Principale > I dadi

Prodotti che leniscono lo stomaco e l'intestino

Troppo, troppo grasso, troppo veloce: chi ha fretta di mangiare o lo fa in fuga, poi lotta con il dolore nell'addome. Ma ci sono tali spezie e prodotti che rapidamente leniscono lo stomaco. Dill protegge dalla flatulenza, la farina d'avena allevia il bruciore di stomaco. Leggi di più qui jeludokbolit.ru

Articolo su aiutanti affidabili nella lotta contro il disagio.

Quasi nessuna altra spezia ha un gusto e un aroma così caratteristici come l'aneto. Gli oli essenziali nella pianta sono i principali responsabili di questo. Questo odore è particolarmente forte prima della fioritura: ricorda l'aroma di anice, limone, prezzemolo e cumino.

Dill come rimedio casalingo per la tosse e la flatulenza

Questi oli hanno un effetto benefico. Leniscono e rilassano lo stomaco e quindi proteggono dalla flatulenza. Inoltre, aneto contiene molte vitamine e sostanze nutritive - potassio, zolfo e sodio. Nella vecchia medicina monastica, l'erba è raccomandata come rimedio casalingo per la tosse e le malattie polmonari.

Come preparare il tè all'aneto

I semi di aneto sono efficaci sotto forma di tè, quando da uno a due cucchiaini di semi macinati vengono versati con 100 millilitri di acqua bollente e infusi per dieci minuti. Quindi filtrare il tè e bere. Meglio di tutto due volte al giorno. I semi di aneto possono essere acquistati nei negozi di alimenti naturali o nelle farmacie.

Queste spezie leniscono lo stomaco.

Cumino, camomilla, finocchio e cannella favoriscono lo stomaco. Le spezie e le erbe forniscono un aiuto antinfiammatorio e digestivo - sia che si tratti di tè o di un additivo nei piatti. Il miele aiuta anche a rafforzare la mucosa gastrica. È meglio aggiungere un cucchiaio al tè o mangiare una piccola quantità prima di andare a letto.

Lo zenzero elimina la nausea

Lo zenzero è anche buono per lo stomaco. Contiene oli essenziali e una sostanza amara chiamata "gingerol", che agisce sul sistema digestivo in modo stimolante e antispasmodico e quindi può alleviare la nausea. La radice di zenzero è particolarmente efficace come il tè: per questo, versare alcuni pezzi di zenzero fresco con acqua bollente e lasciare per dieci minuti.

Mele come aiuto digestivo

È noto che l'avena ha un particolare successo nel trattare con lievi crampi allo stomaco. Ma non tutti sanno che una mela può aiutare. Assorbe l'eccesso di acido gastrico e protegge le mucose irritate. Inoltre, le mele sono ricche di fibre ed enzimi che aiutano a digerire il cibo e prevenire la stitichezza.

Particolarmente utile è un piatto di farina d'avena, mela e yogurt, mescolato in una pasta. A causa dell'alto contenuto proteico nel prodotto caseario, può alleviare il bruciore di stomaco. Questi tre componenti sono anche una combinazione ideale per l'indigestione.

Chi non tollera l'acido di una mela cruda che entra nello stomaco può, in alternativa, mangiare banane. Una volta nello stomaco, una banana agisce sulla membrana mucosa come pellicola protettiva, riducendo così l'aggressività dell'acido gastrico. Anche le patate possono contrastare l'eccesso di acido dello stomaco perché lo assorbe come una spugna. Pertanto, purè di patate sono facilmente digeribili.

La carota aiuta con la diarrea

Chiunque soffra di diarrea sa che non dovrebbe bere coca cola e mangiare bastoncini salati. Zuppa di carote molto più utile. Quando si prepara una tale zuppa, si formano molecole di zucchero - i cosiddetti oligosaccaridi. Sono simili ai recettori intestinali, in modo che i batteri si uniscano a loro al posto della parete intestinale e, insieme alle molecole di zucchero, siano facilmente rimossi dal corpo.

Quando si parla di zuppa di carote, si intende un rimedio casalingo vecchio, provato e testato, scoperto da un pediatra Ernst Moreau, un professore di Heidelberg. Ha usato questo strumento già nel 1900 per curare i suoi pazienti, e quindi è riuscito a ridurre la mortalità e le complicazioni nei bambini con malattie gastrointestinali. La ricetta è semplice: 500 grammi di carote sbucciate vengono bollite per un'ora in un litro d'acqua e poi strofinate in un frullatore. La sospensione risultante viene riempita con acqua ad un litro e aggiungere tre grammi di cloruro di sodio. È meglio mangiare una tale zuppa all'inizio del disturbo più volte al giorno in piccole quantità.

Prodotti leggeri nei giorni successivi

Non appena gli attacchi di dolore di stomaco diminuiscono, si raccomanda di mangiare cibi facilmente digeribili nei prossimi giorni. Zucchero, sale, tabacco e alcool dovrebbero essere consumati con poco o nessun rifiuto da parte loro. Prodotti come cavoli o carne grassa causano rapidamente irritazione della mucosa gastrica. L'eccezione è il cavolfiore: è facilmente digeribile e quindi è considerato un prodotto dietetico. A proposito, non solo la classica varietà bianca è ricca di sostanze nutritive, ma anche varietà colorate: verde, arancione e viola scuro.

4 consigli per lenire l'intestino irritato

Le fibre solubili aiutano l'intestino a lavorare perché rinforzano la mucosa.

Aiutano anche a rimuovere le sostanze dannose per il corpo e favorire la consistenza delle feci, quindi la fibra è molto importante per la prevenzione della costipazione.

Per queste ragioni, la fibra solubile è un prodotto eccellente per la prevenzione dell'intestino irritabile.

Quali prodotti contengono questa fibra solubile?

Dopo tutto, se fai la scelta sbagliata, le fibre insolubili presenti negli alimenti possono peggiorare gli effetti negativi dell'intestino irritabile. La fibra insolubile provoca flatulenza, diarrea e persino dolore addominale.

Ecco alcuni alimenti che contengono fibre solubili:

  • cereali (avena, orzo)
  • i semi
  • impulso
  • alcuni frutti (arancia, mela, mango, prugna)
  • verdure
  • tuberi

Se non hai preso l'abitudine di mangiare questi prodotti, includili gradualmente nella tua dieta fino a quando non ti abitui a loro.

2. Dimensione della porzione di controllo

Molte persone mangiano fino a quando sentono che non possono più mangiare un boccone, non importa quanto cibo abbiano mangiato.

Questa è una cattiva abitudine che affonda le radici nell'infanzia, quando i nostri genitori ci hanno costretto a mangiare tutto ciò che si trova sul piatto per non essere punito. Tuttavia, questo è fondamentalmente sbagliato.

Devi capire che il significato di ciò che mangiamo è che il corpo ottenga i nutrienti necessari per il corretto funzionamento.

Questo non significa che più mangi, meglio è.

La verità è che quando mangiamo a piena saturazione, facciamo lavorare il nostro sistema digestivo più duramente.

Ciò significa uno sforzo supplementare per il colon, che genera affaticamento e stress, che porta all'intestino irritabile.

Quindi, se vuoi alleviare i sintomi di questo spiacevole fenomeno, dovresti ridurre le porzioni se mangi troppo spesso. Inizia riducendo le porzioni del 10%, presto noterai che funziona.

Questo ti aiuterà ad abituarti a mangiare solo la giusta quantità di cibo.

Nel caso in cui per te sia impossibile limitare il cibo, o se ti senti debole e privo di energia, visita un nutrizionista.

Ti aiuterà a scegliere i prodotti di cui hai bisogno per soddisfare tutte le esigenze del corpo, senza peggiorare la salute del colon.

3. Bere tè e infusi.

Menta e aneto: queste sono due infusioni che aiutano molto ad alleviare gli intestini irritati.

  • L'infusione di aneto ha proprietà antispasmodiche. Il suo ricevimento dà una sensazione di sollievo quando i crampi intestinali costanti non ci permettono di vivere normalmente.
  • La menta piperita è ben nota per le sue proprietà digestive. Riduce anche i crampi intestinali e il dolore muscolare. Inoltre, la menta piperita aiuta la digestione e l'eliminazione dei gas.

Idealmente, prendi queste infusioni dopo i pasti.

4. Consigli per lenire l'intestino irritato

A prima vista, affrontare gli intestini irritabili sembra un compito difficile.

Probabilmente, tutte le raccomandazioni che ti abbiamo dato ti fanno sentire un po 'distratto: non è facile preparare il cibo, seguendo così tante restrizioni.

Tuttavia, il segreto del successo risiede in piccoli dettagli.

Potrebbe sembrare che tu abbia molto da cambiare nella tua vita. Ecco perché ti forniremo alcuni piccoli consigli che ti aiuteranno a iniziare il tuo percorso per migliorare le condizioni degli intestini:

  • Mastica bene il cibo e lascia che il tuo corpo digerisca con calma ciò che hai mangiato.
  • Non dormire dopo aver mangiato, in quanto ciò rallenta solo la digestione.
  • Prova a mangiare cibi meno piccanti e grassi. Prova a cuocere a vapore o grigliare senza olio.
  • Non bere più di una tazza di caffè al giorno. Se hai bisogno di energia extra, bevi meglio il tè verde, contiene antiossidanti utili.
  • Dividi un pasto in più piccoli.

Idealmente, dovresti avere tre pasti abbondanti (colazione, pranzo e cena) e due spuntini leggeri che ti forniranno energia senza sovraccaricare le calorie in eccesso.

  • Ridurre il consumo di prodotti a base di cereali. Sebbene siano molto utili, sono anche una fonte di gas.

Ricorda questi piccoli e semplici consigli per prevenire o alleviare eventuali problemi intestinali. Adottare le misure preventive necessarie ed evitare problemi seri in futuro.

Questo è molto importante, perché trascurare la propria salute può portare a complicazioni come il cancro del colon.

Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile?

Come hanno scoperto i medici, la maggior parte dei problemi con gli organi digestivi si verificano sullo sfondo di un esaurimento nervoso. Le cause dell'intestino irritabile - una delle più comuni malattie del tratto gastrointestinale - sono spesso anche di natura emotiva.

Questa sindrome spesso preoccupa le persone con una sottile organizzazione mentale, quindi, tra le donne, la malattia è particolarmente comune. Il sito per le donne "Beautiful and Successful" oggi dirà ai suoi lettori su da dove viene la malattia, come si manifesta e su come liberarsene.

Sintomi e cause dell'intestino irritabile

L'IBS è spesso confusa con la colite cronica, ma in realtà queste due malattie hanno caratteristiche diverse. L'intestino irritabile è una condizione non associata all'infiammazione della mucosa dell'organo. Piuttosto, è una violazione della sua peristalsi.

La sindrome è caratterizzata dall'occorrenza periodica dei seguenti sintomi:

  1. Dolore nella parte centrale dell'addome, che si placa dopo lo scarico di gas o lo svuotamento dell'intestino.
  2. Feci aumentate (fino a 3 volte al giorno) o, al contrario, una diminuzione della sua frequenza (fino a 3 volte a settimana).
  3. Cambiamenti nella qualità dei movimenti intestinali (sensazione di movimenti intestinali incompleti, tensione o urgenza del processo di escrezione delle feci).
  4. Flatulenza.
  5. L'aspetto del muco nelle feci.

Le cause della sindrome dell'intestino irritabile includono anche i seguenti fattori:

  1. Infezione virale o batterica. L'IBS può essere una delle conseguenze della malattia, che il corpo ha dovuto affrontare.
  2. Accettazione di farmaci antibatterici. Poiché dopo il trattamento con tali farmaci la microflora intestinale cambia, la sua peristalsi viene anche disturbata.
  3. Allergie ad alcuni prodotti Talvolta l'intolleranza a certe sostanze porta anche a un malfunzionamento sistematico dell'intestino.

Le violazioni della frequenza e della qualità delle feci non solo portano disagio alla persona malata, ma causano anche problemi nel funzionamento di altri sistemi nel suo corpo. Di conseguenza, una persona inizia a soffrire di nausea, mal di testa, debolezza, sonnolenza, irritabilità. Pertanto, qualunque sia la causa della sindrome dell'intestino irritabile, la malattia deve essere trattata. Fortunatamente, sia la medicina moderna che quella tradizionale possono offrire alle persone che soffrono di questa sindrome una varietà di modi per affrontarla.

Il sito Web Sympaty.net ritiene che dovresti prima rivolgerti alla medicina tradizionale visitando l'ufficio del proctologo. Un tale specialista si occupa di problemi nel lavoro degli intestini. Solo lui può fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento. Inoltre, il proctologo sarà in grado di consigliare il paziente su quali metodi di trattamento popolari scegliere per la terapia adiuvante.

Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile con i farmaci

Per eliminare le spiacevoli manifestazioni della malattia e ripristinare la normale motilità intestinale, i medici prescrivono i seguenti farmaci:

  1. Probiotici. A proposito di questo gruppo di fondi oggi non si sa se non l'assoluto ignorante: sono ampiamente pubblicizzati come una panacea per qualsiasi malattia intestinale. Devo dire che questo annuncio non è lontano dalla verità. Gli studi clinici dimostrano che l'assunzione di probiotici ha un effetto positivo sul funzionamento dell'intestino crasso e dell'intestino tenue e li aiuta a riprendersi più rapidamente da una malattia di qualsiasi eziologia. Se c'è una domanda su come trattare gli intestini irritabili in caso di diagnostica inaccurata, i probiotici possono essere contattati senza alcun timore. Le farmacie hanno una vasta gamma di tali prodotti (LINEX, BAKTISUBTIL, LACIDOFIL, BIFIDUMBACTERIN, ecc.).
  2. Farmaci antidiarroici. Qui stiamo parlando dei mezzi che influenzano direttamente la motilità intestinale, e non sulla condizione della sua membrana mucosa. Questi includono, ad esempio, LOPERAMID.
  3. Lassativi. Sono utilizzati nell'indebolimento delle capacità motorie. Molto spesso, ai pazienti che soffrono di ritenzione fecale viene prescritto DUFALAK, che è piuttosto lieve in effetti, ma un farmaco efficace. È anche utile eliminare i fondi di costipazione su base vegetale - SENNA, REGULAX, SENADEXIN.

Se parliamo di preparati a base di erbe, vale la pena notare che possono essere utilizzati per alleviare i vari sintomi dell'intestino irritabile. Queste medicine naturali meritano un'attenzione speciale.

Come trattare i rimedi popolari dell'intestino irritabile

I guaritori una volta curavano gli intestini malati con erbe che leniscono il sistema nervoso e alleviano i sintomi del dolore. Questi includono, per esempio, tali miscele vegetali:

  1. Radice di valeriana, fiori di camomilla, corteccia di olivello spinoso, prendere la menta piperita in parti uguali, mescolare. Un cucchiaio di questa miscela per preparare il tè in un bicchiere e bere un decotto al mattino e alla sera.
  2. I frutti di finocchio e cumino, valeriana e camomilla si mescolano e si preparano allo stesso modo della raccolta citata nel paragrafo precedente. Bere anche due volte al giorno.
  3. La questione di come trattare gli intestini irritabili a casa aiuterà a risolvere una miscela di fiori di tiglio e petali di calendula. Questi componenti devono essere mescolati insieme in parti uguali, quindi combinare separatamente le foglie tritate di betulla e salvia e petali di fiordaliso. Questi componenti devono richiedere due volte meno di calce e calendula. Quindi combinare entrambe le miscele in un'unica raccolta. Prendi un cucchiaio di fondi, versa un bicchiere di acqua tiepida, riscalda per un quarto d'ora a bagnomaria, poi lascia raffreddare il brodo e berlo prima di mangiare.

Per curare gli intestini irritabili, dovresti anche seguire alcune regole nutrizionali.

Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile: dieta

I prodotti che causano processi di fermentazione nell'intestino, con questo disturbo dovrebbero essere completamente rimossi dal menu. Inoltre, dovresti seguire le regole della nutrizione:

  1. Non bere più di 2-3 tazze di caffè al giorno. Questa bevanda può irritare le mucose degli organi responsabili della lavorazione del cibo.
  2. Rinuncia all'alcol È molto dannoso per il corpo nel suo insieme.
  3. Mangia secondo il regime, senza eccessi, con una breve pausa tra i pasti.
  4. Non mangiare più di 200 grammi di frutta al giorno.
  5. Bevi acqua pulita.
  6. Mangiate regolarmente cereali, in particolare farina d'avena e lino.

Poiché tra tutte le cause della sindrome dell'intestino irritabile in primo luogo sono gli stress, per la prevenzione e il trattamento della malattia è molto importante trovare un'opportunità per evitarli, così come per recuperare rapidamente da situazioni stressanti. Ogni persona può avere il proprio modo di rilassarsi: sport, buona musica, una semplice passeggiata o fare qualcosa che ami.

La cosa principale in questo caso è che il sistema nervoso capisce che può rilassarsi e dà il comando al corpo di lavorare come al solito. Quindi tutti gli altri corpi non perderanno la loro funzionalità.

Caratteristiche del trattamento della sindrome dell'intestino irritabile: sintomi, da consultare dal medico, descrizione dei farmaci, dieta, rimedi popolari

Se i disturbi intestinali sono disturbati abbastanza spesso e durano più di pochi mesi, si può presumere che una persona abbia sviluppato la sindrome dell'intestino irritabile (IBS). Questo è uno stato specifico dell'intestino, in equilibrio sull'orlo della patologia e delle norme.

fisiologia

Nel mondo moderno, tutti i tipi di patologia gastrointestinale negli esseri umani sono molto comuni. L'IBS è considerata una delle malattie più comuni al mondo. Secondo le statistiche, circa il 20% della popolazione mondiale ne soffre, e questo, solo casi registrati. A causa dei sintomi non molto pronunciati della malattia, circa i 2/3 delle persone che ne soffrono non cercano aiuto da specialisti.

La sindrome dell'intestino irritabile è un disturbo del funzionamento dell'apparato digerente che causa disturbi alle feci, flatulenza e spasmi intestinali.

Questa condizione non porta a disturbi strutturali dell'intestino, lo sviluppo di complicanze e non è pericolosa per la vita, provoca solo disagio. In questo caso, è impossibile curarlo completamente, ma puoi eliminare i sintomi.

Cause di patologia

Al momento, le ragioni esatte che causano IBS, gli scienziati non potevano identificare. Quando si esaminano le persone che ne soffrono, di solito non ci sono patologie associate che possono portare a manifestazioni così prolungate e pronunciate. Alcuni scienziati sono fiduciosi di essere associati a una violazione delle connessioni neuroendocrine tra il cervello e l'intestino, motivo per cui un segnale sbagliato viene inviato dalle strutture cerebrali dell'intestino, causando un disturbo funzionale.

La maggior parte degli specialisti coinvolti nello studio della sindrome ritiene che il colpevole del suo sviluppo sia una combinazione di problemi mentali e fisici. Secondo loro, le cause della sindrome dell'intestino irritabile possono essere le seguenti:

  • Mangiare cibi "nocivi" e disturbi alimentari. Ci sono molti prodotti, il cui consumo regolare può portare a problemi con l'intestino. I principali includono grassi, cibi fritti, snack vari, biscotti, bevande gassate e gassate, cioccolato e alcol. Non il modo migliore per il funzionamento del tratto gastrointestinale influenza le leggende costanti, il cibo in movimento, i pasti regolari mancanti.
  • Disturbi psicologici Depressione, irrequietezza, disturbi di panico, stress frequente, ecc. portare a sovreccitazione del sistema nervoso. Di conseguenza, la mucosa intestinale diventa molto sensibile e reagisce anche ad effetti minori, ad esempio, la separazione dalla dieta abituale.
  • Predisposizione genetica. Secondo i dati della ricerca, i sintomi dell'intestino irritabile sono più pronunciati in coloro i cui genitori hanno sofferto di IBS.
  • Ipersensibilità. Alcune persone hanno una bassa soglia di sensibilità nell'intestino, quindi anche i fenomeni più comuni possono causare disagio, ad esempio un leggero stiramento dell'intestino quando si riempie di gas o cibo.
  • Disfunzione della motilità intestinale La motilità rallentata può causare stitichezza permanente e diarrea accelerata. Allo stesso tempo, gli spasmi e le contrazioni acute dei muscoli intestinali, che possono causare dolore, non sono esclusi.
  • Sindrome da iperaccrescimento batterico. Aumento della crescita dei batteri che colonizzano l'intestino tenue, così come l'insorgenza di batteri che non sono caratteristici di esso, possono causare disbiosi, diarrea, flatulenza, perdita di peso e successivamente IBS.

Sintomi e manifestazioni cliniche

Non tutti gli esperti attribuiscono l'IBS a condizioni patologiche e pertanto non lo considerano una malattia. Tuttavia, ci sono alcuni segni di sindrome dell'intestino irritabile, da cui si può giudicare che una persona ha esattamente questo disturbo. Questi includono:

  • nausea e flatulenza - il gonfiore è meno pronunciato al mattino e aumenta gradualmente, può essere saziato dopo aver mangiato;
  • sensazione di pesantezza nello stomaco;
  • una sensazione che durante l'atto della defecazione l'intestino non può essere completamente svuotato;
  • alternando diarrea e stitichezza;
  • la presenza nelle masse fecali di scarico mucoso;
  • false sollecitazioni a defecare o sollecitazioni che compaiono spontaneamente e richiedono visite urgenti ai servizi igienici;
  • defecazione frequente (più di 3 volte al giorno) o rari atti di defecazione (meno di 3 volte a settimana);
  • diarrea - si verifica più spesso dopo la prima colazione, da 2 a 4 atti di defecazione possono verificarsi in un breve periodo di tempo, le feci sono più dense al primo svuotamento dell'intestino, e successivamente diventa più liquido;
  • stitichezza: le masse fecali possono essere piuttosto dure e avere l'aspetto di una matita, è anche possibile la presenza di feci di sughero, quando le feci escono all'inizio di un movimento intestinale e quindi a forma di poltiglia o liquido;
  • crampi e dolore addominale, scomparendo dopo le feci. Il dolore negli intestini irritabili può essere di natura diversa, essere doloranti, opachi, brucianti, ecc. Più spesso il dolore è localizzato a sinistra nella regione iliaca. Solitamente aumenta con il cibo e diminuisce con lo scarico di gas, la defecazione o l'assunzione di antispastici.

I sintomi sopra di solito aumentano dopo un pasto e iniziano il parossistico. Possono avere manifestazioni diverse, indebolirsi, amplificarsi, manifestarsi per diversi giorni di fila e poi scomparire per un periodo di tempo.

In base alla prevalenza di alcuni sintomi clinici, l'IBS è suddivisa in sindrome dell'intestino irritabile con:

  • costipazione;
  • diarrea;
  • costipazione alternata e diarrea (forma mista).

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile associati all'intestino non sono le uniche manifestazioni del disturbo, i pazienti spesso hanno segni non specifici. La loro presenza completa il quadro clinico. Queste funzionalità includono:

  • sensazione di depressione, meno depressione;
  • stato d'ansia;
  • comparsa periodica di un gusto insolito in bocca non correlato all'assunzione di alcun cibo;
  • dolore nella parte bassa della schiena, mal di testa;
  • problemi con la minzione - l'incapacità di svuotare completamente la vescica, la minzione frequente, ecc.
  • cambiamenti funzionali nel ritmo del polso (aritmia, tachicardia) in assenza di malattie del sistema cardiovascolare;
  • disturbi del sonno - possono svilupparsi come insonnia e aumento della sonnolenza.

Nonostante l'enorme numero di denunce, la lunga durata della malattia, quando si esaminano pazienti con IBS, una condizione generale soddisfacente e normali indicatori oggettivi sono di solito annotati.

Quale medico tratta la sindrome dell'intestino irritabile?

Se sospetti IBS, dovresti contattare un gastroenterologo, se non c'è l'opportunità di ottenere un appuntamento con questo specialista, puoi visitare un terapista.

La ragione per cercare l'attenzione medica dovrebbe essere qualsiasi, anche problemi di salute minori. Per quanto riguarda IBS, una combinazione di almeno due delle seguenti caratteristiche potrebbe indicare la sua presenza:

  • dolore addominale, si verificano periodicamente, possono avere intensità e carattere diversi, diventano meno pronunciati dopo lo svuotamento dell'intestino;
  • sensazione di pienezza nello stomaco;
  • flatulenza, gonfiore e gonfiore;
  • diarrea o stitichezza;
  • improvvisa necessità di svuotare gli intestini;
  • scarico dall'ano del muco;
  • sentendo che l'intestino non è completamente svuotato;
  • presenza alternata di diarrea e costipazione.

I suddetti sintomi di intestino irritabile possono verificarsi 1-2 volte al mese e durare per diversi giorni di seguito. Tuttavia, si può presumere che un paziente con IBS sia possibile solo se è presente per più di tre mesi.

Prima di prescrivere qualsiasi trattamento, il medico dovrà stabilire una diagnosi accurata. Dal momento che la sindrome dell'intestino irritabile non ha sintomi e segni unici che lo rendono facile da distinguere da altre patologie, la diagnosi di questa malattia è effettuata per esclusione. Ci sono un certo numero di malattie che negli stadi iniziali manifestano così come questo disturbo: dolore addominale, flatulenza, stitichezza o diarrea, disturbi digestivi, ecc. Per IBS, puoi fare i primi segni delle seguenti patologie:

  • disbiosi intestinale;
  • colite necrotica ulcerosa;
  • malattia dell'intestino adesivo;
  • avvelenamento;
  • alcuni tipi di infezioni intestinali;
  • malattia infiammatoria intestinale;
  • Morbo di Crohn;
  • fasi iniziali della malattia intestinale.

In genere, la diagnosi include le seguenti attività:

  • analisi delle feci;
  • emocromo completo;
  • colonscopia;
  • analisi del sangue biochimica;
  • sigmoidoscopia.

Se si presenta la necessità, vengono nominati altri studi. Nei casi più gravi, al paziente può essere offerto il ricovero in ospedale per la raccolta di test e l'esame del paziente, di regola, dura solo un breve periodo, solo pochi giorni. Se durante la diagnosi è possibile escludere malattie pericolose, il medico effettua una diagnosi definitiva, seleziona la terapia più appropriata.

Forse il medico consiglierà la consultazione con altri medici. Molto spesso è necessario visitare i seguenti specialisti:

  • uno psicologo;
  • un neurologo;
  • psicoterapeuta;
  • un nutrizionista;
  • fisioterapista;
  • specialista in malattie infettive;
  • pediatra, questo specialista è necessario per la sindrome dell'intestino irritabile nei bambini.

Diagnosi della malattia

Attualmente non esiste una diagnosi specifica di IBS, poiché non causa evidenti cambiamenti nel tratto gastrointestinale. Al fine di stabilire la diagnosi, vengono assegnati studi che consentiranno di escludere la presenza di altre malattie con sintomi simili.

Per supporre che il paziente abbia una malattia della sindrome dell'intestino irritabile, il medico può, se è preoccupato per più di 3 mesi:

  1. dolore o gonfiore, così come entrambi, che scompaiono dopo un movimento intestinale;
  2. dolore o flatulenza, o entrambi, accompagnati da stitichezza o diarrea;
  3. frequente necessità di movimento intestinale (necessità di movimento intestinale si verifica più spesso del solito).

Per confermare le ipotesi del medico, ci possono essere almeno 2 dei seguenti sintomi:

  1. pesantezza o tensione allo stomaco, gonfiore;
  2. sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino, improvviso forte bisogno di defecare, la necessità di uno sforzo eccessivo durante i movimenti intestinali;
  3. scarico di muco dall'ano;
  4. aumento dei sintomi dopo aver mangiato;

Se si sospetta una sindrome dell'intestino irritabile, le indicazioni obbligatorie per ulteriori studi sono la presenza, in aggiunta ai segni sopra, di sintomi che indicano alcune malattie gravi. Questi sintomi includono:

  • sanguinamento dall'ano;
  • gonfiore o gonfiore nell'ano o nell'addome;
  • perdita di peso irragionevole;
  • anemia.

Di solito ha effettuato i seguenti studi:

  • emocromo completo;
  • analisi delle feci;
  • analisi del sangue biochimica;
  • colonscopia con biopsia;
  • sigmoidoscopia;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • esofagogastroduodenoscopia del duodeno per escludere la celiachia.

Ultrasuoni dell'intestino: come farlo e cosa mostra.

Come sbarazzarsi di gas nell'intestino - una lista dei migliori metodi per affrontare la malattia.

Cosa fare se escono le emorroidi? Maggiori informazioni su questo in questo articolo.

Caratteristiche del trattamento

Diversi pazienti hanno sintomi IBS in modi diversi, alcuni predominano sugli altri. E il disturbo stesso non è uniforme. A questo proposito, il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile viene effettuato sulla base di ciascun caso specifico. Tipicamente, la base della terapia è la dieta, l'uso di farmaci e al paziente possono essere offerti metodi di trattamento psicologici e alternativi, e l'uso di rimedi popolari è accettabile.

  1. Dieta. Cambiare la dieta abituale è il modo principale e più efficace per combattere questa malattia. La dieta deve essere scelta individualmente, tenendo conto della risposta del corpo a diversi prodotti e alla presenza di determinati sintomi. Il diario alimentare sarà un valido aiuto nella preparazione della dieta. Registra tutti gli alimenti consumati e la risposta del corpo a loro. In questo modo, viene identificato il cibo che contribuisce allo sviluppo o all'intensificazione dei sintomi. È in futuro e dovrà essere evitato in primo luogo. Ci sono raccomandazioni generali. Quindi una dieta nella sindrome dell'intestino irritabile comporta il consumo di una grande quantità di fibre, pasti frequenti regolari, bere una quantità sufficiente di acqua, riducendo la dieta di cibi e bevande "nocivi" - fritti, grassi, alcolici, caffè, soda, ecc.
  2. Trattamento farmacologico La terapia farmacologica viene selezionata in base alla presenza di determinati sintomi. Gli spasmolitici sono usati per alleviare lo spasmo e ridurre il dolore. Quando l'IBS, manifestato per costipazione, prescrive lassativi che formano la massa, aumentano il contenuto di liquido nelle feci, rendendolo più morbido. Se l'intestino irritato è accompagnato da diarrea, vengono utilizzati agenti antidiarroici che aumentano il tempo necessario per spostarsi lungo il tratto gastrointestinale del cibo, il che consente alle masse fecali di ispessirsi. In alcuni casi, il medico può prescrivere antidepressivi.
  3. Terapia psicologica Ogni tipo di attività psicoterapeutica (terapia conversazionale, ipnosi, ecc.) Contribuirà a ridurre le manifestazioni di ansia che spesso accompagnano l'IBS, a ridurre l'effetto della mente subconscia sul verificarsi di alcuni sintomi della malattia, a liberarsi degli stati depressivi, ecc.
  4. Trattamenti alternativi Esistono terapie aggiuntive che vengono utilizzate meno frequentemente. Questi includono l'irrigazione intestinale, riflessologia, agopuntura.

Dieta e nutrizione dei pazienti con IBS

Come con la maggior parte delle malattie gastrointestinali, una dieta per la sindrome dell'intestino irritabile è un must. Inoltre, è il metodo principale per trattare questa patologia. In alcuni casi, per eliminare i sintomi dell'IBS, è sufficiente cambiare la dieta e seguire una certa dieta.

Prima di tutto, vale la pena notare che non esiste una sola dieta per le persone che soffrono di IBS. La nutrizione per l'intestino irritabile è selezionata individualmente, tenendo conto dei sintomi prevalenti - diarrea, stitichezza, ecc.

È inoltre necessario tenere conto del fatto che ciascun organismo è individuale e reagisce quindi in modo diverso a prodotti diversi. Per monitorare l'impatto di un determinato cibo sul benessere, gli esperti raccomandano che ogni persona con IBS tenga un diario alimentare. È costantemente necessario fare tutti i prodotti che il paziente ha consumato durante il giorno, e quindi notare come il corpo ha risposto a loro. Così, gradualmente, sarà possibile eliminare con il metodo di eliminazione tutto il cibo che il corpo non tollera e risponde ad esso con un deterioramento del benessere.

Inoltre, ci sono una serie di regole generali sulla nutrizione per le persone con malattia dell'intestino irritabile e un elenco di prodotti che devono essere scartati, indipendentemente dalla prevalenza dei sintomi.

  1. Cerca di non saltare mai i pasti. Mangia regolarmente, porzioni limitate al giorno almeno 4 volte, ma meglio 6. Mangia lentamente e mastica bene il cibo;
  2. Non ne hai mai abbastanza della notte, perché durante il sonno la peristalsi e la produzione di enzimi si riducono significativamente. Il cibo che è entrato nel corpo umano poco prima che sia andato a letto non è completamente digerito e comincia a marcire, di conseguenza si verificano processi di fermentazione, che aggravano ulteriormente i problemi intestinali;
  3. Componi la tua dieta in modo che il corpo riceva tutti i componenti necessari: acidi grassi, vitamine, aminoacidi, micro e macroelementi. Nella sindrome dell'intestino irritabile, il cibo ricco di fibre, che migliora la digestione, è particolarmente utile. È necessario introdurre gradualmente tale cibo nel menu in modo che il corpo si abitui ad esso. Se ciò non avviene, non si escludono reazioni avverse come spasmi intestinali, meteorismo, ecc.
  4. Ogni giorno, bere almeno un litro e mezzo di liquido, preferibilmente acqua pura. Questa regola è assolutamente valida per tutti, anche per le persone sane.
  5. Preparare i piatti in modo bollente, al forno o al vapore. I prodotti per friggere non sono raccomandati.
  6. Quando cucini, prova a usare una quantità minima di sale.
  7. Limitare il numero di porzioni di frutta. Mangiarli preferibilmente non più di 3 volte al giorno, perché una porzione dovrebbe essere, per esempio, circa mezzo pompelmo o una mela.

Prodotti vietati per l'intestino irritabile:

  • Gli alimenti che causano flatulenza e fermentazione - bevande gassate, latte intero, dolci, legumi, verdure fresche e frutta in grandi quantità.
  • Irritanti: spezie piccanti, carni affumicate, caffeina, cibi troppo salati, alcol, spezie piccanti, sottaceti, frutta acida e verdure.
  • Allergeni alimentari - conservanti, coloranti e altri prodotti chimici che si trovano in molti prodotti del negozio.
  • Cibo che influisce negativamente sul lavoro del pancreas e del fegato - cibi fritti, grassi animali (burro compreso), pesce grasso, carne, pelle di pollame.

Caratteristiche della dieta con IBS con diarrea

Il compito principale dell'IBS con diarrea è quello di ridurre i processi di fermentazione e putrefazione che si verificano nell'intestino, per normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale. Pertanto, una dieta con intestino irritabile, il cui principale sintomo è la diarrea, esclude dal menu tutti gli alimenti che possono provocare decadimento e fermentazione, aumentare la peristalsi e favorire la liquefazione delle feci. Si raccomandano i seguenti prodotti per limitare o addirittura eliminare:

  • Verdure e frutta contenenti elevate quantità di fibre e zucchero. Anche è necessario rifiutare il consumo di una buccia, i nuclei e le pietre, i frutti simili. Gli alimenti ricchi di fibre e zucchero contribuiscono all'emergere dei processi di fermentazione, all'aumento della formazione di gas e accelerano il progresso delle feci. Nei giorni di esacerbazioni è necessario rifiutare assolutamente tutta la frutta e la verdura.
  • Prodotti ad alto contenuto di lievito, che stimolano il processo di fermentazione. Questi prodotti includono muffin, pane nero.
  • Alimenti ricchi di potassio, molta di questa sostanza è contenuta nella frutta secca.
  • Cibo contenente grandi quantità di ingredienti piccanti e sale. Contribuisce al riempimento del liquido del tratto gastrointestinale, con conseguente aumento della diarrea.
  • Latte e prodotti caseari freschi. Tale cibo è difficile da digerire, quindi è anche meglio escludere dal menu gli intestini irritabili.
  • Zucchero e dolci Migliorano i processi di fermentazione, soprattutto se consumati in grandi quantità.

Per rallentare leggermente la motilità intestinale vale la pena di mangiare piatti ben assorbiti e facilmente soggetti a processi di scissione e assorbimento. Inoltre, si raccomanda di arricchire la dieta con il cibo che aiuta a consolidare la sedia. Il menu dovrebbe consistere dei seguenti prodotti:

  • pane di grano secco, cracker;
  • bacche lavorate a maglia - mirtilli, ribes nero, ciliegie;
  • carne magra e pesce;
  • decotto di avena, zuppe con farina d'avena;
  • piatti di riso;
  • porridge, casseruole;
  • purea di verdure, zuppe di verdure;
  • uova sode, ma in piccole quantità;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati in quantità limitate, che sono stati rilasciati più di 2 giorni prima del consumo: kefir, fiocchi di latte grattugiato, latte acido;

All'inizio della dieta, vale la pena abbandonare del tutto frutta e verdura, quindi, man mano che lo stato migliora, puoi iniziare a includere verdure tenere che hanno superato il trattamento termico nel menu. Se il corpo risponde normalmente a tale dieta, è possibile aumentare gradualmente la quantità di questi prodotti e aggiungere frutta alla dieta. Nella sua forma grezza, tale cibo dovrebbe essere consumato solo pochi mesi dopo l'inizio della dieta.

Caratteristiche della dieta con IBS con costipazione

Con la stitichezza frequente, prima di tutto, dovresti evitare il cibo che ha un effetto fissante che irrita il tratto digestivo e causa la fermentazione. In questo caso, la nutrizione in caso di sindrome dell'intestino irritabile consiste nell'eliminazione di prodotti simili e nell'introduzione nella dieta del cibo, che migliora la funzione motoria dell'intestino.

I prodotti vietati includono:

  • muffin, pasticcini, torte;
  • cioccolato, cacao, tè, caffè;
  • gelatina;
  • porridge grattugiato, in particolare riso;

Nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza, oltre al cibo di cui sopra, si dovrebbe anche evitare quanto segue:

  • latte intero;
  • pane di segale;
  • legumi;
  • cavolo, patate;
  • cocomeri, uva.

Si raccomanda di includere nel menu prodotti come:

  • pane fatto di crusca, orzo perlato, miglio, grano saraceno - sono buone fonti di fibra vegetale;
  • verdure e frutta, particolarmente utili - zucca, carote, barbabietole, prugne, per un effetto lassativo, è meglio trattare questi prodotti a livello termico;
  • latticini freschi - aiuteranno a colonizzare l'intestino con una microflora benefica;
  • uova di pollo, carne e pesce, varietà a basso contenuto di grassi.

Per facilitare il passaggio del cibo attraverso il tratto digestivo e accelerare la peristalsi, è necessario mangiare più cibo vegetale possibile. È molto utile consumare quotidianamente la crusca che, come un pennello, purifica l'intestino. Inoltre, la dieta per la sindrome dell'intestino irritabile deve essere integrata con abbondante liquido. Il liquido ammorbidirà le masse fecali e renderà più facile l'uscita.

Rimedi popolari

Nonostante il fatto che IBS non sia una malattia grave e non porti a nessuna complicazione, è imperativo trattarla. Se ciò non avviene, nel tempo, i sintomi della malattia si intensificheranno e causeranno ancora più disagio. Oltre alla dieta e l'uso di droghe possono essere trattati con rimedi popolari di sindrome dell'intestino irritabile. Spesso, una tale terapia per IBS dà risultati molto buoni.

Prima di tutto, vale la pena notare che il trattamento con i rimedi popolari risulta essere veramente efficace, deve essere combinato con una dieta speciale, perché è il modo principale e più efficace per combattere l'IBS.

La maggior parte dei farmaci ha un effetto piuttosto stretto, ma forte. In un tale effetto direzionale con questo disturbo non è necessario, perché è più spesso associato a innervazione intestinale alterata o motilità. Inoltre, molte piante medicinali hanno un effetto calmante, con IBS, è solo necessario.

Il trattamento tradizionale dell'intestino irritabile ridurrà l'intensità della maggior parte dei sintomi della malattia e ridurrà la frequenza delle esacerbazioni. Con l'aiuto di alcune ricette è possibile eliminare la diarrea, eliminare la stitichezza e la flatulenza. Tuttavia, prima di utilizzare qualsiasi mezzo, è necessario consultare uno specialista. Ciò è dovuto al fatto che:

  • In primo luogo, è necessario assicurarsi che il paziente abbia l'IBS, e non altre malattie, perché sintomi simili hanno molte altre e gravi malattie;
  • in secondo luogo, alcuni dei rimedi popolari possono esacerbare malattie croniche che non sono legate all'intestino.

Ricette tradizionali per IBS con diarrea

I seguenti rimedi possono essere utilizzati per eliminare un sintomo sgradevole della sindrome dell'intestino irritabile come la diarrea:

  • Tintura di noce Tritare grossolanamente 100 grammi di noci verdi con la buccia, metterle in un contenitore di vetro (preferibilmente in vetro scuro) e coprire con un bicchiere di vodka, mentre il liquido deve coprire completamente il frutto. Insistere significa che è necessario entro una settimana. Viene assunto in mezzo cucchiaino un quarto d'ora dopo i pasti. Questo strumento è meglio non usare con forti dolori all'addome.
  • Frutta di biancospino brodo Versa 10 grammi di frutta secca con un bicchiere di acqua bollente. Quindi, posizionare la miscela su un piccolo fuoco e farla bollire per circa 10 minuti. Lasciare il frutto per mezz'ora per insistere, quindi filtrare. Si consiglia di assumere il prodotto tre volte al giorno per gli adulti tre volte al giorno, per i bambini - 1, diluendo in proporzioni uguali con l'acqua. Questo brodo è particolarmente efficace nella sindrome dell'intestino irritabile nei bambini.
  • Infusione di cracker di segale. Versa mezza tazza di cracker con un bicchiere di acqua calda bollita. Lasciarli per 12 ore, quindi filtrare con un setaccio (il sedimento deve rimanere nella bevanda). Bevi l'infuso a piccole dosi durante il giorno, agitando prima dell'uso. Prendi il rimedio prima del miglioramento.

Ricette popolari per IBS con stitichezza

Uno dei sintomi più comuni di IBS è la stitichezza. Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile con rimedi popolari, accompagnato da questo problema può essere effettuato utilizzando i seguenti mezzi:

  • Succo di cipolla Lavare una cipolla piccola e spremere il succo da esso. È meglio usare il succo fresco, quindi ogni volta è opportuno preparare un nuovo lotto. Prendilo è necessario per 0,5-1 cucchiaio tre volte al giorno, prima dei pasti. Per effettuare tale trattamento dovrebbe essere 3 settimane, poi per 3 settimane è necessario smettere di prendere i fondi. Il succo di cipolla scioglie bene l'intestino, ma non può essere assunto dalle madri che allattano e con forte flatulenza.
  • Corteccia di olivello spinoso. Versare un cucchiaio di acqua bollente su un cucchiaio di corteccia, quindi metterlo sul fuoco e far bollire per circa un quarto d'ora. Significa affaticare e diluire con la stessa quantità di acqua bollita. Assumere prima dei pasti tre volte al giorno. Singola dose 1 cucchiaino. Questo rimedio popolare per gli intestini irritabili, accompagnato da forti dolori, non è raccomandato.
  • Infusione di foglie di spine. Versare un cucchiaio di materie prime in un thermos, quindi versarvi un bicchiere di acqua bollita. Lascia stare, quindi prendi mezzo bicchiere tre volte al giorno per almeno una settimana.

Mezzi per il dolore e la flatulenza

La flatulenza e il dolore possono verificarsi, come in una forma mista della malattia, quindi accompagnati solo da stitichezza o diarrea. Per il trattamento popolare dell'intestino irritabile in questo caso, è possibile utilizzare le seguenti ricette:

  • Infuso di menta Versare un cucchiaio di cibo crudo con un bicchiere di acqua bollente e lasciare per circa venti minuti. Scolare l'infuso e bere a piccoli sorsi tre volte al giorno trenta minuti prima dei pasti. In un momento, è necessario bere 100-150 ml. infusione. Questo strumento normalizza le feci, rilassa la parete intestinale, lenisce il dolore dolente.
  • Brodo di frutta ciliegia. Questo rimedio elimina il dolore addominale. Vetro con un bicchiere di acqua bollente un cucchiaio di frutta secca. Poi fai bollire la composizione a fuoco basso per circa 5 minuti, lasciala raffreddare per un po 'e scolata, ei frutti non possono essere schiacciati, perché all'interno ci sono sostanze nocive. Brodo bere tre volte al giorno, 50 ml. dopo aver preso il cibo.
  • Infuso di semi di carota I mezzi bene aiuta con flatulenza. La sera versa un cucchiaio di semi in un thermos, quindi aggiungi due bicchieri di acqua bollente. Al mattino, filtrare l'infuso, berlo a piccoli sorsi due volte al giorno per un bicchiere.
  • Infuso di semi di aneto Versare 2 cucchiaini di materia prima con un bicchiere di acqua bollente. Dopo un'ora, filtrare il mezzo. Prendilo in mezza tazza tre volte al giorno. Questa infusione impedisce l'accumulo di gas.

Trattamento dei rimedi popolari della sindrome dell'intestino irritabile raccomandati periodicamente, con l'insorgenza dei sintomi. Va tenuto presente che le ricette non sono universali, alcune possono aiutare, mentre altre non funzionano affatto. Il paziente può anche dover provare diversi regimi di trattamento prima di selezionare ciò che gli si addice. Se non è possibile ottenere un effetto positivo dal trattamento o si verificano nuovi sintomi, è necessario consultare di nuovo un medico.

Farmaci per il trattamento conservativo

Esistono vari metodi di trattamento dell'IBS. Uno dei principali è la terapia medica. Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile con farmaci è necessario per eliminare i sintomi principali, normalizzare le feci e, se necessario, lo stato psico-emotivo.

La scelta delle tattiche per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile dipende da molti fattori - il sintomo principale (stitichezza, diarrea, flatulenza, dolore), la sua gravità e il suo impatto sulla qualità della vita, lo stato mentale del paziente, la natura delle manifestazioni della malattia, ecc.

In alcuni casi, l'aderenza a una dieta speciale e un regime alimentare possono ripristinare completamente la funzionalità dell'intestino ed eliminare i sintomi dell'IBS. Se tali misure non sono sufficienti, si possono usare semplici rimedi popolari, ma più spesso viene prescritta una terapia farmacologica.

Ad oggi, non esiste un regime terapeutico efficace per il trattamento di questa sindrome. Tutti gli appuntamenti sono fatti individualmente, in base alla variante clinica della malattia e necessariamente solo dopo un esame completo, nonché l'esclusione della patologia organica del tratto gastrointestinale.

I farmaci per l'intestino irritabile possono essere usati diversamente. I più frequentemente assegnati sono i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Farmaci antidiarroici - alleviare la diarrea;
  2. Lassativi: aiuta ad alleviare la stitichezza;
  3. Antispastici - eliminare i crampi, ridurre il dolore;
  4. Gli antidepressivi, usati per curare la depressione, hanno anche un effetto calmante sul tratto digestivo.

Oltre ai farmaci di cui sopra, molti esperti per il trattamento dell'IBS, inoltre, prescrivono più e probiotici.

Antispastici con IBS

Di solito, per eliminare il dolore e con esso il grado di formazione del gas, i medici usano gli antispastici per l'IBS. Questi fondi prevengono la contrazione delle cellule muscolari lisce, a causa della quale non vi sono crampi sulla parete intestinale. I seguenti farmaci possono essere prescritti per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile:

  • Duspatalin. È un antagonista selettivo del canale del calcio. Questo antispasmodico miotropico, influenza selettivamente i muscoli lisci dell'intestino. Il farmaco normalizza la motilità del tratto gastrointestinale dopo un quarto della frequenza dopo la somministrazione.
  • Buscopan. Ha attività antispasmodica, migliora il movimento della massa fecale attraverso l'intestino. Durante l'assunzione di questo farmaco, tali effetti collaterali come un aumento della pressione sanguigna, spasmo alloggio, la tachicardia sono molto deboli. Tratta il farmaco per i cholinolitici M.

Oltre ai farmaci usati tradizionalmente sono No-spa, Papaverine, Halidor.

Preparativi per la normalizzazione delle feci

La diarrea e la stitichezza sono uno dei principali sintomi dell'IBS, spesso causano il maggior disagio. Farmaci anti-diarrea o lassativi sono utilizzati per combattere queste manifestazioni, possono essere prescritti enterosorbenti.

  • IBS, accompagnato da diarrea. In questa condizione, è necessario rallentare il movimento delle feci attraverso l'intestino. I farmaci più comunemente usati per l'intestino irritabile con questo sintomo sono Loperamide e Imodium. Hanno un effetto sulla motilità intestinale, aumentando il tempo di avanzamento del cibo attraverso il tratto digestivo. Ciò rende possibile la condensazione e il raggiungimento del volume richiesto di feci, che riduce il numero di atti di defecazione. Inoltre, con frequenti feci liquide si possono prescrivere enterosorbenti (Enterosgel). Assorbono gas e sostanze tossiche, prevengono l'irritazione delle mucose intestinali con le feci. Se l'IBS, oltre alla diarrea, è anche accompagnato da flatulenza, deve essere usato il farmaco Imodium plus.
  • IBS, accompagnato da stitichezza. Il trattamento di questo tipo di malattia è effettuato per mezzo di lassativi. È preferibile utilizzare lassativi produttori di massa, ad esempio, Citrucel, Metamucil o Fitomucil. Tali farmaci aumentano la massa di feci e la quantità di liquido in esso. Questo rende le feci più morbide e le permette di passare liberamente attraverso l'intestino. Quando si utilizzano tali fondi, è indispensabile consumare una grande quantità di liquido, poiché sono fatti sulla base di cellulosa, così come sostanze di consistenza simile, che, una volta rilasciati nell'intestino, iniziano a gonfiarsi. Inoltre, il trattamento dell'intestino irritabile che si verifica con costipazione può essere eseguito con l'aiuto di lassativi salini, ad esempio, magnesia, lattulosio (Dufalac) può essere raccomandato.

Antidepressivi per IBS

Quando i pazienti con IBS presentano sintomi come depressione o aumento dell'ansia, vengono solitamente prescritti antidepressivi. Tali farmaci per la sindrome dell'intestino irritabile dovrebbero essere utilizzati solo sotto la supervisione di un medico e seguire sempre la dose raccomandata e l'orario di ammissione. I seguenti gruppi di prodotti sono utilizzati più spesso:

  • Antidepressivi triciclici (Doxepin, Imipramine, Amitriptilina). Fermano la depressione, hanno effetti analgesici e neuromodulatori, hanno anche effetti anticolinergici, a causa dei quali il transito intestinale viene rallentato. Imipramina o Amitriptilina possono essere prescritte, anche se non ci sono segni di depressione, ma c'è dolore addominale e diarrea.
  • Inibitori del reuptake della serotonina (fevarin, fluoxetina, paroxetina, sertralina). Questi fondi hanno meno effetti collaterali rispetto al primo. Oltre all'effetto antidepressivo, riducono il dolore addominale e migliorano lo svuotamento intestinale.

L'effetto benefico degli antidepressivi è di ridurre il livello di ansia e depressione, nonché la loro capacità di ridurre la gravità dei sintomi associati alla digestione a causa dell'impatto sul cervello-intestino.

Probiotici per IBS

Vari disturbi intestinali sono solitamente accompagnati da una violazione della microflora nell'intestino. Per normalizzare è utile prendere probiotici. Sono una sostanza di origine microbica, includono microrganismi vivi che appartengono alla flora intestinale fisiologicamente normale. Entrare nel corpo di tali microrganismi crea un ambiente acido che aiuta a sopprimere la crescita della flora putrefattiva e che forma gas, e produce anche sostanze antibatteriche che inibiscono lo sviluppo di microflora patogena e condizionatamente patogena. Esistono i seguenti gruppi di probiotici:

  1. Multicomponente - bifidumbacterin, enterol, colibacterin, lactobacillus, baktisubtil, baktisporin, sporobacterin, nutrolin.
  2. Polycomponent - bifilong, Linex, biosporin, bifidin, bifinorm, yoga.
  3. Combinato - Bifidumbacterin Forte, Kipatsid, Atsipol.
  4. Ricombinante - subalinico.

I probiotici possono essere prodotti sotto forma di integratori alimentari o droghe. Nel primo, oltre ai microrganismi viventi, ci sono anche altre sostanze benefiche: adattogeni, oligoelementi, vitamine.

I pazienti con IBS dovrebbero sapere che il trattamento efficace della malattia è possibile solo con un approccio integrato. Il trattamento dell'intestino irritabile con farmaci deve essere combinato con una dieta speciale, dieta. È consigliabile integrarlo con la psicoterapia, che contribuirà a stabilizzare la sfera psico-emotiva del paziente, che consentirà di ridurre la sensibilità troppo elevata ai fattori provocatori.

Sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

In linea di principio, l'IBS nei bambini è causata dagli stessi fattori che negli adulti - la natura della nutrizione, ereditarietà, disturbi della motilità, stati psico-emotivi speciali, reazioni infiammatorie, disturbi del sistema nervoso autonomo e centrale, causando cambiamenti nella funzione motoria intestinale, ecc. Le differenze nella manifestazione della malattia, così come le difficoltà nella sua diagnosi possono essere spiegate da alcune caratteristiche fisiologiche e anatomiche del corpo del bambino, vale a dire:

  • un insieme incompleto di enzimi digestivi, diventa la ragione per cui non tutto il cibo può essere digerito normalmente;
  • maggiore della mobilità degli adulti delle anse intestinali;
  • riproduzione graduale nell'intestino della microflora, più il bambino diventa vecchio, più la composizione della sua microflora nell'intestino diventa più vicina alla norma;
  • casi più frequenti di allergie alimentari;
  • l'incapacità di controllare completamente i muscoli intestinali del sistema nervoso;
  • ipersensibilità a tutti i tipi di infezioni intestinali;
  • formazione accelerata di feci;
  • fissazione più debole della sottomucosa e della mucosa stessa nel retto;
  • episodi più frequenti di fermentazione nell'intestino e, a seguito dell'accumulo di gas, nei bambini;
  • differenziazione accelerata e crescita delle cellule negli organi;
  • produzione meno intensiva di bile a causa di ciò che i grassi digeriscono peggio.

Come nel caso degli adulti, nei bambini, il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile viene effettuato in modo completo.

La base della terapia è l'osservanza della dieta e della dieta, che, se necessario, può essere integrata con farmaci, fisioterapia, fitoterapia e, a volte, i rimedi popolari sono permessi. Parallelamente al trattamento principale, si raccomanda un aumento dell'attività fisica e un effetto psicoterapeutico.

Dieta con IBS

La nutrizione per questa malattia dovrebbe essere scelta individualmente per ogni bambino in base ai sintomi prevalenti, così come le caratteristiche del corpo, il modo in cui trasporta questi o altri prodotti. Tuttavia, ci sono una serie di raccomandazioni generali:

  • Prima di tutto, è necessario escludere bevande gassate, carni affumicate, marinate, chewing gum, patatine, cracker e altri snack, fibre grossolane, latte intero dalla dieta dei bambini.
  • Dovresti ridurre la quantità di carboidrati nel menu.
  • Quando la costipazione parzialmente zucchero può essere sostituito da sorbitolo, xilitolo, si raccomanda di aggiungere crusca ai porridge o zuppe, dare prugne, fichi, albicocche secche, miele al bambino.
  • Quando la diarrea è meglio mangiare sotto forma di calore, è preferibile avere crackers fatti in casa, riso, brodi deboli, mele. Per il periodo di esacerbazione, è necessario abbandonare completamente frutta e verdura crude.
  • Per qualsiasi tipo di malattia, è necessario mangiare regolarmente, allo stesso tempo, in piccole quantità almeno 5 volte al giorno.

Terapia farmacologica

È necessario solo se il cambiamento nella dieta, l'aumento dell'attività fisica, gli effetti psicoterapeutici non hanno portato risultati positivi. Il trattamento di intestino irritabile in bambini con medicine è effettuato secondo il sintomo prevalente:

  • Con un forte dolore, vengono prescritti antispastici (Spasmomene, Trimebutin, No-shpa).
  • Quando il meteorismo usa Simeticone, Sub-simplex, Espumizan, capace di distruggere le bolle di gas.
  • IBS con costipazione è trattata con lassativi osmotici (lattulosio, Forlax), procinetici (Cisapride).
  • In caso di malattia accompagnata da diarrea, farmaci antidiarroici (Imodium, Loperamide), astringenti (frutti di uccello ciliegia e mirtilli, erba, corteccia di quercia, tannino), vengono utilizzati adsorbenti (Smecta, carbone attivo).
  • Quando l'IBS è combinato con la depressione, l'ansia aumentata, i migliori risultati si ottengono quando si prescrivono antidepressivi. La terapia con tali farmaci è auspicabile per completare le sedute di psicoterapia. Molti pediatri per il trattamento dei bambini preferiscono usare i rimedi erboristici, ad esempio Novo-Passit, Persen, ecc.

Aspetto psicologico del trattamento

Affinché il trattamento sia efficace per i genitori e il bambino malato, è necessario comprendere l'essenza della malattia. L'IBS non è una malattia grave, non comporta gravi conseguenze e complicazioni. Ma nonostante ciò, è impossibile chiudere un occhio su di esso, perché i sintomi dell'intestino irritabile del paziente possono essere disturbati per tutta la vita, per poi diventare più pronunciati, quindi quasi scomparire. Per quanto tempo i periodi di miglioramento dipenderanno dal bambino stesso, da come si relazionerà alla sua malattia, al suo stile di vita, ai suoi pensieri e alla sua nutrizione.

In molti modi, il modo in cui l'intestino irritato nei bambini viene trattato e trattato dipende dai genitori. Gli adulti non dovrebbero occuparsi inutilmente di un bambino e trattarlo come un paziente gravemente malato, poiché un simile approccio può portare a "andare in una malattia" e ad aggravarne le manifestazioni. Il compito dei genitori è comportarsi in modo ottimistico, cercare di escludere dalla vita del bambino possibili fattori stressanti, sovraccarico a casa ea scuola.

Per i bambini, la prognosi per IBS è sempre favorevole. Le complicazioni non si verificano quasi mai e la malattia passa gradualmente. Il prolungato decorso della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini (per molti anni o addirittura fino all'età adulta) si riscontra di solito quando si cerca di curare la malattia da sola o trascurando la dieta e altre raccomandazioni di specialisti.

prevenzione

Considerando che uno dei motivi principali per lo sviluppo della sindrome dell'intestino irritabile è lo stress, è molto importante evitare situazioni che possono portare ad esso e imparare come sbarazzarsi di questa condizione il più rapidamente possibile. Lo stress di sollievo aiuta a rallentare le passeggiate, nuotare, camminare. Le tecniche di rilassamento, ad esempio esercizi di respirazione o meditazioni, esercizi come il tai chi o lo yoga, sono rilassanti. Ridurre il numero di situazioni stressanti nella vita e aumentarne la resistenza aiuterà sicuramente a ridurre l'intensità e la frequenza degli attacchi di IBS.