Principale > Frutta

Elettrostimolazione dello sfintere anale e dei muscoli perineali

Attenzione! Esclusivo! Il nostro Centro offre un servizio unico: la stimolazione elettrica dello sfintere anale e dei muscoli del perineo con il fallimento dello sfintere anale.

  • professionisti esperti;
  • attrezzature moderne;
  • alta efficienza.

Elettrostimolazione dello sfintere anale e dei muscoli del perineo - un metodo per trattare l'incontinenza anale

Insufficienza sfinteriale anale (ASN) - una condizione in cui una persona non può conservare completamente o parzialmente il contenuto del retto.

Cause di incontinenza:

  • lesioni all'apparato otturatorio del retto;
  • parto;
  • disturbi neuro-riflessi;
  • insufficienza funzionale dello sfintere anale dovuta a marcati cambiamenti nelle strutture muscolari (con prolasso del retto, emorroidi con perdita di emorroidi interne, malattie infiammatorie del colon, malformazioni del retto e del canale anale).

Gradi USA:

  • 1 ° grado - incontinenza da gas;
  • Grado 2 - gas da incontinenza e feci liquide;
  • 3 ° grado: gas da incontinenza, feci liquide e solide.

diagnosi:

    1. Collezionare la storia. Durante la conversazione con il paziente, il medico identifica le possibili cause di incontinenza.
    2. L'esame del paziente viene effettuato sulla sedia ginecologica. Esaminando il perineo e l'ano, rivelano malattie associate in quest'area: ragade anale, emorroidi, fistole o prolasso del retto.
    3. Valutazione del riflesso anale. Utilizzato per studiare la contrattilità dei muscoli dello sfintere.
    4. Esame manuale del retto.
    5. Sigmoidoscopia.
    6. Proctografia con irrigoscopia.
    7. Studi funzionali dell'apparato di bloccaggio del retto
      - Profilometria anorettale - un metodo per stimare la pressione nel lume di un organo cavo quando si tira un catetere di misurazione, fornisce la pressione di registrazione in diversi piani lungo l'intera lunghezza del canale anale.

      - Elettromiografia dello sfintere esterno e muscoli del pavimento pelvico - un metodo per valutare la vitalità e l'attività funzionale delle fibre muscolari e determinare la condizione dei percorsi nervosi dei muscoli dell'apparato di bloccaggio del retto. Il risultato dello studio gioca un ruolo importante nel predire l'effetto della chirurgia plastica.
    8. Ecografia endorettale

    trattamento:

    • conservativo - volto a migliorare l'attività neuro-riflessa dell'apparato di bloccaggio del retto e comprende stimolazione elettrica, terapia farmacologica e fisioterapia;
    • un intervento chirurgico;

    La stimolazione elettrica dello sfintere anale è utilizzata come trattamento di tipo indipendente per i pazienti con forma inorganica di incontinenza di grado 1-2, con difetti della polpa lineare che non superano 1/4 della circonferenza, in assenza di deformità anale, così come nel periodo preoperatorio.

    La tecnica La stimolazione elettrica viene eseguita su vari dispositivi (fissi e portatili) con elettrodi intraanalici speciali. Il corso di elettrostimolazione intraanal è di 14 giorni. Durata della sessione 10-20 minuti. Se è necessario ripetere il decorso della stimolazione, l'intervallo tra i corsi è di 3 mesi.

    Dispositivo per elettrostimolazione dell'apparato di bloccaggio del retto

    Proprietari di brevetto RU 2398602:

    L'invenzione riguarda la tecnologia medica, in particolare dispositivi per il trattamento di disturbi funzionali dell'apparato di bloccaggio del retto mediante stimolazione elettrica simultanea dei muscoli del retto, dello sfintere e del perineo. Il dispositivo comprende un alloggiamento con punta emisferica montata sulla sporgenza del supporto, realizzata con un canale longitudinale passante, ed elettrodi collegati ad una fonte di energia. La lunghezza del corpo con una punta emisferica è di 0,3-0,4 lunghezza del dispositivo. La sporgenza del supporto è cilindrica, e su di essa è posta su un disco metallico, la cui superficie convessa è rivolta verso la punta della cassa, e gli elettrodi sono montati sulla cassa e sul disco metallico. L'uso dell'invenzione consente di aumentare l'efficacia del trattamento a causa della simultanea stimolazione elettrica di tutte le formazioni dell'area recto-anale. 1 il.

    Il dispositivo proposto si riferisce alla medicina, in particolare alla proctologia, vale a dire il trattamento dei disturbi funzionali dell'apparato otturatorio del retto mediante stimolazione elettrica simultanea dei muscoli del retto, dello sfintere e del perineo.

    Incontinenza fecale e comasoma - frequenti violazioni dell'atto di defecazione, specialmente nei bambini. Ciò è dovuto all'immaturità dell'innervazione dei muscoli dell'apparato di bloccaggio, che è associato all'età del bambino e nella maggior parte dei casi passa senza un trattamento speciale. Se queste cause non sono associate a cambiamenti anatomici o anomalie congenite, allora sono suscettibili a vari metodi di trattamento fisioterapeutici. Uno di questi: la stimolazione elettrica dei muscoli della stampa anale.

    Esistono vari modi per migliorare il tono del retto, dalle semplici misure igieniche, all'esercizio fisico, al massaggio, alla dieta, all'agopuntura e alla stimolazione elettrica locale, di solito diretti a migliorare il tono muscolare di qualsiasi istruzione, sfintere o muscolo perineale o retto in quel momento come utilizzare il dispositivo per l'elettrostimolazione dell'intero complesso anatomico complesso dell'apparato di bloccaggio del retto.

    È noto un dispositivo per elettrostimolazione dell'apparato di bloccaggio del retto, contenente un corpo cilindrico, elettrodi collegati a una fonte di energia (brevetto USA della Federazione russa n. 2100036, cl. A61N 1/32, 1997).

    Uno svantaggio di questo dispositivo è che con il suo aiuto è possibile effettuare elettrostimolazione dello sfintere e del retto. Al di fuori della zona di stimolazione, rimane una grande massa muscolare, i muscoli del perineo, che è molto importante per la funzione dell'apparato di bloccaggio.

    Un dispositivo per elettrostimolazione dell'apparato di bloccaggio del retto, contenente il corpo con una punta emisferica, il supporto, gli elettrodi collegati a una fonte di energia (US Pat. RF №2207162, cl. N 1/36, 2003).

    Questo dispositivo è un dispositivo di blocco (plug anale), consente l'elettrostimolazione dello sfintere rettale per un lungo periodo.

    Uno svantaggio di questo dispositivo è che può essere utilizzato per condurre la stimolazione elettrica dello sfintere principale, che limita la funzionalità del dispositivo, poiché in alcuni casi, ad esempio, con atresia del retto e dell'ano, l'elettrostimolazione dei muscoli perineali può ripristinare l'otturatore.

    Questo dispositivo ha un circuito di controllo complesso, scomodo da usare.

    Il ritrovamento a lungo termine del dispositivo elettrostimolatore sotto forma di una spina nello sfintere del retto può portare alla debolezza dei muscoli dello sfintere.

    In accordo con questo compito, mirava ad espandere la funzionalità del dispositivo mediante l'elettrostimolazione simultanea di tutte le entità dell'area recto-anale, cioè i muscoli del perineo dello sfintere e del retto.

    Per risolvere questo problema nel dispositivo per la stimolazione elettrica dell'apparato di bloccaggio del retto, comprendente un alloggiamento con una punta emisferica montata su una sporgenza di un supporto realizzato con un canale longitudinale trasversale ed elettrodi collegati a una fonte di energia, mentre la lunghezza dell'alloggiamento con una punta emisferica è 0,3- 0.4 lunghezza del dispositivo, si propone di eseguire la sporgenza del supporto cilindrico e di posizionare su di esso un disco metallico, la cui superficie convessa è rivolta verso la punta del case, e gli elettrodi sono impostati IVAT sul corpo e il disco metallico.

    Il dispositivo proposto è comodo da usare, compatto, leggero, ha un design semplice, è disponibile per l'uso in qualsiasi clinica.

    Il disegno mostra il dispositivo: una vista generale.

    Un dispositivo per l'elettrostimolazione dell'apparato di bloccaggio del retto comprende un corpo 1 con una punta emisferica montata su una sporgenza 2 di un supporto 3 realizzato con un canale longitudinale 4 trasversale ed elettrodi 5 collegati ad una fonte di energia, la lunghezza del corpo con una punta emisferica essendo 0,3-0, 4 lunghezze del dispositivo.

    La sporgenza 2 del supporto 3 è cilindrica, e su di essa è posto un disco metallico 6, la cui superficie convessa è rivolta verso la punta dell'alloggiamento, e gli elettrodi 5 sono montati sull'alloggiamento 1 e sul disco metallico 6.

    La custodia in metallo ha una lunghezza diversa a seconda dell'età del paziente. Di solito è 4-6 cm, che è 0,3-0,4 L, dove L è la lunghezza del dispositivo. L'implementazione del corpo di tale lunghezza consente l'elettrostimolazione simultanea sia dell'area rettale che dell'ano.

    Quando si monta il dispositivo sul supporto 3, essi portano un disco metallico 6, mentre la sua superficie convessa viene girata all'estremità prossimale del corpo 1 per un migliore adattamento del disco al perineo. Quindi sulla sporgenza 2 avvitare l'alloggiamento 1. Inserire l'alloggiamento 1 del dispositivo nel retto. Una fonte di deboli correnti stimolanti da dispositivi fisioterapici standard utilizzati per i bambini è collegata agli elettrodi 5. Tra la pelle e la piastra metallica è posto un tampone inumidito con soluzione fisiologica. Dopo ogni esame, il dispositivo viene pulito e sterilizzato mediante ebollizione o immersione.

    L'elettrostimolazione viene effettuata utilizzando l'apparecchio "Amplipulse", che agisce come corrente intermittente con una frequenza di 30 Hz, una pausa di 4-6 secondi. La profondità di modulazione è 50-70%, la durata della sessione è di 10 minuti. Il numero di procedure almeno 10.

    L'applicazione del dispositivo proposto ha mostrato la sua efficacia in quasi tutti i casi, ma per consolidare il successo di circa il 10% dei bambini sono stati necessari corsi ripetuti.

    Un dispositivo per elettrostimolazione dell'apparato di bloccaggio del retto, comprendente un alloggiamento con punta emisferica montata su una sporgenza di un supporto realizzato con un canale longitudinale passante ed elettrodi collegati ad una sorgente di energia, mentre la lunghezza dell'alloggiamento con punta emisferica è di 0,3-0,4 lunghezza del dispositivo, caratterizzato dal fatto che la sporgenza del supporto è cilindrica e su di essa è posta su un disco metallico, la cui superficie convessa è rivolta verso la punta della cassa, e gli elettrodi sono montati sulla custodia e sul meta unità llicheskom.

    Come migliorare la motilità intestinale - recupero e trattamento

    Le statistiche mostrano che una grande parte della popolazione nei paesi sviluppati soffre di malattie associate al tratto gastrointestinale. È il sistema digestivo che è uno dei primi a perdere le sue funzioni, il che comporta lo sviluppo di varie patologie e malattie. Anche nei tempi antichi, i medici consigliavano di cambiare il modo di vita e il sistema nutrizionale per far fronte alle malattie.

    La buona salute e le prestazioni del corpo a qualsiasi età dipendono dal corretto funzionamento degli intestini. Eventuali guasti nel sistema digestivo incidono immediatamente sulla salute umana e diventano un prerequisito per indebolire il sistema immunitario e lo sviluppo di patologie indesiderate. Diamo uno sguardo più da vicino a cosa succede al corpo in caso di peristalsi intestinale (discinesia), come affrontare questa condizione e ripristinare il normale funzionamento del tratto digestivo.

    Cos'è il peristalsi?

    La peristalsi intestinale è una contrazione ondulatoria delle pareti di un organo tubolare cavo, che promuove il movimento del nodulo di cibo dalle sue sezioni superiori alle prese. La peristalsi del tubo digerente svolge un ruolo importante nel processo digestivo, contribuendo a spostare il cibo digerito dall'intestino superiore a quello inferiore.

    Nel processo dei movimenti peristaltici sono coinvolti i muscoli lisci, localizzati nelle pareti intestinali in due strati. In uno strato le fibre muscolari sono disposte longitudinalmente, nell'altro - circolarmente. Movimenti coerenti di questi muscoli e creare un'onda peristaltica, la cui frequenza nei diversi reparti sarà diversa.

    Così, diversi tipi di onde peristaltiche si propagano nell'intestino tenue, che differiscono l'uno dall'altro nella velocità di passaggio attraverso l'intestino e sono molto lenti, lenti, veloci e veloci. In questo caso, diverse onde peristaltiche possono simultaneamente passare lungo l'intestino tenue.

    Nel colon, il cibo digerito si muove più lentamente che in altre parti dell'intestino, rispettivamente, e la velocità dell'onda peristaltica sarà inferiore. Ma diverse volte al giorno, forti contrazioni compaiono nell'intestino, spingendo il suo contenuto verso l'ano.

    I movimenti peristaltici nel colon si verificano sotto l'azione di un riflesso dopo che il cibo ha riempito lo stomaco. Normalmente, la frequenza delle onde peristaltiche è: nel duodeno - 10-12 contrazioni al minuto, nell'intestino tenue -9-12, nel colon - 3-4 o 6-12, nel retto - circa 3.

    Se la motilità intestinale è compromessa, l'assorbimento delle sostanze benefiche rallenta, il passaggio del cibo peggiora e il processo di escrezione dei prodotti di scarto diventa difficile. Di conseguenza, tutto ciò che è accumulato e non digerito nel sistema digestivo, si trasforma in una fonte di tossine ed è un mezzo nutriente eccellente per la riproduzione di vari batteri - parassiti.

    Questa condizione causa lo sviluppo di molte malattie del tratto gastrointestinale, che si manifestano come feci anormali (stitichezza, diarrea), processi infiammatori, formazione di ulcere e polipi. Al fine di prevenire tali tristi conseguenze, è necessario conoscere i fattori di rischio che diventano la causa dei disturbi intestinali.

    Cause che portano a peristalsi compromessa

    La debole motilità intestinale può essere causata da una serie di fattori provocatori:

    • Dieta squilibrata con una predominanza nella dieta di alimenti ipercalorici di piccolo volume
    • Malattie croniche dell'intestino e degli organi interni (fegato, pancreas, cistifellea)
    • Tumori intestinali benigni e maligni
    • Chirurgia addominale
    • Mancanza di uno stile di vita attivo (ipodynamia)
    • Fattore di età
    • Predisposizione genetica
    • Disturbi del sistema nervoso centrale, stress prolungato
    • Farmaco per la motilità intestinale

    Gli errori nell'alimentazione sono la causa principale della stitichezza. Molti sono abituati a soddisfare la loro fame con spuntini veloci, preferendo un pasto completo a sandwich con salsiccia o prodotti alimentari veloci in combinazione con bevande gassate o caffè forte. Il consumo di farina e di cibi ricchi di amido che contengono grasso in eccesso e zucchero nell'intestino inizia il processo di fermentazione e decadimento.

    Attraverso le pareti dell'intestino crasso nella cavità addominale penetrano sostanze tossiche che avvelenano gli organi circostanti (fegato, reni). Già all'età di 40 anni, l'intestino è fortemente sciaboloso, le cosiddette pietre fecali iniziano a formarsi, passando attraverso il tubo digerente provoca danni alla sua membrana mucosa. La mancanza di peristalsi porta a costipazione persistente, ristagno di sangue negli organi pelvici, sviluppo di emorroidi, formazione di polipi e tumori.

    Per il normale funzionamento dell'intestino e l'attività vitale di microrganismi benefici, sono necessari un ambiente debolmente acido e una quantità sufficiente di fibre alimentari, che possono essere ottenuti mangiando verdure, frutta, cereali e prodotti a base di latte fermentato.

    Il corretto funzionamento degli intestini dipende in gran parte dallo stile di vita. L'inizio di molte malattie del tratto gastrointestinale causate da lavoro sedentario, mancanza di movimento e uno sforzo fisico adeguato. Per migliorare la motilità intestinale, è necessario condurre una serie di esercizi quotidiani, inclusi esercizi mattutini e riscaldamento al lavoro. Grandi benefici porteranno lunghe passeggiate all'aria aperta.

    In età avanzata, i disturbi della motilità intestinale sono causati dalla progressione di comorbidità, cause ormonali, atrofia muscolare e diminuzione del tono muscolare. Negli anziani prevale la stitichezza atonica, il cui sviluppo è associato a una violazione dell'innervazione dei gangli responsabili della motilità dell'apparato digerente e dell'ipossia legata all'età dei tessuti.

    sintomi

    Disturbi della motilità intestinale (discinesia) si manifestano con una varietà di sintomi:

    • Dolori addominali frequenti di diversa localizzazione. L'intensità della sindrome del dolore può variare da lieve disagio a spasmi acuti e aumentare o diminuire a seconda dell'ora del giorno. Ad esempio, i dolori scompaiono dopo le feci o lo scarico di gas, possono scomparire nel pomeriggio e scomparire completamente durante il sonno, quindi riprendere durante la colazione, dopo aver assunto bevande contenenti caffeina (caffè, tè forte). Il dolore può essere aggravato dal tumulto emotivo e dallo stress.
    • Flatulenza, gonfiore. L'aumento della formazione di gas spesso accompagna il processo di digestione del cibo.
    • Disturbi della sedia. Caratterizzato da stitichezza persistente, che può essere sostituito da diarrea. Nel tempo, la stitichezza diventa cronica e il movimento intestinale può essere raggiunto solo con lassativi o clisteri purificanti.
    • Aumento di peso Molti pazienti, mentre disturbano il processo digestivo e assimilano il cibo, iniziano a guadagnare chili in più.
    • Deterioramento generale, debolezza, irritabilità, insonnia.
    • L'aumento dei sintomi di intossicazione del corpo, lo sviluppo di reazioni allergiche, lesioni cutanee (acne, eruzioni cutanee, pustole).

    Se si verificano tali sintomi avversi, è necessario sbrigarsi a consultare un medico per la diagnosi e il trattamento tempestivo dello stato patologico dell'intestino.

    diagnostica

    È piuttosto difficile diagnosticare i disturbi della motilità intestinale solo sulla base dei reclami del paziente, poiché i sintomi delle discinesie sono simili al quadro clinico di molte malattie gastrointestinali. Un medico dovrebbe escludere tali patologie intestinali come colite, diverticoli, polipi del retto e del colon e tumori.

    A tal fine, viene eseguito un complesso di studi, tra cui la coprologia, il sangue occulto fecale e la dysbacteriosis e gli esami dell'hardware (endoscopia e irrigoscopia). Un metodo importante di esame è una colonscopia con una biopsia (campionamento di tessuto per esame istologico). Le misure diagnostiche chiariranno la causa del malfunzionamento del tratto digestivo e aiuteranno a capire come ripristinare la motilità intestinale.

    Migliorare e migliorare la motilità intestinale

    Il trattamento della peristalsi intestinale prevede un approccio globale, che include la prescrizione di farmaci, la regolazione della nutrizione e l'esecuzione di esercizi speciali. Un buon risultato è dato dall'uso della medicina tradizionale: decotti e infusi di erbe medicinali, la preparazione di miscele che aumentano la peristalsi.

    Trattamento con farmaci:

    Nel trattamento dei disturbi della peristalsi intestinale, vengono utilizzati con successo farmaci con effetto stimolante, aumentando la motilità e aumentando il tono dei muscoli intestinali (prozerina, aceclidina e vasopressina). Tutti gli appuntamenti devono essere effettuati da un medico e i farmaci devono essere somministrati sotto la sua supervisione.

    Per migliorare la funzione contrattile dell'intestino usato lassativi. Con il loro aiuto, accelerare il movimento intestinale aumentando la sua motilità. Attualmente, ci sono un gran numero di vari lassativi, il loro uso sarà dovuto alla necessità di influenzare quelle o altre parti dell'intestino. Tutti i farmaci lassativi possono essere suddivisi in diversi gruppi principali:

    1. Lassativi, che agiscono sull'intero intestino. Questo è l'inglese e il sale di Glauber, sono considerati i mezzi più potenti e ad azione rapida. Quando vengono ricevuti, aumenta la pressione osmotica nel lume intestinale, che impedisce l'assorbimento della parte liquida del chimo e porta ad una maggiore motilità. L'effetto dopo l'assunzione avviene dopo 1-2 ore e promuove lo svuotamento rapido nella stitichezza acuta.
    2. Lassativi che agiscono sull'intestino tenue. Questi strumenti includono olio di ricino. La sua ricezione facilita la promozione dei contenuti attraverso l'intestino, aumenta la sua motilità e accelera il processo di svuotamento. L'effetto dopo l'assunzione di un lassativo avviene entro 2-6 ore e può essere accompagnato da moderato dolore addominale spastico.
    3. Lassativi che colpiscono l'intestino crasso. Tali farmaci possono essere erboristici e sintetici. I preparati a base di erbe sono a base di erbe e piante medicinali: radici di rabarbaro, olivello spinoso, liquirizia, foglie di senna e sono disponibili sotto forma di polveri, tinture, estratti secchi, candele o gocce. La loro azione si manifesta nel miglioramento del tono del colon e nel ripristino dell'atto di defecazione. Una tale preparazione moderna come Regulax contiene foglie e frutti di senna, purè di prugne e fichi, paraffina, kafiol. È ben tollerato e utilizzato nell'atonia intestinale causata da stress, inattività fisica e dieta malsana.

    I farmaci sintetici comprendono fenolftaleina, bisacodile, guttalaks. Questi fondi sono disponibili sotto forma di compresse, supposte rettali, gocce. Sotto la loro azione aumenta la peristalsi intestinale, aiutano efficacemente la stitichezza e l'atonia intestinale che si sviluppa dopo l'intervento chirurgico. Ma a questi mezzi può dare dipendenza, e il loro ricevimento è accompagnato da reazioni allergiche e coliche intestinali.

    Il corso della terapia può includere farmaci che normalizzano il lavoro del sistema nervoso centrale, migliorano lo stato psicologico e aiutano a combattere lo stress - neurolettici, tranquillanti e antidepressivi.

    Una corretta alimentazione per migliorare la motilità intestinale

    Di grande importanza nel trattamento della motilità intestinale compromessa è la regolazione della nutrizione. Ciò consentirà il normale funzionamento del sistema digestivo e pulirà l'intestino delle tossine. Tutti i prodotti alimentari in quanto influenzano la motilità intestinale, possono essere suddivisi in due grandi gruppi:

    Riduzione peristaltica

    • Bevande calde (tè, caffè, cacao)
    • Vini rossi
    • Pane bianco fresco, pasticceria (biscotti, muffin, torte, pasticcini, torte)
    • cioccolato
    • Berry jelly su fecola di patate
    • Kashi (orzo, riso, semola), brodi di riso
    • Qualsiasi zuppa di purè, purea di verdure
    • Piatti di carne, uova, burro
    • Frutta: pera, mela cotogna e frutta cotta
    • Frutti di bosco: aronia nera, ciliegia di uccello

    Contribuire a una maggiore motilità intestinale:

    • Bevande fredde: succhi e composte di bacche e frutta, kvas, vini d'uva bianchi, acque minerali
    • Prodotti caseari freschi: kefir, panna acida, yogurt, yogurt
    • Gelato (preferibilmente frutta)
    • Verdure ad alto contenuto di fibre: cavoli (freschi e fermentati), ravanelli, rape, ravanelli, carote, barbabietole. Angurie, meloni, cetrioli, pomodori, legumi, cipolle hanno un buon effetto purificante.
    • Bacche e frutta: mele acide, albicocche, prugne, cachi maturi. Delle bacche - uva, uva spina, fragole, mirtilli, lamponi
    • Frutta secca: albicocche secche, uva passa, fichi, prugne secche
    • Kashi: farina d'avena, grano saraceno, orzo
    • Oli vegetali: girasole, mais, oliva, semi di lino
    • Crusca di frumento, pane di crusca
    • Cavolo di mare, frutti di mare
    • Verdi, noci

    Le verdure sono meglio consumate crude. Il loro rapporto con il cibo trattato termicamente dovrebbe essere 3: 1. Un buon effetto per migliorare la motilità intestinale è l'uso di succhi appena spremuti: carote, cavoli, barbabietole e l'uso di insalate di queste verdure, condite con olio vegetale.

    Cerca di non consentire pause abbondanti tra i pasti, l'opzione migliore sarebbe 5-6 pasti al giorno in piccole porzioni. Con particolare attenzione è necessario monitorare la dieta quotidiana ed escludere dal menu piatti fritti e grassi, carni affumicate, cibo in scatola, piatti a base di farina, dolci da forno, dolci.

    Dovresti mangiare più verdure, cereali, cereali, verdure crude e frutta, fare insalate giornaliere con l'aggiunta di olio vegetale. L'uso di bevande con latte acido dà un buon effetto, un bicchiere di kefir è particolarmente utile durante la notte.

    Al mattino, prima di colazione, hai bisogno di bere un bicchiere d'acqua, questo aumenterà la motilità intestinale e faciliterà il suo svuotamento. Seguire la modalità di assunzione, bere almeno 1,5 litri di liquidi al giorno.

    Trattamento di rimedi popolari

    Per ripristinare la motilità intestinale, è possibile utilizzare ricette popolari comprovate.

    1. Miscela lassativa Per la sua preparazione avrà bisogno di: un cucchiaio di chicchi di grano germogliati, due mele, due cucchiai di farina d'avena, un cucchiaio di miele e noci tritate, ½ limone. Le mele dovrebbero essere grattugiate su una grattugia grossa e combinate con le altre componenti, aggiungere due cucchiai di acqua calda e succo di mezzo limone. Mescolare accuratamente e prendere per tutto il giorno senza restrizioni.
    2. Una miscela di frutta secca. Avrai bisogno di 400g di prugne secche e albicocche secche senza pietre. I frutti secchi sono passati attraverso un tritacarne e due cucchiai di propoli, un pacchetto di erbe medicinali di senna e 200 ml di miele naturale liquido vengono aggiunti a loro. La miscela è completamente miscelata e prende due cucchiaini di notte, lavati con acqua tiepida.
    3. Olivello spinoso Un cucchiaio di corteccia di olivello viene preparato con 500 ml di acqua bollente, infuso e bevuto come tè.
    4. Semi di piantaggine Nell'intestino, i semi di questa pianta si gonfiano, aiutano la formazione di masse fecali e un facile svuotamento. I semi di piantaggine dovrebbero essere schiacciati in un macinino da caffè e portati prima di mangiare un cucchiaino.
    5. Crusca di grano Prendi 1-2 cucchiai con acqua. Contribuiscono alla formazione di una quantità sufficiente di masse fecali e puliscono efficacemente l'intestino.

    Come lassativi morbidi, si consiglia di bere brodi alla frutta, succhi di frutta freschi, cavoli sottaceto, succo raro, tè con l'aggiunta di mele secche e ciliegie.

    In concomitanza con queste misure non bisogna dimenticare l'attività fisica. Prova a muoverti di più, a fare lunghe passeggiate all'aria aperta. Impegnarsi in sport attivi, correre, nuotare, fare esercizio.

    Esercizi complessi per ripristinare la peristalsi

    La normalizzazione della peristalsi sarà promossa da sport come il jogging, l'equitazione, il nuoto e il tennis. Il massaggio quotidiano dell'addome, dell'acqua fredda e una serie di esercizi che possono essere eseguiti a casa aiuteranno. Questi esercizi aiuteranno a rafforzare i muscoli addominali e ad aumentare la motilità intestinale:

    1. L'esercizio viene eseguito dalla posizione "supina". Le gambe si sollevano ed eseguono movimenti come quando si va in bicicletta. Allo stesso tempo, i muscoli addominali sono tonificati e il flusso sanguigno nella zona pelvica aumenta.
    2. Dalla posizione di partenza "sdraiati sulla schiena" chinano le gambe piegate sulle ginocchia e le premono strettamente sullo stomaco, rimanendo in questa posizione per diversi secondi. Questo esercizio stimola le viscere e promuove lo scarico dei gas.
    3. Prendi una posizione di partenza "inginocchiata". Le gambe sono alternativamente raddrizzate e tirate indietro, mentre si incurvano nella parte posteriore. L'esercizio rafforza i muscoli ed elimina la congestione negli organi pelvici.
    4. Prendi la posizione di partenza "in ginocchio" con un'enfasi sui gomiti e sui palmi, la testa abbassata. In alternativa, accovacciarsi sui glutei, prima cadere a sinistra, poi a destra. L'esercizio contribuisce al ripristino della peristalsi e allo scarico dei gas.
    5. Facciamo pressioni. Questo esercizio può essere fatto al mattino senza alzarsi dal letto e sollevare lentamente la parte superiore del busto da 10 a 20 volte.
    6. Squat. Si eseguono al meglio nella fase finale della carica e cercano di fare ogni squat il più lentamente possibile.
    7. Saltare sul posto. Il salto attivo aiuterà a stimolare l'intestino. Puoi usare una corda per saltare per eseguire salti.

    Il complesso di misure terapeutiche dovrebbe nominare un dottore. Il compito del paziente include la stretta osservanza delle raccomandazioni, la correzione della nutrizione e un aumento dell'attività motoria. Ciò ripristinerà le normali funzioni dell'intestino e garantirà il completo recupero.

    Correzione di disturbi della defecazione

    La correzione dei disturbi della defecazione è un problema molto difficile. Anche se non dimostrato, i modelli nutrizionali possono essere importanti per la correzione dei disturbi anorettali nei pazienti con trauma spinale.

    Fibra alimentare

    In particolare, riguarda l'aumento del volume di acqua e fibre alimentari, che viene spesso utilizzato in pazienti con stitichezza senza patologia neurologica, tuttavia, l'effetto della fibra alimentare nella lesione spinale non è stato dimostrato. La loro ricezione può tuttavia essere utile per ammorbidire la sedia. Oltre ai mezzi a fibra alimentare, ammorbidire le feci senza aumentare il volume, non ha alcun effetto sulla motilità intestinale.

    Farmaci e clistere purificante

    L'uso di farmaci come la senna e il bisacodile è associato al rischio di effetti collaterali e allo sviluppo dell'immunità. Gli agenti osmotici, come il lattulosio, possono causare dolore crampi.

    Clisteri di pulizia possono essere utilizzati se altri metodi sono inefficaci, tuttavia possono verificarsi dipendenza, traumi e lo sviluppo di una disregolazione autonomica.

    La prokinetica ha un effetto, ma la cisapride, la cui efficacia è stata dimostrata, può causare aritmie cardiache con un uso prolungato ed è attualmente sospesa [12]. L'efficacia di altri procinetici attualmente richiede studio.

    Stimolazione del dito

    I pazienti con sindrome del motoneurone superiore possono sviluppare un riflesso rettale per garantire la defecazione. La stimolazione del dito causa la peristalsi rettale riflessa. Il riflesso inibitorio recoanalamente intatto causa il rilassamento dello sfintere anale interno e la defecazione. La sensibilità rettale è ridotta, ma è previsto un regolare movimento intestinale. Queste manometrie anorettali ci permettono di identificare i pazienti con trauma spinale che risponderanno con una defecazione riflessa con un volume rettale basso. Questi pazienti richiedono un programma di gestione del colon che fornisca uno spazio vuoto nel retto per ridurre il tasso di incontinenza. Richiede movimenti intestinali regolari per evitare la stitichezza.

    Numerosi studi hanno dimostrato che, sullo sfondo della stimolazione del dito in pazienti con lesione spinale, si è verificato un aumento della frequenza delle onde peristaltiche, misurata nella regione del colon discendente, secondo M.A. Korsten (2007), da 0 nello stato basale a 1,9 (± 0,5 / min). L'ampiezza media della contrazione peristaltica è stata di 43,4 ± 2,2 mmHg. Art. Questo fenomeno è stato accompagnato dall'accelerazione della produzione di miscela di bario nel colon. Lo studio ha dimostrato che la stimolazione digitale non solo rilassa lo sfintere anale, ma stimola anche la motilità intestinale [13].

    Svuotamento forzato del retto

    Nei pazienti con sindrome del motoneurone inferiore, si verificano areflessia e tono dello sfintere ridotto. In questa situazione, è importante preservare la consistenza della sedia. Poiché il riflesso locale per svuotare le feci è insufficiente e si forma un bacino con le feci, questi pazienti richiedono uno svuotamento forzato del retto.

    Stimolazione nervosa

    La stimolazione dei nervi che provengono dai segmenti del midollo spinale S2 - S4 attraverso la cosiddetta via del nervo sacrale anteriore può essere utilizzata per lo svuotamento regolare della vescica. Allo stesso tempo, la deafferentazione della "via del nervo sacrale posteriore" viene spesso eseguita prima della stimolazione elettrica al fine di fornire una flessione del detrusore della vescica. Ma questo porta anche alla perdita del riflesso sacrale, necessario per la defecazione. D'altra parte, una stimolazione simile può essere utilizzata per iniziare la defecazione, che può avere un effetto più controllato rispetto al metodo riflesso [14, 15].

    Per la prima volta un simile stimolante è stato applicato per lesioni spinali nel 1976 e da allora l'impianto è stato eseguito in più di 300 pazienti, principalmente per stimolare lo svuotamento della vescica.

    R.P. McDonagh et al. nel 1990, questo metodo è stato applicato a 12 pazienti con danno sovracanale completo al midollo spinale al fine di stimolare la defecazione. Per questo è stato installato lo stimolatore Brindley-Finetech (stimolatore della radice anteriore sacrale). Il tempo trascorso dall'infortunio all'impianto variava da tre mesi a sei anni. Di conseguenza, sei pazienti hanno mostrato uno svuotamento completo del retto e non hanno richiesto un ulteriore beneficio manuale, e tutti tranne uno hanno avuto uno svuotamento dell'intestino significativamente ridotto. Nessun paziente ha avuto costipazione.

    La stimolazione è stata effettuata a livello di S2 - S4. L'effetto differiva nei diversi pazienti non solo nel grado di risposta. È stato mostrato il bisogno di selezionare la modalità, così come la scelta della serie ottimale di nervi per la stimolazione. Quindi, in generale, la stimolazione isolata a livello S2 ha avuto un effetto moderato e una stimolazione S5 isolata - il massimo con l'effetto migliore se tutte e tre le coppie di vie sono state stimolate. Nello studio R.P. McDonagh et al. La migliore è stata la stimolazione di tutte e tre le coppie in 9 pazienti su 12, in uno solo S3 e in due - S3 e S4 [14].

    colostomia

    Una colostomia [1] può essere un'alternativa nei pazienti che non possono ottenere l'effetto con altri mezzi. In alcuni casi, ciò può migliorare la qualità della vita, ma il rischio di un intervento chirurgico può essere inaccettabile per i pazienti con lesioni spinali. Dovrebbe, tuttavia, essere notato quello condotto da F.A. Frizelle et al. Lo studio ha dimostrato che i pazienti con colostomia nel loro complesso non considerano la loro qualità di vita significativamente compromessa [16].

    La manometria anorettale consente di identificare la natura delle violazioni [3]. Pur mantenendo la compliance rettale [2] e uno sfintere rilassato riflesso, è possibile la stimolazione con le dita del riflesso di defecazione. I pazienti con elevata compliance rettale possono richiedere l'evacuazione manuale regolare. I pazienti con tono rettale e dello sfintere elevato possono avere un danno elevato, che richiede un chiarimento della natura della violazione [17].

    Pertanto, il danneggiamento del midollo spinale causa una violazione dell'atto di defecazione. La natura di queste violazioni dipende dal livello di danno. La terapia dietetica e l'uso di droghe in questi pazienti sono di natura ausiliaria. Le attività principali al momento possono essere: stimolazione della defecazione mediante esposizione alla mucosa rettale (digitale o supposta) in caso di danno sopra cauda equina, svuotamento forzato del retto in caso di danno al di sotto della cauda equina. Promettente nel primo caso è l'uso della stimolazione elettrica. La colostomia è l'ultima risorsa. È ovvio che il problema della riabilitazione dei pazienti con defecazione compromessa richiede un ulteriore sviluppo.

    [1] Colostomia (colostomia; colo + grec. Stoma - foro) intervento chirurgico: fistola al colon. [Nota. reabilitaciya.org].
    [2] In medicina, la compliance è un indicatore dell'estensibilità del tessuto. [Nota. reabilitaciya.org].

    Belmer S.V. Disfunzione degli organi digestivi nella lesione spinale
    // Riabilitazione di pazienti con malattia traumatica del midollo spinale
    / Sotto totale Ed. GE Ivanova et al. - M., 2010. Pag. 154-156.

    Per analisi

    Analizzare: raggiungere l'orgasmo attraverso la stimolazione del retto o del coito anale. Nella maggior parte dei casi, si realizza durante le relazioni omosessuali o eterosessuali. A volte - sotto forma di masturbazione.

    È molto importante distinguere tra analisi e stimolazione del tipo rettale, che viene effettuata con l'aiuto delle dita, attraverso il retto. Recentemente sono comparsi tutti i sintomi e i segni che questo metodo sta diventando sempre più popolare.

    Questo metodo è un sintomo caratteristico e indica il 50% degli omosessuali. Il cinquanta percento delle donne intervistate praticava il coito anale.

    È importante capire che l'analisi difficilmente può essere definita una malattia, quindi i sintomi e i segni di tale contatto sessuale non hanno bisogno di procedure preventive o diagnostiche, e ancora di più di un trattamento.

    Tuttavia, se pratichi questo tipo di coito senza aderire alle semplici regole di sicurezza e igiene, possono insorgere gravi complicazioni per entrambi i partner.

    Ad esempio, un prolasso del retto o una frattura del retto (se il contatto è troppo ruvido) può portare a suppurazione e una conseguenza molto grave. Quindi, se un paziente sta praticando attivamente dei test, deve essere periodicamente diagnosticato per prescrivere un'adeguata prevenzione dei problemi e identificare tempestivamente segnali e sintomi premonitori e, se necessario, prescrivere un trattamento tempestivo ed efficace per eliminare le cause.

    Retto e il suo trattamento

    Il retto (dal latino rectum intestinum) è il segmento finale del colon di alcuni mammiferi e intestino di altri animali. Nell'uomo, il retto ha una lunghezza di circa 12 centimetri (4,7 pollici) e inizia con lo sfintere sigmoideo (la parte terminale del colon sigmoideo) a livello della terza vertebra sacrale o protuberanza sacrale, a seconda della definizione utilizzata. Il diametro del retto all'inizio è uguale a quello del colon sigmoideo, ma si espande verso la fine, formando l'ampolla rettale. La parte ampollare termina a livello dell'anello ano-rettale (lat. Slitta Puborectalis) o della linea dentata, ancora dipende dalla definizione utilizzata. Nell'uomo, il retto è seguito dal canale anale, prima che il tratto gastrointestinale termini con l'ano.

    Il cancro del retto può causare molti sintomi che richiedono a una persona di consultare un medico. Tuttavia, il cancro del retto può passare.

    Il ruolo del retto nella pulizia del corpo

    Il retto nell'intestino funge da deposito temporaneo per le feci. Quando si estendono le pareti del retto con sostanze che lo riempiono dall'interno, i recettori del sistema nervoso, che reagiscono allo stiramento, situati nelle pareti del retto iniziano a stimolare il desiderio di svuotare l'intestino. Se non c'è bisogno di defecare, le sostanze nel retto ritornano spesso nell'intestino crasso, dove viene assorbita più acqua dalle feci. Se la massa fecale nel retto viene ritardata per un lungo periodo, si verificano indurimento delle feci e costipazione.

    Quando il retto viene riempito, la pressione rettale interna aumenta e le pareti del canale anale si allontanano una dall'altra, consentendo alle feci di entrare nel canale. Il retto si restringe, provocando il pompaggio delle feci nel canale anale e le onde peristaltiche promuovono le feci dal retto. Gli sfinteri interni ed esterni permettono alle feci di muoversi attraverso l'ano, trattenendo le masse fecali in uscita.

    Organi che supportano il retto

    • Il pavimento pelvico formato dall'elevatore e dal gruppo muscolare.
    • Fascia valdeyer
    • Legamenti laterali del retto, che si formano a seguito del consolidamento della fascia pelvica. Fascia rectovescica Denonville, che si estende dal retto dietro le vescicole seminali alla ghiandola prostatica di fronte.
    • Peritoneo pelvico
    • Il centro del tendine del perineo.

    Trattamento rettale

    Per la diagnosi di alcune malattie, può essere applicato l'esame rettale.

    Le candele possono essere utilizzate come metodo per somministrare farmaci al retto.

    L'endoscopia, la colonscopia e la rectoromanoscopia sono utilizzate per diagnosticare malattie come il cancro del retto.

    Stimolazione rettale manuale - l'inserimento del dito nel retto, è usato per indurre la motilità intestinale in pazienti che hanno insufficienti riflessi peristaltiche per cancellare completamente il retto.

    Per la rimozione manuale delle feci dal retto, viene utilizzato un dito guantato. È usato principalmente per costipazione acuta, così come costipazione a lungo termine, con origine nervosa, che si verificano più spesso in persone con lesioni del midollo spinale o sclerosi multipla.

    Misurazione della temperatura

    La temperatura corporea può anche essere misurata nel retto. La temperatura rettale può essere misurata inserendo un termometro medico a una profondità di non più di 25 mm (1 pollice) nel retto attraverso l'ano. Un termometro a mercurio dovrebbe essere nel retto per 3-5 minuti; Un termometro digitale deve essere inserito fino a quando non si sente un segnale acustico. La normale temperatura rettale di solito va da 36 a 38 ° C (97,6-100,4 ° F) ed è circa 0,5 ° C (1 ° F) più alta della temperatura del cavo orale e di circa 1 ° C (2 ° F ) temperatura più alta sotto l'ascella.

    I pediatri raccomandano ai genitori di misurare la temperatura corporea dei neonati nel retto per due motivi:

    1. La temperatura rettale è più vicina alla temperatura corporea interna e, per i bambini piccoli, la precisione è fondamentale.
    2. I bambini piccoli spesso resistono quando misurano la temperatura nella cavità orale (per via orale), che è raccomandata per i bambini a partire dai 6 anni di età, così come per gli adulti.

    Negli ultimi anni, l'introduzione di metodi non invasivi di misurazione della temperatura, compresi termometri auricolari e frontali, nonché un cambiamento nella privacy e nella modestia hanno portato alcuni genitori e medici ad abbandonare l'uso della misurazione della temperatura rettale.

    Stimolazione sessuale

    A causa della vicinanza alla parete anteriore del retto della vagina nelle donne e alla prostata negli uomini e alla presenza di nervi comuni, la stimolazione o la penetrazione rettale può portare all'eccitazione sessuale.

    arteria rettale superiore (i primi due terzi del retto), arteria rettale media (ultimo terzo del retto)

    nervature superiori del retto, vene medio rettali

    i nervi anali discendenti, i gangli mesenterici discendenti

    Trattamento della stitichezza: clisteri e metodi di fisioterapia

    I principali metodi fisioterapici per il trattamento della stitichezza comprendono la stimolazione percutanea o intraintestinale con elettrodi e l'idroterapia del colon. Un modo molto efficace per trattare la stitichezza è una tecnica chiamata biofeedback, basata sul biofeedback. Le misure estreme includono la chirurgia, è usato solo in quei casi se la terapia conservativa attenta e prolungata non ha portato alcun sollievo al paziente.

    Se gli sforzi indipendenti intrapresi dal paziente (dieta, esercizi di fisioterapia, ecc.) Non portano a risultati positivi, è necessario chiedere aiuto agli specialisti coinvolti nel trattamento conservativo. I metodi più fisiologici di trattamento di questa patologia sono varie procedure fisioterapiche che aiutano ad aumentare il tono della parete intestinale e migliorare la funzione motoria del colon.

    In questo articolo imparerai come trattare la stitichezza negli adulti con tecniche di fisioterapia.

    Ho bisogno di un clistere purificante per la stitichezza?

    Anche in una persona sana con uno sgabello, non tutte le sostanze tossiche nocive e le scorie vengono rimosse, per non parlare delle persone che soffrono di ritenzione di defecazione prolungata. La funzione principale dell'intestino crasso è l'assorbimento di acqua e sostanze disciolte in esso, che sono composti chimici di struttura organica e inorganica, ottenuti nel processo di scissione degli alimenti, così come i prodotti di scarto della microflora intestinale.

    Con movimenti intestinali regolari, solo una piccola quantità di prodotti di scarto, sottoposti a disintossicazione nel fegato, entra nel sangue umano, ma se le feci nel colon vengono mantenute per lungo tempo, quasi tutte le scorie e le tossine vengono assorbite, e persino un fegato sano non può far fronte a una tale valanga di sostanze. Entrano in tali organi vitali come il cervello, cuore, polmoni, reni e, gradualmente avvelenandoli, portano all'invecchiamento precoce, per non parlare del verificarsi di cefalea persistente, stanchezza, irritabilità, manifestazioni allergiche della pelle - tutti i tipi di dermatiti e così via. d.

    Fin dall'antichità, è stato considerato utile pulire periodicamente l'intestino con clisteri e trattare la stitichezza con questo metodo. Persino l'antico guaritore Ippocrate raccomandava di mantenere il suo intestino in perfetta purezza periodicamente purificandolo con vari lavaggi. Le donne di fronte alle palle o ai ricevimenti sociali si sono sempre impostate clisteri purificatori, grazie ai quali sembravano molto più attraenti: la carnagione cambiava, lo stomaco era attirato, non c'era odore dalla bocca.

    Quindi, hai bisogno di clisteri per la stitichezza? Attualmente, il metodo di pulizia degli intestini con un clistere, se usato correttamente e non abusato, è utile e necessario.

    C'è stato un periodo in cui c'era un'opinione sui pericoli di tale pulizia dell'intestino. Tuttavia, poiché sono stati studiati la microflora batterica intestinale e le funzioni dell'intestino crasso, è stato riscontrato che tali lavaggi sono persino utili se non vengono eseguiti troppo spesso.

    L'effetto positivo del lavaggio del colon sulla composizione della microflora è stato dimostrato: nelle pieghe della mucosa del colon, sgomberate da scorie, muco e tossine, la microflora sana si riproduce molte volte più velocemente che nell'intestino intasato.

    Ma è necessario mettere in guardia contro l'uso eccessivo di clisteri detergenti per la stitichezza: se li metti tutti i giorni, diventerai gradualmente avvincente, e inoltre i batteri intestinali benefici non avranno il tempo di moltiplicarsi, il che interromperà il normale equilibrio della microflora anche in una persona sana.

    Se una persona svuota regolarmente e in modo indipendente il suo intestino, allora può (ea volte ha bisogno!) Pulire il suo clistere circa una volta ogni 10 giorni. Le persone che soffrono di stitichezza, si raccomanda di eseguire un lavaggio regolare dell'intestino, ma non più di una volta ogni 5 giorni.

    Di seguito viene descritto come eseguire correttamente un clistere per la stitichezza a casa.

    Come fare un clistere con acqua per la stitichezza a casa?

    Clistere con stitichezza a casa, è preferibile mettersi a stomaco vuoto o, in ogni caso, non prima di 2-3 ore dopo una leggera colazione. Inoltre, la procedura stessa è meglio implementata al mattino (qui si tiene conto del tempo della più grande attività dell'intestino crasso - cade il 5-7 del mattino) - durante questo periodo è consigliabile fare un clistere, poiché sarà più efficace.

    Prima di fare un clistere per la stitichezza, devi assolutamente svuotare la vescica. Per la pulizia delle viscere, è preferibile utilizzare una coppetta Esmarch (un serbatoio di gomma con una capacità di circa 2 litri con uno speciale tubo deviatore e un puntale di plastica). Ti permette di dolcemente, senza indebita pressione, solo sotto l'azione della gravità, di riempire gradualmente i due punti con l'acqua. Non è auspicabile utilizzare una pera di gomma per la corretta somministrazione di un clistere per la stitichezza, poiché viene svuotato utilizzando la mano del paziente e la forza di compressione della pera con la mano è difficile da dosare e il riempimento dell'intestino non è uniforme, il che influirà sicuramente sulla qualità della pulizia del colon.

    L'uso di piccole pere di gomma (con una capacità di 50-200 ml) è consigliato solo per la produzione di microcherter terapeutici o in arrivo.

    Per un clistere purificante, è preferibile utilizzare acqua di rubinetto predeterminata o acqua bollita raffreddata a temperatura ambiente. Si consiglia di acidificare leggermente l'acqua (puoi spremere il succo di mezzo limone o aggiungere un quarto di un cucchiaino di acido citrico alla stessa quantità di acqua). È utile usare l'acqua minerale di mineralizzazione debole (2-5 g / l) - più spesso è fatto in sanatori.

    Riempire l'intestino crasso con acqua è fatto sul lato sinistro (in nessun caso in uno stato semi-piegato!) Con articolazioni del ginocchio e dell'anca piegate e gambe leggermente rialzate allo stomaco. Non forzare il riempimento del colon: dovrebbe essere graduale. È necessario durante la respirazione profonda, attaccando la parete addominale anteriore con un respiro profondo. All'aumentare della voglia, smetti di riempire e svuota l'intestino. Pulire l'intestino (a seconda del risultato desiderato) può essere in 2-3 dosi.

    Va ricordato che ogni volta che il volume di acqua che entra nell'intestino sarà maggiore di quello precedente (poiché non solo il diretto, ma anche il sigmoide e parte del colon discendente sono riempiti - non è possibile andare più in alto, di norma, durante la pulizia domestica).

    È necessario avvertire coloro che usano spesso clisteri di pulizia. La sensazione di leggerezza e comodità che si verifica dopo aver svuotato l'intestino è "falsa" e, per così dire, introduce il corpo in una "delusione", perché c'è uno svuotamento di quelle parti dell'intestino crasso che normalmente non si svuotano durante i movimenti intestinali (in condizioni naturali con una normale feci sensazione di sollievo, svuotamento principalmente del retto). A questo proposito, c'è una dipendenza e "dipendenza" da clisteri così grandi, la solita sedia non soddisfa più il paziente. Inoltre, l'intestino crasso sotto l'influenza di grandi volumi di fluido si allunga gradualmente e diminuisce la sua sensibilità al riempimento (ogni volta che è richiesta una quantità crescente di acqua per causare la necessità di defecare). E, alla fine, potrebbe esserci una tale situazione che i clisteri in genere smettono di aiutare. Questo è il motivo per cui non è consigliabile usare clisteri di pulizia spesso e, se possibile, alternarli con altri metodi di pulizia dell'intestino.

    Il trattamento più efficace per la stitichezza frequente: elettrostimolazione

    Uno dei metodi più efficaci moderni per il trattamento della stitichezza è l'elettrostimolazione del colon. In ogni caso, il medico selezionerà il paziente la modalità di stimolazione più appropriata, a seconda dello sfondo funzionale iniziale.

    Va notato che la tattica della stimolazione dell'intestino con stipsi atonica e spastica è diversa, e qui è necessario un esame, poiché una modalità di esposizione scelta in modo errato può, al contrario, aggravare ulteriormente le condizioni del paziente.

    La stimolazione elettrica per il trattamento della stitichezza negli adulti è di due tipi:

    • cutanea (gli elettrodi sono sovrapposti sulla parete addominale anteriore nella proiezione del colon);
    • intraintestinale (gli elettrodi vengono introdotti nel lume del retto).

    L'elettrostimolazione cutanea e intracavitaria nel trattamento di persone che soffrono di stitichezza viene effettuata in istituzioni mediche specializzate o in reparti di fisioterapia di policlinici e ospedali dotati di dispositivi speciali, come elettrostimolatori intestinali di Endoton, tipo ESPT-01, ecc.

    L'essenza di questo metodo più efficace per trattare la stitichezza è sostituire l'impulso nervoso naturale (che normalmente precede la contrazione della parete intestinale) con un segnale elettrico artificiale che causa la più complessa riorganizzazione biochimica nelle cellule muscolari della parete intestinale e induce quindi a contrarsi.

    Inoltre, questo metodo di trattamento della stitichezza frequente aumenta la circolazione sanguigna della parete intestinale e la fornitura di ossigeno ad esso, che ha anche un effetto positivo sulla sua attività motoria. La corretta scelta della modalità di stimolazione elettrica aiuta a normalizzare il tono e migliorare l'attività motoria del tratto gastrointestinale.

    Come trattare la stitichezza cronica grave negli adulti con il metodo "biofeedback"

    Parlando di come trattare la stitichezza cronica, si dovrebbe soffermarsi sul nuovo, recentemente ricevuto, diffuso nel nostro paese e all'estero, metodo "biofidbek" (biofeedback). Questa tecnica è efficacemente utilizzata nel trattamento di quelle forme di stitichezza che sono associate ad una sensibilità rettale compromessa al riempimento e all'assenza della voglia di defecare, anche quando l'intestino è pieno.

    Un'importante zona attiva che regola l'atto della defecazione è il sigma e il retto. Le contrazioni peristaltiche del colon sigmoideo spingono le masse fecali nel retto. Quando lo stiramento della fiala rettale raggiunge il suo limite, la persona inizia a sentire un urgente bisogno di avere un movimento intestinale. Sono questi impulsi che provengono dai barocettori del retto (reagendo ai cambiamenti della pressione intraluminale) che vengono percepiti come "il desiderio di andare in bagno".

    Numerose malattie associate a compromissione dello stato funzionale dei muscoli del pavimento pelvico, sia congenite che acquisite, portano a cambiamenti nelle proprietà del retto, come la resilienza e l'elasticità, da cui dipende il grado di estensibilità di un dato colon. Di conseguenza, la funzione di riserva del retto aumenta drasticamente: è in grado di assorbire una quantità molto più grande di feci e tenerla a lungo, il che porta ad un progressivo esaurimento dell'attività dei recettori sensibili e alla scomparsa della voglia di defecare. In tali situazioni, si sviluppa il cosiddetto retto "inerte".

    Uno spasmo o, al contrario, la debolezza dei muscoli del pavimento pelvico e la conseguente interruzione della normale attività degli organi pelvici possono portare al verificarsi di tale stato. Inoltre, i cambiamenti infiammatori a lungo termine nella mucosa del retto, che spesso si verificano nelle emorroidi, ragadi anali, proctite, abuso di farmaci lassativi e clisteri, nonché costante e prolungata inibizione volontaria dell'atto di defecazione (quando una persona sistematicamente, nonostante motivi urgenti per qualsiasi motivo non possono andare in bagno).

    In queste situazioni, il metodo di biofeedback per il trattamento della costipazione cronica può aiutare. Viene effettuato introducendo nel retto un palloncino speciale, il cui riempimento simula il flusso delle feci. Dispositivi speciali permettono al paziente di catturare anche minimi segnali di stiramento del retto, che alla fine durante lunghi allenamenti porta ad una maggiore sensibilità del retto al riempimento e alla formazione di un riflesso condizionato da circonferenza, permettendo al paziente di sentire nuovamente la necessità di defecare anche con piccoli volumi di riempimento rettale.

    Naturalmente, queste procedure possono essere eseguite solo in istituti specializzati dove ci sono specialisti addestrati.

    Di seguito imparerai come trattare la stitichezza usando le tecniche di idroterapia.

    Trattamento della stitichezza persistente dell'acqua forte: metodo di idroterapia (con video)

    Un altro trattamento efficace per la stitichezza è l'idroterapia del colon. Attualmente, varie irrigazioni intestinali sono ampiamente utilizzate in condizioni di sanatorio e resort. In particolare, i bagni sott'acqua sono diventati comuni.

    La procedura di lavaggio intestinale sott'acqua viene eseguita in un bagno con una capacità di 400-600 litri o in una piscina appositamente adattata. L'effetto idrostatico e termico sull'addome dell'acqua nel trattamento della stitichezza è, per così dire, un fattore compensativo che equilibra la pressione intra-addominale, che cambia ogni volta che una normale serie di acqua medicinale penetra nell'intestino. Oltre al riempimento, lo svuotamento dell'intestino avviene sott'acqua in un bagno speciale. L'acqua medicinale viene iniettata nell'intestino prima a 1-1,5 litri (a una temperatura di 38-39 ° C), e poi più. La durata di questa procedura nel trattamento della costipazione persistente è di 30-40 minuti. Durante questo periodo, attraverso il colon vengono fatti passare da 8 a 15 litri di acqua. Il numero totale di lavaggi intestinali sott'acqua è in genere tra sei e otto.

    In alcune località balneologiche, il metodo di trattare la costipazione funzionale lavando gli intestini nella posizione di un paziente seduto su un sedile del water è diventato molto diffuso. Rispetto ai lavaggi di irrigazione sott'acqua, in cui il paziente è collocato in un bagno comune con acqua calda, questo metodo di pulizia dell'intestino è semplice, economico e può essere utilizzato in quei pazienti che sono lavaggi sub-schiacciati sono controindicati. Il vantaggio rispetto al flushing è che il movimento intestinale si verifica in una posizione seduta, cioè in una posizione più fisiologica, e quindi questa procedura è più facilmente tollerabile.

    Recentemente, è stato attivamente utilizzato un metodo migliorato per il trattamento della stitichezza in caso di problemi intestinali mediante lavaggio profondo del colon con l'ausilio di attrezzature speciali. Questa tecnica è diventata molto popolare e gode di un'attenzione meritata. Lavare i due punti su tali dispositivi è una procedura estremamente comoda. Il paziente, durante l'intero lavaggio, giace su un lettino speciale con una sonda intestinale inserita nell'ano, attraverso il quale viene effettuato sia il riempimento che lo svuotamento dell'intestino. L'intera procedura viene eseguita automaticamente riempiendo l'intestino con acqua mineralizzata speciale che ha subito una filtrazione ripetuta, saturata con ossigeno e riscaldata a 38 ° C.

    Per svuotare l'intestino, il paziente non ha bisogno di servizi igienici e non è necessario cambiare la posizione del corpo: l'acqua di lavaggio viene scaricata attraverso l'uscita della sonda direttamente nei tubi di scarico. Alla fine del lavaggio, le soluzioni delle erbe medicinali possono essere introdotte nell'intestino e, nel caso della dysbacteriosis, una miscela di microflora intestinale benefica.

    L'acqua minerale o liquida della droga, introdotta con l'aiuto di questo metodo di trattamento della costipazione a lungo termine nel colon, ha un'irritazione termica, meccanica e chimica sulla mucosa, che aiuta a migliorare la circolazione del sangue nell'intestino e in tutti gli organi della cavità addominale, pulendo la mucosa del colon dal muco, i batteri patogeni, le tossine. Questo porta automaticamente alla purificazione dell'intero corpo a causa della rimozione di autointossicazione (assorbimento nel sangue delle tossine dannose che si formano nell'intestino a seguito della rottura di vari alimenti).

    L'irritazione dei termo-, meccanoidi e chemocettori della membrana mucosa, così come l'assorbimento di ossigeno e minerali dall'acqua di lavaggio provocano una generale disintossicazione e un effetto di rinforzo sull'intero organismo, nonché indirettamente (riflessivamente) su quelle parti del sistema nervoso centrale che avere un effetto regolatore sulla funzione del colon.

    Oltre ai pazienti affetti da stitichezza, questo metodo può essere raccomandato per le persone con malattie allergiche e della pelle, aumento di peso e anche semplicemente usato profilatticamente per purificare il corpo dalle tossine e dalle tossine.

    I pazienti devono essere avvertiti contro un'eccessiva euforia circa l'efficacia dell'idroterapia nel trattamento della stitichezza causata da problemi intestinali. In primo luogo, non è mostrato a tutti i pazienti: ci sono una serie di controindicazioni all'uso di questa procedura (diverticolosi del colon, fistola rettale, colite ulcerosa, anomalie anatomiche dello sviluppo intestinale, così come la presenza di malattie concomitanti del sistema cardiovascolare). Pertanto, prima di decidere su tale lavaggio, è necessario consultare un medico esperto. In secondo luogo, non tutti i pazienti sottoposti a un trattamento di lavaggio intestinale comporteranno necessariamente un sollievo dalla stitichezza. Molti richiedono un trattamento complesso con l'uso di altri metodi più efficaci.

    Il video "Trattamento della stitichezza" mostra vari metodi di effetti della terapia fisica:

    Trattamento chirurgico e termale di stitichezza per problemi a lungo termine con l'intestino

    La questione dell'intervento chirurgico, di norma, viene sollevata in casi eccezionali e solo quando tutte le raccomandazioni per il trattamento della stitichezza sono soddisfatte e la terapia conservativa completa a lungo termine è inefficace.

    Non è necessario puntare grandi speranze sul trattamento chirurgico: è efficace solo nei casi in cui la parte intestinale dell'intestino è piccola e può essere determinata e rimossa con precisione.

    La determinazione esatta è possibile principalmente in agangliosi, una malattia in cui il numero di cellule nervose in qualsiasi parte dell'intestino è nettamente ridotto o sono completamente assenti. Negli stessi casi, quando c'è esaurimento delle strutture neuromuscolari del colon per tutta la sua lunghezza, l'unico metodo di intervento chirurgico è la sua resezione subtotale (quasi l'intero colon viene rimosso e l'anastomosi tra il cieco e il retto viene sovrapposta). Ma dopo tali operazioni, c'è una grande probabilità di sviluppo di diarrea nel paziente operato.

    In alcuni casi, i pazienti con stitichezza persistente sono indicati come trattamento da ricovero, e per loro i più favorevoli sono le località balneari acquatiche con il clima marino e montano (Mineralnye Vody, Theodosia, Transcarpazia, Borjomi, Zheleznovodsk, Truskavets, ecc.).