Principale > Prodotti

Toxoplasmosi nei polli

Per molti anni cercando di sbarazzarsi di parassiti?

Il capo dell'Istituto: "Sarai stupito di quanto sia facile sbarazzarsi dei parassiti che prendono ogni giorno.

La toxoplasmosi è una delle più comuni malattie parassitarie in cui sono colpiti non solo gli esseri umani, ma anche gli animali e gli uccelli. L'infezione si verifica a causa della penetrazione dei microrganismi più semplici nel corpo, che hanno il nome di Toxoplasma nella terminologia medica.

Per sbarazzarsi dei parassiti, i nostri lettori usano con successo Intoxic. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Come fonte primaria di infezione per gli esseri umani sono i gatti, nelle feci di cui si possono trovare le cisti dei parassiti. Quando vengono rilasciati nell'ambiente, vengono diffusi dall'acqua, dal vento e dalla terra per raggiungere vari oggetti che le persone usano. Per quanto riguarda gli animali, possono essere infettati da toxoplasmosi attraverso il cibo su cui sono presenti queste cisti. Il più delle volte è carne cruda. Lo stesso si può dire sull'infezione di ratti e topi.

La più grande percentuale di incidenza è nei paesi dell'Africa e dell'America Latina. Secondo le statistiche, ci sono casi di morbilità in Europa e in Nord America. Per quanto riguarda la Russia, la percentuale dei casi è 30.

Le persone di quasi tutte le età sono esposte alla toxoplasmosi e lo sviluppo della malattia nei bambini, negli uomini e nelle donne ha le sue caratteristiche. Per capire cosa è in gioco, è consigliabile considerare più in dettaglio lo sviluppo e il corso della toxoplasmosi negli uomini. Le conseguenze della toxoplasmosi in assenza di trattamento moderno possono essere abbastanza serie.

toxoplasmosi

La durata del periodo di incubazione nello sviluppo della malattia negli uomini varia da 3 giorni a 2 settimane. L'insidiosità della malattia è che le manifestazioni cliniche sono inizialmente asintomatiche. Inoltre, nel tempo, i sintomi non sono chiaramente espressi.

In casi molto rari, la malattia si diffonde in tutto il corpo. Il più delle volte, l'endocrinologo trova linfonodi ingrossati nei pazienti, a volte l'aspetto di eruzioni cutanee caratteristiche sulla pelle.

Uno dei segni in presenza di patologia è la comparsa di giallo sulla pelle e sulle mucose.

In entrambi gli uomini e le donne, la toxoplasmosi si manifesta in tre forme:

Di norma, la malattia inizia quasi sempre con una forma acuta, che alla fine si trasforma in una cronica. Il decorso della malattia, così come il suo sviluppo, non si verifica immediatamente, con la manifestazione graduale dei sintomi.

Primo, un uomo avrà debolezza, letargia, malessere. Quindi a queste manifestazioni si aggiunge la perdita di appetito e il deterioramento del sonno.

Con l'introduzione del parassita nel tessuto muscolare, si verifica lo sviluppo di processi infiammatori attivi nel corpo di un uomo.

Sullo sfondo di questa malattia, la maggior parte di loro ha un numero di malattie associate, come adenoma, cistite, infiammazione della prostata. Inoltre, l'infezione di un tale piano spesso porta a disfunzioni maschili e può addirittura causare impotenza. In casi molto rari, la toxoplasmosi è piena di incontinenza urinaria e una significativa diminuzione dell'immunità.

Tenendo conto del fatto che la toxoplasmosi è classificata come una malattia pericolosa e presenta gravi conseguenze, si dovrebbe cercare aiuto da uno specialista immediatamente quando compaiono i primi sospetti.

forma

La toxoplasmosi congenita non ha segni e manifestazioni pronunciate. Sebbene la maggior parte di loro abbia un aumento della sonnolenza, la temperatura può anche aumentare. Tali pazienti ricevono lamentele di debolezza, diventano apatici, letargici, perdono interesse nella vita. In alcuni uomini, e il loro numero supera la metà di tutti i pazienti con toxoplasmosi, l'acuità visiva diminuisce, lo stato di salute peggiora e le prestazioni diminuiscono.

Quando si effettua un sondaggio, nel caso della toxoplasmosi congenita, i pazienti possono mostrare un aumento del fegato e della milza.

Inoltre, a volte ci sono segni aggiuntivi dovuti alle caratteristiche individuali di ogni persona.

Per la toxoplasmosi acuta, i seguenti segni sono caratteristici:

  • grave debolezza nel corpo;
  • sensazione di stanchezza costante, stanchezza;
  • occasionali mal di testa opachi;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • l'insorgere di dolori muscolari e articolari.

Tali manifestazioni sono la base per riferirsi agli specialisti, al fine di ottenere consulenza e assistenza medica.

Sintomi e segni della forma cronica di toxoplasmosi si manifestano nel verificarsi di:

  • debolezza nel corpo;
  • affaticamento rapido;
  • emicranie.

In alcuni pazienti con toxoplasmosi cronica, il sonno è disturbato e la temperatura aumenta. Tali pazienti spesso si svegliano di notte, il sonno è duro e irrequieto. Molti di loro si lamentano di scarso appetito. Si nota che diventano apatici e indifferenti a ciò che sta accadendo. La maggior parte dei pazienti ha occasionalmente allucinazioni, che è uno dei sintomi più comuni della toxoplasmosi.

Caratteristiche del corso e conseguenze della toxoplasmosi negli uomini

Il corso della toxoplasmosi nell'uomo è simile al passaggio di questa malattia nei cani. L'infezione primaria da segni esterni assomiglia a un'infezione virale - un raffreddore. Successivamente, fluisce gradualmente nello stadio cronico, accompagnato da una diminuzione dell'immunità.

Durante la toxoplasmosi negli uomini, si verifica la distruzione focale dei tessuti molli, che è caratteristica della riproduzione intracellulare di Toxoplasma.

Il principale pericolo è il danno al cervello e al sistema nervoso.

Le lesioni focali nel cervello sono circondate da una capsula fibrosa. Durante il trattamento tardivo della toxoplasmosi, queste infiammazioni possono provocare gravi disturbi neurologici e mentali.

Queste persone, a differenza delle persone sane, cominciano a essere disturbate da un aumento della fotosensibilità. Diventano nervosi, irrequieti e irritabili.

Nel caso in cui il cuore e il sistema vascolare sono affetti da toxoplasmosi, si osserva la comparsa dei segni corrispondenti: dolore al cuore, manifestazioni di tachicardia. La pressione potrebbe cadere.

Durante la toxoplasmosi gastrointestinale, i pazienti appaiono secchi nella cavità orale, l'appetito scompare, nella maggior parte dei casi si sviluppa il meteorismo, accompagnato da distensione addominale e accumulo di gas. Spesso, questi uomini iniziano a ferire periodicamente lo stomaco.

Vale la pena notare che l'andamento stesso della malattia, così come le sue conseguenze, è imprevedibile, ma alquanto pericoloso ed è irto di sviluppo di gravi patologie, spesso con l'acquisizione di segni di malattie indipendenti.

Quando si esercita l'influenza della toxoplasmosi sul sistema endocrino, ci sono violazioni delle caratteristiche funzionali del pancreas e impotenza negli uomini.

Gli effetti della toxoplasmosi possono essere malattie degli occhi, come ad esempio:

La miopia può svilupparsi e progredire.

Circa la sconfitta del sistema scheletrico indica l'insorgere di dolore nei muscoli in tutto il corpo, più fortemente espressi nelle gambe, fianchi e schiena. Il dolore può essere abbastanza forte, e così tanto che si lega e impedisce il movimento del paziente.

Nella forma acuta della toxoplasmosi, nel caso di una significativa diminuzione dell'immunità nei pazienti, si sviluppano malattie come encefalite, polmonite ed endocardite. Tutto questo accade sullo sfondo del danno cerebrale alla toxoplasmosi.

Inoltre, le funzioni ridotte del sistema immunitario contribuiscono all'ingestione di varie infezioni.

Ecco perché il trattamento della toxoplasmosi si concentra sul ripristino delle sue funzioni protettive.

Corso complicato caratterizzato da malattia in infezione da HIV. Inoltre, queste persone devono affrontare il trattamento della malattia per tutta la vita. L'unica cosa positiva è che dopo che una persona ha avuto una singola malattia, non si verifica alcuna reinfezione.

Trattamento della toxoplasmosi negli uomini

Come ogni altra malattia, richiede un trattamento serio. Vale la pena notare che l'auto-trattamento dovrebbe essere cancellato immediatamente. La procedura è piuttosto lunga, è riprodotta principalmente in ospedale e richiede un approccio serio. Quando entra nel centro di cura, vengono nominati specialisti:

  • piretamina sulfonamidi;
  • hloridin;
  • complessi vitaminici;
  • farmaci per l'allergia;
  • farmaci del gruppo tetraciclina;
  • farmaci per rafforzare il sistema immunitario.

Le attività di trattamento devono essere svolte sotto la stretta supervisione dei medici. I medici prendono appuntamenti tenendo conto dei sintomi, della natura del corso e della gravità della malattia. Prendere in considerazione le caratteristiche individuali di ciascun paziente.

Contemporaneamente al trattamento conservativo, che prevede l'uso di un complesso di farmaci, l'eliminazione della toxoplasmosi viene riprodotta con l'aiuto di medicine alternative.

Semi di zucca, rafano, tanaceto, altre erbe e latte sono usati come farmaci efficaci.

Una delle ricette, che viene utilizzata con successo nel trattamento della toxoplasmosi: la radice di rafano deve essere tagliata con una grattugia o un tritacarne, quindi mescolata con panna acida e portata mezza cucchiaiata tre volte al giorno in un corso di tre giorni.

L'eliminazione della malattia contribuisce all'impiego di semi di zucca crudi.

Questo decotto è adatto anche: un orologio a tre foglie, un centesimo, un tanaceto sono presi sopra un cucchiaio e versato oltre mezzo litro di acqua bollente. Il brodo è infuso per rinfrescare. Bere la medicina dovrebbe essere 3 volte al giorno, diviso in tre parti. Il corso del trattamento varia da un paio di settimane a due mesi. Un agente viene assunto come ausiliario durante la terapia principale.

L'aglio pieno di latte è anche adatto come mezzo efficace. Per fare questo, basta prendere 5-7 erba cipollina pulita e far bollire per mezz'ora nel latte. I farmaci vengono assunti in piccole porzioni per tutto il giorno con un corso di dieci giorni.

Per sbarazzarsi dei parassiti, i nostri lettori usano con successo Intoxic. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Utilizzato per questo scopo e propoli, riempito con alcol nel rapporto di 1 a 5, dopo di che dovrebbe essere insistito per tre giorni, mantenendolo in un luogo buio. Bere una volta al giorno, 45 gocce, precedentemente diluite con acqua.

Prevenzione della toxoplasmosi

Le malattie parassitarie non fanno eccezione, è più facile da prevenire che da trattare. Per evitare l'infezione, si raccomanda di rispettare le misure preventive.

Prima di tutto, dovresti seguire le regole dell'igiene personale, senza dimenticare di lavarti le mani prima di mangiare. Per quanto riguarda frutta e verdura, devono essere lavati accuratamente e, se vi sono sospetti, devono essere utilizzati con acqua bollente prima dell'uso. Quindi, i batteri toxoplasmosi saranno eliminati.

Si consiglia di sottoporre la carne al congelamento, al trattamento termico e in ogni caso a non provare carne macinata cruda. E se un animale domestico vive nell'appartamento, in particolare un gatto, allora dovrebbe essere tenuto pulito e disinfettato i piatti.

Se l'animale inizia a mostrare sintomi di toxoplasmosi, come espresso dal verificarsi di diarrea e vomito, si raccomanda di contattare immediatamente un veterinario.

Cos'è la coccidiosi nei polli e come trattarla?

I polli Eymerioz, meglio conosciuti come coccidiosi, sono una malattia protozoaria, la cui colpa è la più semplice del genere Eimeria. Di norma, la malattia colpisce animali con un sistema immunitario indebolito e individui giovani, il cui corpo non è ancora abbastanza forte da resistere al parassita.

Non c'è solo coccidiosi nei polli (vedi foto), ma anche oca, tacchino, coccidiosi d'anatra. Inoltre, i coccidi di diverse specie colpiscono rettili e mammiferi, bovini, maiali, gatti, cani, conigli e anche gli esseri umani. Ma in ogni caso, il parassita è una specie separata che vive in un particolare organismo.

infezione

Essendo parassiti obbligati, i coccidi non sono in grado di sopravvivere all'esterno dell'ospite. In considerazione di ciò, la permanenza temporanea dei protozoi nel mondo esterno è associata all'essere in una oociste protettiva, che consente al parassita di sopravvivere prima che entri in un organismo adatto alla riproduzione.

Le oocisti di Coccidia si possono trovare ovunque. Molto spesso possono essere trovati in acqua, cibo e feci di animali già infetti. A causa del contenuto affollato di polli, la possibilità di polli sani che contattano le feci del paziente è grande, che sarà la causa dell'infezione. Lo stesso vale per l'acqua e l'alimentazione - provengono da un'unica fonte.

Una volta nel tratto digestivo, le oocisti raggiungono l'intestino. Lì, sotto l'influenza di un ambiente acido, si disintegrano e vengono rilasciati sporozoiti, diversi pezzi da ciascuna oocisti. Una volta fuori, gli sporozoiti invadono le pareti intestinali, formando colonie nel tessuto epiteliale, che porta a lesioni ulcerative della mucosa.

Per 15-20 giorni, i coccidi si moltiplicano in modo asessuale, causando l'erosione della mucosa e i sintomi negativi corrispondenti. Tuttavia, lo stadio acuto del decorso della malattia termina non appena i parassiti procedono alla formazione dei gameti e alla loro successiva fusione in zigoti.

Gli zigoti di nuova formazione sono coperti da una busta di glicoproteina, formando oocisti. Questi, a loro volta, vengono inviati con le feci. Quindi, ancora una volta nell'ambiente esterno, gli oocisti hanno la possibilità di entrare nel corpo di un nuovo vettore e rilanciare il loro ciclo di vita.

Sintomi e diagnosi

Dopo 6-8 giorni dal momento dell'infezione, compaiono i primi sintomi della coccidiosi nei polli e il trattamento diventa necessario. Lo stadio acuto è caratteristico di polli e giovani polli, ma gli adulti di solito diventano portatori asintomatici di parassiti. I processi patologici nell'intestino dell'uccello sono accompagnati dai seguenti sintomi:

  • stato e apatia pigri;
  • gozzo allungato, piume arruffate e opache;
  • grave diarrea incontrollata con sangue;
  • anemia di capesante e orecchini;
  • rifiuto di mangiare, esaurimento;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti.

Quando lo stadio ematogonico inizia nello sviluppo dei coccidi, i parassiti passano dalla divisione asessuata alla riproduzione sessuale, formando gameti eterosessuali. Questi gameti sono combinati in zigoti, che vengono poi ricoperti di un ovocita e si precipitano verso l'esterno insieme alle feci per ricominciare il ciclo vitale.

La coccidiosi nei polli, i suoi sintomi e il trattamento sono in gran parte determinati dalle caratteristiche individuali della razza, nonché dalla qualità delle condizioni in cui avviene l'allevamento. Va inoltre tenuto presente che la malattia colpisce soprattutto i giovani, in particolare i polli.

Diagnosi e trattamento

Prima di trattare la coccidiosi nei polli, deve essere confermata. La diagnosi del pollame svolge un veterinario. Nella maggior parte dei casi, un attento esame delle masse fecali è sufficiente per determinare la diagnosi. Il rilevamento delle oocisti può essere semplificato utilizzando speciali tecniche di colorazione.

Prima di iniziare il trattamento della coccidiosi nei polli, è necessario verificare la correttezza delle conclusioni. Il fatto è che una serie di altre infezioni intestinali può causare gli stessi sintomi dell'eimeriosi, quindi è importante utilizzare la diagnosi differenziale ed eliminare le opzioni sbagliate.

Di norma, la terapia viene effettuata mediante farmaci coccidiostatici. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati strumenti come Aprolium, Akatek, Coccidin, Kooden, Zoalen, Decox, Riquecoxat, Baycox, Statil, Sacox, Bihonolyat e altri. Il trattamento della coccidiosi polli con iodio può fungere da terapia adiuvante.

Al momento del trattamento dovrebbe isolare l'animale malato e le sue feci hanno bruciato le fiamme. L'involucro del pollame deve essere trattato con soluzioni di tali sostanze quali Orthodichlorobenzene, Orthochlorophenol, Monochloroxylenol e Terpineol. Le cellule dovrebbero essere bruciate e il pavimento dovrebbe essere accuratamente pulito dalle feci.

Il toxoplasma (anticorpi igg) ha rilevato: cosa significa e come trattarlo

  1. Rilevati anticorpi toxoplasma Igg - cosa significa?
  2. Tabella dei trascritti toxoplasmosi
  3. Risultati positivi
  4. Cosa succede se gli anticorpi IgG anti toxoplasma non vengono rilevati
  5. Avidità di IgG per Toxoplasma
  6. Cosa significa IgM per il toxoplasma
  7. Anticorpi IgG anti toxoplasma durante la gravidanza
  8. Dove fare il test a Mosca

La toxoplasmosi è una delle malattie più comuni negli esseri umani. Ciò è dovuto all'elevata suscettibilità ai parassiti protozoi, alle maggiori possibilità di infezione da parte dei gatti domestici. La malattia è raramente caratterizzata da decorso acuto, ma è meglio conoscere in anticipo i suoi sintomi e le misure preventive.

Rilevati anticorpi toxoplasma Igg - cosa significa?

Le IgG e le IgM sono le chiavi principali per decifrare un dosaggio immunoenzimatico per la toxoplasmosi. Esistono varie combinazioni di risultati che aiutano a scoprire la presenza o l'assenza di immunità al parassita, la probabilità di un'infezione primaria o secondaria. Nel sangue venoso al momento del test, è possibile rilevare immunoglobuline di classe M e G, che aiutano a fare una diagnosi.

Poiché nella maggior parte dei casi la malattia è in forma asintomatica, è necessario superare i test per la rilevazione degli anticorpi. Di solito, quando si pianifica una gravidanza, una donna dona anche sangue per rilevare l'infezione, perché la toxoplasmosi può influenzare negativamente lo sviluppo del feto, che è ancora un sistema immunitario troppo debole, non sarà in grado di sopprimere l'infezione.

Tabella dei trascritti toxoplasmosi

dentifricio orientale lanceolate antinfluenzale passera epatica Siberian pappagallo pinworms ascaris pidocchi Giardia siberiano passera di gatto passera di sangue passera di sangue bovino e maiale tenia

Metodi di infezione da toxoplasmosi, o Oda in difesa dei gatti

Negli ultimi 110 anni, il Toxoplasma è stato studiato "su e giù" come nessun altro organismo unicellulare, decine di migliaia di studi e pubblicazioni sono dedicati ad esso. Ma perché la menzione di questo parassita unicellulare causa paura indescrivibile in molte persone, specialmente nella pianificazione della gravidanza e nelle donne incinte? I nostri animali domestici preferiti sono pericolosi: gatti e gatti? E perché esattamente sono accusati di trasmettere il toxoplasma e alcuni medici raccomandano che le donne si liberino di questi animali?

Per la prima volta, l'organismo unicellulare Toxoplasma gondii fu descritto nel 1908 quasi contemporaneamente da tre scienziati: Charles Nicolle, Louis Manceaux e Alfonso Splendore. I primi due ricercatori hanno studiato il tessuto dei roditori Gundi (Ctenodactylus gundi) in Tunisia e il terzo - il coniglio. Poiché il toxoplasma ha una grande somiglianza con la leishmania, altri parassiti unicellulari, si chiamava Leishmania gondii, ma nel 1909 fu ribattezzato Toxoplasma gondii.

La parola "Toxoplasma" significa letteralmente "il turno (arco) della vita" (potrebbero esserci altre traduzioni). Nel corso dei successivi trenta anni, il Toxoplasma fu trovato in molti animali e nel 1941 confermarono la sua identità nell'uomo.

Ci sono tre stati completamente diversi della relazione del corpo umano con il Toxoplasma.

  • Il primo è il contatto primario, o infezione, che può verificarsi a qualsiasi età, ma più spesso (in quasi il 90% dei casi) una persona non sente questa "conoscenza" e non incontra gli effetti negativi dell'aspetto del toxoplasma nel suo corpo. In rari casi, si verifica una toxoplasmosi acuta, che di solito assomiglia a una malattia fredda, e anche più raramente si osserva toxoplasmosi cronica - un decorso lento della malattia, di solito nelle persone con una condizione di immunodeficienza. Quando si trasmette il toxoplasma dalla madre al feto durante l'infezione iniziale in un bambino, può svilupparsi la toxoplasmosi congenita.
  • La seconda è la carrozza (dopo il contatto iniziale), o meglio la pacifica convivenza del parassita e la persona nel cui sangue compaiono gli anticorpi della classe IgG - il loro livello caratterizza la reazione difensiva del corpo. Questa condizione non è una malattia, cioè non è la toxoplasmosi! Molto spesso in questi casi si parla di una condizione sieropositiva (sieropositiva).
  • Terzo, recidive estremamente rare di toxoplasmosi in un numero molto limitato di persone (affette da immunodeficienza grave, malati di cancro, soprattutto mentre si sottopongono a trattamento, persone che abusano di alcool e droghe).

La maggior parte degli adulti ha avuto contatti con Toxoplasma nell'infanzia e nell'adolescenza, pertanto sono sieropositivi (hanno un livello positivo di anticorpi IgG), che non richiede un esame e ancora meno trattamento. Il numero di persone sieropositive dipende dalla regione del mondo, paese, luogo di residenza (città, villaggio). Ad esempio, in Cina, fino al 10% delle persone sono sieropositive (anche se forse non tutta la popolazione ha superato o sta subendo la determinazione dello status immunologico), negli Stati Uniti - fino al 30%, in molti paesi dell'Europa e dell'America Latina - fino all'80-95% della popolazione totale. Circa il 23% dei bambini americani sotto i 12 anni sono sieropositivi.

Esistono tre tipi di Toxoplasma, ma il secondo tipo è il più comune, considerato non molto aggressivo e pericoloso per la salute umana. Che si trova in Europa, in Canada e negli Stati Uniti.

Per la prima volta Toxoplasma fu scoperto nella retina di un neonato nel 1923 da un dottore ceco, Joseph Janku, ma a quel tempo medici e scienziati spesso non conoscevano il nome esatto del parassita trovato nell'uomo. Pertanto, hanno iniziato a parlare di toxoplasmosi come una malattia solo negli anni '50 del secolo scorso.

La "perniciosa connessione" della toxoplasmosi con i gatti non fu menzionata da nessuno in nessun altro luogo fino al 1970, anche se per la prima volta Toxoplasma fu isolato da un gatto nel 1942. Tra le 39 specie di felini, la toxoplasmosi è stata confermata in 31 specie. In natura, fino al 100% di tutti i gatti sono infetti da Toxoplasma.

Tra gli animali domestici, il parassita fu trovato per la prima volta nei cani nel 1910 e questa associazione fu confermata nel 1955. Nel 1957, la toxoplasmosi fu scoperta e studiata nelle pecore, nel 1959, nei topi. Nel 1988, hanno trovato il Toxoplasma in moltissimi animali domestici e selvatici, nel 2000 nei mammiferi marini e nel 2008 nei cervi e in altri grandi abitanti della foresta.

La toxoplasmosi nelle pecore era un vero problema economico per molti allevatori di bestiame in Nuova Zelanda, Australia, Irlanda e in altri paesi in cui le pecore venivano tradizionalmente allevate, poiché portava a massicci aborti involontari e alla perdita di agnelli. Milioni di pecore sono ancora perse in tutto il mondo a causa della toxoplasmosi.

In generale, l'infezione da toxoplasma è stata descritta in più di 350 specie del mondo animale, più spesso nei mammiferi e negli uccelli. Un gran numero di cisti di Toxoplasma (oocisti) si trovano nell'ambiente (suolo e acqua), specialmente nelle aree di allevamento di bestiame.

Quindi, questo parassita vive in un gran numero di diverse specie di animali, e non solo nei gatti. Ma perché, allora, proprio i gatti hanno iniziato a dare la colpa alla diffusione del Toxoplasma?

Nel 1965, il biologo scozzese Hutchison condusse esperimenti: infettò gatti che soffrivano di vermi Toxocara cati, Toxoplasma, e poi, dopo la lavorazione, conservò le feci con oocisti parassiti e uova di vermi nell'acqua per un anno. In seguito ha infettato i topi con quest'acqua. La scoperta di una tale forma di trasmissione del Toxoplasma ha aiutato gli scienziati a capire e descrivere il ciclo vitale di questo parassita unicellulare. Questo accadde nel 1970 e divenne una svolta nella parassitologia.

I felini sono i principali ospiti di Toxoplasma, perché è in loro che il parassita si riproduce sessualmente. L'uomo e altri animali sono ospiti intermedi per la riproduzione asessuata di Toxoplasma. Esperimenti successivi hanno dimostrato che solo i gatti malati possono secernere le cisti di Toxoplasma con le feci, a differenza di altri animali e umani. La notorietà arrivò al gatto dopo alcune isole isolate, dove non c'erano gatti, non trovò il Toxoplasma nel loro ambiente naturale. La vaccinazione dei gatti che vivono nelle fattorie americane ha ridotto la prevalenza della toxoplasmosi nei topi e nei suini. Ciò è stato dimostrato da uno studio del 1999.

E ora parliamo della reale possibilità di contrarre la toxoplasmosi dai gatti nelle moderne condizioni di vita. Centocinquecento o trecento anni fa, quando la maggior parte della popolazione era impegnata nell'agricoltura e nell'allevamento di animali, i gatti venivano tenuti fuori dalla casa, quindi cacciavano topi e altri roditori nel distretto. Certo, alcuni di questi gatti potrebbero essere infettati da Toxoplasmosi e le loro feci potrebbero contaminare la dimora di persone, giardini e giardini adiacenti, corpi idrici. Poiché l'igiene era a un livello molto basso, le mani spesso non venivano lavate prima dei pasti, il cibo veniva conservato in luoghi facilmente accessibili agli insetti e ai roditori e il tasso di infezione degli esseri umani con la toxoplasmosi era alto. Tuttavia, nella maggior parte dei casi questa infezione è stata tollerata in modo impercettibile. Il più grande pericolo era l'infezione di una donna incinta a causa dell'alto rischio di danno fetale, che ha portato alla perdita della gravidanza o alla nascita di bambini con toxoplasmosi congenita.

Ma i tempi cambiano, così come le condizioni della vita umana. Ad oggi, un alto livello di risultati sieropositivi si osserva nei paesi economicamente sottosviluppati (in via di sviluppo), nonché tra i poveri, specialmente nelle megalopoli, che è associato a scarsa igiene e all'uso di acqua da corpi idrici aperti.

L'infezione da gatti è solo una possibilità teorica, ma lontana dalla pratica. Sottoposto a misure igieniche (lavaggio delle mani, perché in questi casi, la toxoplasmosi è una malattia delle mani sporche) l'infezione dei gatti si riduce a zero, anche a condizione che i gatti cacciano topi, altri piccoli roditori e uccelli. Se il gatto vive in casa e per strada non succede, è impossibile essere infettato da toxoplasmosi.

Solo l'1% dei gatti domestici viene infettato da toxoplasmosi, inoltre, l'escrezione di ovociti con le feci viene osservata per un periodo molto breve - fino a 3 settimane. Negli esseri umani moderni, il rischio di infezione attraverso il cibo, specialmente attraverso carne e prodotti a base di carne, è molto più alto che dagli animali domestici. Un rischio così elevato è spiegato non solo dall'elevato livello di infezione da Toxoplasma degli animali da allevamento, ma anche dalla specificità delle vie di infezione degli animali. Per essere infettati, è sufficiente per suini, topi e uomini inghiottire una oocisti di Toxoplasma, mentre anche un centinaio di oocisti non infettano un gatto. Le oocisti sono molto resistenti all'ambiente, quindi possono essere conservate e non perdere la capacità dell'infezione fino a 18 mesi.

Ci sono tre fasi del ciclo vitale del Toxoplasma, che sono caratterizzate da diverse forme morfologiche del parassita.

  • Le oocisti contengono due sporocisti e quattro sporozoiti ciascuno. Sono pericolosi per l'uomo - l'infezione si verifica a causa della presenza di questa forma nelle feci del gatto. Le oocisti sono prodotte solo dai gatti. Insetti (scarafaggi, mosche) possono trasportare oocisti su cibo, piatti, elettrodomestici - in tutta la casa. Le oocisti sono resistenti a molti fattori ambientali.
  • La forma in rapida divisione dei tachizoiti è il processo di riproduzione del toxoplasma nell'uomo e negli animali. Questa forma di toxoplasma muore molto rapidamente in condizioni avverse. La probabilità di infezione umana con tachizoiti è minima. L'uomo non rilascia toxoplasma in alcuna forma nell'ambiente.
  • La terza forma di bradyzoiti a crescita lenta, che sono spesso chiamati pseudocisti o semplicemente cisti, è immagazzinata nei tessuti, di solito i muscoli, meno spesso in acqua e cibo, e anche pericolosa per l'uomo. L'infezione dei gatti si verifica più spesso attraverso questa forma di Toxoplasma - dopo aver mangiato topi e uccelli malati. Ottenere solo un braditozoo nel tratto gastrointestinale del gatto può infettarlo, portando al rilascio di enormi quantità di oocisti nell'ambiente.

Nonostante il fatto che i gatti giochino un ruolo importante nel ciclo vitale del Toxoplasma, non dovrebbero essere biasimati solo per il trasferimento di parassiti, perché ci sono diversi modi per infettare con Toxoplasma. Si è scoperto che questi modi di infezione nella vita dell'uomo moderno svolgono un ruolo molto più grande dell'infezione attraverso i gatti.

Già nel 1954, gli scienziati ipotizzavano il trasferimento del Toxoplasma all'uomo attraverso carne e prodotti a base di carne, in particolare scarsamente cotti (non trattati termicamente). Questo modo di trasmissione era chiamato carnivismo. Nei tessuti muscolari, i bradyzoiti si trovano in formazioni speciali con una cistifellea, senza, di regola, causare danni all'organismo ospite. Quando la carne infetta viene assorbita, il guscio si dissolve molto rapidamente sotto l'influenza degli enzimi del tratto gastrointestinale - e il Toxoplasma può diffondersi in tutto il corpo.

Per dimostrare la possibilità di trasmettere il Toxoplasma attraverso i prodotti, alcuni ricercatori hanno raggiunto il punto di assurdità conducendo esperimenti ovviamente non etici. Per esempio, nel 1965, in un sanatorio di Parigi, i bambini divennero partecipanti agli esperimenti: furono nutriti due volte al giorno con carne e manzo mezzo cotto, il che aumentò il livello di infezione da toxoplasma dal 10% al 50% e aggiungendo l'agnello appena cotto al 100% durante l'anno. In un altro studio, l'infezione da Toxoplasmosi è stata studiata da studenti di medicina - sono stati appositamente nutriti con hamburger arrostiti male.

Studi moderni mostrano che fino al 60% dei casi di infezione da toxoplasmosi si verificano a causa dell'uso di carne e prodotti a base di carne cruda, semicotta o semplicemente termicamente mal trattata.

Il fatto che gli animali da fattoria soffrissero la toxoplasmosi è noto da molto tempo e il trasferimento del toxoplasma attraverso carne e prodotti a base di carne è stato dimostrato per molto tempo, ma per qualche motivo il pubblico non ha prestato particolare attenzione a questi dati. Gli argomenti che i vegetariani sono infetti da toxoplasmosi, specialmente i vegani che non consumano carne e persino i prodotti a base di latte fermentato, hanno vinto. Pertanto, quando negli anni '70 del secolo scorso apparve la teoria del meccanismo di trasmissione del parassita "fecale-felino", risultò conveniente per tutti, specialmente perché uno studio approfondito della relazione tra gatti e toxoplasma aiutò a dotare di molte "i" la comprensione del ciclo di vita di questa singola cellula corpo.

Di tutti i tipi di carne nei paesi sviluppati, il maiale economico è il più popolare. Tuttavia, secondo diversi studi, è emerso che dal 4% al 69% dei suini negli Stati Uniti sono infetti da toxoplasmosi. Queste cifre coincidevano con i dati di altri paesi del mondo. Naturalmente, negli ultimi decenni sono stati apportati cambiamenti rivoluzionari nell'allevamento di animali nei paesi sviluppati: in molte fattorie gli animali vengono allevati e coltivati ​​in ambienti chiusi con rigorosa osservanza delle norme sanitarie e igieniche, i roditori vengono catturati, i gatti non sono ammessi nell'azienda e gli alimenti per animali domestici sono sterili o puliti. Tuttavia, fino al 5% dei suini nelle aziende agricole dei paesi sviluppati sono ancora infetti da toxoplasmosi. Naturalmente, la qualità della carne che viene messa in vendita è controllata da un numero di organizzazioni. Ma recentemente si è scoperto che circa lo 0,6% della carne suina, che cade sugli scaffali dei negozi, è sieropositivo per la toxoplasmosi.

La seconda carne più economica è il pollo, che può anche essere infettato da Toxoplasma. Gli studi hanno dimostrato che quasi il 100% dei polli ruspanti sono sieropositivi per la toxoplasmosi, mentre le nuove tecnologie per la coltivazione di uccelli indoor consentono di produrre polli praticamente "puliti toxoplasmosi".

Il manzo in molte regioni del mondo non è un tipo economico di carne e quindi non popolare, tuttavia, è molto comune negli Stati Uniti. Riguardo alla contaminazione della carne di mucche e tori, le dispute sono andate avanti da molti anni, perché la carne di manzo (carne di animali adulti) è stata sieronegativa in molti studi, con l'eccezione di pochi. Le cisti di Toxoplasma sono state trovate in alcuni campioni di carne bovina rari e nei tessuti di vitelli abortiti. Pertanto, in molte pubblicazioni, si può trovare la dichiarazione che bovini e cavalli sono resistenti alla toxoplasmosi.

Tuttavia, i test sul sangue dei bovini hanno mostrato risultati sieropositivi nel 2-92% dei casi. Risultò che un alto livello di infezione fu osservato nei vitelli, specialmente dopo il loro primo pascolo in pascoli aperti. Le moderne tecnologie di allevamento di vitelli e bovini sono considerate sicure, quindi l'infezione da Toxoplasma nelle condizioni di produzione di massa di carne bovina è ridotta al minimo.

Il livello di contaminazione da toxoplasma della carne di agnello e di pecora, che sta diventando sempre più popolare non solo in Europa e in Australia, ma anche nel Nord America, è rimasto invariato per molti decenni. Ciò è dovuto al fatto che la coltivazione delle pecore continua il metodo tradizionale - con il pascolo su pascoli aperti. Più le pecore sono anziane, maggiore è il rischio di infezione da toxoplasmosi. Quindi, negli agnelli, una reazione sieropositiva si osserva nel 17-22% dei casi e nelle pecore - nel 65-89%. Mangiare carne di pecora parzialmente cotta aumenta significativamente il rischio di toxoplasmosi.

In molti paesi, la carne di capra è ancora popolare, ma dal 4% al 77% delle capre trasporta Toxoplasma.

Pertanto, nella scelta della carne e dei prodotti a base di carne, è importante tener conto della sua qualità (dove e da chi è stato prodotto, se è stato effettuato il controllo di qualità del prodotto), ma soprattutto, preparare correttamente i piatti da esso, cioè, elaborare sufficientemente termicamente. Naturalmente, per le persone sieropositive tale cautela non è necessaria, ma per le persone con un livello di anticorpi sieronegativi, in particolare le donne in gravidanza, tali precauzioni sono giustificate.

Sebbene l'alto livello di esami del sangue sieropositivi tra la popolazione di diverse regioni del mondo sia già stato menzionato, l'affermazione che la maggior parte dei terrestri adulti abbia avuto contatti con Toxoplasma sarà falsa. Il livello di infezione dipende dalle condizioni socio-economiche delle persone. Ad esempio, in Brasile, tra i poveri che abitano le favelas di Rio de Janeiro, l'84% è sieropositivo, e tra i medi e ricchi, questa cifra è piccola - fino al 23%. Se la maggior parte delle persone povere si infetta prima che raggiungano l'età di 15 anni, quindi tra le persone a reddito medio e quelle ricche, l'infezione si verifica più spesso dopo 30 anni.

Oggigiorno, in molti paesi del mondo, il livello di infezione da toxoplasmosi ha iniziato a diminuire rapidamente. Le donne incinte sono un gruppo di popolazione che, come nessun altro gruppo, è regolarmente testato per la toxoplasmosi in quasi tutti i paesi della Terra. L'analisi dei risultati sieropositivi di tali test ha dimostrato che ora una donna adulta che non ha avuto contatto con Toxoplasma non è più una rarità. Ad esempio, in Francia, fino all'80% delle donne incinte all'inizio degli anni '60 erano sieropositive per la toxoplasmosi, circa il 66% negli anni '80, il 54% nel 1995, il 44% nel 2003. E persiste la tendenza a ridurre la diffusione della toxoplasmosi. Nei Paesi Bassi, i casi sieropositivi tra le donne in età riproduttiva sono diminuiti dal 35,2% nel 1995-1996 al 18,5% nel 2006-2007.

È nelle donne in gravidanza che l'infezione da Toxoplasma può essere rilevata modificando l'effetto sieronegativo sugli anticorpi a sieropositivi, ma la frequenza di sieroconversione è estremamente bassa - da 0,2 a 1%, cioè l'infezione durante la gravidanza nella maggior parte dei paesi del mondo è una rarità. Il contatto primario con toxoplasma durante la gravidanza è pericoloso in quanto il 10-60% dei casi si tradurrà in infezione del feto (a seconda della durata della gravidanza), se il trattamento non è prescritto in modo tempestivo. Tuttavia, anche con livelli così elevati di trasmissione di toxoplasma, la toxoplasmosi congenita è rara - un caso ogni 10.000 bambini nati.

Non esiste un vaccino per il toxoplasma nell'uomo, quindi possiamo osservare solo due regole estremamente importanti per la prevenzione dell'infezione con esso:

  1. Costantemente e rigorosamente aderire all'igiene di base, che include il lavaggio frequente delle mani, soprattutto prima di mangiare, indipendentemente dal fatto che ci sia un gatto in casa o meno.
  2. È sufficiente per elaborare termicamente carne e prodotti a base di carne prima del consumo.

I medici devono prestare maggiore attenzione all'educazione dei loro pazienti, in particolare le donne in gravidanza con risultati sieronegativi di sangue per la toxoplasmosi, le basi della nutrizione sicura, e non intimidirli con gli effetti negativi del contatto con gli animali domestici (gatti) e insistere per liberarsi dei loro animali preferiti.