Principale > Frutti di bosco

Vitamina PP: acido nicotinico

La vitamina PP, come molte altre vitamine, non è una, ma due sostanze diverse. Tuttavia, a differenza di tutte le altre vitamine, queste due sostanze sono significativamente diverse l'una dall'altra. Inoltre, queste differenze si manifestano non solo nella loro struttura, ma anche nelle funzioni e nel lavoro nell'organismo stesso.

Sembrerebbe: perché in questo caso non rendere entrambe le componenti vitamine diverse? Il fatto è che entrambi i tipi di vitamina PP interagiscono tra loro, in molti casi si sostituiscono a vicenda e sono generalmente in una relazione abbastanza stretta. Ma di più - più...

Vitamina PP: acido nicotinico

Vitamina PP, tutti i suoi nomi e proprietà

I nomi delle due sostanze denotate con il termine "vitamina PP" sono acido nicotinico e nicotinamide. Entrambi sono chiamati vitamina B3 e talvolta (erroneamente) vitamina B5. Lo stesso acido nicotinico è spesso chiamato niacina.

Immediatamente dovresti rassicurare tutti coloro che hanno percepito in questi nomi una minaccia per la salute: l'acido nicotinico non ha proprietà nocive tipiche della nicotina. Inoltre, nel corpo umano non può essere la trasformazione di queste sostanze da una all'altra, nonostante la loro vicinanza chimica. Pertanto, non temere che l'assunzione di acido nicotinico possa causare l'effetto caratteristico del fumo di tabacco. Al contrario, non bisogna sperare che il fumo frequente e pesante eliminerà la mancanza di vitamina PP nel corpo: i casi in cui i fumatori soffrono di carenza di acido nicotinico sono piuttosto comuni.

È interessante notare che l'acido nicotinico è familiare alla scienza più a lungo della maggior parte delle altre vitamine. Già nel 1873, il chimico austriaco Hugo Weidel fu in grado di sintetizzare questa sostanza in condizioni artificiali, ed era noto alla scienza anche prima. Questo è solo circa le proprietà benefiche di esso, quindi poche persone hanno indovinato.

Per un fisico tra acido nicotinico e nicotinamide, la differenza non è così significativa. Entrambe queste sostanze sono una polvere cristallina incolore, difficilmente solubile in acqua fredda, ma solubile in acqua calda. Nella maggior parte degli altri solventi, sono praticamente insolubili. La vitamina PP non ha paura delle alte temperature, ma è facilmente decomposta alla luce, quindi i suoi preparati sono conservati in luoghi protetti dal sole.

Ma già per il medico e il fisiologo, le proprietà dell'acido nicotinico e della nicotinamide sono così diverse da dover essere descritte separatamente.

Il lavoro della vitamina PP nel corpo

Degno di nota è il fatto che la maggior parte dell'acido nicotinico che entra nel corpo si trasforma in nicotinamide qui, e che a sua volta fa parte di una sostanza speciale chiamata NAD (nicotinammide adenina dinucleotide), e inoltre già in questa forma è coinvolto in un'enorme quantità di ossidante reazioni riduttive. Senza di esso, nessun processo di sintesi proteica, produzione, uso e immagazzinamento di energia, metabolismo sono impensabili. Questo composto è coinvolto in reazioni in ogni cellula del nostro corpo. Ad ogni modo, oggi non si conosce un singolo organismo vivente vivente, nelle cui celle non sarebbe contenuto ON.

È questa interconversione che è servita come base per nominare entrambe le sostanze, l'acido nicotinico e la nicotinamide, come un unico nome.

Tuttavia, oltre a questo, l'acido nicotinico e la nicotinamide sono anche coinvolti in altri processi nel corpo come sostanze indipendenti. E qui si può dire che le loro strade divergono.

Pertanto, l'acido nicotinico svolge le seguenti funzioni nel corpo:

Regolazione del colesterolo nel sangue

Questa funzione della niacina era nota ai medici da molto tempo, ma solo pochi decenni fa, studi dettagliati sull'effetto dell'acido nicotinico sulla condizione dei pazienti con aterosclerosi mostravano tutta la forza della sua influenza.

L'acido nicotinico è in grado di regolare molto efficacemente la quantità di colesterolo nel sangue, che è una combinazione di sostanze di natura proteica-grassa - lipoproteine. Ne esistono tre tipi, diversi nella densità delle loro molecole: alta, media e bassa densità. Di queste, le lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), il cosiddetto colesterolo "buono", non sono solo sicure, ma anche utili ed estremamente necessarie: di esse, le membrane cellulari e le pareti dei vasi sanguigni sono costruite nel corpo.

Lipoproteine ​​della stessa media e bassa densità (LSP e LDL) - questo è il colesterolo "nocivo", che è la principale causa di blocco dei vasi sanguigni e lo sviluppo di aterosclerosi. A causa del fatto che tutte le lipoproteine ​​sono chimicamente molto simili, è molto difficile per i medici trattare con un tipo di esse, ma allo stesso tempo non influenzano l'altro. Niacina può farlo.

Secondo i risultati degli studi e delle osservazioni dei pazienti, gli scienziati hanno scoperto che l'assunzione regolare di acido nicotinico:

  • migliora le condizioni dei vasi sanguigni e riduce il rischio di sviluppare malattie vascolari;
  • migliora lo stato di sopravvissuti a un attacco di cuore e riduce la probabilità di re-attacco.

È interessante notare che l'effetto del supporto vascolare persiste per molti anni dopo che i pazienti smettono di usare vitamina PP. Ciò è dovuto al fatto che la deposizione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni è un processo piuttosto lungo, e se i vasi vengono adeguatamente puliti, i problemi con essi, se del caso, appariranno, solo dopo un lungo periodo di tempo.

Degno di nota è la capacità della vitamina PP di regolare l'attività e la quantità di una speciale forma di colesterolo "cattivo" - lipoproteina A, una sostanza molto pesante, viscosa e appiccicosa. Questo è forse il più importante parassita delle arterie, poiché è lui che si accumula nelle maggiori quantità sulle pareti e impedisce il normale flusso di sangue. Oggi in medicina non esiste una medicina in grado di trattare efficacemente la deposizione di lipoproteina A sulle pareti dei vasi sanguigni. L'unico farmaco che può impedire questo processo è l'acido nicotinico.

Mantenere i processi energetici in tutto il corpo

Allo stesso tempo, non solo il vigore generale e l'energia del corpo, ma anche tutti i processi energetici nelle cellule dipendono dalla presenza di acido nicotinico. Così, i processi di produzione di nuovi tessuti e cellule, sintesi di proteine, grassi e carboidrati, reazioni di scambio sono supportati.

Partecipazione alla respirazione cellulare e tissutale

La stessa respirazione cellulare è lo stesso processo metabolico di molti altri. Pertanto, una buona condizione della pelle e delle unghie dipende in larga misura dal normale contenuto di vitamina PP nel corpo.

Dilatazione delle pareti dei vasi sanguigni

Questo è un altro modo per supportare il sistema circolatorio, non meno importante della regolazione del colesterolo nel sangue. Inoltre, con la partecipazione di vitamina PP, si verifica la rottura del fibrinogeno nel sangue, che abbassa la sua viscosità e la diluisce.

Mostra le proprietà di disintossicazione

Grazie alla vitamina PP presente nel sangue, così come nelle cellule stesse, molte tossine e sostanze nocive vengono neutralizzate. Questa niacina continua il lavoro del fegato per proteggere il corpo da vari veleni.

Trigliceridi del sangue ridotti

Questo è particolarmente importante per chi soffre di diabete. A causa della presenza di trigliceridi nel sangue, i sintomi del diabete di tipo 2 sono esacerbati e l'ipertensione aumenta. La vitamina PP può ridurre il contenuto di trigliceridi nel sangue e ridurre significativamente le manifestazioni del diabete.

Nicotinamide e sue funzioni

La nicotinamide ha anche proprietà leggermente diverse. A differenza dell'acido nicotinico, non è in grado di espandere i vasi sanguigni, ma allo stesso tempo, nella stessa misura dell'acido nicotinico, partecipa a varie reazioni metaboliche ed energetiche nel corpo.

Inoltre, la nicotinamide non presenta le stesse proprietà pronunciate per regolare la quantità e la qualità del colesterolo nel sangue. Ma è anche più efficace nel supportare i pazienti diabetici. Se usato, diminuisce come la quantità di insulina necessaria al corpo e diminuisce il rischio di malattia del pancreas stesso. Scienziati e medici hanno verificato che con il consumo regolare di nicotinamide, la probabilità di sviluppare il diabete di tipo 1 è dimezzata.

Inoltre, la nicotinammide aiuta a mantenere il normale metabolismo delle articolazioni e delle ossa e quindi è spesso usata come agente profilattico per combattere le malattie delle articolazioni.

È interessante notare che la nicotinamide mostra la capacità di neutralizzare alcuni virus pericolosi. E lo fa da solo, senza l'aiuto del sistema immunitario. Tuttavia, la nicotinammide presenta spesso proprietà antiossidanti e supporta il sistema di difesa del corpo.

Una caratteristica comune di entrambe le sostanze è la loro capacità di esercitare un lieve effetto sedativo e sedativo. Questo è il motivo per cui la vitamina PP viene spesso prescritta a tutti i malati di mal di testa e disturbi nervosi, a volte - anche gravi come la schizofrenia, la depressione e l'alcolismo.

Carenza di vitamina PP nel corpo

Il principale sintomo di una mancanza di vitamina PP nel corpo è la pellagra - una malattia complessa che porta a danni a molti organi e tessuti del corpo, e in pochi anni senza trattamento - fino alla morte. Può manifestarsi in modi diversi - sotto forma di ulcere, psoriasi, demenza, diarrea persistente e dermatite. In medicina, la pellagra è chiamata "la malattia di tre D": diarrea, dermatite e demenza. Le manifestazioni esterne di questa malattia sono:

  • lesioni cutanee, specialmente in quei luoghi esposti alla luce solare: dermatiti, ulcere;
  • perdita di appetito;
  • calvizie precedente;
  • infiammazione della lingua;
  • diarrea e indigestione;
  • disturbi nervosi: irritabilità, depressione, insonnia;
  • sviluppo della demenza. Allo stesso tempo, la demenza stessa non è un sintomo della carenza di vitamina PP, ma è proprio il suo progresso in una persona sana a questo è un segno affidabile;
  • dolore agli arti, neurite, paralisi.

Allo stesso tempo, l'ipovitaminosi della PP non è un disturbo così raro: solo in Russia ogni anno si registrano diverse migliaia di pazienti affetti da carenza di vitamina PP.

Di norma, la carenza di vitamina PP è più spesso associata a una dieta scorretta. In particolare, in assenza di uno speciale aminoacido triptofano nella dieta, il rischio di carenza di vitamina PP aumenta drasticamente. I casi di pellagrama più noti sono le epidemie nei paesi e nelle regioni del mondo in cui il mais era la base dell'alimentazione: non vi è quasi nessuna metionina in esso.

Un fattore importante che aumenta il rischio di sviluppare ipovitaminosi PP e pellagra è l'alcolismo cronico. Quando diminuisce l'assorbimento di vitamina PP nell'intestino e ci può essere una carenza acuta.

Il modo migliore per evitare lo sviluppo di ipovitaminosi PP è una corretta dieta equilibrata. Per la sua formazione è necessario conoscere le principali fonti di vitamina PP per il corpo.

Fonti di vitamina PP

La vitamina PP si trova in molti alimenti. Sono molto ricchi di cereali, specialmente di cereali integrali. Grano saraceno, orzo, frumento, avena, segale sono tutte ottime fonti di niacina.

Anche ricco di legumi di acido nicotinico - fagioli, piselli, soia, fagioli, arachidi. Un po 'meno, ma ancora molto, niacina in frutta secca, frutta e verdura. Ananas e datteri sono una buona fonte di niacina, in gran parte si trovano nei pomodori, cavoli, patate e carote.

Buone fonti di vitamina PP sono carne e latticini, pesce e uova.

È importante notare che il trattamento termico ha scarso effetto sulla sicurezza della vitamina PP, quindi la sua quantità è pressappoco la stessa nei cibi crudi e nei piatti preparati da essi.

Ricco di vitamina PP, molte erbe. Erba medica, pepe di Cayenna, finocchio, bardana, camomilla, ginseng, menta, prezzemolo, ortica, trifoglio, luppolo, equiseto, acetosa, salvia, avena, foglie di lampone e molti altri ci forniscono una grande quantità di questa vitamina.

La vitamina PP viene prodotta in determinate quantità, anche se in piccolissime quantità, da cellule epatiche da triptofano e in dosi molto piccole da microflora intestinale. Tuttavia, queste quantità non sono sufficienti a soddisfare tutte le esigenze del corpo per la vitamina PP. Inoltre, sia il triptofano che l'acido nicotinico sono presenti in molti prodotti insieme, ma occorrono 60 molecole di triptofano per sintetizzare una molecola di niacina nel fegato. Pertanto, l'ottenimento di vitamina PP con il cibo rimane la sua principale fonte per il corpo.

Nell'industria alimentare moderna, la vitamina PP è registrata come additivo alimentare indipendente E375. Tuttavia, a causa della presenza di alcune controindicazioni nella vitamina in molti paesi, inclusa la Russia, il supplemento E375 è incluso nell'elenco dei prodotti alimentari vietati.

Il bisogno del corpo di vitamina PP

L'assunzione giornaliera di vitamina PP per un adulto è di 15-20 mg, con aumento dell'attività fisica - 25 mg.

I bambini di età pari a un anno dovrebbero consumare circa 6 mg di vitamina PP al giorno, all'età di 10 anni - 10-15 mg, durante la pubertà - circa 21 mg per i giovani e 18 mg per le ragazze.

Queste sono le normali quantità di vitamina PP che un organismo sano deve ricevere per garantire tutte le sue funzioni e prevenire la pellagra e alcune altre malattie. Ma la caratteristica principale della vitamina PP è proprio le sue proprietà medicinali.

Vitamina PP come medicina

Di tutte le vitamine, solo la vitamina PP nella medicina moderna è considerata una vera droga. A causa del fatto che l'ipovitaminosi da vitamina P è una tipica malattia fatale, la stessa vitamina è un rimedio per questo ed è spesso prescritta da sola, senza farmaci aggiuntivi.

Oltre alla pellagra, anche altre malattie sono trattate con vitamina PP. Tra questi ci sono:

  • malattie del fegato: cirrosi, epatite cronica e acuta;
  • spasmi dei vasi degli arti e del cervello;
  • varie neuriti;
  • aterosclerosi e colesterolo alto nel sangue;
  • lunghe ferite e ulcere cicatrizzanti, sia esterne che interne;
  • varie malattie infettive;
  • malassorbimento, malattia di Kharntup;
  • ipertiroidismo;
  • febbre;
  • diabete;
  • osteoartrite;
  • vari tumori.

Inoltre, una maggiore quantità di vitamina PP viene prescritta durante la gravidanza per le donne in nicotina e tossicodipendenza, così come nel caso di gravidanze multiple. Sono necessarie ulteriori quantità di vitamina PP per le madri che allattano.

Dosi medicinali di vitamina PP

A causa della capacità di dissolversi in acqua, i preparati di vitamina PP possono essere applicati per via orale o parenterale. In questo caso, la dose terapeutica per un adulto che soffre di pellagra è 50-100 mg 3-4 volte al giorno, per i bambini - 10-50 mg 2-3 volte al giorno.

Inoltre, l'iniezione di vitamina PP viene spesso utilizzata per via sottocutanea o intramuscolare. Allo stesso tempo, 1-2 ml di una soluzione all'1% o al 2,5% di una vitamina vengono somministrati una o due volte al giorno per un'iniezione.

Allo stesso tempo, la vitamina PP ha una vasta gamma di controindicazioni e vari effetti collaterali.

Quindi, non è consigliabile utilizzarlo per emorragie, vari disturbi del tratto urinario, per gotta, glaucoma e ipotensione arteriosa. Vietato l'uso di vitamina PP come farmaco per l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale.

Con l'uso prolungato di alte dosi di vitamina PP, si possono sviluppare evidenti segni di ipervitaminosi:

  • forte arrossamento della parte superiore del corpo, specialmente sul viso e sulla testa;
  • diarrea, vomito, ulcera peptica;
  • pelle secca, prurito;
  • essiccazione della mucosa degli occhi;
  • degenerazione grassa del fegato;
  • astenia.

Inoltre, quando si iniettano grandi dosi di vitamina PP, le reazioni allergiche si manifestano spesso sotto forma di varie eruzioni cutanee e arrossamenti della pelle. Nei bambini piccoli, il trattamento con vitamina PP può causare sepsi, quindi è assolutamente necessario consultare il medico prima di usare questi farmaci.

L'interazione di vitamina PP con altre sostanze nel corpo

La vitamina PP non è raccomandata per l'uso insieme a farmaci antipertensivi e anticoagulanti, poiché in questi casi è possibile un forte calo della pressione arteriosa.

Inoltre, la vitamina PP è una specie di avversario e un antagonista dell'aspirina, e il loro uso combinato porta ad una mancanza di effetto di entrambi i farmaci.

In generale, la vitamina PP, come qualsiasi altra medicina, è necessaria per il nostro corpo in piccole quantità e può essere pericolosa in caso di sovradosaggio. Pertanto, ognuno di noi deve compilare una dieta che conterrà una quantità sufficiente di questa vitamina, ma non abusarne nella prevenzione e nel trattamento di varie malattie.

Vitamina PP

Quante volte molti di noi non pensano all'importanza dell'equilibrio degli oligoelementi nella dieta. O semplicemente ingoiare tutti i preparati vitaminici di seguito. Oppure considera che il corpo riceve già tutto il necessario per colazione, pranzo e cena. Tuttavia, ci sono vitamine, il cui eccesso è pericoloso, così come la loro carenza. La vitamina PP, che è stata scoperta all'inizio del 20 ° secolo, è così poco conosciuta nella ristretta popolazione. In un altro modo, la PP è anche chiamata niacina, nicotinamide, acido nicotinico, niacinamide. Prende il nome dall'inglese Pellagra Preventing, dopo che è stato stabilito che una grave malattia - la pellagra - causa la mancanza di questa particolare sostanza.

Per evitare la carenza di una sostanza tanto necessaria nel corpo, è sufficiente avere nella vostra dieta quotidiana cibi contenenti vitamina PP e usare tinture e decotti di erbe il più possibile.

  • Prodotti alimentari - fegato, lievito, broccoli, pomodori, grano germogliato, latte, pesce, datteri, uova, formaggio, semi di girasole, carni bianche e magre.
  • Piante medicinali - acetosa, ginseng, trifoglio rosso, lampone, finocchio, menta, luppolo, erba medica, gerbillo, eufrasia, prezzemolo, rosa canina, equiseto, avena, camomilla, bardana, fieno greco, erba gatta e pepe di cayenna.

Funzioni di vitamina PP

La salute del sistema digestivo umano dipende in gran parte dall'assunzione di vitamina PP. Attivamente coinvolto nel processo di digestione, la niacina ha un effetto antinfiammatorio, migliora la motilità e la motilità intestinale, stimola il lavoro di molte parti del tratto gastrointestinale: fegato, pancreas, normalizza la secrezione di succo gastrico.

Senza l'acido nicotinico, il normale funzionamento del sistema ormonale del corpo, le sue ghiandole endocrine, è impossibile. La produzione di progesterone, testosterone, estrogeno, tiroxina, cortisone, insulina dipende direttamente da un apporto giornaliero sufficiente di vitamina PP.

Un posto significativo è dato a questo "miracolo" -vitamina nella normalizzazione del metabolismo dei lipidi, nella crescita dei tessuti, nella diminuzione del livello di colesterolo nel sangue, nei processi acido-base del corpo e nei processi di rigenerazione.

È impossibile sopravvalutare l'importanza dell'acido nicotinico per i processi ematopoietici: la formazione di emoglobina e globuli rossi.

Influisce sulla conversione di grassi e zuccheri in energia, così come sulla formazione di una molecola di ATP (fonte di energia).

Con abbastanza niacina, l'emicrania è molto più facile.

Il suo effetto sul corpo è così grande che la vitamina PP è riconosciuta dalla medicina medicinale.

Mancanza di vitamina

Avitaminosi o ipovitaminosi nel corpo umano L'acido nicotinico può essere molto pericoloso per l'uomo. La mancanza di acido nicotinico nel corpo può spesso portare alla pellagra, una malattia in cui depressione, allucinazioni, vomito e diarrea sono chiaramente espresse e si può osservare confusione. La pellagra in forma acuta può causare disturbi nervosi e mentali, cioè avviene l'encefalopatia del sistema nervoso. In casi particolarmente gravi, senza trattamento, la morte è possibile.

Una carenza di acido nicotinico può provocare disturbi nelle reazioni biochimiche nei neuroni delle cellule del corpo. È stato scientificamente provato che i disturbi mentali delle forme depressive e dementi avvengono a causa della mancanza di acido nicotinico. La carenza di vitamina PP da sola può scatenare una profonda depressione. Se non vi è alcun trattamento, si può osservare una carenza di vitamine secondaria nelle malattie dello stomaco, nelle dermatosi allergiche, nelle nevrite, nei casi di avvelenamento di una persona con benzene, tallio o piombo.

Il corpo sente costantemente il bisogno di usare l'acido nicotinico, perché svolge un ruolo importante per mantenere le funzioni del sistema nervoso centrale, ha un effetto vasodilatatore. Inoltre, l'acido nicotinico riduce il colesterolo, aumenta la proporzione di zucchero, normalizza la pressione sanguigna, migliora la circolazione cerebrale, aiuta l'assorbimento del ferro, migliora la secrezione gastrica e le secrezioni biliare, mantiene normale lo stato degli organi digestivi.

La carenza di vitamina PP nel corpo umano è determinata dai segni:

  • perdita di appetito
  • nausea,
  • bruciore di stomaco
  • vertigini,
  • gengive dolenti, bocca ed esofago,
  • alitosi,
  • difficoltà digestive
  • diarrea.

Inoltre, i sintomi di carenza e eccesso di vitamina PP sono determinati dallo stato del sistema nervoso centrale.

Il paziente soffre di disturbi del sonno e mal di testa, irritabilità, apatia e depressione, debolezza muscolare e affaticamento. Perdita di orientamento, demenza, così come allucinazioni e delusioni possono essere osservati in una persona con disturbi più gravi.

La carenza e l'eccesso di vitamina PP sono determinati dalla condizione della pelle. Questo si manifesta in evidenti lesioni cutanee, ovvero il suo arrossamento. La pelle può staccarsi, pallore, crepe, varie dermatiti e ulcere corrosive possono anche essere osservati.

Uso di vitamina PP

Il corpo ha bisogno di un certo tasso di vitamina PP al giorno. Questa norma è diversa per i diversi gruppi di età.

Ad esempio, per i bambini, questo tasso al giorno è di 6 mg. Naturalmente, con l'età questa norma dovrebbe essere aumentata fino a raggiungere 20-21 mg.

Va tenuto presente che il corpo dei ragazzi adolescenti ha bisogno di un maggior consumo di niacina rispetto alle ragazze della stessa fascia d'età. Allo stesso modo con donne incinte e donne che allattano al seno. La loro frequenza giornaliera dovrebbe anche superare il tasso di persone normali sane negli adulti in cui è di 20 mg.

La niacina è una vitamina che fornisce un funzionamento stabile del cervello umano, il suo sistema nervoso.

Partecipa alla reazione della formazione di ATP, che è la fonte di energia per l'organismo. Qualsiasi disturbo che si verifica durante i processi redox può spesso comportare disturbi trofici. Di conseguenza, vi sono violazioni delle caratteristiche funzionali del sistema nervoso.

La vitamina PP è uno dei fattori che prevengono l'emicrania, e in aggiunta alle vitamine B1 e B6 aiuta il normale sviluppo del sistema nervoso nei bambini.

La niacina ha un effetto positivo sul lavoro del cuore e sul funzionamento generale del sistema cardiovascolare; la circolazione sanguigna è migliorata, la velocità del flusso sanguigno aumenta, il rischio di malattie del sistema cardiovascolare diminuisce significativamente; con l'uso costante, l'acido nicotinico riduce e normalizza la pressione sanguigna.

Va notato l'importante effetto della vitamina PP sul sistema digestivo.

Migliora i processi digestivi, riduce l'infiammazione delle mucose, normalizza e aumenta la funzione motoria dello stomaco, così come la secrezione di succo gastrico. Con l'aiuto della vitamina PP, l'attività del pancreas viene aumentata aumentando la tripsina, l'amilasi e la lipasi nel suo segreto, e viene stimolata la secrezione biliare normale.

La niacina è indicata per l'uso in malattie del fegato, ulcere, enterocolite.

La niacina è necessaria in tutte le reazioni chimiche (più di 50) per convertire zucchero e grasso in energia, necessaria per il movimento, la generazione di calore e così via.

Con tutto il suo bisogno per il corpo, ottenere la vitamina PP è abbastanza semplice. È presente in quasi tutti i cibi. È importante solo la giusta combinazione di essi e cucinare. Se il prodotto è bollito, riduce la quantità di vitamina PP. Circa il 40% di esso va in acqua. Si raccomanda di non versare questa acqua, ma applicarla sotto forma di salse, contorni e così via.

Compresse di vitamina pp

Vitamina PP: a cosa serve? Quali prodotti contengono acido nicotinico e istruzioni per l'uso

Vitamina PP - istruzioni per l'uso

Il fabbisogno giornaliero di un microelemento in PP in un adulto è di 17-28 mg. Durante la gravidanza, con l'esacerbazione di malattie, l'uso a lungo termine di droghe o per le persone coinvolte negli sport professionistici, questa regola dovrebbe essere aumentata. In medicina, la niacina è prescritta in pillole o iniezioni intramuscolari / endovenose per fotodermatosi, ulcere trofiche, ferite croniche, orticaria da bambini, acne rosa (rossa).

Le istruzioni per l'uso della vitamina PP affermano che la scelta del metodo di introduzione del medico della niacina sceglie, a seconda della gravità della malattia e della frequenza desiderata di comparsa dell'effetto. La durata della terapia e il dosaggio dipendono anche dal tipo di malattia. Per il trattamento dell'ipovitaminosi, gli adulti iniettano la sostanza 50 mg per via endovenosa o 100 mg per via intramuscolare 2 volte al giorno per 14 giorni. I preparati di acido nicotinico quando somministrati per via endovenosa possono causare gravi allergie, quindi il loro uso è indicato solo nelle istituzioni mediche.

Vitamina PP in fiale

Le iniezioni intramuscolari e sottocutanee possono entrare indipendentemente, ma è necessario ricordare che gli scatti sono molto dolorosi. La vitamina PP in fiale è venduta liberamente nella rete della farmacia, ma il dosaggio e il trattamento devono essere negoziati con un medico. Per l'iniezione è necessario scegliere il posto giusto. Le aree ottimali sono il quadrato superiore del gluteo, il terzo superiore della spalla, la superficie esterna della coscia. Per ogni successiva iniezione, viene selezionato un nuovo sito. Per la somministrazione intramuscolare, applicare soluzioni 1%, 2,5%, 5%.

Compresse di vitamina PP

In molte malattie e per l'età dei bambini, le indicazioni per l'uso sono compresse. Si raccomanda di essere assunto dopo i pasti, dal momento che l'ammissione a stomaco vuoto può causare nausea e bruciore. Assegnare compresse di vitamina PP di 12,5-25 mg / die per gli adulti e 5-25 mg / die per i bambini. Con l'aterosclerosi, il dosaggio è 2-3 g / die, che dovrebbe essere assunto in quattro dosi. In caso di violazione del metabolismo dei grassi, la terapia inizia con piccole dosi di 500 mg / die, aumentando gradualmente fino a 1500 mg. In totale, la pillola deve essere presa 3 mesi.

Il prezzo della vitamina PP

Le compresse di acido nicotinico e le fiale nelle farmacie russe sono vendute senza la prescrizione del medico. I prezzi dei farmaci oscillano leggermente, a seconda del produttore, del costo di consegna, del trasporto, della politica di marketing della rete commerciale. Il costo medio di compresse 50 mg 50 pezzi. - 25-35 rubli. Il prezzo di una soluzione iniettabile all'1% è leggermente più alto - da 39 a 76 rubli per 10 fiale. In capsule l'acido nicotinico costa da 100 a 200 rubli per 90 pezzi.

Video: vitamina PP

Compresse di acido nicotinico

dalle 19.00 sfrega. fino a 174,00 sfregamento.

Trova e compra il farmaco Niacina nelle farmacie in Russia

Indicazioni per l'uso del farmaco Niacina:

L'accettazione di acido nicotinico è giustificata nei seguenti casi:

1. Hypo-e avitaminosi del RR: pellagra, nutrizione inadeguata e squilibrata (incluso parenterale), malassorbimento (compreso sullo sfondo di disfunzione del pancreas), rapida perdita di peso, gastrectomia, malattia di Hartnup (una malattia ereditaria che è accompagnata da violazione dell'assimilazione di alcuni amminoacidi, compreso il triptofano), malattie gastrointestinali (enteropatia del glutine, diarrea persistente, sprue tropicale, morbo di Crohn), nonché condizioni di aumento del fabbisogno corporeo di vitamina PP: febbre prolungata, disturbi epatobiliari nella regione (epatite acuta e cronica, cirrosi epatica), tumori maligni. stress prolungato, ipertiroidismo, infezioni croniche, gravidanza (soprattutto sullo sfondo di nicotina e tossicodipendenza, gravidanze multiple), periodo di allattamento.

2. Iperlipidemia, incl. iperlipidemia primaria (tipi IIa, IIb, III, IV, V).

3. Disturbi circolatori cerebrali ischemici, malattie vascolari obliteranti degli arti inferiori (endoarterite obliterante, malattia di Raynaud), vasospasmo delle estremità, bile e tratto urinario; polineuropatia diabetica, microangiopatia.

4. Neurite del nervo facciale. gastrite ipoacida, enterocolite, colite, ferite non cicatrizzanti e ulcere trofiche.

Possibili sostituti dell'acido nicotinico della droga:

Attenzione: l'uso di sostituti deve essere concordato con il medico.

Puoi, ma non ingoiarlo a manciate. Spargilo tutto il giorno.

Buona giornata! Si consiglia di contattare il farmacista, perché medici
sono solo responsabili delle droghe secondo la loro specializzazione.
Il problema è questo: ne vedo quattro
specialisti - un gastroenterologo, ginecologo, endocrinologo e
un neurologo. Ciascuno di loro prescrive farmaci,
ma è possibile berli tutti allo stesso tempo? O forse
i farmaci sono incompatibili? Di seguito è riportato un elenco
farmaci prescritti da ogni specialista.
Gastroenterologo: Ursosan. gepabene. Hermital - il periodo di trattamento
2 mesi
Ginecologo: Zoeli, Tsiklovita - 3 mesi
Endocrinologo: Iodomarin - 12 mesi
Neurologo: acido nicotinico, benfotiamina. Mexidol - 1
mese
Se tutti i trattamenti non vengono eseguiti contemporaneamente
raccomandato, cosa può essere combinato da quanto sopra?
Grazie in anticipo per la tua risposta.

Dall'elenco elencato non è raccomandato l'uso congiunto
ursosan e zoelis (un farmaco ormonale può peggiorare l'azione
Ursosan), l'uso simultaneo di preparati vitaminici
(ciclovite, iodomarina, acido nicotinico, benfotiamina) - can
essere overdose.
Tutti i corsi allo stesso tempo non costano. Da dove cominciare -
Decidi in base alle necessità e allo stato di salute.

Ho polineuropatia degli arti inferiori, sono stato curato (
Contagocce di Berlition Iniezioni di Milligram con contagocce di Trental
iniezioni di acido nicotinico! Bevo alcolici molto raramente
superato i test per lo zucchero 6 mmoli è diventato più facile camminare.
500 metri senza fermarsi Ma nei piedi intorpiditi (mentre sto in piedi
ciottoli rotondi) ora do iniezioni di vitamina B12 B1 compresse
La Cinnarizina guarisce da 2 anni e il risultato è zero
la sensibilità nei piedi è la stessa per favore dimmi cosa
È possibile ripristinare la sensibilità nei piedi Grazie.

Siamo spiacenti, la domanda non è l'indirizzo giusto. Hai bisogno di una consulenza
un dottore, non un farmacista.
(Http://www.webapteka.ru/?page=medvoprospart=left)

Mi furono prescritte capsule di Troxevasin per il trattamento di intracranico
ipertensione. Può causare allergie se precedentemente prescritto
L'ascorutina e l'acido nicotinico hanno causato un'orticaria forte.

Fai la tua domanda ad uno specialista

Trova un farmaco in farmacia • Mostra probabili sostituti • Fai una domanda al farmacista

Informazioni sui farmaci L'acido nicotinico indicato in questa sezione è destinato ai professionisti del settore medico e farmaceutico e non deve essere utilizzato per l'automedicazione. L'informazione è data per familiarizzare con le proprietà di base del farmaco e non può essere considerata come ufficiale.

I dati sui prezzi e la disponibilità nelle farmacie elencate in questa pagina vengono aggiornati due volte al giorno. I prezzi effettivi possono sempre essere visualizzati nella sezione Ricerca e ordina farmaci nelle farmacie.

Acido nicotinico

L'acido nicotinico è una preparazione vitaminica che compensa la mancanza di vitamina PP nel corpo. Disponibile sotto forma di compresse e iniezione.

Azione farmacologica dell'acido nicotinico

Secondo le istruzioni, l'ingrediente attivo attivo in tutte le forme di rilascio è l'acido nicotinico.

Quando applicato, l'acido nicotinico ha un'azione ipocolesterolemica, ipolipemizzante e vasodilatatrice. La sostanza fa parte di NADP (nicotinammide adenina dinucleotide fosfato) e NAD (nicotinamide aden din dinucleotide), che svolgono un ruolo importante nel normale e pieno funzionamento del corpo. NAD e NADP sono composti che svolgono processi redox, metabolismo dei carboidrati, respirazione tissutale, la scomposizione del glicogeno e regolano la sintesi di lipidi e proteine. La NADP è coinvolta nel trasferimento di fosfato.

L'acido nicotinico previene lo sviluppo della pellagra, che può essere causata da una mancanza di vitamina PP nel sangue.

Quando applicato, l'acido nicotinico ha un breve effetto vasodilatatore, migliora la microcircolazione, aumenta l'attività fibrinolitica del sangue, che porta ad una diminuzione nell'aggregazione piastrinica.

La droga opacizza la lipolisi nel tessuto adiposo e riduce la velocità di sintesi delle lipoproteine, che hanno una densità inferiore. Sotto l'influenza dell'acido nicotinico, la composizione lipidica del sangue si normalizza, vale a dire: diminuisce il livello di colesterolo e trigliceridi e aumenta il contenuto di lipoproteine ​​ad alta densità.

L'acido nicotinico ha la capacità di penetrare nel latte materno. Eccellente assorbito nelle parti superiori del duodeno e dello stomaco pilorico. Biotrasforma nel fegato ed espulsa dal corpo attraverso i reni invariati.

Indicazioni per l'uso di acido nicotinico

L'acido nicotinico è prescritto per il trattamento e la prevenzione di pellagra, malattie cardiache, diabete lieve, malattie ulcerative del tratto gastrointestinale e enterocolite. fegato e gastrite. accompagnato da una bassa acidità.

Uso efficace del farmaco per eliminare gli spasmi di reni, mani, piedi e cervello.

L'acido nicotinico è raccomandato per la perdita di peso al fine di accelerare il processo di scissione dei grassi.

Assegna acido nicotinico ai capelli, in quanto aiuta ad accelerare la loro crescita.

I mezzi di vitamina sono inclusi nella complessa terapia di varie infezioni, aterosclerosi e neurite del nervo facciale.

Usi e dosaggi di acido nicotinico

Per il trattamento della pellagra, agli adulti vengono prescritti 100 mg di compresse di acido nicotinico con una dose di 4 volte al giorno. Durata del corso - 1-2 settimane. I bambini dovrebbero assumere 5-50 mg 2-3 volte al giorno. Le iniezioni di acido nicotinico sono anche raccomandate per via endovenosa in dosi di 50 mg del farmaco o per via intramuscolare in dosi di 100 mg 1-2 volte al giorno.

Per l'ictus ischemico, le iniezioni di acido nicotinico vengono somministrate per via endovenosa a 10-50 mg.

Per il trattamento dell'aterosclerosi, si raccomanda di assumere il farmaco per via orale a 200-300 mg al giorno in 2-4 dosi.

Con altre malattie, la vitamina dovrebbe essere assunta per via orale. Adulti per 20-50 mg, per bambini - 12,5-25 mg del farmaco. Frequenza di ricezione - 2-3 volte al giorno.

Per accelerare la crescita dei capelli, l'acido nicotinico deve essere applicato a secco e pulito per almeno 1 mese al giorno.

Per la perdita di peso, le compresse di acido nicotinico sono raccomandate per assumere 100-250 mg al giorno.

Effetti collaterali dell'acido nicotinico

L'acido nicotinico può causare arrossamento del tronco, pelle del viso, intorpidimento degli arti, eruzioni cutanee, vampate di calore, vertigini.

Con la somministrazione endovenosa rapida di una vitamina, è possibile un forte calo della pressione arteriosa.

Controindicazioni

L'acido nicotinico non è prescritto a persone con ipertensione, ipersensibilità, gotta. durante la gravidanza e l'allattamento.

Non raccomandare la somministrazione endovenosa di farmaci in forme gravi di aterosclerosi e ipertensione arteriosa.

overdose

Secondo le recensioni, il sovradosaggio di acido nicotinico è improbabile (a causa della bassa tossicità della vitamina). I sintomi da sovradosaggio sono perdita di coscienza, ipotensione, mal di testa, vertigini.

Ulteriori informazioni

L'uso prolungato di acido può portare allo sviluppo di fegato grasso.

Durante la terapia con acido nicotinico, è necessario un monitoraggio regolare della funzionalità epatica.

La preparazione della vitamina deve essere conservata in un luogo asciutto, buio e fuori dalla portata dei bambini.

Dalle farmacie l'acido nicotinico viene rilasciato senza prescrizione medica.

Vitamina PP: a cosa serve? Quali prodotti contengono acido nicotinico e istruzioni per l'uso

L'acido nicotinico (niacina, vitamina B3, PP, nicotinamide) è una delle sostanze umane più essenziali. È particolarmente utile per i fumatori e le persone con compromissione del funzionamento del sistema nervoso. Se il corpo manca di niacina, la persona diventa irritabile e nervosa. Per questo motivo, l'acido nicotinico è chiamato una vitamina di pace.

Vitamina PP: cos'è?

Il nome moderno di vitamina PP è l'acido nicotinico. Sembra una polvere cristallina bianca e inodore. La sostanza ha un gusto acido debole, non si dissolve in acqua fredda e in caldo - molto meglio. La vitamina PP è un agente ipolipidemico che viene convertito in nicotinamide nel corpo umano. La sostanza è coinvolta nel metabolismo di aminoacidi, proteine, grassi. La vitamina PP è coinvolta nei processi sintetici, glicogenolisi, respirazione tissutale del corpo. L'acido nicotinico è anche un agente anti-gastrico.

Vitamina PP - ciò di cui il corpo ha bisogno

Dopo il ricevimento di nicotinamide nell'esofago e nello stomaco, si verifica un ciclo di riduzione e reazioni ossidative. È molto difficile sopravvalutare quanto sia utile la vitamina PP per il corpo, poiché è coinvolta nella produzione di energia, nella produzione di proteine ​​e nel metabolismo. Uso di acido nicotinico:

  1. Regola il colesterolo cattivo. La niacina elimina la placca riducendo la quantità di colesterolo cattivo nel sangue.
  2. Supporta energia ad alto livello. L'azione della materia organica è finalizzata all'ottimizzazione del metabolismo, accelerando la sintesi di grassi, proteine, carboidrati.
  3. Miglioramento della respirazione cellulare e tissutale. Senza la partecipazione della vitamina B3, non ci sono processi metabolici tra la cellula e l'ossigeno.
  4. Rafforzamento dei vasi sanguigni e del cuore. L'effetto positivo è dovuto alla partecipazione della niacina alla diluizione e alla riduzione della viscosità del plasma sanguigno.
  5. Ridotti livelli di trigliceridi. Questa qualità è necessaria per i pazienti affetti da diabete. A causa della grande quantità di grasso in pazienti con pressione sanguigna aumentata, la malattia è esacerbata.
  6. Il ritiro di elementi tossici. L'azione della niacina neutralizza gli elementi nocivi che si formano dopo la digestione di alimenti di scarsa qualità. Riduce il carico sul fegato.

Vitamina PP per capelli

A causa della capacità di espandere rapidamente i vasi sanguigni e rafforzare i processi metabolici, la vitamina niacina viene utilizzata per migliorare la crescita e contro la caduta dei capelli. Quando viene applicata sulla pelle, questa sostanza ricca di proprietà benefiche viene assorbita in ogni cellula, aumentando la circolazione sanguigna, con il risultato che i follicoli ricevono molte sostanze nutritive e ossigeno.

La niacina ha un effetto positivo non solo sul follicolo pilifero, ma anche sulla pigmentazione, che aiuta a fermare il processo di ingrigimento. La vitamina PP per capelli viene utilizzata a casa per un mese. Le farmacie dovrebbero acquistare preparazioni di acido nicotinico solubili in acqua. Le fiale aperte per l'iniezione devono essere immediatamente prima dell'applicazione, quindi strofinare sul cuoio capelluto 1 ml ogni giorno per 20 minuti.

Mancanza di vitamine pp

Poiché l'acido nicotinico è una delle sostanze più importanti per il corpo umano, la mancanza di vitamina PP è particolarmente acuta. I principali sintomi di una carenza di nicotinamide:

  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • astenia, stanchezza;
  • ipersensibilità delle zone interessate della pelle;
  • psicosi maniaco-depressiva;
  • perdita di memoria parziale;
  • disorientamento;
  • prurito;
  • confusione;
  • mancanza di coordinamento;
  • apatia, insonnia;
  • infiammazione degli organi genitali mucosi, della cavità orale, del tratto gastrointestinale;
  • diarrea fetida, perdita di appetito, nausea.

Vitamina PP - eccesso

Un sovradosaggio di niacinamide porta anche nulla di buono per il corpo. Eccessiva vitamina PP provoca grave ipervitaminosi, che provoca i seguenti sintomi:

  • muscoli e mal di testa;
  • vomito, nausea, vertigini;
  • iperemia (afflusso di sangue sulla superficie della pelle);
  • intorpidimento degli arti;
  • diarrea;
  • pelle secca, gonfiore;
  • periodi di ulcere, gastrite;
  • abbassamento della pressione sanguigna a un livello critico;
  • lo sviluppo di tale patologia come l'obesità epatica è possibile.

Vitamina PP - quali alimenti hai?

È difficile immaginare che oggi una persona possa avere una carenza di questo oligoelemento, perché la vitamina PP è contenuta in molti alimenti. L'uso di frutta e verdura per lungo tempo salverà qualsiasi bambino e adulto dalla carenza di vitamine. Dove contiene la vitamina B3? La maggior quantità di niacina idrosolubile si trova nei succhi di mela, uva e pomodoro. Quali prodotti contengono grandi quantità di acido nicotinico, la tabella mostrerà:

Vitamina PP e un corpo sano

La vitamina PP è un composto che esiste in due forme: acido nicotinico e nicotinamide. Questa è l'unica vitamina accettata nella medicina tradizionale per la medicina, grazie alle sue proprietà miracolose.

Sebbene la nicotinamide sia stata scoperta e studiata per lungo tempo, le sue proprietà benefiche furono scoperte solo verso la metà del XX secolo. Questa vitamina è una sostanza necessaria per il corpo umano.

A causa del nome della consonante, alcuni associano l'acido nicotinico alla nicotina contenuta nei prodotti del tabacco.

Nonostante la somiglianza dei nomi, queste due sostanze non hanno nulla in comune l'una con l'altra, quindi non dovresti aver paura che la vitamina PP possa causare lo stesso danno al corpo della nicotina.

I chimici chiamano acido 3-piridinarbarbossilico acido nicotinico. È una leggera polvere microcristallina senza odore caratteristico.

Non è prodotto nel corpo, quindi è ottenuto per fotolisi dei derivati ​​piridinici. Una volta nel corpo, l'acido nicotinico viene convertito in nicotinammide, che reagisce con NAD e NADPH.

Nel corpo, la vitamina PP è coinvolta nel metabolismo di proteine, lipidi, amminoacidi e purine, promuove la respirazione dei tessuti, aiuta a scomporre il glicogeno nel glucosio nel fegato e promuove anche la biosintesi delle sostanze benefiche.

Normalizza anche la quantità di acidi grassi e colesteridi nel sangue.

Promuove l'espansione dei piccoli vasi sanguigni del cervello, migliorando così la microcircolazione sanguigna e contrasta anche l'eccessiva coagulazione e l'ispessimento del sangue nei vasi.

Inoltre, l'acido nicotinico ha proprietà disintossicanti.

Il ruolo della vitamina nel corpo

Grazie alla sua vasta gamma di proprietà chimiche, la nicotinammide svolge un ruolo molto importante per il corpo umano.

Innanzitutto, l'acido nicotinico contribuisce alla prevenzione delle malattie cardiovascolari, prevenendo la coagulazione eccessiva del sangue, formando coaguli di sangue che bloccano i vasi sanguigni.

La niacina viene spesso prescritta come profilassi per le persone che soffrono di malattie cardiache.

Secondo le statistiche, le persone che assumono questa vitamina hanno maggiori probabilità di sopravvivere dopo l'infarto miocardico. E tutto perché l'acido nicotinico oltre a diluire il sangue dilata le pareti dei vasi sanguigni.

Inoltre, la vitamina PP stabilizza il colesterolo nel sangue, riducendo la concentrazione di colesterolo LDL dannoso sul lato interno delle arterie e aumentando la concentrazione di colesterolo HDL utile, che aiuta a depurare il sistema circolatorio dalle sostanze nocive.

Nella medicina moderna, non hanno ancora scoperto una sostanza più efficace che regola l'attività delle lipoproteine ​​rispetto all'acido nicotinico.

La niacina svolge una funzione energetica partecipando alla sintesi di energia da glucosio e grasso. Dalla presenza di questa sostanza dipende il tono e il vigore dell'intero organismo.

Inoltre, la vitamina PP supporta tutti i processi energetici nelle cellule, e la più importante di esse è il metabolismo delle proteine.

L'acido nicotinico svolge anche una funzione regolatrice, cioè partecipa alla creazione di un background ormonale: la produzione di estrogeni, progesterone, testosterone, insulina, cortisone e tiroxina. Aiuta anche i grassi a trasformarsi in sostanze simili agli ormoni - gli eicosanoidi.

In grado di rimuovere l'infiammazione della membrana mucosa del tratto gastrointestinale. Partecipa alla secrezione di succo gastrico e, di conseguenza, nella migliore digestione del cibo.

La nicotinammide aiuta a ridurre il dolore alle articolazioni dell'artrite e aumenta la mobilità.

Un ruolo importante è giocato dalla vitamina PP nelle reazioni redox del corpo - è coinvolto nella respirazione di cellule e tessuti.

Inoltre, l'acido nicotinico è in grado di neutralizzare in qualche modo i veleni che entrano nel nostro corpo: tossine e altre sostanze nocive.

Un po 'di aiuto vitaminico fornisce al sistema immunitario: in grado di trattare l'influenza lieve e le infezioni virali respiratorie acute.

Ha un effetto sedativo: calma con forte stress nervoso e mentale e stress, allevia lo stress e l'ansia, migliora l'attenzione e la memoria. Inoltre, gli scienziati hanno notato la capacità di inibire lo sviluppo della schizofrenia.

Inoltre, la bellezza della pelle, delle unghie e dei capelli dipende dalla vitamina PP.

Fabbisogno giornaliero e indicazioni per l'uso

L'assunzione giornaliera di acido nicotinico è:

Acido nicotinico

L'acido nicotinico e i suoi derivati ​​- la nicotinammide, la nicetamide costituiscono un gruppo di vitamine idrosolubili in PP. Questi composti chimicamente e biologicamente correlati nel corpo si trasformano facilmente l'uno nell'altro e quindi hanno la stessa attività vitaminica. Altri nomi di acido nicotinico sono niacina (obsoleto), vitamina PP (anti-polmone), nicotinamide.

Nella pratica clinica, l'acido nicotinico e la nicotinamide sono usati come farmaci. Tuttavia, le proprietà farmaco-terapeutiche di questi farmaci sono diverse.
L'acido nicotinico ha i seguenti effetti:

  • un effetto vasodilatatore ("effetto dell'infiammazione"), cardiotropico, aumenta la microcircolazione sanguigna;
  • ha effetto anti-colesterolemizzante - riduce la ripartizione dei grassi;
  • Ha un effetto epatoprotettivo e disintossicante, tuttavia, in dosi elevate con uso prolungato di acido nicotinico, si verifica una degenerazione grassa del fegato;
  • è un farmaco neurotropico;
  • migliora il funzionamento del cuore e dei vasi sanguigni.

L'acido nicotinico ha un effetto benefico sul metabolismo dei grassi, abbassa il colesterolo nel sangue dei pazienti con aterosclerosi, dilata i vasi sanguigni (assumendo dosi superiori a 75 mg), aiuta con capogiri, elimina l'acufene.

Le preparazioni di acido nicotinico sono utilizzate per la prevenzione e il trattamento della pellagra, con neurite, epatite, malattia vascolare cronica con una lesione primaria delle arterie della gamba (endoarterite).

L'acido nicotinico previene attacchi di cuore, riduce la depressione, allevia il mal di testa, migliora il funzionamento del tratto digestivo. Agisce positivamente nel diabete mellito lieve, nell'ulcera gastrica e ulcera duodenale, nell'enterocolite, nelle ulcere cicatrizzanti lancinanti e nelle ferite e nelle malattie infettive.

Il ruolo dell'acido nicotinico nei processi biologici

Il ruolo biologico dell'acido nicotinico è associato alla sua partecipazione alla costruzione di due coenzimi - NAD (nicotinammide adenina dinucleotide) e NADP (nicotinammide adenina din nucleotide fosfato), che fanno parte dei principali enzimi redox. I coenzimi (coenzimi) sono composti organici e naturali necessari per l'azione catalitica degli enzimi. I coenzimi funzionano come portatori di elettroni, atomi da un substrato all'altro.

La vitamina PP si lega alle proteine ​​e crea insieme a loro diverse centinaia di enzimi. Gli enzimi dell'acido nicotinico formano un "ponte" attraverso il quale gli atomi di idrogeno vengono inviati alla "fornace". Trilioni di "fornaci" sono accese nelle cellule del corpo e contribuiscono al rilascio di energia da carboidrati, grassi e proteine ​​dal cibo.

L'acido nicotinico è direttamente coinvolto nei processi di ossidazione biologica e metabolismo energetico. Essendo un componente di NAD e NADP, promuove il rilascio di energia dal cibo, la sintesi del DNA, regola i processi di respirazione cellulare.
L'acido nicotinico è coinvolto nei seguenti processi biologici:

  • respirazione cellulare, energia cellulare;
  • circolazione del sangue;
  • metabolismo di carboidrati, grassi, proteine;
  • stato d'animo;
  • dormire;
  • attività cardiaca;
  • controllo del colesterolo;
  • muscolare;
  • tessuto connettivo;
  • produzione di succhi gastrici;
  • funzioni del tubo digerente.

L'acido nicotinico aumenta l'uso di proteine ​​vegetali nel corpo, normalizza la funzione secretoria e motoria dello stomaco, migliora la secrezione e la composizione del succo pancreatico e normalizza il fegato.

Quasi tutti gli acidi nicotinici presenti nelle cellule e nei liquidi corporei sono presentati sotto forma di nicotinamide.

Prodotti contenenti acido nicotinico

La principale fonte naturale di assunzione di acido nicotinico nel corpo umano sono prodotti di origine animale:

  • organi animali - fegato, rene, muscolo, cuore;
  • alcune specie di pesci - sardina, sgombro, tonno, salmone, halibut, pesce spada, merluzzo.

Granelli di cereali, pane integrale, riso e crusca di frumento, albicocche secche, funghi, mandorle, piselli, pomodori, peperoni rossi, patate e soia sono ricchi di acido nicotinico. Un'ottima fonte di reintegro di carenza di acido nicotinico è il lievito di birra, il lievito di birra.

La tabella 1 presenta i prodotti in cui l'acido nicotinico si trova nella maggiore quantità.
Tabella 1

Il valore della vitamina dei prodotti dipende non solo dalla quantità di acido nicotinico, ma anche dalle forme in cui risiede. Così, nei legumi, è in forma facilmente digeribile, e dai cereali (segale, grano), la vitamina non viene quasi assorbita.

Nei tessuti animali, l'acido nicotinico è principalmente sotto forma di nicotinamide, nelle piante è come l'acido nicotinico. La vitamina PP viene assorbita nell'intestino tenue e viene consumata dal corpo.

L'acido nicotinico è uno dei più resistenti allo stoccaggio, alla cottura, alla conservazione delle vitamine. L'alta temperatura durante la cottura e la frittura quasi non influisce sul suo contenuto nel prodotto. La vitamina PP è resistente agli effetti di luce, ossigeno e alcali. Praticamente non perde attività biologica durante il congelamento e l'essiccazione dei prodotti. In qualsiasi trattamento, la perdita totale di acido nicotinico non supera il 15-20%.

L'acido parzialmente nicotinico può essere sintetizzato dall'amminoacido essenziale triptofano. Tuttavia, questo processo è inefficace: su decine di molecole di triptofano si forma solo una molecola di vitamine. Tuttavia, gli alimenti ricchi di triptofano (latte, uova) possono compensare la mancanza di assunzione di nicotinamide dal cibo.

Fabbisogno giornaliero di vitamina

L'acido nicotinico per bambini e adolescenti richiede quotidianamente:

  • 5 - 6 mg all'età di un anno;
  • 10 - 13 mg per bambini da 1 anno a 6 anni;
  • 15 - 19 mg all'età di 7 a 12 anni;
  • 20 mg per adolescenti da 13 a 15 anni.

Gli adulti hanno bisogno di ogni 1000 calorie consumate circa 6,6 mg di vitamina. Cioè, la necessità giornaliera di acido nicotinico per gli adulti è di 15-25 mg.
È necessario un maggiore bisogno di vitamina PP:

  • coloro che sono impegnati in duro lavoro fisico;
  • gli anziani;
  • pazienti che hanno recentemente subito gravi lesioni e ustioni;
  • persone che usano alcol e droghe;
  • persone che soffrono di malattie croniche debilitanti, inclusi tumori maligni, insufficienza pancreatica, cirrosi, sprue;
  • in caso di sovraccarico nervoso;
  • bambini piccoli nati con disturbi metabolici (disturbi congeniti causati da anomalie nel set cromosomico);
  • donne in gravidanza e in allattamento.

La perdita di acido nicotinico è causata dal consumo eccessivo di zucchero, dolci e bevande zuccherate. La nicotina riduce l'assorbimento di vitamina PP. Pertanto, le persone che sono dipendenti dalla nicotina possono anche aver bisogno di prenderlo.

L'assunzione a lungo termine di grandi dosi di leucina può portare a una carenza di triptofano e acido nicotinico.

Ipovitaminosi e ipervitaminosi

Con insufficiente assunzione di acido nicotinico nell'uomo, si sviluppano i seguenti primi sintomi di ipovitaminosi: stanchezza generale, letargia, apatia, diminuzione delle prestazioni, insonnia, perdita di appetito, perdita di peso, mal di testa, disturbi della coscienza, memoria alterata, indigestione, irritabilità, depressione.

La carenza di acido nicotinico secondario si verifica in un certo numero di malattie del tratto gastrointestinale, neurite, dermatosi allergica, avvelenamento da piombo, benzene e tallio.

Sintomi tardivi di carenza di acido - malattia di Pellagra.

Nei mammiferi, l'ipervitaminosi (dosi ultra elevate di vitamina PP) non può essere causata. Le riserve di acido nicotinico non si accumulano nei tessuti. Il suo eccesso viene immediatamente escreto nelle urine. Livelli elevati di acido nicotinico possono essere accompagnati da una sgradevole sensazione di "febbre cutanea".

Diagnosi della sicurezza dell'acido nicotinico del corpo

Indicatore della sicurezza del corpo umano con vitamina PP è l'escrezione urinaria dei principali prodotti metabolici dell'acido nicotinico - N-metilnicotinammide e metil-2-piridone-5-carbossiammide. Normalmente, 7-12 mg vengono escreti con le urine al giorno.

La diminuzione dell'escrezione di acido urinario indica che il corpo non è sufficientemente rifornito di vitamina PP e che è possibile sviluppare una carenza vitaminica. La concentrazione dei metaboliti di acido nicotinico e nicotinamide aumenta drammaticamente quando sono eccessivi nel corpo.

Di particolare valore è lo studio del contenuto quantitativo di N-metilnicotinammide dopo un carico di acido nicotinico o nicotinamide. Questo è l'unico criterio per determinare la sicurezza dell'organismo con questa vitamina. Il livello della vitamina PP stessa o delle sue forme di coenzima nel sangue non può essere decisivo, poiché anche nella grave pellagra il loro contenuto differisce poco da quello negli individui sani.

I test di laboratorio per la rilevazione del deficit di acido nicotinico sono l'analisi delle urine n. 1 per la metilnicatinammide e l'analisi delle urine per 2-piridone / n. 1 per la metilnicatinammide.

I risultati dei test non sono sempre convincenti.

I metodi chimici per l'acido nicotinico quantitativo comprendono la reazione di determinare l'acido nicotinico con il cianuro di bromo.

Acido nicotinico e nicotinamide nelle malattie cardiovascolari

Una delle principali cause di danno e morte cellulare durante la carenza di ossigeno (ischemia acuta) è l'insufficienza di sviluppo dell'approvvigionamento energetico. È associato sia al maggiore consumo di energia (sistemi di disintossicazione, attivazione del trasporto adenosina trifosfati) sia alla insufficiente formazione di molecole biologiche che sono in grado di accumulare e trasferire energia durante la reazione a causa del danneggiamento delle membrane mitocondriali e di altri.

La concentrazione di sostanze coinvolte nei processi di scambio di energia varia notevolmente. Durante l'ischemia, una cascata di reazioni fisiologiche e patofisiologiche si sviluppa a livello molecolare:

  1. L'apporto di sangue al cervello è ridotto. Riduce rispettivamente l'erogazione di ossigeno dal flusso sanguigno alle cellule. E poiché l'ossigeno partecipa alle reazioni di formazione di energia, si sviluppa la fame di ossigeno - uno stato ipossico. La cellula perde la capacità di ossidare un certo numero di substrati energetici.
  2. L'aumento della carenza di ossigeno è accompagnato da una diminuzione del contenuto di adenosina trifosfato (ATP) - una fonte di energia.
  3. Nelle fasi finali della fame di ossigeno, il livello di carenza di energia diventa sufficiente per innescare i principali meccanismi che portano alla distruzione dell'attività vitale e alla morte cellulare.
  4. La concentrazione di adenosina monofosfato (AMP) sta rapidamente aumentando. E questo è un ulteriore meccanismo di distruzione delle membrane cellulari.
  5. Il disturbo del metabolismo energetico si sta rapidamente sviluppando. Questo porta alla morte delle cellule necrotiche.
  6. Cambiando lo stato delle strutture e dei recettori della membrana si innesca un singolo meccanismo molecolare finalizzato alla risposta del tessuto cerebrale ad un effetto dannoso. La riduzione acuta del flusso sanguigno cerebrale (ischemia cerebrale) attiva un complesso di programmi genetici che portano alla trasformazione sequenziale delle informazioni ereditarie di un gran numero di geni.
  7. La prima risposta del tessuto cerebrale a una diminuzione del flusso sanguigno cerebrale è una diminuzione della sintesi dell'RNA messaggero e delle proteine ​​- una reazione poli (ADP-ribosil) - una modifica delle proteine. L'enzima poli (ADP-ribosio) -polymerase (PARP) è coinvolto in questa reazione.
  8. Il donatore di ADP-ribosio è il nicotinammide dinucleotide (NAD). L'enzima poli (ADP-ribosio) -polymerase (PARP) inizia molto attivamente (500 volte più forte) per consumare nicotinamide, riducendo notevolmente il suo contenuto all'interno della cellula. E poiché la nicotinammide dinucleotide regola i processi vitali nella cellula, la sua deficienza provoca la morte cellulare secondo la variante della necrosi.

L'uso della protezione farmacologica del cervello riduce il rischio di ischemia cerebrale durante la sospensione temporanea del flusso sanguigno nella nave di supporto. A tale scopo vengono utilizzati i preparati che inibiscono (inibiscono) l'attività dell'enzima cellulare poli (ADP-ribosio) -polimerasi. Viene impedito un forte calo del livello di nicotinamide e aumenta la sopravvivenza cellulare. Questo riduce il danno tissutale associato a ictus ischemico e infarto del miocardio.

Tra gli inibitori attivi (sostanze che sopprimono il flusso dei processi enzimatici) è la nicotinamide. Per struttura e azione, è vicino all'acido nicotinico, partecipa ai processi redox nel corpo. La nicotinamide ha un alto effetto selettivo sull'enzima poli (ADP-ribosio) -polimerasi. Ha anche un numero di effetti non specifici:

  • agisce come antiossidante;
  • influenza i processi metabolici di glucosio, lipidi e nucleotidi;
  • inibisce la sintesi totale di DNA, RNA e proteine.

La nicotinammide previene lo sviluppo di gravi disturbi metabolici nel cervello, attiva il lavoro dei sistemi di metabolismo energetico nella cellula, contribuendo a preservare lo stato energetico della cellula.

Preparati di combinazione contenenti acido nicotinico sono ampiamente utilizzati per disturbi della circolazione cerebrale, infarto miocardico, endarteriite versata, malattia di Raynaud, cioè in tutti i casi in cui la circolazione del circolo (circonferenziale) è in realtà l'unico modo per preservare le capacità funzionali dei tessuti.

Dati sperimentali e clinici mostrano che la vitamina PP rilassa i vasi coronarici spasmodici, quindi l'acido nicotinico come parte dei farmaci Nikovirin e Nikoshpan è usato con successo per l'angina pectoris.

Attivando specifici enzimi - fibrinasi tissutali, l'acido nicotinico migliora l'attività del sangue per sciogliere i coaguli di sangue intravascolari.

L'acido nicotinico abbassa il colesterolo nel sangue

Una delle misure preventive associate ai disturbi acuti della circolazione cerebrale è la riduzione del livello di colesterolo nel sangue. L'acido nicotinico interferisce con il rilascio di acidi grassi e quindi riduce il livello di colesterolo nel sangue.

L'acido nicotinico è stato usato come agente ipolipememico dal 1955. In una grande dose, ha un effetto diverso sul metabolismo dei lipidi:

  • inibisce la degradazione dei grassi nel tessuto adiposo, che limita il rilascio di acidi grassi liberi nel fegato, alla fine inibisce la sintesi epatica di trigliceridi e lipoproteine ​​a densità molto bassa (VLDL);
  • aumenta la scissione di VLDL nel sangue;
  • abbassa i livelli ematici di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), esaurendo i loro precursori - lipoproteine ​​a bassissima densità;
  • aumenta il livello di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL).

L'acido nicotinico a dosi di 3-6 g al giorno riduce la quantità di colesterolo, lipoproteine ​​a bassa densità del 15-25% dopo 3-5 settimane di terapia, riduce il livello dei trigliceridi (molecole grasse) di lipoproteine ​​a densità molto bassa del 20-80% dopo 1-4 giorni, aumenta il contenuto di colesterolo delle lipoproteine ​​ad alta densità del 10-20%, previene la comparsa di lipoproteine ​​(a).

I pazienti sono molto meglio tollerati dall'acido nicotinico quando usati in forme di dosaggio con azione prolungata. Si tratta di Nycobid Tempules (compresse microincapsulate a rilascio rapido e lento), Layer-Niacin (un composto di acido nicotinico con un poligel), Enduracina (matrici di cera tropicale contenenti acido nicotinico).

L'assunzione di solo acido nicotinico in una dose giornaliera di 3 ge in combinazione con altri farmaci riduce l'incidenza di infarto miocardico non fatale, ictus e la necessità di un intervento chirurgico sul cuore e sui vasi sanguigni. Nei pazienti che ricevono acido nicotinico, segni di regressione dell'aterosclerosi coronarica, si nota una diminuzione della frequenza di progressione delle lesioni aterosclerotiche.

L'azione cardiotropica dell'acido nicotinico

Con l'uso ripetuto di acido nicotinico nel miocardio danneggiato, il contenuto di acidi piruvico e acido lattico diminuisce, mentre aumenta il contenuto di glicogeno e adenosina trifosfato.

Una migliore microcircolazione dovuta all'espansione dei capillari aumenta l'arricchimento di ossigeno del miocardio. Come risultato della normalizzazione dei processi biochimici, anche l'attività contrattile del miocardio è migliorata (l'effetto cardiotonico dell'acido nicotinico).

L'acido nicotinico potenzia l'azione dei farmaci a base di erbe che a dosi cardinali hanno effetti cardiotonici e antiaritmici - glicosidi cardiaci. I farmaci sono usati per trattare l'insufficienza cardiaca. L'uso di acido nicotinico in combinazione con glicosidi digitalici è particolarmente efficace.

Effetto epatotropico della vitamina PP

L'acido nicotinico influisce sulla funzionalità epatica. L'effetto epatotropico si esprime nella stimolazione della secrezione e dell'escrezione della bile, nella stimolazione delle funzioni di formazione del glicogeno e delle proteine ​​del fegato.
L'acido nicotinico è indicato:

  • con varie intossicazioni di natura professionale - avvelenamento con anilina, benzene, tetracloruro di carbonio, idrazina;
  • nell'avvelenamento domestico;
  • con intossicazione da farmaci con barbiturici, farmaci anti-tubercolosi, sulfonamidi;
  • con epatite tossica.

Sotto l'azione dell'acido nicotinico, aumenta la capacità di disintossicazione del fegato - aumenta la formazione di acidi glucuronici accoppiati, che si formano nel processo di disintossicazione; i prodotti tossici del metabolismo e i composti tossici esterni sono sostituiti.

Azione neurotropica dell'acido nicotinico

I farmaci neurotropi sono farmaci che hanno un effetto sul sistema nervoso centrale e periferico. L'acido nicotinico è coinvolto nella biosintesi degli ormoni che influenzano la psiche umana.

La serotonina "ormone della felicità" è formata dal triptofano. La serotonina influenza il sonno e l'umore di una persona. Poiché l'acido nicotinico è assolutamente indispensabile per la produzione di energia nelle cellule del corpo, quindi con la sua carenza una percentuale significativa di triptofano si trasforma in acido nicotinico. Più il triptofano viene speso per l'energia, meno è lasciato per calmare i nervi e dormire bene. La mancanza di serotonina porta all'insonnia, scarsa concentrazione, depressione, nervosismo, depressione, allucinazioni e talvolta schizofrenia.

L'acido nicotinico è l'unica vitamina che è indirettamente coinvolta nel metabolismo ormonale nel corpo umano. Le sue proprietà neurotropiche si manifestano con l'aumento dei processi inibitori. Il rafforzamento dei processi inibitori sotto l'azione dell'acido nicotinico ha un effetto benefico sull'organismo nel suo insieme: l'efficienza aumenta, il numero di reazioni inadeguate diminuisce.

L'acido nicotinico è usato nel trattamento di stati nevrotici e psicotici, delirium tremens (disturbi della coscienza) e alcolismo cronico. Potenzia l'azione dei neurolettici e dei barbiturici, indebolisce l'effetto della caffeina e della fenamina.

La nicotinamide si riferisce a farmaci di azione mista con una vasta gamma di applicazioni. Fa parte del citoflavina farmaco. Questo è un complesso bilanciato di componenti, la cui combinazione efficace ha un effetto di regolazione sinergica su tutte le principali vie metaboliche nel sistema nervoso centrale, che sono più o meno disturbate durante l'ischemia cerebrale.

La citoflavina riduce il grado di deficit neurologico e accelera il recupero delle funzioni nell'ictus ischemico. Il farmaco influenza i principali processi fisiopatologici che si verificano durante la lesione ischemica delle strutture neuronali del cervello:

  • ripristina i fattori di protezione antiossidanti;
  • attiva processi e reazioni di formazione di energia;
  • inibisce la reazione dello stress ossidativo, aumentando la capacità delle cellule di utilizzare glucosio e ossigeno;
  • stimola la sintesi proteica all'interno delle cellule.

Grazie a questi numerosi effetti, vi è un miglioramento nel flusso sanguigno coronarico e cerebrale, la stabilizzazione dell'attività metabolica nelle cellule del sistema centrale, che si manifesta clinicamente con una diminuzione del deficit neurologico esistente e il ripristino delle funzioni compromesse.

La nicotinamide fa parte del farmaco metabolico combinato Cockarnit (prodotto da World Medicine, Regno Unito). Il farmaco è indicato per il trattamento sintomatico delle complicanze del diabete mellito - polineuropatia diabetica.

La nicotinamide migliora la conduzione nervosa e il flusso sanguigno nei nervi del diabete mellito, riduce l'ossidazione lipidica, la formazione di radicali liberi e prodotti secondari di ossidazione dei lipidi. Il farmaco ha molteplici effetti e bassa tossicità a dosi elevate nel trattamento dei pazienti, il che è confermato dai risultati di numerosi studi.

Pellagra (carenza di acido nicotinico): sintomi e trattamento

La pellagra (dall'italiana pelle agra - ruvida pelle) è una malattia associata ad un'insufficiente assunzione o assorbimento incompleto dell'acido nicotinico. La base della malattia è una violazione dell'energia delle cellule e della loro capacità di dividersi attivamente.

In passato, la pellagra si sviluppava dove il mais era il cibo base. In questa coltura di cereali, l'acido nicotinico si trova in una forma difficile da assorbire, è povero di triptofano, da cui la vitamina può essere sintetizzata. Le principali regioni di presenza di pellagra erano il sud dell'Europa, l'Africa, l'America Latina, gli stati meridionali degli Stati Uniti. Nella Russia zarista, la malattia si è verificata in Bessarabia (Moldavia), in misura minore in Georgia.

La causa principale dello sviluppo del deficit di acido nicotinico tra gli abitanti del nostro paese sono le malattie croniche del tratto gastrointestinale (enterite, colite) associate a una violazione del suo assorbimento.

Cause della malattia

La causa della malattia non è solo un basso contenuto di acido nicotinico nei prodotti alimentari, ma anche:

  • contenuto insufficiente di triptofano;
  • alto contenuto di leucina nel cibo, che inibisce la sintesi di NADF nel corpo;
  • bassi livelli di piridossina;
  • la presenza nei prodotti a base di cereali di niacitina e niacinogeno, nonché le relative forme di acido nicotinico, non assorbite dall'organismo.

Nei bambini, la pellagra di solito si sviluppa con una dieta squilibrata con una predominanza di carboidrati. In casi molto rari, la malattia si sviluppa nei bambini allattati al seno a causa di un insufficiente contenuto nutrizionale della madre che allatta le vitamine.

Processi patologici che si verificano durante la malattia

Quando la pellagra colpisce la pelle, gli organi del tratto gastrointestinale e il sistema nervoso. La gravità del processo dipende dallo stadio e dalla forma della malattia.
I cambiamenti nella pelle appaiono come macchie estese di colore rosso-marrone, traboccanti di sangue, con confini netti di danno. La pelle si gonfia, ispessita. Negli ultimi stadi della malattia, si verifica atrofia dell'epidermide.

Eruzioni o ulcere compaiono nella cavità orale. La lingua rosso vivo edematosa con ulcerazioni dolorose successivamente viene laccata. I cambiamenti atrofici si verificano nell'epitelio tegumentario della faringe e dell'esofago, la membrana mucosa dell'intestino tenue e crasso.

Lo stomaco, il pancreas e il fegato sono di dimensioni ridotte. La mucosa dello stomaco è anemica con singole emorragie, le pieghe sono lievi. La secrezione delle ghiandole digestive è soppressa, si verifica l'achilia - l'assenza di acido cloridrico e l'enzima pepsina nel succo gastrico. La distrofia grassa delle sue cellule attive di epatociti è osservata nel fegato.

Nel cervello e nel midollo spinale, così come nel sistema nervoso periferico, i cambiamenti distrofici dei neurociti vengono rilevati con segni di neuronofagia: le cellule nervose danneggiate o degenerativamente alterate vengono distrutte e rimosse dal corpo con l'aiuto dei fagociti - cellule del sistema immunitario.

Disturbi metabolici significativi e funzioni di molti organi portano a cambiamenti distrofici e degenerativi in ​​quasi tutti gli organi e tessuti. Reni, polmoni, cuore, milza sono interessati.

Sintomi di Pellagra

Pellagra si verifica a scuola e nell'adolescenza, nella prima infanzia - molto raramente. In generale, gli adulti all'età di 20-50 anni si ammalano.
Il quadro clinico di pellagra è caratterizzato da tre manifestazioni principali:

  • dermatite - lesioni cutanee in aree simmetriche accessibili all'azione della luce solare (da cui il nome della malattia);
  • la diarrea è una malattia del tratto gastrointestinale;
  • la demenza è un disturbo mentale con perdita di memoria, demenza e delirio.

I segni di malattia di solito si verificano entro la fine dell'inverno. I pazienti sono deboli da 3 a 5 volte al giorno e più spesso. Sgabello libero da sangue e muco, acquoso, con un odore putrido.
Inoltre, vi è una sensazione di bruciore nella cavità orale e grave sbavando. Labbra gonfie e screpolate. Le ulcere appaiono sulle gengive e sotto la lingua. Caratterizzato da cambiamenti di lingua. All'inizio il dorso è coperto da una fioritura di colore bruno-nero, i bordi e la punta sono di colore rosso vivo. A poco a poco, il rossore passa su tutta la superficie della lingua, diventa liscia e lucente.
Quindi compare l'eritema pellagratico: nelle aree aperte (viso, collo, retro delle mani e dei piedi), la pelle si arrossa, si gonfia e prude sotto l'azione del sole. A volte si formano delle vesciche che scoppiano e lasciano umide. Dopo alcuni giorni, si verifica una desquamazione squamosa. Con una diminuzione dell'infiammazione delle aree interessate della pelle rimane persistente pigmentazione grigiastro-bruna, meno spesso vi è una depigmentazione del tipo di vitiligine.

La funzione dei nervi periferici e del sistema nervoso centrale è compromessa. Ci sono vertigini, mal di testa. L'apatia è sostituita dalla depressione. Le psicosi, le psiconevrosi si sviluppano, si osservano allucinazioni nei casi gravi, si verificano convulsioni e si sviluppa un ritardo mentale.

Nella prima infanzia, i sintomi classici della pellagra non sono così pronunciati. Infiammazioni della lingua, disturbi del tratto gastrointestinale, arrossamento della pelle predominano. I cambiamenti nella psiche sono rari.

La complicazione più grave della pellagra è l'encefalopatia (danno cerebrale organico) con reazioni psicotiche.

Diagnosi della malattia

La diagnosi si basa sulle manifestazioni cliniche caratteristiche della malattia, sui dati sulla natura della nutrizione, sugli studi biochimici. La pellagra è caratterizzata dal contenuto di NI-metilnicotinammide nell'urina giornaliera al di sotto di 4 mg, il contenuto di acido nicotinico è inferiore a 0,2 mg. Il contenuto in sangue e urina di altre vitamine di gruppo B diminuisce.

trattamento

Tutti i pazienti con manifestazioni fresche e ricorrenti di pellagra sono ospedalizzati.

Il trattamento dei pazienti con carenza di acido nicotinico comprende una dieta ricca di vitamina PP, contenente abbastanza proteine. In forme più lievi di carenza di vitamine, le vitamine sono prescritte in compresse. I pazienti che soffrono di insufficiente assorbimento di nutrienti nell'intestino tenue, vengono iniettati.
La dose giornaliera raccomandata per il trattamento è di 300 mg di vitamina suddivisa in 2 o 3 dosi. Il trattamento continua per 3 o 4 settimane.

Le dosi terapeutiche di acido nicotinico sono preferibilmente somministrate sotto forma di nicotinamide, che ha un numero significativamente minore di effetti collaterali rispetto all'uso di acido nicotinico.

Quando i disturbi mentali prescrivono basse dosi di neurolettici (aminazina, frenolone, triftazina) in combinazione con antidepressivi (amitriptilina) e tranquillanti (seduxen), che vengono somministrati per via intramuscolare o endovenosa. Nei casi di psicosindrome organica, alte dosi di tiamina o nootropile sono prescritte sotto forma di cicli ripetuti.

Dal momento che la pellagra mostra segni di deficienza di altre vitamine del gruppo B, così come gli aminoacidi del triptofano, il piano di trattamento include l'introduzione di una complessa preparazione di vitamina B.

Dopo l'inizio del trattamento, i sintomi di disagio gastrointestinale scompaiono dopo pochi giorni. Segni di demenza e dermatite migliorano significativamente durante la prima settimana di terapia. Se la pellagra ha acquisito una forma cronica, il recupero richiede un periodo di trattamento più lungo, ma l'appetito del paziente e le condizioni fisiche generali migliorano rapidamente.

prevenzione

Una dieta equilibrata e diversificata con un contenuto sufficiente nella dieta di cibi ricchi di acido nicotinico, arricchimento di farina di mais e cereali, farina di frumento di acido nicotinico più alto e di prima scelta, educazione sanitaria della popolazione.

Pellagra secondario

L'incidenza della pellagra descritta in pazienti affetti da malattie del sistema anahlorgidriey digerente (mancanza di acido cloridrico) per il cancro esofageo, ulcere, cancro e lesioni sifilitiche di ulcere gastriche e duodenali, colite ulcerosa cronica, tubercolosi, dopo dissenteria, dopo operazioni su organi digestivi, in alcolismo cronico, trattamento della tubercolosi isoniazidica.

Farmaci dell'acido nicotinico

Nella pratica clinica, vengono utilizzati acido nicotinico e derivati, la forma a lento rilascio di Niaspan ed Enduracin. Negli Stati Uniti, una combinazione fissa di acido nicotinico e lovastina - Advicor è usato. Le forme di rilascio sostenute dall'acido nicotinico sono meglio tollerate, ma sono meno efficaci nel ridurre i lipidi.

Acido nicotinico: istruzioni per l'uso

Azione farmacologica

L'acido nicotinico è un agente antipellagratico specifico (vitamina PP). Migliora il metabolismo dei carboidrati, ha un effetto vasodilatatore, anche sui vasi del cervello, ha attività ipolipememizzante. L'acido nicotinico 3-4 g al giorno (grandi dosi) riduce il contenuto di trigliceridi e lipoproteine ​​a bassa densità nel sangue, riduce il rapporto colesterolo / fosfolipidi nelle lipoproteine ​​a bassa densità. Ha proprietà disintossicanti.

Forme di dosaggio

L'acido nicotinico è disponibile sotto forma di compresse e soluzione iniettabile.
Iniezioni sottocutanee e intramuscolari della vitamina sono dolorose. La soluzione endovenosa deve essere somministrata lentamente, poiché può verificarsi una forte diminuzione della pressione sanguigna.

struttura

Una compressa contiene: acido nicotinico 0,05 g - principi attivi; glucosio, acido stearico - eccipienti.
Un millilitro di soluzione iniettabile contiene: acido nicotinico 10 mg - il principio attivo; Bicarbonato di sodio, acqua per preparazioni iniettabili - eccipienti.

testimonianza

Prevenzione e trattamento della pellagra (avitaminosi PP).

Terapia combinata dei disturbi ischemici della circolazione cerebrale, distruzione delle malattie vascolari degli arti inferiori (endoarterite obliterante, malattia di Raynaud) e problemi renali, complicanze del diabete mellito - polineuropatia diabetica, microangiopatia.

Malattie epatiche: epatite acuta e cronica, gastrite con bassa acidità, neurite del nervo facciale, varie intossicazioni (professionali, mediche, alcoliche), ferite non cicatrizzate e ulcere.

Controindicazioni

Il farmaco è controindicato nei seguenti casi:

  • ipersensibilità ai componenti del farmaco;
  • ulcera gastrica e ulcera duodenale nella fase acuta;
  • ipertensione arteriosa grave;
  • gotta;
  • iperuricemia, nefrolitiasi, cirrosi epatica, diabete mellito scompensato;
  • gravidanza e periodo di allattamento.

Metodo di utilizzo dell'acido nicotinico e dosaggio

È applicato come prescritto da un medico.
Le compresse di acido nicotinico sono assunte per via orale dopo un pasto.
Come un agente antipellagico prescritto:

  • adulti - acido nicotinico, 0,1 g 2-4 volte al giorno (dose massima giornaliera - 0,5 g);
  • bambini - da 0,0125 a 0,05 g 2 - 3 volte al giorno a seconda dell'età.

Il corso del trattamento dura da 15 a 20 giorni.
Gli adulti con disturbi cerebrovascolari ischemiche, spasmi degli arti, gastrite con bassa acidità, neurite del nervo facciale, ferite e ulcere raccomandati acido nicotinico somministrato in una singola dose di 0,05 - 0,1 g, in una dose giornaliera - 0,5 g Corso trattamento - 1 mese.

Effetti collaterali

Sono possibili reazioni allergiche, vertigini, arrossamento del viso, sensazione di corsa alla testa, parestesia (sensazione di intorpidimento, perdita di sensibilità, pelle d'oca, formicolio). In questo caso, la dose deve essere ridotta o interrotta.

Con l'uso a lungo termine di acido nicotinico in grandi dosi, è possibile sviluppare il fegato grasso, iperuricemia, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche e della fosfatasi alcalina, una diminuzione della tolleranza al glucosio.

overdose

Il sovradosaggio è improbabile.
L'acido nicotinico in individui con intolleranza individuale può causare arrossamento del viso e parte superiore del busto, vertigini, sensazione di afflusso di sangue alla testa, orticaria, parestesia. Questi fenomeni passano da soli e non richiedono un trattamento speciale.

Terapia di controllo, precauzioni

Per prevenire le complicanze nel fegato per l'uso prolungato di acido nicotinico in dosi elevate si consiglia di includere nella dieta alimenti ricchi di metionina (cagliata) o utilizzando la metionina, l'acido lipoico, e altri lipotropi Essentiale.

Con cautela dovrebbe essere usato acido nicotinico in gastrite con acidità, ulcera gastrica e ulcera duodenale. Nel processo di trattamento con vitamina, soprattutto le grandi dosi, dovrebbe essere attentamente monitorato la funzione del fegato.

Interazione con altri farmaci

La consultazione con il medico è necessaria se l'acido nicotinico sarà usato contemporaneamente ad altri farmaci.

Incompatibilità farmaceutica Non mescolare con una soluzione di cloruro di tiamina (si verifica la distruzione della tiamina).

Potenzia l'azione di agenti fibrinolitici, antispastici e glicosidi cardiaci, potenzia l'effetto epatotropico tossico dell'alcol.

Bisogna fare attenzione quando si combinano con farmaci antiipertensivi (possibilmente migliorata azione ipotensiva), anticoagulanti, acido acetilsalicilico a causa del rischio di emorragie.

Riduce la tossicità della neomicina e impedisce loro di ridurre la concentrazione di colesterolo e lipoproteine ​​ad alta densità. Indebolisce l'effetto tossico dei barbiturici, farmaci anti-tubercolari, sulfonamidi.

I contraccettivi orali e l'isoniazide rallentano la conversione del triptofano in acido nicotinico e possono quindi aumentare la necessità di acido nicotinico.

Gli antibiotici possono aumentare il flusso di acido nicotinico.

L'acido nicotinico è disponibile senza prescrizione medica.

nicotinamide

Indicazioni per l'uso di nicotinamide - ipovitaminosi e avitaminosi di PP, così come lo stato di aumento del fabbisogno corporeo di vitamina PP:

  • alimentazione inadeguata e squilibrata (incluso parenterale);
  • malassorbimento, anche in presenza di disfunzione pancreatica;
  • perdita di peso veloce;
  • diabete;
  • febbre prolungata;
  • gastrectomia;
  • La malattia di Hartnup;
  • malattie della zona epatobiliare - epatite acuta e cronica, cirrosi;
  • ipertiroidismo;
  • infezioni croniche;
  • malattie del tratto gastrointestinale - gastrite ipo- e anacida, enterocolite, colite, enteropatia del glutine, diarrea persistente, sprue tropicale, morbo di Crohn;
  • tumori maligni;
  • malattie della regione orofaringea;
  • stress prolungato;
  • gravidanza (in particolare con nicotina e tossicodipendenza, gravidanze multiple);
  • periodo di allattamento.

Come vasodilatatore la nicotinamide non viene utilizzata. La nicotinamide non ha un effetto ipolipemizzante.

A causa della reazione neutra della soluzione, la nicotinamide non causa una reazione locale con iniezioni. A differenza dell'acido nicotinico, il farmaco non ha un marcato effetto vasodilatatore, pertanto non si osserva alcun fenomeno di infiammazione quando si utilizza la nicotinamide.

Il farmaco è prescritto per bocca e iniezione.

Acido nicotinico per capelli

Quando applicato sul cuoio capelluto, l'acido nicotinico espande i vasi sanguigni periferici, aumenta la circolazione sanguigna, migliora il trasporto di ossigeno e di microelementi benefici, migliora i processi metabolici nei tessuti, previene la perdita dei capelli e stimola la loro crescita accelerata.

Le istruzioni per l'uso della soluzione per capelli indicano che quando si utilizza l'acido nicotinico, la calvizie viene sospesa, i capelli diventano più spessi, diventano lucenti e setosi. Inoltre, l'acido nicotinico supporta la normale pigmentazione dei capelli, come profilassi contro i capelli grigi.
Acido nicotinico incluso nel prodotto con uso regolare:

  • risveglia i follicoli piliferi inattivi e promuove la crescita dei capelli stimolando la microcircolazione;
  • ripristina e rigenera i bulbi danneggiati;
  • previene la caduta dei capelli, rinforza le radici e contrasta il consolidamento del collagene attorno alla radice dei capelli;
  • promuove la produzione di melanina - un pigmento che rende i ricci brillanti, preserva il loro colore, previene l'aspetto prematuro dei capelli grigi.

Il farmaco non secca la pelle in caso di uso ripetuto, come evidenziato da test dermatologici.

Metodo di applicazione dell'acido nicotinico: tubo-contagocce aperto immediatamente prima dell'uso. Applicare il contenuto del tubo immediatamente dopo il lavaggio sul cuoio capelluto, distribuendo uniformemente l'acido sull'intera superficie con movimenti massaggianti. Non lavare l'agente applicato.

Leggero pizzicore e arrossamento del cuoio capelluto dopo l'applicazione del prodotto a causa di una maggiore microcircolazione ed è normale.

Utilizzare l'acido nicotinico 1 volta in 3 giorni. Corso consigliato - 14 procedure. Può essere ripetuto una volta ogni tre mesi.

Nonostante tutti i vantaggi, l'acido nicotinico non è stato ampiamente utilizzato nella pratica clinica. Ciò è dovuto ai numerosi effetti collaterali che accompagnano l'assunzione di vitamina PP in dosi elevate.