Principale > Frutti di bosco

Vinalight - nanotecnologia, creazione di amore

Chiama: + 7-916-324-27-46, +7 (495) 758-17-79, Tatyana Ivanovna skype: stiva49

Winalite

Contattaci

Al giardino di apostha

Nome: Garden Cabbage è un grande gruppo di varietà di piante di uno e due anni, rappresentate da diverse forme correlate: bianco e rosso, Savoia, colore, Bruxelles, broccoli e cavolo rapa. Il più comune è il bianco. La parola "cavolo" proviene dall'antico "cappuccio" del Keltic - la testa.

Nome latino: Brassica oleracea L.

Famiglia: Cruciferous (Cruciferae) o Cavolo (Brassicaeae)

Durata della vita: Biennale. Durante il primo anno di vita, un gambo basso e una quantità significativa di foglie sono raccolti in una testa densa e liscia; nel secondo anno, il peduncolo si sviluppa fino a 1,5 metri di altezza.

Foglie: le foglie sono grandi, carnose, grigio-verdi o viola.

Fiori, infiorescenze: i fiori sono regolari, a quattro membri, raccolti in un pennello; i petali sono di colore giallo pallido o bianco.

Tempo di fioritura: fiori in maggio-giugno.

Frutta: un frutto è un baccello con due nidi.

Caratteristiche della raccolta, essiccazione e conservazione: Conservare i cavoli a una nuova coltura a una temperatura di +2 - + 5 ° С.

Storia delle piante: il cavolo è la patria dei paesi del Mediterraneo.
Gli scavi archeologici indicano che l'uomo ha iniziato a usare questa pianta fin dall'età della pietra e del bronzo.
Il cavolo noto era nell'antico Egitto, dove i medici consigliarono di includerlo negli alimenti per l'infanzia.
L'antico cavolo greco serviva come simbolo di sobrietà. Alessandro Magno, prima della battaglia, riteneva necessario nutrire i suoi soldati con cavoli. Era sicuro che questo fosse il segreto delle sue vittorie.
Rispetto si è goduto nell'antica Roma, dove, apparentemente, e si diffuse in tutto il mondo. Si credeva che le persone che mangiano regolarmente i cavoli diventino particolarmente forti, coraggiose e che le malattie li aggirino.
In Russia, il cavolo è conosciuto dal secolo XI. La menzione di esso è in vigore "Izbornik Svyatoslav". Gli scienziati ritengono che gli slavi l'abbiano ricevuto dai coloni greco-romani della Crimea e da altre regioni del Mar Nero.
Come cultura alimentare e medicinale, il cavolo veniva coltivato nella Cina medievale, da dove proveniva la varietà di varietà di insalata.
Il cavolo serve da tempo non solo come cibo, ma anche come cura per molte malattie. Le istruzioni sulle sue proprietà medicinali sono disponibili da Dioscoride, Crisippo, Galeno. Esternamente, è stato usato per le malattie della pelle, all'interno - per i disturbi digestivi.
In Russia, la medicina tradizionale ha usato il cavolo per le malattie dello stomaco, del fegato e della milza, per il trattamento di eczema, ustioni, ferite in via di estinzione, ulcere e altre malattie.

Distribuzione: il cavolo in Russia e in Ucraina viene coltivato ovunque come pianta vegetale.

Uso culinario: quando le sostanze biologicamente attive dei crauti vengono conservate completamente, fornendo al corpo l'insieme necessario di vitamine e minerali.
Crauti. Selezionare sano, senza cavoli di foglie verdi, tritarli o tritarli, mescolare il cavolo tritato con il sale: circa 250 g di sale per 10 kg di cavolo.
Cospargere il fondo di una vasca o vaso di vetro lavato con cura con uno strato sottile di farina di segale, coprire con le foglie di cavolo intero e riempire con decisione il contenitore con cavolo tritato, coprendo la parte superiore con foglie di cavolo. Per gusto e aroma, è possibile aggiungere carote intere o carote affettate e mele Antonov, nonché mirtilli rossi e mirtilli rossi. Metti un cerchio di legno sopra il cavolo e il carico su di esso è una pietra lavata. Dopo alcuni giorni, il cavolo inizia ad acuirsi e la schiuma appare sulla sua superficie.
La quantità di schiuma aumenterà prima, ma gradualmente scomparirà. Quando la schiuma scompare completamente - i cavoli sono fermentati. Durante l'inacidimento, il cavolo deve essere forato più volte con una punta di betulla pulita per rilasciare i gas risultanti. Se la muffa appare sulla superficie della salamoia, deve essere accuratamente rimossa, e il cerchio di legno e il carico che copre il cavolo devono essere lavati con acqua bollente.

Uso nei cosmetici: è sufficiente mettere una foglia di cavolo in un luogo ammaccato - e non ci saranno lividi. Comprime da un lenzuolo fresco, leggermente rotto con la parte posteriore di un coltello, allevia il dolore, il gonfiore, risolve gli ematomi, aiuta con mastite e indurimento al torace, bolle e fistole.

Segni, proverbi, leggende: la saggezza popolare dice: "Mangia il cavolo prima di bere - non ubriacarti, mangia dopo - disperde il luppolo".

Cura del giardino: il cavolo viene seminato sulle piantine a marzo, immergendosi nella fase di due foglie vere e crescendo. Piantato nel terreno alla fine di aprile-maggio, irrigato abbondantemente e nutrito più volte durante l'estate. Lasciando include controllo di impianto, cavolo e altri parassiti.

Parti medicinali: vengono utilizzate le foglie della pianta.

Contenuto utile: foglie di cavolo contengono proteine, acidi organici, zuccheri, vitamine C, B1, B2, B6, H, E, beta-carotene, nicotinico, acido pantotenico e folico, grassi, amminoacidi, fibre, macro e microelementi (potassio, fosforo, zolfo, sodio, calcio, magnesio, ferro, argento, stagno, piombo, titanio, molibdeno, nichel, vanadio, ecc.). Va notato che nel cavolo una quantità significativa di vitamina C è sotto forma di ascorbigeno. Questa forma di acido ascorbico non viene quasi distrutta durante la macinazione e la lavorazione del cavolo.

Azioni: il complesso di sostanze chimiche contenute nel cavolo provoca le sue varie proprietà farmacologiche. Gli studi dimostrano l'elevata efficacia del succo di cavolo fresco nel trattamento dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale. Il principio attivo principale in questo caso è considerato la vitamina U, che ha proprietà antistaminiche e antiserotoniniche, migliora il metabolismo dei lipidi, il metabolismo della colina e della tiamina, il metabolismo della mucosa gastrica, aumenta la resistenza a fattori dannosi e stimola il processo di guarigione delle ulcere. Con il nome di "vitamina U", l'industria produce una forma attivata di metionina.

Il succo di cavolo fresco ha proprietà battericide, batteriostatiche, fungicide, fungistatiche e fitonucleate. È stato provato sperimentalmente che il succo di cavolo fresco ha un effetto antibatterico anche su Staphylococcus aureus e Mycobacterium tuberculosis.

Inoltre, il succo di cavolo fresco ha proprietà antitosse ed espettoranti.

L'assenza quasi completa di basi purine nel cavolo lo rende utile nella dieta alimentare dei pazienti con malattia di gotta e calcoli biliari.

Succo, insalate e altri piatti a base di cavoli sono indicati per malattie cardiache e renali (un effetto diuretico dovuto ad un aumentato contenuto di sali di potassio), aterosclerosi (presenza di pectine che possono rimuovere sostanze tossiche e colesterolo dal corpo, oltre alla cellulosa che rimuove il colesterolo e migliora la motilità intestinale), con l'obesità (l'acido tartronico impedisce la conversione di carboidrati in grassi e colesterolo).

Per molto tempo il cavolo è usato nella medicina tradizionale. È sempre stato considerato un farmaco efficace e allo stesso tempo innocuo che aumenta la resistenza del corpo a varie malattie. La medicina tradizionale raccomanda l'uso di cavolo fresco o succo di frutta per l'insonnia, mal di testa, ittero e malattie della milza.

Freschi e crauti vengono comunemente utilizzati per migliorare l'appetito, migliorare l'attività secretoria delle ghiandole gastriche, regolare l'attività intestinale, per la prevenzione dello scorbuto e della dispepsia cronica, come diuretico e lassativo.

I crauti e il sottaceto vengono usati nel diabete, nelle malattie del fegato, nella cistifellea, nella colangioepatite; sottaceto cavolo migliora la digestione, favorisce la secrezione della bile, ha un leggero effetto lassativo, particolarmente utile nelle emorroidi.

Le foglie fresche e il succo di cavolo sono usati come rimedio esterno. Foglie fresche vengono applicate alle articolazioni per la gotta. Per la guarigione di ferite purulente, ulcere e ustioni, vengono utilizzate foglie di cavolo tritate miste a metà con bianco d'uovo crudo. Il succo di cavolo fresco diluito con acqua calda in rapporto 1: 1 viene usato per sciacquare con stomatite e mal di gola.

Restrizioni d'uso: RICORDATE, I GANCI DI CAUTES SONO CONTROINDICATI NELL'ALTA ACIDITÀ DEL SUCCO GASTRICO! SUCCO DI CAVOLO SOSTIENE LA FORMAZIONE DI GAS NELL'INTESTINO. CONTROINDICAZIONI CON INFARTO MIOCARDICO, FEBBRE E ALTA TEMPERATURA.

Succo di cavolo tiepido da bere 1/2 tazza 2-3 volte al giorno prima dei pasti per 3-4 settimane.

Cavolo tritato, fresco o fermentato e sottaceto acida.

Foglie cotte nel latte Le foglie sono bollite nel latte e il paziente è posto sopra il vapore. E così ogni giorno, fino alla cessazione dell'infiammazione.


Copyright © 2008-2012 Vinallight, tel. + 7-916-324-27-46, +7 (495) 758-17-79

Cavolo bianco: storia, benefici e sicurezza

Il cavolo bianco è una pianta appartenente alla famiglia delle Crucifere. In molti paesi del mondo vengono stanziati enormi spazi per coltivarlo. Questo raccolto cresce in climi moderatamente freddi.

Nella Federazione Russa per la coltivazione di cavolo bianco assegnato un posto significativo. Così, in Siberia e nella zona Nechernozemie, occupa una posizione di primo piano in termini di preferenza e copre 1/2 di tutto il terreno per la semina di ortaggi.

Cavolo bianco, la storia del suo aspetto

Il cavolo bianco discende da specie selvatiche che crescono nell'Eurasia, in Africa, nella striscia dell'Europa occidentale. La storia di questa varietà culturale è apparsa nel corso dei millenni aC, nell'antica Spagna. Questo paese è diventato un pioniere nel settore. La gente del posto chiamò il vegetale "achi". Più tardi andò a conquistare l'Impero Romano, la Repubblica Greca e l'Egitto. Poi ha proseguito il suo "viaggio" nel Caucaso meridionale e nei paesi balcanici. "Izbornik Svyatoslav", un antico libro di riferimento di Kievan Rus, compilato nel 1076, aveva una speciale sezione specifica, dedicata alle istruzioni sull'uso e sulla conservazione di questa pianta. La Scrittura su di lui ricordava come un prodotto quotidiano e quotidiano per l'uomo comune di quei tempi.

La seconda patria per il cavolo è la Russia. Sin dai tempi antichi, i contadini russi sono stati famosi per la loro abilità nella coltivazione. Alla presentazione dei prodotti agricoli tenutasi a Vienna nel 1875, E. A. Grachev ricevette la medaglia "Per il progresso" nell'allevamento e nella coltivazione delle varietà. Le teste del Grachev avevano una sezione trasversale fino a 70 centimetri, erano di struttura densa, con gusto eccellente e colore bianco.

Valore nutrizionale del cavolo bianco

  • cavolo calorico - fino a 30 kCall;
  • proteine ​​- da 1,8 grammi;
  • grasso - da 0,1 grammi;
  • carboidrati - da 4,7 grammi;
  • fibra alimentare - da 2 grammi;
  • acidi organici - da 0,3 grammi;
  • acqua - da 90 grammi;
  • mono - e disaccaridi - da 4,6 grammi;
  • amido - da 0,1 grammi;
  • cenere - da 0,7 grammi.

La verdura è ricca di tali macroelementi:

  • Ca - 48 mg;
  • Mg - da 16 mg;
  • Na - da 12,7 mg;
  • K - da 30 mg;
  • P - da 30 mg;
  • Сl - da 37 mg;
  • S - da 37 mg.

Cavolo bianco e le sue vitamine

  • beta carotene - da 0,02 mg;
  • retinolo: da 3 μg;
  • tiamina - da 0,03 mg;
  • Riboflavina: da 0,04 mg;
  • Acido pantotenico - da 0,2 mg;
  • piridossina - da 0,1 mg;
  • acido folico - 11 μg;
  • acido ascorbico - da 44 mg;
  • tocoferoli: da 0,1 mg;
  • Biotina - da 0,101 μg;
  • fillochinone - da 75 mcg;
  • acido nicotinico - 0,9 mg;
  • B4 - da 10,5 mg.

Oligoelementi presenti nel cavolo

  • Fe - 0,61 mg;
  • Zn - 0,43 mg;
  • Rame - da 76 mcg;
  • Mg - da 0,16 mg;
  • Se - da 0,3 μg;
  • Cr - da 5,3 μg;
  • P - da 10,3 μg;
  • Mo - da 9,8 mcg;
  • B - 200 μg;
  • Cobalto - da 3,2 μg;
  • Al - da 568 mcg;
  • Ni - da 16 microgrammi.

I benefici del cavolo bianco

Il cavolo bianco è un prodotto unico che nella sua composizione ha proprietà curative e curative per la salute umana. Sappiamo tutti bene che il lavoro del corpo umano è importante e assomiglia a una fornace che richiede un costante e sistematico lancio di carburante. E se si impedisce questo processo "tecnologico", fallirà l'arrivo di composti organici e inorganici nel corpo. Pertanto, al fine di mantenere un equilibrio, dobbiamo creare in modo appropriato un menu alimentare per fornire al nostro corpo la giusta gamma di prodotti. Caratteristiche utili del cavolo bianco:

    • utilizzando un effetto termico medio, la presenza di vitamina C aumenta in essa, poiché l'ascorbigeno viene trasformato in acido ascorbico;
    • l'acido folico è contenuto nel fogliame verde superiore, che ha un effetto curativo sui vasi sanguigni dei vasi sanguigni e sul metabolismo nel corpo;
    • L'H2O è trattenuto nel corpo umano a causa del contenuto primario di sali di K sui sali di Na;
    • Il rimedio per la sclerosi è idrossanolo acidi. Aiutano a prevenire il processo di conversione dei saccaridi e non consentono l'accumulo di alcol grasso naturale. Tuttavia, durante la lavorazione termica delle verdure, gli acidi tendono a rompersi;
    • il succo ha un valore di pH neutro, che rende l'ortaggio utile a tutti coloro che hanno un basso indice di acidità nello stomaco;
    • influenza positivamente l'accelerazione del metabolismo nel corpo umano, con l'aiuto della presenza di un'enorme quantità di vitamina B4;
    • più degli agrumi hanno zucchero d'uva;
    • il contenuto di fruttosio supererà cipolle, carote, patate e agrumi;
    • crauti - una festa nazionale di numerosi stati. Questi includono la Repubblica di Bielorussia, la Repubblica di Bulgaria, la Repubblica Federale di Germania, la Repubblica di Polonia, la Federazione Russa, l'Ucraina e la Repubblica Ceca. È una verdura abbastanza nutriente e sana, che si ottiene nel processo di fermentazione lattica. I microorganismi che entrano nell'intestino hanno un effetto benefico sulla sua flora, le foglie di disbiosi e il corpo viene ripulito dai processi di decadimento;
    • ha sostanze antibatteriche che hanno un effetto dannoso sullo stafilococco aureo, il tubercolo e altri microrganismi dannosi;
    • La fibra alimentare ha un effetto benefico sul metabolismo e rilascia scorie dal corpo. I medici sono raccomandati per il sovrappeso perché il vegetale ha valori a basso contenuto calorico;
    • nella medicina popolare, il gambo di cavolo cappuccio viene usato nella produzione di decotti contro il cancro.

Il metodo di preparazione dell'infusione di cavolo bianco:

Tagliare a pezzettini, versare l'olio dal girasole. In un bicchiere d'acqua bollente versate due cucchiai di foglie di un tatarnik. Entrambi si mescolano e insistono per due ore. Dopo lo sforzo, mescolare e bere.

Danno da cavolo bianco

Il cavolo bianco non dovrebbe mangiare troppo. Dopo aver mangiato una grande quantità, si può verificare gonfiore nell'intestino, coliche e nausea. Se si soffre di pancreatite, il suo uso dovrebbe essere ridotto al minimo.

Ruolo terapeutico e preventivo del cavolo

Se noti che la stanchezza arriva rapidamente, la freschezza mattutina "scompare" all'ora di pranzo, devi concentrarti a lungo, congelare e "prendere" rapidamente un raffreddore - questo indica una mancanza di acido ascorbico nel corpo.

La vitamina C si riferisce a composti organici che non sono replicati da cellule umane, tessuti e organi. Dobbiamo portarlo dall'esterno: nelle colture di ortaggi, frutta, bacche e agrumi.

Fresco, fermentato o cotto con l'aiuto del trattamento termico del cavolo, in pieno è possibile compensare la mancanza di vitamina C e tornare ad uno sguardo allegro e attività fisica. Di conseguenza, completa il tuo menu con tutti i tipi di prodotti a base di cavolo bianco. Quando cucini questo ortaggio per il secondo, prova a cuocerlo il meno possibile in modo che rimangano quante più preziose e utili vitamine possibili.

Combattere il sovrappeso

Ora incontriamo un numero enorme di persone che hanno il problema dell'eccesso di peso. Molti che stanno cercando di combattere con sovrappeso, sono interessati a metodi di perdita di peso e hanno più volte sentito che l'odiato eccesso di peso può essere perso nella dieta cavolo. È davvero efficace perché i disaccaridi sono presenti in piccole dosi di verdura. È dimostrato che le verdure hanno componenti che aiutano a stimolare il metabolismo nel corpo umano.

La materia organica, la metilmetionina, disponibile nel cavolo bianco, sarà utile nei casi di ulcere gastriche, duodeno. Il succo fresco è consigliato dai medici per le stesse diagnosi.

Per il normale funzionamento del tratto gastrointestinale, il corpo umano è importante in una piccola quantità di acido nicotinico, che è sufficientemente presente nel cavolo. Il composto organico di PP è trattenuto in esso con conservazione ed effetto termico.

Il cavolo bianco ha proprietà curative ed è utile in caso di diabete, difficoltà nei movimenti intestinali, gastrite, oncologia. Molto spesso, si consiglia di aggiungere alla vostra dieta persone con bassa acidità dello stomaco. Il succo di cavolo è utile per bere dai raffreddori, come espettorante. Il consumo di cavolo influisce sul rinnovo della struttura delle cellule del sangue.

Come raccogliere e conservare il cavolo? L'ora più adatta per la raccolta del raccolto di cavoli è l'ultima settimana dell'autunno. Una stanza adatta per la sicurezza della cantina di verdure è. Ha una percentuale piuttosto alta di umidità e letture a bassa temperatura. Ma nelle attuali condizioni di costruzione di case, le cantine possono essere trovate non spesso. Pertanto, per conservare le verdure, è possibile scegliere una stanza ventilata con una temperatura fino a 5 gradi, in cui c'è molta umidità.

cavolo

Kapust ogolodnaya [1]: 460 (lat Brássica olerácea) - pianta biennale, raccolto; specie del genere Cavolo (lat Brassica) della famiglia dei cavoli (Cruciferous).

Il contenuto

Descrizione botanica [modifica]

Le foglie sono nude, grigio o blu-verde. Le foglie inferiori sono molto grandi, carnose, pinnatite a lira, ravvicinate, con nervature prominenti [1], picciolate, formano una rosetta, strettamente adiacenti l'una all'altra, formano una testa attorno al gambo (stelo). Foglie superiori sessili, oblunghe. Le foglie degli steli sono più o meno stalky [1].

Fiorisce un grande pennello multicolore. I sepali, come gli stami, stanno in piedi. La corolla è di colore giallo pallido, raramente bianca.

I baccelli sono molto grandi, lunghi fino a 10 cm, respinti. Il naso è spesso, smussato, corto, 4-6 mm, meno spesso lungo 15 mm. I semi sono grandi, di colore marrone scuro, lunghi circa 2 mm, sferici, leggermente cellulari. [1]: 460

Distribuzione e habitat [modifica]

Il parente selvatico del giardino dei cavoli non è stato ancora stabilito. A. Dekandol credeva che crescesse lungo le coste dell'Inghilterra meridionale e dell'Irlanda, nel nord-ovest della Francia, su Helgoland, in Danimarca e lungo le coste settentrionali del Mar Mediterraneo vicino a Nizza, Genova e Lucca.

Secondo E. N. Sinskoi, "l'origine e la distribuzione del cavolo allo stato selvaggio è la regione mediterranea (lungo la costa)" [1]: 460.

Lo scienziato georgiano G. Japaridze ritiene che il cavolo non sia la costa mediterranea, ma la pianura colchiana della Georgia, dal momento che è in questi luoghi che esiste una rara varietà di piante simili a cavoli chiamate "kezher" [2].

Composizione chimica [modifica]

Growing cabbage [modifica]

Di norma, i cavoli vengono coltivati ​​in modo semenzale, specialmente nelle varietà precoci. Così, nella parte orientale dell'Europa, i semi delle piantine di cavoli stanno iniziando a seminare già dalla fine di gennaio. Le piantine pronte vengono piantate in piena terra contemporaneamente alla semina dei cereali precoci (per le varietà di cavolo precoce) dalla seconda metà di marzo all'inizio di aprile. Il raccolto del cavolo viene raccolto selettivamente, cioè se le teste delle piante diventano dure e raggiungono una dimensione normale matura (circa 1 kg). In condizioni ambientali ottimali e con la disponibilità dei fertilizzanti necessari (nitrato di ammonio e altri), è possibile ottenere un'ulteriore seconda coltura di cavoli. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario immediatamente dopo la raccolta del primo raccolto di fertilizzanti azotati al tasso di 25 g di nitrato di ammonio per 15 piante. In fasci di foglie dovrebbe essere lasciato su diversi germogli germogliati e il resto rimosso.

Le varietà tardive di cavoli possono essere coltivate senza semi, e per ottenere buoni e allineati germogli, i nidi con i semi devono essere pacciamati con humus, ricoperti con film plastici, ecc. Se ciò non avviene, anche con una breve siccità, i germogli potrebbero non crescere.

I raccoglitori di cavoli sono utilizzati per la raccolta del cavolo, ad esempio, la mietitrebbia MSK-1 è stata utilizzata nell'URSS.

Significato e applicazione [modifica]

Cabbage gardening in culture [modifica]

Il cavolo è una delle piante vegetali più importanti. È stato introdotto nella cultura, apparentemente in epoca preistorica. Gli scavi archeologici indicano che la gente cominciò ad usare cavoli dai tempi della pietra e del bronzo. Gli antichi egizi coltivavano cavoli e in seguito gli antichi greci e romani padroneggiavano la tecnologia della sua coltivazione, conoscevano solo da 3 a 10 varietà di cavoli. Il decandol nel 1822 distingue fino a trenta, e ora ci sono centinaia di varietà [1]. L'antico filosofo e matematico greco Pitagora apprezzò molto le proprietà curative del cavolo e fu impegnato nella sua selezione. Le tribù meridionali degli Slavi impararono per la prima volta sui cavoli dei coloni greco-romani che vivevano nelle regioni del Mar Nero. Nel tempo, ci siamo incontrati con questo raccolto vegetale in Russia.

Il cavolo viene coltivato come pianta annuale negli orti di tutto il mondo, ad eccezione delle regioni e dei deserti estremi del nord. Come una pianta alimentare coltivata comune in tutti i paesi con un clima temperato. La cultura del cavolo nella stagione fredda o in montagna è possibile nelle regioni subtropicali [1].

Il valore nutrizionale del cavolo è determinato dalla sua composizione, che varia a seconda della varietà: sostanze azotate 1,27-3,78%, grassi 0,16-0,67 e carboidrati 5,25-8,56% [1]

Valore nutrizionale per 100 g 24 kcal.

La stagione di crescita delle varietà precoci è di 70-130 giorni, per le varietà medie 125-175 giorni, per le varietà tardive 153-245 giorni.

Proprietà medicinali del giardino di cavoli [modifica]

Come materia prima medicinale vengono utilizzate foglie di cavolo (lat Folium Brassicae oleraceae). Contengono un complesso di vitamine, tra cui la vitamina C (fino al 70 mg%) e altre; carotene, polisaccaridi, proteine, tioglicoside glucobrassidina; ricco di sali minerali [3].

Le proprietà curative del cavolo erano note agli antichi romani. Nella medicina scientifica, il cavolo giardino è stato introdotto dopo la scoperta di un fattore anti-ulcera chiamato vitamina U [3]. Il succo delle foglie è raccomandato per il trattamento dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale, della gastrite e della colite [4].

Nella medicina popolare, il succo di cavolo fresco è stato a lungo utilizzato per la guarigione di ferite e ulcere purulente, con bassa acidità, gastrite e malattie del fegato [3]. Inoltre, le foglie di cavolo contribuiscono all'eliminazione del colesterolo dal corpo. Il succo di cavolo riduce il contenuto di zucchero nel sangue, aumenta la secrezione di liquidi in eccesso dal corpo ed è molto efficace nel combattere la stitichezza. In enterocolite acuta, aumento della motilità intestinale, con tendenza agli spasmi intestinali e ai dotti biliari, non è consigliabile mangiare cavoli, perché irritando la mucosa intestinale e lo stomaco, i cavoli possono aumentare i crampi e causare dolore.

Il cavolo è un prezioso prodotto dietetico raccomandato per i pazienti con gotta, malattia del calcoli biliari, aterosclerosi, con sovrappeso [3].

Il succo di cavolo è un cosmetico. Ha un effetto ringiovanente, quindi è usato per sciacquare il viso e creare varie maschere cosmetiche.

Nel giardinaggio ornamentale [modifica]

Il cavolo è anche una pianta da giardino popolare. Le varietà ornamentali (classificate come cavolo, varietà senza testa, lat Brassica oleracea var. Acephala) sono utilizzate in paesi con clima subtropicale come piante per letti autunnali e invernali; in paesi con un clima temperato - per le aiuole autunnali. Le varietà ornamentali provengono dal Giappone, dove in primo luogo hanno apprezzato le proprietà decorative del cavolo. Alla fine della stagione, quando ci sono poche piante da fiore nei giardini, il cavolo ornamentale è una pianta indispensabile per decorare le aiuole. Molte varietà sono state sviluppate con colori vivaci, principalmente con il colore verde delle foglie esterne e il colore bianco o rosso porpora della testa sciolta al centro. Ci sono altre combinazioni di colori: i bordi delle foglie sono colorati, e il centro della foglia mantiene il suo colore verde. Le foglie possono essere intere e piatte, ma anche frangiate lungo il bordo o pennate. Le piante formano una bella rosetta, simile a un fiore a cascata. La particolarità delle varietà decorative di cavolo è che il colore più intenso della pianta viene acquisito a temperature inferiori a +10 ° C.

Cavolo (b)

Kapust (lat Brássica) è un genere di piante della famiglia dei cavoli (Brassicaceae) (precedentemente Cruciferae), che comprende piante ben note come cavoli da giardino, senape, rapa e rutabaga.

Il contenuto

Etimologia del nome

Il nome scientifico del genere deriva dal nome latino di cavolo - brassica, che a sua volta è basato sulla parola celtica bresica - anche cavolo.

L'origine della parola russa cavolo è solitamente portata al lat. caput - testa.

Secondo Fasmer, il cavolo russo è una contaminazione del composto latino medio (i) ta, miscela composta italiana, composizione; composta; fertilizzante ", il valore iniziale:" piegato (verde) ". Allo stesso tempo, Vasmer presta attenzione alla "marmellata" kumpost e al "cavolo aspro", chapuʒ e kappȗʒ, che vengono allevati al caputio latino "testa di cavolo".

Distribuzione ed ecologia

Ci sono fino a 50 specie di cavoli, distribuiti principalmente nel Mediterraneo, così come in Europa centrale, Asia centrale e orientale. In America non lo è: nella cultura vengono esportati solo dall'Europa.

Descrizione botanica

Sepali aperti o alzati orizzontalmente; petali a piedi lunghi, gialli o bianchi, con arto ovale rovesciato, a volte con venature viola. Stami liberi, senza denti. All'interno, alla base di stami corti, uno per la maggior parte della ghiandola del miele a forma di rene e una grande ghiandola davanti a ciascun paio di lunghi stami. Ovaio sessile. La colonna è breve. Lo stigma è grande, piatto-capitolato, più o meno bilobato [3].

Il frutto è un baccello dalla forma lineare con una colonna cilindrica o che termina con una punta conica o subulata, semi vuoti o contenenti. Foglie di baccello con un midrib distinto e vene laterali intrecciate meno chiare. Il setto con pareti spesse e ondulate delle cellule dell'epidermide [3]. Semi globosi o ovati, disposti in fila. La radice dell'embrione si trova in un solco formato da cotiledoni piegati [3].

classificazione

Il genere comprende circa 40 specie. [4] Specie principali, sottospecie e varietà [5]:

Dov'è il luogo di nascita del cavolo? e come è utile?

A Kievan Rus cavolo penetrato nei secoli XI-XII, nel XVIII è stato coltivato in tutta la Russia. Alla fine del 19 ° e all'inizio del 20 ° secolo, gli indigeni della Siberia iniziarono a dedicarsi alle colture da giardino e il cavolo divenne un prodotto vegetale tradizionale. Di tutte le forme di cavolo, il cavolo bianco più gustoso, preparato per l'inverno tritato (tritato finemente) e tagliato a strati, conservato in cantine fresche.

Al centro del vecchio nome russo di cavolo è la parola latina "capitom" - la testa. Ci sono tipi di cavoli, che in apparenza sono molto diversi dalla testa: sono frondosi, cavoli rapa, cavolfiori, broccoli, cinesi, Pechino, Bruxelles.

Vicino all'aspetto e alle condizioni di crescita del cavolo rosso. Si differenzia per il colore viola scuro o ciliegio scuro della testa.

Nell'antica Grecia e Roma, il cavolo era forse il vegetale più popolare, che era ampiamente spiegato non solo dal suo gusto, ma anche dalle sue proprietà curative. Negli scritti di autori antichi che sono arrivati ​​fino a noi, si possono trovare alcuni riferimenti molto lusinghieri ai cavoli. Anche allora si sapeva, ad esempio, che la dieta cavolo contribuisce al trattamento dell'indigestione. Autori antichi hanno giustamente sottolineato che la foglia di cavolo guarisce le ferite e allevia le infiammazioni, smette di strisciante versicolor e addirittura elimina lo "odore sgradevole" nel naso.
Pitagora e il famoso romano Marc Portia Caton. L'imperatore romano Diocleziano dedicò il resto della sua vita alla coltivazione di questo ortaggio.
Dall'antichità è venuto a noi e la parola "cavolo". Gli antichi romani notarono che la testa di cavolo è molto simile alla testa umana. A La-tyyn "testa" suona come "kaput", e in una forma un po 'modificata - "cavolo" - l'antico nome romano di questo ortaggio è conservato nel russo moderno.

Per vivere più a lungo e in salute, dovresti sapere che i principi attivi contenuti nel cavolo stimolano le cellule cancerose a samoedstvo.

Recentemente, l'American Association for Cancer Research per la suddetta ragione ha iniziato a includere questi prodotti a base di erbe come farmaci anti-cancro. Secondo i farmacologi dell'Università di Pittsburgh, cavolfiore e cavolo hanno dimostrato di essere efficaci controllori per il cancro della prostata, del pancreas e delle ovaie.

cavolo

Kapust ogolodnaya [2]: 460 (lat Brássica olerácea) - pianta biennale, raccolto; specie del genere Cavolo (lat Brassica) della famiglia dei cavoli (Cruciferous).

Il contenuto

Descrizione botanica

Le foglie sono nude, grigio o blu-verde. Le foglie inferiori sono molto grandi, carnose, pinnatisect a lira, ravvicinate, con nervature prominenti [2], picciolate, formano una rosetta, strettamente adiacenti l'una all'altra, formano una testa attorno al gambo (stelo). Foglie superiori sessili, oblunghe. Le foglie staminali sono più o meno stalkose [2].

Fiorisce un grande pennello multicolore. I sepali, come gli stami, stanno in piedi. La corolla è di colore giallo pallido, raramente bianca.

I baccelli sono molto grandi, lunghi fino a 10 cm, respinti. Il naso è spesso, smussato, corto, 4-6 mm, meno spesso lungo 15 mm. I semi sono grandi, di colore marrone scuro, lunghi circa 2 mm, sferici, leggermente cellulari. [2]: 460

Video correlati

Distribuzione e habitat

Il parente selvatico del giardino dei cavoli non è stato ancora stabilito. A. Dekandol credeva che crescesse lungo le coste dell'Inghilterra meridionale e dell'Irlanda, nel nord-ovest della Francia, su Helgoland, in Danimarca e lungo le coste settentrionali del Mar Mediterraneo vicino a Nizza, Genova e Lucca.

Secondo E. N. Sinskoi, "l'origine e la distribuzione del cavolo allo stato selvaggio è la regione mediterranea (lungo la costa)" [2]: 460.

Lo scienziato georgiano G. Japaridze ritiene che il cavolo non sia la costa mediterranea, ma la pianura colchiana della Georgia, dal momento che è in questi luoghi che esiste una rara varietà di piante simili a cavoli chiamate "kezher" [3].

Composizione chimica

Cavolo crescente

Di norma, i cavoli vengono coltivati ​​in modo semenzale, specialmente nelle varietà precoci. Così, nella parte orientale dell'Europa, i semi delle piantine di cavoli stanno iniziando a seminare già dalla fine di gennaio. Le piantine pronte vengono piantate in piena terra contemporaneamente alla semina dei cereali precoci (per le varietà di cavolo precoce) dalla seconda metà di marzo all'inizio di aprile. Il raccolto del cavolo viene raccolto selettivamente, cioè se le teste delle piante diventano dure e raggiungono una dimensione normale matura (circa 1 kg). In condizioni ambientali ottimali e con la disponibilità dei fertilizzanti necessari (nitrato di ammonio e altri), è possibile ottenere un'ulteriore seconda coltura di cavoli. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario immediatamente dopo la raccolta del primo raccolto di fertilizzanti azotati al tasso di 25 g di nitrato di ammonio per 15 piante. In fasci di foglie dovrebbe essere lasciato su diversi germogli germogliati e il resto rimosso.

Le varietà tardive di cavoli possono essere coltivate senza semi, e per ottenere buoni e allineati germogli, i nidi con i semi devono essere pacciamati con humus, ricoperti con film plastici, ecc. Se ciò non avviene, anche con una breve siccità, i germogli potrebbero non crescere.

I raccoglitori di cavoli sono utilizzati per la raccolta del cavolo, ad esempio, la mietitrebbia MSK-1 è stata utilizzata nell'URSS.

Significato e applicazione

Giardino di cavoli in cultura

Il cavolo è una delle piante vegetali più importanti. È stato introdotto nella cultura, apparentemente in epoca preistorica. Gli scavi archeologici indicano che la gente cominciò ad usare cavoli dai tempi della pietra e del bronzo. Gli antichi egizi coltivavano cavoli e in seguito gli antichi greci e romani padroneggiavano la tecnologia della sua coltivazione, conoscevano solo da 3 a 10 varietà di cavoli. Il decandol nel 1822 distingue fino a trenta, e ora ci sono centinaia di varietà [2]. L'antico filosofo e matematico greco Pitagora apprezzò molto le proprietà curative del cavolo e fu impegnato nella sua selezione. Le tribù meridionali degli Slavi impararono per la prima volta sui cavoli dei coloni greco-romani che vivevano nelle regioni del Mar Nero. Nel tempo, ci siamo incontrati con questo raccolto vegetale in Russia.

Il cavolo viene coltivato come pianta annuale negli orti di tutto il mondo, ad eccezione delle regioni e dei deserti estremi del nord. Come una pianta alimentare coltivata comune in tutti i paesi con un clima temperato. La cultura del cavolo nella stagione fredda o in montagna è possibile nelle regioni subtropicali [2].

Il valore nutrizionale del cavolo è determinato dalla sua composizione, che varia a seconda della varietà: sostanze azotate 1,27-3,78%, grassi 0,16-0,67 e carboidrati 5,25-8,56% [2]

Valore nutrizionale per 100 g 24 kcal.

La stagione di crescita delle varietà precoci è di 70-130 giorni, per le varietà medie 125-175 giorni, per le varietà tardive 153-245 giorni.

Proprietà medicinali di cavolo

Come materia prima medicinale vengono utilizzate foglie di cavolo (lat Folium Brassicae oleraceae). Contengono un complesso di vitamine, tra cui la vitamina C (fino al 70 mg%) e altre; carotene, polisaccaridi, proteine, tioglicoside glucobrassidina; ricco di sali minerali [4].

Le proprietà curative del cavolo erano note agli antichi romani. Nella medicina scientifica, il cavolo è stato introdotto dopo la scoperta di un fattore anti-ulcera chiamato vitamina U [4]. Il succo delle foglie è raccomandato per il trattamento dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale, della gastrite e della colite [5]. Il cavolo contiene una piccola quantità di sulforafano, che ha effetti anti-cancro e anti-batterici.

Nella medicina popolare, il succo di cavolo fresco è stato a lungo utilizzato per la guarigione di ferite e ulcere purulente, con bassa acidità, gastrite e malattie del fegato [4]. Inoltre, le foglie di cavolo contribuiscono all'eliminazione del colesterolo dal corpo. Il succo di cavolo riduce il contenuto di zucchero nel sangue, aumenta la secrezione di liquidi in eccesso dal corpo ed è molto efficace nel combattere la stitichezza.

In enterocolite acuta, aumento della motilità intestinale, con tendenza agli spasmi intestinali e ai dotti biliari, non è consigliabile mangiare cavoli, perché irritando la mucosa intestinale e lo stomaco, i cavoli possono aumentare i crampi e causare dolore.

Il cavolo è un prezioso prodotto dietetico raccomandato per pazienti con gotta, malattia del calcoli biliari, aterosclerosi, con sovrappeso [4].

Il succo di cavolo è un cosmetico. Ha un effetto ringiovanente, quindi è usato per sciacquare il viso e creare varie maschere cosmetiche.

Nel giardinaggio decorativo

Il cavolo è anche una pianta da giardino popolare. Le varietà ornamentali (classificate come cavolo, varietà senza testa, lat Brassica oleracea var. Acephala) sono utilizzate in paesi con clima subtropicale come piante per letti autunnali e invernali; in paesi con un clima temperato - per le aiuole autunnali. Le varietà ornamentali provengono dal Giappone, dove in primo luogo hanno apprezzato le proprietà decorative del cavolo. Alla fine della stagione, quando ci sono poche piante da fiore nei giardini, il cavolo ornamentale è una pianta indispensabile per decorare le aiuole. Molte varietà sono state sviluppate con colori vivaci, principalmente con il colore verde delle foglie esterne e il colore bianco o rosso porpora della testa sciolta al centro. Ci sono altre combinazioni di colori: i bordi delle foglie sono colorati, e il centro della foglia mantiene il suo colore verde. Le foglie possono essere intere e piatte, ma anche frangiate lungo il bordo o pennate. Le piante formano una bella rosetta, simile a un fiore a cascata. La particolarità delle varietà decorative di cavolo è che il colore più intenso della pianta viene acquisito a temperature inferiori a +10 ° C.

La storia della comparsa di cavoli in Russia.

Una delle verdure più amate sul nostro tavolo è il cavolo. Molti coltivatori lo coltivano nei loro cortili. Può essere tranquillamente considerato un alimento veramente nazionale. A proposito, il consumo di cavoli da parte dei russi è sette volte superiore al suo consumo in America. Pertanto, ci è sembrato interessante parlare di questo meraviglioso vegetale e di come coltivarlo.

Il nome "Cavolo" deriva dall'antica parola romana "Kaputum", che significa "testa". I capi di cavolo sembrano davvero la testa di un uomo. Una leggenda che racconta l'origine del cavolo è anche collegata alla testa del tuono. Dice che il cavolo è cresciuto dalle gocce di sudore che rotolavano sulla Terra dalla fronte del padre degli dei Giove, che stava pensando a tormentare le contraddizioni dell'essere. Le prime descrizioni botaniche di cavolo furono fatte nell'antica Grecia dal naturalista Teofast tra il 372-287. BC Il cavolo è sempre stato venerato da tutte le nazioni. Era apprezzata per le proprietà medicinali e ampiamente usata in cucina. Sono stati scritti libri su di esso, sono state sviluppate nuove varietà e varietà.

In Russia, il cavolo è apparso molto più tardi. Inizialmente, si stabilì sulla costa del Mar Nero del Caucaso. Questo fu il periodo della colonizzazione greco-romana del VII-V secolo. BC Solo nel IX secolo le popolazioni slave iniziarono a coltivare cavoli. A poco a poco, la pianta si diffuse attraverso il territorio dello stato russo. A Kievan Rus, i primi documenti scritti di cavolo appartengono al 1073. Durante questo periodo, i suoi semi iniziarono ad essere importati per la coltivazione dai paesi europei. Il cavolo in Russia è venuto in tribunale. Questa verdura resistente al freddo e che ama l'umidità si sentiva bene in tutto lo stato. Le sue forti teste bianche, di ottimo gusto, erano cresciute in ogni cortile contadino. Sappi anche leggere il cavolo. Ad esempio, il principe Smolensk Rostislav Mstislavovich come un regalo costoso e speciale ha presentato al suo amico un intero giardino di cavoli, chiamato cavolo in quei giorni. Il cavolo veniva usato sia in forma fresca che bollita. Ma più apprezzato cavolo di crauti per la sua capacità di mantenere le proprietà "salute" in inverno.

Dal 17 ° secolo, gli ortodossi in Russia svilupparono la loro patrona della cavoliera Arina, un asilo nido. I contadini provarono il giorno della scuola materna di Arina, il 18 maggio in un nuovo stile, per piantare cavoli. Ha promesso un buon raccolto di cavoli.

Ulteriori informazioni su cavolo:

Ricette dal cavolo:

Se l'articolo ti è sembrato utile, puoi condividerlo con gli amici sul tuo social network:

I benefici e i danni del cavolo bianco

Il cavolo bianco è una cultura biennale della famiglia delle crucifere. Il sistema di radici della pianta è potente, ben ramificato. Steli eretti o semi-sollevati, corti o allungati (dipende dalla varietà). Nel primo anno, cresce una testa di cavolo, che è un germoglio apicale fortemente espanso. Le foglie inferiori sono alterne, picciolate, sparse, spesso formano una rosetta, le foglie superiori sono sessili. I fogli sono grandi, con venature spesse, la loro superficie è liscia o rugosa.

La patria del cavolo bianco è la costa mediterranea, nell'antica Grecia fu coltivata già nel 300 aC, come si può vedere dai riferimenti a Teofrasto. Ma in Russia, i cavoli hanno cominciato a crescere molto più tardi - per la prima volta le descrizioni di cavoli sono state trovate in antichi manoscritti del 1073. Allo stesso tempo, il cavolo cresceva in modo eccellente su tutto il territorio della Rus 'di Kiev, spesso apparso sulle tavole dei contadini e dei nobili ordinari, e furono gli Slavi che per primi provarono a produrre cavoli aspri per garantirne la sicurezza in inverno.

I crauti non solo hanno un gusto piacevole e non rovinano, ma conservano anche tutte le proprietà benefiche delle verdure fresche, mentre vengono assorbiti più facilmente dal corpo. I batteri fermentati del latte, sotto l'azione di cui gli zuccheri del succo di cavolo diventano acido lattico, hanno un effetto benefico sulla condizione intestinale, prevengono la disbatteriosi e i processi putrefattivi.

Consumando 200 grammi di cavolo al giorno, è possibile evitare la carenza di vitamina C, assicurare la prevenzione del raffreddore e ottenere una quantità giornaliera di fibra, che stimola la digestione. Altre sostanze utili nel cavolo sono il fosforo, il calcio, il potassio, il cloro, il fosforo e lo zolfo, nonché la produzione volatile di vitamine e vitamine, tra cui la vitamina U merita un'attenzione speciale, che non può essere sintetizzata nel corpo da sola.

I benefici del cavolo bianco per il corpo

Il cavolo bianco non è amato da tutti, e ancora di più solo pochi lo mangiano crudo. E solo questi ultimi ricevono il massimo beneficio, poiché conoscono le sue proprietà utili nascoste. Quindi a che serve il cavolo?

Le foglie verdi esterne del cavolo bianco sono ricche di acido folico, che è necessario per il normale corso della gravidanza. Le foglie di cavolo bianco migliorano la qualità del sangue, contribuiscono alla prevenzione dell'aterosclerosi.

Il cavolo fornisce all'organismo vitamina C, necessaria per il normale funzionamento del sistema immunitario, che è particolarmente importante in autunno e in inverno per la prevenzione del raffreddore. L'acido ascorbico nel cavolo si trova sotto forma di ascorbigeno, che ha proprietà antitumorali. Inoltre, cavolo contiene acido ascorbico puro, che può essere aumentato dal trattamento termico delle verdure - si trasforma in acido ascorbico sotto l'influenza del calore.

Le proprietà antisclerotiche del cavolo sono fornite dall'acido tartonico nella sua composizione - rallenta la conversione dei carboidrati nei grassi e impedisce al colesterolo di depositarsi sulle pareti dei vasi sanguigni. Tuttavia, questa sostanza viene distrutta dagli effetti termici, quindi si sconsiglia di far bollire, cuocere a fuoco lento e friggere, quindi perde alcune delle proprietà benefiche. La vitamina C viene anche distrutta dalle alte temperature, ma l'esposizione al calore a breve termine aumenta la sua quantità in cavoli.

Il cavolo aiuta ad eliminare il fluido in eccesso dal corpo, poiché contiene più potassio che sodio. Ma i crauti a causa dell'alto contenuto di sale hanno l'effetto opposto.

Il cavolo è utile per la perdita di peso, si consiglia di includere più spesso nella dieta di persone in sovrappeso. La colina nel cavolo aiuta a normalizzare il metabolismo dei grassi e la fibra pulisce l'intestino delle tossine e normalizza le feci. Inoltre, il cavolo è un prodotto a basso contenuto calorico, 100 g contiene solo 28 Kcal, che consente di consumarlo in grandi quantità senza paura.

Il succo di cavolo è un'ottima base per i succhi di frutta fresca, può essere utilizzato con succo di barbabietola e carota. Il succo di cavolo è utile da bere per stimolare i processi digestivi, ha un pH neutro.

Il cavolo viene utilizzato nella dieta di persone con ulcera gastrica e ulcere intestinali come fonte naturale di vitamina U e PP, che favoriscono la guarigione delle mucose e normalizzano l'attività secretoria delle ghiandole digestive.

Si consiglia di bere succo di cavolo per le persone con malattie del tratto gastrointestinale, le sue proprietà espettoranti consentono di curare rapidamente la tosse e il raffreddore. Il cavolo previene il fegato grasso e normalizza il metabolismo.

I benefici della vitamina U nel cavolo

La vitamina U è stata scoperta e descritta per la prima volta negli anni '40 del XX secolo durante lo studio dei componenti della composizione del succo di cavolo. Il nome "U" è un'abbreviazione di ulcus, che significa "ulcera" - rappresenta una delle principali proprietà benefiche di questa sostanza. La vitamina U rigenera la membrana mucosa del tubo digerente dopo le lesioni provocate dall'ulcera peptica. Ma questa non è la sua unica funzione nel corpo - questa vitamina è coinvolta in una serie di processi biochimici, partecipa alla sintesi della vitamina B4 e di altre sostanze biologicamente attive.

Un altro nome per questa vitamina è S-Metilmetionina, contiene l'amminoacido metionina e, in forma isolata, è una polvere cristallina bianca o giallastra che si scioglie bene in acqua e ha un sapore dolciastro. L'S-metilmetionina è in grado di riconoscere i composti estranei e di espellerli.

L'assunzione giornaliera è di 100-300 mg, è possibile ottenere vitamina U solo dal cibo, in quanto non è sintetizzata nel corpo. Il cavolo è il record per il contenuto di questa sostanza, quindi, incluso questo vegetale nella dieta, si ottiene la quantità necessaria di S-metilmetionina e si prevengono le ulcere. Nonostante il fatto che la vitamina U si trova in molte verdure e prodotti animali, alcune persone possono essere carenti - le persone a rischio di abuso di alcol e fumatori sono a rischio. La mancanza di questa sostanza porta all'erosione ulcerosa della mucosa, all'esaurimento del corpo, alla compromessa digeribilità del cibo.

Un sovradosaggio di vitamina U è impossibile da ottenere, quindi non ci sono restrizioni sulla quantità di cavolo e altre fonti di verdure fresche di questa sostanza. La S-metilmetionina si trova anche negli asparagi e negli spinaci, nel latte, nelle cipolle, nei tuorli, nel prezzemolo e nelle banane. È preferibile prelevarlo da fonti vegetali. Sotto l'azione delle alte temperature, la vitamina viene distrutta, quindi verdure, frutta ed erbe sono raccomandate per essere consumate crude.

Danno cavolo

Nonostante il fatto che cavoli come cavoli di Bruxelles, cavoli bianchi, broccoli e altri siano considerati parte integrante di una dieta sana, i pericoli dei cavoli non vengono quasi mai menzionati.

Anche se alcune fonti menzionano danni alla salute dei cavoli, a sostegno dei seguenti fatti vengono citati senza alcun argomento:

Il cavolo è dannoso per la tiroide;

Non è raccomandato per le persone che soffrono di sindrome dell'intestino irritabile;

I pazienti con malattia epatica non dovrebbero includere cavoli nella loro dieta.

Il cavolo appartiene alla famiglia delle crucifere. Oltre a broccoli, cavolo bianco e cavoletti di Bruxelles, questa famiglia include cavolfiori, cavoli rossi e cavoli cinesi, oltre a colture correlate: rape, wasabi, rucola, rafano, papaveri sudamericani, rutabaga e molte altre verdure.

Danno di gozzogeno contenuto nel cavolo

Il cavolo crudo contiene goytrogens - sostanze "strumogennye" formate nell'intestino sotto l'influenza della sua microflora.

Aumentare la necessità di iodio, causando anormalità della tiroide.

Attraversano la barriera placentare da madre a figlio.

Aumentare la concentrazione di iodio nel latte materno, che può essere la causa di cretinismo e ipotiroidismo in un bambino.

La concentrazione di queste sostanze nell'intestino è estremamente individuale, poiché dipende dalla composizione della microflora di questo organo.

L'attività enzimatica del corpo è contraria all'effetto negativo dei goitrogens, questa caratteristica è direttamente correlata al genoma umano.

L'influenza del cavolo sulla formazione del gozzo fu dimostrata per la prima volta nel 1929 da ricercatori che lavoravano alla D. Hopkins University. Nelle cavie che mangiavano esclusivamente cavoli, veniva registrato un aumento della ghiandola tiroidea e la formazione di nodi nella sua struttura.

Il gozzo è caratterizzato da una carenza di ormoni tiroidei, estremamente pericoloso sia per gli adulti che per i bambini, compreso il periodo di sviluppo intrauterino. La mancanza di ormoni porta al cretinismo - affaticamento mentale fisiologicamente condizionato, così come iper- e ipotiroidismo, così come la tiroidite e la degenerazione oncologica della ghiandola tiroidea.

I goitrogens contenuti nelle verdure crocifere impediscono alla ghiandola tiroide di assorbire iodio. Le conseguenze di una bassa concentrazione di goitrogens vengono regolate somministrando nella dieta i preparati di iodio. Un aumento del contenuto di goitrogens porta a carenza di iodio.

Prova di questo può servire come i risultati di studi scientifici condotti in vari paesi del mondo. L'epidemia di gozzo registrata in Finlandia nel 1969, secondo gli scienziati, è associata al consumo di latte da mucche che si nutrono di piante crocifere.

I ricercatori hanno identificato aree del globo che sono endemiche del cretinismo dei bambini e hanno associato questo fenomeno all'uso tradizionale della manioca, come vegetale Stormogenico. Collegando l'uso dei goitrogens con il loro impatto negativo sulla salute del pollame e del bestiame, l'insegnamento degli anni '80 ha portato alla luce varietà di colture foraggere con un basso contenuto di questa sostanza.

Poche persone associano il danno dal mangiare verdure crocifere al gozzo o al cancro alla tiroide. Ci sono prove di uno studio condotto in un'università a Calcutta. Gli scienziati hanno studiato una dieta composta da 30% di ravanello, che non contiene goutrin. Tuttavia, il cretinismo si sviluppò ancora nei soggetti sperimentali. Allo stesso tempo, i ravanelli venivano sottoposti a cottura e i soggetti ricevevano una porzione aggiuntiva di iodio.

Per molto tempo, i ricercatori non sono stati d'accordo su quanto cavolo dovrebbe essere considerato un eccesso della norma nella razione giornaliera. Hanno preso come base la proposta degli scienziati giapponesi di considerare come eccedente l'introduzione alla dieta di più di 1 porzione di cavoli. Si è scoperto che 8.5 porzioni di cavolo a settimana, consumate per un lungo periodo, aumentano il rischio di cancro alla tiroide di oltre il 56%.

I fattori stormogenici si verificano solo nel cavolo crudo. Il decapaggio e il trattamento termico dei cavoli riducono la concentrazione di goitrogens del 90%!

Nocivo nitrile contenuto nel cavolo

Il cavolo non finisce qui. I nitrili sono composti che stimolano le tossine come i cianuri nel corpo. Secondo i ricercatori dal Giappone, è impossibile ottenere una dose critica di nitrili dal cibo.

Nel 1991, gli scienziati olandesi arrivarono alle seguenti conclusioni:

Il 10% della razione attribuibile a cavoletti di Bruxelles, porta ad inibizione della crescita di animali da esperimento, la comparsa della loro insufficienza renale.

Il 5% dei cavoli di Bruxelles provoca lo sviluppo di epatomegalia (ingrossamento del fegato).

Il 2,5% del cavolo del menu cambia la formula del sangue, aumentandone la coagulazione.

A Bruxelles, la concentrazione di nitrili è 10-30 volte superiore a quella del cavolo bianco, 5-10 volte superiore a quella dei broccoli, 70 volte superiore rispetto ai crauti.

Uno studio su due gruppi di volontari, uno dei quali ha preso un placebo, e l'altro - 12-50 g di piantine di piante crocifere, ha mostrato che quest'ultimo aveva un alto contenuto di enzimi epatici una settimana dopo.

Danno di cavolo fermentato e culinario

Ci sono un gran numero di ricette per cucinare diversi piatti e preparati usando cavoli nell'arsenale di chef di tutto il mondo. Alcuni metodi di preparazione neutralizzano in tutto o in parte i goitrogens. Ad esempio, i crauti neutralizzano i goitrogens e riducono del 50% il contenuto di nitrile. Tuttavia, la quantità rimanente di nitrile può portare a carenza di iodio.

Una piccola quantità di snack come i crauti non farà alcun danno. Se ce n'è una grande quantità, puoi danneggiare sia i reni che il fegato.

Come i metodi di cottura del cavolo sul suo effetto strumogeno:

Torrefazione - 2 volte;

Cottura a vapore - 3 volte;

Bollire il crescione - 10%

Cinque minuti di cavolo bollente lavano via goitrogens del 35%, 40 minuti di ebollizione - del 87%.

Cavolo danno e cancro

I sostenitori di una dieta sana affermano che l'aggiunta di una grande quantità di verdure crocifere alla dieta protegge contro il cancro. Questa caratteristica è associata alla presenza di tutti gli stessi goitrogens.

Ipotesi che dimostra l'effetto cancerogeno dei composti chimici:

Il sistema enzimatico è stimolato dai gozzogeni. Sta lavorando attivamente con i farmaci per la disintossicazione dopo la chemioterapia, accelerandola.

I composti separati nel cavolo sono fattori chemioterapici che distruggono le cellule tumorali.

Le ricerche sulle abitudini alimentari dimostrano la dipendenza diretta dal consumo di verdure crocifere e dal rischio ridotto di cancro.

In contrasto con queste affermazioni, vi è evidenza di una mancanza di connessione tra questi fenomeni, così come un aumento del rischio di cancro dell'intestino tra coloro che usano spesso i piatti di cavolo.

Molto probabilmente, tali dati contraddittori indicano un legame tra la risposta alle tossine e il genotipo umano. Nelle persone con un sistema immunitario indebolito, la goitrina stimola i processi enzimatici che hanno un effetto positivo sul metabolismo.

Le verdure crocifere sono controindicate per le persone con una storia di malattie della tiroide e malattie del tratto gastrointestinale.