato di "alto"), le persone con una psiche instabile e un sistema di valori non formato rapidamente cadono sotto la loro influenza.

Che danno, oltre alla dipendenza, portano farmaci nel corpo?

Assolutamente tutti i farmaci sono per la loro natura veleni che colpiscono tutti gli organi e i tessuti, ma soprattutto il sistema nervoso centrale, il cervello, il sistema riproduttivo, il fegato e i reni. Di norma, le persone con la migliore salute e il consumo regolare di droghe non vivono più di dieci anni. Molti muoiono prima. È molto comune per le persone che usano droghe morire entro il primo anno. Poiché i tossicodipendenti usano siringhe non sterili, molte malattie trasmesse per via ematica come AIDS, epatite e altre sono comuni tra di loro. Da queste malattie, spesso muoiono prima che la droga avveleni il corpo.

In che modo la tossicodipendenza colpisce una persona?

All'inizio, c'è solo un crescente raffreddamento della realtà, che sembra non interessante, grigia, piatta, completamente priva di gioia. La devastazione emotiva cresce gradualmente, l'irritabilità, l'apatia e il rilassamento della volontà aumentano e la demenza aumenta con l'uso di determinati farmaci. Esternamente, tutto questo si manifesta con letargia, insensibilità, maleducazione, egoismo, inganno, acriticità. Una persona che usa la droga perde il controllo sulla sua vita, è profondamente rinata, diventa completamente diversa. Tutti gli interessi della vittima della tossicodipendenza ruotano attorno alle droghe. Un tossicodipendente parla e pensa solo ai modi per ottenere droga o denaro per comprarli. A causa della maleducazione, dell'egoismo, una persona perde i suoi amici. I vecchi conoscenti si perdono gradualmente e rimangono solo quelli che sono in qualche modo connessi con la droga. La vittima degrada e perde completamente la libertà personale.

In che modo la dipendenza influisce sulla sfera sessuale di una persona?

Una persona che soffre di tossicodipendenza perde molto rapidamente la capacità di riprodurre la prole. I figli dei tossicodipendenti sono generalmente malati, spesso mentalmente ritardati.

Perché e in che modo l'iniziazione di un giovane alle droghe?

Per vari motivi. Imitazione del leader, compagni, "per la compagnia". Per molti, la causa della dipendenza è la mancanza di spiritualità e il falso sistema di valori - la dispensa egoistica dell'anima, in cui il "alto", il piacere personale diventa il significato e lo scopo della vita. Scarsa salute mentale e fisica, debolezza e leggera suggestionabilità, difetti nell'educazione, egoismo, cattiva compagnia sono legati a circostanze che contribuiscono alla tossicodipendenza. L'ereditarietà gioca un ruolo importante. Inoltre, la mafia della droga ha una metodologia speciale per coinvolgere il maggior numero possibile di giovani nell'uso di droghe. Uno dei modi principali è la distribuzione gratuita delle prime dosi di farmaci. Ci sono casi in cui la prima dose viene somministrata con la forza. Diventando tossicodipendenti, e quindi compratori di droghe, queste sfortunate vittime restituiscono generosamente il denaro speso per le prime dosi gratuite.

Quanto tempo ci vuole per rendere una persona sana un tossicodipendente?

Questo è per lo più imprevedibile. Molto dipende dalle caratteristiche individuali e ereditarietà. Per alcuni, basta un colpo per trasformarsi in un completo tossicodipendente.

Quanto è grande il pericolo per un giovane se vuole provare un farmaco, "giocare" e poi smettere? Tutti quelli che sono diventati tossicodipendenti hanno iniziato con questo pensiero. Ci sono casi in cui una persona ha provato un farmaco e non è diventato un tossicodipendente, ma assomiglia a un gioco di "roulette russa". Se hai provato sostanze stupefacenti almeno una volta, nessuno può garantire che questo finirà bene per te. Non puoi sapere in anticipo se hai una predisposizione alla dipendenza o no. I farmaci più pericolosi per coloro che sperimentano quando assumono una voluttà particolarmente forte.

Dov'è la linea tra un tossicodipendente e un tossicodipendente?

Formalmente, una persona che usa le droghe differisce da un tossicodipendente perché può rifiutarsi di prenderle, ma un tossicodipendente no. Ma in realtà, questo confine è sfocato e, cosa più importante, la droga attenua la sensibilità della persona, e non è a conoscenza di questo vantaggio. Essendo già dipendente da una sostanza narcotica, pensa di essere in grado di smettere. La consapevolezza di ciò che è successo viene solo quando la dipendenza è andata troppo oltre per fermarsi.

Come trattare la tossicodipendenza?

In primo luogo, il farmaco viene rimosso dal corpo, quindi cercano di rimuovere la dipendenza e l'attrazione con i farmaci. Questo è seguito dal trattamento delle complicazioni, dal momento che il paziente è in uno stato di completo esaurimento di tutte le funzioni del corpo. Il trattamento della tossicodipendenza è possibile solo se il paziente lo desidera.

Quanto è efficace il trattamento della dipendenza?

Il trattamento farmacologico è inefficace. Il numero di persone che ritornano alla vita normale è calcolato in unità. Coloro che sono riusciti a rompere con la tossicodipendenza, molto lentamente tornare al vecchio stile di vita. Gli effetti dell'abuso di droghe dureranno una vita e una persona non diventerà mai ciò che era prima. In molti modi, i cambiamenti sono irreversibili. L'intera difficoltà di trattamento sta nel fatto che la stragrande maggioranza dei pazienti non vuole affatto essere curata. Proprio come un topo, che è infastidito da un centro di piacere con una corrente elettrica, muore di fame vicino a una mangiatoia, quindi i tossicodipendenti sono pronti a morire, ma non a perdere il "massimo". Essi percepiscono la dolorosa attrazione psichica espressa verso la droga come il loro desiderio e si sforzano attivamente di sperimentare immagini e sensazioni vivide. Anche con il desiderio di trattamento e dopo la rimozione di sensazioni e complicazioni corporee per un lungo periodo (fino a due anni o più) rimane un'inclinazione mentale, che a volte peggiora.

Perché la dipendenza è così maltrattata?

Come accennato in precedenza, la tossicodipendenza ha ragioni sociali, spirituali, morali ed è anche associata alla predisposizione ereditaria. Il trattamento di qualsiasi malattia inizia con l'eliminazione della causa. Ma il dottore non può rendere una persona più morale, non è nella sua competenza. Il medico inoltre non può isolare il paziente dai suoi compagni, eliminare i difetti nell'educazione, modificare il sistema di valori di una persona. La predisposizione ereditaria non è soggetta a modifiche.

Quali sono le persone che soffrono di tossicodipendenza?

Nella maggior parte dei casi, da sovradosaggio. Un tossicodipendente in pochi anni in attesa della completa distruzione del fegato e di tutto il corpo. Ma molti non vivono fino a questo punto e muoiono di allergie, malattie infettive e associate, come l'AIDS o l'epatite. Molti si suicidano o muoiono di morte violenta, dal momento che i tossicodipendenti vivono in un ambiente criminale e sono spesso associati al crimine organizzato.

Come comportarsi per non diventare tossicodipendenti?

Per non diventare un tossicodipendente, devi evitare la cattiva compagnia, non comunicare mai con chi già usa droghe. Soprattutto dovresti evitare quelle persone che offrono di provare sostanze stupefacenti gratuitamente. In nessun caso dovresti provare la droga almeno una volta. Ricorda: puoi persino diventare dipendente dalla droga dopo un solo colpo!

Quanto tempo ci vuole perché un tossicodipendente diventi membro a pieno titolo della società?

Almeno, ci vogliono due anni, fino alla completa riabilitazione - diversi anni. Ma se una persona è già dipendente da droghe, le conseguenze dureranno per tutta la vita. Il primo anno dopo aver interrotto l'uso di droghe è il più difficile. (Basato sui materiali della risorsa analitica "No to Drugs").

Perché non prendere droghe

Il problema delle droghe e delle tossicodipendenze è sempre stato, è e sarà uno dei più urgenti. Milioni di persone in tutto il mondo usano droghe, molti di loro muoiono o, nel migliore dei casi, rimangono persone per sempre con la vita e la psiche paralizzate. Ogni giorno vediamo l'effetto distruttivo delle droghe su Internet, in TV e persino dagli esempi dei nostri amici, ma questo non ferma le persone veramente deboli, e iniziano a usare droghe, nonostante questa anti-propaganda globale in tutto il mondo.

Prendendo droghe

Effetti della droga

L'opinione diffusa sulle "rotture" dopo il primo utilizzo è un po 'abbellita, tuttavia, questo non è un fenomeno raro. Più spesso la situazione si verifica - una persona vuole provare di nuovo le sensazioni che ha provato durante l'azione della droga. Gli è piaciuto E lo ripete ancora e ancora, non sentendosi quando ha oltrepassato quella linea, quando le droghe sono entrate nel suo solito modo di vivere - e le abitudini, come sappiamo, sono difficili da cambiare - e specialmente quelle.
2) Danno alla salute.
Per la salute fisica nel caso della maggior parte dei farmaci e per lo psychoemotional nel cento percento dei casi.
Per quanto riguarda la salute fisica, non pensare che questo sia paragonabile alle sigarette o all'alcol. tossicodipendenti:
morire per un massimo di quindici anni;
perdere la mano, il piede a causa della necrosi entro 3 mesi all'anno dall'uso di droghe "sporche", e quasi tutto ciò è dovuto alla mancanza di denaro;
Comincio a sembrare DAVVERO cattivo per sei mesi dall'inizio del consumo del farmaco.
3) Dipendenza.
Non pensare che ti aggirerà.
La droga più semplice è considerata la marijuana, che tuttavia crea abbastanza dipendenza. Dopo un po 'di tempo con l'uso della marijuana, non noterai come, senza uno stato d'animo elevato e una percezione peculiare del mondo, la tua vita inizierà a sembrare grigia e poco interessante per te.
In una situazione con eroina e altri come lui - ancora più difficile.
L'alto alla fine cesserà di interessarti e tutto ciò che desideri è più probabile che rimuova i sintomi di astinenza. Ci sono molti articoli che mettono in risalto tutte le gioie della "rottura" e consiglio di leggerle separatamente. Tutto il più grave dolore fisico e psicologico che una persona abbia mai provato, una paura indescrivibile, diarrea, vomito e mal di testa - si sta spezzando. Naturalmente, un tossicodipendente diventa capace di tutto, e l'aspetto psicologico della sua dipendenza non è più importante per lui - forse sarebbe felice di smettere di drogarsi, ma ora l'unica cosa di cui ha bisogno è di calmare la sofferenza insopportabile.
4) Problema finanziario.
All'inizio, c'è abbastanza denaro per i farmaci - non sono così costosi, e non sono spesso necessari.
Ma col tempo, entreranno più saldamente nella tua vita e ne formeranno già una parte sempre più grande, e poi occuperanno tutta la tua vita, senza lasciare traccia.
Il risultato finale è noto a tutti: i tossicodipendenti iniziano a vendere cose dalla propria casa, rubano, si prostituiscono, ecc. - poiché non ci sono sempre abbastanza soldi per le droghe. All'inizio, l'account va approssimativamente tra mille rubli al mese - sarete d'accordo che chiunque sia interessato può assegnare questo importo. E di conseguenza, decine di migliaia di persone si drogano. La vita di un tossicodipendente si chiude su una breve catena di uso di droghe e la ricerca di denaro per la dose successiva.
5) Una domanda sui tuoi sogni.
Hai un sogno? Dì, vai a Parigi, acquista un'auto di lusso, diventa il miglior specialista nel tuo campo? Quando si tratta di droghe, prima pensate a lei. Metti un sogno sulla bilancia da una parte e un "brusio" fugace dall'altra.
Ricorda che, una volta provato, non sarai mai più lo stesso. E il desiderio di ripetere ancora una volta questa esperienza vivrà sempre nel tuo subconscio. Usandoli per la seconda, la quinta, la decima volta attiri sempre più droghe nella tua vita e ti allontani dai tuoi sogni. Sfortunatamente, questo non è visibile allo stesso tossicodipendente, ma è molto chiaramente visibile dall'esterno, specialmente con il passare del tempo. Quando cambi idea e decidi di tornare alla tua vecchia vita, potrebbe essere già troppo tardi.
Assicurati di pensarci. Nessuno dei futuri tossicodipendenti ha presentato la propria vita come trascurata come si rivela, ma ci sono migliaia di vittime della tossicodipendenza. Aggiungete a questo i problemi con la legge, la perdita di rispetto per gli amici e la famiglia, la possibilità di AIDS e altre cose - la necessità di assumere droghe sarà retorica. Abbi cura di te stesso e non ti togli mai di mezzo!